Sei sulla pagina 1di 20

Vetro cellulare

per lisolamento termico

L A R I S P O S TA P I U N AT U R A L E
ALLE NUOVE ESIGENZE COSTRUTTIVE

Edizione Febbraio 2017


IL VETRO CELLULARE

100% RICICLATO, RICICLABILE ED ECOLOGICO

Cos:
il vetro cellulare un materiale isolante
e leggero destinato alledilizia, settore
nel quale favorisce in modo determinante
un notevole risparmio delle risorse
energetiche.

Come viene prodotto:


il vetro riciclato macinato viene miscelato
con attivatori ecologicamente innocui e poi
espanso in un forno continuo.
Nel successivo raffreddamento si possono
scegliere due strade diverse e realizzare, a
seconda dei casi, due prodotti differenti:

B/GLAS: granulato in vetro cellulare


GLAPOR: lastre in vetro cellulare

Per produrre il granulato la massa di vetro


fusa viene raffreddata rapidamente subito
dopo luscita dal forno continuo. Le notevoli
tensioni che si creano frammentano la
barra di vetro in tanti pezzettini.
Per produrre invece le lastre, la massa di
vetro fusa viene veicolata in un impianto
di raffreddamento graduale verso la
temperatura ambiente. Quindi la barra
viene tagliata nelle dimensioni richieste,
trattata in superficie e confezionata.

Granulato Lastre
in vetro cellulare in vetro cellulare

2
RESISTENTE
IMPERMEABILE ALLA COMPRESSIONE INCOMBUSTIBILE

Dove viene impiegato:


Viene utilizzato universalmente nel campo
delledilizia come materiale isolante e come
aggregato alleggerente.
Si distingue per la capacit di isolamento
termico e per la resistenza alla compressione.
Inoltre impermeabile, indeformabile ed
ignifugo.

I sempre pi severi requisiti posti agli edifici in termini


di risparmio energetico e durabilit, possono essere
soddisfatti in modo affidabile ed economico con i
nostri prodotti in vetro cellulare.

Che vantaggi offre:


Eccellente rapporto tra costi e benefici;
Preserva le risorse energetiche naturali;
E innocuo per le persone e lambiente;
Resiste a funghi e muffa;
Non rilascia nessuna emissione di gas;
E riutilizzabile e riciclabile;
Viene prodotto con bassi consumi di energia.

a n t a ggio
e d il v
... c a lda
a
di un sazione
sen
e s s e re!
n
di be

3
APPLICAZIONI INNUMEREVOLI

Granulato in vetro cellulare

Tetti verdi
e giardinaggio

Coperture piane

Fondazioni a piastra

Volte in muratura

Piscine e SPA

11 1
Lato esterno

2
5
9 3 6

4 7

10 8

Pavimento

4
Lastre in vetro cellulare

Risvolto guaine con


Blocco angolo

Coperture piane

Nuova
pavimentazione

Tagliamuro per murature


NON portanti
Isolamento
di piani interrati

Zoccolatura
Fondazione diretta cappotto

1. Muratura.
2. Lastra in vetro cellulare GLAPOR.
3. Blocco IDRO TAGLIAMURO GASBETON.
4. Guaina impermeabile.
5. Pavimento e massetto.
6. Geotessuto o foglio in polietilene.
7. Granulato in vetro cellulare B/GLAS.
8. Geotessuto.
9. Marciapiede.
10. Fondazione continua in c.a.
11. Cappotto con isolanti tradizionali. Rivestimento
camino refrattario

5
PARTICOLARI COSTRUTTIVI

Granulato in vetro cellulare

Fondazione a piastra

9 1. Lastra in vetro cellulare GLAPOR.


Lato esterno

2. Foglio in polietilene.
3. Eventuale drenaggio.
4 4. Platea di fondazione o
1 pavimentazione industriale.
2 5 5. Geotessuto o foglio in polietilene.
6 6. Granulato in vetro cellulare B/GLAS.
3 7. Geotessuto.
8 7
0,5 1,0 m 8. Eventuali impianti.
9. Cappotto con isolanti tradizionali.

Volta in muratura

1 1. Pavimento e listellatura in legno o


2 pavimento e massetto.
3 2. Geotessuto.
3. Granulato in vetro cellulare B/GLAS.
4
4. Volta in muratura.

Terrazza

1. Pietra squadrata o masselli


1 autobloccanti.
2 3 2. Pietrisco.
4 3. Geotessuto.
5 6 4. Granulato in vetro cellulare B/GLAS.
7 5. Strato di protezione.
6. Impermeabilizzazione.
7. Soletta di copertura.

Tetto verde e giardinaggio

1 1. Superficie realizzata a piacere,


2
rinverdimento.
2. Geotessuto.
3 3. Granulato in vetro cellulare anche
legato con cemento.
4 5 4. Strato di protezione.
6 5. Impermeabilizzazione.
6. Soletta di copertura.

