Sei sulla pagina 1di 96

SETTIMA

EDIZIONE

TRENTINO
BOOK
FESTIVAL
www.trentinobookfestival.it

PATROCINI

REGIONE TRENTINO PROVINCIA AUTONOMA COMUNE DI


ALTO ADIGE DI TRENTO CALDONAZZO

MAIN SPONSORS INIZIATIVA REALIZZATA


CON IL CONTRIBUTO DI

MOBYDICK
Scritture
MOBYDICK
LIBRI & GIOCATTOLI

PARTNER

MEDIA E TECHNICAL PARTNER

NATURA E
AMBIENTE
VIGOLO VATTARO
Altopiano della Vigolana
0461.848646
TRENTO
Quartiere Le Albere
0461.036036

www.dolcementemarzari.it
Il festival ritorna nel 2017 con la settima edizione. Caldonaz-
zo, per tre giorni, diventa il centro di eventi, mostre, dibat-
titi, presentazioni di libri ed incontri con scrittori, giornalisti
e musicisti. Una kermesse letteraria importante per il nostro
territorio e per il Trentino, un evento unico nel suo genere,
una vera e propria eccellenza culturale che nel tempo ha
trovato sempre maggiore risalto, grazie allimpegno dellAssociazione di Pro-
mozione Sociale Balene di Montagna e del Direttore artistico Pino Loperfido.
La cultura, come la si vive al Trentino Book Festival unemozione. Non un
oggetto da mettere in vetrina, ma una forza viva che ti trasforma, modifica
il paesaggio circostante, le vie e le piazze, non ti lascia come ti aveva preso,
ti consente di vivere unesperienza indimenticabile. il piacere di incontrarsi,
informarsi, discutere e confrontarsi, per condividere passioni intellettuali, per
scambiare un saluto con gli autori pi amati. quindi con grande soddisfazione
che saluto questiniziativa che lAmministrazione Comunale ha sostenuto ed
incoraggiato fin dal suo esordio. Perch le storie sono la nostra stessa vita.
Giorgio Schmidt, Sindaco di Caldonazzo

La valutazione dellimpatto sul territorio e sulla comunit


del Trentino Book Festival in questi primi sei anni di attivit
non pu che essere positiva. Ha saputo definire opportunit
di crescita culturale, sociale, relazionale e, ultimo ma non
ultimo, di sviluppo economico. Si costruito negli anni
una reputazione, un riconoscimento nazionale legato s
al prodotto, ma anche al metodo di realizzazione di una proposta capace di
affrontare la contemporaneit nella sue diverse articolazioni. La forza motrice
del Festival la forte componente associativa locale, capace di far crescere di
anno in anno una sorta di autostima sociale collettiva. Non un uomo solo al
comando infatti, ma lidea di un uomo che ha saputo costruire e motivare una
squadra. Un progetto in espansione, di alto profilo che ha voluto partire gi
grande e si arrogato fin dallinizio la capacit di volare alto per ampliare gli
orizzonti, senza cedere alla tendenza conservativa di valorizzazione esclusiva
dei talenti locali, ma riuscendo a proporre autori consolidati ed esordienti
attraverso piccole e grandi case editrici. Una proposta che sulla scia della
Settimana Enigmistica vanta il pi alto numero di imitazioni! Ma lalchimia
artefice di uneccellenza come il TBF non riproducibile perch si fonda sulle
persone, sulle relazioni: un capitale davvero unico e irripetibile.
Marina Eccher, Assessore alle associazioni e volontariato,
sport, commercio e turismo, eventi e manifestazioni

3
La cultura fatta di storie, ed ogni persona ha una sua
storia da raccontare. Fare cultura significa dunque mettere
in connessione alla nostra i racconti della vita e delle vite
degli altri, ed questo che Trentino Book Festival si
propone offrendo alla comunit uno spazio letterario che
celebra s il libro, a dispetto delle periodiche rilevazioni che
sentenziano la fine della lettura, ma che ne esalta soprattutto limportanza
nel contesto di un territorio che sta dedicando molte energie e progetti alla
pedagogia civile, alla crescita culturale di una societ che ama guardare oltre
le montagne fra le quali fisicamente collocata.

Ritengo che il successo di Trentino Book Festival di Caldonazzo nasca da una


doppia intuizione: il Trentino, che vanta un indice di lettura tra i pi
alti a livello nazionale, ha saputo sviluppare una propria felice vocazione
per i grandi eventi culturali, rendendoli vicini alla gente e fruibili; la formula
del Trentino Book Festival rovescia il paradigma che vede le librerie in attesa
dellentrata dei clienti, portando il libro in piazza, tra i tavolini dei bar, lungo
le vie di un borgo che si anima e diventa catalizzatore di interessi, di domande
e di risposte vere da coltivare e cercare collettivamente.

E il Trentino Book Festival, al quale il Ministero dei beni e delle attivit cul-
turali ha voluto anche per questa edizione concedere il patrocinio, esprime
appieno, anche in questa settima edizione, la propria sintonia con i tempi
che stiamo vivendo, proponendosi come agor di riflessione sui destini
della verit, muovendosi nei dintorni della verit - come indica il titolo di
questa edizione per cercare di capire cosa rimane di oggettivo in unepoca
di bufale, dicerie e disinformazione.

Sono grato agli organizzatori per essersi fatti interpreti attenti, appas-
sionati e propositivi di questa esigenza chiamando a Caldonazzo voci diverse
della cultura italiana per chiedere loro di condividere con il pubblico trentino,
attraverso il racconto delle loro opere letterarie, le possibili alternative al buio
nel quale lera della post-verit sta relegando la ragione e il pensiero critico.

Tiziano Mellarini
Assessore alla cultura, cooperazione, sport e protezione civile
della Provincia autonoma di Trento

4
RISTORANTE PIZZERIA

AMPIO PARCHEGGIO
E PARCO GIOCHI BAMBINI
IL RISTORANTE LA PIZZERIA

LA TAVERNA LA SALETTA

A CALDONAZZO - IN VIA PINETA, 1 - Vi aspettiamo!


Per prenotazioni - tel 0461 723641
Trentino Book Festival diventato un appuntamento cultu-
rale atteso dalla comunit locale e da molti appassionati che
via via si sono avvicinati a questa proposta e ne sono rimasti
affascinati. Una proposta originale ricca di incontri, di occa-
sioni di riflessione e di confronto che stata inserita in un
contesto paesaggistico e sociale cos gradevole da produrre una squisita ricetta
culturale. Caldonazzo si trasforma in un salotto elegante e il gran numero di
volontari, assieme ai cittadini e agli amministratori, con il loro entusiasmo lo
rendono particolarmente accogliente; ognuno si sente cos protagonista in pri-
ma persona. Tutto questo diventa anche un veicolo promozionale eccezionale
del nostro territorio dove possibile divulgare le grandi potenzialit e lofferta
culturale, ricca e ben distribuita geograficamente, nellarco di tutto lanno, e
diversificata rispetto alle proposte e alle sensibilit artistiche. Sono quindi
molto lieto di esprimere questo saluto anche per conto dellAmministrazione
della Comunit Alta Valsugana e Bernstol, e augurare ogni bene agli ospiti e
a quanti rendono possibile questa grande festa di cultura.
Sandro Beber
Assessore alla Cultura Comunit Alta Valsugana e Bersntol
Tolgamoaschft Hoa Valzeg ont Bersntol

In tutti questi anni il Consorzio Bim del Brenta ha sempre


risposto presente allinvito degli organizzatori del Trentino
Book Festival. Una collaborazione che va avanti da sette
anni, un impegno, il nostro, che rinnoviamo anche in questa
edizione in quanto crediamo convintamente nel compito
educativo che, a livello culturale, sta alla base di questa manifestazione. Un
evento, quello in programma dal 15 al 18 giugno prossimo a Caldonazzo, che
questanno ha scelto come tema un argomento di stretta attualit. La gente
ha sempre pi bisogno di conoscere e di confrontarsi. Ma spesso ci si ferma nei
dintorni della verit. Viviamo sempre pi in unepoca di bufale, di disinfor-
mazione e di dicerie con le post verit che stanno sempre pi riempendo non
solo i nostri computer, tablet e smartphone ma anche molte ore della nostra
vita quotidiana. Ecco perch, anche in Valsugana e Primiero, il contributo
alla riflessione, al guardarci dentro, face to face, magari con un libro in mano
diventa un grande compito educativo. Ed quanto il Trentino Book Festival
sta facendo da sette anni sul nostro territorio. Un grande contributo per fare
cultura con la C maiuscola, un evento in cui il Consorzio Bim del Brenta crede
e continuer a credere convintamente.
Sergio Scalet, Presidente Consorzio BIM Brenta

6
UNAGENZIA FATTA DI PERSONE
A Trento e in tutta
la provincia, lagenzia
immobiliare che vende
e affitta davvero
FRANCESCO CORETTI
via Milano, 39 - Trento
Tel. 0461.093239
info@francescocoretti.it
www.francescocoretti.it
Un caloroso benvenuto ai protagonisti e ai partecipanti alla
7a edizione del Trentino Book Festival! Questa rassegna di
elevata qualit rappresenta un evento di riferimento
dellestate in Valsugana, atteso e seguito da un nume-
roso pubblico di residenti nonch di turisti che scelgono
la destinazione per trascorrere una piacevole vacanza sui
laghi. Il Festival costituisce inoltre un importante veicolo di comunicazione
per la Valsugana e per tutto il Trentino, permettendo non solo di promuovere
il centro storico della localit che lo ospita, ma di valorizzare tutto il territorio
circostante con le sue bellezze e le tante attrattive.
In particolare il Lago di Caldonazzo, che con il vicino Lago di Levico ha otte-
nuto limportante riconoscimento internazionale della Bandiera Blu dEuropa
a conferma della qualit dellacqua e della gestione sostenibile del territorio;
lAltopiano di Vezzena e le verdi montagne del Lagorai che a breve distanza
offrono una fitta rete di passeggiate ed escursioni per tutti, dalla famiglia ai
pi esperti; la ciclabile della Valsugana che segue il corso del fiume Brenta
attraversando paesaggi suggestivi e caratteristici centri storici; le acque ar-
senicali-ferruginose delle Terme di Levico e Vetriolo, rimedio naturale per la
salute di adulti e bambini; le tante attrazioni storico-culturali, i castelli e i forti,
nonch i gustosi prodotti locali.

Il Trentino Book Festival garantisce altres un importante ritorno sulla destina-


zione in termini di presenze turistiche; sempre maggiore infatti il numero
di coloro che decidono di soggiornare in Valsugana proprio per partecipare a
questo evento, cogliendo quindi loccasione per scoprire anche altre attrattive.

Un sentito grazie quindi agli organizzatori che ogni anno fanno crescere la
rassegna nei contenuti e nellarticolazione del programma, garantendo cos
una proposta sempre dinamica e di forte richiamo capace di far diventare il
Trentino Book Festival un importante tassello della proposta culturale,
turistica e sociale del nostro territorio.
Stefano Ravelli
Presidente Azienda per il Turismo
Valsugana Lagorai

8
A Caldonazzo
produciamo e coltiviamo
piante ornamentali e fiori
acclimatati in Trentino.

Ti aspettiamo
nel nostro negozio
e nel vicino vivaio
di produzione!

Negozio:
Viale Trento
c/o Edilfriuli
Caldonazzo, TN

Orario:
Luned - Sabato
9:00-12:00 / 15:30-19:00
Fare cultura oggi, stretti tra burocrazia e post-verit
Veles una cittadina macedone di 45mila abitanti che
nel 2016 balzata agli onori delle cronache per lelevato
numero di siti web registrati a tema elezioni americane.
Alcuni giovani ingegnosi copiando qua e l nella rete e
inventando fatti mai accaduti sono riusciti ad attirare un
gran numero di visite di utenti americani, tanto da poter guadagnare somme
considerevoli da introiti pubblicitari. Chi gestisce un blog o un sito sa che per
vedersi accreditare qualche soldino con gli annunci di Google servono molte
visite. I ragazzi balcanici inventando le notizie, piazzandole bene sui social
network e seguendo i temi pi caldi del momento (la sfida Trump-Clinton
in quel caso) ci hanno costruito una piccola fortuna. Abbiamo cos scoperto
il diavolo delle fake news, della post-verit. Per dirla in modo pi chiaro
lumanit ha capito che si stanno raccontando un sacco di balle. Il che
non proprio una novit, ma ora desta preoccupazione perch si capisce come
possa influire negativamente sul nostro sistema democratico.
Conoscere, confrontare, approfondire, verificare diventano quindi una neces-
sit. Un compito educativo immane del quale si prende carico anche la cultura
a livello locale. La settima edizione del Trentino Book Festival si pone perci
un traguardo abbastanza ambizioso, aggirandosi nei dintorni della verit.
Una sorta di missione verso i cittadini-lettori-elettori.
Ma una missione che prevede un lavoro intenso e una resistenza alle av-
versit. Fare cultura e associazionismo in Italia sempre pi difficile
e oneroso, non solo in termini finanziari. Come un drago a sette teste, la
burocrazia sta demolendo a colpi di regole e cavilli legislativi la
voglia di fare dei cittadini; quel sano desiderio di ritrovarsi in Comunit
che ha sempre animato i nostri paesi e le nostre citt. Oggi, accanto alla follia
della post-verit esiste anche questa spinta allindividualismo, allisolamento.
Da sempre il potere vuole il cittadino solo, perch pi influenzabile e pi
controllabile. Ma soprattutto perch cos eviter di confrontarsi con i suoi
simili. Ed invece proprio dal confronto tra sensibilit diverse, dalla libera
circolazione delle idee, che nascono le occasioni pi belle per le nostre vite.
cos che si pu cominciare ad imparare a distinguere una notizia vera
da una falsa. Sono alcuni degli intenti del Nostro Festival. Venite a vedere
se non ci credete. Non sappiamo se vi piacer, ma una cosa certa. Non vi
racconteremo frottole. Promesso.
Buon Festival a tutti!
Pino Loperfido, Direttore artistico

11
Filosofia
della
cura di
se stessi e
del capello
sano
Estate 2017.
Lasciati sedurre
dalle pi raffinate
Vibrazioni
di Colore

Scopri il nuovo
servizio AL GIOVED,

Mash-up
DALLE 12 ALLE
14.30 SCONTO
DI 7,00 EURO
color SULLA PIEGA!
Bagliori di luci e cromie alternati tra netto
e sfumato, per un multicolor armonizzato...

gradita la prenotazione
CALDONAZZO Via Roma 74 12 Tel. 0461.723169
12
ANTEPRIMA - FUORI PROGRAMMA

GIOVED 15 GIUGNO 2017


Ore 17.30 } Sala Capricci, Piazza Vecchia
Biblioteche Comunali della Valsugana
NATI PER LEGGERE - TRENTINO
Inaugurazione della mostra.

Ore 17.30 } Sala Capricci, Piazza Vecchia


Liceo Artistico F. Depero di Rovereto
UN SACCHETTO DI BIGLIE
Inaugurazione della mostra.

Ore 18.15 } Bunker Art Gallery, Via della Polla


Leonardo Lebenicnik e Dragan Pajic
STORIE DI LEGNO, DI FERRO, DI PIETRA
Inaugurazione della mostra. Alla presentazione delle opere di
Leonardo Lebenicnik si esibir il pianista Dragan Pajic con la sua
Leonardo Lebenicnik
musica dautore continuando cos la collaborazione pluriennale
tra i due artisti. Vista, udito e tatto coinvolti insieme nel vivere le opere di questo duo
intrigante potrebbero regalarvi dei momenti di inaspettata bellezza.

Ore 19 } Casa della Cultura


Nadia Beber con Carlo Martinelli
In collaborazione con la Fondazione Trentina Alcide De Gasperi
DA AUSCHWITZ ALLA SIRIA.
LA BANALIT DEL MALE SPACCIATA PER REALISMO
Identificare laltro in base alla sua diversit culturale, intenden-
dola come portatrice di male, proprio perch diversa. Spesso
si stigmatizzano il razzismo, lanti-
semitismo, il nazismo, ma come un
momentaneo imbarbarimento che
va consegnato alla Storia, quasi che
ci si fosse collettivamente rialzati da Nadia Beber
una terribile caduta e si fosse ripresa
la strada sulla quale si stava procedendo, togliendosi sbriga-
tivamente la polvere di dosso. Ma la tragedia di Auschwitz
non avvenuta in uno spazio vuoto, bens nei limiti della

13
13
GIOVED 15 GIUGNO 2017

cultura della civilt occidentale che purtroppo sembra non garantire alcuna garanzia
a una sua ricaduta. A casa nel mondo un libro scritto nella consapevolezza che,
al pari dellodio dellebreo o del nomade nel 900, lodio per i diversi o per i migranti
di oggi un odio contro noi stessi, perch la nostra stessa storia, quella iniziata
duecentomila anni fa, in fondo la storia di un grande, infinito viaggio.

Ore 20.15 } Bar Miralago, Lago di Caldonazzo (con bus navetta gratuito)
Luca Girotto con Pierluigi Pizzitola e il Coro La Tor
CAMMINARE NELLA STORIA E SUI LUOGHI
IN CUI LA STORIA SI FECE VERIT
Il lago della morte. 15 - 16 Maggio 1916. La battaglia per
Monte Clo l ultima pubblicazione di Luca Girotto. Tratta
di una vicenda emblematica e significativa che fa ulteriormen-
te emergere gli aspetti assurdi della
guerra. Racconta di quello che avrebbe
dovuto essere un semplice ma violento
Luca Girotto attacco dimostrativo teso a garantire il
successo della Strafexpedition ingan-
nando gli italiani sui reali obiettivi delloffensiva. La cocciuta
ostinazione del Generale Andrea Graziani comandante della
brigata Ionio, lincompetenza dei pianificatori austriaci e la
eccezionale situazione meteorologica trasformarono per
in uno scontro sanguinoso, e soprattutto inutile, quella che avrebbe dovuto essere
solo unazione diversiva. Luca Girotto, avvalendosi di un ricco materiale fotografico e
documentario in gran parte inedito, ricostruisce con dovizia di particolari e un certo
patos narrativo un episodio quasi sconosciuto al grande pubblico ma la cui riuscita
avrebbe potuto influenzare le sorti delloffensiva austroungarica sugli Altopiani.

