Sei sulla pagina 1di 9

L'acqua oro blu

Autore
Granato Maria

Acqua: bene comune?


daonline.info
Acqua: un bene primario ed essenziale per tutti
news.supermoney.eu
studiamo il ciclo dell'acqua
elementari.net
Il ciclo dellacqua Acque Potabili
acquepotabilisii.it
Il ciclo dellacqua (e del perch non va sprecata) - MeteoHeroes
meteoheroes.com
Archive All Download Newest

Acqua: bene comune?

daonline.info Archive Like & Archive Like

Laccesso allacqua un diritto


delluomo, ma, soprattutto luomo, che deve creare le condizioni affinch questo diritto possa
essere effettivamente esercitato, per il bene delle future generazioni

Lacqua un bene primario per lumanit ed una risorsa rinnovabile per il nostro pianeta. La nostra
vita legata allacqua ed ogni attivit umana dipende dalla possibilit di accedervi. Ancora oggi,
milioni di persone si trovano nella impossibilit di utilizzo della risorsa, impedendo di fatto il loro
sviluppo e progresso.

Da recenti studi, si evince come nellultimo anno circa 1,5 miliardi di persone sono sopravvissute con
circa 1000 metricubi procapite, e 2,5 miliardi le persone che hanno vissuto in condizioni di forte
sofferenza idrica. Pertanto, evidente come la risorsa idrica diventi una emergenza se rapportata ad una
crescita demografica costante e, quindi, con una domanda di acqua sempre pi in aumento.

Non dimentichiamo come lacqua serva in prima battuta per dissetarsi, sfamarsi e per ligiene, ma si
immagini come la mancanza di acqua possa rendere difficoltose le attivit agricole ed industriali. La
risorsa acqua, quindi, diventa un bene prezioso, da preservare e conservare, nonostante il bene sia
rinnovabile. Infatti, vero che il 71% della superficie terrestre ricoperta dacqua, ma anche vero che
di questa, il 97,5% composta da acqua salata, non accessibile per gli utilizzi umani se non a costi
economici ed ecologici elevatissimi. Il resto dellacqua, distribuita essenzialmente fra nevi e ghiacciai
perenni o confinata nel sottosuolo, e solo per lo 0,3% in acqua dolce di laghi e fiumi, quindi,
utilizzabile dalluomo. Consideriamo infine, che, le precipitazioni che producono annualmente circa
500 miliardi di tonnellate dacqua, avvengono in maniera disomogenea ed in quantit sempre minore a
causa degli sconvolgimenti climatici.

Da quanto detto, evidente come i Governi e le Istituzioni locali ricoprano un ruolo fondamentale per
promuovere politiche di salvaguardia e di valorizzazione del cosiddetto oroblu. In passato, una certa
confusione legislativa rendeva difficile una piena tutela della risorsa esistente, impedendone una pi
equa distribuzione, favorendo sprechi e ingiustizie. In questi ultimi anni, invece, una quadro normativo
pi chiaro ha permesso ai Governi di finanziare e contribuire al miglioramento delle capacit e alla
creazione di istituzioni per una gestione integrata delle risorse idriche e dei bacini a livello di comunit
locali, comuni e regioni.

Numerose sono state le collaborazioni tra istituzioni del settore idrico di Paesi del Nord e del Sud del
mondo per scambiarsi esperienze, tecnologie adeguate, per lanciare campagne di informazione
pubblica e di educazione, e per incoraggiare i cittadini a conservare e risparmiare le risorse idriche e
farne un uso adeguato.

Questi, sono solo alcuni esempi di relazioni virtuose fra istituzioni pubbliche che nel corso del tempo
hanno consolidato la comune consapevolezza di quanto sia importante salvaguardare la risorsa acqua.
Laccesso allacqua un diritto delluomo, ma soprattutto luomo che deve creare le condizioni
affinch questo diritto possa essere effettivamente esercitato, per il bene delle future generazioni.

