Sei sulla pagina 1di 23

Progetto ASOC

NUOVO PORTO PESCARA: IL 27 FIRMA CONTRATTO CON DITTA D'ALFONSO, ''LAVORI IN


2 ANNI - AbruzzoWeb
abruzzoweb.it

Regione Abruzzo - Nuovo Piano Regolatore del Porto di Pescara


regione.abruzzo.it

PAR_FAS_proposta_versione_pulita_Settembre_2011 - Vers_SETT_2011_Seduta_CIPE_300911.pdf
regione.abruzzo.it

A Scuola di OpenCoesione
ascuoladiopencoesione.it 5

A Scuola di OpenCoesione
ascuoladiopencoesione.it pubblicato su www. Monithon.it

A Scuola di OpenCoesione
ascuoladiopencoesione.it Open Data Day

A Scuola di OpenCoesione
ascuoladiopencoesione.it 3

A Scuola di OpenCoesione
ascuoladiopencoesione.it 2

A Scuola di OpenCoesione
ascuoladiopencoesione.it 1

A Scuola di OpenCoesione
ascuoladiopencoesione.it
NUOVO PORTO PESCARA: IL 27 FIRMA CONTRATTO CON DITTA D'ALFONSO, ''LAVORI
IN 2 ANNI - AbruzzoWeb

abruzzoweb.it

NUOVO PORTO PESCARA: IL 27 FIRMA CONTRATTO CON


DITTA D'ALFONSO, ''LAVORI IN 2 ANNI

Pubblicazione: 21 aprile 2017 alle ore 20:20


SPECIAL_IMAGE-http://www.abruzzoweb.it/ic.php?d%3dXzI%3d%26w%3dMjcw%26h
%3dMjE1%26i%3dcG9ydG9wZXNjYXJhMjcwc2hkLmpwZw%3d%3d%26z%3d0-REPLACE_ME
PESCARA - Entro un paio di anni Pescara avr il suo nuovo porto, con il taglio della diga
foranea e lallungamento dei moli. Oggi incontro, in Regione, tra le varie parti interessate, in cui
stata fissata a gioved 27 aprile la firma del contratto con limpresa aggiudicataria per la
progettazione esecutiva dei lavori finalizzati alla apertura della diga foranea di Pescara, per la
quale sono stati stanziati 3,5 milioni di euro di fondi Par-Fas.
Oggi stato presentato anche il progetto per i moli guardiani, opera inserita nel Masterplan, il
cui soggetto attuatore lArap, e per la quale sono stati stanziati 15 milioni di euro. A darne notizia
stato, questa mattina, a Pescara, in Regione, il presidente della Giunta regionale, Luciano DAlfonso,
in apertura della riunione convocata per fare il punto della situazione sugli interventi necessari per la
realizzazione delle opere previste nel Piano regolatore portuale.
Al momento le risorse a disposizione sono pari a 15 milioni di euro ha confermato il
Presidente ma siamo impegnati al reperimento delle ulteriori provvidenze necessarie per completare
lintervento. Nel frattempo, si parte senza indugio. Quella odierna ha spiegato DAlfonso , infatti,
una riunione preparatoria della Conferenza dei servizi che si terr a breve. Dal momento che stiamo
decidendo su un importante investimento infrastrutturale che incider su un pezzo di economia
che va ben oltre la citt di Pescara ha affermato DAlfonso intendiamo versare in atti quel
patrimonio conoscitivo che lArap, incaricata dalla Regione, ha conseguito e che ora dispiega a favore
di tutti i soggetti interessati dallesecuzione dei lavori.
Nello specifico ci si riferisce ad Arap, Autorit di sistema portuale, Capitaneria di porto,
Provveditorato alle opere pubbliche, Arta, Genio civile, Soprintendenza, Comune, Provincia, Camera di
Commercio, marineria e ad ulteriori portatori di interesse. Come ha precisato il presidente dellArap,
Giampiero Leombroni, si tratta di opere che hanno come presupposto progettuale il Piano regolatore
portuale di Pescara e per le quali stato valutato un costo complessivo di circa 35/40 milioni di euro. I
15 milioni di euro di risorse attualmente disponibili sono finalizzati alla realizzazione per i moli
guardiani; per le risorse restanti il Presidente DAlfonso ha assunto limpegno di reperirli entro la fine
dellanno.
Condivisione comune di tutti i soggetti partecipanti stato il cronoprogramma dei lavori che
dovr assicurare contestualmente alla realizzazione delle opere la sicurezza degli operatori della
marineria. Ci si impegnati anche a costituire un tavolo di lavoro ristretto per accelerare la definizione
degli argomenti oggi trattati e di quelli relativi alla ricollocazione degli attuali trabocchi. Tuttavia,
prima di arrivare al bando di gara per lesecuzione dei lavori, occorrer procedere ad una serie di
adempimenti che vedranno impegnati tutti i soggetti citati, le cui attivit consentiranno di acquisire
tutte le autorizzazioni necessarie. Lintervento previsto secondo quanto appreso dalla relazione svolta
dal presidente dellArap Giampiero Leombroni e dai progettisti che hanno redatto gli elaborati
piuttosto complesso. Basti pensare che sar necessario inserire nella sabbia delle palancolate alte circa
19 metri che andranno a sostituire gli attuali moli. La conclusione della progettazione esecutiva
prevista nel giro di due-tre mesi.
Regione Abruzzo - Nuovo Piano Regolatore del Porto di Pescara

regione.abruzzo.it
Nuovo Piano Regolatore del Porto di Pescara

regione.abruzzo.it
PAR_FAS_proposta_versione_pulita_Settembre_2011 - Vers_SETT_2011_Seduta_CIPE_300911.pdf

regione.abruzzo.it
Nome file: -
Dimensione file: -
Titolo: -
Autore: -
Oggetto: -
Parole chiave: -
Data creazione: -
Data modifica: -
Autore originale: -
Produttore PDF: -
Versione PDF: -
Conteggio pagine: -
regione.abruzzo.it
A Scuola di OpenCoesione

ascuoladiopencoesione.it
Lezione 5 - Raccontare

PORTAMI AL PORTO
Elaborato Creativo

Immagine in evidenza

SPECIAL_IMAGE-879e19d4ad8d752385c2709de9862eb5.jpg-REPLACE_ME
Descrizione progetto scelto e motivazione