6
Piscine e SPA
5
1 1. Piscina.
2. Geotessuto.
2
3. Granulato in vetro cellulare B/GLAS.
3 4. Geotessuto.
4 5. Massetto e pavimentazione.
6 6. Drenaggio.

Piano interrato

1. Piano interrato in c.a.


1 2. Impermeabilizzazione.
2 3. Protezione impermeabilizzazione.
3
4. Granulato in vetro cellulare B/GLAS.
4
5. Polietilene
5 6. Geotessuto.
6
7 7. Drenaggio.

Riqualificazione energetica
pavimento.
Lato esterno

1. Membrana bugnata.
2. Geotessuto o foglio in polietilene.
4 3. Granulato in vetro cellulare B/GLAS.
2
1 4. Pavimento e massetto.
3
3
2 2

Fondazione diretta
1
Lato esterno

1. Muratura.
2 2. Lastra in vetro cellulare GLAPOR.
5 3. Blocco cls cellulare IDRO.
9 3 6 4. Guaina impermeabile.
5. Pavimento e massetto.
4 7 6. Geotessuto o foglio in polietilene.
8 7. Granulato in vetro cellulare B/GLAS.
8. Geotessuto.
9. Marciapiede.

7
FASI DI POSA

Granulato in vetro cellulare

A. Eseguire lo scavo
Il sottofondo deve essere A Esempio n1:
Come ottenere uno strato di 30 cm di materiale:
eseguito almeno 30 cm sopra il
massimo della falda. Livellare uno strato di LIVELLATO
39 cm di B/GLAS per COSTIPATO
ottenere uno strato finale =

39 cm
- 23%

30 cm
costipato di 30 cm
B. Compattare il fondo scavo
con piastra vibrante o altra B
attrezzatura idonea.
Esempio n2:
Come ottenere uno strato di 40 cm di materiale:
LIVELLATO
COSTIPATO
=
Livellare un primo strato

26 cm
di 26 cm di B/GLAS - 23%

20 cm
C. Stendere il geotessuto
(150 g/mq) nello scavo per per ottenere uno strato
formare uno strato separatore. C costipato di 20 cm.
Quindi livellare un
Fare in modo che i teli si
secondo strato di 26 cm
sovrappongano per 10 cm.

20 cm 26 cm
- 23%

20 cm 20 cm
di B/GLAS per ottenere
Ai bordi va previsto un
lembo sufficiente per
uno strato costipato
totale di 40 cm.
=
poter essere risvoltato sopra
lo strato di B/GLAS lungo il
perimetro dello scavo.

D. Riempire lo scavo con il F. Costipazione.


granulato B/GLAS F
Se il materiale viene fornito D Servirsi di un costipatore a
piastra vibrante ( ~100-120
sfuso, la posa pu essere kg, frequenza ca. 85-100 Hz,
effettuata scaricando larghezza 500 mm).
direttamente nel punto di utilizzo La costipazione va terminata
lintero contenuto del camion. non appena raggiunto il valore di
Se fornito in big bag questi costipazione previsto. Esempi di piastre vibranti:
devono essere sollevati con gru, Laumento della compressione Amman AVP1850 ~110 kg 18kN 85Hz 500 mm
ruspa, ecc. e svuotati aprendo accresce il consumo di materiale Wacker DPS 1850H Basic ~110 kg 18kN 90Hz
manualmente la valvola di e non migliora in maniera 500 mm
scarico inferiore. sostanziale le caratteristiche di Dynapac LF 140 ~125 kg 21kN 85Hz 500 mm
portata. Weber CF 3 ~114 kg 18kN 90Hz 500 mm
E. Distribuire e livellare lo
strato di granuli B/GLAS E
E consigliabile posare il G. Stendere uno strato
granulato in vetro cellulare separatore. G
B/GLAS procedendo a ritroso, al Il geotessuto posizionato sul
fine di non dovere pi trattare il terreno va ripiegato sopra il
materiale gi posato. materiale posato e costipato.
Ricoprire la superficie del
Una volta distribuito il B/GLAS materiale con uno strato
in maniera uniforme pu essere separatore in PE (spessore 0,2
livellato con pala meccanica mm) o con geotessuto 150 g/mq,
o manualmente con badile e facendo in modo che le singole H
rastrello. strisce si sovrappongano per 10
cm. Il geotessuto steso dovrebbe
Attenzione! estendersi per circa 1 m oltre la
Per un corretto livellamento del materiale consigliamo di non superare i 40 cm. fine dellisolamento in granuli.
Considerare inoltre che nella successiva costipazione con piastra vibrante il livello
scender del 23% circa. Se necessitano spessori maggiori occorrer realizzare un H. Posizionare la cassaforma laterale per il getto della fondazione a
ulteriore strato. Vedere esempi di seguito. piastra posizionandola sulla superficie precedentemente preparata.

