Sei sulla pagina 1di 19

Zincatura a caldo:

normative di riferimento, criteri di progettazione


e costruzione

Lello Pernice
Associazione Italiana Zincatura

La zincatura a caldo

Perch lo zinco?

Lo strato di zinco continuo ed


impermeabile effetto barriera;

Le propriet elettrochimiche dello zinco


determinano la protezione catodica
dellacciaio

Associazione Italiana Zincatura


La zincatura a caldo
Coppie redox E(V)
1. Mg2++2e- Mg 2,40
aumenta la
2. Al3++3e- Al 1,60
tendenza a
3. 2H2O+2e- H2+2OH- 0,83
conservarsi
4. Zn2++2e- Zn 0,76
5. Cr3++3e- Cr 0,74
nello stato
6. S2++2e- S 0,71 metallico
7. Fe2++2e- Fe 0,44
8. Cd2++2e- Cd 0,40 aumenta il
9. Ni2++2e- Ni 0,25 potere
10. Sn2++2e- Sn 0,14 corrosivo
11. Pb2++2e- Pb 0,13
12. 2H++2e- H2 0,000
13. Cu2++2e- Cu 0,34
14. 2H2O+O2+4e- 4OH- 0,40
15. Fe3++e- Fe2+ 0,77
16. Ag++e- Ag 0,80
17. Hg2++2e- Hg 0,92
18. O2+4H++4e- 2H2O 1,23
19. Cl2+2e- 2Cl- 1,36
20. Au3++3e- Au 1,38

Associazione Italiana Zincatura

La zincatura a caldo

Semireazioni di interesse E (V)

Zn2++2e- Zn(c) -0,76

Fe2++2e- Fe(c) -0,44

Potenziali standard di Fe e Zn rispetto


ad elettrodo normale ad idrogeno

Associazione Italiana Zincatura


La zincatura a caldo

Perch proprio lo zinco?

Lo zinco reagisce con lacciaio formando


dei composti intermetallici che rendono
possibile il rivestimento: la reazione Zn-Fe
avviene a 440C

Il rivestimento si forma in pochi minuti di


immersione

Associazione Italiana Zincatura

La zincatura a caldoC
Leghe Fe-Zn

La zincatura il risultato di una reazione metallurgica che comporta


la formazione di strati di leghe Fe-Zn, coesi alla superficie di acciaio

Associazione Italiana Zincatura


La zincatura a caldo
- strato eta

Spessore del rivestimento


100% Zn

- strato zeta
94%Zn+6%Fe

- strato delta
90% Zn+10%Fe
- strato gamma
75%Zn+25%Fe

Una indicazione dei diversi strati di leghe


Fe-Zn che si formano sulla superficie di acciaio con la zincatura a caldo

Associazione Italiana Zincatura

La zincatura a caldo
Perch proprio lo zinco?

Lefficacia protettiva del rivestimento di zinco


assicurata da un processo dissolutivo molto
lento;

I prodotti di corrosione dello zinco formano in


superficie uno strato barriera molto sottile ma
compatto di ossido e carbonati;

Lo zinco si passiva

Associazione Italiana Zincatura


La zincatura a caldo

La norma internazionale di
riferimento
per la zincatura a caldo la

UNI EN ISO 1461:2009


Rivestimenti di zincatura per immersione a caldo su
prodotti finiti ferrosi e articoli di acciaio - Specificazioni
e metodi di prova

Associazione Italiana Zincatura

UNI EN ISO 1461:2009

versione ufficiale in lingua italiana


della norma europea EN ISO 1461 - luglio 2009

La norma specifica le propriet


propriet generali e i metodi di
prova per i rivestimenti applicati tramite immersione in
zinco fuso (zincatura a caldo) (contenente non oltre il 2%
di altri metalli) su articoli di ferro e acciaio.

Associazione Italiana Zincatura


UNI EN ISO 1461:2009

definisce la zincatura:

formazione di un rivestimento di Zn e/o di lega Fe-


Fe-Zn su
oggetti di ferro ed acciaio,
ottenuta immergendo llacciaio trattato o la ghisa nello
zinco fuso.

Specifica principalmente la composizione del bagno, lo


spessore del rivestimento ed il suo aspetto

Associazione Italiana Zincatura

UNI EN ISO 1461:2009


La durata della zincatura una funzione lineare dello spessore
Spessore dellacciaio s[=]mm Spessore locale di rivestimento Spessore medio di rivestimento
a) per pezzi non centrifugati

(minimo) t[=]m (minimo) t[=]m


s>6 70 85
6s>3 55 70
3s1,5 45 55
s<1,5 35 45
Fusioni e ghise s6 70 80
s<6 60 70

Spessore dellacciaio s[=]mm Spessore locale di rivestimento Spessore medio di rivestimento


b) per pezzi centrifugati

(minimo) t[=]m (minimo) t[=]m


Articoli filettati (diametro)
s>6 40 50
s6 20 25
Altri articoli
s3 45 55
s<3 35 45

Per i bulloni zincati la norma UNI EN ISO 10684

Associazione Italiana Zincatura


La zincatura a caldo

UNI EN ISO 14713:2010


Rivestimenti di zinco
Linee guida e raccomandazioni per la protezione contro la corrosione
corrosione di
strutture di acciaio e di materiali ferrosi
Parte 1: Principi generali di progettazione e di resistenza alla alla
corrosione
Parte 2: rivestimenti di zincatura per immersione a caldo
re p