Pitch - Parte 1

Il team NewPort ha scelto con grande risolutezza di monitorare il progetto relativo ai


LAVORI PER LA FUNZIONALITA' DEL PORTO DI PESCARA. Infatti, il finanziamento stanziato
dall'UE verr sfruttato per cercare di risolvere un problema a cui tutti i cittadini pescaresi tengono
particolarmente: quello della situazione disastrosa del porto. La crisi portuale ha provocato danni
incalcolabili a molti settori dell'economia e all'immagine della citt. Il team ha deciso di seguire
l'andamento del progetto, informandosi e raccogliendo dati per dare risposte alla cittadinanza e per
comprendere meglio la situazione attuale dell'infrastruttura. Il fondo a disposizione della regione
Abruzzo ammonta a 3.500.000 , da impiegare per il taglio della diga foranea. I lavori, gestiti dal
comune di Pescara, sarebbero dovuti iniziare gi il 1 dicembre 2016; gli alunni si sono perci proposti
di capire le motivazioni di questo ritardo cos prolungato, collaborando con organi istituzionali (e non).
Pitch - Parte 2 - Descrizione fasi significative della ricerca

Il team ha svolto per diverse settimane ricerche molto approfondite. Gli alunni hanno scaricato
dal web e analizzato numerosi documenti amministrativi, notizie di cronaca degli anni passati,
interviste e tabelle di dati riguardanti le attivit dei porti di Ancona, Pescara e Ortona. Per meglio capire
il Piano Regolatore Portuale, il team ha incontrato Aldo Cerulli, esperto di Cittadinanza Attiva.
Successivamente, gli alunni hanno realizzato diversi istogrammi, utilizzando i dati precedentemente
ricavati sull'attivit commerciale dei porti, che sono stati messi a confronto. La maggior parte delle
informazioni stata tuttavia raccolta grazie alle due interviste effettuate rispettivamente al vicesindaco
Enzo Del Vecchio e al Comandante della Capitaneria di Porto Enrico Moretti, che hanno chiarito molti
dubbi. Il team ha scoperto, per esempio, che il probabile periodo di inizio dei lavori sar l'autunno 2017
e che la causa reale del ritardo l'inizio della stagione balneare.
Pitch - Parte 3 - Proposte e follow up

Il team di NewPort intende continuare a monitorare il progetto controllando se i tempi indicati


dalle autorit saranno veramente rispettati, mantenendo un legame con la cittadinanza attraverso la
pubblicazione di altri post sui social e cercando in tutti i modi di consapevolizzare l'intera citt su ci
che ci riguarda da vicino. In conclusione, oltre al progetto di per s, il team NewPort constater se e
quando verr messo in atto ci che stato promesso e quando ci sar il tanto sperato passaggio dai dati
teorici ai fatti.
Schema di Research Design

Scarica Schema di Research Design


Altro allegato significativo

Scarica Altro allegato significativo


Altro link significativo a sito web esterno realizzato

https://www.facebook.com/NewPortPescara/
Galleria Media

Immagine 1

SPECIAL_IMAGE-1341b8de74d2a171ff65c908bc5dc904.jpg-REPLACE_ME
Immagine 2

SPECIAL_IMAGE-984b10e8d8828afe68c6cb2f20c76880.jpg-REPLACE_ME
Immagine 3

SPECIAL_IMAGE-0a710aba6c7d4bdf950d1921dff52933.jpg-REPLACE_ME
Immagine 4

SPECIAL_IMAGE-f1dac7e64010d50c0f4118b08b05ee39.jpg-REPLACE_ME
Immagine 5

SPECIAL_IMAGE-c912c2007f17279bcdf5d14ea59ca945.jpg-REPLACE_ME
Titolo Evento Finale

CIVIS DIGITALIS EVENTO FINALE 2017


Data evento finale

2017-05-06
Ora evento finale

09:30
Indirizzo evento finale

SPECIAL_IMAGE-d3c7440c2ce3c73497e4f9f90b817908.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-576de49fe88fb39a676e5003d710c389.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-105c5f7959b3d16e68ae2fef5bee127f.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-243a5cde19b127a4e2f015ab7b4fd678.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-c7deffc87618359152398f3436a99723.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-280ecc874d86a5e2d7d78ff9535e1317.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-8afe9f9ec21aa8d1b6532a3985a16cf0.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-105589e9d49f75be4188519344528daf.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-489abd069fd0770ef67cda0755d97e2c.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-e68e8e495dfa4e747cc0ea928eb41199.jpg-REPLACE_ME Leaflet
| OpenStreetMap contributors, CARTOIndirizzo: Str. Colle Marino, 73, 65125
Pescara Tipologia Evento Finale

presentazione/evento pubblico organizzato a scuola


Breve descrizione dell'evento finale

Il giorno 6 maggio 2017 il team NewPort sar impegnato nella presentazione del lavoro
conclusivo presso il liceo Leonardo Da Vinci. L'attivit stata portata a termine dopo un attento
monitoraggio civico riguardante i lavori relativi alla funzionalit del porto di Pescara che ha portato i
membri del team alla creazione del Prezi, un prodotto multimediale che riassume le tappe pi
importanti del percorso e le conclusioni a cui sono arrivati.
Tipologia Ospiti presenti all'evento finale