8
SCHEDE TECNICHE

EN 13055-2

Propriet BGLAS SG 600 Unit Metodo di prova


a richiesta
Composizione 100 100 % Vetro riciclato di alta qualit
Riciclabilit 100 100 %
Densit (materiale sfuso) 150 - 170 95 - 120 kg/m EN 1097-3
Densit (materiale costipato) 170 - 210 125 - 155 kg/m Costipato al 30%
Distribuzione granulometrica 32 - 63 16 - 63 mm EN 933-1

Conduttivit termica (materiale costipato) D 0,078 0,078 W/mK EN 12667/EN 12939


Capacit termica specifica 850 850 J/kgK

Resistenza alla compressione fc , stimata al 10% di compressione 800 600 kPa* EN 826
Valore di progetto della resistenza a compressione fcd a <2% 370 275 kPa* EN 826
Angolo di attrito 45
* 100 kPa 1 Kg/cm2 10 N/mm2
Reazione al fuoco A1 A1 Classe EN 13501-1
Temperatura massima ammissibile 480 480 C
Punto di rammollimento 700 700 C

NOTA: Le nostre informazioni si basano sulle nostre conoscenze al momento della stampa. Con riserva di modifiche.
Rapporto di costipazione tipico 1,3 - 1 1,3 - 1
Spessore minimo consigliato, materiale costipato 15 12 cm
Spessore massimo livellato per singola costipazione 39 32 cm

Resistenza termica (R) e trasmittanza termica (U) rapportati allo spessore costipato:
Spessore NON costipato Spessore costipato Resistenza R (m2K/W) Trasmittanza U (W/m2K)
cm 20 cm 15 1,92 0,52
cm 26 cm 20 2,56 0,39
cm 33 cm 25 3,21 0,31
cm 39 cm 30 3,85 0,26
cm 52 cm 40 5,13 0,19
cm 65 cm 50 6,41 0,16

Modalit di fornitura:
Codice articolo Descrizione articolo Imballaggio articolo Volume imballaggio
VG601SFU B/GLAS 30/60 SFUSO (su autoarticolato) m3 92,00
VG603SFU B/GLAS 30/60 SFUSO (su autoarticolato) m3 80,00
VG602BIG B/GLAS 30/60 BIG BAG (su pallet) m3 3,00
NOTE: - Il granulato sfuso pu essere consegnato unicamente con autoarticolati completi da 92 o 80 m3
- La capacit di carico massima di un autotreno pari a 66 m3 di granulato su big-bag
- I big-bag da 3 m3 sono forniti su pallet in legno che vengono addebitati al cliente

Le Schede di Sicurezza e le Voci di Capitolato sono disponibili sul nostro sito (www.bacchispa.it).

9
PARTICOLARI COSTRUTTIVI

Lastre in vetro cellulare

Tetto piano, terrazza e balcone

1. Selciato o masselli autobloccanti


con geotessuto.
2. Ghiaia con geotessuto.
3. Terra con manto erboso e geotessuto.
4. Protezione.
5. Impermeabilizzazione.
6. Lastra in vetro cellulare GLAPOR.
7. Bitume o B-COL VETRO.
8. Soletta strutturale.

Tetto piano e terrazza


1. Asfalto.
2. Masselli autobloccanti su pietrisco.
3. Ghiaia.
4. Terra con manto erboso.
5. Geotessuto.
6. Granulato in vetro cellulare B/GLAS
7. Impermeabilizzazione.
8. Lastra in vetro cellulare GLAPOR con
pendenza integrata.
9. Soletta strutturale.

Tetto in legno

1. Lastra in lamiera.
2. Strato di separazione.
3. Impermeabilizzazione.
4. Guida metallica di fissaggio.
5. Lastra in vetro cellulare GLAPOR.
6. Bitume o B-COL VETRO.
7. Geotessuto.
8. Tavolato e travetti in legno.

Zoccolo parete

1. Muratura.
2. Lastra in vetro cellulare GLAPOR.
3. Impermeabilizzazione.
4. Blocco GLAPOR 60/30.
5. Granulato in vetro cellulare B/GLAS.
6. Platea di fondazione.
7. Geotessuto.

10
Piano interrato in c.a.
1. Muro in c.a.
2. Adesivo B-COL VETRO.
3. Lastra in vetro cellulare GLAPOR.
4. Impermeabilizzazione e rasatura.
5. Impermeabilizzazione.
6. Platea di fondazione.
7. Blocco GLAPOR 60/30.
8. Granulato in vetro cellulare B/GLAS.
9. Geotessuto.

Pavimento
(nuovo o riqualificazione)
1. Massetto e pavimento (con eventuale
riscaldamento integrato).
2. Foglio in polietilene.
3. Eventuale isolamento acustico.
4. Lastre in vetro cellulare GLAPOR.
5. Adesivo B-COL VETRO.
6. Piastra di fondazione o pavimento
esistente.

