Sei sulla pagina 1di 40

Maggio Anno IX n 4 (Poste Italiane s.p.a. Sped. in Abb. Post.

70% CN/AP)

AGENZIA DI COMUNICAZIONE
2| PICENO 33 Maggio 2017
Maggio 2017 PICENO 33 |3
PARTNER
AGENZIA DI COMUNICAZIONE
UFFICIALE di:

4| PICENO 33 Maggio 2017


L'editoriale Sommario
Fabiana Pellegrino 6 NEWS
10 FOCUS
Raccolta differenziata

nellarmonia fra le diversit che il


12 EVENTI
Teatri del Sacro
mondo si regge. Tiziano Terzani
15 SPECIALE
Lesser differente. La mancanza di identit, Le eco-passeggiate
di somiglianza o di corrispondenza. Lalte- 18 ARTE
rit, ossia la non identit, tra chi appartiene Noemi Nespeca
allo stesso genere e ha in comune la qualit 20 LIBRI
che fa la differenza. L'esordio di Sergio De Marco

Nella differenza sta la determinazione.


22 DUE PASSI A
Percorsi e cammini
Un concetto, questo, declinabile anche al 24 EVENTI
plurale: una somma differente che crea Web Marketing Festival
unarmonia di diversit molteplici, che scal-
fiscono labitudine genetica allindifferen-
ziato. Le differenze ci rendono esattamente RUBRICHE
quello che siamo e quello che non siamo.
25 EUREKA!
E linnata vanit individuale nel sentirci cia- La sonda Cassini
scuno un pezzo unico e insostituibile impli-
26 UNIVERSIT
ca, di fatto, la distanza dal resto. Cinque concetti per la cultura

Sulle differenze costruiamo lalfabeto della 27 FLY MUSICAL CON NOI


nostra identit, tra lettere mancanti e pa- Peter Pan
role note. E lo scarto non deve impressio- 28 ASCOLI DI PET
narci, assuefatti come siamo al vivere tutti Il fidanzamento, parte prima
uguali. Il qualunquismo ci ha insegnato ad 29 PNL, ISTRUZIONI PER L'USO
appianarle le differenze, accomodandole in Camminare insieme
somiglianze ben pi confortevoli. Avvezzi
al come se, abbiamo scordato la bellezza 30 A QUALCUNO PIACE NERD
Una primavera d'azione
della rarit, confondendo replica e originale.
31 LIBERA LE IDEE
Dunque, viva la diversit. Quella di chi Siamo Capaci?
cammina o ama o respira o parla o pensa o 32 LIBERRANTE
sceglie diversamente. Quella di chi vive di- Il gruppo di lettura
versamente. Quella di chi, semplicemente,
33 IL GIARDINO DI LOLA
diversamente da noi. Meglio ancora se sia- Tarassaco
mo noi per primi a farlo.
35 CHEAP & CREATIVE
Eventi di maggio

ASPETTIAMO I VOSTRI COMMENTI SUL NUOVO PICENO33:


via mail a direttore@piceno33.it, sulla nostra pagina
Facebook Piceno33, o chiamandoci allo 0736.255656.
Siate onesti e diretti, come lo siamo con voi.

Maggio 2017 PICENO 33 |5


NEWS

NEWS IL PICENO LA PROVINCIA


PI ROSA DELLE MARCHE
La crisi non ferma le donne che fanno
impresa, 15 su 100 guidate da under35.
Record per la provincia di Ascoli: nel 2016 il 24,29 per cento delle
piccole e medie imprese artigiane e commerciali sono state guidate
da una donna e, comunque, una donna faceva parte della compagine
societaria. Inoltre tra il 2010 e il 2016, in tutte le Marche le imprese
femminili in pi sono 7.937. Sei anni fa erano 27.554. Alla fine dello
scorso anno le donne ai vertici delle aziende della regione erano
diventate 35.491 pari al 23,5 per cento del totale. La crisi non ha dunque
fermato le donne che fanno impresa e quelle condotte al femminile
hanno dimostrato negli ultimi e difficili anni di essere state in grado
di reggere meglio allimpatto della recessione rispetto a quelle guidate
dagli uomini. Le nuove imprese femminili sono cresciute soprattutto
nel mondo digitale e tra le start up innovative. Inoltre c stato anche un
forte incremento di aziende guidate da donne nei servizi.
Le donne imprenditrici sono anche giovani. Quindici imprese su
100 sono infatti guidate da under 35. E sono quelle pi dinamiche e
innovative. Per quanto riguarda i settori, unimpresa marchigiana al
femminile su quattro si occupa di commercio allingrosso o al dettaglio,
il 23% attivo in agricoltura, silvicultura e pesca. Dodici imprenditrici
su cento guidano aziende manifatturiere, soprattutto nella moda, ma
anche nella meccanica, nellalimentare e nel mobile.

6| PICENO 33 Maggio 2017


NEWS

LE NOVIT DEL
COLOR DAY 2017
Quest'anno si collabora con IL BANDO PER
LEDILIZIA
WAP e c' la gara podistica. RESIDENZIALE
PUBBLICA.
Il Color Day il festival che ormai da tre anni d il Il 30 maggio scadono
benvenuto alla bella stagione con una all the day di i termini per fare
colori, divertimento, musica e sport. Data fissata per domanda. Tutte
ledizione 2017 quella del prossimo 2 giugno, nella le info sul sito del
consueta sede dei Giardini Colucci di Ascoli Piceno, con comune di Ascoli.
una formula triplicata che prevede in mattinata, oltre
alla Run Ap, il Color Family per bambini e famiglie e,
nel pomeriggio, la piccola Woodstock pacifica dellHoli Il 30 maggio scadono i termi-
Summer con musica dal vivo e deejay. Levento stato ni per la presentazione delle
premiato a Milano nellambito dei prestigiosi Dance domande per l'assegnazione
Music Awards, raggiungendo il secondo posto nella di alloggi di edilizia residen-
categoria miglior festival. Novit di questanno la ziale pubblica. Per formulare
collaborazione con la neonata associazione W Ascoli la domanda bisogna essere
Piceno (WAP) presieduta da Fabio Lori, che riunisce cittadino italiano o comuni-
al suo interno un centinaio di esercenti del centro tario o se extracomunitario,
storico. Inoltre, Capitolo Run Ap la gara podistica di essere in possesso di per-
5 chilometri che il 2 giugno far da apripista al Color messo di lungo soggiorno o
Day. In tandem con la Picchio Running stato stabilito il biennale. necessario avere
percorso, che si svilupper tra le meraviglie delle cento la residenza o prestare atti-
torri. vit lavorativa prevalente nel
Comune di Ascoli, mentre gli
extracomunitari devono es-
sere residenti da almeno 10
anni nel territorio nazionale
ovvero da 5 anni nella regio-
ne. Il limite massimo di red-
dito ISEE fissato a 11.513
euro elevabile del 20% per
famiglie con un solo com-
ponente. Il bando sul sito
del Comune di Ascoli Piceno
oppure ci si pu rivolgere
all'Ufficio Politiche Abitative
in piazza Arringo.

Maggio 2017 PICENO 33 |7


NEWS

NEWS ARQUATA DEL TRONTO


Salute in montagna: ad Arquata del Tronto nasce
il poliambulatorio con le donazioni post terremoto.

Sorger in frazione Borgo il nuovo poliambulatorio di Arquata del Tronto.


Sar realizzata con gli aiuti ricevuti dopo il terremoto, con il sostegno concre-
to di Pfizer Italia (250 mila euro) e lAvis provinciale di Ascoli Piceno (220 mila
euro). A seguito del sisma, anche le strutture sanitarie presenti sul territorio
risultano inagibili o inutilizzabili. Ad Arquata presente un solo ambulatorio,
collocato in un container, a Borgo che, a breve, dovr essere spostato. Verr
ricostruito il fabbricato in prossimit della Casa dei due Parchi, denomina-
to Casa dei dottori, che dispone delle caratteristiche idonee per ospitare la
nuova struttura ambulatoriale. Il centro polivalente sociosanitario da realiz-
zare (per una superficie di circa 200 mq) rientra nel progetto regionale Sa-
lute in montagna. Ospiter servizi come la medicina generale e la pediatria
convenzionata, la specialistica ambulatoriale, la telemedicina (telecardiologia
e teledermatologia con lInrca di Ancona), la diagnostica di primo livello, lin-
fermieristica ambulatoriale per ipertesi, un gabinetto odontoiatrico, collega-
menti con operatori dei servizi sociali.

CASTORANO MASSIGNANO
Inaugurato il Parco Gli alunni a lezione di infiorata
della Rimembranza. in vista del 18 giugno.

Simbolo da sempre del pae- Ha preso il via il progetto formativo Im-


se di Castorano, il Parco della pariamo larte effimera dellinfiorata, nato
Rimembranza stato inau- nel 2015 allIstituto scolastico C. Crivelli di
gurato il 29 aprile. In com- Montefiore dellAso, che questanno, grazie
partecipazione con la Ciip, alla disponibilit della dirigente Gaia Gen-
che ha anche sostituito il tili, dei docenti e dellamministrazione, ha
vecchio serbatoio, il Comune varcato i confini di Montefiore fino ad ap-
di Castorano ha riqualificato prodare a Massignano.
la zona per riconsegnarla ai Lattivit, svolta dalle artiste Nada Ciccar e
cittadini. Dopo 15 anni, sta- Franca Lamponi, aiutate da alcuni membri
ta ripristinata lilluminazione, dellAssociazione Infiorata, ha coinvolto al-
installato un sistema di video cune classi della scuola primaria e secon-
sorveglianza ed stata rea- daria.
lizzata una terrazza belvede- Durante lInfiorata del Corpus Domini del
re. Al centro del parco stato 18 giugno, gli alunni dei due istituti scola-
realizzato un monumento. stici allestiranno linfiorata dei ragazzi: una
Ringrazio Alati per la com- via dedicata esclusivamente ai ragazzi e ai
partecipazione, ha detto il loro genitori, che collaboreranno alla rea-
sindaco Ficcadenti. lizzazione dei tappeti.

