Sei sulla pagina 1di 1
e orientale, con uno stile psichedelico che rende unici gli oggetti é banali le opere in essi riprodotte (nella foto, «Reluctant Surrender», 1987). Bianconi ha recuperato statuette e maschere tribali da vecchie valigie ricoprendoli con borchie, perle e spago. Il suo é un tentativo di ingentilire le sembianze mostruose di ancestrali feticci espressione di paure e superstizioni, per trasformarli in moderni idoli da venerare, nell’incarnazione delle divinita che guidano il mondo di oggi: potere e ricchezza. O Jenny Dogliani Pennellate vulcaniche Torino. Tracciare una pietra su uno sfondo monocromo da luogo a un’immagine semplice, ma in realta é il risultato di un'operazione complessa che svela l’essenza della forma, del colore e del gesto pittorico. Nascono cosi i lavori di Rosario Vicidomini, esposti da Burning Giraffe Art Gallery fino al 3 giugno. II giovane artista salernitano residente ad Amburgo, classe 1986, presenta una ventina di dipinti a olio frutto di una sintesi di freddezza minimalista e foga espressionista. Al centro una pietra, piccola o molto grande; i contorni sono netti, ma all’interno il pigmento scorre come un magma generando tensioni e contrasti chiaroscurali tali da creare una similitudine tra le forze vulcaniche da cui nascono le rocce e i! tumulto interiore all’origine del gesto artistico. Sullo sfondo il colore @ uniforme, non vi é traccia di pennellata, né il minimo accenno alla profondita e alla prospettiva. Talvolta l'artista sostituisce i sassi con dei vasi geometrici sommariamente decorati; allora lo sfondo si divide in una zona pili chiara e una pill scura, trasformandosi in superficie d'appoggio. Cid che si verifica ai margini delle figure € sempre un tentativo di manipolare lo spazio, di piegare l"apparenza all’immaginazione, di mediare quella lotta tra razionalita € istinto che domina tutta l’opera di Vicidomini. O J.D. Kebab e nostalgia Roma. Nel 1956 a Londra la mostra «This is Tomorrow», che suggellava la nascita della Pop art, presentava un collage di Richard Hamilton, in cui una coppia nuda prestante e in atteggiamento seducente abitava un salotto borghese zeppo di elettrodomestici. | detriti (anche culturali) di quel mondo consumista hanno sempre esercitato un’attrazione sull’artista britannico Eric Bainbridge (1955) che li ha risucchiati all’interno del suo lavoro frammentandoli, assemblandoli, camuffandoli, quasi a Problemi dide del corpo e la percezione della propria padovano residente a Londra, tecnico McCarthy e vincitore nel 2016 del Davi @ protagonista della personale «(V)alte giugno nelle due sedi della Andrea Tar 282 e quella neonata in Salizada San | in resina e silicone, frammenti di pelle, proporzioni gigantesche; rughe, vene e un paesaggio disomogeneo, costringer condizione di irreversibile caducita. OJ