L'acqua un diritto, non una merce


Il lavoro del Parlamento italiano a supporto dei saperi tradizionali e dell'acqua come bene comune
Acqua: bene primario dell'umanit
Ma un altro mondo possibile
Acqua diritto umano e bene comune. La sfida culturale del primo decennio del XXI secolo
daonline.info Archive Like & Archive Like

Acqua: un bene primario ed essenziale per tutti

news.supermoney.eu Archive Like & Archive Like


Proprio nella giornata di ieri, si celebrata in tutto il mondo, la giornata mondiale dell' acqua.
Un bene di prima necessit primario per ogni forma di vita esistente al mondo, ma che, nonostante
tutto, non basta per tutta la popolazione mondiale.
I dati dell' Organizzazione Mondiale della Sanit e della FAO parlano chiaro: pi di una
persona su sei non ha accesso all'acqua potabile, per un totale di persone stimato sulle 900 mila unit.
Si calcola inoltre, che, entro il 2025, quasi 2 miliardi di abitanti vivranno in uno stato con alto rischio di
crisi idrica.
E' vero anche che la nostra terra mette a disposizione un totale di acqua che potrebbe bastare a
tutti, ma razzolata male: dato infatti che un cittadino europeo consuma in media 250 litri di acqua al
giorno, uno del Sudafrica arriva a malapena a raggiungere la soglia di 20 litri.
Pubblicit Pubblicit Ma come possiamo fare a risparmiare in modo che questa preziosa risorsa basti
per tutti? Il modo molto semplice, ci vuole solo un po di forza di volont: attraverso l' uso di
miscelatori d'aria nei rubinetti e nelle docce, in modo che il flusso d'acqua sia sempre lo stesso, ma si
miscela con l'aria.
Altrimenti nel quotidiano la cosa diventa molto semplice: l' acqua che usiamo per lavare frutta o
verdura, pu essere riutilizzata per innaffiare le piante del terrazzo; preferire la doccia al bagno: noto
infatti che per riempire una vasca sono necessari 100 litri d'acqua, mentre per fare una doccia ne
bastano molti di meno; per lavarsi i denti, aprire il rubinetto solo quando necessario, ovvero quando
dobbiamo sciacquare lo spazzolino, e nell' atto del lavarli, lasciamolo chiuso, risparmieremo almeno 2
litri di acqua corrente.
Pubblicit Per sciacquarli inoltre, meglio mettere l' acqua su un bicchiere, per risparmiare acqua
corrente.
Ci si pu anche radere in modo ecologico, al posto lasciare aperta 'acqua per sciacquare il
rasoio, basta riempire il lavandino a met e chiudere l' acqua. Anche i piatti possono essere lavati in
maniera da risparmiare, insaponando le stoviglie in una bacinella di acqua saponata, e utilizzando solo
un breve getto d'acqua per risciacquarle.
Come abbiamo visto risparmiare sull'acqua si pu ed davvero molto semplice. Anche i comuni
per devono ricordarsi di fare manutenzione ai tubi che portano acqua nelle case, perch una semplice
perdita crea un danno enorme ad ognuno di noi. Molti comuni italiani infatti dichiarano di avere
problemi con l'acqua potabile, specialmente al sud Italia.
La commissione europea si sta battendo affinch il diritto dell'acqua sia reso pubblico per tutti,
dopo che tempo fa si parlato di privatizzare il mercato, e vuole raccogliere un milione di firme in
almeno 7 paesi dell' Unione per chiedere alla commissione di fare un passo indietro su questa
iniziativa.
news.supermoney.eu Archive Like & Archive Like

Studiamo il ciclo dell'acqua

elementari.net Archive Like & Archive Like


L'acqua uno degli elementi indispensabili per l'equilibrio
della vita, pu assumere diversi stadi e non viene mai perduta ma soggetta a continue trasformazioni.
Il ciclo dell'acqua quel ciclo che vede la trasformazione continua dell'acqua, che passa quindi da
acqua di mari, fiumi e laghi a pioggia. Vediamo come succedono questi passaggi.
1) il calore del sole permette all'acqua di mari, fiumi e laghi di evaporare, sotto forma di vapore acqueo
2) il vapore acqueo sale nel cielo e in questa sua ascesa si raffredda e si condensa, riacquistando la
forma di minucole gocce, le gocce avvicinandosi una all'altra formano le nuvole e si lasciano
trasportare in un gruppo dal vento

3)quando una nuvola incontra aria pi fredda le gocce si uniscono, aumentano di peso e diventano
pioggia, che cade sulla terra. Se per lo sbalzo di temperatura diventa molto brusco, la pioggia diventa
neve o grandine
4)l'acqua che cade torna ai fiumi, ai mari e ai laghi, oltre a filtrare nel suolo e formare le falde
acquifere.
L'acqua e il suo ciclo non riguardano solo il mondo esterno, ma anche il nostro corpo. Infatti quando fa
molto caldo sul corpo umano si formano delle piccole gocce d'acqua, il sudore, che evapora portandosi
dietro un po' del nostro calore corporeo permettendo alla temperatura corporea di abbassarsi.