8| PICENO 33 Maggio 2017


NEWS

ASCOLI PICENO COLLI DEL TRONTO


La filiera marchigiana Conad Adriatico finanzia i lavori
del baco da seta. alla scuola di Colli del Tronto.

La Piceno Promozione, Grazie alla generosit del Conad Adriatico


azienda speciale della Came- partita la riqualificazione della Scuola ele-
ra di Commercio di Ascoli Pi- mentare di Colli del Tronto. Il contributo del
ceno, presieduta da Rolando Conad, che ha sede a Colli del Tronto, am-
Rosetti, ha dato il via a una monta a 105 mila euro e ha permesso limme-
lungimirante iniziativa: l'al- diato inizio dei lavori nellaula di musica e sul-
levamento del baco da seta la facciata delledificio e presto si provveder
nel territorio marchigiano. anche allaula magna. Inoltre sar possibile
Un progetto innovativo, il effettuare uno studio sulla vulnerabilit si-
cui obiettivo finale la rico- smica delledificio che essendo stato costrui-
struzione della filiera della to nel 2002, attualmente risulta sicuro tranne
seta, dalla gelsicoltura alla che per alcune parti. Il finanziamento del Co-
bachicoltura, alla creazione nad stato ben accolto dallamministrazione
di nuovi filati con mescole di come un ulteriore modo per garantire tutta
seta e fibre naturali, allestra- la sicurezza che i cittadini, ancora scossi per
zione della preziosa sericina il susseguirsi del sisma, meritano. In un mo-
per lindustria cosmetica e mento cos difficile per i Comuni del piceno
del restauro e alla produzio- che oltre alla crisi economica hanno dovuto
ne di farine per mangimi bio- affrontare lemergenza, lintervento di un pri-
logici per animali. vato si dimostrato proverbiale.

ASCOLI PICENO ASCOLI PICENO

Arriva l'app per pagare il parcheggio. Con Fritto Misto chiude il


myCicero contano solo i minuti effettivi. bilancio in positivo.

Dal 5 agosto ad Ascoli Piceno sar possibile pagare il par- Centocinquantamila assaggi
cheggio nelle strisce blu direttamente dal cellulare, grazie di frittura, preparati con ol-
all'accordo stipulato tra l'amministrazione e Saba Italia. I tre 7 mila litri d'olio. Chiude
cittadini potranno pagare soltanto i minuti effettivi di so- in positivo, confermando in
sta, senza pi alcuno stress per la ricerca delle monete e sostanza i numeri dell'an-
senza dover tornare al parcometro per prolungare il par- no precedente, Fritto Misto,
cheggio. Il servizio di pagamento un servizio innovativo la kermesse ospitata dal 22
ma alla portata di tutti, sottolinea l'Amministrazione, utiliz- aprile al primo maggio scorsi
zabile sia da smartphone, che da cellulari di vecchia gene- ad Ascoli Piceno. A trainare la
razione. Per utilizzare l'applicazione sufficiente scaricare rassegna stata anche l'area
l'app gratutita myCicero oppure registrarsi sul sito www. Vini e Street Food di Marca:
mycicero.it. Una volta parcheggiata l'auto si potr attivare 3.500 persone hanno prova-
e terminare la sosta da app, con una chiamata o con un to i menu proposti da chef
sms ai numeri indicati nel parcometro. affermati o emergenti.

Maggio 2017 PICENO 33 |9


FOCUS

RACCOLTA DIFFERENZIATA,
SI CAMBIA

D
ifferenziata, rivoluzione in atto. Nuo- eccezioni, toccando anche il quartiere Luciani,
vi quartieri, nuovi giorni di raccolta, Monticelli e Poggio di Bretta, mentre nelle fra-
nuovi orari. Tutto con la supervisione zioni rimarr in vigore il sistema tradizionale
della Ecoelpidiense, ditta specializza- con le isole ecologiche. Entro il 2017, dunque,
ta nel settore, che supporta lattivit di Ascoli praticamente tutta la citt sposer la raccolta
Servizi Comunali e di Ecoinnova. differenziata porta a porta.
Dopo una campagna di sensibilizzazione e la Lobiettivo sfondare la soglia del 65% di dif-
distribuzione dei nuovi kit, da maggio si par- ferenziata con metodo nuovo ma anche con-
te con la nuova raccolta porta a porta in molti trolli pi rigidi e sanzioni per chi non dovesse
quartieri ascolani: il centro storico, Porta Ro- stare alle regole.
mana e Campo Parignano, in cui era gi pre- La prima novit del sistema sono i giorni e gli
sente questo tipo di raccolta, e Porta Cartara, orari di conferimento dei rifiuti. Tre giorni a
Borgo Solest e alcune zone limitrofe che si af- settimana (luned, gioved e sabato) ci sar la
facciano al sistema per la prima volta. raccolta dei rifiuti organici (umido), ovvero gli
Dopo lestate, la rivoluzione sar estesa allin- avanzi di cibo crudi o cotti, gli scarti di frutta e
tero territorio comunale ascolano, salvo rare verdura, i cibi avariati e i gusci duovo, i gusci

10| PICENO 33 Maggio 2017


FOCUS

di molluschi e la frutta secca, i fondi di caff e i ri saranno al lavoro dalle 5 per liberare la cit-
filtri di t, i fiori recisi, le salviette di carta spor- t - prima del suo risveglio - dai tanto odiati
che di cibo, le ceneri ben spente dei caminetti, sacchetti della spazzatura. Per le utenze non
gli escrementi e lettiere compostabili di animali domestiche, soprattutto per il centro storico, il
domestici. Una sola volta, il venerd, sar ritira- servizio di raccolta viene calibrato sulle esigen-
to il rifiuto indifferenziato (secco). Un giorno, il ze specifiche degli utenti.
marted, sar dedicato alla carta e al cartone e Tutto il nuovo sistema stato messo a punto
un altro, il mercoled, alla plastica. Sar ancora dalla Ecoelpidiense, che gi opera da molti
possibile chiamare a domicilio gli addetti per il anni in altri contesti con buoni risultati. Un
ritiro di rifiuti ingombranti, massimo 3 pezzi metodo adeguato, tuttavia, da solo non basta
ad utente, dalle ore 8 alle ore 12. Per il confe- per raggiungere il famoso obiettivo del 65% di
rimento del verde, invece, si dovr utilizzare raccolta differenziata: serve il gioco di squadra
unicamente lisola ecologica di via Monini. degli ascolani. pure vero, daltronde, che la
Il vero cambiamento sta per negli orari, che partecipazione dei cittadini legata alla seriet
finalmente garantiranno lo sgombro dai del progetto.
rifiuti in strada gi dalle primissime ore del Per chi non dovesse rispettare le regole, ci sar
mattino. Da maggio, infatti, i rifiuti possono lammonimento degli operatori ecologici che
essere portati fuori a partire dalle 21 fino alle possono applicare un bollino sul contenitore
4 del mattino del giorno di ritiro. Gli operato- non conforme e non ritirare il rifiuto.

Giorni e orari del nuovo sistema di raccolta in vigore


nel comune di Ascoli dal 15 maggio.

Maggio 2017 PICENO 33 |11


EVENTI

Diciannove spettacoli gratuiti in prima


nazionale assoluta e alcuni fra gli artisti
pi significativi della scena nazionale:
dal 5 all11 giugno I TEATRI DEL SACRO
scelgono Ascoli Piceno come scenario
per la quinta edizione della rassegna che
ha ormai conquistato un posto di primo
piano nel panorama teatrale italiano.

Fabiana Pellegrino

UNA GRANDE AVVENTURA DELLO SPIRITO

12| PICENO 33 Maggio 2017


EVENTI

N
ella sua luminosa veste in travertino e coesione sociale come spazio privilegiato
bianco, Ascoli stata scelta come citt per esorcizzare i fantasmi dellangoscia e della
darte di primissima importanza, cu- frustrazione, lasciando spazio a sentimenti di
stode di opere e beni architettonici di speranza nel futuro. Inoltre, il Festival vuole
straordinario valore: dalla cattedrale di SantE- essere anche unoccasione per invitare a cono-
midio, con ladiacente battistero del XII secolo, scere e sostenere, grazie a un turismo solidale e
al complesso monumentale del Palazzo del Co- consapevole, un territorio ferito che necessita e
mune e dellArengo, che si aprono sullomoni- merita unattenzione particolare.
ma piazza, per passare poi allincanto di Piazza
del Popolo, con il Palazzo dei Capitani, il Caff Dal 4 all11 giugno torna per la quinta edizione
storico Meletti e la chiesa di San Francesco, con con 19 spettacoli gratuiti in prima nazionale
il suo meraviglioso chiostro. assoluta e alcuni fra gli artisti pi significati-
vi della scena nazionale, I Teatri del Sacro: la
Ma Ascoli Piceno anche al centro di un ter- rassegna che ha ormai conquistato un posto
ritorio duramente colpito dai recenti terremoti di primo piano nel panorama teatrale italiano.
nel centro Italia, e anche per questo I Teatri del Tra le novit della quinta edizione spicca la
Sacro hanno scelto la nostra bellissima e poco scelta di organizzare il Festival qui ad Ascoli,
conosciuta citt: dopo i terribili momenti della vero gioiello segreto di arte e cultura.
morte e della distruzione, non si tratta infatti
solo di ricostruire le cose materiali, ma anche Tra gli artisti in scena da segnalare Le Belle
i sentimenti e lanima delle persone. In questo Bandiere di Elena Bucci e Marco Sgrosso con
delicatissimo processo di rinascita e di spe- un lavoro sul Paradiso Perduto di Milton (6 giu-
ranza, il teatro pu certamente rappresentare gno), la compagnia di danza Abbondanza/Ber-
uno strumento formidabile di comunicazione toni con unaffascinante coreografia ispirata