A seguire } Bar Miralago, Lago di Caldonazzo (con bus navetta gratuito)


Corpo Bandistico di Caldonazzo
CENTODECIMO LA STORIA CONTINUA

14
Hair Style
Monica

CALDONAZZO (TN), Piazza della Chiesa 9


Tel. 0461.724179

La nostra
cura al tuo
servizio
VENERD 17 GIUGNO 2016

VENERD 16 GIUGNO 2017


Ore 16.30 } Bar Centrale, Piazza Municipio

INAUGURAZIONE UFFICIALE
Saluto delle autorit

Ore 16.50 } Bar Centrale, Piazza Municipio


Massimo Libardi
In collaborazione con il Comune di Trento
Letture: Layla Betti. Musiche: Fisaccordion ensmble.
UN LIBRO, UNA CITT.
ECO INCONTRA TOMASI DI LAMPEDUSA Massimo Libardi

E SFIDA RIGONI STERN, TEMENDO CALVINO


Non poteva che far tappa al Trentino Book Festival Un libro, una citt, il grande refe-
rendum sul romanzo da leggere insieme nel 2018 promosso dal Comune di Trento. La
pi importante manifestazione trentina dedicata al libro ospita le semifinali di questa
sfida tra i quattro titoli fino ad oggi pi votati dai
lettori: Le citt invisibili di Calvino, Il nome della
rosa di Eco, Il Gattopardo di Tomasi di Lampedusa
e Il sergente nella neve di Rigoni Stern. Quali
saranno i romanzi a guadagnarsi la finalissima?
A svelarcelo sar la conferenza-spettacolo di
Massimo Libardi, che metter in scena un vero
scontro tra titani della scrittura. I due titoli che
passeranno al turno successivo continueranno
a sfidarsi nelle urne distribuite in biblioteche e
librerie fino alla notte bianca delle Feste Vigiliane
quando, in uno scontro finale ad eliminazione diretta, rimarr solo un romanzo: quello
che ci far compagnia nel 2018, con letture, rappresentazioni, citazioni mandate a
memoria, commenti, eventi che coinvolgeranno scuole e biblioteche, piazze e teatri.

Ore 17.50 } Magnifica Corte Trapp


Gad Lerner con Alberto Faustini
In collaborazione con la Fondazione Trentina Alcide De Gasperi
IL NAZIONALISMO IN CUI
OGNI ALTRO PENSIERO AFFOGA
Il nazionalismo un fiotto in cui ogni altro pensiero affoga, scriveva Karl Kraus
alla vigilia della prima guerra mondiale. Un secolo dopo stiamo di nuovo affogando.
Quando il presidente della pi grande potenza mondiale esordisce promettendo ai

16
suoi elettori che il muro al confine col Messico verr costruito, e il pagamento sar
a carico dei vicini. Quando c chi consiglia alla Merkel la riesumazione del marco
tedesco nellinteresse di una grande Germania. Quando il governo conservatore
del Regno Unito pensa di consolidarsi accelerando la Brexit. Non c capo di Stato
o di governo che oggi non tragga giovamento dalla contestazione pubblica degli
organismi sovranazionali del pi vario tipo. Il nazionalismo che angosciava Kraus
quando nessuno ancora prevedeva durata e dimensioni delle due guerre ravvicinate
che stavano per abbattersi nel cuore dEuropa si ripresenta subdolamente come
scelta obbligata. Ecco com facile ritrovarsi in trincea gli uni contro gli altri, ispiran-
dosi alla retorica dellamor di patria e alla post-verit. Protezionismo; dazi doganali;
muri; autarchia; meglio trattare con i singoli Stati che con lUe; se gli altri hanno un
califfo, uno zar o un sultano noi ci difenderemo con un Trump... Si comincia cos, e
ogni altro pensiero affoga.

Ore 19.20 } Casa della Cultura


Annibale Salsa con Marcella Morandini e Riccardo Giacomelli
In collaborazione con la Fondazione Dolomiti Unesco e con la Sat di Caldonazzo.
Con la partecipazione straordinaria di Lorenzo Dellai

KILL HEIDI. COME UCCIDERE GLI STEREOTIPI


DELLA MONTAGNA E COMPIERE FINALMENTE
SCELTE CORAGGIOSE
Sergio Reolon (1951-2017) ha lasciato questo piccolo e prezioso
libro come suo testamento culturale. Pagine in cui le parole pe-
sano come pietre, come le pietre delle montagne alla cui ombra
vivono molte, a volte troppe contraddizioni. Il mito di Heidi, con
la sua immagine bucolica e stereotipata di una montagna di
fatto inesistente, ostacola lo sviluppo di una politica credibile
per i territori montani. E lesigenza di politiche e scelte corag-

17
VENERD 16 GIUGNO 2017

giose va ben oltre le vette delle nostre


montagne. La metafora della descrizione
semiseria dei quattro tipi umani riferibili
alla montagna innanzitutto una provo-
cazione culturale: il non montanaro che
idealizza la montagna senza conoscerla, il
Marcella Morandini Annibale Salsa montanaro scompaginato che la abita
disconnesso, il montanaro localista che
si chiude a riccio in poche rassicuranti certezze, e il montanaro civicus a cui affidare la
speranza di una rivoluzione civile. La profondit raggiunta oggi dalle disuguaglianze
richiede un ripensamento generale di straordinaria portata: dentro questo nuovo patto
sociale vanno ripensati pure i rapporti fra i territori, fra le aree urbane e quelle rurali,
fra la citt e la montagna. Ecco perch dobbiamo uccidere Heidi

Ore 20.30 } Piazza Municipio


Alessandra Sardoni con Renzo Maria Grosselli
IRRESPONSABILI: IL POTERE
ITALIANO E LA PRETESA
DELLINNOCENZA Alessandra Sardoni

Alessandra Sardoni individua e analizza le diverse e variegate tipologie degli irriducibili


irresponsabili nostrani attraverso alcune delle vicende pi significative degli ultimi
anni. Il racconto degli eventi del tragico G8 di Genova diventa cos emblematico dellir-
responsabilit che deriva dal consociativismo e dallopacit della catena di potere,
e la conseguenza che gli imputabili incolpevoli ottengono addirittura posizioni
di maggior prestigio. Le vicende parallele di Maurizio Lupi e del ministro Cancellieri
rappresentano invece le trappole e le opportunit del
cosiddetto doppiopesismo, che ha portato il primo, non
indagato, alle dimissioni, e la seconda, indagata, a man-
tenere la carica. E poi ancora lirresponsabilit che deriva
dalla delega delle scelte politiche alla magistratura e
quella che trae il suo alimento dalle teorie complottiste,
che trasformano i fatti accaduti in senso autoassolutorio.
Senza dimenticare i capri espiatori, potente strumento
di deresponsabilizzazione attraverso lattribuzione della
colpa ad altri, come nel caso di Elsa Fornero e degli eso-
dati. Scartare la responsabilit individuale funzionale
alla conservazione del potere, qualunque esso sia scrive
Alessandra Sardoni. Eppure, in questo labirinto di irresponsabilit italiane emerge con
chiarezza anche lo spazio per affermare leadership trasparenti, efficaci, consapevoli
di s e soprattutto adulte. Limportante ricordarsi che non basta metterci la faccia,
occorre anche accettarne le conseguenze

18
Inaugurato nel 1900, questo hotel fu una privilegiata residenza
estiva della famiglia Imperiale austriaca che attir molti ospiti
illustri.
Lhotel a 4 stelle offre camere eleganti, dotate di tutti i comfort,
dove tuttoggi riecheggia lo stile della Belle Epoque. Immerso nel
parco Asburgico dotato di un elegante Ristorante con specialit
di cucina italiana e internazionale.
Il Grand Hotel dispone di numerose sale ideali per Banchetti,
Ricevimenti e Meeting durante i quali il personale si prende cura
degli Ospiti con attenzione e professionalit.
Come unico hotel a Levico Terme, il Grand Hotel Imperial vanta
laccesso diretto alle rinomate acque termali di Levico e Vetriolo,
preziose per le loro propriet curative.
Per una giornata rilassante consigliamo la nostra SPA e i tratta-
menti estetici di [comfort zone].
Bar, Ristorante, Terme e zona Wellness sono aperti anche al
pubblico esterno tutti i giorni durante tutto lanno.

GRAND HOTEL IMPERIAL


Via Silva Domini 1 - 38056 Levico Terme, IT
+39 0461 700512
info@hotel-imperial-levico.com
www.hotel-imperial-levico.com
VENERD 16 GIUGNO 2017

o r
ni
Ore 20.30 } Teatro S. Sisto

Ju
Una coproduzione Bam!Bam! Teatro e AGA Associazione Giochi Antichi

UN SACCHETTO DI BIGLIE
dal romanzo di J. Joffo. Scritto e diretto da Lorenzo Bassotto. Con Lorenzo Bassotto e
Roberto Maria Macchi. Con la partecipazione di Giulio Brogi nella voce di Joseph Joffo.
Due fratelli, due protagonisti che attraverso la Francia, durante la seconda Guerra
Mondiale, vivono e sopravvivono
cercando di raggiungere la sere-
nit. La storia di Joseph e Mauri-
ce, i due fratelli Joffo, rispecchia
la vita di tanti ragazzini ebrei co-
stretti a fuggire continuamente
davanti al sogno di unesistenza
in pace godendosi le cose sem-
plici della vita. Un sacchetto di
biglie lunico sostegno, lunico
conforto, come un amuleto che il
piccolo Joseph porta sempre con
se. Le biglie gli ricordano che la vita pu essere semplice, liscia e rotonda come quelle
piccole sfere di vetro o terracotta. Una girandola di avventure e incontri fortunosi
porter i due attraverso la Francia occupata e la Francia libera raccontandoci quanto
anche un piccolo particolare sia importante per salvarsi.
Et consigliata: dai 6 anni. Ingresso: Euro 5,00, posto unico. Prevendite in tutte le Casse
Rurali e su www.primiallaprima.it

Ore 21.30 } Magnifica Corte Trapp


Associazione culturale Chiamaleparole con il Corpo Bandistico
di Caldonazzo diretto dal M. Giovanni Costa
SMITH & WESSON
Lettura scenica di Smith & Wesson di Alessandro Baricco. Musiche di Ennio Morricone.
Con Giovanna Palmieri, Lorena Gramegna, Antonia Albanese, Laura Brambilla, Annalisa
Bertoldi e Roberto Ciola.
Che si fa quando le notizie mancano? Semplice, le si inventano, provocandole. Un po
quello che fa la giovane giornalista che , alla ricerca dello scoop della sua vita, si reca
nei pressi delle cascate del Niagara; poich qui non accade mai nulla, decide di fare
notizia lei stessa, lanciandosi nelle cascate in una botte con laiuto di Smith, sedicente
meteorologo che ha inventato un metodo statistico per prevedere il tempo intervi-
stando le persone che incontra per strada, e Wesson, un pescatore che nel fiume pesca
cadaveri. Lo straordinario racconto di Alessandro Baricco letto e interpretato dagli
attori di Chiamaleparole, con laccompagnamento delle musiche di Ennio Morricone.

21
Arredare per Abitare

Silvano Ciola Mobili


Cucine componibili,
Camerette, Arredo bagno
e molto altro.
Preventivi gratuiti!

RE TI CON MOTORE
MATERASSI CON MEMORY E
CALDONAZZO Via Brenta 9
Tel. e Fax 0461 723152 ciola202020@yahoo.it
www.arredamenticiola.it
SABATO 17 GIUGNO 2017
or
Ore 11 } Sala Marchesoni, Biblioteca
Laboratorio ludico-didattico e lettura a cura di Promolettura Giunti
u ni
Editoriale Scienza, Demetra. Tratto dai libri di Alessandra Spada J
FACCIO QUELLO CHE POSSO:
RACCONTO LA MIA STORIA

Cosa vuol dire faccio quello che posso? Lo chiediamo ai ragazzi e ai genitori che vogliono
assistere e/o partecipare al laboratorio. Ottimi spunti per riflettere e lavorare insieme
sui percorsi di vita e sugli obiettivi che ci prefiggiamo per il futuro e poi per continuare
a casa o a scuola insieme o da soli. NB. Si chiede ai ragazzi e ai genitori di portare una
o pi foto attuali e passate di loro stessi, o con i loro amici persone o animali o della
loro famiglia. Le foto possono essere stampate su carta normalissima di dimensioni
libere ma potrebbero essere ritagliate! Et consigliata: dai 6 anni.

Ore 11 } Casa della Cultura


Alessandro Amato con Fabrizio Franchi
In collaborazione con Nu.vo.la Valsugana e Protezione Civile del Trentino

SOTTO I NOSTRI PIEDI: I TERREMOTI


NEL GROVIGLIO DI SCIENZA E PSEUDOSCIENZA
Dopo ogni terremoto c sempre qualcuno che lo aveva previ-
sto: i Maya, la zia Santuzza, il cane del vicino. I previsori non
si fidano della scienza, ma credono che i rospi scappino prima
dei terremoti, che la Nato e le trivelle
possano scatenarli, che gli scienziati
sappiano prevederli ma non lo dicano
Alessandro Amato
perch odiano vincere i premi Nobel.
Per orientarsi in questo groviglio di
scienza e pseudoscienza, sotto i nostri piedi ci accom-
pagna in un viaggio attraverso la storia dei terremoti e
dei tentativi di prevederli, costellata da pochi acuti e tanti
fallimenti. Storie di scienziati e filosofi (da Aristotele a

23
CALDONAZZO (TN) Piazza Municipio, 14
Tel. 0461 723125 - Fax 0461 718703
murarashop@alice.it www.murarasnc.it
SABATO 17 GIUGNO 2017

Kant), di terremoti e terremotati (dalla Cina alla Russia, dalla California allAquila),
di bizzarre teorie e personaggi pittoreschi. Fino ai pi recenti passi avanti compiuti
dalla ricerca sismologica, che se non consentono ancora la previsione dei terremoti ci
offrono per la conoscenza e gli strumenti per una fondamentale riduzione del rischio.

Ore 12.15 } Blue Coffee Bar


Luca Bernardi con Stefano Zangrando
UNA SMITRAGLIATA DI PAROLE.
MEDUSA, UN CASO LETTERARIO
Avete presente certi film polizieschi
ambientati in Italia negi anni 70?
Diciamo banditi a Milano? Bene, ci
sono sempre queste scena di rapina,
fuori da una banca in cui il malvivente di turno scarica la mi-
traglia sulla polizia. Assomiglia molto a quelle raffiche questo
Luca Bernardi libro, solo che anzich pallottole spara parole che, a differenza
delle prime, non uccidono, ma possono lo stesso fare molto
male. Se non altro perch nel circo del plot costringono, di tanto in tanto, il lettore
a guardarsi dentro. Questa la storia per sommi capi: un ragazzo, ossessionato dagli
extraterrestri e dallidea di compilare uno strano dizionario, ciondola con i genitori in
uno stabilimento balneare di lusso. Si invaghisce di unadolescente, sfida marmocchi
a ping-pong, fantastica sul futuro successo della sua opera. Durante una festa, le sue
fissazioni si inaspriscono fino a spingerlo a fuggire con tre amici verso la costa opposta.
Tra sogni di grandi imprese erotiche, manicomi, contatti alieni e appartamenti di
prostitute, dovr infine scontrarsi col pi orribile dei propri segreti.

Ore 14.30 } Ristorante Pineta (con bus navetta gratuito)


Massimilliano Unterrichter con Stefano Borile
In collaborazione con lAssociazione Chiarentana e con la Schtzenkompanie di Caldonazzo
e Pergine. Con la partecipazione straordinaria di Luis Durnwalder

IL MONDO SPEZZATO. LAUSTRIA


FELIX MUORE SUGLI ALTIPIANI
1914-1918. Mentre sul fronte degli Altipiani trentino-ve-
neti si consuma il destino del giovane ed esuberante
soldato Franz, del colonnello Rudolf e di una generazione
intera, nella rocca sul fiume resiste il filo di speranza che
lega una famiglia attraverso i secoli. Una storia di uomini
e di sentimenti, degli eventi disumani che li coinvolsero
e ne decretarono i destini; storia di frontiera, frontiera
tra Stati, popoli, culture e soprattutto tra due epoche,
25
SABATO 14 GIUGNO 2014
SABATO 17 GIUGNO 2017

spaccate da unesplosione di violenza senza precedenti. Gli even-


ti che posero fine a unepoca, lera dellAustria Felix che non
lascia eredi, si rivelano un mezzo per condurre il lettore sulle
vie dellanima di coloro che subirono quella fine, perch non
facile capire, centanni dopo, lo smarrimento di una societ
di fronte a un futuro che non nasceva pieno di speranze, ma
Massimilliano Unterrichter oscuro e privo di meta.

Ore 15.30 } Magnifica Corte Trapp


Dacia Maraini con Fausta Slanzi
In collaborazione con Soroptimist International club di Trento Club di Trento

Letture: Layla Betti. Arpa: Lorena Coser.

LAMORE RUBATO. LE MOLTE FACCE


DELLA VIOLENZA SULLE DONNE
Sono tutte qui le donne raccontate da Dacia Maraini, in questo
piccolo libro importante. Sono qui a mostrarci qualcosa di
intimo, qualcosa di necessario e doloroso. Le donne di Dacia
sono forti, hanno lottato, a volte hanno perso ma non si sono
mai arrese. Le protagoniste de lamore rubato combattono
una battaglia antica e sempre attuale, contro gli uomini amati che sempre pi spesso
si dimostrano incapaci di ricambiarle, di confrontarsi con il rifiuto, il desiderio. Da-
vanti a queste donne, mariti, amanti, compagni si rivelano ragazzini che stentano a
crescere e confondono la passione con il possesso e, per questo, lamore lo rubano:
alle bambine che non sanno, alle donne che si donano troppo. Come Marina, che si
ostina a cadere dalle scale, come Ale, che sceglie con sofferta determinazione di non
far nascere il frutto di una violenza o ancora come Angela, che si addossa, aderendo
alle parole della chiesa, le colpe che una antica misoginia attribuisce alla prima
disobbedienza femminile. In tutte queste storie affilate e perfette, dure e capaci di
emozionare e indignare.