Pavimento sopraelevato
1. Piano di supporto.
2. Piedino.
3. Eventuali condutture.
4. Piastre di distribuzione del carico.
5. Lastre in vetro cellulare GLAPOR.
6. Mano di fondo bituminosa.
7. Piastra di fondazione o
pavimento esistente.

Davanzale con taglio termico

1. Serramento.
2. Davanzale esterno.
3. Taglio termico.
4. Davanzale interno.
5. Lastra in vetro cellulare GLAPOR.
6. Isolamento a cappotto.
7. Muratura.

11
SCHEDE TECNICHE

Lastre in vetro cellulare

A richiesta
Propriet PG 600 Unit Isolanti termici per edilizia
NOTA: Le nostre informazioni si basano sulle nostre conoscenze al momento della stampa. Con riserva di modifiche.

PG 900.2
Composizione 100 100 % Prodotti di vetro cellulare
Densit apparente 120-140 125-145 kg/m (CG) EN 13167
Conduttivit termica D 0,055 0,055 W/(mK)
Capacit termica specifica 850 850 J/kgK
Coefficiente di espansione termica 8,5 x10 -6
8,5 x10 -6 K-1

Fattore di resistenza al vapore dacqua -


Permeabilit al vapore 0 0 kg/msPa
Resistenza a compressione media 800 1130-1190 kPa*
Resistenza a compressione caratteristica
640 970 kPa*
(frattile 2,5%) Bancale EUR
Resistenza a compressione caratteristica
680 1015 kPa*
(frattile 7,5%)
Tensione di compressione ammissibile sotto le
360 550 kPa*
fondazioni > 1,75, rispetto al 2,5% - frattile
Tensione di compressione ammissibile sotto il
pavimento massetto, > 1,75, rispetto al 7,5% - 390 580 kPa*
frattile
Modulo di Young E 80 90 N/mm NOTA: Le lastre GLAPOR
carico puntuale (compressione con 1000 N) 2 2 mm sono fornite su Euro-
pallet (codice B111EUR)
Reazione al fuoco A1 A1 Classe che vengono addebitati
Temperatura max ammissibile 480 480 C al cliente e non possono
essere restituiti alla
Punto di rammollimento 700 700 C BACCHI SPA.

*100 kPa 1 kg/cm 10 N/mm


2 2

Dimensioni lastra Resistenza Trasmittanza


(mm) Codice lastra Dati del pallet
termica termica
Base x
altezza
Spessore PG600 PG900.2 pz/pal m2/pal m3/pal kg/pal R (m2K/W) U (W/m2K)

800 x 600 40 VP616X4 VP902X4 50 24,00 0,960 160 0,73 1,38


800 x 600 60 VP616X6 VP902X6 34 16,32 0,979 160 1,09 0,92
800 x 600 80 VP616X8 VP902X8 24 11,52 0,922 155 1,45 0,69
800 x 600 100 VP616X10 VP902X10 20 9,60 0,960 160 1,82 0,55
800 x 600 120 VP616X12 VP902X12 16 7,68 0,922 155 2,18 0,46
800 x 600 140 VP616X14 VP902X14 14 6,72 0,941 160 2,55 0,39

A RICHIESTA: Le Schede di Sicurezza e le Voci di


sono disponibili le lastre GLAPOR Capitolato sono disponibili sul nostro
con pendenza integrata (codice VPSPEI6).
Pendenze disponibili:
sito (www.bacchispa.it).
DOWNLOAD
1,7%, 2%, 2,5%, 3,3%, 5%.

12
FASI DI POSA

Consigli per una corretta posa in opera a freddo

Lastre in vetro cellulare posate con B-COL Vetro (collante bituminoso a freddo)

1 2 3 4

Pretrattare le superfici Applicare B-COL Vetro, Posare le lastre in vetro Accostare le lastre isolanti
assorbenti (tipo pavimento in senza alcuna diluizione, sulla cellulare GLAPOR sfalsandole facendole scorrere in diagonale
calcestruzzo) con B-COL Vetro superficie pretrattata (vedi tra di loro. Appoggiare i lati e mantenerle in posizione per
opportunatamente emulsionato punto 1) destinati allaccostamento con alcuni secondi
con acqua (rapporto 8 parti di Consumo: dipende dalla le altre lastre nel B-COL Vetro
colla con 1 parte di acqua) natura e dalla regolarit della
al fine di sigillare le fughe
Consumo: circa 150g/m2 superficie 3,5 - 4,5 Kg/m2 c.a
durante la posa

5 6a 6b 6c

Eseguire una rasatura sulla Guaina incollata a freddo: Guaina autoadesiva: Guaina incollata a fiamma:
superficie superiore delle lastre stendere la guaina bituminosa in alternativa possibile oppure possibile saldare a
in vetro cellulare GLAPOR con fresco su fresco direttamente incollare la guaina bituminosa caldo la guaina bituminosa
B-COL Vetro senza diluizione sulla rasatura appena eseguita autoadesiva dopo lasciugatura impermeabile dopo
Consumo: circa 1 kg/m2 con B-COL Vetro prima della della rasatura precedentemente lasciugatura della rasatura
sua completa asciugatura eseguita precedentemente eseguita