Maggio 2017 PICENO 33 |13


EVENTI

alla figura dellArcangelo Gabriele (9 giugno), affruntata raccontato da Laura Magni (5 giu-
Maurizio Donadoni alle prese col Secretum gno), Roberto Anglisani con un testo su Giob-
di Petrarca (5 giugno), le giovani compagnie be a firma di Francesco Niccolini (7 giugno),
Maniaci dAmore (10 giugno) e Vuccira Te- la fidelity card miracolosa di Nella Tirante
atro (7 giugno) in scena con due sorprendenti (6 giugno), la musica del Piccolo canto di resur-
drammaturgie originali e Giovanni Scifoni rezione (9 giugno), LAngelo caduto tra i burat-
(10 giugno), in un divertente monologo sulla- tini di Erbamatta (11 giugno), il Martin Lutero
more e il sesso. E ancora: I primi cinquantan- della compagnia Il ServoMuto (9 giugno) e la
ni di Walter Leonardi (10 giugno), il rito dell danza leggera e poetica di Cie Twain con Little
Something (11 giugno).

Appuntamento speciale con La festa dognis-


santi: uno spettacolo itinerante che con ironia
condurr gli spettatori in un viaggio nei secoli
tra santi, martiri e miracoli e che sar unante-
prima del Festival domenica 4 giugno.

Gioved 8 giugno uno speciale spazio dedica-


to al teatro sociale con Questo il mio nome del
Teatro dellOrsa, vincitore del bando Migrarti,
Alessandro Berti con Leila della Tempesta per il
progetto Fedi in gioco e Il processo, esito fina-
le del laboratorio di non professionisti a cura
di Minimo Teatro. Mentre l11 giugno andr
in scena la restituzione finale del laboratorio
tra danza e teatro Familia, Familiae a cura della
compagnia Sonenal.

www.iteatridelsacro.it

14| PICENO 33 Maggio 2017


SPECIALE

Tu chiamale se vuoi
eco-passeggiate.
Fabiana Pellegrino

Q
uella di passeggiare immersi nel- le Colazioni ad arte.
la natura una delle tendenze pi Partite il 22 aprile, le eco-passeggiate sono del-
amate e salutari di questi tem- le vere e proprie escursioni alla portata di tut-
pi. Si chiamano eco-passeggiate e ti, negli immediati dintorni di Ascoli, sempre
si tratta, sostanzialmente, di escursioni negli accompagnate dalla degustazione di prodotti
immediati dintorni di una citt. Sono arrivate tipici del territorio in una villa o in una canti-
anche qui ad Ascoli Piceno, grazie allAssocia- na fuori citt. Inaugurate il 30 aprile, invece, le
zione Guide Turistiche Marche V Regio e Colazioni ad Arte, ovvero itinerari culturali cit-
al supporto del Comune di Ascoli Piceno. Lo- tadini che si snodano tra chiostri, piazze, chiese
biettivo rilanciare il turismo nel capoluogo e, e terrazze del centro storico. Anche in questo
allo stesso tempo, colmare la richiesta anche caso, ogni giornata caratterizzata da degusta-
locale di tornare a dialogare e conoscere la zioni itineranti in un museo, in un caff o in un
natura e lambiente. La risposta duplice: da cortile medievale e ha come protagonisti, oltre
un lato le eco-passeggiate, appunto, dallaltro alle guide turistiche professionali abilitate, an-

Maggio 2017 PICENO 33 |15


SPECIALE

Escursioni a Tema nei Passeggiate culturali a

Colazioni ad Arte
Ecopasseggiate dintorni di Ascoli tema con degustazione
prodotti tipici in luoghi
Sabato 22 aprile 2017 caratteristici del centro
I Calanchi (Porchiano) storico
degustazione c/o Cantina Domenica 30 aprile 2017
Pantaleone Ascoli Medievale
Chiostri, cortili, torri e chiese
Sabato 13 maggio 2017 romaniche
Il colle di Rosara
degustazione c/o Villa Cicchi Domenica 28 maggio 2017
Ascoli Rinascimentale
Sabato 24 giugno 2017 Forte Malatesta, Palazzo
Passeggiata delle erbe di San Bonaparte, Duomo, Palazzo
Giovanni - L'ascensione da Roverella, Piazza del popolo,
Capradosso Sala Cola dell'Amatrice
degustazione c/o Ristorante
la Madonnina Domenica 18 giugno 2017
Ascoli Barocca
Sabato 22 luglio 2017 Palazzo Arengo, Cripta,
La Montagna dei Fiori - Da Duomo, San Pietro Martire,
colle San Marco a colle San Palazzo Lenti, Palazzo Parisa-
Giacomo ni, Sant'Emidio alle Grotte
degustazione presso Rifugio
Paci Domenica 2 luglio 2017
Ascoli Romana
Partenza ore 15,30 Teatro Romano, Porta Gemi-
costo Euro 12,00 a persona na, Chiesa di San Gregorio
inclusa degustazione Magno, Museo Archeologico

partenza ore 09,30


costo Euro 15,00 a persona
inclusa degustazione

MARCHE V REGIO
L'associazione Marche V Regio nasce a marzo dell'attuale regione Marche che per gli antichi Ro-
2016 e raggruppa 11 guide turistiche abilitate mani era compresa nella quinta regio augustea (o
dalla provincia di Ascoli Piceno. Si tratta di 11 pro- Picenum), perch inizialmente abitata dal popolo
fessionisti che hanno deciso di riunirsi per coor- italico dei Piceni, che gi a partire dal X-IX sec. a.C.
dinare la propria proposta di servizi turistico-cul- aveva colonizzato una vasta parte dell'Italia me-
turali alla citt di Ascoli Piceno e ai suoi dintorni. dio-adriatica. I membri dell'associazione Marche
Chi sono esattamente i soci? Eccoli, in ordine al- V Regio hanno svolto percorsi formativi diversi:
fabetico: Valentina Carradori, Giuseppe Clerici, tra loro ci sono storici e critici d'arte, traduttori, in-
Sara Corradetti, Sara Giorgi, Antonella Lupi, Maria segnanti, grafici. Ciascuno, per, dopo aver preso
Gabriella Mazzocchi, Valeria Nicu, Marzia Palestini, l'abilitazione professionale, ha messo le proprie
Giuseppina Passamonti, Massimo Scendoni, Pom- competenze a servizio della collettivit e si de-
peo Vallorani. dicato con molta passione a svolgere quella che
Il campo d'azione il Piceno, ovvero quella parte soprattutto una missione: far conoscere l'enorme

16| PICENO 33 Maggio 2017


SPECIALE

che i produttori e ristoratori ascolani. escursioni semplici, di difficolt turistica, adat-


I tour si tengono con cadenza mensile da apri- te a tutti, purch muniti di scarpe e abbiglia-
le a luglio, la partecipazione a pagamento mento comodo.
previa prenotazione obbligatoria almeno tre Con le Colazioni ad arte si vuole invece appro-
giorni prima. Otto tour totali, due al mese, fondire laspetto artistico della citt, con un oc-
con quattro eco-passeggiate, sempre il sabato chio all'architettura e all'evoluzione culturale.
pomeriggio, con partenza alle 15:30, e quattro Si comincia dall'Ascoli medievale, seguita da
Colazioni ad arte, sempre la domenica mattina, quella rinascimentale e barocca per conclude-
con partenza alle 9:30. re con quella romana, prevedendo come tappa
Nelle eco-passeggiate si mira a scoprire i din- finale il Museo archeologico a Piazza Arringo,
torni di Ascoli Piceno, per una passeggiata im- che ospiter l'ultima Colazione ad arte nel suo
mersa nella natura che circonda la citt. Sono cortile.

INFO UTILI

I punti di partenza sono:


Eco-passeggiate: piazzale stadio Ascoli Piceno
Colazioni ad arte: piazza Arringo, di fronte al palazzo comunale.
Come prenotare e iscriversi:

Tel. associazione 347 6590764

scopriascoli@gmail.com

www.ascolitourguide.it

scopriascoli

MarcheVRegio

patrimonio storico, artistico, culturale, enogastro- che prevede due tour giornalieri alla scoperta del
nomico del nostro territorio ai viaggiatori, ai visita- centro storico di Ascoli. Si tratta di visite guidate
tori, ai turisti e perch no anche ai locali. per promuovere la conoscenza consapevole della
A questo scopo Marche V Regio organizza visite citt, che si svolgono tutto l'anno nei giorni festi-
guidate anche in lingua straniera (inglese, fran- vi e prefestivi (ore 10:30 e 15:30) con partenza da
cese, tedesco, russo) nei centri storici ed escur- Piazza Arringo, presso l'ufficio informazioni turi-
sioni giornaliere, che abbinano delle degustazioni stiche. Nei periodi di prolungate festivit (Natale,
di prodotti tipici alla visita di alcuni borghi storici o Pasqua, ponte del 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno)
monumenti particolari, magari meno noti, perch si effettuano tutti i giorni. Nel periodo estivo si
dislocati in zone extraurbane o rurali. effettuano nei weekend lunghi (venerd, sabato
L'iniziativa principale, che ha fatto incontrare gli e domenica). Per tutti gli altri giorni si effettuano
attuali soci, divenendo lo spunto per creare l'as- su richiesta, prenotando almeno con un giorno di
sociazione, stata Scopri Ascoli con la guida, anticipo.