26
SRL
DOTTORI COMMERCIALISTI
dott. Rinaldo Pola
dott. Christian Pola

SERVIZI CONTABILI
CONSULENZA AZIENDALE
CONSULENZA SOCIETARIA
CONSULENZA FISCALE
CONTRATTUALISTICA
COLLEGI SINDACALI CURATELE

o
Un sostegn
ra
per la Cultu
38052 - CALDONAZZO - Viale Stazione 4
Tel: 0461.724422 - Fax: 0461.718591

info@studiopola.com
www.studiopola.com
SABATO 14 GIUGNO 2014
SABATO 17 GIUGNO 2017

o r
ni
Ore 15.30 } Giardino di Via Stazione
Bruno Tognolini Ju
IL TAMBURO NASCOSTO
LA POESIA UN CUORE CHE BATTE CON DUE ALI,
E SERVE PER VOLARE NELLA VITA
Bruno Tognolini
Uno Gnomo Poeta Ramingo viene per dire le sue mille fila-
strocche, pubblicate sui libri e in altri posti sorprendenti. Per
aiutare bambini e grandi a scoprire una cosa curiosa: le poesie, che a scuola a volte
sembrano cose noiose, se hanno un cuore di tamburo che batte assomigliano ai rap,
alle conte, alle tiritere che si dicono nei giochi, agli slogan degli stadi e degli spot, alle
preghiere, agli scongiuri... Insomma: a tutti i serissimi giochi di parole che servono
per comprendere la vita.
Et consigliata: dai 6 anni.

Ore 17 } Teatro S. Sisto


Silvia Avallone con Michela Grazzi Club di Trento

In collaborazione con Soroptimist International club di Trento


DA DOVE LA VITA PERFETTA
C un quartiere vicino alla citt ma lontano dal centro, con molte strade e nessuna via
duscita. C una ragazzina di nome Adele, che non si aspettava nulla dalla vita, e invece
la vita le regala una decisione irreparabile. C Manuel, che per un pezzetto di mondo
placcato oro disposto a tutto ma sembra nato per perdere. Ci sono Dora e Fabio,
che si amano quasi da sempre ma quel quasi una frattura
divaricata dal desiderio di un figlio. E poi c Zeno, che dei de-
sideri ha gi imparato a fare a meno, e ha solo diciassette anni.
Questa la loro storia, damore e di abbandono, di genitori visti
dai figli, che poi lunico modo di guardarli. Un intreccio di
attese, scelte e rinunce che si sfiorano e illuminano il senso pi
profondo dellessere madri, padri e figli. Eternamente in lotta,
eternamente in cerca di un luogo
sicuro dove basta stare fer-
mi per essere altrove. Silvia Avallone ha parole
come sentieri allungati oltre un orizzonte
che davamo per scontato. Fa deflagrare
la potenza di fuoco dellet in cui tutto
accade. Apre finestre, prende i dettagli
della memoria e ne fa mosaici. Sedetevi
con lei su una panchina e guardate lon-
tano, per scoprire che un posto da dove
la vita perfetta, forse, esiste.

28
SABATO 17 GIUGNO 2017

Ore 17.30 } Sala Marchesoni, Biblioteca


Bruno Tognolini
In collaborazione con Studio dArte Andromeda e Liceo Artistico Depero
PITTORE TI VOGLIO PARLARE. CARTEGGI DI UNO
SCRITTORE COI SUOI ILLUSTRATORI
Master class in due ore per insegnanti, studenti, bibliotecari, librai, scuole
di scrittura e illustrazione, e vario popolo dei libri per ragazzi.
Gradita prenotazione via mail relazioni.esterne@trentinobookfestival.it
Scrittore e illustratore si possono parlare? Possono scambiarsi testi e immagini, bozze
e spunti, sottotesti e intenzioni? O leditore deve essere sempre mediatore fra loro? Il
seminario racconter lesperienza ventennale di questi dialoghi, mettendo il fuoco su
tre vicende darte condivisa: con Pia Valentinis sui libri MAMMA LINGUA (Castoro) e
RIME CHIAROSCURE (Rizzoli); con Antonella Abbatiello sui libri MAREM e FARFALLA
(Fatatrac); e con Gek Tessaro sul libro MANIFESTI (Panini). Aprir i retrobottega di
queste opere, mostrer stralci di email, dialoghi, spunti e lanci di immagini e testi
dalluno allaltro; e gli esiti di questi scambi, con correzione o talvolta scarto totale
del lavoro fatto, o al contrario integrazioni e mediazioni.

Ore 18.30 } Casa della Cultura


Antonella Beccaria con Lorenzo Ferrari
In collaborazione con Amnesty International Trento
e con la Fondazione Trentina Alcide De Gasperi
MORIRE AL CAIRO: I TROPPI PERCH
SULLA FINE DI GIULIO REGENI
Quando Giulio Regeni viene trovato morto, in una mattina di
inizio febbraio, subito evidente che molti conti non tornano.
Chi ha fatto scomparire il giovane studioso? Perch stato
torturato? Qual il coinvolgimento dello Stato egiziano? Il
passare dei giorni non contribuisce a creare chiarezza, anzi,
fortissima la sensazione di trovarsi di
fronte a spiegazioni di comodo. Dove sta la verit? Chi era Re-
geni, di che cosa si stava occupando in Egitto? Che rapporto ha
la sua uccisione con altre violazioni dei diritti umani perpetrate
nel Paese? Antonella Beccaria e Gigi Marcucci hanno condotto
uninchiesta approfondita e rigorosa, scavando in Italia e in
Antonella Beccaria Egitto, per cercare di portare chiarezza in questa oscura vicenda.
Giornalista e scrittrice, Antonella Beccaria lavora per testate
giornalistiche e trasmissioni televisive nazionali. Insegna nellarea non fiction della
Bottega Finzioni, la scuola di scrittura fondata da Carlo Lucarelli, e ha pubblicato diversi
libri su stragi, terrorismo, strategia della tensione e malaffare politico.

29
SABATO 17 GIUGNO 2017

Ore 18.30 } Bar Centrale


Andrea Nicolussi Golo con Carlo Martinelli
In collaborazione con lIstituto cimbro-Kulturinsitut Lusrn
DAL PICCOLO PRINCIPE AL TEDESCO: UNA LINGUA,
UNA CULTURA, LA STESSA NOSTALGIA
Dopo la Storia di Tnle di Mario Rigoni Stern, uscita nel 2013,
Andrea Nicolussi Golo ha tradotto in cimbro un classico della lette-
ratura mondiale: Il Piccolo Principe di Antoine de SantExupery.
Ma solo lultimo di tanti lavori che lo scrittore di Luserna sta
dedicando a questa cultura. Anche nel suo ultimo romanzo, in-
fatti, Di roccia di neve di piombo, la figura
del Tedesco non manca, nel racconto, di
mostrare con fierezza le sue radici.
Un tempo non troppo lontano parlata
nelle valli e sugli altopiani del vicentino,
del veronese e del Trentino meridionale, la
Andrea Nicolussi Golo lingua cimbra ora regolarmente in uso,
come lingua della comunit, nella sola
Luserna/Lusrn, mentre nei Sette e Tredici Comuni sopravvive
nel ricordo grazie allimpegno di associazioni e di appassionati.
Come il Piccolo Principe anche la lingua cimbra fragile e piccola, ma nasconde un tesoro.

Ore 20 } Blue Coffee Bar


Davide Rondoni con Maddalena Bertolini
LA NATURA DEL BASTARDO. LA LUCE CHE SQUARCIA
LAPPARENTE OPACIT DELLESISTERE
Con i suoi versi, Davide Rondoni ci offre i suoi viaggi nella quotidianit del molteplice
manifestarsi dellamore, con la capacit di attraversare il buio dellesperienza e
delle cose e di farle trionfare in una sorta di imprevista luce. La luce che squarcia
lopacit apparente dellesistere. Il suo ultimo libro, La natura del bastardo, un

30
SABATO 17 GIUGNO 2017

vero e proprio formidabile accendersi, e poi riaccendersi, di


frammenti vitali, in un coacervo di esperienze, di impressioni
forti e contraddittorie, di amore vario eppure ininterrotto, in
un rapporto costante e diretto con il reale, nella contempora-
neit, che non lascia tregua al lettore. Davide Rondoni tocca
con questo libro il punto di pi persuasiva tensione nella sua
ricerca poetica, che si propone come fortemente innovativa
pur senza programmarsi come tale.

Ore 21.30 } Magnifica Corte Trapp


Antonello Dose con Carlo Martinelli
Letture: Layla Betti. Arpa: Lorena Coser.
LA RIVOLUZIONE DEL CONIGLIO.
ALLA SCOPERTA DI QUELLO STRAORDINARIO
FENOMENO CHE SI CHIAMA VITA
Aloha! sono Antonello Dose, quello del ruggito del coniglio. Da molti anni pratico il
buddismo di Nichiren Daishonin. Ho iniziato per curiosit, per fiducia verso chi me ne
aveva parlato e aveva insistito tanto affinch partecipassi a una riunione in una casa
privata. Metti dei calzini puliti mi disse Betta, ti chiederanno di togliere le scarpe.
Il mio il racconto di 25 anni di esperienze di fede e di vita quotidiana che mi hanno
permesso di approfondire la conoscenza di me stesso e di
quello straordinario, profondissimo, misterioso, gioioso
fenomeno che si chiama vita e che ci vede, consapevoli
o meno, tutti coinvolti. Provengo da una famiglia cattolica
ed stato inevitabile, in questi anni, avere dubbi di ogni
genere e confrontare i risultati che
ho ottenuto seguendo prima una
religione e poi laltra. Ma ci
che conta che direzione dia-
mo allesistenza, alla nostra
mente e al nostro cuore insieme. Il buddismo mi ha
cambiato la vita, e ve lo racconto senza pudori. Questa
la storia di Antonello, svelata anche negli aspetti pi
duri, con una scrittura lieve e luminosa che ci sorprende.
Prima di incontrare Ikeda, dose ha avuto due maestri:
Eugenio Barba, il grande guru del teatro di
ricerca, e Enrico Vaime, il gran maestro
del variet radiofonico e televisivo. La
sintesi inaspettata che ne deriva fa di
questo libro una lettura difficile da
dimenticare.
Albergo
Due Spade
Nel centro di Caldonazzo, gestito dalla
famiglia Marchesoni dal 1897. Seguendo
la tradizione dellospitalit da generazioni,
la signora Irma e la sua famiglia offrono
con professionalit un soggiorno confortevole.

Piazza Municipio, 2 - 38052 - Caldonazzo (TN)


Tel./Fax: 0461.723113 info@albergoduespade.it
DOMENICA 18 GIUGNO 2017
o r
ni
Ore 10.30 } Giardino di Via Stazione
Adriano Vianini Ju
FILOTONDO. QUANTE STORIE IN QUESTO MONDO
Filotondo un libro di canzoni illustrate, per accompa-
gnare vissuti e ricorrenze del tempo scolastico; si dipana
come un gomitolo, lasciando dietro di s una traccia fatta
di musica, parole ed emozioni; si srotola in un tempo e
uno spazio e racconta in musica esperienze vissute dai
bambini e dalle bambine nella scuola dellinfanzia. Le
illustrazioni sono di Maria Carla Trainotti. Gli autori invi-
tano a proseguire il viaggio iniziato con Un passo dopo
laltro, proponendo questa nuova raccolta con 14 canzoni
da ascoltare e cantare per scoprire s, laltro e il mondo.
Et consigliata: dai 3 agli 8 anni.

Ore 11 } Bue Coffee Bar


Vivian Lamarque con Giuseppe Colangelo Club di Trento

In collaborazione con Soroptimist International club di Trento


ANDIAMO PURE FUORI TEMA. CONVERSAZIONE
CON VIVIAN LAMARQUE SU VITA POESIA E FIABA.
Nel suo libro poetico desordio (Teresino 1981) Vivian Lamarque lasciava emergere,
fin dai testi inaugurali, immagini dolorose della sua infanzia segnata da una ferita
profonda e mai completamente rimarginata. E pi avanti quelle della vita adulta con
le sue alterne vicende di speranze e delusioni, di rari momenti di pienezza e di nuove
ferite. Il tutto messo in versi con una levit linguistica fuori dallordinario, individuata
subito da Giovanni Raboni, suo scopritore, e poi riconosciuta dalla
giuria del Viareggio che le assegn il premio Opera Prima.
Vivian Lamarque non ha tradito tali attese. La sua poesia
non solo ha continuato a caratterizzarsi per originalit e
accuratezza stilistica, ma ha saputo via via ampliare il suo
spettro tematico fino a toccare sorprendenti corde civili che
ne fanno una delle voci pi riconoscibili e amate dellattuale
panorama letterario italiano. Di questo singolare viaggio cre-
ativo si parler nellincontro con la
poetessa. In un colloquio senza
schemi prefissati e con la salutare
libert di andare fuori tema
in qualsiasi momento.

35
da Mima

Prodotti tipici, vegani,


biologici, regionali, senza
glutine e senza lattosio
Frutta e verdura
Detersivi sfusi
PROPOSTA GOURMET

CALDONAZZO Via Roma, 22 - Tel. 0461.1721466


DOMENICA 18 GIUGNO 2017

Ore 12.20 } Casa della Cultura


Katia Bernardi e le Funne con Carlo Martinelli
I SOGNI SON DESIDERI.
IL CLAMOROSO, IRRESISTIBILE CASO
DELLE FUNNE DI DAONE
Le Funne, il gruppo di donne del circolo pensionati Rododendro
di Daone, sono diventate un assoluto fenomeno mediatico, tanto
da richiamare ai piedi dellAdamello anche una giornalista della Bbc. Katia Bernardi fa
la regista da 18 anni e grazie alle Funne di Daone ha spiccato il volo in ambito artistico
con un film andato su piccolo e grande schermo ed un libro edito da Mondadori. Dopo
tanto successo, il TrentinoBookFestival non poteva certo esimersi dallinvitare Katia e
le sue donne e per giugno non possiamo che aspettarci fuochi dartificio. Perch con
le Funne tutti i sogni possono avverarsi.

Ore 14.30 } Pineta (con bus navetta gratuito)


Francesco Vidotto con Gabriele Buselli
In collaborazione con Fondazione Dolomiti Unesco
FABRO. LA MELODIA DELLE DOLOMITI
NEL DESTINO DI UN UOMO
I luoghi del Trentino Book Festival, a Caldonazzo, sono a poca
Francesco Vidotto distanza dalla citt e a due passi dal lago
o da boschi e sentieri di montagna. Il tema
della scelta del ritorno alla montagna e ad uno stile di vita pi
sobrio stata una costante delle prime sei edizioni del festival: da
Mauro Corona fino a Devis Bonanni. Nel 2017 Francesco Vidotto
a portare avanti questo filone. Romanzi che come titolo portano
nomi propri: da Oceano, che lo ha fatto diventare una rockstar
in ambito letterario, a Fabro che verr presentato al Festival.
37
DOMENICA 18 GIUGNO 2017

Ore 15.45 } Palazzetto


Moni Ovadia con Enrico Franco
IL CONIGLIO HITLER. QUANDO IL CONFINE TRA
VERIT E MENZOGNA SI FA SEMPRE PI SOTTILE

Chi ha trasformato il pi feroce tiranno della storia, Adolf Hitler, in un coniglio che
spunta dal cilindro nel pi classico dei giochi di prestigio? Nessuno si sarebbe azzardato
a fargli ricoprire questo ruolo in vita, n allinizio della sua ascesa, quando poteva ancora
essere fermato, n in seguito, quando il suo potere era ormai diventato inarrestabile.
Perch a qualcuno venisse in mente di usare il diabolico Fhrer come un trucco da
palcoscenico, doveva fare la sua comparsa un nuovo tipo di demagogo. Un leader che
per legittimare le proprie guerre ha bisogno di riattizzare continuamente le paure del
suo popolo, additando il nemico di turno. Cos il mondo si popolato di tanti, nuovi
Hitler: ogni dittatore, dittatorello, estremista, fanatico, ogni nemico dellolimpico
Occidente diventa, con un gioco di prestigio, un coniglio col ciuffo e i baffetti neri. Con
lunico scopo di mettere a tacere chiunque rivendichi il valore non negoziabile della
pace. Su questo inganno prosperano gli imperi moderni, che sventolano bandiere
diverse ma usano gli stessi metodi per soffocare il diritto, la democrazia, il dissenso.

Ore 16 } Teatro S. Sisto


Associazione Culturale teatro Moda
OSCAR E LA DAMA IN ROSA
Dal libro omonimo di Eric Emmanuel Schmitt. Con Janna Ko-
nyaeva. Regia: Emanuele Pianta. Voce: Mariabruna Fait.
Un piccolo gioiello. Ecco cos questo monologo.
Un gioiello dai poteri magici. S, perch
narrando un tema non facile
riesce a fare poe-
sia; parlando di
morte riesce a

38
DOMENICA 18 GIUGNO 2017

riempire il cuore di speranza. Una specie di miracolo, insomma. Uno di quei prodigi di
cui solo il teatro capace. Un testo ed uno spettacolo, intrisi di pathos e di commozione,
che non si dimenticheranno facilmente.
Lo spettacolo adatto anche per bambini, ma solo dagli 11 anni in su, meglio se
accompagnati. Ingresso: Euro 5, posto unico. Prevendite: Casse Rurali e www.primial-
laprima.it

or
Ore 16.45 } Sala Capricci e Biblioteca Comunale
CHE BELLA STORIA ESSERE PICCOLI u ni
J
Nati per Leggere al Trentino Book Festival
Letture per bambini dai zero ai
sei anni a cura delle bibliotecarie
della Valsugana e delle Volonta-
rie Nati per Leggere
Sala capricci (3-6 anni).
Biblioteca comunale (0-3 anni).

