Sei sulla pagina 1di 3

13

Musica:
3. ECCOMI (Salmo 39) Marco Frisina

r T r r T

(Ob)
Re

1
Re Sol
Fa 5 m Sol

4= iJ

f r
Ec co m i , ec co - m i

Do 7+ M i m
Re La S i m

AJL_

7
Si - gno - re io ven go Ec co-mi,

-TS*- ^ - -Ji J
r La

i2
R La4 Si m

i
Sol
A

za:

ec - co- m i , si com-piainme la tua vo - lon-ta

r
rJ

T
Sol i Re
T
Sol 31 m
T T'f
A- A) A La4 La A
J J
r r
Propriet R U G G I N E N T I EDITORE - 20141 Milano, Via Cuore Immacolato di Maria, 4
Copyright 1987 by RUGGINENTI EDITORE Milano . !2 RE 7472
12
Testo:

3. ECCOMI (Salmo 39) dal Salmo 39 (40)

Alcuni versetti di questo Salmo 39 (40) sono messi in bocca a Cristo dall'autore della Lettera agli
Ebrei, nel momento in cui Egli offre la sua disponibilit gioiosa alla missione di salvezza che il Padre
gli affida (Eb 10,5-7).
Ogni credente deve fare proprio T'eccomi" di Ges, entrando cos nella Storia della Salvezza;
facendo eco alla fede di A b r a m o , di tutti i profeti, di Maria e degli apostoli, il credente continua a
realizzare nel mondo la missione di salvezza di Ges.

Eccomi, eccomi!
Signore io vengo.
Eccomi, eccomi!
Si compia in me la tua volont.
Nel mio Signore ho sperato
e su di me s' chinato,
ha dato ascolto al mio grido,
m'ha liberato dalla morte.
I miei piedi ha reso saldi,
sicuri ha reso i miei passi.
H a messo sulla mia bocca
un nuovo canto di lode.
II sacrificio non gradisci,
ma m'hai aperto l'orecchio,
non hai voluto olocausti,
allora ho detto: Io vengo!
Sul tuo libro di me scritto:
Si compia il tuo volere.
Questo, mio Dio, desidero,
la tua legge nel mio cuore.
La tua giustizia ho proclamato,
non tengo chiuse le labbra.
N o n rifiutarmi, Signore,
la tua misericordia.