Maggio 2017 PICENO 33 |17


ARTE

Noemi
Valentina Falcioni
Nespeca: vi semp

Sabine Meyer

I
n una delle arterie che partono da losservatore sente che ogni creatura dellu-
Piazza del Popolo, cuore vibrante niverso pu risorgere, rinnovarsi e trovare in
di Ascoli Piceno, vi un piccolo una diversa dimensione unessenza rivoluzio-
locale che emana un chiarore do- naria. Questa sensazione sirrobustisce quando
rato e sparge nellaria fragranze lo sguardo si posa su altre opere levigate con
che accarezzano la memoria. Ol- mano paziente dallascolana Noemi Nespeca,
tre alla linea di profumi firmata mossa da una solenne deferenza per la Natu-
Nens, in grado di evocare lat- ra eppure desiderosa di demolire ogni dogma
mosfera distensiva delladaman- dettato dalla morte. Il suo operato rammenta
tino centro storico, coloro che ol- Mary Shelley, Victor Frankenstein e un passo
trepassano la soglia della bottega del romanzo: Dopo giorni e notti di un lavo-
notano allistante un grosso ramo ro e di una fatica incredibili, riuscii a scoprire
nodoso che pende al centro della la causa della generazione e della vita; anzi,
stanza e protrae le sue dita ossute di pi ancora, divenni io stesso capace di dare
per accogliere lanterne, ninnoli e animazione alla materia morta. La luce che si
campanellini. Limpressione che estende dai rami decorticati, politi, ma ancora
affiora non ha nulla a che vedere fieri e nerboruti proprio metafora di rinascita
con la fine di una vita, la defini- ed energia spirituale, antidoto contro le tene-
tiva disidratazione di un tessuto bre delle paure ancestrali.
ligneo o il malinconico prosciu- Un uggioso venerd pomeriggio ho deciso di
gamento di un sistema di nutri- intervistare Noemi. Parole, riflessioni e rac-
zione. Davanti a quella maestosa conti hanno scandito il tempo assieme al suo
diramazione di tentacoli legnosi peculiare tono di voce che ha vibrato nellaria

18| PICENO 33 Maggio 2017


ARTE

pre linfa in un ramo secco


in un gradevole bilanciamento di pacatezza ed limportanza di un rinnovamento continuo,
entusiasmo. conoscono il vero senso della vita.

Noemi, come e quando iniziato questo tuo Modellare i rami pu essere considerato un
percorso scultoreo? percorso catartico?
Nel 2006 ho incominciato a entrare in confi- Nel lavorarli cerco di donare nuova vita a
denza con vari elementi naturali, ma nel corso qualcosa cui la natura ha rinunciato. Realizzare
degli anni ho capito che il legno era indubbia- una lampada una forma di preghiera. Provo
mente il materiale col quale sentivo di avere a concretizzare limmagine che ho dentro di
maggiore alchimia. grazie a lui che oggi mi me seguendo la sagoma del legno. Ricerco la
esprimo con maggiore facilit. sua vera essenza per rivelarla. Donarle la luce
infine un modo per ricordare la sua originaria
Le piante sin dallantichit sono state intrise scintilla divina.
di simbologie sacre ed esoteriche. Perch hai
scelto proprio di usare i rami degli alberi? Hai delle preferenze nella scelta del materiale
Quale significato allegorico attribuisci loro? ligneo? Eventualmente perch?
Uso tutti i tipi di legno che mi capitano tra le
Gli alberi sono per me un segno di devozione mani. Limportante che mi trasmettano une-
profonda. Linsegnamento pi grande e vitale mozione o unidea che possa essere sublimata
che sanno dare proprio la capacit di morire e dalla loro essenza. Ogni ramo, poi, acquista ca-
rifiorire a nuova vita. Sono il nostro nutrimen- rattere e personalit perch accompagnato da
to, in senso materiale e spirituale. Emanano un nome e una storia evocativa.

La mostra che si terr a Palazzo dei Capitani


dal 10 al 25 giugno rappresenter la tua prima
esposizione?
No, la prima vetrina espositiva al di fuori del
mio negozio stata in occasione della nota Fie-
ra del Mobile di Milano.

Cosa ti ha spinto ad esporre per la prima volta


nella tua citt dorigine?
Pur non avendo piena consapevolezza di
quanto le mie opere potessero arrivare nella-
nimo delle persone, stato proprio un amico a
persuadermi.

E cosa ti ha detto?
ora che fai una mostra cos convinci te stessa
che sei una vera artista.

Possiamo conoscere il nome di questo amico


Sabine Meyer

cos lungimirante?
Si tratta di Gabriele Coccia, artista ascolano
che sar direttamente coinvolto nella mostra
con le sue evocative opere pittoriche.

Maggio 2017 PICENO 33 |19


LIBRI

LIPOCRISIA IN UN CASSETTO
Lesordio letterario di Sergio De Marco.
Fabiana Pellegrino

Lipocrisia in un cassetto parla di un


weekend folle e confuso di due ragazzi
dei giorni nostri. Scene comiche e colpi di
scena che offrono diversi spunti di rifles-
sione sul disagio giovanile, sullipocrisia
di questa societ e sulla superficialit nel
giudicare il prossimo. lo stesso Sergio
De Marco a tratteggiare la silhouette del
suo romanzo, edito da Lbrati e in pro-
cinto di essere presentato al pubblico il
prossimo 26 maggio proprio alla libreria
Rinascita di Ascoli Piceno.
Sergio un giovane ascolano nonch im-
piegato di banca, che nel suo tempo libero
si diletta tra calcio, lettura e serate con
gli amici. E ora, inaspettatamente e im-
provvisamente, diventato uno scrittore.

Tu e la scrittura: che rapporto c tra voi?


Con la scrittura e pi in generale con i libri,
ho sempre avuto un rapporto molto distaccato,
anche perch nella mia vita ho sempre incon-
trato tanti numeri e poche parole.
Terminati gli studi, ho avuto tempo e modo
di riavvicinarmi alla lettura come facevo da
ragazzino, quella vera che fai a letto prima di
dormire o di domenica al parco.
Con la penna per niente da fare: gli unici sin-
tomi risalgono a una decina di poesie che ho
scritto quando facevo ancora le elementari e
che oggi non sono neanche libero di leggere
perch custodite gelosamente da mia madre.
Questo libro quindi non saprei nemmeno spie-
garlo bene, stato inaspettato e improvviso.
Avevo una storia da raccontare e lho raccon-
tata, come quando hai qualcosa dentro e vuoi
tirarla fuori.

20| PICENO 33 Maggio 2017


LIBRI

Come e quando hai deciso di pubblicare il Ora cosa cambia?


libro? Ora non cambia nulla, sono sempre io, con un
Sinceramente non mi sono posto il proble- libro in pi sullo scaffale, il mio! Questa pas-
ma se una volta concluso, avrei pubblicato il sione non potrebbe diventare nulla di pi di
libro. Appena finito per, circa un anno fa, ho quello che gi, un sano hobby. La soddisfa-
pensato che forse sarebbe stato il mio primo e zione di tenere in mano qualcosa scritto da te
ultimo lavoro, quindi ho iniziato a considerare gi incredibile, inoltre tra le persone che mi
lidea della pubblicazione. Dopo aver contat- hanno dato fiducia ci sono molti dei miei amici
tato varie case editrici, mi ero quasi rassegnato che con i libri non sono mai andati daccordo
allidea di rinunciare, per via dei costi troppo ma che hanno letto dalla prima allultima riga e
alti e della richiesta di tagliare alcune parti. di questo vado molto fiero. Ho dovuto trovare
Finch un giorno, in libreria per fare acquisti, una chiave daccesso fatta di una storia pazza e
ho scoperto che pubblicare un libro non era un linguaggio da bar, ma sarebbe una grande
cos impossibile. Grazie alla casa editrice Lb- vittoria se anche uno solo di loro si appassio-
rati e in particolare a Emidio Giovannozzi che nasse alla lettura.
ha curato tutte le fasi della pubblicazione, sono
riuscito a raggiungere questo piccolo grande Quanto spazio credi ci sia, oggi, in Italia e in
traguardo. provincia soprattutto per la scrittura e il
mondo della cultura?
Da dove arrivata lispirazione? Io credo che, se il desiderio di scrivere ve-
Lispirazione nasce da un incontro casuale av- ramente forte, si trova il tempo, il modo e lo
venuto con dei ragazzi in una delle classiche spazio per farlo. Oggi il problema forse non
domeniche in cui mi metto a leggere seduto rappresentato tanto dallo spazio dato alla
in un qualsiasi parco giochi della citt. Uno di scrittura e alla cultura, ma dagli interessi che
loro, forse credendomi un intellettuale, si av- ci sono dietro: economici da un lato e formati-
vicinato con un foglio in mano, dicendomi lui vi dallaltro. Basta pensare che per trovare un
e i suoi due amici avevano cominciato a scrive- programma in tv sulla letteratura o su qualsiasi
re un racconto. Ognuno diceva una frase e sul altra forma darte, bisognerebbe fare zapping
foglio cerano infatti solamente tre righe. Quel per una settimana! Ad Ascoli abbiamo bellis-
giorno mi venuta voglia di prendere in mano sime biblioteche comunali, diverse librerie, tra
la penna. Ha aiutato molto il fatto che mio fra- cui una delle pi importanti dItalia come la Ri-
tello in quel periodo vivesse per conto suo, po- nascita e delle scuole di musica fantastiche, ma
tevo trascorrere la notte da solo davanti al com- non possiamo lamentarci se in citt ci sono pi
puter, con Einaudi o Allevi a farmi compagnia negozi di telefoni che librerie e pi sale scom-
invece del suo fastidioso russare. messe che istituti musicali.

