Sei sulla pagina 1di 2

ho avuto una intuizione secondo la quale le cose, le situazioni, le emozioni ,

le persone che non corrispondo a certi dannati schemi vanno affrontate e vissute
, le situazioni vanno vissute , le persone vanno affrontate , sia che si tratti
di situazioni che riguardano sentimenti riconducibili aall'amore sia che riguar
dino altre emozioni e sensazioni positive o negative ; anche se non sono piu' ce
rto che la nostra idea di situazione positiva o negativa sia utile o vera oppure
sana.
un fatto lo pensiamo positivo o negativo ma lo facciamo sulla base di schemi pre
determinati o condizionamenti, ma ragionandoci un fatto che noi pensiamo essere
positivo potrebbe in realta' generare un effetto contrario, o comunque pensando
alla vita senza condizionamenti cosi' nuda e cruda senza meccanismi sociali , a
rrivando all'intelligenza pura esente da meccanismi sociali , pensando alla vita
senza il sistema , senza un sistema di vita e quindi un modo di vivere studiato
e ragionato o indirizzato , ignoranza.
nell specifico qualora nel percorso della vita durante un incontro con una perso
na per esempio di sesso femminile , qualora da questo incontro ne nasce una seri
e di sentimenti nei confronti di questa donna , durante la frequentazione sebben
e nascano numerose contraddizioni rispetto al proprio modo di vivere e di essere
e quindi di pensare , qualora questa donna non corrisponda a qualche schema o p
er cosi' dire "valore" che fino a quel momento si ritiene giusto o necessario l
a cosa che puo' sembrare piu' semplice e corretta da fare cio distaccarsi , allo
ntanarsi , chiudere , cessare di frequentare , additare come una persona negativ
a o peggio ,soltanto perch questa non corrisponde ad un modello di pensiero e qui
ndi di valori che fino a quel momento si ritengono necessari ai fini della vita.
se penso alla vita distaccata dai condizionamenti e quindi nella sua essenza piu
' pura , trovo limiti nel rivedere determinati valori che generalmente nella soc
ieta' si da cosi' tanta importanza ai fini della vita .
ragionando e valutando ho percepito che non affrontare tali persone , che non co
rrispondono a specifici "pseudo valori" cio a un'idea che noi prendiamo e in qua
lche modo portiamo avanti associata ad un valore , cio un pensiero riguardo alla
vita nella societa' che per noi quasi imprescindibile ai fini della vita stessa
, qualcosa che ha un certo valore e un certo peso.
la conoscenza di persone differenti rispetto a questi schemi o prototipi di pens
iero detti valori deve invece scaturire in noi una serie di domande , una serie
di riflessioni , bisogna mettere in dubbio tutti quei pensieri riguardo l'import
anza di certi valori , cosa realmente ha valore , ma visto in un ottica personal
e e distaccata dal sistema e quindi che faccia direttamente riferimento all'inte
lligenza piu' pura a noi stessi alla nostra anima , quindi la nostra anima l'int
elligenza ossia io che ragiono e penso e sono in grado anche di mettere in discu
ssione anzi soprattutto quando io penso e ragiono e metto in discussione e migli
oro e porto avanti una idea mia rispetto a cio' che vivo e cio' che sono e sent
o.
da questa serie di pensieri e ragionamenti evidente che dio per come lo hanno pr
oposto fino ad oggi non puo' esistere , perch egli andrebbe contro la vita , cont
ro l'intelligenza , ma non solotanto l'intelligenza a confronto con tutto cio' c
he ci circonda inteso come creato dalla natura , questo ambiente che in qualche
modo vediamo e sentiamo.
Piu' semplicemente , se da una donna che non corrisponde a determinati ideali e
idee io comprendo e vedo un modo di vivere differente rispetto al mio pensiero d
i vita sociale , erroneamente potrei chiudere il rapporto e decidere di non freq
uentarla piu', pur amandola , pur avendo voglia di vederla , quindi genererei do
lore a me stesso.
la domanda che bisogna porsi se quel gesto di chiudsura ci ha reso felici , prob
abilmente no..non sara' cosi' , questo gia' un buon motivo per non dover chiuder
e , da qui l'idea di plasmarsi e cambiare in base ai fatti che ci succedono nell
a vita , nel rispetto della natura e della diversita' e dell'intelligenza .
probabilmente ha piu' senso cambiare e ampliare la propria ragione piuttosto che
pretendere di avere una persona che debba ragionare e vedere le cose secondo un
nostro modo ,che debba comportarsi secondo schemi predeterminati o pseudo valor
i , bisogna capire e comprendere quanto siamo piccoli rispetto all'intelligenza,
alla ragione , alla vita.
potra' sembrare forse troppo poetico o banale , ma osservando l'acqua del mare u
na mattina mi ha aiutato a comprendere ancora meglio cio' che cerco di spiegar e
in questo momento , osservavo l'acqua superare numerosi impedimenti , scogli e b
arriere , e lo faceva semplicemente plasmandosi attorno ad essi , cambiando e pr
endendo forme le piu' disparate , prendendo talvolta la forma stessa di quello s
coglio , dividendosi per poi riunirsi poco dopo .
ed cosi'che dobbiamo essere nei confronti della vita e di cio' che ci circonda e
capita , soprattutto negli incontri con persone differenti e che non corrispond
ono a schemi mentali e non rispecchiano certi presunti valori .