Rappresentanti della stampa locale


Altre classi del vostro istituto
Esperto del tema scelto (amici di ASOC)
Esperto del tema scelto (ospite esterno)
Rappresentante istituzionale
Rappresentante Europe Direct
Genitori
Locandina Evento Finale

SPECIAL_IMAGE-5730009776ca907d562dafd446cdc6e9.jpg-REPLACE_ME
KLOUT Score

10
ascuoladiopencoesione.it
A Scuola di OpenCoesione

ascuoladiopencoesione.it
Titolo del Report

A BORDO DEL PROGETTO


Link a Report pubblicato su Monithon.it

Blog post di racconto

BLOG LEZIONE 4

Per portare a termine la lezione 4 del progetto di Opencoesione, esplorare, gli alunni del team
NewPort, del Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci, si sono recati al Comune di Pescara nella
mattinata del 22 Marzo 2017 per intervistare il vicesindaco Enzo Del Vecchio, cos da ottenere
informazioni riguardanti il piano regolatore del porto di Pescara. I lavori, prefissati per il 1 Dicembre
2016, secondo ci che egli stesso ha dichiarato, hanno subito un ritardo per criticit antecedenti, dovute
alla costruzione della diga foranea. La sua realizzazione ha portato infatti al problema della
sedimentazione dei limi che affluiscono sia dal fiume che dal mare, allinquinamento ambientale delle
acque del fiume, ricondotte recentemente a un livello pi salutare grazie allintervento della Regione
Abruzzo che ha investito molto per la realizzazione dei depuratori.
Quali sono innanzitutto i lavori in progetto? Lapertura della diga foranea e la realizzazione di
due moli, che porteranno l'acqua del fiume al di fuori della diga. La ristrutturazione di questultima,
per, comporter nei periodi di mareggiata una turbolenza allinterno del bacino attuale, utilizzato per
le imbarcazioni dei pescherecci. Per garantire la protezione dei lavoratori, il Comandante della
Capitaneria di porto ha richiesto la realizzazione di una soffolta a nord e una a sud, che in seguito
confluiranno nella costruzione dei due moli. Le soffolte sono due bracci sotto il livello del mare, che
aiuteranno a contenere le mareggiate e il livello di sabbia. Il rallentamento dei lavori stato
determinato dalla necessit di costruire prima la soffolta sud, oggi ancora solo in progetto, che avverr
dopo la stagione balneare su richiesta del comitato VIA. Grazie a diversi finanziamenti limpresa
Nuova Adormare Srl potr concretare il piano regolatore portuale. Il Provveditorato per le opere
pubbliche del Lazio, Abruzzo e Sardegna, con un finanziamento di 1.900.000=, favorir lattuazione
della soffolta nord. Allo stesso tempo, il contributo di 3.500.000 di euro dalla Regione Abruzzo e da
PAR FSC, riguarder il taglio della diga foranea. Questultimo lavoro quello che il nostro team sta
seguendo nello specifico. La Regione Abruzzo ha inoltre stanziato ulteriori 15.000.000= allinterno
del Master Plan, che dovranno servire per realizzare i due moli. I cantieri saranno gi impiantati dalla
fine del mese di Aprile 2017 e dal 2018 i progetti della diga e della soffolta nord andranno a
compimento. Ci conferisce una prospettiva favorevole per il recupero della balneabilit.
Lultima domanda posta dal gruppo ha toccato il tasto dolente della balneabilit delle acque
pescaresi per la prossima stagione estiva, in relazione proprio ai lavori che si intendono effettuare. La
risposta del vicesindaco stata rassicurante: la continua lotta portata avanti contro gli scarichi abusivi
potrebbe portare i suoi frutti gi entro alcuni mesi. Essi sono ritenuti i primi responsabili della tragica
situazione, e la diga avrebbe avuto un impatto sicuramente minore se le acque fossero state pi pulite; il
taglio della diga servir sicuramente a mitigare la qualit delle acque, favorendone la mobilit a
discapito del ristagnamento. Le notizie pi confortanti sono quelle relative alla balneabilit: i risultati
delle ultime analisi comporteranno una diminuzione dei divieti ad unarea circoscritta in 300m dalla
foce del Pescara. Successivamente il vicesindaco si soffermato sulla divisione in tre sezioni, che ci
saranno dopo la ristrutturazione complessiva del porto.Tutte queste operazioni hanno come
denominatore comune il potenziamento del porto soprattutto dal punto di vista economico. Anche per
quanto riguarda il ripristino del collegamento Snav con laltra sponda dellAdriatico, la risposta
stata piuttosto ottimista. Da questintervista, che ha visto trattati anche argomenti piuttosto tecnici e
pratici, il gruppo ha potuto approfondire meglio la situazione del porto e le soluzioni che sono state
studiate per ottimizzarlo. Nelle ore successive il team si dedicato a quello che pu essere definito un
tour fotografico. Questo tempo stato infatti dedicato alle immagini, importanti anche pi delle
parole a livello comunicativo. Abbiamo costeggiato il fiume fino alla zona accessibile pi vicina alla
foce per scattare delle foto del porto diverse da quelle reperibili sul web, scattate dal Ponte Del Mare.
Tramite questi scatti si potr anche effettuare un confronto tra il porto prima e dopo i lavori, cos da
poterne giudicare i risultati anche a livello estetico.
SPECIAL_IMAGE-aab8cb8e47299632d0eb8d526c172a40.jpg-REPLACE_ME