Maggio 2017 PICENO 33 |21


DUE PASSI A

PERCORSI E
CAMMINI
per vivere
il Piceno

Enrico Pighetti

Dina Maria Laurenzi

I
l 2017 lanno del turismo green, unocca- delusi dal momento che la zona offre diversi
sione per il rilancio della scoperta sosteni- itinerari cicloturistici.
bile dei territori per il bene dellambiente e Partendo da Ascoli non sar difficile raggiun-
delle persone. Il turismo green anche la via gere Colle San Marco e da l salire verso la
maestra per rilanciare il settore turistico e con- montagna dei Fiori. Incastonato nel percorso
trastare lo spopolamento nei comuni colpiti dal c Piagge e lEremo di San Marco. La salita
sisma. ardua, ma il paesaggio suggestivo e le sorpren-
Tornare a frequentare quei sentieri, compresi denti soste vista mare aiutano a raggiungere
quelli del Piceno, lappello del Club Alpino San Giacomo, proseguire verso San Vito e la
Italiano che ha invitato sezioni e soci a vivere montagna dei Fiori. Percorrendo lantica via
il Centro Italia e camminare lungo le sue strade Salaria si raggiunge Pretare e il sentiero delle
per ricominciare. Fate e si riprende verso il passo del Galluccio
Dal massiccio dei Monti Sibillini al Monte per tornare verso Ascoli attraversando la val-
Vettore, dal Parco Nazionale del Gran Sasso lata del torrente Fluvione. Di itinerari ce ne
ai Monti della Laga, il Piceno pieno di spunti sono molti, riscoprendo la terra dei briganti, le
per organizzare unescursione per appassionati tracce dei partigiani nelle montagne ascolane e
o una semplice passeggiata allaria aperta. An- i luoghi della Sibilla appenninica dove storia e
che gli amanti della bicicletta non rimarranno tradizione si fondono con la natura.

22| PICENO 33 Maggio 2017


DUE PASSI A

Anche la Vallata offre i suoi percorsi tra i vi- Dalle Marche, infine, prende il via un itinerario
gneti e i boschi di querce. Da Castel di Lama si interessante, ma impegnativo. Stiamo parlan-
imbocca la Salaria in direzione Offida e Casti- do dellItalia Coast to Coast, percorso che parte
gnano. Chi invece non vuole rinunciare a una da Portonovo vicino ad Ancona e attraversa 4
passeggiata o una pedalata lungo costa, da San regioni con un percorso ricco di natura, storia,
Benedetto del Tronto a Cupra Marittima il per- arte, spiritualit e sapori per un totale di 400
corso tracciato. chilometri dallAdriatico al Tirreno.
Dal sapore culturale e spirituale, invece, il A testimonianza di quanto quello dei percorsi
Cammino Francescano della marca che uni- e dei cammini, del Piceno come quelli di tutte
sce Ascoli Piceno ad Assisi. A fine aprile si Marche, sia una eccellenza del turismo green
svolta lormai tradizionale edizione, la prima e sostenibile che spalanca le porte di borghi e
dopo il terremoto, lungo i sentieri e gli sterrati paesi ai visitatori, c lambizioso progetto in-
che toccano luoghi di grande pregio artistico e terregionale In It.inere-Cammini percorsi di
naturalistico. Complessivamente il Cammino, eccellenza nel Centro Italia a cui la nostra
da fare a piedi o in bici, conta 180 chilometri regione ha partecipato assieme a Umbria, To-
a cavallo delle Marche e dellUmbria, attraver- scana, Lazio, Abruzzo e Sardegna sugellando
sando 4 province, Ascoli, Fermo, Macerata e un protocollo dintesa con il Ministero dei beni
Perugia, e 16 comuni ,tra cui 13 marchigiani. e delle attivit culturali e del turismo.

Maggio 2017 PICENO 33 |23


digitale; la partecipazione, inoltre, d diritto
a crediti formativi. L'obiettivo chiaro: essere
protagonisti di un futuro all'insegna dell'inno-
vazione Made in Italy.

Anche quest'anno spazio alla Startup Competi-


tion, la pi grande sfida italiana tra progetti di
new business in ambito digitale. Tra gli inve-
stitori coinvolti nell'ambito dell'niziativa anche

I
Tim#WCAP, Digital Magics, IBAN, LVenture
l Web Marketing Festival il pi completo Group, H-Farm, The Hive, Wabcapital, Techno
evento made in Italy dedicato al mondo del Science Park, iStarter, Luiss EnLab e Almacube.
Digital Marketing. Quest'anno torna con la
quinta edizione il 23 e 24 Giugno al Pala- Spazio anche alla musica in questa edizione
congressi di Rimini. 2017, con il ritorno del Rock Contest di Virgin
Radio.
Ci aspetta un Web Marketing Festival a 360, Presente anche unarea interamente dedicata
in grado di abbinare formazione, innovazione, allincontro tra domanda e offerta per le Pro-
musica, intrattenimento, networking, startup. fessioni Digitali con il Digital Job Placement.
E ancora: editoria e giornalismo, sport, comu-
nicazione politica, fino ad arrivare a tematiche Il Festival questo: un progetto che si reinventa
di natura pi strettamente tecnica e con un ta- di anno in anno, evolve, cambia in relazione al mo-
glio riservato agli addetti ai lavori. dificarsi delle esigenze, ma le cui radici rimangono
sempre intatte, anzi, si rafforzano. E l'evento signi-
Un programma formativo ricchissimo: oltre fica questo anche per il team, i relatori, per tutti i
20 sale tematiche, con il coinvolgimento dei partner, i supporter, gli sponsor e tutti i parteci-
principali esperti del digitale, italiani e interna- panti. Ripartiamo proprio dal lavoro fatto insieme
zionali, con interventi adatti a pi target, base e in questi anni, - spiega Cosmano Lombardo,
avanzati. Dal Social Media Marketing alla Web Chairman del Web Marketing Festival - che ha
Analytics, dal Content Marketing alla SEO, portato alla costruzione di una vera e propria agor
fino all'Ecommerce e al Non Profit. italiana del Digitale, incentrata su una formazione
il pi possibile accessibile e di alta qualit".
Torna la Sala Editoria, uno spazio formativo
per giornalisti professionisti ed editori digita-
li in cui potenziare le competenze in ambito www.webmarketingfestival.it

24| PICENO 33 Maggio 2017


MUSICA TEATRO LIBRI SCIENZA WEB SALUTE FOOD

EUREKA!
di Andrea "Nonno" Coccia

Nella foto ci siamo noi,


piccoli piccoli ma ci siamo. Vedete
quel puntino bianco nel mezzo del
nero cosmico tutto attorno? Ecco,
quella la Terra, nello specifico
una parte dellOceano Atlantico.
Non sono chiarissimi i dettagli
perch una foto scattata dalla
sonda Cassini che si trova intorno a
Saturno, a circa un miliardo e mezzo
di chilometri di distanza.

ALMENO TU VERSO LA FINE Dopo molti anni, Cassini ha


finito il propellente necessario per regolare la
NELLUNIVERSO sua orbita intorno a Saturno, quindi la NASA
ha pensato a un modo di usare gli ultimi mo-
UN PUNTO SEI menti di vita della sonda per portare qualche
altro dato importante a casa. A fine aprile co-
minciata la manovra per avvicinarsi al pianeta e
UN LUNGO VIAGGIO La sonda Cassini chia- poi Cassini orbiter tra il pianeta e i suoi famosi
mata cos in onore dellastronomo italiano Gian anelli, per riuscire a scattare foto che potrebbe-
Domenico Cassini, uno dei primi studiosi di ro aiutare a capire la loro origine. Andr avanti
Saturno a fine Seicento partita dalla Terra per qualche mese a girare attorno a Saturno e
nel 1997 e ha raggiunto il pianeta con gli anel- raccogliere dati, poi nel mese di settembre ese-
li 7 anni dopo, nel 2004. Nei suoi ventanni di guir lultima manovra di avvicinamento che lo
carriera, oltre a inviare immagini spettacolari e porter a tuffarsi nellatmosfera del pianeta e
dettagliate di Saturno, ha permesso di analizza- concludere cos la sua avventura.
re la polvere interstellare ossia, le particelle di Non ci resta che godere di queste ultime imma-
materia che ci sono nello spazio tra le stelle ha gini che la sonda ci invier, e che ci permette di
scoperto un oceano sotto Encelado, una luna vedere la nostra casa da un punto di vista diver-
del pianeta. so, ma molto affascinante.