Quali sono le propriet dell'acqua? Come possiamo definirla?


L'acqua un liquido incolore, insapore e inodore, ma non solo...
incomprimibile, ovvero non si pu comprimere
pu salire all'interno di piccolissim i tubi, come gli steli dei fiori, ottenendo cos il fenomeno della
capillarit
le molecole d'acqua sono in grado di legarsi molto strettamente, formando una specie di pellicola,
questa propriet si chiama tensione superficiale e l'idrometra la utilizza per muoversi sull'acqua
esercita una pressione, ovvero una spinta, in tutte le direzione che pu essere molto forte, come nel
fondo degli oceani.
pu sciogliere le sostenze (pensate a sale e zucchero, per esempio)
posta in recipienti comunicanti tende a raggiungere lo stesso livello, questo per il principio dei vasi
comunicanti. elementari.net Archive Like & Archive Like
Il ciclo dellacqua Acque Potabili

acquepotabilisii.it Archive Like & Archive Like

La CAPTAZIONE deriva dal termine captare che significa intercettare, catturare. Riferito
allacqua indica lazione di prelievo delle acque dallambiente per il consumo umano domestico e
industriale. Se il prelievo di falda, viene effettuato attraverso limpiego di pompe che immettono
lacqua nelle tubazioni le quali conducono agli impianti di trattamento.
La captazione dellacqua pu avvenire: in superficie, col prelievo di acque dai fiumi e dai corsi
dacqua, oppure in profondit, col prelievo delle acque di falda raggiungibili tramite appositi pozzi.
La DISTRIBUZIONE il sistema delle opere idrauliche che servono per
lapprovvigionamento di acqua potabile. La struttura acquedottistica si compone di:
sorgenti, pozzi, bacini naturali o artificiali;
rete di adduzione;
centrale di sollevamento (vasche di accumulo);
condutture principali;
rete di distribuzione.
La RACCOLTA fa riferimento al sistema fognario costituito dalla rete di tubature (collettori)
che raccoglie le acque utilizzate dagli scarichi, per condurle, attraverso le centrali di sollevamento, agli
impianti di depurazione. Tale rete ha sbocchi superficiali sulla sede stradale riconoscibili per la
presenza di piccole grate (comunemente note come tombini), denominate chiusini o botole.
Gli scarichi da cui si raccolgono le acque usate (reflue) sono di due tipi: domestici ed industriali.
I primi hanno origine dagli usi di civile abitazione e contengono sia sostanze organiche sia sostanze
derivanti dai prodotti usati per la pulizia della casa e ligiene personale.
I secondi sono costituiti dalle acque utilizzate nei processi produttivi e contengono generalmente
notevoli quantit di sostanze inquinanti.
La DEPURAZIONE e REIMMISSIONE consiste nellintero processo che serve a ripulire le
acque dopo luso a livello domestico ed industriale.La pulizia delle acque fondamentale per tutelare
lambiente naturale, in quanto lacqua depurata viene reimmessa nellambiente e rimessa in circolo
(fiumi, mari).
acquepotabilisii.it Archive Like & Archive Like

Il ciclo dellacqua (e del perch non va sprecata) - MeteoHeroes

meteoheroes.com Archive Like & Archive Like


Siamo abituati allacqua, ci circonda ogni giorno: quando apriamo il rubinetto, quando la
beviamo, quando scende dal cielo, quando scorre nei fiumi o quando la vediamo fluttuare nei mari;
lacqua fa parte di noi, quasi non ci accorgiamo della sua esistenza, come succede per laria.
La cosa sorprendente che lacqua presente oggi sulla Terra la stessa da milioni di anni!
Ogni goccia passata dagli oceani allatmosfera, da qui alle terre emerse, per tornare di nuovo agli
oceani e riprendere il ciclo allinfinito.
Ora vi spiegheremo come funziona il ciclo dellacqua.