Immagine in evidenza

SPECIAL_IMAGE-879e19d4ad8d752385c2709de9862eb5.jpg-REPLACE_ME
Domande fatte e risposte ricevute - Domanda 1

I lavori per la funzionalit del porto di Pescara, affidati dallEnte programmatore, cio la Giunta
Regionale, allEnte attuatore, cio il Comune di Pescara, gi previsti per il 1 dicembre 2016, non sono
ancora iniziati. Ci pu spiegare quali conseguenze comporta lo slittamento dellinizio dei lavori per
leconomia del porto e dei settori ad esso connessi?
Domande fatte e risposte ricevute - Risposta 1

Il ritardo di pochi mesi non rappresenta un problema di una certa entit, poich la struttura
portuale di Pescara presenta delle criticit ormai da molto tempo, ossia dalla realizzazione della diga
foranea. Attualmente, con il fiume che sfocia nella darsena commerciale, si verifica un doppio livello di
criticit: uno ambientale ed uno strutturale. Queste riguardano l'inquinamento delle acque del fiume, in
parte risolto grazie ai fondi della regione investiti nei depuratori, e la sedimentazione dei limi e dei
fanghi provenienti sia dal fiume che dal mare. Il danno economico provocato da questa situazione
riguarda le attivit imprenditoriali del porto, legate ai trasporti ed al commercio, che sono sensibilmente
ridotte a causa dell'innalzamento del fondale portuale.
Domande fatte e risposte ricevute - Domanda 2

Perch i lavori, pi volte annunciati, non sono ancora stati avviati? Quali fattori ne hanno
ostacolato lavvio?
Domande fatte e risposte ricevute - Risposta 2

I lavori per l'apertura della diga foranea sono ancora in stallo a causa delle turbolenze dovute
alle mareggiate, che rendono impossibili i lavori di taglio ed apertura della diga. Per garantire quindi
sicurezza sia agli operai sia ai pescatori, contestualmente ai lavori sulla diga bisogna intervenire per
costruire due soffolte (bracci sotto il livello del mare che aiutano a contenere le mareggiate e
l'apporto di sabbia). Il rallentamento dei lavori dovuto al fatto che una delle due soffolte stata
progettata ed affidata ad una ditta per l'inizio dei lavori, cos come per la diga foranea, mentre il
progetto della seconda soffolta deve essere terminato e poi approvato.
Domande fatte e risposte ricevute - Domanda 3
Quali lavori si prevede di fare precisamente con il finanziamento di 3.500.0000?
Domande fatte e risposte ricevute - Risposta 3

I finanziamenti per i lavori da attuare nel bacino del porto di Pescara sono tre: il primo di
importo 1.900.000, stanziato dal Provveditorato per le opere pubbliche, per la realizzazione della
prima soffolta, seguito da 3.500.000, stanziati dalla Regione Abruzzo, per la realizzazione del taglio
della diga foranea pescarese. Il terzo finanziamento, stanziato sempre dalla Regione Abruzzo nel
masterplan, dell'importo di 15.000.000, sar impiegato per realizzare due moli previsti dal piano
regolatore portuale.
Video del monitoraggio

ascuoladiopencoesione.it
A Scuola di OpenCoesione

ascuoladiopencoesione.it
Titolo dell'evento Open Data Day

Civis Digitalis
Immagine dell'evento Open Data Day

SPECIAL_IMAGE-0d45028e6149380a0b31ddb5cc38f3e8.jpg-REPLACE_ME
Descrizione dell'evento in 700 caratteri

WHO: le classi 2C, 4I, 4O e 5P del Liceo Scientifico Statale Leonardo Da VInci,
rispettivamente divise nei team LeoSpotlight, Sinergie Abruzzo e NewPort, con laiuto dei docenti e del
Dirigente Scolastico. Allevento hanno partecipato anche la dot.ssa Paola Fiorini, responsabile di
Europe Direct Pescara, il Sindaco Marco Alessandrini, il dr. Mos Renzi, direttore generale Business
Unit Interporto Val Pescara SpA, ling. Enrico Moretti, comandante della Guardia Costiera, l' Ass. alle
Politiche Sociali Antonella Allegrino e ling. Franco Purini dellOsservatorio Cittadinanza Attiva.
SPECIAL_IMAGE-5315b07902cfbf7252af0c162b78d7e3.jpg-REPLACE_ME
WHAT: hanno organizzato levento Open Data Day
WHEN: in data 4 marzo 2017, in contemporanea con le altre citt italiane
WHERE: nello spazio di Europe Direct nellEx Aurum di Pescara
WHY: per continuare la raccolta dei dati utili per il monitoraggio dei progetti scelti e per
presentare il lavoro svolto alla cittadinanza
Osservazioni su temi e discussioni emersi durante l'evento