Maggio 2017 PICENO 33 |25


UNIVERSIT di Marco Giovagnoli

C
ompetitivit: sbagliato. Lasciamo dioso bello. Ma forse noi siamo pi legati alle
questo termine passe-partout agli ul- mille piccole espressioni culturali che ci circon-
tras della globalizzazione, agli ideologi dano, proprio perch intimamente connesse al
estremi del mercato regolatore di tut- nostro mondo vitale. Lo abbiamo capito bene,
to, alle convention delle societ piramidali. La se mai ce ne fosse stato bisogno, dopo il terre-
competitivit nel mondo della cultura pu na- moto: la strenua difesa delle proprie piccole,
scere dalla cronica mancanza di risorse, per cui tante, fragili espressioni culturali delle nostre
si costretti a vedere laltro come potenziale terre martoriate. Non il Grande Segno, ma la
concorrente e avversario nel- piccola icona, limmaginetta
la scarsit; oppure per certo lignea, la tela semisconosciu-
retaggio elitistico; o come
esito di certo superego cat- Cinque ta. Tutto intimamente legato
alla propria vita. Ma anche i

espressioni
tedratico. Ma la cultura ha il Patrimoni laterali: chi si ri-
ruolo di ponte, di connessio- corda dei Taccuini Gabrielli

chiave per
ne, di metodo cooperativo. ad Ascoli? Eppure Pasolini
Dovrebbe essere () il luogo insegna difendere il Grande
della condivisione, della- Segno normale, lo straor-
vanzamento collettivo, dello
squisitamente umano e dun- la Cultura dinario difendere il Piccolo
Segno.
que solidale.
Lavoro: giusto. Va da s che Rete: giusto. termine abusato
la cultura ha valore in quanto tale, al di fuori di (nella sua espressione fare rete, come del resto
qualsiasi monetizzazione. Per ci offre una stra- eccellenza, sinergia, madeinitaly e via retori-
ordinaria occasione di lavoro, in particolare per cando) ma che va ricondotto al suo senso reale:
i giovani. Riferendoci al Patrimonio culturale, di insieme di relazioni tra nodi di pari dignit che
cui siamo straordinariamente dotati come Pae- collaborano tra loro per un intento comune.
se, certamente importante la sua (onesta e in- La rete intera fatta da questa trama, antitesi
telligente) valorizzazione, ma gi solo (si fa per dellindividualismo un nodo solo solo un
dire) nel momento della conservazione e della nodo, appunto, e non rete. La cultura, per de-
tutela, accanto al restauro, il serbatoio di poten- finizione, reticolare. Ma non in senso astratto:
ziale occupazione enorme. I nostri laureati nel per difenderla, diffonderla, rafforzarla, traman-
settore potrebbero essere tutti impiegati senza darla necessario che tutti gli attori in gioco si
sacche di disoccupazione. Potrebbero. dispongano secondo una struttura a rete: le isti-
Campare di rendita: sbagliato. Lavere eredita- tuzioni pubbliche (e quelle parapubbliche..), le
to dal passato tanta superba ricchezza culturale istituzioni formative (Scuola e Universit in pri-
sembra in certi momenti travolgerci. diffusa, mis), il mondo del lavoro in tutte le sue compo-
plurima, fragile. Labbiamo meritata? Cer- nenti, lassociazionismo, le istituzioni religiose,
tamente. Riusciamo a tramandarla ai posteri? linformazione tradizionale e dei nuovi media,
Non detto. Non c un diritto divino che ce ne le Sovrintendenze e i Sistemi museali, le Biblio-
assicura la persistenza. Alle volte poniamo pi teche, le Forze dellOrdine preposte alla tutela
energie nello strombazzarne ai quattro venti del Patrimonio, i Comitati di cittadini, e ci per-
lesistenza, piuttosto che nel prendercene cura. donino gli assenti in questo provvisorio elenco.
E allora mai dare per scontato che tanto c: Non parliamo tanto dei massimi sistemi: ci limi-
quanta bellezza, quanta sapienza sono andate tiamo al Piceno. A che punto la rete?
distrutte nei mille roghi delle Biblioteche dA-
lessandria di tutto il mondo e di tutti i tempi? E
quanta noncuranza sul meraviglioso che ci cir- Le opinioni espresse nellarticolo sono riconducibili al suo
conda lo mette gi solo cos in pericolo? Autore e non necessariamente allUniversit degli Studi
Piccolo bello: giusto. Ovvio, anche il Gran- di Camerino.

26| PICENO 33 Maggio 2017


FLY MUSICAL CON NOI di Virginia Bamonti

FLY COMMUNICATIONS PRESENTA:

Peter Pan
segnanti e professionisti del settore che contribu-
La Scuola di Musical al Ventidio iscono alla crescita dei ragazzi (la scuola abbraccia
una fascia det compresa tra i 3 e i 21 anni, mentre
Basso il 31 maggio e il 1 giugno
la sezione Broadway, protagonista del nuovo main
con uno spettacolo da favola! musical della Fly, rivolta ai ragazzi dai 21 anni in
su). Lo spettacolo di questanno non solo vedr sul
palco gli alunni delle classi quarte e quinte della

D
opo il grande successo dello scorso anno scuola, ma parteciperanno al musical anche le ter-
con Alice nel paese delle meraviglie, gli al- ze (con coreografie, canti e piccole parti recitate)
lievi della Scuola di Musical della Fly Com- e le prime e seconde andate gi in scena a Gen-
munications si preparano a stupirci ancora! Il cast naio con il mini-musical Appassionatamente Fly.
stato formato durante i provini che si sono svolti Con Peter Pan, spettacolo diretto dalla regia di
a febbraio, proprio dopo i due giorni di stage con Christian Mosca, la Fly Communications segna il
Gi di Tonno, che collaborer come vocal coach
nella prossima produzione di punta.
Peter Pan interpretato da Matteo Abbate, ragaz-
zo cresciuto allinterno della Fly e attore anche nei
precedenti musical (Pinocchio e Alice nel Paese
delle Meraviglie) che dichiara: Peter Pan leterno
giovane, racchiude tutti i pensieri positivi e rispec-
chia molto me stesso. Mi sono trovato molto bene
con il cast, la maggior parte del quale cresciuta
con me dentro e fuori dal teatro. La sfida pi curio-
sa? Confrontarmi col mio tenebroso rivale Capitan
Uncino che sar interpretato da uno dei miei pi
grandi amici. Entrambi abbiamo colto la sfida di
calarci nei panni di questi personaggi cos in con-
trasto tra loro. suo quinto show del 2017 al Ventidio Basso (dopo
Alter ego del bambino volante che non ha alcuna La Carica dei 101, Marcucci, Rocky Horror Show e
intenzione di crescere, il famigerato Capitan Unci- Historock).
no, interpretato da Giuseppe Paolini: Interpre- Il regista Mosca dice: "gli occhi emozionati di tanti
tare Capitan Uncino divertente ed elettrizzante, ragazzi sul palco mi ripagano di tutti i sacrifici e
calarsi in una personalit cos bizzarra e quasi op- di tutti gli sforzi che insieme al mio meraviglioso
posta alla mia senzaltro strano ma, allo stesso gruppo facciamo da sempre e con orgoglio all'in-
tempo, mi d modo di sperimentare comporta- terno del tessuto sociale di Ascoli Piceno. Se alla
menti e sensazioni a me estraneinon forse an- fine di ogni anno, facendo un esame di coscienza,
che questo il bello della recitazione?. mi sento sempre pi fiero della realt che ormai
da 14 anni guido anche grazie alla convinta con-
Peter Pan si configura come musical evento con- sapevolezza che gli oltre 500 bimbi e ragazzi che
clusivo del percorso didattico e formativo offerto annualmente grazie a noi vivono l'esperienza del
dalla scuola. Gli oltre 160 alunni coinvolti nel mu- teatro abbiano vissuto emozioni pulite, vere e in-
sical sono seguiti tutto lanno da una ventina di in- delebili".

Maggio 2017 PICENO 33 |27


ASCOLI DI PET di Pier Paolo Piccioni

si la bellissima figliola (e il lauto pranzo), e ne


IL FIDANZAMENTO nacque un matrimonio felice e fecondo.
Si racconta di un episodio molto buffo, avvenu-