Ore 17 } Blue Coffee Bar


Cleo Toms con Michela Grazzi
LA MAGIA DELLE #PICCOLECOSE.
IL SECONDO CAPITOLO DELLA STORIA DI LUNA
Un grande amore non d alternative: puoi viverlo fino in fondo
o dimenticarlo per sempre. Il secondo capitolo della storia di
Luna. Sono certa che adesso Gemma sar totalmente immersa
nella sua nuova vita. a New York, con davanti una strada infinita da poter percorrere,
per quale ragione dovrebbe ricordarsi di me? Mentre io da quel giorno di giugno
non riesco a smettere di pensare a lei. Il secondo attesissimo romanzo di una delle
youtuber pi seguite.

39
DOMENICA 18 GIUGNO 2017

Ore 17 } Casa della Cultura


Carmen Pellegrino con Luciana Grillo. Letture: Chiara Turrini Club di Trento
In collaborazione con Soroptimist International club di Trento
SE MI TORNASSI QUESTA SERA ACCANTO
Se mi tornassi questa sera accanto, memorabile incipit della
poesia A mio padre di Alfonso Gatto, il secondo libro di Car-
men Pellegrino che racconta il delicato
rapporto tra padre e figlia. Un romanzo
sulla distanza, a volte abissale, che pu
esserci tra gli esseri umani, specie se si
Carmen Pellegrino sono amati. Giosu Pindari - uomo an-
tico, legato alla terra, alla famiglia e a
un ideale politico - scrive lettere alla figlia Lul, che se ne
andata e non d pi notizie di s, e le affida alla corrente del
fiume, arriveranno mai? Non importante saperlo. In fondo il
fiume, con le sue piene improvvise, sa sempre come arrivare a destinazione. In quella
distanza vive Lul che dun tratto, dalle sponde di un altro fiume - dopo lincontro con
Andreone, luomo leggero che aspetta la piena - come se rispondesse alle lettere
paterne, seguendo la corrente.

Ore 18.30 } Piazza Municipio


Veronica Pivetti con Fausta Slanzi
MAI ALLALTEZZA. COME SENTIRSI
SEMPRE INADEGUATA E FELICE
Per una bambina di sette anni avere il trentasei di piede nel
1972 era come avere due teste o la barba.... Fuori misura, ma
mai allaltezza! Su questo paradosso Veronica Pivetti ha costruito
una carriera, e questo libro. Un libro che racconta di una casa andata in fumo, di unin-
fanzia funestata dalle cattive ragazze, di una
vita costellata di grandi e piccoli traumi, di
incontri con una serie di personaggi biz-
zarri. Ma che racconta anche come dal-
le macerie si possa ricostruire, come
dai traumi si possa guarire, come
dalla cattiveria ci si possa difen-
dere, semplicemente applicando
a ogni cosa il filtro dellumorismo.
Veronica, lironica, riesce a ridere e
a farci ridere delle sue disavventure.
Certo, la vita pu essere un inferno per

40
DOMENICA 18 GIUGNO 2017

chi si sente costantemente inadeguata, troppo spesso in debito di autostima. Ma il


riscatto anche dallinferno possibile, basta riderci sopra e saperlo raccontare. Nel
suo primo libro Veronica ha descritto la sua depressione facendoci morire dalle risate.
In Mai allaltezza ricorda i traumi di una vita con la stessa verve irresistibile.

Ore 20 } Palazzetto
Andrea Scanzi con Andrea Tomasi
I MIGLIORI DI NOI: LAMICIZIA, LAMORE,
IL TEMPO NELLITALIA DI OGGI
Il giornalista toscano, nota firma de Il Fatto Quotidiano, con-
duttore televisivo e celebre opinionista,
presenter il suo secondo romanzo in cui
affronta il tema dellamicizia, ma anche dellamore e del tempo
che, inesorabile, corre via con i suoi silenzi, ricordi e rimpianti.
Pagine ricche di emozioni ma anche di note umoristiche, locchio
del narratore sempre ironico verso gli usi e i costumi dellItalia di
oggi, a volte con sfumature di tenerezza lontane e insospettabili
Andrea Scanzi
dallimmagine pubblica del suo autore.

Ore 20.30 } Teatro S. Sisto


Moni Ovadia in
LEGGERE DANTE: IL CORAGGIO DI
ASSUMERE IL PROPRIO DESTINO
Canto XXVI dellInferno. Musiche dal vivo di tradizione
greco-ottomana eseguite da Stefano Albarello, canto e
qann, e Maurizio Deh, violarda. Moni Ovadia, grande
intellettuale contemporaneo che ha sempre avuto come
filo conduttore dei suoi spettacoli e della sua vastissima
produzione discografica e libraria la tradizione composita e sfaccettata, il vagabon-
daggio culturale e reale proprio del popolo ebraico e della figura dellesiliato in genere
si confronta con il canto XXVI dellinferno Dantesco in cui emerge la figura di Ulisse. Un
Ulisse che nella Divina Commedia chiama i compagni fratelli e li incita ad interro-
garsi sul senso della vita e a non privarsi nellultima parte
dellesistenza della possibilit di continuare a conoscere. Una
grande lezione di consapevolezza
Maurizio Deh
e un richiamo a quei valori che
distinguono gli esseri umani dalle
bestie. Ingresso: Euro 20,00, posto
unico. Prevendite: Casse Rurali e su
Stefano Albarello www.primiallaprima.it

41
WELLNES SPIAGGIA
RELAX

CAMPING
SPIAGGIA
Sulla sponda sud del Lago di Caldonazzo, nel
cuore dellAlta Valsugana, si trova il CAMPING
SPIAGGIA. un campeggio a gestione famiglia-
re, ma dotato di tutti i comfort. il luogo adatto
per una vacanza a 360 gradi.

BAR
Direttamente sulla spiaggia si trova il nostro
Bar, dove possibile trascorrere momenti
di relax immersi in uno splendido panorama.

www.campingspiaggia.net
DOMENICA 18 GIUGNO 2017

Ore 21.30 } Piazza Municipio


Car Wash e Riccardo Gadotti
Liberamente tratto da Sar una bella societ di Shel Shapiro e Edmondo Berselli.
MA CHE COLPA ABBIAMO NOI.
COME IL ROCK HA CAMBIATO LE NOSTRE VITE
Dove inizia la storia del Rock? E chi lo sa? Che lo venite a chiedere a me che non
so nulla Nemmeno cos sto Rock Io so solo che ci voleva solo che qualcuno
provasse a mettere insieme il bianco e il nero, il Mississippi e Chicago, il Delta e New
York City, la provincia profonda e le citt, la campagna e le metropoli. Che facesse
esplodere una voglia nuova. Un desiderio. Quellenergia che si accumula quando ci
si accorge che tutto pu cambiare, allimprovviso. Che preme e vuole venire fuori.
Il rock nasce in un momento imprecisato degli anni Cinquanta. Forse nato secoli
prima, dentro una foresta Forse comincia con quello sparo a Dallas, il 22 novembre
del 1963 O con quei quattro ragazzotti col caschetto che allunisono decidono di
far innamorare il mondo intero.
In un coinvolgente mix narrativo-musicale, Riccardo Gadotti lega tra loro alcuni
dei brani che hanno fatto la storia del rock, eseguiti magistralmente dai Car Wash.
La band formata da Roberto Murari (guitar, vocals); Saverio Sartori (guitar,
vocals); Sergio De Scolari (drums); Valentino Stenghel (bass) e Silvano Sam
(keyboards, vocals).

43
MOSTRE
15-18 giugno } Casa della Cultura
Associazione Culturale Hamelin
I LIBRI PER RAGAZZI CHE HANNO FATTO LITALIA
Una mostra per ripercorrere la storia del nostro immaginario a partire da
romanzi, fumetti e illustrazioni per linfanzia.
Da Pinocchio agli anni Duemila...
LAssociazione culturale Hamelin propone unesposizione rinnovata e aggiornata
appositamente per il Trentino Book Festival. Forse ancor pi dei capolavori della
letteratura per adulti, i libri per ragazzi hanno avuto una diffusione e una presa
tale sui lettori da aver lasciato
unimpronta decisiva nellim-
maginario collettivo di inte-
re generazioni. Basterebbe
citare Pinocchio o Cuore per
rendere espliciti quanto certi
testi hanno contribuito alla
formazione di un popolo, ma i
riferimenti possibili sono dav-
vero tantissimi: certe illustra-
zioni di copertina di romanzi
o riviste, o la grafica di alcune collane storiche (La scala doro Utet, La Biblioteca dei
miei ragazzi Salani), hanno un sapore ben chiaro e vivo in moltissime memorie. Le
fantasie di Calvino o Rodari hanno senza dubbio avuto dirette influenze sulla scuola e
sulla didattica italiana; e del resto sufficiente notare quanto la figura di Sandokan si
sia misteriosamente sovrapposta a quella di Garibaldi per avere una dimostrazione
lampante di quante storie finte e Storia siano collegate. Al TBF vi sar una nuova
sezione contemporanea della mostra, che dar risalto ai pi importanti fenomeni
editoriali degli anni 2000.

15-18 giugno } Sala Capricci, Piazza Vecchia


Liceo Artistico Fortunato Depero di Rovereto
UN SACCHETTO DI BIGLIE
Mostra di illustrazioni tratte dal libro di J. Joffo
Per il secondo anno consecutivo il Liceo artistico Depero
di Rovereto presente al Trentino Book Festival, con un
progetto al quale hanno partecipato le classi terza A e terza B
dellindirizzo di Grafica. A partire dalla lettura dellopera Un
sacchetto di biglie dello scrittore francese Joseph Joffo, testo
protagonista delledizione 2017 del Festival, gli studenti si

45
MOSTRE MOSTRE

sono confrontati con una dimensione narrativa che li ha avvicinati alla storia perso-
nale del suo autore allora bambino nella Francia occupata dai tedeschi durante
la seconda Guerra Mondiale. Attraverso un percorso progettuale, accompagnato da
una ricerca storica ed iconografica, i ragazzi hanno preso ispirazione dalle vicende
raccontate da Joffo per realizzare illustrazioni, fotografie e collage. Lauspicio quello
di aver colto lidea di speranza e la spensieratezza che, nonostante tutto, sono presenti
nel contesto vissuto dai due giovani protagonisti del romanzo.

15-18 giugno } Sala Capricci, Piazza Vecchia


Liceo Artistico Fortunato Depero di Rovereto
RIFLESSIONI SOCIALI
Gli studenti del Liceo artistico Depero negli ultimi anni con
levolversi della comunicazione dei media, si sono avvici-
nati con curiosit e capacit di ricerca a temi sociali quali:
cibo, ambiente, storia e giustizia. Contesti che si sono
rilevati importanti per lacquisizione sia di competenze
progettuali e tecniche, sia per lopportunit di arricchire il
proprio percorso formativo mediante lesperienza diretta
del graphic designer. Lobiettivo didattico e sociale
contribuire al senso civico di ciascun studente, coltivando la capacit critica e la co-
noscenza a temi attuali: per il futuro cittadino attivo. Tra i posters esposti vi sono idee
grafiche e fotografiche che hanno ottenuto riconoscimenti nazionali ed internazionali.

15-18 giugno } Sala Capricci, Piazza Vecchia


Biblioteche comunali della Valsugana
NATI PER LEGGERE - TRENTINO
Amare la lettura attraverso un gesto
damore: un adulto che legge una storia.
La nuova mostra bibliografica Nati per Leggere Trentino, re-
alizzata dallUfficio per il Sistema bibliotecario trentino della
Provincia autonoma di Trento con la collaborazione di un gruppo di lavoro formato
da alcune bibliotecarie. Sono circa 150 libri per bambini dai zero ai sei anni divisi in
10 sezioni tematiche che spaziano dalla quotidianit (pappe, sonno...) agli affetti
familiari, per passare ai libri che fanno sorridere fino a quelli che raccontano al
bambino il mondo che lo circonda.
Accanto ai libri un angolo morbido, con cuscini, poltroncine e tappeti, dove i genitori
potranno leggere ad alta voce ai propri bambini o ascoltare le letture proposte dalle
MOSTRE

volontarie Nati per Leggere. Domenica alle 16.45 Che bella storia essere piccoli, letture
a cura delle bibliotecarie della Valsugana.
Nati per Leggere un progetto nazionale condiviso da bibliotecari e pediatri, nato dalla
collaborazione tra lAssociazione Italiana Biblioteche, lAssociazione Culturale Pediatri
e il Centro per la Salute del Bambino. Lobiettivo quello di diffondere la cultura e la
pratica della lettura ad alta voce degli adulti ai bambini anche in tenera et. Questo
apporta evidenti benefici sia cognitivi che relazionali al bambino e alla sua famiglia.

15-18 giugno } Bunker Art Gallery, Via della Polla

LEONARDO LEBENICNIK
DI PIETRA, DI FERRO E DI LEGNO
Lappuntamento proprio nel cuore del paese, in via
della Polla: uno spazio dedicato alle creazioni artisti-
che di Leonardo Lebenicnik, classe 1970, scultore (e
anche scrittore di racconti) originario della Bosnia,
ma residente in Trentino ormai da pi di ventanni.
Leonardo ha riadattato un vlto inutilizzato in uno
spazio espositivo molto raccolto e suggestivo. Qui
le sue opere, costruite con materiali molto sempli-
ci, legno, sassi, ferro e altri metalli, si inseriscono
perfettamente tra le mura di pietra grezza. Ci sta
a dimostrare che la vera arte non ha bisogno di tante sovrastrutture per colpire
lattenzione e suscitare interesse. Ogni suo pezzo rappresenta un momento di vita e
lui stesso disposto a raccontare la genesi delle sue creature, peraltro spesso gi
accompagnate da didascalie.

47
Bianchin SCARPE E
PELLETTE
SCARPE S

DA TRE GENERAZIONI
BIANCHINI CALZATURE
IL PUNTO DI RIFERIMENTO
DEL SETTORE
Orari e altre info:
www.bianchinicalzature.it
Facebook: Bianchini Calzature
CALDONAZZO (Tr
ni Calzature
E SANDALI DONNA, BAMBINO, UOMO
ERIA, VALIGERIA, BORSE E ACCESSORI,
SPORTIVE E DA TREKKING
2017
Dal 13 al 18 giugno
TO DELLA10 %
BUONOOSQUCESOTONLIB RETTO AL CA SS A
PRESENTAND

VUOI CHE NON LO


SAPPIA?! DA BIANCHINI
C LO SCONTO DEL 10%!!!
UNOCCASIONE COS NON
MA LOCIAO! LA PERDO DI SICURO...ME
C IL SAI CHE
FESTI BOOK
DISEGNO DI KARIN BIANCHINI

VAL?

CI SONO
ANCHIO!!!

Trento) Viale Trento, 4 - tel. 0461.724714


Nel nostro ampio giardino
potrete degustare:
Gelato di produzione
propria, in gustose
coppe o su cono
Pasticceria di qualit
Golosa Biscotteria
Paninoteca e bruschetteria
Aperitivi rinfrescanti
Birre Artigianali locali
e internazionali

PIAZZA MUNICIPIO - CALDONAZZO


TEL. 329.3727008 - APERTO TUTTI I GIORNI
SCRITTORI & GIORNALISTI

Dacia Maraini
autrice di romanzi, racconti, opere teatrali, poesie e
saggi, editi da Rizzoli e tradotti in tutto il mondo. Nel 1990
ha vinto il premio Campiello con La lunga vita di Marianna
Ucra, nel 1999 il premio Strega con Buio, nel 2012 il premio
Campiello alla carriera. Il suo ultimo romanzo La bambi-
na e il sognatore (Rizzoli, 2015).

> Sabato 17 giugno, alle 15.30

Veronica Pivetti
Attrice, doppiatrice, conduttrice televisiva e radiofonica.
conosciuta dal grande pubblico per il film di Verdone Viag-
gi di nozze, la conduzione insieme a Raimondo Vianello ed
Eva Herzigova del Festival di Sanremo e molte fiction di
successo, fra cui Commesse, Il maresciallo Rocca, Pro-
vaci ancora Prof! e La ladra. Da Mondadori ha pubblica-
to Ho smesso di piangere (2012).
> Domenica 18 giugno, alle 18.30

Gad Lerner
Ha scritto per lEspresso e il Corriere della Sera, stato
vicedirettore della Stampa e inviato di Repubblica. Ha
diretto il Tg1, ha condotto vari programmi televisivi per la
Rai e LInfedele su La7. presidente del comitato edito-
riale di LaEffe.