LOpen Data Day, oltre ad essere stata unoccasione per illustrare il lavoro svolto, ha permesso
la raccolta di ulteriori dati utili al monitoraggio del progetto, attraverso questionari ed interviste.
I risultati dei questionari somministrati ai presenti allevento hanno evidenziato che la quasi
totalit di essi non era a conoscenza del progetto Opencoesione e non aveva mai partecipato ad un
Open Data Day.
Lintervista al Comandante della Capitaneria di Porto Enrico Moretti stata indispensabile per
ottenere nuove informazioni circa il finanziamento ed i futuri lavori. Dopo aver sottolineato
limportanza che il porto di Pescara ha assunto anche per le altre regioni oltre che per lAbruzzo, ha
precisato che gli interventi non saranno esclusivamente a carico della capitaneria ma saranno frutto di
una collaborazione tra le varie amministrazioni.
I 3,5 milioni di euro, stanziati per la rimessa in funzione del porto, serviranno per risolvere il
problema della diga foranea e la realizzazione di nuovi moli, senza dimenticare la bonifica delle acque
e la pulizia del fondale.
Il piano regolatore portuale prevede lestensione del molo nord e del molo sud fino allattuale
diga foranea che verr tagliata. Questo per evitare eventuali condizionamenti delle acque tra fiume e
mare.
Altro scopo dellintervento sui moli quello di differenziare e potenziare i tre settori correlati
alle funzionalit del porto: turistico, commerciale e della pesca.
Per quanto riguarda il porto turistico il suo obiettivo principale sar la ripresa dei collegamenti
tra Pescara e la Croazia.
Infine il comandante Moretti ha ribadito i risvolti positivi di tali interventi sulle attivit di pesca,
attivit che hanno costituito da sempre la vocazione commerciale della citt.

Conclusioni e prossimi passi

Grazie allintervento dell ing. Enrico Moretti, comandante della Guardia Costiera di Pescara,
siamo riusciti a risalire alla fonte dei dati forniti per il monitoraggio; per rispondere ad ogni nostra
perplessit riguardante le informazioni mancanti sul database ci ha invitati a recarci direttamente alla
Capitaneria di Porto, dove sono custoditi i documenti a noi necessari
. SPECIAL_IMAGE-48f1b5fcc58e6956ecb4f02379f67ffa.jpg-REPLACE_ME
I lavori inoltre, secondo quanto ci stato detto, inizieranno dopo la stagione estiva poich
comprometterebbero lattivit balneare, causando un bilancio turistico negativo e una perdita dal punto
di vista economico a tutta la regione.
Rassegna stampa

Rassegna stampa

Rassegna stampa

Rassegna stampa (immagine o pdf)

SPECIAL_IMAGE-e8b5ba25d854441fd1b761bcf15aac6e.jpg-REPLACE_ME
Rassegna stampa (immagine o pdf)

SPECIAL_IMAGE-c507384974ff40059514f87da69d0ae3.jpg-REPLACE_ME
Rassegna stampa (immagine o pdf)

SPECIAL_IMAGE-e8b5ba25d854441fd1b761bcf15aac6e.jpg-REPLACE_ME
ascuoladiopencoesione.it
A Scuola di OpenCoesione

ascuoladiopencoesione.it
Titolo dell'evento Open Data Day

CIVIS DIGITALIS OPEN DATA DAY 2017


Data dell'evento Open Data Day

2017-03-04
Tipologia dell'evento organizzato

presentazione pubblica organizzata anche con altre scuole ASOC del territorio
Numero di persone coinvolte

Pi di 100
Tipologia di ospiti invitati

Rappresentanti della stampa locale


Esperto del tema scelto (amici di ASOC)
Esperto del tema scelto (ospite esterno)
Rappresentante istituzionale
Rappresentante Europe Direct
Altre classi del vostro Iistituto
Genitori
Informazioni per raggiungere il luogo dell'evento

SPECIAL_IMAGE-b19bc51cb7ade81fa33941905d5f94f8.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-254add9ad6bacde2dea9bc7b0acecd46.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-3220565d229ca2d74697601f4a538104.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-76167ab45802709de84e93205b30681f.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-030e3d16c9d4a013cc1e20feac30f3d9.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-1381d1c31c3247544701fbe7e8121ed9.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-e92302b2e041707049af542b0604fd25.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-9b5dfe6e37e46416179def5b76218de8.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-489abd069fd0770ef67cda0755d97e2c.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-e68e8e495dfa4e747cc0ea928eb41199.jpg-REPLACE_ME Leaflet
| OpenStreetMap contributors, CARTOIndirizzo: Aurum, largo Gardone Riviera
- PescaraOrario

09:30
Locandina dell'evento organizzato

SPECIAL_IMAGE-7f43924b03c11e720c10ca1bd688fa2f.jpg-REPLACE_ME
ascuoladiopencoesione.it
A Scuola di OpenCoesione

ascuoladiopencoesione.it
Titolo articolo data journalism

Ricerca, Elaborazione ed Interpretazione dei Dati


Immagine descrittiva paragrafo 1

SPECIAL_IMAGE-675a66b35f34ffdf7d7c3a3a5d2ba756.jpg-REPLACE_ME
Paragrafo 1: Descrizione generale analisi

La classe 4O, con il supporto e la supervisione della professoressa Laura Ferrara, ha svolto,
nelle prime settimane di Febbraio, un approfondito lavoro di ricerca e analisi. Sono stati raccolti e
discussi dati riguardanti l'attivit commerciale (Merci importate ed esportate) e turistica (Passeggeri
imbarcati e sbarcati) dei porti di Pescara, di Ancona e di Ortona, tra gli anni 2003 e 2012. I dati presi in
considerazione provengono da fonti attendibili e autorevoli; in particolare, sono stati consultati i siti
web dell' Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT) ( www.istat.it/it/ ) e del Portale Nazionale delle
Infrastrutture di Trasporto e Logistica delle Camere di Commercio ( www.trail.unioncamere.it/ ).
Immagine descrittiva paragrafo 2