NELLA TRADIZIONE to sempre nelle nostre campagne. Primo invito


a casa del pretendente di una delle numerose

(PRIMA PUNTATA)
figliole in una famiglia del contado ascolano: i
preparativi sono frenetici, tutto deve luccicare,
non sia mai che lui vada a dire in giro che la casa
sporca o disadorna, che la vergara sciatta o
cattiva cuoca.
Dove va Mi? A fa lamore, rispondeva Arriva il giovanotto, consegna sotto gli occhi
il giovane Middio negli anni 60. Espres- soddisfatti della madre un anellino alla promes-
sione che detto per le nuove gene- sa sposa, qualche convenevole e poi vien fatto
razioni perch le pi datate lo sanno accomodare a tavola al fianco del padrone di
benissimo non aveva nulla a che vedere casa e di fronte allamata. La mamma porta a
col sesso: fare lamore, nel secolo scorso, signi- tavola la callaretta fumante di polenta, tutti
ficava essenzialmente farsi una lunga scarpina- mangiano allegramente conversando, la polen-
ta a piedi - a volte anche per chilometri - per ta finisce. Ne rimane un po attaccata alle pareti
frequentare la propria amata. E per della callaretta: solitamente in famiglia diviene
frequentare si intende: conversa- preda ambta a causa della particolare fragran-
re a distanza, guardare, stare fuori za e consistenza (tanto che si dice in gergo lec-
sulluscio, in rigorosa presenza di care la callara quando la si asporta per man-
madre di lei o sorella grande o fra- giarla a bocconi), ma qui nessuno osa chiederla
tello. Nel caso della sorella grande perch nen fa bielle, non sarebbe cosa educa-
forse qualche approccio labiale ci ta insomma, e cos rimane malinconicamente l
poteva anche scappare (la con- sulla pentola.
giunta faceva finta di soffiarsi il Al che il pretendente: Mb... visto che nne la vo
naso nel mentre), ma con fratelli nisciuna... mo me la lecche io la callara! (Allo-
e mamme poco si scherzava. Ne ra, visto che sembrerebbe non volerla nessuno,
andava dellonore della ragazza, me la lecco io la pentola!) e fa per andare con
e con essa della casata tutta. la paletta ad asportare le crosticine di polenta.
Certe cose oggi fanno ridere, ma Non lavesse mai fatto: la promessa sposa pren-
se penso a mio nonno Paolo che de una paletta di legno e gliela mena tra bocca
partiva da un versante di una e naso, un colpo fortissimo cos accoratamente
montagna, nel vallecastellanese, per vali- motivato: Ma tu guarda stu cafone, nu ce steme
carla e approdare ai piedi dellaltro versante e tante a tratten pe fa bella figura e arriva isse in
giungere finalmente al cospetto di una Mariet- casa daddre e vo lecc la callara! Arevattene te,
ta allora adolescente, il tutto per unora scarsa la famigghia tu e lu nellitte!, accompagnando
di corteggiamento rigorosamente asessuato, linvettiva con un assestato lancio di monile
non posso non sorridere. sulle reni del malcapitato.
Inoltre il corteggiamento avveniva ad orari Tradizione necessaria per i non adusi al dialetto
prestabiliti e in giornate prestabilite: cos ascolano: Ma tu guarda questo buzzurro! Noi
impose il gi nominato nonno, cresciuto, affa- ci tratteniamo tutti per fare bella figura e arriva
migliato e padre della bella Celestina, che dett lui, in casa daltri, e vuole leccare la pentola! Vat-
le condizioni a mio zio Giovanni per il corteg- tene tu, la famiglia tua e lanellino!
giamento della figlia: Qua si viene il mercoled Fidanzamento a monte, pranzo interrotto pri-
sera dalle sei alle otto e la domenica da mezzo- ma del secondo, pretendente cacciato a malo
giorno alle quattro, e stai a pranzo con noi. Lo modo! Ma come biasimarla, povera ragazza. Voi
zione accett le ferree regole pur di accaparrar- cosa avreste fatto? (continua)

28| PICENO 33 Maggio 2017


PNL, ISTRUZIONI PER LUSO di Roberto Palumbo

CAMMINARE INSIEME
S
e hai letto i due precedenti articoli sul- la persona [...], significa perci sentire la feri-
la calibrazione e magari hai anche ap- ta o il piacere di un altro come lui lo sente e di
plicato i consigli, sai che il primo passo percepirne le cause come lui le percepisce.
nella comunicazione efficace consiste Insomma, se sai calibrare sei in grado di metter-
nellinteressarsi sinceramente a chi hai di fron- ti letteralmente nei panni del tuo interlocutore
te, riuscendo a comprendere ci che va oltre le e, di conseguenza, di capire quali parole, quali
semplici parole. In questa fase, il termine gene- argomenti, quali schemi comunicativi sono a
rico sintonia lascia il posto a quello pi specifico lui cari e quali invece sono da evitare assolu-
di empatia del quale mi piace citare una parte tamente, almeno al primo approccio. Ricordia-
della definizione data dallo psicologo statuni- moci, infatti, che il nostro obiettivo entrare in
tense Carl Rogers: recepire lo schema di rife- contatto con laltro in maniera profonda.
rimento interiore di un altro con accuratezza,
e con le componenti emozionali e di significa- La seconda fase del rapport viene chiamata ri-
to ad esso pertinenti, come se una sola fosse calco o pacing che potrebbe essere tradotto
in camminare insieme, avere lo stesso passo,
lo stesso ritmo. In sostanza, in questo secondo
stadio si riproducono alcune parti dello schema
comunicativo dellaltra persona. Mi spiego me-
glio. Partiamo dallassunto che ci piacciono le
persone simili a noi, per cui, ogni volta che in
unaltra persona troviamo affinit di qualunque
tipo, inconsciamente ci cominciamo a fidare,
abbassiamo le difese e, se lo schema continua,
gli diamo sempre pi spazio. Queste affinit
possono essere di qualunque tipo, anche le pi
(apparentemente) semplici, come tifare la stes-
sa squadra; avere gli stessi gusti musicali; essere
nati nella stessa citt; avere entrambi i capelli
biondi; oppure, aver avuto delle esperienze
simili; cos come constatare contemporane-
amente che oggi c il sole! Ovviamente, in
questo articolo sto semplificando molto ma la
sostanza che quando individuiamo qualcosa
che piace o appartiene allesperienza dellaltra
persona possiamo in qualche modo ripropor-
gliela, dando il messaggio che abbiamo qual-
cosa in comune e questo fa scattare la magia
del rapport.

Nel prossimo articolo ti spiegher meglio come


rendere questo meccanismo piacevole e natu-
rale, dal momento che allinizio pu sembrare
forzato; nel frattempo, vai alla ricerca di ci che
ti accomuna a coloro che interagiscono con te.

Maggio 2017 PICENO 33 |29


A QUALCUNO PIACE NERD di Anna Quartaroli

Alieni, Pirati e
Mummie:
una primavera
dazione!

M
aggio si presenta al grande
pubblico come un mese ricco
di grandissimi titoli, in grado di
accontentare qualsiasi tipo di
spettatore.
La stagione di fine primavera e inizio estate
apre le porte con gli spettacolari Guardiani del- dellarido deserto, unantica Regina (Sofia Bou-
la Galassia Vol.2. tella) punita per aver ucciso il padre viene dis-
Ma se i cinecomic giustamente non riescono a sotterrata facendola risorgere come la mummia
soddisfare chiunque i successivi film centrano che porta con s una maledizione evoluta nel
perfettamente lobiettivo. corso dei millenni, la quale terrorizzer l'intera
Parliamo di Pirati dei Caraibi, La vendetta di umanit.
Salazar, La Mummia e Alien Covenant. Lultimo film riguarda invece una vecchia saga
Il primo film il quinto capitolo della saga pira- ritornata in auge nel corso degli ultimi anni:
tesca con protagonista il celebre Jack Sparrow Alien. Ridley Scott torna di nuovo alla regia del-
di Jhonny Depp. In questa nuova avventura il la sua celebre creatura.
nostro pirata preferito caduto in miseria ed Diretto verso un remoto pianeta sul lato pi
avverte come il vento della sfortuna stia sof- lontano della galassia, l'equipaggio dell'astro-
fiando intenso nella sua direzione quando dei nave colonia 'Covenant' scopre un posto che
marinai fantasma, capeggiati dal terrificante sembra un paradiso inesplorato, ma che in real-
Capitano Salazar (Javier Bardem), scappano t un mondo oscuro e pericoloso, il cui unico
dal Triangolo del Diavolo decisi a uccidere ogni abitante David (Michael Fassbender), super-
pirata ancora in mare soprattutto lui. La sua stite della sfortunata spedizione Prometheus.
unica speranza risiede nel leggendario Triden- Nonostante non sia ancora in sala il capitolo se-
te di Poseidone, ma per trovarlo dovr creare guente gi pronto a entrare in lavorazione nel
una alleanza con Carina Smyth (Kaya Scodela- 2018. La sceneggiatura stata scritta durante le
rio), una brillante astronoma, e Henry (Benton riprese di Covenant e il regista ha gi rivelato
Thwaites), un giovane marinaio. Al timone del che i prossimi film sveleranno come siano stati
Gabbiano Morente, la sua misera e malandata creati gli Xenomorfi.
nave, Capitan Jack cercher non solo di ristabili- Maggio e inizio Giugno presentano unampia
re un certo ordine nella sua sconclusionata vita variet di film spettacolari i quali per fanno
ma anche di salvarla dal nemico pi formidabi- sorgere un unico dubbio: tra sequel e remake
le e pericoloso che abbia mai incontrato. davvero finita la fantasia hollywoodiana?
Per quanto riguarda i remake il pi atteso
sicuramente il film con protagonista Tom Cru-
ise. Malgrado si pensasse che fosse al sicuro, Ogni sabato su
www.primapaginaonline.it
deposta in una cripta sepolta nelle profondit