> Venerd 16 giugno, alle 17.50

Silvia Avallone
Silvia Avallone nata a Biella e vive a Bologna, dove si
laureata in Filosofia e specializzata in Lettere. Nel 2007 ha
pubblicato la raccolta di poesia Il libro dei ventanni (Edi-
zioni della Meridiana), vincitrice del premio Alfonso Gatto
sezione giovani. Sue poesie e racconti sono apparsi su
Granta Italia e Nuovi Argomenti. Ha scritto per Il Corriere
della Sera e per Vanity Fair. Con il suo romanzo desordio
Acciaio (Rizzoli, 2010) ha vinto il premio Campiello Opera
Prima, il premio Flaiano, il premio Fregene, e si classificata seconda al premio
Strega 2010. Il romanzo stato tradotto in 23 lingue e in Francia, con DAcier, ha

51
Uno staff sanitario
esperto e qualificato.

FISIOTERAPIA
ORTOPEDIA

NUTRIZIONE

PSICOLOGIA

V i a l e Ve n e z i a , 5 0
P e r g i n e Va l s u g a n a
-NUOVA APERTURA-
tel. 0461-091080
www.fisiopergine.it
SCRITTORI & GIORNALISTI

vinto il Prix des lecteurs de LExpress 2011. Da Acciaio tratto il film omonimo, per
la regia di Stefano Mordini. Sempre ad Acciaio ispirata lomonima canzone di Noe-
mi che apre lalbum Made in London del 2014.
> Sabato 17 giugno, alle 17
Moni Ovadia
Nasce a Plovdiv in Bulgaria nel 1946, da una famiglia
ebraico-sefardita. Dopo gli studi universitari e una laurea
in scienze politiche ha dato avvio alla sua carriera dartista
come ricercatore, cantante e interprete di musica etnica e
popolare di vari paesi. Nel 1984 comincia il suo percorso di
avvicinamento al teatro, prima in collaborazione con arti-
sti della scena internazionale, come Bolek Polivka, Tadeu-
sz Kantor, Franco Parenti, e poi, via via proponendo se
stesso come ideatore, regista, attore e capocomico di un teatro musicale assoluta-
mente peculiare, in cui le precedenti esperienze si innestano alla sua vena di straor-
dinario intrattenitore, oratore e umorista. Filo conduttore dei suoi spettacoli e della
sua vastissima produzione discografica e libraria la tradizione composita e sfaccet-
tata, il vagabondaggio culturale e reale proprio del popolo ebraico, di cui egli si
sente figlio e rappresentante, quellimmersione continua in lingue e suoni diversi
ereditati da una cultura che le dittature e le ideologie totalitarie del Novecento
avrebbero voluto cancellare, e di cui si fa memoria per il futuro..
> Domenica 18 giugno, alle 16 e alle 20.30

Alessandra Sardoni
Conduttrice di Omnibus e inviato della redazione politica
del Tg La7, ha collaborato con il Foglio e nel giugno 2015
ha vinto il Premiolino, uno dei pi prestigiosi premi italia-
ni di giornalismo. Ha pubblicato Il fantasma del leader.
DAlema e gli altri capi mancati del centrosinistra (Edizioni
Marsilio, 2009).
> Venerd 16 giugno, alle 20.30

Andrea Scanzi
Giornalista pubblicista, ha scritto per Il mucchio selvaggio,
il manifesto, Il Riformista, LEspresso e Panorama, prima di
passare nel 2005 a La Stampa. Nellestate del 2011 appro-
da a Il Fatto Quotidiano dove si occupa di diversi argomen-
ti, principalmente politica, musica e sport. A teatro au-
tore e interprete dello spettacolo Gaber se fosse Gaber, che
ha attraversato i teatri dItalia dal 2011 al 2013. Nel set-
tembre 2012 ha esordito con Le cattive strade dedicato a
Fabrizio De Andr, un secondo spettacolo teatrale. Nel 2016 parte in tourn con Il
53
SCRITTORI & GIORNALISTI

sogno di unItalia, il suo terzo spettacolo. Dal 2012 conduce su La3 il programma di
interviste Reputescion, in cui analizza la reputazione degli ospiti sulla rete. Dal 2013
frequente ospite nel programma Otto e mezzo, condotto da Lilli Gruber su LA7.
Sempre su LA7 dal 12 luglio 2016 conduce Futbol, programma di approfondimento
calcistico, assieme ad Alessia Reato.
> Domenica 18 giugno, alle 20

Vivian Lamarque
nata a Tesero nel 1946. sempre vissuta a Milano dove ha
insegnato italiano agli stranieri e letteratura in Istituti pri-
vati. Ha vinto il premio Viareggio Opera Prima (1981), il
Montale (1993), il Pen Club (1996), lElsa Morante (2005), il
Cardarelli Tarquinia (2006). Nel 2002 la sua opera poetica
stata integralmente raccolta nellOscar Mondadori Poesie
1972-2002. Nel 2007 ha pubblicato Poesie per un gatto (Mon-
dadori), nel 2009 La gentilessa, versi in dialetto milanese.
Nel 2008 le stato conferito lAmbrogino doro. Nel 2013 il premio Alda Merini e nel
2014 il Premio Giuseppe Tirinnanzi alla Carriera. anche autrice di una quarantina di
fiabe tradotte in varie lingue (Premio Rodari 1997, Premio Andersen 2000). Per la
collana musicale Fabbri ha creato testi su opere di Mozart, Stravinskij, Ciaikovskij,
Prokofiev, Schumann e Chopin. Ha tradotto, tra gli altri, Valry, Baudelaire, La Fontai-
ne. Nel 2013 uscito Gentilmente Milano, selezione di articoli sul Corriere della Sera e
nel 2016 la raccolta poetica Madre dinverno, Mondadori.
> Domenica 18 giugno, alle 11

Davide Rondoni
nato a Forl nel 1964. Tra i suoi libri di poesia: La frontiera
delle ginestre (1985), O les invalides (1988), A rialzare i capi
pioventi (1991), Nel tempo delle cose cieche (1995), Il bar
del tempo (1999), Avrebbe amato chiunque (2003), Com-
pianto, vita (2004), oltre a numerose altre opere in versi per
la scena o dedicate ad opere darte, come Il veleno, larte
(2005), Vorticosa, dipinta (2006) e Dalle linee della mano
(2007). Ha tradotto I fiori del male di Baudelaire (1995) e
Una stagione allinferno di Rimbaud (1997). Per la saggistica letteraria e di interven-
to: Non una vita soltanto (2001), La parola accesa (2006), Il fuoco della poesia (2008).
Ha curato diverse antologie ed autore di testi teatrali e di programmi televisivi.
Editorialista di alcuni quotidiani, dirige le collane di poesia di Marietti e Il Saggiatore,
la rivista clanDestino e il Centro di poesia contemporanea dellUniversit di Bologna.
> Sabato 17 giugno, alle 20

54
SCRITTORI & GIORNALISTI

Francesco Vidotto
nato nel 1976. Dopo una laurea in Economia e una lunga
attivit come manager dazienda, ha scelto di dedicarsi
esclusivamente alla scrittura ed tornato a vivere a Tai di
Cadore, tra le Dolomiti. Ha pubblicato: Il selvaggio (Carab-
ba 2005), Signore delle cime (Carabba 2007), Siro (Minerva
2011, premio Cortina dAmpezzo per la letteratura di mon-
tagna e premio eLEGGERE LIBeRI di Tione di Trento), Zoe
(Minerva 2012), Oceano (Minerva 2014, premio Torre Pe-
trosa e premio Latisana per la letteratura del Nord Est).
> Domenica 18 giugno, alle 14.30

Cleo Toms
Classe 1996, ha aperto il suo primo canale YouTube nel
2013, arrivato a oltre trentatr milioni di visualizzazioni.
Nel 2014 ha dato vita anche a un canale dedicato ai vlogs,
che conta oggi quasi duecentomila iscritti. I suoi canali
YouTube sono: /cleotoms e /morecleotoms.

> Domenica 18 giugno, alle 17

Carmen Pellegrino
Ha scritto saggi di storia e racconti. Da anni raccoglie sug-
gestioni sui luoghi abbandonati. Il suo romanzo desordio,
Cade la terra, ha vinto il Premio Rapallo Carige opera prima
e il Premio Selezione Campiello. Vive a Napoli, si occupa di
storia dei movimenti collettivi e collabora con associazio-
ni che promuovono la diffusione di una cultura della lega-
lit mai disgiunta da unautentica solidariet sociale.
> Domenica 18 giugno, alle 17

Antonello Dose
Autore e conduttore della trasmissione radiofonica di Radio2
Il ruggito del coniglio, vive e lavora a Roma. Nel 1981, pochi
giorni dopo il diploma di maturit scientifica, inizia a stu-
diare da attore nel campo dellAntropologia teatrale prima
con Eugenio Barba e poi presso il Centro per la Sperimen-
tazione e la Ricerca Teatrale di Pontedera. Tra laltro recita
in teatro con Luca Ronconi e nel cinema con Marco Belloc-
chio. Nella seconda met degli anni ottanta inizia profes-

55
SCRITTORI & GIORNALISTI

sionalmente lattivit di autore assieme a Marco Presta con il quale scriveva e lavo-
rava fin dai primi anni del Liceo. I due collaborano con Enrico Vaime alla
realizzazione di testi teatrali e televisivi. Scrivono per Fabio Fazio, Enrico Montesano,
Tullio Solenghi e Simona Marchini. cofondatore del gruppo Arcobalena che, allin-
terno del movimento religioso di matrice buddhista Soka Gakkai, riunisce coloro che
si riconoscono nellarea LGBT.
> Sabato 17 giugno, alle 21.30

Antonella Beccaria
Si laureata in scienze politiche allUniversit di Pavia e
vive a Bologna. giornalista per il Fatto Quotidiano e per
La voce delle voci. In televisione svolge inchieste per la tra-
smissione Lucarelli racconta (di Carlo Lucarelli) su Rai 3.
Svolge numerose altre attivit, tra cui la cura della collana
Senza finzione per la casa editrice Nuovi Equilibri, si occu-
pa di saggistica per Aliberti Editore, cura articoli di crona-
ca giudiziaria e approfondimenti per il mensile La voce
delle voci, redattrice della rivista elettronica Domani di cui cura anche una rubrica.
Ha tradotto alcune opere, come Fingiamo di essere morti (2008), di Annalee Newitz.
> Sabato 17 giugno, alle 18.30

Luca Girotto
Nato nel 1963, risiede a Borgo Valsugana ed dirigente
medico ospedaliero presso il locale ospedale San Lorenzo.
E cresciuto in un ambiente familiare ricco di stimoli cultu-
rali e umani maturando negli anni una passione per lo
studio e la ricerca. Da qui nato il suo amore per la storia
e, in particolare, per quella militare. Negli anni ha affian-
cato a questi interessi culturali quelli per la montagna e
lescursionismo. Lo studio degli avvenimenti della Grande
Guerra sulle montagne venete e trentine stato un naturale punto dincontro tra
queste sue due passioni per poter camminare nella Storia e sui luoghi della Storia
con cognizione di causa. diventato cos un amante e ricercatore della storia di
montagna e degli avvenimenti bellici del 15-18 sul fronte tra la Valsugana, il Lago-
rai e la Val Cismon, nonch della guerra austro-russa sul fronte della Galizia. La sua
vasta opera di scrittore ha contribuito a colmare diverse zone dombra sugli even-
ti della Grande Guerra in Trentino facendoci conoscere meglio le vicende belliche su
un territorio alpino di confine in una proficua connessione tra la dimensione locale
e quella generale.
> Gioved 15 giugno, alle 20.15

56
lalbergo offre un confortevole
soggiorno in una zona
tranquilla, situato a soli 5 minuti
dal lago e a 10 minuti dalla
pineta. Moderno e confortevole.

Hotel Albergo Gilda


Ristorante e pizzeria
via Brenta, 22
Caldonazzo (Trento)
Tel. 0461.723446 Fax: 0461.718 570

info@gildahotel.com
www.gildahotel.com
SCRITTORI & GIORNALISTI

Katia Bernardi
Katia Bernardi, al suo esordio nel mondo delle favole scrit-
te, confessa di avere un grosso problema con la realt.
Confonde spesso i piani tra il vero e la fantasia, ma dice di
poter risolvere la querelle indossando una protezione ma-
gica: un berretto giallo che ha il potere di realizzare picco-
li sogni, di quelli che non sai di avere ma che hai sotto gli
occhi. Quando toglie il berretto pulisce casa, quando lo
indossa autrice e regista di documentari. Dalle montagne
del Trentino avrebbe voluto anche lei andare al mare, ma finita a Torino. Quel
giorno il berretto giallo era in lavatrice.
> Domenica 18 giugno, alle 12.20

Bruno Tognolini
Nel 1990 comincia ad occuparsi di televisione per ragazzi:
per quattro anni tra gli autori del programma RAI per
bambini Lalbero azzurro. Dal 1999 ideatore e coautore
del programma Melevisione. Nel 1998 scrive i testi italiani
delle canzoni per il film La gabbianella e il gatto di Enzo
DAl. I suoi romanzi, racconti e poesie vengono pubblica-
ti da editori quali Salani, Giunti, Mondadori, Fatatrac,
Carthusia, Artebambini, il Castoro e altri. Nel 1999 appare
il suo primo libro non destinato allinfanzia: Lilim del tramonto (Salani), un romanzo
per tutti. Nel 2007 riceve il Premio Andersen come miglior scrittore italiano per ra-
gazzi. Nel 2011 il suo Rime di Rabbia ottiene il Premio Speciale della Giuria del Premio
Andersen.
> Sabato 17 giugno, alle 15.30 e 17.30

Adriano Vianini
Sin da bambino canta e suona la chitarra, cantautore e
musicista autodidatta. Dal 1992 svolge la professione di
insegnante di scuola dellinfanzia nella Provincia Autonoma
di Trento. Ha esperienza come insegnante di chitarra acu-
stica, compositore di canzoni per bambini, ha partecipa-
to al gruppo di ricerca Curricoli per leducazione musicale
organizzato dallIPRASE. Dal 2004 al 2007 ha frequentato
la Scuola di Animazione Musicale presso lAssociazione
Centro Studi e Solidariet Maurizio De Benedetto di Lecco. Con Paola Farinati dal
1998 al 2012 ha partecipato a diverse iniziative, collaborando con Comuni, Biblioteche,
Museo Storico Italiano della Guerra, Scuole dellinfanzia e primarie. Nel 2013 pubbli-
ca il cd Un passo dopo laltro Casa Musicale Eco Edizioni, una raccolta di canzoni per
bambini, accompagnato da un libro illustrato da Maria Carla Trainotti. Nel 2016

58
SCRITTORI & GIORNALISTI

pubblica il cd Filotondo Edizioni Erickson Trento - una raccolta di canzoni per


bambini, accompagnato da un libro illustrato da Maria Carla Trainotti.
> Domenica 18 giugno, alle 10.30

Alessandro Amato
Geologo e sismologo, dirigente di ricerca dellIstituto
Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). stato diret-
tore del Centro Nazionale Terremoti e membro della Com-
missione Grandi Rischi. Ha coordinato e partecipato a
numerosi progetti di ricerca nazionali e internazionali,
pubblicando articoli sulle maggiori riviste scientifiche del
settore. Da qualche anno si occupa di comunicazione del-
la scienza, anche sui social media.
> Sabato 17 giugno, alle 11

Luca Bernardi
Luca Bernardi (Varese, 1991) cresciuto a Bolzano. Tradu-
ce dallinglese per Longanesi. Nel novembre 2016 ha pub-
blicato il romanzo Medusa, con Tunu, nella collana di
narrativa diretta da Vanni Santoni.

> Sabato 17 giugno, alle 12.15

Nadia Beber
nata a Trento. Dopo aver frequentato lIstituto Magistra-
le A. Rosmini di Trento non ha proseguito gli studi e si
dedicata alla famiglia, ma in seguito, seguendo la sua
passione per la filosofia, ha conseguito la laurea magistra-
le in Filosofia e Linguaggi della Modernit, con una tesi su
Il pensiero di Hannah Arendt tra totalitarismo, banalit
del male e responsabilit individuale. Dopo la laurea ne
ha approfondito i temi e ha svolto vari incontri con studen-
ti di istituti superiori, col fine di contribuire a far conoscere loro il passato ma soprat-
tutto per stimolare riflessioni utili a leggere il presente. Da poco inoltre membro
del Centro Studi Politici Hannah Arendt di Verona. Dalla tesi di laurea, rielaborata
anche alla luce del momento presente, trae origine il volume A casa nel mondo.
Pensare il proprio tempo.
> Gioved 15 giugno, alle 19

59
SCRITTORI & GIORNALISTI

Marcella Morandini
Dal 2014 Direttrice della Fondazione Dolomiti UNESCO.
Ha maturato una profonda conoscenza del mondo della
cooperazione territoriale in ambito montano, gestendo
diversi progetti a livello alpino. Ha collaborato a diverse
pubblicazioni per la Convenzione delle Alpi, ricoprendo la
carica di funzionario internazionale del Segretariato per-
manente a Innsbruck, dal 2008 al 2014. Dal 2015 al 2016
ha co-presieduto il Gruppo di lavoro Turismo sostenibile
della Convenzione delle Alpi. autrice, insieme a Sergio Reolon, di Alpi regione
dEuropa. Da area geografica a sistema politico (Marsilio 2010), segnalato al premio
ITAS ed ha collaborato alla stesura di Kill Heidi.
> Venerd 16 giugno, alle 19.20

Annibale Salsa
Antropologo, gi Presidente del Club Alpino Italiano dal
2004 al 2010, Presidente del Comitato Scientifico di Acca-
demia della Montagna del Trentino. Ha insegnato Antro-
pologia filosofica e Antropologia culturale presso lUniver-
sit di Genova fino allanno accademico 2007. Ha condotto
studi e ricerche su tematiche relative alla genesi ed alla
trasformazione delle identit delle popolazioni delle Alpi,
soprattutto in rapporto alle problematiche dello spaesa-
mento. Ha presieduto il Gruppo di Lavoro Popolazione & Cultura della Convenzio-
ne alpina e collabora a diverse iniziative della Convenzione stessa. membro del
Comitato Scientifico della Fondazione Dolomiti UNESCO.).
> Venerd 16 giugno, alle 19.20

Andrea Nicolussi Golo


Lavora presso la Magnifica Comunit degli Altipiani Cimbri
in Trentino e collabora come operatore culturale con lIsti-
tuto Cimbro di Luserna/Lusrnar Kulturinstitut. Ha pubbli-
cato il libro di racconti Guardiano di Stelle e di vacche (2010),
e Diritto di Memoria (2014) entrambi nelle edizioni Biblio-
teca dellImmagine. Ha vinto numerosi concorsi di poesia
in lingua cimbra e nel 2013 su autorizzazione Einaudi ha
dato alle stampe la traduzione in lingua cimbra del capo-
lavoro di Mario Rigoni Stern Storia di Tnle. Per lIstituto Cimbro di Luserna ha pub-
blicato varie favole per bambini, tra cui Marino e Menocchio, Melissa dei Carbonai,
Martn di Boscoscuro. accademico del Gruppo Italiano Scrittori di Montagna (GISM).
> Sabato 17 giugno, alle 18.30

60
Club Dellai

TUTTA
UNALTRA STORIA

Viaggi turistici in Italia e allEstero Servizio trasporto biciclette


Pullman attrezzati per disabili Servizio taxi Trasporti pubblici
Gite scolastiche Gite formative Transfert Cene aziendali

Tel. 0461.848139
Fax. 0461.845235
autonoleggi@clubdellai.com
www.clubdellai.com
Castel Pergine

Siete curiosi di ammirare


la nuova mostra d'arte
contemporanea,
di gustare i nuovi men
di stagione, di scoprire
il programma dei concerti
e degli eventi del 2017?
Allora, venite a trovarci!
Verena e Theo

TUTTE LE INFORMAZIONI
su www.castelpergine.it

PERGINE VALSUGANA (TRENTO)


Tel. 0461.531158
verena@castelpergine.it
SCRITTORI & GIORNALISTI

Massimiliano Unterrichter
Nato nel 1953, una vita come funzionario del Corpo Fore-
stale, appassionato bibliofilo e cultore di storia, arte, lingue
e attivit subacquee, vive a Levico Terme (Tn). Ha esordito
nel 1996 con Il cammino delle nuvole. Ha poi pubblicato
Lanticamera del Paradiso (2001) e, con lo pseudonimo Leo
Wolf, I colori del cardellino (2012).
> Sabato 17 giugno, alle 14.30

Libri & Giocattoli


mobydick
CALDONAZZO VIA ROMA 8 Tel. 0461.718117 libreria@mobydick.tn.it

Cose preziose...