SPECIAL_IMAGE-521723031ac4349373a2d6d0f5b0c659.jpg-REPLACE_ME
Paragrafo 2: Elaborazione Dati

Gli alunni (divisi in gruppi) hanno estrapolato e ripulito i dati (risultati non omogenei e poco
precisi), riorganizzandoli in tabelle, utilizzando strumenti tecnologici e multimediali, come tablet,
laptop e smartphones. I dati ricavati sono poi stati elaborati e rappresentati graficamente in istogrammi,
grazie a software come Microsoft Excel. I risultati sono stati condivisi con tutto il team sulla
piattaforma Google Drive, dove gli alunni hanno potuto incrociare i dati (di entrambi i porti, nel corso
degli anni) per confrontarli.
SPECIAL_IMAGE-1b00d2dcd1e0d734dd396b8f939465a5.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-0971791b28eceedf94e2779efa85a007.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-323d9e31cd0f863608b4e9b29a18a838.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-0a6c9c10e93e87aea1c8a4a968cde6b7.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-34a302678dd5fb9ed51394b677d9bc97.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-e387a0a474e96b7364f82ae47e768ed8.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-e4d2cc111e3961ae7f9034891c9ec0bb.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-de648b1f8b3b1c816309944d7107fffa.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-8b636546d1a185de15f8cc8ef86422a9.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-4deb88bd8b3acef3ef0e8c97149fe6a3.jpg-REPLACE_ME
SPECIAL_IMAGE-32bdbe12499d358c0601272ad474c9ba.jpg-REPLACE_ME
Oggetto "Embed"

Paragrafo 3: Conclusione

L'analisi dei dati ha permesso di verificare concretamente l'effettivo declino della situazione del
porto dal 2008 in poi. Dopo la realizzazione della diga foranea (avvenuta nel 1997) e della darsena, il
nuovo Porto di Pescara stato ultimato nel 2005. Gi pochi anni dopo, tra il 2007 ed il 2008, i
fenomeni di interrimento e di inquinamento del litorale hanno determinato una evidente crisi
economica. Il numero di passeggeri sbarcati e imbarcati si letteralmente dimezzato tra il 2007 ed il
2010, scendendo da circa 22mila a 11mila persone. Nel frattempo, il movimento di merci e passeggeri
nei porti vicini (Porto di Ancona e Porto di Ortona) rimasto pressoch invariato. La situazione
divenuta critica tra il 2011 e il 2013, quando il collegamento veloce con la Croazia (tramite traghetto
Snav) stato sospeso, e diverse decine di pescherecci hanno lasciato il Porto di Pescara per trasferirsi
in quello di Ortona.
Immagine in evidenza

SPECIAL_IMAGE-a7ec40cb8fd3300b4ebae142c7cca09a.jpg-REPLACE_ME
ascuoladiopencoesione.it
A Scuola di OpenCoesione