FASE 1 Dalloceano allatmosfera: come si forma lacqua dolce

Il motore di tutto il ciclo dellacqua (detto anche idrologico) il Sole, che con la sua energia:
trasforma lacqua dei mari, dei fiumi e dei laghi in vapore acqueo (evaporazione),
attiva nelle piante il processo di traspirazione, ossia la perdita di vapore acqueo dalla
superficie delle foglie.
Il vapore acqueo prodotto dallevaporazione e dalla traspirazione, sale quindi invisibile
nellatmosfera

FASE 2 Formazione delle nuvole

Il vapore acqueo che salito nella parte bassa dellatmosfera (troposfera) gradualmente si
raffredda e condensa attorno a minuscole particelle di pulviscolo atmosferico, formando le nuvole dove
lacqua pu esistere in tutte e tre le forme: liquida (gocce), gassosa (vapore) e solida (come particelle di
ghiaccio).

FASE 3 Lacqua lascia latmosfera per tornare sulla Terra

Le goccioline dacqua o i cristalli di ghiaccio contenute in una nube si scontrano e si uniscono


tra loro formando gocce pi grandi e pesanti e che dunque ricadranno sulle terre emerse e sui mari sotto
forma di precipitazioni, liquide o solide, ossia come pioggia o come neve.

FASE 4 Ritorno alloceano

Lacqua (o la neve) che ricade sulla terra finisce in parte nei ghiacciai, situati ai Poli e sulle alte
montagne, in parte alimenta i fiumi e i laghi, infine in parte filtra nel terreno e si inabissa sotto la
superficie, riempiendo gli strati del sottosuolo e andando a costituire le falde acquifere. Il sole
scioglier poi lentamente lacqua ghiacciata sulle vette; lacqua liquida, liberata, si far strada verso il
mare in torrenti, cascate, fiumi e laghi.
Dunque, grazie al deflusso superficiale dei fiumi, in parallelo a quello sotterraneo che scorre
nel sottosuolo, lacqua scesa dal cielo e quella che si scioglie dai ghiacciai torna in definitiva al mare
e alloceano.
Cos lacqua che aveva lasciato la superficie della Terra per far parte dellatmosfera tornata di
nuovo alla Terra stessa.
Le piogge e la neve compensano lacqua evaporata e il ciclo idrologico pu cos ricominciare.
Download PDF meteoheroes.com Archive Like & Archive Like

Questo il mirabile ciclo dellacqua dolce che si svolge da milioni di anni ma questo
processo di continuo rinnovo presenta anche qualche problema:
Lacqua non ricade su tutto il Pianeta in modo sistematico, nello stesso periodo e in ogni
luogo. In alcune aree rara, in altre si alternano piogge torrenziali a periodi di siccit, in altre ancora
piove sistematicamente ogni giorno o in alcune stagioni dellanno;
Parte dellacqua dolce inutilizzabile: o perch torna troppo velocemente nelloceano o
perch resta intrappolata nei ghiacciai o in falde profonde e non rientra in circolo;
Inoltre, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il ciclo non per sempre e anche
lacqua non inesauribile.
Dobbiamo pensare che lacqua sia s rinnovabile tramite il ciclo idrologico, ma:
Lacqua che si trova negli strati sotterranei delle falde freatiche pi profonde acqua fossile che
non si rigenera: uno sfruttamento eccessivo, fatto con i mezzi tecnici che lumanit ha oggi a
disposizione, pu consumare in poco tempo quel che ha impiegato milioni di anni a formarsi!
Purtroppo succede che venga alterato il ciclo idrologico dellacqua dolce con
lurbanizzazione, la costruzione di dighe, la deforestazione, la deviazione dei corsi dacqua naturali.
Facendo ci creiamo una perdita dacqua irrecuperabile: stato stimato che, dallultimo dopoguerra,
siano andati perduti 750 miliardi di metri cubi dacqua dolce ogni anno Andando avanti cos
arriveremo presto al collasso delle risorse idriche.
Download PDF meteoheroes.com Archive Like & Archive Like

Archive All Download Newest