Avvertenze per la corretta posa in opera:

I prodotti GLAPOR in vetro La temperatura del Il tempo di asciugatura Note: Ulteriori servizi ed
cellulare sono chiusi alla sottofondo e dellambiente completa dopo il rivestimento assistenza possono essere
diffusione del vapore quindi durante le lavorazioni non deve delle lastre di circa 24 ore. ottenuti su richiesta al nostro
le lastre, se posate con giunti essere inferiore a + 5 C. In ogni caso le modalit di servizio tecnico.
ben sigillati, non necessitano di Lo spessore minimo posa devono essere valutate Ci si riserva il diritto di variare
ulteriori barriere al vapore. consigliato delle lastre per dal posatore a seconda della le specifiche tecniche in
Il sottofondo deve essere a lisolamento di 40 mm. Per tipologia di intervento e delle qualsiasi momento al fine
livello (perfettamente piano) applicazioni multistrato sar caratteristiche di altri eventuali di migliorare ulteriormente i
secondo la norma DIN 18202. possibile accoppiare le lastre componenti come ad esempio prodotti.
Il sottofondo deve essere tra di loro direttamente in guaine e coperture.
portante, asciutto e privo di cantiere utilizzando B-COL
contaminazioni (oli, grassi, Vetro.
ecc.).

13
PRODOTTI PER LAPPLICAZIONE DELLE LASTRE IN VETRO CELLULARE

Prodotti speciali

Facilit di taglio/sagomatura Blocco angolo 80x80mm Lastra con pendenza integrata


da 1.7% a 5% c.a
Idoneo per risvoltare sulla muratura la
Codice: VPSPEI6
guaina impermeabilizzante
posata sui pannelli
GLAPOR
Codice: VPCN80
Dimensioni 80x60 cm
con pendenza a richiesta in base al
progetto (spessore minimo 30 mm)

Realizzazioni:

Sihlpost Zurich (Svizzera)


Isolamento verticale per canne fumarie.

(sopra e a sinistra)
Aeroporto di Berlino (Germania)
Stadio di calcio
Isolamento orizzontale di copertura.
(Polonia)
Isolamento orizzontale
sotto manto erboso.

(sotto)
Palestra scolastica a
Rott (Germania)
Isolamento sotto
fondazione con
granuli.

Palazzetto sportivo a Deggendorf (Germania)


Isolamento sotto fondazione con granuli.

14
B-COL Vetro
collante bituminoso/resinoso

Collante bituminoso bicomponente in secchi


da 28 kg ideale per la posa e sigillatura delle
1. Trattare c.a 0,15 kg/m2
lastre in vetro cellulare.

Campi di applicazione:
- Per incollaggio di vetro cellulare e
accoppiamento di pi lastre:
- su pareti e pavimenti;
- su interni ed esterni;
- Per superficie asciutte, pulite e non
assorbenti (eseguire un pre-trattamento con
lo stesso prodotto ma diluito).

Caratteristiche del prodotto:


- Prodotto bicomponente in secchio da 28 KG
28 kg esente da solventi;
- Temperatura di esercizio da -20C a
+80C;
- Resistente allinvecchiamento
(se protetto). Un solo prodotto per: 2. Incollare
c.a 3,5 - 4,5 kg/m2
Consumi: 1. Trattare
Come primer o mano di fondo (diluito in
acqua rapporto 8:1) : c.a 0,15 kg/m2; 2. Incollare
Come collante: c.a 3,5 - 4,5 kg/m2;
Come rasante: c.a 1,5 kg/m2. 3. Rasare

Indicazioni di posa: Indicazioni importanti:


- I fondi su cui incollare devono essere stabili, Procedere alle lavorazioni con
livellati e puliti; temperature del fondo comprese tra
- Amalgamare i due componenti per circa i +5 e i + 30 C;
2 minuti mediante miscelatore; Una volta mescolato il prodotto
- Pre-trattare la superficie mescolando il
prodotto in rapporto 8:1 con acqua (su un
deve essere usato entro i 60 - 80 min;
Le superfici devono essere ben pulite
3. Rasare c.a 1,5 kg/m2

secchio completo 3.5 l) e stendere con rullo e asciutte;


o pennello; In caso di forte irraggiamento solare
- Per utilizzo come collante e rasante stendere occorre preferibilmente ombreggiare
la miscela con spatola dentata; o attendere labbassamento delle
- Applicare sia sulla parte posteriore temperature;
delle lastre che sui bordi al fine di Evitare il contatto diretto con altri
permettere la perfetta sigillatura delle sigillanti;
fughe; Non applicare sulla rasatura guaine
- Per effettuare una ottimale finitura rasare la poliuretaniche. Preferire quelle a base
superficie con lo stesso prodotto collante. bituminosa o cementizia.

