Sei sulla pagina 1di 6

In bici lungo il Danubio - Il non-senso della vita 3.0 - Blog - Repubblica.it http://odifreddi.blogautore.repubblica.it/2016/09/01/in-bici-lungo-il-d...

Blog

Il Danubio e il Reno costituiscono un ottimo esempio dellaspetto caratteristico della teoria del caos: il fa
iniziali possono portare a grandi cambiamenti finali. Nello specifico, le sorgenti del Danubio si situano a
Reno, nella Foresta Nera. E gi i cartografi di Carlo Magno si erano accorti che le parti navigabili dei due
congiungere scavando un canale di soli tre chilometri tra due loro affluenti: unidea realizzata un millenn
e in seguito ampliata nel grande canale che dal 1992 collega il Meno e il Danubio, permettendo uninterr
Istanbul.

Nonostante la loro vicine origini, per, i due fiumi si trovano in due bacini idrografici diversi, definiti dagli
che determinano se un corso dacqua finir nellAtlantico, nel Mare del Nord o nel Mar Baltico, oppure n
nel Mar Morto. Per questo il Reno, bench nasca in Svizzera, scorre verticalmente e sfocia a estuario ne
Danubio, bench nasca sopra il Reno, scorre orizzontalmente e sfocia a delta nel Mar Nero. Pi diversi
immaginarli, anche se agli inizi una parte dellacqua del Danubio finisce comunque nel Reno, infiltrandos
in un fenomeno chiamato scomparsa del Danubio, che i geologi pensano porter nel tempo alla sua to

Per ora, per, con i suoi 2.860 chilometri il Danubio il secondo fiume europeo, dopo il Volga. Attravers
capitali (Vienna, Bratislava, Budapest e Belgrado) ed il pi lungo fiume navigabile europeo, oltre che il
costeggiare in bici dalle sorgenti alla foce, seguendo bucolicamente le tracce dellantica strada romana c
imbattendosi in castelli e monasteri, da un lato, e paesi e citt, dallaltro.

Non tutta la Ciclabile del Danubio per ugualmente servita da comode e ben segnalate piste. Il tratto o
austriaco tra Passau e Vienna, nel corso dei 300 chilometri del quale il fiume triplica la sua portata e pas
a 1.900, che diventeranno 6.500 allo sbocco sul Mar Nero. A proposito di colori, e nonostante il titolo de
Danubio blu (1867), il fiume cambia tonalit a seconda dei luoghi e delle condizioni, passando dal verde
conosceva Eraclito, evidentemente, se no avrebbe saputo che non si vede mai due volte lo stesso fiume

Poich le piste ciclabili a volte costeggiano una riva del Danubio e a volte laltra, spesso lo si deve attrav
osservandolo continuamente da punti di vista diversi. Ma nessuno cos spettacolare come la cima dell
quarantina di chilometri da Passau, dove il fiume si piega in unansa a ferro di cavallo che non ha nulla d
ed giustamente uno dei luoghi pi fotografati dellAustria.

In una cinquantina di chilometri si arriva poi a Linz, la terza citt dellAustria dopo Vienna e Graz. Bench
qualche giorno nel 1783, componendovi la Sinfonia n. 36 detta appunto di Linz, lospite pi importante

1 di 6 10/11/2016 2:30 PM
In bici lungo il Danubio - Il non-senso della vita 3.0 - Blog - Repubblica.it http://odifreddi.blogautore.repubblica.it/2016/09/01/in-bici-lungo-il-d...

arriv nel 1612 e vi rimase per quattordici anni, soggiornando in una casa tuttora esistente, ma ricordata
periodo scopr la sua terza legge sul moto dei pianeti, che stabilisce la proporzionalit tra il quadrato del
raggio dellorbita, e scrisse tre capolavori: lEpitome dellastronomia copernicana (1617, 1620 e 1621),
Tavole rudolfine (1623).

A Linz crebbero anche Ludwig Wittgenstein e Adolf Hitler, che erano coetanei e vi frequentarono la stes
dalla citt, attraverso una ripida salita, si arriva al campo di concentramento di Mauthausen, uno dei luog
regolarmente le camere a gas e il famigerato Zyklon B. Purtroppo a essere corresponsabili delle 3.455 v
cos come di tutte le altre morte in maniera analoga durante la Seconda Guerra Mondiale, sono anche g

Uno, in particolare: Friz Haber, il chimico tedesco che nel 1918 vinse il premio Nobel per la scoperta del
dellammoniaca, fondamentale per la produzione di fertilizzanti ed esplosivi. Durante la Prima Guerra Mo
coordinato la produzione e incitato alluso delle armi chimiche, in particolare del cloro, in una folle compe
francese Victor Grignard. Ed era stato sempre Haber a produrre, negli anni 20, lacido cianidrico Zyklon
fertilizzante e poi come gas letale. Il peso morale di queste azioni port la sua prima moglie e due dei su
mor in esilio nel 1934, prima di poter assistere alluso della sua invenzione su un milione di ebrei non rin
convertito al cristianesimo.