ascuoladiopencoesione.it
Titolo del Report

UNA SVOLTA PER IL PORTO


Blog Post - raccontare la ricerca di dati e informazioni

PUNTO DI PARTENZA DELLA RICERCA: MOTIVAZIONI E OBIETTIVI


I motivi per cui abbiamo scelto il progetto riguardante il Porto di Pescara sono
principalmente due: prima di tutto ci sembrato molto pi coinvolgente rispetto ad altre opzioni
precedentemente esaminate, poich non riguarda solamente uninfrastruttura di rilevanza locale,
ma anche regionale, nazionale ed europea. Il nostro interesse riguarda non solo i benefici che i
lavori del porto possono apportare nellambito del turismo, ma anche in quello delleconomia e in
particolare della pesca. La seconda motivazione riguarda la praticit: risulterebbe molto pi
facile recarci personalmente al Porto e raccogliere informazioni direttamente nel luogo
interessato.
Lobiettivo principale, che ci siamo prefissati, di capire quale sia effettivamente lo scopo
dei lavori e di analizzare i possibili effetti, benefici o meno che si potrebbero avere in futuro, per
poi coinvolgere la popolazione locale, regionale, nazionale ed europea.
DATI ED INFORMAZIONI TROVATE
Il giorno 11 Gennaio 2017 finalmente, nella sede della Guardia Costiera di Pescara, si
svolta la riunione riguardante la funzionalit del porto di Pescara: tra i presenti ci sono stati i
rappresentanti di Regione, Comune di Pescara, Autorit Marittima del Mare Adriatico e varie
rappresentanze della marina pescarese. Il presidente Luciano D'Alfonso, nel suo intervento, ha
elencato le iniziative che sono state assunte e programmate per il rilancio e la valorizzazione del
porto di Pescara.
Tra i punti principali ci sono l'approvazione del Piano Regolatore Portuale, elaborato 9
anni fa (dal 1967 al 2008 il porto ne stato sprovvisto) e considerato la stella polare dell'intero
progetto di valorizzazione dell'area, i lavori del taglio della diga foranea (esecutivi dopo dieci
anni e una spesa prevista di 3 milioni e 500mila euro), il dragaggio del porto e, non ultimi,
interventi infrastrutturali (per 15 milioni di euro) miranti a migliorare la viabilit interna,
lestetica e la sicurezza degli operatori marittimi.
"Un altro obiettivo che ci siamo posti fin da subito - ha aggiunto il presidente Luciano
D'Alfonso - stato quello di ristabilire il giusto rapporto tra citt e porto, ossia coniugare
l'attivit commerciale con il turismo, affinch si potessero rendere vivibili gli spazi portuali.
Come istituzione regionale - ha ricordato D'Alfonso - noi ci abbiamo messo coraggio, faccia e
risorse finanziarie allo scopo di valorizzare questa infrastruttura che considero strategica per
Pescara e l'Abruzzo". Oggi, infine, sono state collaudate e accese anche alcune telecamere,
installate sette anni fa, destinate al monitoraggio delle aree portuali collegate con la sala
operativa della Guardia Costiera. stata inoltre programmata la progettazione di parabordi per
evitare incidenti ai mezzi marittimi in manovra nel porto canale.
ll Piano Regolatore Portuale incardinato su alcune strategie d'intervento come:
l'aumento della competitivit e dei traffici merci e passeggeri e la sostenibilit dello sviluppo, oggi
indispensabili per conferire al porto di Pescara le caratteristiche di modernit, funzionalit e
piena efficienza. La sua approvazione costituisce la linea di demarcazione tra la vita e lo stallo di
questo importante nodo logistico". Il Piano risale al 2008, prodotto dal Comune di Pescara e
redatto dal Gruppo di lavoro di esperti. Prevede la realizzazione di spazi e opere marittime per
contribuire a risolvere le attuali problematiche connesse alla qualit delle acque costiere. In
particolare: la deviazione del tratto terminale del fiume; la realizzazione della darsena
commerciale (dighe e banchine, riempimenti e pavimentazioni, demolizioni e riutilizzazioni,
arredi e impianti, dragaggi) con apertura al traffico crocieristico e di servizio per traghetti; la
realizzazione del bacino peschereccio; le opere retroportuali consistenti in prolungamento
dellasse attrezzato in ambito portuale (arteria stradale E80), riadeguamento viabilit interna al
porto, aree parcheggio e realizzazione della stazione marittima.
COME INTENDIAMO USARE O ANALIZZARE I DATI? DI QUALI ULTERIORI
INFORMAZIONI ABBIAMO BISOGNO? COME INTENDIAMO RACCOGLIERLE?
Questa riunione circa loperativit del Porto tornata particolarmente utile per la nostra
ricerca, poich la data prevista per i lavori era stata fissata agli inizi di dicembre 2016 ed uno dei
nostri obiettivi era di capire per quale motivo i lavori non fossero ancora stati iniziati. Con quasi
un mese e mezzo di ritardo i lavori sono finalmente iniziati e passo dopo passo li terremo docchio
per il nostro progetto. I dati verranno estrapolati da fonti di informazione facilmente accessibili
come giornali e telegiornali locali, ma verranno anche forniti mediante interviste da effettuare
direttamente in loco.Tra non molto tempo ci aspetta un incontro con un esperto ASOC, a nostra
completa disposizione per eventuali chiarimenti, da cui si cercher di trarre il massimo del
profitto in fatto di informazioni. Ovviamente la nostra speranza quella di veder proseguire i
lavori e di non dover assistere ad una situazione di stallo come quella verificatasi a dicembre.
PROSSIMI PASSI : QUAL E IL PUNTO DI ARRIVO DELLA VOSTRA RICERCA?
COSA VOLETE SCOPRIRE O ANALIZZARE?
Il punto di arrivo della nostra ricerca vedere quali lavori verranno effettuati e in quanto
tempo e che benefici ne ricaveranno leconomia, la pesca ed il turismo.Essendo a conoscenza della
data di scadenza del progetto (31 Marzo 2018), non ci resta che osservare se questi verranno
rispettati. Per verificare il corretto sviluppo dei lavori occorrer studiare la correlazione tra
investimenti fatti, tempi di realizzazione e qualit degli stessi, e infine verificare la effettiva
concretizzazione del progetto in tutte le sue parti.

Link Fonte Istituzionale 1

http://www.regione.abruzzo.it/xprogrammazione/docs/programmiOperativi/Vers_SETT_2011_Seduta_
CIPE_300911.pdf
Link Fonte Istituzionale 2

http://www.laregionedicelaregionefa.it/system/files/obiettivi/11/DGR264_2016_GrandiInfrastrutture.pd
f
Link Fonte Istituzionale 3

http://www.regione.abruzzo.it/xprogrammazione/docs/rapportoAnnualeEsecuzione/RAE2013.pdf
Link altre fonti 1
http://www.trail.abruzzo.it/rapporto2010/Rapporto-2010.pdf
Link altre fonti 2

http://ilcentro.gelocal.it/pescara/cronaca/2016/04/22/news/porto-di-nuovo-insabbiato-pesca-in-
tilt-1.13343784
Link altre fonti 3

http://www.trail.abruzzo.it/scheda_interventi.php?id_interventi=44
La ricerca disegnata

SPECIAL_IMAGE-e141c0a2153cc8b6c9876a53a7289500.jpg-REPLACE_ME
ascuoladiopencoesione.it
A Scuola di OpenCoesione

ascuoladiopencoesione.it
Titolo della ricerca

NewPort - La rinascita di Pescara


La ricerca in 140 caratteri

Il team "NewPort" si proporr di monitorare gli interventi in corso sul porto di Pescara. Nel
nome e logo del team troviamo i simboli dellla citt: il mare e la pesca
Nome del progetto scelto su OpenCoesione

Lavori per la funzionalit del porto di Pescara


Link al progetto scelto su OpenCoesione

http://www.opencoesione.gov.it/progetti/1miseabraa07-03/
CUP (Codice Unico Progetto) del progetto scelto su OpenCoesione