Associazione Italiana Zincatura

UNI EN ISO 14713 parte 1

- Informazioni sulle performance anti-


anti-corrosive dello zinco;
- Ambienti corrosivi e durata attesa del rivestimento;
- Inapplicabilit
Inapplicabilit dei test di corrosione accelerata;
- Confronto delle durate tra zincatura a caldo e altri sistemi
di zincatura
- introduzione del duplex con riferimenti alla norma ISO
12944-
12944-5 e EN 13438

Associazione Italiana Zincatura


UNI EN ISO 14713 parte 1
Prospetto 1
Categorie ambientali, rischi di corrosione e velocit di corrosione (ISO 9223)
Codici Categoria di corrosivit Rischio di Velocit di corrosione
corrosione Perdita media spessore
di Zinco (m/anno)
C1 Interno: asciutto Molto <0.1
basso
C2 Interno: condensa occasionale Basso Da 0.1 a 0.7
Esterno: area rurale esposta
nell'entroterra
C3 Interno: alta umidit, leggero Medio Da 0.7 a 2
inquinamento dell'aria
Esterno: area entroterra urbana o
costiera temperata
C4 Interno: piscine, impianti chimici, Alto Da 2 a 4
etc
Esterno: area industriale entroterra
o costiera urbana
C5 Esterno: area industriale con alta Molto alto Da 4 a 8
umidit o area costiera ad alta
salinit
Im2 Acqua marina in regioni temperate Molto alto Da 10 a 20

Associazione Italiana Zincatura

UNI EN ISO 14713 parte 2

-Incentrata su zincatura a caldo;

Concerne:

-Effetti della composizione dell


dellacciaio;
-Effetti della condizione superficiale dell
dellacciaio;
-Conseguenze degli stati tensionalii interni;
-Predisposizione progettuale degli articoli

Associazione Italiana Zincatura


UNI EN ISO 14713 parte 2
Caratteristiche tipiche
Categoria Livelli tipici di elementi reattivi Informazioni aggiuntive
del rivestimento
A Si 0,04 % e P< 0,02 % Il rivestimento ha
B unapparenza brillante con
da 0,14 % Si a 0,25 % Si Le leghe Fe-Zn possono
una consistenza pi fine. Il
estendersi attraverso il
rivestimento include uno
rivestimento fino alla
strato di zinco pi esterno.
superficie. Lo spessore del
rivestimento cresce per
tenori di silicio crescenti.
Anche altri elementi
possono influenzare la
reattivit dellacciaio. In
particolare, livelli di
fosforo maggiori di
0,035% daranno reattivit
maggiori.
C da > 0,04 % Si a 0,14 % Si Si possono formare Il rivestimento ha un
rivestimenti aspetto pi scuro con una
eccessivamente spessi consistenza pi ruvida. Le
D > 0,25 % Si Lo spessore del leghe ferro-zinco
rivestimento cresce al dominano la struttura del
crescere del contenuto di rivestimento e spesso si
silicio. estendono fino alla
superficie, con una ridotta
resistenza al
danneggiamento in
seguito alla
movimentazione.

Associazione Italiana Zincatura

La zincatura a caldo
Categoria A - Si
Si 0,04 % e < 0,02 % P

Associazione Italiana Zincatura


La zincatura a caldo
Categoria A - Si
Si 0,04 % e < 0,02 % P

Associazione Italiana Zincatura

La zincatura a caldo
Categoria B - da 0,14 % Si a 0,25 % Si

Associazione Italiana Zincatura


La zincatura a caldo
Categoria B - da 0,14 % Si a 0,25 % Si

Associazione Italiana Zincatura

La zincatura a caldo
Categoria D Si>25%

Associazione Italiana Zincatura


La zincatura a caldo
Categoria D Si>25%

Associazione Italiana Zincatura

La zincatura a caldo
Categoria C Sandelin (da > 0,04 % Si a 0,14 % Si)

Associazione Italiana Zincatura


La zincatura a caldo
Categoria C Sandelin (da > 0,04 % Si a 0,14 % Si)

Associazione Italiana Zincatura

UNI EN ISO 14713 parte 2

-Altri argomenti

-Preparazione superficiale;
-Tolleranze da applicare;
-Stoccaggio e Trasporto;
-Influenza dei processi di taglio;
-Tensioni interne;

-Allegato A:
-Soluzioni progettuali e consigli realizzativi

Associazione Italiana Zincatura


La zincatura a caldo
Appendice A - Progettazione dei manufatti

Tipi di intaglio da praticare


per il drenaggio

La zincatura a caldo
Appendice A - Progettazione dei manufatti

Fori di sfiato per superfici sovrapposte


La zincatura a caldo
Appendice A - Progettazione dei manufatti
Evitare

Preferire

Per evitare ritenzioni di acido

La zincatura a caldo
Appendice A - Progettazione dei manufatti

Fori di sfiato e drenaggio di strutture tubolari


La zincatura a caldo
Appendice A - Progettazione dei manufatti
Fori di sfiato Evitare Preferire

Orientamento durante la zincatura

La zincatura a caldo
Appendice A - Progettazione dei manufatti

Forature per
diversi tipi di
profili fissati
a basi piane
La zincatura a caldo
Appendice A - Progettazione dei manufatti

Evitare Preferire

Bordi arrotondati

La zincatura a caldo
Appendice A - Progettazione dei manufatti

Zincatura di pannelli piani


La zincatura a caldo
Appendice A - Progettazione dei manufatti

Fori ed aperture di sfiato nei cilindri

La zincatura a caldo
Appendice A - Progettazione dei manufatti
Evitare
Preferire

Cavit
Cavit chiuse
La zincatura a caldo
Appendice A - Progettazione dei manufatti

Tubi per lo sfiato dell


dellaria espansa

Zincatura solo esterna

La zincatura a caldo
Il manuale di buone pratiche di AIZ