Codice articolo Descrizione Confezione Peso Kg Imballo Peso totale Kg


VPCOL B-COL Vetro Secchio 28 - 28

15
PEZZI SPECIALI

Blocco Sponda GLAPOR 60/30


per coibentazione laterale della platea di fondazione

Il Blocco Sponda GLAPOR 60/30 un Il Blocco Sponda GLAPOR 60/30 costituito da una
sistema costituito da due lastre lastra esterna con lunghezza 800 mm,
preassemblate in vetro cellulare GLAPOR, altezza 600 mm e spessore 120 mm
che consente di realizzare e da una lastra interna con lunghezza 800 mm,
in modo pratico ed efficace lisolamento altezza 300 mm e spessore 120 mm, sfalsate di 120 mm.
termico laterale delle Consente di realizzare strati di granuli B/GLAS fino a 300
fondazioni a piastra. mm di altezza e fondazioni a piastra con spessore
fino a 300 mm.
Vantaggi:
consente di realizzare in modo facile e termicamente isolato
600 mm 300 mm la fondazione a piastra, soprattutto nel caso di edificazioni a
confine o in presenza di pendii, e protegge lateralmente lo strato
di B/GLAS.
mm
240 mm 800
Il blocco GLAPOR 60/30 (codice VPSPE6030) viene fornito su Euro-pallet.
Ogni confezione contiene 6 blocchi e lEuro-pallet viene addebitato al Cliente
e non pu essere restituito alla Bacchi SpA.

Blocco Sysmic
o Evolution
GASBETON
Guaina
Blocco IDRO
TAGLIAMURO
GASBETON Platea di
fondazione

Foglio di
Blocco polietilene
Sponda
GLAPOR
60/30
Vetro cellulare
Cordolo in cls in granuli

Geotessuto
Terreno
compattato

16
Blocco Idro Tagliamuro GASBETON
per tagliare il ponte termico al piede delle murature portanti in zona sismica

Dalla necessit funzionale di ridurre


i ponti termici alla base delle murature
portanti, anche in zona sismica, e in BLOCCO IDRO
TAGLIAMURO
contemporanea la trasmissione
delleventuale umidit di risalita nasce
il blocco IDRO TAGLIAMURO GASBETON

Oltre al ridotto valore di assorbimento


igroscopico questo prodotto offre elevate
resistenze sia a compressione che a
taglio, caratteristiche che lo rendono
particolarmente idoneo sotto le murature
portanti anche in zone ad alta sismicit.

Murature NON portanti Murature portanti


Blocchi in laterizio Blocchi
Muro non portante
Maltacolla

Malta
idrofugata

Rivestimento

Lastra in vetro Massetto Malta


cellulare idrofugata
Isolamento termico
Platea di fondazione
Soletta Sottofondo alleggerito
Magrone

Campi dimpiego:
BLOCCO IDRO TAGLIAMURO ideale per la realizzazione del primo corso di mattoni alla base delle murature tradizionali e in GASBETON
al fine di inibire la risalit dellumidit e al contempo ridurre i ponti termici lineari. E idoneo sia per tramezze interne che per murature
esterne, anche portanti in zona sismica. E utile al piano interrato, piano terra e in tutte le zone in cui si abbiano balconi o terrazzi con
pericolo di ristagni dacqua.

Prestazioni: EVOLUTION IDRO SYSMIC IDRO Spessori disponibili: EVOLUTION IDRO SYSMIC IDRO
Densit Kg/mc 500 550 Lunghezza Altezza* Spessore
Resistenza a compressione fbk N/mm2 3,2 5 60 cm 12,5 / 25 cm 8 cm -
Resistenza a taglio fvko N/mm2 0,3 0,3 60 cm 12,5 / 25 cm 10 cm -
Conduttivit termica 10,dry W/mK 0,11 0,13 60 cm 12,5 / 25 cm 12 cm -
Dimensioni L x H cm 60 x 12,5 / 25 60 x 12,5 / 25 60 cm 12,5 / 25 cm 15 cm -
Spessori cm 8, 10, 12, 15, 20, 24, standard 24, 30, 35 60 cm 12,5 / 25 cm 20 cm -
30, 35, 40 a richiesta 40
a richiesta 45 e 50 60 cm 12,5 / 25 cm 24 cm 24 cm
60 cm 12,5 / 25 cm 30 cm 30 cm
60 cm 12,5 / 25 cm 35 cm 35 cm
Applicazione: 60 cm 12,5 / 25 cm 40 cm 40 cm
Il BLOCCO IDRO TAGLIAMURO deve essere allettato su un idoneo
* h 12,5 a richiesta
strato di malta ancorante idrofugata. Per la posa dei successivi
blocchi GASBETON usare specifica Maltacolla.
Nel caso di laterizi utilizzare specifica malta cementizia per murature
tradizionali.