Unottantina di chilometri dopo Mauthausen si trova Melk, sede di unimponente e famosa abbazia bene
millennio. La sua biblioteca barocca spettacolare, e deve aver affascinato Umberto Eco: non a caso, l
vicenda del Nome della rosa (1980) un anziano monaco di nome Adso, che racconta un episodio occo
dellabbazia di Melk, appunto. Anche se il personaggio di Adso sembra essere ispirato a un reale e omo
altrove, a Montier en Der.

Lintero percorso del Danubio punteggiato da dighe sul fiume, che testimoniano come lacqua che sco
ecologicamente utilizzata a fini idroelettrici. Una sessantina di chilometri dopo Melk ci si imbatte per ne
Zwentendorf, lunica che sia stata costruita in Austria. Ma anchessa non che un monumento ecologist
funzione: dopo essere stata terminata nel 1978, un referendum che raccolse il 50,5% dei consensi ne im
lintero programma nucleare austriaco.

Ormai Vienna non dista che una cinquantina di chilometri, ma a met strada rimane ancora da fare una
natale di Egon Schiele. Un piccolo museo ricorda il pittore e ne illustra la breve vita, tragicamente conclu
dalla Grande Influenza Spagnola, che uccise in qualche mese cinquanta milioni di persone: cinque volte
Guerra Mondiale, che comunque le aveva preparato il terreno abbassando le difese delle popolazioni co

Le amare opere di Schiele si possono vedere una volta arrivati a Vienna, esposte al Museo Leopoldo e
zuccherose del suo maestro e amico Gustav Klimt. Cos come a Vienna si possono tirare le fila di molte
Ciclabile del Danubio: ad esempio, scoprendo in uno dei cortili dellHofburg un orologio con le fasi lunari
di Keplero. O in una sala della reggia di Schnbrunn il luogo del primo concerto a corte del piccolo Moza
limmancabile esecuzione del valzer di Strauss. O sulle scale dellUniversit il luogo dellassassinio di M
di Vienna ispirato da Wittgenstein. Oltre, naturalmente, alle innumerevoli nuove suggestioni offerte da V
un viaggio a s stante: magari da fare anchesso in bici, sulle innumerevoli piste ciclabili che abbondano

(Articolo uscito sul cartaceo di oggi, nella rubrica "Il turista matematico")

Scritto in Senza categoria | 221 Commenti

2 di 6 10/11/2016 2:30 PM
In bici lungo il Danubio - Il non-senso della vita 3.0 - Blog - Repubblica.it http://odifreddi.blogautore.repubblica.it/2016/09/01/in-bici-lungo-il-d...

bravi 6 settembre 2016 alle 21:48


@gvmzz

Perdonatemi se dir delle cose errate, ma certi problemi sono sempre stati il mio debole, ma siccome
la cosa mi piace provo a dire la mia e voi correggerete i miei errori.

Scusa ma nel filmato vediamo dei punti che scorrono lungo delle rette (diametro della circonferenza
grande) se immaginiamo il cerchio interno completo i punti sono infiniti cos come sono infiniti i punti
della circonferenza grande e allora un qualsiasi rapporto va bene. (sempre secondo le mie
conoscenze)

aleplond 6 settembre 2016 alle 21:57


@bravi

Quando la circonferenza interna percorre s=\alpha*r_1 il centro sar' ruotato di s/r_2 gradi sulla propria
circonferenza e avra' coordinate (conticino per gvmzz). Si calcoli l'equazione della retta passante per
tali coordinate Dari due punti \alpha e 2*\alpha e si determini r_1/r_2 tale che detta equazione non
dipenda da \alpha.

nozick 7 settembre 2016 alle 00:59


http://pietromelis.blogspot.it/2016/09/odifreddi-e-il-suo-dizionario-della.html

gvmzz 7 settembre 2016 alle 02:22


@alep

https://en.wikipedia.org/wiki/Hypocycloid

isaia55 7 settembre 2016 alle 08:13


...vorrei tornare un attimo ai bi-cicli.

