Sei sulla pagina 1di 4
Numero 30 – Febbraio 2016 Numero miscellaneo Issue 30 – February 2016 Miscellaneous Issue
Numero 30 – Febbraio 2016 Numero miscellaneo Issue 30 – February 2016 Miscellaneous Issue
Numero 30 – Febbraio 2016
Numero miscellaneo
Issue 30 – February 2016
Miscellaneous Issue
Numero 30 – Febbraio 2016 Numero miscellaneo Issue 30 – February 2016 Miscellaneous Issue

DEP 30 Numero miscellaneo

Ricerche

Indice

Raquel Gutiérrez Aguilar/Dawn Paley, La transformación sustancial de la guerra y la violencia contra las mujeres en Mexico

p.

1

Alessia Davi, Una realtà nascosta. La vita delle detenute americane tra violenze ed abusi

p.

13

Angela Moriggi, Una prospettiva di genere sui cambiamenti climatici. Vulnerabilità e adattamento, discorso internazionale e gender mainstreaming p.

38

Antonio Benci, All’assalto della Tigre nera. La campagna contro la fame in India vista dai gruppi cattolici e dalla stampa italiana

p.

58

Sara

Verderi,

The

Glue

of

a

Mosaic:

State,

Citizenship

and

Feminist

Political

Imaginations in Syria (2011-2012)

 

p.

76

Documenti

 

Emma Goldman, La prigione di stato di Jefferson City, Mo. (1919), a cura di Bruna Bianchi

p.

85

Una Finestra sul presente: Colombia (a cura di Francesca Casafina)

 

Mesa de Trabajo

“Mujeres y conflicto armado”: XII Informe sobre la violencia

 

sociopolítica contra mujeres, jóvenes y niñas en Colombia. Violencia sexual en el marco del conflicto armado (a cura di Francesca Casafina)

p.

92

Simona Fraudatario, La Colombia in bilico tra accordi di pace e continue violazioni dei diritti umani

p.

96

Francesca Casafina, Estrattivismo e violenze contro il “corpo-territorio” delle donne. Alcune considerazioni

p.

106

Codacop-Corporación de Apoyo a Comunidades Populares, La industria minera energética en Colombia: otras perspectivas desde las mujeres

p.

124

Natalia Ruiz Morato, La miniera aurífera en Colombia come fuente de la injusticia multidimensional

p.

144

Vilma Almendra, Colombia: entre el patriarcado extractivista y la Madre Vida

p.

172

Femminismi da Abya Yala. Critica alla colonizzazione discorsiva dei femminismi occidentali. Un colloquio con Yuderkis Espinosa Miñoso (a cura di Francesca Casafina) p.

189

Proposte di lettura (a cura di Francesca Casafina)

p.

199

Interviste

Nel campo di Auschwitz: uno schema di analisi sociologica. Intervista ad Anna ska (a cura
Nel campo
di
Auschwitz: uno
schema di
analisi
sociologica. Intervista ad
Anna
ska (a cura di Adele Valeria Messina)
p.
202

Recensioni, interventi, resoconti

Elda Guerra, Il dilemma della pace: femministe e pacifiste sulla scena internazionale, 1914-1939 (M. G. Suriano)

p.

227

Fulvio Cammarano (a cura di), Abbasso la guerra! Neutralisti in piazza alla vigilia della Prima guerra mondiale in Italia (M. Ermacora)

p.

229

Matteo Ermacora, Cronaca del convegno Profughi/rifugiati. Spostamenti di popolazioni nell’Europa della Prima guerra mondiale. Alle radici di un problema contemporaneo. Rovereto 4-6 novembre 2015

p.

235

Laurie R. Cohen, Smolensk under the Nazis. Everyday life in occupied Russia (M. G. Suriano)

p.

241

Silvia Federici, Caliban und die Hexe. Frauen, der Körper und die ursprüngliche Akkumulation (C. von Werlhof)

p.

244

Amaia Pérez Orozco, Subversión feminista de la economía. Aportes para un debate sobre el conflicto capital-vida, Traficantes de sueños (J. Ceccon)

p.

256

Claudia von Werlhof, La destrucci n de la Madre Tierra como último y máximo crimen de la civilizaci n patriarcal

Claudia von Werlhof, La destrucci n de la Madre Tierra como último y máximo crimen de
Claudia von Werlhof, La destrucci n de la Madre Tierra como último y máximo crimen de

p.

259

Femminismi da Abya Yala. Critica alla colonizzazione discorsiva dei femminismi occidentali Un colloquio con Yuderkis

Femminismi da Abya Yala. Critica alla colonizzazione discorsiva dei femminismi occidentali

Un colloquio con Yuderkis Espinosa Miñoso

occidentali Un colloquio con Yuderkis Espinosa Miñoso a cura di Francesca Casafina A partire da alcuni

a cura

di Francesca Casafina

A partire da alcuni decenni all’interno del femminismo latinoamericano ha iniziato a farsi sentire l’esigenza di considerare le diseguaglianze di classe e razza sofferte da un'ampia percentuale di donne nella regione. Il femminismo decoloniale è una proposta all'interno del dibattito femminista latinoamericano che muove dalla denuncia della dipendenza ideologica dei femminismi latinoamericani dalle rappresentazioni discorsive del pensiero femminista occidentale. La prospettiva teorica è quella degli studi sul postcolonialismo latinoamericano – iniziati alla fine degli anni novanta intorno al gruppo di accademici quali Edgardo Lander, Walter Mignolo, Arturo Escobar, Enrique Dussel e Aníbal Quijano – ma la critica alla colonialità del potere e del sapere e, quindi, alla visione universalista ed euricentrica del pensiero coloniale, vuole in questo caso rendere visibile la molteplicità di pratiche e orientamenti femministi e i molteplici sistemi di oppressione che vanno al di là del binarismo uomo/donna, includendo le problematiche riguardanti la razza, la classe, l’appartenenza etnica e l’ubicazione geopolitica delle donne. Il femminismo decoloniale vuole riscattare questa molteplicità, riflettendo sulla costruzione dei corpi e delle soggettività in contesti di colonizzazione geopolitica e discorsiva. Il femminismo decoloniale è uno spazio in costruzione, una scommessa epistemologica e politica, una sfida rivolta alla pretesa

epistemologica e politica, una sfida rivolta alla pretesa Docente, saggista e attivista, i suoi campi di

Docente, saggista e attivista, i suoi campi di interesse sono la teoria femminista, gli studi postcoloniali e la politica delle identità. Ricercatrice dell’Instituto Interdisciplinario de Estudios de Género della Universidad de Buenos Aires, è co-fondatrice e membro del Grupo Latinoamericano de Estudios, Formación y Acción Feministas (GLEFAS) e coordinatrice del Programa de Fortalecimiento y Articulación de los Espacios Feministas Universitarios della Red Interamericana de Formación en Mujeres, Géneros y Desarrollo Equitativo del Colegio de las Américas. Tra le sue pubblicazioni recenti: Tejiendo de Otro Modo: Feminismo, epistemología y apuestas descoloniales en Abya Yala (2014), El futuro ya fue: una crítica a la idea del progreso en las narrativas de liberación sexo-genéricas y queer identitarias en Abya Yala (2015). Aproximaciones críticas a las prácticas teórico-políticas del Feminismo Latinoamericano (2010), Etnocentrismo y colonialidad en los feminismos latinoamericanos: complicidades y consolidación de las hegemonías feministas en el espacio transnacional (2009).

© DEP

ISSN 1824 - 4483