17
PRODOTTI CERTIFICATI E VINCENTI NEI CONFRONTI

Granulato
in vetro cellulare

Isolamento termico: la caratteristica Comparazione del granulato B/GLAS con altri prodotti normalmente usati
struttura a cellule chiuse del vetro nellisolamento termico
cellulare, conferisce al B/GLAS un
elevato grado di isolamento termico, Argilla
soprattutto in relazione ai prodotti Perlite XPS
espansa
tradizionali utilizzati per la realizzazione di
Caratteristiche
sottofondi e riempimenti contro terra.
Resistenza a compressione: grazie Isolamento termico
alle caratteristiche intrinseche di Resistenza alla compressione
resistenza del vetro e alla forma irregolare Anticapillarit
dei granuli B/GLAS, quando vengono
posati e compattati, si incastrano tra loro Drenaggio
e consentono di realizzare un supporto Contenuto di riciclato
stabile e di elevata resistenza alla Riciclabilit
compressione. Comportamento al fuoco
Anticapillarit: la struttura in
vetro a cellule chiuse rende il granulo Resistenza agli agenti
completamente impermeabile allacqua, atmosferici
impedendo leventuale risalita di umidit Resistenza a muffe, funghi,
capillare proveniente dal terreno. insetti
Drenaggio: quando B/GLAS viene Durata nel tempo
steso e compattato, tra un granulo e laltro
Stratigrafia per pavimento isolato verso lesterno
rimangono interstizi (circa 3035% del
volume), attraverso i quali uneventuale Isolamento termico, spessore cm 24 cm 20 cm 39 cm 12
infiltrazione dacqua pu drenare Livellamento, spessore - cm 6 - cm 6
agevolmente impedendo dannosi ristagni. Drenaggio, spessore - cm 20 - cm 20
Contenuto di riciclato: B/GLAS
Spessore totale cm 24 cm 46 cm 39 cm 38
costituito al 100% da vetro riciclato,
caratteristica che lo rende praticamente
unico nel panorama dei prodotti da
costruzione e consente il conferimento di
crediti LEED e ITACA.
Riciclabilit: B/GLAS non solo Legenda: = prestazione BUONA; = prestazione MEDIA; = prestazione INSUFFICIENTE.
evita il ricorso a materie prime vergini
ma, alla fine del ciclo di vita delledificio,
pu essere completamente recuperato
e riciclato, evitando il conferimento alle Certificazioni B/GLAS GLAPOR Werk
Mitterteich

pubbliche discariche.
Hblteichstr. 17
95666 Mitterteich

Comportamento al fuoco: B/GLAS Z-23.34-1778

appartiene allEuroclasse A1 di reazione EN 13055-2


al fuoco (ex classe 0, ininfiammabile),
Aggregato leggero
mantiene la propria funzionalit fino a
480C ed ha un punto di rammollimento
superiore a ben 700C Sistemi di valutazione della sostenibilit ambientale:
Resistenza ad agenti chimici, muffe
e insetti: grazie alla propria composizione SOTTO-CRITERIO PROTOCOLLO ITACA 1.6.2 - Uso di materiali riciclati / di recupero
a base di vetro riciclato, B/GLAS Area di Valutazione: 1 - Consumo di risorse
resistente agli agenti chimici e non viene Criterio: 1.6 - Materiali eco-compatibili
aggredito da muffe o insetti, quindi Esigenza: favorire limpiego di materiali riciclati Indicatore di prestazione: percentuale dei
garantisce il mantenimento delle proprie e/o di recupero per diminuire il consumo di nuove materiali riciclati di recupero che sono stati
caratteristiche nel tempo. risorse. utilizzati nellintervento.
Lavorabilit e leggerezza: con una Unit di misura: % (kg/kg)
densit apparente di 150 kg/mc (10 volte
CREDITI PROTOCOLO LEED relativi a prodotti da costruzione - Contenuto di riciclato
inferiore alla ghiaia tradizionale),
B/GLAS consente una posa in opera Area MR (Materiali e risorse) Punti
MR c4
da 1 a 2
rapida ed agevole, con conseguenti Credito c4 (Contenuto di riciclato)
risparmi economici, soprattutto nel
GLAPOR membro del DGNB
caso di interventi di ristrutturazione con
adeguamento energetico. Deutsche Gesellschaft fr Nachhaltiges Bauen e.V.
German Sustainable Building Council

Nota: i protocolli LEED e ITACA certificano lintervento edilizio e non il singolo prodotto da costruzione che
per pu contribuire in maniera pi o meno significativa al conseguimento di crediti nella Certificazione.

