Sei sulla pagina 1di 4

Sommario sulla biografia della morte di

Shaykh Muqbil Al Wadee. Scritto da


Shaykh Abdul hamid Ibn Yahya al
Hajoorie with the introduction of SHaykh
Yahya
Tradotto da Umm Hyatt ()

Trascritto da Umm Zakariyyah

Nella biografia l'autore parla della malattia dello Shaykh che lo attacc durante
gli ultimi suoi ultimi anni. Questa malattia ridurr lo Shaykh alla fragilit e alla
debolezza e alla mancanza di forze che lo bloccarono a svolgere alcune delle
sue azioni.
Pur avendo questa malattia lo Shaykh pazientemente continu ad insegnare,
dando fatwas e viaggiando a scopo di dawah. Fino a quando il giorno arriv e
Shaykh Muqbil venne afflitto da un emorragia interna che colp anche il fegato.
Per questo lo Shaykh venne ammesso all ospedale di Sana'a (Yemen) grazie a
Al Hamid Muhammed Abdullah Saleh (che Allah abbia misericordia di lui) che
si prese responsabilit di tutti i costi.
Lo Shaykh miglior molto e ricominci a fare dawah in ospedale, dando lezioni
che vennero trasmesse in diversi centri tra cui Darul Hadith Dammaj.

!1
Lo Shaykh aveva mille visitatori al giorno e tra questi c'erano molti politici;
persino una guardia dell'ospedale chiese chi stavano visitando. Lui non sapendo
che l'ammalato era Shaykh Muqbil presuppose che la persona in ospedale era
una persona molto importante.

Allah dice nella Surah Mujadila verso 11:

"Allah innalzer il livello di coloro che credono e che hanno ricevuto la


scienza"

Consigliarono allo Shaykh di viaggiare e lui part dallo Yemen e and


nellArabia Saudita. L lo Shaykh ebbe molti visitatori tra i quali molti politici,
studenti e sapienti.
Lo Shaykh venne ammesso all'ospedale King Faisal, fece l'Umrah e rimase una
settimana in Jeddah dove chiese di incontrare il principe Naif; lo Shaykh
inform il principe delle sue condizioni e lo stesso gli consigli di andare in
America per curarsi. Il principe si occup dei finanziamenti per tutte le cure.

Quando Shaykh Muqbil arriv in America; il 23 Jumada Al Akhira 1421,


cominci a fare dawah; molti Yemeni ebbero l'opportunit di ascoltare lo
Shaykh avvantaggiandosi delle sue lezioni.
Luned 5 Rajab 1421 Shaykh Muqbil fu ammesso in uno dei migliori ospedali
negli Stati Uniti d'America per ulteriori esami. Durante questi 10 giorni i dottori
decisero che aveva bisogno di un trapianto del fegato e lo misero sulla lista
d'attesa.
In quel periodo lo Shaykh rimase nella casa di alcuni fratelli di Sha'ar e
cominci a dare lezioni tramite telefono in Sana'a, Dammaj, Ma'rib, Inghilterra
e tramite internet negli Stati Uniti.
Rifiutando la chemioterapia i medici diedero delle medicazioni specifiche che lo
Shaykh doveva prendere rimanendo in ospedale per altri 5 giorni.
Un giorno lo Shaykh not la corruzione e le nudit che lo circondavano e disse
"Allah sa meglio" e recit la poesia:

Allah sa meglio, loro non mi piacciono


Quando riguadagno la mia consapevolezza
Noi non ti diamo colpa se non ci ami

La sua saluta miglior molto e cos lo Shaykh ritorn nell'Arabia Saudita e alla
fine del mese di Shawwal grazie ad Allah pot fare lHajj e Umrah.

!2
Lo Shaykh aveva un appuntamento per ritornare in America per supplic che
Allah non lo facesse ritornare, dicendo " meglio la morte he ritornare negli
Stati Uniti. La sua preghiera venne accolta e lo Shaykh non ritorn negli Stati
Uniti. Gli proposero altri paesi e lui scelse la Germania.

La sua salute peggior e la sola ragione per questo peggioramento fu un


erborista che gli disse di bere solo l'acqua di Zam Zam e di non mangiare.
Quando i dottori dell'ospedale King Faisal lo videro gli diedero subito un
permesso di viaggiare urgentemente in Germania.
Lo Shaykh part gioved sera del 7 Rabi' Al-Thani 1422 e fu ammesso
all'ospedale di Bonn.
Lo Shaykh venne messo in terapia intensiva e il sedicesimo giorno 1422 uno dei
pi grandi professori dell'ospedale visit lo Shaykh e gli disse che guardando i
suoi esami non aveva pi i requisiti per un trapianto, dopodich chiamarono
l'ambasciata e lo Shaykh ritorn nell'Arabia Saudita.

La salute dello Shaykh peggior immensamente mandandolo in una stato dormi


veglia. In questo periodo abb molti visitatori sopratutto provenenti dall'Europa;
lo Shaykh chiese che Ryad us Saliheen e Kitab al Adhkar venissero letti e
chiese ad uno dei suoi compagni di leggere l'Hadith di Jabir:

"Il credente non muore eccetto che ha un pensiero positivo di Allah"

Continuando a supplicare "Oh Allah dammi una vita fino a quando questa vita
sia giusta per me fammi morire con una morte giusta per me. Dopodich lo
Shaykh scrisse il suo testamento e una delle sue ultime richieste era quella di
essere sepolto nel cimitero di Adl dove sapienti come Shaykh Ibn Baz e Shaykh
Uthaymeen e Ibn Humaid erano sepolti.

Lo Shaykh ritorn nell'Arabia Saudita in Jedda dove and immediatamente


all'ospedale King Faisal. Il mercoled mattina del quarto mese 1422 lo Shaykh
and in coma e mentre stava morendo Shaykh Abdul Aziz Al Juhani recitava la
shahadah muovendogli le labbra.
Ad un tratto lo Shaykh sorrise e tutti credettero che si fosse ripreso, ma
sfortunatamente questo era l'ultimo bocco d'aria che lo Shaykh prese ritornando
ad Allah dopo Maghrib tra sabato e domenica notte nel mese Jumada Al Awwal
1422; lo Shaykh non aveva ancora raggiunto i 70 anni.

Dopo la sua morte Shaykh Muqbil venne trasportato in Mecca dove pregarono
su di lui e poi venne portato al cimitero. I passanti rimasero sorpresi sul numero
di gente alla sua processione, dove erano presenti Shaykh Rabi', Shaykh
Muhammed Ibn Abdul Wahab Al Bana, Shaykh Salih Ibn Abdullah e Ibn
Hamid.

!3
Dopo una vita piena di cose buone Shaykh Muqbil lascia i suoi studenti, la sua
immensa libreria e una scuola di Hadith basata sul Corano e la Sunnah.
Sono state attribuite 3 descrizioni allo Shaykh che sono trovate nel Hadith del
Messaggero di Allah " se una persona muore le sue azioni
vengono interrotte eccetto 3, la carit consistente".
Lo Shaykh ha lasciato non solo le cose menzionate prima ma inoltre una
moschea, macchine, carit per la dawah, terreni, molta sapienza, libri,
registrazioni, fatwas, studenti e un figlio virtuoso.
Lo Shaykh ha lasciato due figlie, tra cui Umm Abdillah 'Aishata (che Allah
renda i suoi figli devoti) che tra queste categorie.
Speriamo che lo Shaykh abbia ottenuto il livello dei martiri, mor per una
malattia allo stomaco e come dice il Profeta " la persona che
muore a causa di una malattia allo stomaco un martire.

!4