63
PALCOSCENICO

Lorenzo Bassotto
Attore, autore e regista. Si diploma nel 1986 alla Scuola di
Teatro Regionale del Teatro Laboratorio - Teatro Scientifi-
co di Verona. Durante gli anni ha affinato un linguaggio
personale molto legato al teatro doggetti facendo sempre
particolare attenzione allimmagine come codice privile-
giato della comunicazione. Ha collaborato con moltissime
realt teatrali e ha tenuto corsi in tutto il mondo. Nel 2005
fonda insieme a Barbara Rigon e altri la casa editrice Bcker-
ei Edizioni Private, microeditore di progetti editoriali inusuali e sperimentali. Da
sempre legato alla fotografia, negli ultimi anni sperimenta le possibilit date dalla
Mobile Photography pubblicando sue immagini su alcune riviste internazionali e
vincendo nel 2011 il premio per la fotografia al Plastic Bullet International Contest.
> Venerd 16 giugno, alle 20.30

Roberto Maria Macchi


Attore, mascheraio e tecnico si avvicina al mondo dellarte
teatrale nel 1995 lavorando ad innumerevoli realizzazioni
teatrali, professionali e non, ricevendo anche riconosci-
menti come attore protagonista nel 2004 in Arlecchino
servitore di due padroni. Partecipa a laboratori sulla ma-
schera neutra e sulla costruzione di maschere in cuoio
della commedia dellarte che lo fanno appassionare a
questo mondo e diventare mascheraio e punto di riferi-
mento per compagnie nazionali e internazionali. Approfondisce le proprie arti nel
mondo del teatro frequentando scuole di discipline marziali. Esplora ambiti diffe-
renti e si forma come educatore in ambito socio sanitario nel ramo delle dipendenze.
> Venerd 16 giugno, alle 20.30

Layla Betti
Si avvicina alla lettura grazie ai corsi con lattore Giorgio
Dal Piai, frequenta quindi il triennio presso la Scuola di
Teatro Portland di Trento, con docenti quali Michela Em-
briaco e Andrea Brunello. Dopo alcune esperienze con
Stradanva e Maura Pettorruso, nel 2011 fonda lAssocia-
zione Culturale Bubamara, di cui presidente. Attraverso
Bubamara presenza fissa al Trentino Book Festival cura
e organizza reading e piccole performance. stata la voce
italiana dellaudioguida del Padiglione Casa Pavarotti presso Expo 2015.
> Venerd 16 giugno, alle 16.50
64
CAMPING
AL PESCATORE

Situato in uno
degli angoli pi belli
del lago di Caldonazzo,
il campeggio Al Pescatore
si offre come luogo ideale per
una vacanza indimenticabile

CAMPING AL PESCATORE HH
VIA DEI PESCATORI, 1 - Calceranica al Lago
Tel. 0461.723062 - Fax 0461.724212
trentino@campingpescatore.it
www.campingpescatore.it
REALIZZA NUOVE COSTRUZIONI SIA TRADIZIONALI SIA CON
STRUTTURA PORTANTE IN LEGNO, ESEGUE LAVORI DI
RECUPERO, RISTRUTTURAZIONE E RISANAMENTO

COSTRUISCE E VENDE DIRETTAMENTE


Tel. 0461/780169 - Cell: 335/6274347
www.stroppacostruzioni.it

progettazione architettonica
calcolo strutturale
consulenza tecnica e urbanistica
direzione dei lavori e computi metrici
coordinamento della sicurezza
rilievi topografici GPS e frazionamenti
restituzione confini di propriet
stime, perizie e pratiche catastali/tavolari

STUDIO PROGETTAZIONE
TONIOLLI
dott. ing. Roberto Toniolli cell. 328 65 48 949
geom. Gianni Toniolli cell. 349 21 86 287

via Spiazzi, n. 7 - 38052 Caldonazzo (TN)


info@studiotoniolli.it www.studiotoniolli.it
PALCOSCENICO

Janna Konyaeva
diplomata allAccademia Teatrale russa. Ha lavorato nei
teatri stabili di Krasnoyarsk e Mosca. A Trento, collabora in
varie compagnie anche nella didattica teatrale per giova-
ni , bambini e adulti. Il monologo Oscar e la dama in rosa
ha debuttato nel 2014 e nel 2016 ha vinto il premio del
pubblico, fuori concorso, al Sipario dOro; al Festival di Pe-
saro si classificato terzo, giudicato miglior spettacolo
della giuria giovani e Janna miglior attrice del festival.
> Domenica 18 giugno, alle 16

Stefano Albarello
Si occupa di musica antica approfondendo oltre il campo
musicologico, la prassi del canto e degli strumenti a pizzi-
co occidentali e mediorientali. Opera da anni nel concer-
tismo come solista e direttore di insiemi; ha allattivo
concerti in tutto il mondo. Ha partecipato come solista ad
oratori ed opere barocche. Ha allattivo collaborazioni nel-
la musica araba, ottomana ed ebraica. Ha partecipato ad
incisioni discografiche per le pi importanti case discogra-
fiche del settore. Ha collaborato alla realizzazione di colonne sonore per il teatro e il
cinema. Dal 1988 direttore dellEnsemble Cantilena Antiqua con il quale svolge
attivit di ricerca, incisioni discografiche e concerti su repertori medievali in prima
esecuzione. Docente a Lucca di Canto Sacro medievale e Musica dinsieme per voci e
strumenti antichi.
> Domenica 18 giugno, alle 20.30

Maurizio Deh
Violinista singolare, attratto dallo sperimentalismo
e dalle melodie che lo hanno spinto a studiare a
Varanasi piuttosto che a Budapest, ha suonato per
i baraccati di Nairobi e per Gorbaciov, per i vecchi
tangueros di Montevideo e per Abbado, suscitando
egualmente entusiasmo e consenso. Una ricerca
raffinata e popolare in senso alto, in cui la tradizio-
ne prende il sopravvento, ma rinnovata e vivificata
in musiche che fondono in modo suggestivo le sonorit struggenti e appassionate
della tradizione klezmer e tzigana con il minimalismo. Collabora ( da quarantanni)
con Moni Ovadia, ha suonato ed inciso con Antonella Ruggiero, Joe Zavinul, Notte
della Taranta, ricevuto il 1 Trofeo inSound nella categoria Archi. In questo concer-
to suona su un violino 800 truccato da viola.
> Domenica 18 giugno, alle 20.30

67
PALCOSCENICO

Coro La Tor
Nato per la seconda volta nel 1994, il Coro La
Tor ha ripreso una lunga tradizione partita
nellimmediato dopoguerra. Ha partecipato a
innumerevoli manifestazioni in Italia e alle-
stero. Vanta un repertorio che spazia dai clas-
sici canti popolari trentini a brani provenienti
da fuori regione e dallestero, armonizzati ed
adattati alloccorrenza. Nel 2007 il coro ha inciso il suo primo CD dal titolo Incanta
Tor. Attualmente la compagine composta da 31 coristi, presieduta da Stefano
Volpato ed diretta dal Maestro Roberto Deflorian.
> Gioved 15 giugno, alle 20.15

Corpo Bandistico di Caldonazzo


Fondato nel 1907 da Francesco Chiesa, dappri-
ma come Bandina dei Pompieri, in seguito
come Bandina sociale di Caldonazzo. Verso
il 1910 lattivit si svilupp in maniera signifi-
cativa, sotto la direzione del maestro Giovan-
ni Serra, che compose la musica, fra laltro,
della prima versione dellInno a Caldonazzo.
Dalla primavera del 2002 ha assunto il ruolo di maestro Giovanni Costa. Con la Pre-
sidenza di Massimo Carli, nel 2007 si celebrano centanni di attivit con una serie di
inziative e con lintroduzione delle nuove divise.
> Gioved 15 giugno, alle 21.30 e Venerd 16 giugno, alle 21.30

Riccardo Gadotti
Voce recitante, ha interpretato con successo i personaggi
principali dei classici del teatro. Il suo carattere eclettico lo
ha portato a esplorare anche testi legati alla musica. voce
recitante, nel cd che fa da colonna sonora per la settimana
tematica Trentino da Leggenda e Suoni delle Dolomiti
allEXPO di Hannover nel 2000. Nella stagione 2005 inizia
la collaborazione con i Concerti della Domenica a Trento,
recitando un monologo liberamente tratto da Il Contrab-
basso di Sskind: Lanno seguente quello del felice incontro col teatro contempo-
raneo e con Pino Loperfido che gli confeziona il personaggio di Lorenzo Da Ponte ne
Il Cuoco di Mozart. Nel 2007 la volta di Viva Rota Viva Fellini . Nel 2010, Luce-
an le stelle sulla vita del grande musicista Giacomo Puccini. ospite fisso fin dalla
nascita del Trentino Book Festival. Dal 2006 al 2014 direttore artistico i Concerti
della Domenica. Nel 2014, protagonista in La Traviata 2.0 di Pino Loperfido.
> Domenica 18 giugno, alle 21.30

68
PALCOSCENICO

Car Wash
Il gruppo musicale mette insieme il meglio del rock 70 e
80, sia straniero che italiano. Il repertorio spazia dal west
coast americano passando per il rock pi puro inglese,
fino al rock italiano di qualit. La band formata da Ro-
berto Murari (guitar, vocals); Saverio Sartori (guitar, vocals);
Sergio De Scolari (drums); Valentino Stenghel (bass) e
Silvano Sam (keyboards, vocals). Tutti i componenti dei Car
Wash hanno una lunga esperienza musicale, avendo suonato per decenni in gruppi
storici trentini come Rising Power, Gitani, Cobra, Onde Sonore, Scarpe Grosse, Fuori
Orario, Lavaggio Rapido, ecc.
> Domenica 18 giugno, alle 21.30

Dragan Pajic
nato a Karlovac, Croazia nel 1968. Laureato allUniversi-
t di Zagabria, in Accademia della Musica, nel 1993, vive e
lavora a Trento. La linea guida nel comporre la sua musica
cercare di descrivere i sentimenti legati ai ricordi, perso-
ne e immagini. Adora il silenzio e suonando cerca sempre
di meritare di romperlo.

> Gioved 15 giugno, alle 18.15

Chiara Turrini
Laureata in Psicologia e docente di Scienze umane, let-
trice del gruppo interpretativo P. Neruda. presentatrice
di manifestazioni artistiche, concorsi e presidente della
corale i Cantori di Seregnano. Voce narrante in percorsi
musicali, progetti culturali, opere di compositori classici,
trasmissioni radiofoniche e televisive presso la Rai di Tren-
to, collaborazioni con direttori dorchestra e attori. stata
voce recitante nellevento di apertura del MUSE (luglio
2013) e nel Trentino Book Festival di Caldonazzo (edizioni 2012, 2013 e 2014). Attrice
in video e film, ha rivestito, tra laltro, il ruolo di madre di Alcide De Gasperi nel film
diretto dalla regista Liliana Cavani: Alcide De Gasperi, luomo della speranza. Ha
lavorato con i registi M. Spano, M. Bellocchio, D. Vicari, P. Corsicato, G. Diritti, A.
Longoni, R. Faenza, C. Mazzacurati e altri. Nel 2016, stata attrice protagonista del
cortometraggio di Marco Toscani Ti ho incontrata domani, che ha vinto il premio
Miglior regia ai Global Shorts Film Awards Cannes New York. Ha frequentato corsi
di teatro, dizione e doppiaggio a Trento e a Milano.
> Domenica 18 giugno, alle 17

69
Fiori Incanto
SONIA DE TOMAS PINTER

Una Bottega per ogni Evento

FIORI INCANTO
PERGINE VALSUGANA (TN) Viale Venezia 43
Tel: 0461.534952
fioriincanto@gmail.com

E
U LENT O
S R
CONL LAVO 74
DE AL 19
D

oro
Elaborazione buste paga e pratiche di lav

AGGIORNATI INSIEME A NOI SULLE


NEWS DEL MONDO DEL LAVORO!
www.studioaldoconci.it
PRESENTATORI

Alberto Faustini
Dal 2011 direttore dei quotidiani Trentino e Alto Adige. In
passato ha diretto La Nuova Ferrara e, per un breve perio-
do, il Corriere delle Alpi. Docente a contratto di Teorie e
tecnica della comunicazione, conduttore di Prima pagina su
Rai radiotre e ospite di numerose trasmissioni televisive,
ha anche lavorato al Gazzettino ed stato fra laltro capo-
servizio del Mattino dellAlto Adige, caporedattore centra-
le de lAdige, direttore dellUfficio stampa della Provincia
autonoma di Trento e, a Roma, direttore della Comunicazione di Invitalia. Membro
delle giurie dei premi Estense, Degasperi e La Giara, in questi ventanni ha condotto
una serie di dibattiti in varie zone dItalia e ha intervistato oltre 300 scrittori e pro-
tagonisti della vita economica e politica italiana.

Enrico Franco
Enrico Franco direttore del Corriere dellAlto Adige e del
Corriere del Trentino, i dorsi regionali del Corriere della Sera
che ha avuto il compito di avviare nel 2003.
Nato a Milano, ha intrapreso lattivit giornalistica a 18
anni ed giornalista professionista dal 1979. Ha sempre
lavorato per la stampa quotidiana, ma ha anche collaborato
con televisioni, radio e varie testate nazionali.
Dopo esperienze in diversi settori della cronaca, si specia-
lizzato nel giornalismo economico. Nel maggio 2013 ha pubblicato il libro Industria
& Movimento per conto di Egon edizioni e Confindustria Trento.

Fabrizio Franchi
Ha iniziato a scrivere a 18 anni per il quotidiano Bresciaog-
gi passato poi al settimanale il Mattino di Brescia, ha
avuto collaborazioni con Radio Popolare e con il Mani-
festo. A met anni 80 si trasferisce a Torino dove lavora
allufficio di corrispondenza del quotidiano economico
Italia Oggi. Ha poi collaborato con la redazione torinese
de La Repubblica e ha lavorato alla Gazzetta del Pie-
monte, diretto da Cesare Lanza. Ha collaborato con lIn-
dipendente diretto da Vittorio Feltri, e per il giornale economico Il Mondo, diret-
to da Redento Mori. Dal 1993 a lAdige di Trento, per cui attualmente il
responsabile delle pagine culturali. presidente dellOrdine dei giornalisti del Tren-
tino Alto Adige. Ha contribuito a un volume sui rapporti di Lev Tolstoj con il Trentino.
Attualmente ha in corso una ricerca sui giornali e la societ trentina negli anni 60.

71
PRESENTATORI

Gabriele Buselli
Giornalista professionista, esperto di minoranze linguisti-
che (membro del Comitato Scientifico dellIstituto cultu-
rale Cimbro) e appassionato di ciclismo. Lavora presso
Trentino tv. Con la Fondazione Museo Storico del Trentino
cura programmi per il recupero della memoria. Ha curato
una serie di documentari sui castelli e sui musei a diffusio-
ne nazionale. Nato a Trento nel 1960, al censimento si
dichiarato Cimbro, vive a Pergine dove socio-volontario
in numerose associazioni culturali.

Renzo Maria Grosselli


Studioso dei fenomeni migratori, ha al suo attivo una
ventina di volumi sulla storia dellemigrazione italiana,
alcuni tradotti allestero, poesia, storia orale ed altro. Ha
vinto un Cardo dArgento al Premio Itas e un film da lui
diretto ha partecipato al Trento Film Festival della Mon-
tagna. stato inviato speciale del giornale lAdige di
Trento.

Andrea Tomasi
nato a Trento nel 1973. Giornalista professionista, laure-
ato in giurisprudenza, ha lavorato per carta stampata,
radio e tv. Attualmente scrive nella redazione online del
quotidiano lAdige. autore dei docufilm Un filo appeso
al cielo e Veleni in Paradiso, oltre che del libro La far-
falla avvelenata (Citt del Sole), assieme a Jacopo Valen-
ti. Ha scritto anche Fotocamera con vista - 23 fotografi
raccontano il Trentino (Il Margine).

Luciana Grillo
nata a Potenza e vive a Trento dal 1986. laureata in
Lettere e Filosofia. Giornalista pubblicista, ha insegnato
Italiano e Latino nei Licei di Stato; attualmente docente
di Letteratura Italiana presso la Fondazione De Marchi di
Trento e lUniversit dellEt libera di Rovereto. Ha al suo
attivo Laboratori di scrittura creativa. Cura la rubrica set-
timanale Storie di donne. Letteratura di genere su www.
ladigetto.it. segretaria di redazione della rivista Sorop-
timist News La voce delle donne. stata Presidente del Consiglio delle Donne del
Comune di Trento dal 2007 al 2015. autrice di eserciziari di latino e del saggio
Costruire Letteratura con mani di donna (Curcu & Genovese).