18
Lastre
in vetro cellulare
Isolamento termico e inerzia Resistenza ad agenti chimici, Lavorabilit e leggerezza: le lastre
termica: le lastre GLAPOR vantano, muffe e insetti: grazie alla propria sono rettificate, leggere e facilmente
oltre allisolamento termico dato composizione a base di vetro, le lastre lavorabili (si possono tagliare e
dalle miriadi di cellule daria chiuse, GLAPOR sono resistenti agli agenti sagomare agevolmente come il legno),
anche ottime doti di inerzia termica, chimici e non vengono aggredite da rendendo quindi la loro posa veloce,
grazie alla massa volumica del vetro muffe o insetti, quindi non deperiscono precisa ed economica.
di 150 kg/m3 e garantiscono sempre le prestazioni
Resistenza meccanica: dichiarate nel tempo, anche in
la struttura minerale del vetro condizioni di impiego gravose.
cellulare conferisce alle lastre
GLAPOR notevoli doti di resistenza
alla compressione ed allo Comparazione delle lastre GLAPOR con altri prodotti normalmente usati
schiacciamento, molto superiori nellisolamento termico
rispetto a prodotti tradizionali, Fibra di
XPS Sughero
consentendone lutilizzo per cellulosa
applicazioni particolari (sotto Caratteristiche
pavimento, alla base dei rivestimenti Isolamento termico
a cappotto, coperture piane).
Impermeabilit allacqua ed Resistenza alla compressione
al vapore: la struttura a cellule Resistenza allo schiaccia-
chiuse del vetro cellulare conferisce mento
caratteristiche di impermeabilit Impermeabilit allacqua
allacqua ed al vapore ed impedisce
Impermeabilit al vapore
la risalita di umidit capillare: le
lastre GLAPOR risultano quindi Impermeabilit al Radon
ideali in tutte quelle situazioni Contenuto di riciclato
dove, oltre allisolamento termico, Comportamento al fuoco
necessario garantire limpermeabilit
Resistenza agli agenti chimici
(isolamento esterno di pareti contro
terra, alla base dei rivestimenti Resistenza a muffe, funghi,
a cappotto, isolamento termico insetti
dallinterno). Legenda: = prestazione BUONA; = prestazione MEDIA; = prestazione INSUFFICIENTE.
Antiradon: le lastre GLAPOR, oltre
ad essere impermeabili allacqua,
garantiscono anche una barriera
impenetrabile al passaggio del gas
Radon. Certificazioni GLAPOR GLAPOR Werk
Mitterteich

Contenuto di riciclato: al pari dei Hblteichstr. 17


95666 Mitterteich

granuli B/GLAS, le lastre GLAPOR Z-23.15-1756

sono costituite al 100 % da vetro EN 13167


riciclato (materiale post-consumo), Prodotti di vetro
quindi facilitano il conseguimento cellulare
di crediti nel caso in cui lintervento
edilizio nel quale vengono applicati Sistemi di valutazione della sostenibilit ambientale:
sia soggetto a certificazioni secondo i
protocolli LEED e ITACA. SOTTO-CRITERIO PROTOCOLLO ITACA 1.6.2 - Uso di materiali riciclati / di recupero
Comportamento al fuoco: Area di Valutazione: 1 - Consumo di risorse
le lastre GLAPOR appartengono Criterio: 1.6 - Materiali eco-compatibili
allEuroclasse A1 di reazione al fuoco Esigenza: favorire limpiego di materiali riciclati Indicatore di prestazione: percentuale dei
(ex classe 0, ininfiammabile), inoltre, e/o di recupero per diminuire il consumo di nuove materiali riciclati di recupero che sono stati
essendo in grado di mantenere risorse. utilizzati nellintervento.
la propria funzionalit fino a Unit di misura: % (kg/kg)
480C, sono ideali per applicazioni
CREDITI PROTOCOLO LEED relativi a prodotti da costruzione - Contenuto di riciclato
dove richiesta una prestazione
di resistenza al fuoco, perch Area MR (Materiali e risorse) Punti
MR c4
da 1 a 2
contribuiscono significativamente Credito c4 (Contenuto di riciclato)
allabbattimento della temperatura
GLAPOR membro del DGNB
dellelemento di separazione REI.
Deutsche Gesellschaft fr Nachhaltiges Bauen e.V.
German Sustainable Building Council

Nota: i protocolli LEED e ITACA certificano lintervento edilizio e non il singolo prodotto da costruzione che
per pu contribuire in maniera pi o meno significativa al conseguimento di crediti nella Certificazione.

19
DATI TECNICI E COLORI SONO INDICATIVI E NON IMPEGNATIVI
Per maggiori informazioni
contattare il numero telefonico 0522 1660119
o scrivere allindirizzo mail
serviziotecnico@bacchispa.it

62016
campbelladv.com

Bacchi S.p.A.
Via Argine Cisa, 19 - 42022 Boretto (Reggio E.) Italy
Tel. 0522 686080 - Fax: 0522 1848490
e-mail: commerciale@bacchispa.it
www.bacchispa.it