Oltre ad incentivare il cicloturismo, andrebbe incrementata la mobilit in bici in citt. Ottimo metodo per
decongestionare il traffico e ridurre l'inquimento e rumore...

Se da un lato vero che si investito molto in piste ciclabili, ancora manca molto da fare, anche nella
bella Firenze di Renzi.

Per anni sono andato a lavoro spesso in bici ed ho partecipato a comitati di quartiere per promuovere
la realizzazione di nuovo piste. Va detto per che le piste, opinione non solo mia, nella maggior parte
dei casi vanno bene per un pensionato o per una gita domenicale, non per usare la bici come reale
alternativa ai mezzi a motore.

La bici meccanicamente il mezzo di trasporto pi efficiente, ma questa efficienza si perde se si deve


fare una marcia stop-and-go. Purtroppo le ciclabili sono spesso un percorso ad ostacoli, arzigogolate,
piene di attraversamenti pericolosi. Le strade restano a misura di auto ed i ciclisti e le loro piste devono
adattarsi.

Inoltre andrebbe incrementato anche altro: rastrelliere sicure, intermodalit (treno+bici, autobus+bici),
bike sharing e noleggio (con mezzi efficienti), ecc.

Infine, per rendere ragionevole l'uso della bici in citt anche il fondo stradale deve essere ottimo ed
illuminato... Ne va della sicurezza, oltre che del confort. Purtroppo invece si trova di tutto: pav,
sterrato, ghiaia non costipata, buche... Anche il nuovo orientato all'estetica se non al risparmio, senza
cura per i ciclisti.

3 di 6 10/11/2016 2:30 PM
In bici lungo il Danubio - Il non-senso della vita 3.0 - Blog - Repubblica.it http://odifreddi.blogautore.repubblica.it/2016/09/01/in-bici-lungo-il-d...

gvmzz 7 settembre 2016 alle 08:31


@isaia55

http://www.piste-ciclabili.com/comune-firenze

http://www.piste-ciclabili.com/comune-prato

http://www.regione.toscana.it/-/in-bici-col-treno-arriva-il-bonus-acquisto-bici-per-i-pendolari

bdg 7 settembre 2016 alle 08:56


gvmzz..........il link con le mappe delle ciclabili non aggiornato..........ho controllato sulla mia zona e di
ciclabili ce ne sono molte di piu' e pi lunghe rispetto a quelle indicate.............

aleplond 7 settembre 2016 alle 10:11


@gvmzz

gia' ieri me le ero ricavate non e' difficile. Ripassino di trigonometria.

isaia55 7 settembre 2016 alle 12:38


@gvmzz

Quindi?

aleplond 7 settembre 2016 alle 12:41


tony ma quando ti trasferisci a Bolzano?

aldograno 7 settembre 2016 alle 12:47


Anche il vecchio, glorioso e carissimo (pi di mille euri a persona per ste gite in bici ) Touring (Club, non
Alan) ha organizzato e organizza gite in bici pedalando lungo il Danubio.
http://www.touringclub.it/notizie-di-viaggio/perche-fare-una-vacanza-in-bicicletta-e-in-barca-sul-danubio

aldograno 7 settembre 2016 alle 12:54


E, nel nostro piccolo, bello pedalare con passaggi anche in barcone da Venezia a Mantova,
passando per Fe r rara, anche in senso inverso. Prossime partenze il 24 e il prossimo 22 ottobre.
AffrettateVi a prenotare, ci vogliono sempre un migliaio di euri a persona. Per questo abbandono quest'
anno il TCI dopo 44 anni: sono ormai troppo vecchio e troppo povero ( a differenza di henry miller che
era troppo vecchio e troppo ricco) per sfruttare il glorioso Club.
http://www.touringclub.it/notizie-di-viaggio/in-bicicletta-e-barca-da-venezia-a-mantova

aldograno 7 settembre 2016 alle 13:03


Il parere di Mario Cardinali sulle vignette di Charlie Hebd (spaghetti richter). Il vecchio anarchico, cui
voglio sempre bene, dimentica per che non sempre il Vernacoliere tenero coi morti, specie con
quelli che non am da vivi. !Quindi non ha la faccia abbastanza esente da bronzo per invocare pietas.
Due soli ricordi: "Ammazzato l' onorevole Palermo a Lima" e" E' morto Bisaglia, mediocre marinaio,
cadendo su una draglia, nel golfo di Biscaglia. Una prece".
http://www.controradio.it/73098/