72
PRESENTATORI

Lorenzo Ferrari
Lorenzo Ferrari (Trento, 1986). Ricercatore in storia con-
temporanea, specializzato in relazioni internazionali e
diritti umani. Collabora con alcune case editrici come re-
dattore e autore; scrive sul Post e altre testate. attivista
di Amnesty International.

Michela Grazzi
Inizia a fare radio nel 1994, in quella che allora si chia-
mava Radio Studio Sette. Giornalista professionista dal
2005, per Radio Trentino inBlu (nuovo nome dellemitten-
te diocesana) si occupa in particolar modo dei programmi,
curando il contenitore mattutino di attualit e lo spazio di
presentazioni letterarie unocchiata in libreria che ogni
settimana propone lincontro con un libro ed un autore
trentino. Per Vita Trentina, settimanale diocesano, che
offre una visione delloggi attenta allambito sociale, cura le pagine di spettacoli,

BICI e ACCESSORI
VENDITA,
RIPARAZIONE
e NOLEGGIO

CALDONAZZO (TN) | Piazza Vecchia, 14


Tel. e fax 0461 723186 | Cell. 338 759 3891
info@ciclighesla.com

www.ciclighesla.com
PRESENTATORI

musica e teatro. Ha seguito molti eventi di piazza curando trasmissioni e collega-


menti da diversi Festival ed appuntamenti. Per il circuito nazionale inBlu ha seguito
pi edizioni del Festival di Sanremo e della Mostra del Cinema di Venezia.

Carlo Martinelli
nato a Trento, dove vive, nel 1957. Giornalista, ex libraio,
campione di telequiz. autore ed interprete della confe-
renza - spettacolo Un libro ogni 30 secondi, presidente
della giuria Frontiere Grenzen, il premio letterario delle
Alpi e fa parte del gruppo Scrittori di sport. Ha pubblica-
to Storie di pallone e bicicletta (Curcu & Genovese, 2003,
finalista al premio letterario Peppino Prisco), Un orso
sbrana Baricco (Curcu & Genovese, 2008, segnalazione
speciale al premio Carver) e Campo per destinazione - 70 storie dellaltro calcio
(Edizioni inContropiede, 2014). Per Alto Adige e Trentino cura la pagina dei libri;
portano la sua firma rubriche su libri e storie di sport, nonch il blog Palle di carta
sui siti di 18 quotidiani del Gruppo Espresso, con il quale lavora da ventanni.

Fausta Slanzi
giornalista professionista con esperienza radiofonica,
ufficio stampa di realt culturali trentine e toscane, scrive
di arte e di cultura su quotidiani e mensili nazionali. Svol-
ge attivit di comunicazione per la Provincia autonoma di
Trento occupandosi, tra laltro, di Dolomiti. responsabile
della comunicazione del Festival dellEconomia. Con Piero
Badaloni ha realizzato sei documentari dedicati alle Dolo-
miti UNESCO per conto della Fondazione omonima. Ha al
suo attivo numerose interviste a personaggi internazionali di spicco del mondo
culturale economico e sociale (da Erri De Luca a Zigmunt Bauman, da Lilli Gruber a
Roberto Saviano). Da alcuni anni conduce alcuni degli incontri del salotto culturale
Trentino dautore, da cui sono passati i pi importanti autori italiani e stranieri. Una
passione su tutte: lo sci e lo scialpinismo. Il nuoto uno stile di vita: lo pratica sempre
(appena pu) e, destate, nei laghetti freschi di montagna.

Giuseppe Colangelo
Nato a Guardia Sanframondi (Bn), vive dal 1975 a Trento
dove ha insegnato italiano e storia in vari Istituti superio-
ri. Studioso di letteratura contemporanea, si occupato di
vari ambiti culturali, tra cui i rapporti tra letteratura e
mondo contadino e le vicende della Resistenza nel Trenti-
no. Ha pubblicato saggi su R. Scotellaro, I. Silone, T. Di
Ciaula, C. Abate, B. Rebellato, S. Kosovel, la poesia trentina
del XX secolo e due raccolte di versi Epigrammi, ghiribizzi e
75
PRESENTATORI

allegre diatribe (1999) e Parole doccasione (2010). Per la RAI regionale ha scritto due
programmi di tredici puntate luno, Le terre dei poeti e La memoria divisa. Tredici ro-
manzi per raccontare la guerra civile italiana, andati in onda rispettivamente nel 2004
e nel 2005. Da molti anni collabora come critico letterario con il quotidiano lAdige.
Maddalena Bertolini
nata a Trento e vive a Pergine Valsugana; dopo gli studi
classici ha scelto la professione di ostetrica che affianca in
tutto il suo percorso di scrittura. Ha pubblicato Le mani
nelle donne (Guaraldi 1995), Lividi dentro (Guaraldi
1996) e Storie comunque di madri (Guaraldi 2006). Il
primo libro di poesia Le mani delle parole nella Collana
Nera di Raffaelli Editore (2009). Comunque padri (Ma-
rietti 2011) una nuova trilogia in prosa. Il suo ultimo libro
di poesia Corpus Homini (Puntoacapo Editore). Collabora con la rivista online
ilsussidiario.net..

Stefano Borile
Per lanagrafe direttore amministrativo/tecnico, per se
stesso, poeta e scrittore, autore e regista teatrale, giurato
e presidente di giuria in diversi concorsi nazionali di poe-
sia, formatore di teatro-terapia e clown-terapia. Nella sua
vita artistica/professionale ha sviluppato percorsi di scrit-
tura creativa ed elaborativa. Nel 2013 esce la prima edizio-
ne del libro di favole per bambini Gnomo Kor e il grande
mare edito da Giovane Holden Editore, presentato al Pisa Book Festival. Nel corso
della sua vita ha collezionato diverse vittorie e segnalazioni a concorsi di poesia e
narrativa a livello nazionale. Attualmente referente artistico culturale del Cenacolo
Valsugana di Poesia, autore di testi culturali/storici per lAssociazione Chiarentana di
Levico Terme, regista della compagnia Filodrammatica di Levico Terme e autore ed
interprete di varie spettacoli teatrali e conduttore di presentazioni di libri.

Massimo Libardi
il responsabile del Sistema Culturale Valsugana Orienta-
le e della Biblioteca Comunale di Borgo Valsugana. Laure-
ato in filosofia allUniversit Statale di Milano, stato tra
i fondatori del Centro studi per la filosofia mitteleuropea
ed membro dellAssociazione italiana di germanistica,
della Societ trentina di scienze storiche e del Centro stu-
di sulla storia dellEuropa orientale. Collabora alle riviste
Archivio trentino, Altre storie e CSSEO-Working Papers.
autore di molte pubblicazioni: suoi campi di ricerca sono la filosofia e la cultura
mitteleuropea con particolare attenzione per R. Musil. Come responsabile delle at-

76
PRESENTATORI

tivit culturali del Comune di Borgo Valsugana ha curato lorganizzazione di convegni


e mostre e si occupato di storia locale.

Pierluigi Pizzitola
Laureato in Filosofia e Scienze politiche allUniversit di
Bologna, docente di storia e filosofia allIstituto scolasti-
co A. Degasperi di Borgo Valsugana. Vanta unesperien-
za ventennale nel campo dellinsegnamento, della realiz-
zazione di progetti e corsi didattici sulla comunicazione
storica e filosofica. Ha collaborato con lIprase del Trentino
in qualit di ricercatore e coordinatore di corsi e studi sul-
la didattica della storia. Ha lavorato con il Centro J. Monnet
dellUniversit di Trento a una serie di progetti universitari sulle tematiche europee.
Ha inoltre collaborato con la Fondazione Trentina Alcide Degasperi elaborando di-
versi percorsi di studio su Alcide De Gasperi e sulla Grande Guerra in Trentino.
stato docente tutor per il tirocinio didattico di filosofia dellUniversit di Trento e
Bolzano. autore di articoli e pubblicazioni. Sta lavorando in questi anni sulla figura
di Guido de Gentili, importante intellettuale e politico trentino dei primi del 900.

Stefano Zangrando
Nato a Bolzano nel 1973, fra i coordinatori del Seminario
Internazionale sul Romanzo allUniversit di Trento e mem-
bro del direttivo dellUnione Autrici Autori del Sudtirolo.
Come critico pubblicista collabora o ha collaborato con
varie testate cartacee e on line. Ha tradotto dal tedesco
testi di Ingo Schulze, Michael Krger, Katja Lange-Mller,
Peter Handke, Kurt Lanthaler, Marica Bodroi e altri. Nel
2008 ha ottenuto una borsa di scrittura dellAccademia
delle Arti di Berlino, nel 2009 il riconoscimento nuove leve del Premio italo-tedesco
per la traduzione letteraria. Tra le sue pubblicazioni in volume Il libro di Egon (roman-
zo, 2005), Aspetti della teoria del romanzo (saggio, 2006), Quando si vive (racconti,
2009) e Amateurs (romanzo, 2016). Vive e lavora come docente e mediatore lettera-
rio fra il Trentino-Alto Adige e Berlino.

Riccardo Giacomelli
Ventotto anni, architetto e dottorando di ricerca presso
lUniversit degli Studi di Trento, lavora sul tema dellAr-
chitettura per lo Spazio Alpino attraverso gli strumenti del
Progetto e della Rappresentazione. Specializzato sul pro-
getto per lAlta Quota membro della Commissione Cen-
trale Rifugi e Opere Alpine del Club Alpino Italiano, membro
della Commissione Rifugi SAT, coordinatore dei Club Alpini
di Area Dolomitica e presidente della SAT di Caldonazzo.

77
ALTRI PROTAGONISTI

Fondazione Trentina Alcide De Gasperi


Nata nel 2007, la Fondazione Trentina Alcide De Ga-
speri svolge attivit di ricerca, formazione e divulga-
zione culturale, volte ad approfondire e valorizzare la
figura dello statista trentino. Interpretando in chiave
contemporanea il messaggio degasperiano, promuo-
ve quindi la cultura politica, lautonomia e lidentit
storica e culturale trentina, la partecipazione civile, la
conoscenza delle istituzioni internazionali e comunitarie. A Pieve Tesino gestisce il
Museo Casa De Gasperi, ha realizzato il Giardino dEuropa ad esso collegato ed ha
inoltre assunto la gestione culturale del Museo Tesino delle Stampe e dellAmbu-
lantato Per Via. Una sfida questultima che dimostra e rinnova limpegno respon-
sabile assunto dalla Fondazione nei confronti del territorio locale, che attraverso di
essa viene per introdotto in una dimensione ed in un respiro europei: unapertura
certificata dal Marchio del Patrimonio Europeo, conseguito nel 2015 dal Museo Casa
De Gasperi, ad oggi unico sito italiano ad essere incluso nel prestigioso network di
29 realt costituito dalla Commissione europea. La Fondazione collabora con il si-
stema museale provinciale e nazionale, d impulso a progetti innovativi, sviluppa
forme di comunicazione e formazione per i giovani: seminari e concerti, dibattiti ed
eventi, pubblicazioni e didattica, convegni, incontri con talenti e personaggi inter-
nazionali, iniziative di educazione alla cittadinanza. La Fondazione ha la sua sede
legale a Pieve Tesino e la segreteria generale a Trento. Info: www.degasperitn.it

Liceo artistico Fortunato Depero


Il Liceo artistico Fortunato Depero che fa
parte dellIstituto delle Arti di Trento e Rovereto
costituisce una realt formativa in grado di
proporre unofferta qualificata nel campo delli-
struzione artistica. Nato a Rovereto nel 1987, come
Istituto dArte, con una duplice finalit: recupe-
rare in chiave innovativa quella tradizione al fare artistico che - dalla scuola reale
elisabettina al laboratorio deperiano - rappresenta uno degli aspetti pi importati
della realt culturale cittadina e contestualmente offrire un corso di studio in grado
di rispondere ai bisogni unutenza scolastica sempre pi diversificata. Pensata ini-
zialmente come una scuola di progettazione grafica, nel corso degli anni ha modi-
ficato i propri obiettivi e la propria didattica in sintonia con levolversi dei linguaggi
della comunicazione, del design, della multimedialit, della cinematografia e dellu-
so globale dellimmagine. Il percorso liceale fornisce allo studente gli strumenti
culturali e metodologici e la sensibilit artistica per porsi con atteggiamento razio-
nale e critico di fronte alla realt, ai suoi fenomeni e problemi. Al tempo stesso le

79
CApitAle Che ContA:
lA letterA
di inizio testo
I libri danno senso al vivere

Arti grAfiche editoriA cArtotecnicA

Via Dolomiti, 36
38057 Pergine Valsugana TN
t. 0461.511000
info@publistampa.com
www.publistampa.com
/publistampaartigrafiche

Produzione secondo criteri certificati


di responsabilit sociale e ambientale
ALTRI PROTAGONISTI

attivit nellambito delle discipline progettuali e dei laboratori dindirizzo contri-


buiscono a far crescere la componente creativa individuale, attraverso le buone
pratiche del fare operativo. Oggi il Liceo artistico Depero presenta unidentit
consolidata e vanta una serie di collaborazioni di notevole rilevanza. Gli studenti
hanno spesso la possibilit di misurarsi con committenze esterne, provenienti da
istituzioni, enti ed associazioni attraverso la progettazione di marchi, immagini
coordinate, campagne promozionali, prodotti grafico-visivi, video e di design
nonch di partecipare a concorsi sia a livello nazionale che internazionale.

Amnesty International
unorganizzazione non governativa indipen-
dente fondata nel 1961 dallavvocato inglese
Peter Benenson. Il suo obiettivo un mondo
in cui a ogni persona sono riconosciuti tutti i
diritti sanciti dalla Dichiarazione universale
dei diritti umani e da altri atti sulla protezio-
ne internazionale dei diritti umani. Nel 1977 Amnesty ha ricevuto il Premio Nobel
per la pace, per aver contribuito a rafforzare la libert, la giustizia e conseguente-
mente anche la pace nel mondo. Amnesty conta due milioni e ottocentomila soci,
sostenitori e donatori in pi di 150 paesi del modo. La Sezione Italiana, fondata nel
1974, ha pi di 70.000 soci, di cui circa 700 in Trentino, dove presente da quasi 30
anni un gruppo di attivisti impegnati a sostenere le azioni dellassociazione e a
promuovere la cultura e leducazione ai diritti umani sul territorio.

Promolettura Giunti
Giunti Editore, storica casa editrice erede di una tradizio-
ne editoriale che ha inizio nel 1841, include nel grande
gruppo editoriale la pi vasta produzione di libri per
bambini e ragazzi, riuscendo a coniugare titoli tradizio-
nali e classici con opere allavanguardia e attuali. Sotto la
direzione editoriale di Beatrice Fini, molte collane, auto-
ri e titoli sono stati recentemente premiati. Numerosi gli
autori italiani stimati dal pubblico: Annalisa Strada, Fran-
cesco DAdamo, Anna Lavatelli, Paola Zannoner, Beniamino Sidoti, Anna Sarfatti,
Susanna Tamaro, Luigi Ballerini, Silvia Vecchini, Luca Cognolato, Sofia Gallo, Luisa
Mattia, Manuela Monari, Angela Nanetti, Emanuela Nava, Elisa Puricelli Guerra,
Giusi Quarenghi, Silvia Roncaglia, Guido Sgardoli e moltissimi altri. Conosciuto come
lo storico editore di Pinocchio, Giunti include nel gruppo riviste importanti come Vita
Scolastica e Scuola dellInfaniza. www.promolettura.giunti.it.

Sistema Culturale Valsugana Orientale


Comprende dodici comuni della Valsugana e quattro Biblioteche comunali (Borgo
Valsugana, Grigno, Roncegno Terme e Telve). Le biblioteche del Sistema mettono in
81
ALTRI PROTAGONISTI

relazione le informazioni e le risorse documentarie con le altre istituzioni culturali


locali per renderne accessibili i contenuti, promuovere il senso di appartenenza alla
comunit e salvaguardare la memoria del territorio.

Le Biblioteche comunali della Valsugana


Fanno parte del Sistema Bibliotecario Trentino, che
comprende oltre 150 biblioteche tra pubbliche,
private e speciali con pi di 5 milioni di esemplari
fisici, che includono opere a stampa, cd musicali, film
e documentari in dvd, quotidiani e riviste in abbo-
namento e documenti digitali di diversa natura.
Grazie a questo sistema diffuso sul territorio, fatto
di luoghi fisici, di documenti materiali e digitali, di fonti informative e competenze
professionali, le biblioteche trentine offrono ogni giorno la possibilit di avvicinarsi
alla conoscenza e allinformazione nei modi e con gli strumenti pi appropriati, of-
frendo anche la disponibilit di centinaia di postazioni internet e connessioni wifi,
configurandosi come importanti presidi di alfabetizzazione informatica.
Le biblioteche di pubblica lettura della Valsugana, gestite dai Comuni, offrono in par-
ticolare in ogni settore del sapere risorse costantemente aggiornate, atte a soddisfare
ogni esigenza di lettura, informazione, studio e aggiornamento a livello divulgativo.
Nella sezione locale esse svolgono anche la funzione di conservazione del materiale
raccolto per documentare i diversi aspetti del territorio in cui operano. Inoltre, orga-
nizzano costantemente iniziative per la diffusione della lettura, culturali ed educative,
assumendo cos un ruolo molto importante nella vita delle comunit locali, oltre che
fungere di fatto a luoghi di aggregazione sociale come moderne piazze del sapere.
info: www.cultura.trentino.it/Biblio www.cbt.biblioteche.provincia.tn.it/oseegenius

Associazione culturale Chiarentana


Lassociazione culturale CHIARENTANA, poi chiamata
Centro Studi negli anni di Luciano De Carli, si chiama-
ta nuovamente associazione con Moschen dal 2014.
CHIARENTANA nata il 15 giugno 1981, sulle orme di G.S.
Athena che era nata nel 1963 fino al 1968. Lattuale pre-
sidente il professore di musica Lodovico Lazzeri. Da
sempre lassociazione si impegna a conoscere la realt
locale e a pubblicare documenti sulle tradizioni della nostra terra, a promuovere
mostre, dibattiti, spettacoli, incontri con autori di opere letterarie, a valorizzare la
cooperazione, il rispetto e la conoscenza dellambiente, a collaborare con il Comune
e altre associazioni. Importante la gestione del Forte Col delle Benne con organiz-
zazione di eventi e visite guidate. Unultima curiosit il nome Chiarentana (la Caren-
tana per la verit) dal XV Canto nellInferno di Dante stato ripreso da C. Conci,
professore di lettere, che ne ha fatto una lapide nel 1978 in via Roma a Levico.