D24E15000450006
Tema del progetto da OpenCoesione

Trasporti
Natura dell'investimento da OpenCoesione

Infrastrutture
Blog Post - raccontare la ricerca scelta

Il giorno 7 Dicembre 2016 la classe 4^ O e alcuni studenti della 5^ P del Liceo Scientifico
Leonardo Da Vinci di Pescara hanno dato il via al progetto LAVORI PER LA FUNZIONALITA
DEL PORTO DI PESCARA, che fa parte del percorso didattico A SCUOLA DI OPENCOESIONE,
volto a promuovere principi di cittadinanza consapevole. Abbiamo visionato i video di introduzione al
percorso, in cui sono specificati gli obiettivi e le modalit del lavoro da svolgere, e poi abbiamo scelto
il progetto a cui dedicarci, dividendoci i ruoli. Dopo unanalisi dei punti di forza e debolezza dei
progetti disponibili abbiamo scelto quello riguardante il porto di Pescara, i cui lavori dispongono di un
fondo di Euro 3.500.000,00 che, per, non stato ancora erogato. Ci sembrato molto coinvolgente
poich il porto di Pescara costituisce uninfrastruttura non solamente riguardante i cittadini pescaresi,
ma anche il resto dItalia e dEuropa. Inoltre ci risulterebbe semplice recarci nellarea portuale per
svolgere interviste e raccogliere dati. Per sensibilizzare la nostra campagna abbiamo anche creato delle
pagine sui social network come Facebook ,Twitter e Instagram. Il nome del team NewPort,
simboleggia la rinascita di Pescara, perch vogliamo che la nostra citt riacquisisca la bellezza
originaria grazie al rinnovamento dellarea portuale. Il logo scelto riprende le caratteristiche tipiche
della citt quali il delfino e la corda impiegata dai marinai nelle barche.
Ma perch abbiamo scelto proprio questo progetto? Primo perch riguarda la citt di Pescara e
poi perch abbiamo tenuto conto dei seguenti aspetti: 1) quanto possa interessare alla citt il progetto
scelto, 2) in che fase di progettazione si trova, 3) quali attivit potrebbero essere svolte durante la
raccolta dei dati (interviste, sondaggi, ecc..). Tra pi di 50 progetti quelli da noi ritenuti pi interessanti
riguardavano l'aeroporto di Pescara, il porto e la costruzione di un ponte. Dopo aver analizzato i pro e i
contro di ognuno di essi, si scelto per alzata di mano e il progetto che ha raggiunto il maggior numero
di voti stato il porto. Una volta deciso il tema da trattare stato necessario trovare una piattaforma
sulla quale condividere tutte le informazioni. Abbiamo scelto Google Drive, sul quale abbiamo creato
una cartella di condivisione (con le dovute sottocartelle) dal titolo "a scuola di Opencoesione". Ogni
alunno ha deciso il proprio compito all'interno della squadra e ha inserito il proprio nome all'interno
della sottocartella riguardante il suo ruolo. Al termine della giornata sono stati assegnati gli
"homework" con le dovute scadenze: ogni studente aveva il compito di guardare sul sito come avrebbe
dovuto lavorare all'interno del Team, a seconda del proprio ruolo, e infine decidere insieme un nome da
dare alla squadra e un titolo da dare al progetto.
Nellambito delle politiche di coesione la nostra regione, lAbruzzo, viene considerata di
transizione, poich non n sottosviluppata n sviluppata, ma si trova in una fascia intermedia. Per
quanto riguarda la citt di Pescara i fondi stanziati per 2.806 progetti ammontano a ben 119,7 milioni di
euro di finanziamenti monitorati. Nel settore delle infrastrutture, di estrema importanza sono i lavori di
manutenzione del porto di Pescara. Questi sono stati programmati dalla Regione Abruzzo e vengono
attuati direttamente dal comune di Pescara. Il costo del finanziamento di 3,5 milioni di euro si trova al
decimo posto nella classifica dei progetti pi costosi del settore delle infrastrutture del comune di
Pescara. Tuttavia, il progetto riguardante il porto, anche se costituisce il 3% circa di tutti i
finanziamenti monitorati nel comune di Pescara, di importanza vitale per la citt, poich andrebbe ad
agevolare il completamento e il rafforzamento del sistema logistico, favorendo lo sviluppo economico
territoriale in riferimento al movimento passeggeri e merci. Linizio dei lavori era previsto per il 1
dicembre 2016, anche se attualmente i lavori non sono ancora cominciati. La fine dei lavori invece
prevista per il 31 marzo 2018. Sar quindi importante monitorare lavanzamento di questo progetto per
vedere quando avverranno i primi pagamenti, quando inizieranno i lavori e come proseguiranno nel
tempo. Lobiettivo principale che ci siamo prefissati quello di cercare di capire perch il progetto non
ancora iniziato n stato ancora finanziato, successivamente cercheremo di capire quale sia
realmente ed effettivamente la portata dei lavori ed i benefici conseguenti. Infine ci proponiamo
lobiettivo di coinvolgere la popolazione locale, regionale, nazionale, europea. Ovviamente
collaboreremo con organi di informazione locali, verranno organizzati incontri, interviste, questionari,
che potranno mettere in luce i punti di debolezza e gli aspetti critici che sono alla base della situazione
di stallo del porto.
Il link di riferimento il seguente: http://www.opencoesione.gov.it/progetti/1miseabraa07-03/ .
Canvas

SPECIAL_IMAGE-cf0a675bb7c39d3c831f761e9a5ebb94.jpg-REPLACE_ME
Immagine in evidenza

SPECIAL_IMAGE-9f60a4006a271e1c7997c1484eab38fb.jpg-REPLACE_ME
ascuoladiopencoesione.it