4 di 6 10/11/2016 2:30 PM
In bici lungo il Danubio - Il non-senso della vita 3.0 - Blog - Repubblica.it http://odifreddi.blogautore.repubblica.it/2016/09/01/in-bici-lungo-il-d...

aldograno 7 settembre 2016 alle 13:08


E, visto che si parla di Toni Bisaglia, permettetemi di mantenerne viva la memoria nella speranza
(vana) che la verit sull' assassinio suo e del fratello sacerdote venga fuori.
http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=384
Come dite? il fatto che siano entrambi morti nell' acqua troppo poco per collegarli al Danubio? Sar
mica OT?

aldograno 7 settembre 2016 alle 13:39


Neanche la Repubblica di allora credeva granch al suicidio di Mons. Mario Bisaglia. Io mi ricordo che,
ateo e stronzo pi che mai, mi misi a ridere perch la Nazione parlava di un suicidio in bicicletta. S,
avete capito bene: nei miei ricordi Mons. Bisaglia si lanci in bici dentro il lago. Purtroppo non ne trovo
traccia oggi, o forse interpretai male l' articolo de La Nazione ( lui andava in bici volentieri, anche se
non lungo il Danubio) o forse la prima versione dei Carabinieri locali, che sottoscrissero subito
"suicidio" fu poi modificata, con grande sprezzo del ridicolo.
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1992/08/20/ma-se-don-mario-voleva-
morire.html

nivadi 7 settembre 2016 alle 13:43


aldograno 7 settembre 2016 alle 13:08

impressionante, non lo sapevo!


comunque ci sono sempre di mezzo gli alti papaveri religiosi

gvmzz 7 settembre 2016 alle 14:02


@isaia55 7 settembre 2016 alle 12:38

Quindi?
___________

Per dirti che c' chi ci prova a fare quello che dici. Se non ti va bene candidati alle prossime elezioni e
prova a farle tu le cose che desideri.

Anche se mi pare che contino molto la tradizione e la geografia dei luoghi.


Quando stavo a Genova non vedevo biciclette in giro. La citt tutta un sali e scendi e ci vogliono
gambe buone oltre che freni robusti in discesa. Lo stesso per i collegamenti tra cittadine delle riviere,
separate quasi tutte da promontori. Mentre all'interno delle cittadine abbastanza pianeggianti con
antica tradizione contadina, anche se ormai vendutasi al turismo estivo, qualche bicicletta si vede.
Quando trasferii in Toscana una cosa che mi colp fu l'uso abbastanza diffuso della bicicletta. Una volta
provai ad andare al lavoro in bici. Un percorso di 20 chilometri e poco pi di un'ora di percorrenza. Era
estate e non faceva neppure tanto caldo. Intendo il caldo che comincia a giugno e finisce a settembre,
con punte frequenti sopra i 35 gradi. Non provai a ripetere l'esperienza perch mancava un elemento
indispensabile: una doccia nel posto di lavoro per evitare di emettere effluvi degni di una capra a causa
del sudore.

bravi 7 settembre 2016 alle 15:09


@aleplond

Ora capisco perch non ci arrivo. A parte che sono cose studiate solo 50 anni fa e anche come materia
accessoria, ma la trigonometria fu ed sempre stata una materia a me poco masticabile. Non fa nulla,
sarebbe comunque gradita una spiegazione tera tera per noi comuni mortali e non Eminenti Professori
di Matematica ed altro, per di pi con diverse lauree alle spalle.

5 di 6 10/11/2016 2:30 PM
In bici lungo il Danubio - Il non-senso della vita 3.0 - Blog - Repubblica.it http://odifreddi.blogautore.repubblica.it/2016/09/01/in-bici-lungo-il-d...

gvmzz 7 settembre 2016 alle 15:21


@bravi

https://www.youtube.com/watch?v=JmYyRuiMajw

aldograno 7 settembre 2016 alle 16:19


(Forse) la applicazione principale della matematica qui esposta da Gvmzz:
http://www00.unibg.it/dati/corsi/8565/12846-INTRODUZIONE%20ALLE%20RUOTE%20DENTATE.pdf

liliana2901 17 settembre 2016 alle 13:06


http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2016/09/17/news/all-alpe-adria-l-oscar-delle-ciclovie-
1.14107676?ref=hfpitsec-3

Precedente 1 3 4 5

Devi essere registrato per postare un commento.

6 di 6 10/11/2016 2:30 PM

Potrebbero piacerti anche