82
ALTRI PROTAGONISTI

Associazione culturale Chiamaleparole


Lassociazione culturale Chiamaleparole nasce da alcuni laboratori sulla lettura ad
alta voce che si sono svolti in diversi anni a Trento. LAssociazione composta da un
gruppo di persone che frequentando i corsi, hanno deciso di associarsi sul terreno
comune della lettura e sul desiderio di leggere insieme ad alta voce testi di comune
interesse, su tematiche specifiche di volta in volta selezionate, a partire dal piacere
della lettura. Questo interesse reciproco ha fatto nascere la voglia di leggere e portare
ad altri lesperienza della lettura a voce alta attraverso proposte di letture in scena
dove il gruppo e la coralit delle voci rinforzano il potere comunicativo della parola.
Lalternanza delle voci dei lettori, la lettura in coro, il movimento nello spazio, la
scelta e la composizione di brani a tema, luso di piccoli oggetti, lintreccio con la
musica sono gli elementi che compongono e caratterizzano le performance di lettura
proposte dallAssociazione in serate di presentazione di libri dautori, in particolare
trentini, o serate con cene a tema in vari luoghi daggregazione di Trento o festival
dedicati alla lettura.

Studio dArte Andromeda


Lo Studio dArte Andromeda unassociazione artistico-culturale
nata alla fine degli anni70 la cui attivit rivolta alla ricerca e
alla divulgazione di forme espressive quali la grafica, lumorismo,
il fumetto, la satira, lillustrazione, lanimazione, la pittura, la
scultura, lincisione, la fotografia. Lo Studio dArte Andromeda
impegnato a promuovere fra i giovani tali forme espressive. Lat-
tivit dello Studio dArte Andromeda svolta a completo titolo
di volontariato e non ha scopo di lucro. Lattivit istituzionale si realizza mediante la
indizione e organizzazione della Rassegna Internazionale di Satira Trento tra realt
e follia a scadenza biennale. Opera nei seguenti settori: Istruzione; Formazione;
Ricerca scientifica storica artistica; Promozione mediante organizzazione di eventi.

Leonardo Lebenicnik
Artista nato a Tuzla in Bosnia e residente a Tenna:
le sue sculture sono formate da composizioni di due
principali materiali del pianeta terra, la terra (oltre
a roccia e pietre) e il legno, che accosta in un con-
testo introspettivo forte e profondo. Info: www.
formescultoree.it.

Banca del Tempo dei Laghi


La banca del tempo una associazione di promozione sociale, formata da persone
che trovano nello scambio in tempo di beni, servizi e saperi, motivo di crescita e di
realizzazione. Nella banca del tempo ogni socio mette a disposizione i suoi talenti,
i suoi hobby ed interessi, affinch chi ne in ricerca possa chiederli. In cambio verr

83
ALTRI PROTAGONISTI

offerto parte del proprio tempo ad un altro socio della banca del tempo. Il tempo
un bene dal valore incommensurabile ed scambiabile alla pari con altro tempo.
Nelle banche del tempo il tempo viene utilizzato per sperimentare nuove modalit
di relazione fra i soci. Lo scopo della banca del tempo quello di cooperare e fare
famiglia contribuendo al sostegno delleconomia informale, locale, etica e sostenibile.

Schtzen Kompanie Pergine Caldonazzo


Nasce il 20 maggio 1987 come si evince da atto notarile. Di-
fesa della nostra identit di Tirolesi di lingua italiana, cura
delle nostre tradizioni, studio della nostra storia e riproposi-
zione della secolare tradizione degli Schtzen sono le basi
per la rifondazione della S. K . e i principi e i propositi a cui si
rifanno i 17 soci fondatori . A trenta anni di distanza che
molto stato fatto, le nostre case sono diventate contenito-
ri di cimeli che altrimenti sarebbero scomparsi ,nel tempo
abbiamo intessuto rapporti proficui con le altre S. K . che nel
frattempo si sono rifondate ma anche con quelle oltreconfine, rapporti che coltivia-
mo orgogliosamente anche oggi. Il nostro apporto al volontariato limitato dalle
nostre risorse ma continuo. Aiuto al Sos Kinderdorf, manifestazioni di intrattenimen-
to alla Casa di Riposo di Pergine, partecipazione alle attivit organizzate dal Comune
di Caldonazzo e altro . La S. K .affonda le radici nella storia visto che ha combattuto
nelle guerre contro Napoleone agli ordini del Capitano G. B. Sartori, documenti in
nostro possesso lo attestano, al quale la nostra S. K . intitolata . nostra intenzione
continuare su questa strada a passi brevi ma decisi per giungere infine alla riunifica-
zione pacifica del Tirolo storico in unEuropa delle regioni . Schtzen Heil.

Soroptimist International club di Trento


Il Soroptimist International, nato in Italia nel 1928, unAssociazione di donne che
svolgono attivit professionali diverse, secondo principi di elevata moralit. Favorisce
laffermazione della donna, promuove i diritti umani e lo spirito di solidariet. Diffuso
in quasi tutto il mondo, con oltre 100.000 socie, suddiviso in quattro Federazioni
(Americhe Europa Gran Bretagna e Irlanda Sud Ovest Pacifico) che compren-
dono le Unioni Nazionali, accreditato presso le Nazioni Unite, lUnesco, la FAO e
ha una rappresentanza presso lOCSE e lECOSOC. Al vertice si trova una Presidente
Internazionale; ciascuna Federazione ha una sua Presidente (nel biennio 2015-2017
la Presidente litaliana, la prof. M. Elisabetta de Franciscis), cos come ogni Unione
ha una Presidente Nazionale. LUnione Italiana, presieduta dalla prof. Leila Picco,
conta 150 club. Il club di Trento, nato nel 1987, presieduto attualmente da Donata
Gafforio, conta trenta socie e, nel corso degli anni, ha aderito ai progetti nazionali,
sostenendo ad esempio la ricostruzione dei paesi terremotati, ospitando Mostre di
artiste, intervenendo su temi come la violenza contro le donne, ecc. Il club si prepara
a festeggiare il trentennale con un Convegno nel prossimo settembre.

84
Contabilit e Paghe
Consulenza fiscale e legale
Consulenza aziendale
Prestiti e garanzie
Contabilit e Paghe
Sanit integrativa e Mutua
Consulenza fiscale e legale
Azione sindacale diaziendale
Contabilit
Consulenza etutela
Paghe allimpresa
Consulenza
Prestiti efiscale e legale
garanzie
Consulenza
Sanit aziendale
integrativa e Mutua
Prestiti edigaranzie
Azione sindacale tutela allimpresa ...molto pi
Sanit integrativa e Mutua
il Sistema Artigianato
Azione sindacale di tutela allimpresa
...molto pi.
ne
don resa
imp
TRENTINO IMPRESE Mutua Artieri
il Sistema Artigianato
...molto pi.
ne
don resa
imp
TRENTINO IMPRESE Mutua Artieri

il Sistema Artigianato

ne
don resa
imp
TRENTINO IMPRESE Mutua Artieri
Albergo ristorante Pizzeria

Alla Torre
Dal 1983, al Vostro servizio
con pizze e cucina casalinga

Regalatevi coccole e relax:


prenotate il vostro percorso
nella Private Spa Alla Torre

NOVIT
nuova junior suite benessere alpino

Caldonazzo via della Villa 37 Tel. 0461 723331


info@albergoallatorre.it
www.albergoallatorre.it
CALDONAZZO

C aldonazzo situata su unampia pianura posta tra il lago cui ha dato il nome,
il torrente Centa e i campi coltivati a frutta. Conta circa 3.500 abitanti. stori-
camente un importante centro di villeggiatura ed caratterizzato dal tipico stile
contadino dei borghi trentini.
Caldonazzo disseminata di portici e di
stradine caratteristiche e suggestive. Tra
i palazzi storici, spicca la Corte Trapp, una
struttura di origine medievale, un tempo
sede dellamministrazione giudiziaria. Si
trova di fronte alla chiesa trecentesca
dedicata a San Sisto.
Le origini del borgo risalgono alle domi-
nazioni celtiche, a cui seguirono quelle dei Romani (numerosi sono i ritrovamenti).
Nel XIII secolo vi si costru il Castello e da quel momento il borgo crebbe dimportanza,
divenendo uno dei paesi pi influenti del Trentino. Entrato in seguito nellorbita del
Vescovo di Trento, Caldonazzo sub la peste
e numerose inondazioni del torrente Centa.
Il Castello di Caldonazzo venne distrutto nel
1385 dallesercito scaligero, solo la cosid-
detta Torre dei Sicconi rimase a fungere
da baluardo sul Monte Rive, almeno fino
al 1915, quando venne fatta saltare in aria
dagli artificieri dellesercito austroungarico.
Oggi ne sono visitabili i ruderi allinterno
del giardino botanico della Torre dei Sic-
coni.
www.comune.caldonazzo.tn.it

87
2017

IL LAGO DI CALDONAZZO

I l Lago di Caldonazzo uno dei laghi pi caldi del Sud Europa e per questo fre-
quentatissimo da turisti di tutto il continente, in particolare tedeschi e olandesi.
Si trova in Alta Valsugana e sulle sue sponde si affacciano i comuni di Caldonazzo,
Calceranica al Lago, Pergine Valsugana e Tenna. Sullargine meridionale si trova una
bellissima e panoramica pista ciclabile, oltre al binario della Ferrovia della Valsugana.
Al lago possibile praticare numerosi sport ac-
quatici, tra i quali la vela, il windsurf, la canoa
e lo sci nautico. Numerosi sono i campeggi, i
ristoranti e gli alberghi.
Su questo incantevole specchio dacqua si svol-
gono numerosi eventi, soprattutto nel periodo
estivo. Il pi importante il Palio dei Draghi
(o Dragon Boat), una competizione tra imbarcazioni spinte da numerosi vogatori.
Dal 2014, il Lago di Caldonazzo si fregia della Bandiera Blu dEuropa.
A pochi chilometri di distanza dal Lago di Caldonazzo, possibile praticare escursioni
nel bellissimo e selvaggio Lagorai e visitare gli Altipiani di Folgaria e Lavarone.
Info: www.visitvalsugana.it

89
Lago di Levico

+39 0461 706590 | www.trentinowellnesshotel.it

AGENZIA PRINCIPALE ITAS TRENTO 1


Via Grazioli, 33 - Tel. 0461 981558
agenzia.trento1@gruppoitas.it

SUBAGENZIA DI VIGOLO VATTARO


Via Fabio Filzi, 1 - Tel. 0461 848440
cristiano.dematte@gruppoitas.it
COME RAGGIUNGERE CALDONAZZO E IL SUO LAGO

Automobile: Caldonazzo raggiungibile dallautostrada A22 Modena-Brennero


(uscite Trento Sud e Trento Nord), oppure dalla Statale 47 della Valsugana, uscita
Lago di Caldonazzo.

Ferrovia: Caldonazzo collegata mediante la linea ferroviara Trento-Bassano del


Grappa-Venezia. La stazione dista pochi minuti a piedi dal centro storico. Per infor-
mazioni: 892021 numero unico nazionale senza prefisso.

Come spostarsi a Caldonazzo e attorno al Lago omonimo


Le distanze sono molto contenute. Dal centro di Caldonazzo alla riva del lago, a piedi
si impiegano circa dieci minuti. Una panoramica pista ciclabile collega Caldonazzo a
Pergine, Levico Terme e agli altri paesi limitrofi.

Noleggio biciclette:
Cicli Ghesla. Piazza Vecchia, 14 Caldonazzo
Tel. 0461.723186 - Cell. 338.7593891 www.ciclighesla.com

91
ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE BALENE DI MONTAGNA
LAssociazione di Promozione Sociale Balene di Montagna una realt senza scopo
di lucro sorta a Caldonazzo per iniziativa di un gruppo di persone amanti dei libri e delle storie,
con la finalit di organizzare una grande manifestazione letteraria: il Trentino Book Festival.
Tutto rigorosamente allinsegna del volontariato.
Per diventare socio, dunque, basta inviare i propri dati allindirizzo mail segreteria@trenti-
nobookfestival.it. La quota associativa annuale di Euro 10,00.
Associazione di Promozione Sociale Balene di Montagna
38052 CALDONAZZO (Tn) Viale Stazione, 4 - CF e p.IVA 02179770223

INFORMAZIONI:
Punto informativo ufficiale: Piazza Municipio, Caldonazzo
Libreria del Festival: Casa della Cultura, Viale Stazione
Direzione artistica e organizzativa: Pino Loperfido direzione@trentinobookfestival.it
Segreteria: T. 347.1240383 segreteria@trentinobookfestival.it
Relazioni Esterne: T. 349.3696244 relazioni.esterne@trentinobookfestival.it
Ufficio stampa: T. 348.7764925 stampa@trentinobookfestival.it
Riprese video: Coop. Rel Trento
Fotografi ufficiali: Renzo Bortolini, Saverio Sartori
Biblioteca Comunale di Caldonazzo: T. 0461.724380 caldonazzo@biblio.infotn.it

FIRMA PER IL 5X1000 E PER IL 2X1000 AL TRENTINO BOOK FESTIVAL!


Nella dichiarazione dei redditi firma per il sostegno allAssociazione di Promozione Sociale
Balene di Montagna, organizzatrice del Festival Letterario del Trentino, indicando il nostro
codice fiscale: 02179770223

DONAZIONI:
La Cultura fa bene a tutti. possibile effettuare donazioni tramite bonifico bancario
utilizzando il c/c della Cassa Rurale Alta Valsugana, con il seguente codice IBAN:
IT10C0817834470000012076620
intestato a Balene di Montagna - Caldonazzo.

-------> dona@trentinobookfestival.it

Il Comitato Organizzatore del Festival si riserva la facolt di apportare modifiche al


programma dopo la stampa della presente pubblicazione. Le informazioni sul
programma, i cambiamenti dellultimora, gli spostamenti di luogo in caso di pioggia
o altro, gli eventi sospesi o soppressi sono costantemente aggiornati sul sito www.
trentinobookfestival.it e sulla Pagina Facebook Trentino Book Festival. Possono in
ogni caso essere richiesti presso il Punto Informativo aperto nei giorni del Festival,
telefonicamente alla segreteria 347.1240383 o via mail allindirizzo segreteria@
trentinobookfestival.it
Lingresso a tutti gli eventi libero e gratuito fino ad esaurimento posti.
Non prevista la prenotazione.
Eventuali partecipazioni a pagamento vengono evidenziate nel programma.

92
www.comune.trento.it
Comune di Trento
@comunetn
Livetrento
Fuori programma
GIOVED 15 GIUGNO 2017
Inaugurazione mostre: Ore 19 } Casa della Cultura
Ore 17.30 } Sala Capricci, Piazza Vecchia Nadia Beber con C. Martinelli
Biblioteche della Valsugana DA AUSCHWITZ ALLA SIRIA
NATI PER LEGGERE TRENTINO Ore 20.15 } Bar Miralago
Ore 17.30 } Sala Capricci, Piazza Vecchia Luca Girotto con P. Pizzitola
Liceo Artistico Depero e il Coro La Tor
UN SACCHETTO DI BIGLIE CAMMINARE NELLA STORIA
Ore 18.15 } Bunker Art Gallery A seguire } Bar Miralago
STORIE DI LEGNO, C. Bandistico di Caldonazzo
DI FERRO E DI PIETRA CENTODECIMO

VENERD 16 GIUGNO 2017


Ore 16.30 } Piazza Municipio Ore 20.30 } Piazza Municipio
INAUGURAZIONE Alessandra Sardoni
UFFICIALE con Renzo Maria Grosselli
Ore 16.50 } Bar Centrale IRRESPONSABILI:
Massimo Libardi IL POTERE ITALIANO E LA
In collabor. con il Comune di Trento PRETESA DELLINNOCENZA
UN LIBRO, UNA CITT Ore 20.30 } Teatro S. Sisto
Dal romanzo di Joseph Joffo.
Ore 17.50 } Magnifica Corte Trapp Scritto e diretto da Lorenzo Bassotto.
Gad Lerner con A. Faustini Con Lorenzo Bassotto e Roberto Maria
In collaborazione con Fondazione Macchi. E con la partecipazione di Giulio
Trentina A. De Gasperi Brogi nella voce di J. Joffo.
IL NAZIONALISMO UN SACCHETTO DI BIGLIE
IN CUI OGNI ALTRO Et consigliata: dai 6 anni.
PENSIERO AFFOGA Ingresso: Euro 5,00, posto unico.
Ore 19.20 } Casa della Cultura Ore 21.30 } Magnifica Corte Trapp
Annibale Salsa
Associazione culturale
con Marcella Morandini
Chiamaleparole con il Corpo
e Riccardo Giacomelli
Bandistico di Caldonazzo
In collaborazione con Fondazione
Dolomiti Unesco e Sat Caldonazzo diretto dal M. Giovanni Costa
KILL HEIDI. SMITH & WESSON
COME UCCIDERE Lettura scenica tratta
GLI STEREOTIPI da Smith & Wesson
DELLA MONTAGNA di Alessandro Baricco