30| PICENO 33 Maggio 2017


LIBERA LE IDEE di Paola Senesi

V
SIAMO CAPACI? enticinque anni fa frequentavo le scuole superiori (ho appena dichiarato
la mia et!) e il 23 maggio accadde un fatto che sconvolse la vita del nostro
Paese, che ha influenzato la politica e la societ civile: la strage di Capaci
port via con s Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Rocco Dicillo, Vito
Schifani, Antonio Montinaro lasciando un vuoto enorme e una pesante ere-
dit in ciascuno di noi.
In questi venticinque anni ho riflettuto molto su quella giornata: era il complean-
no di un mio compagno di classe, e da giovani adolescenti impreparati alla vita,
questa storia ci ha solo sfiorati.
Ricordo mio padre davanti alla televisione con le sue sigarette che mi ha spiegato
ci che era avvenuto (cera davvero bisogno di spiegare?) e l con lui ho aperto gli
occhi e ho capito che stavamo vivendo qualcosa che avrebbe stravolto le nostre
vite di cittadini italiani. Ricordo che nei giorni successivi a scuola non si parlato
mai di quello che era successo: la nostra vita di giovani adolescenti andata avan-
ti come se nulla fosse successo fuori dalle nostre aule.
Oggi siamo a ricordare i venticinque anni da quella strage e credo che sia bene
raccontare ai nostri giovani ed ai nostri adulti cosa successo in quei giorni, per-
ch successo e come quella storia che ha lambito la mia adolescenza ha in realt
poi influenzato la mia vita, le mie scelte, ma anche la storia del nostro Paese.
Se ci penso bene, Libera nasce proprio da quella strage, per consegnare la sto-
ria di persone che hanno lavorato al servizio della nostra democrazia: non solo
Giovanni, ma Rocco, Vito, Antonio e Francesca. Come Libera ( e dal 2017 anche
il Parlamento italiano) abbiamo scelto il 21 Marzo per commemorare le vittime
innocenti delle mafie, individuando una data simbolica per ricordarle tutte, ma
siamo sempre stati convinti e lo siamo ancora di pi oggi che la memoria da sola
non basta, serve impegnarsi con seriet e con-
tinuit e soprattutto con profondit perch le
storie delle vittime delle mafie hanno condizio-
nato levoluzione della democrazia del nostro
Paese. Raccontare ai pi giovani queste storie
significa assumersi la responsabilit di raccon-
tare la storia del nostro Paese, quella storia che
purtroppo non rientra ancora nei programmi
ministeriali o che a volte non si fa in tempo a
studiare: Libera si assunta questa responsabi-
lit in questi ultimi anni e per questo abbiamo
messo in campo delle iniziative nelle scuole
proprio il 23 maggio: per raccontare, per appro-
fondire e per provare a stimolare limpegno so-
ciale e politico (ho detto politico, non partitico!)
dei nostri ragazzi.
Oggi abbiamo bisogno tutti di maggiore pro-
fondit, non dobbiamo farci bastare Wikipedia
ma provare a studiare, perch attraverso la co-
noscenza possibile proporre impegno e co-
struire cambiamento vero.
E ricordo che mio padre me lo disse gi venti-
cinque anni fa, prima di quella festa di comple-
anno.

Maggio 2017 PICENO 33 |31


LIBERRANTE di Eleonora Tassoni

I
n libreria abbiamo fondato un gruppo di timento non riesce a rinunciare al sogno.
lettura. Sebbene fossero anni che ne parla- Splendore tuttavia a mio modesto giudizio ha
vamo solo grazie allaiuto di un esperto del anche dei passaggi incerti. Non so perch ma
settore (Luca Pantanetti di Scriptorama) ab- ho trovato un po forzate alcune trovate per far
biamo deciso di partire. Cos un gruppo di andare avanti la storia. Alcuni elementi sono
lettura semplice da raccontare: un gruppo di forse eccessivi: le sventure che colpiscono il
lettori sceglie un romanzo insieme, ciascuno lo protagonista e chi gli intorno sembrano esse-
legge per conto suo e poi dopo un periodo di re troppe, in alcuni casi superflue. Tutti i dolori
tempo ci si incontra per dibattere sul testo let- narrati nel racconto sembrano voler simboliz-
to. zare qualcosa, voler richiamare a un disegno
In questo mio articolo vorrei perci parlarvi del superiore che tuttavia non si risolve. Il finale
primo libro preso in esame dal nostro gruppo lascia un amaro in bocca che squilibra tutto il
di lettura, per inaugurare con voi questo nuovo racconto, pi che una tragica agnizione risoluti-
modo di condividere i romanzi. Il testo scelto va sembra assistere a un deragliamento.
dal gruppo stato Splendore di Margaret Nella storia tutti i personaggi sembrano segna-
Mazzantini, scrittrice famosissima e i cui libri ti da una colpa profonda e iniziale che li rende
sono stati spesso trasposti in opere cinemato- marci e definitivamente condannati alla infeli-
grafiche. cit. Lunica a salvarsi da questo purgatorio la
Devo essere onesta, non amo molto la Mazzan- amatissima figliastra di Guido, Leni, che per
tini e ho iniziato il romanzo con qualche titu- anchessa destinata ad allontanarsi dalluomo.
banza. Il libro si legge bene, scorre- Nonostante queste mie incertezze,
vole e racconta con sentimento voglio per consigliarvi Splen-
il lungo e travagliato rapporto dore perch racconta con pro-
damore tra Guido e Costan- fondo coinvolgimento una
tino, due mondi agli antipo- storia damore diversa in un
di eppure speculari che per presente, come il nostro,
tutta la vita si cercano e si che ancora spesso inca-
evitano facendosi del male pace di accogliere e rico-
sia nelluno che nellaltro noscere pari dignit a ogni
caso. Il romanzo, narrato coppia.
dal punto di vista di Guido, Chiss cosa ci racconteremo
attraversa gli anni alla con- con gli altri partecipanti al
tinua ricerca di un senso che gruppo di lettura. Forse grazie
il nostro protagonista insegue in alle loro interpretazioni potr scio-
una identit sessuale incerta che per gliere un po la sensazione di incomple-
lungo tempa si nega e cerca di nascondersi a tezza che mi ha lasciato il libro. Sono certa che
s stessa. la possibilit di riflettere insieme intorno a un
Il libro ci accompagna lungo lesistenza di un romanzo sia il modo migliore per rendere ono-
uomo diviso, dal disperato bisogno damore re al lavoro dello scrittore. I libri, difatti, sono
che pur sapendo dellimpossibilit del suo sen- di chi li legge.

32| PICENO 33 Maggio 2017


IL GIARDINO DI LOLA di Gigliola Croci Mariani

IL TARASSACO,
il fiore dei
desideri

A
ppena si esce dalla citt ci sono
campi e declivi e colline che ci ven-
gono incontro a braccia aperte con-
segnandoci la primavera. Le strade
provinciali completamente inghiottite da onde
di erba alta e rigogliosa sembrano condurre rendere il nostro sistema immunitario pi forte.
verso un mondo nuovo. Rosseggiano languidi Quanta vitalit emana il tarassaco, basta osser-
i papaveri. Svettano impettiti i giaggioli viola o vare i suoi fiori vibranti denergia che si aprono
giallo limone o bianco perla, mentre le acacie al sorgere del sole e si chiudono al tramonto e
ancora chiuse nel verde delle gemme prean- per questa caratteristica definiti anche lorolo-
nunciano gli effluvi a venire. E quel pendio bre- gio del pastore. Questo piccolo e portentoso
ve che asseconda la strada in salita per arrivare fiore sbuca dalla terra allimprovviso e illumina
da mia madre tutto trapuntato di piccoli soli prati, campi, luoghi incolti. Pullula trionfalmen-
gialli su un cielo derba verde smagliante. Sono te ovunque, ma coltivarlo nel nostro giardino,
i fiori spumeggianti del Tarassaco che proprio orto o in vaso, sarebbe preservarlo da possibili
in questo periodo d il meglio di s. Ma ce ne fonti inquinanti e renderlo commestibile senza
sono proprio tanti! Una tappezzeria invitante, remora alcuna. Gettiamo a spaglio i semi, poi
ritmata da gialli capolini ciuffati eretti sullo ste- copriamoli con terriccio leggero ma comune e
lo cavo e lattiginoso, al centro di una rosa di fo- innaffiamo con moderazione allinizio della pri-
glie carnose, allungate, dai margini fortemente mavera per aver prima possibile i fiori. Questi
seghettati come i denti di un leone e ancorati al esplodono con la loro bellezza, lasciando il po-
terreno da una robusta radice dalle incredibili sto a globi soffici e piumosi ricchi di semi. Prima
propriet. A dirla tutta non c parte di questa soli raggianti, poi eteree sfere lunari. Dal fiore al
tenace e umile pianta da fiore che non sia be- soffione: dal sole alla luna! I soffioni: echi della
nefica. Ce lo raccontano i nostri vecchi. Natura e nostra infanzia! Il fascino del cambiamento ren-
tradizione si incontrano nel Tarassaco, dal greco de il tarassaco una meraviglia della natura, ad
Tarak=scompiglio e Akos= rimedio, cio capa- esso si aggiunge il significato di forza, fiducia
ce di rimettere in ordine il nostro organismo e speranza e il forte richiamo ai temi del viag-
per qualsivoglia disagio. Il nome popolare di Pi- gio e del distacco. Il suo ciclo vitale evoca la
scialetto, gi la dice lunga! Ve ne dico unaltra? vita delluomo: per poter fiorire, ognuno di noi
In tempo di guerra, radici di tarassaco essicate, deve staccarsi dalla propria origine e affrontare
tostate e macinate erano il sostituto povero del il proprio viaggio senza paura. I semi del taras-
caff, ottimo per contrastare la sonnolenza po- saco si affidano al vento, noi al flusso della vita!
meridiana. Unaltra ancora? Miele vegetale con Alla prossima scampagnata il primo soffione
i fiori e insalate con le foglie tenere e crude o sar nostro! Affideremo alle sue impalpabili
lessate, a mo di cicoria, saltate in padella o pa- piumette messaggi amorosi e desideri recondi-
stellate per gustose frittelle: un vero pieno di ti, segreti e sogni. Le gote gonfie, il soffio deci-
salute! Infusi, decotti e tisane per depurarsi e so, lo sguardo innocente.

Maggio 2017 PICENO 33 |33


Informazione pubblicitaria

34| PICENO 33 Maggio 2017


CHEAP & CREATIVE di Valentina Falcioni

Come asser Edwin Way Teale - naturalista, MOTTO DEL MESE


fotografo e vincitore del premio Pulitzer nel 1966 -
tutto sembra possibile in maggio. Lintero universo Mi servo delle parole dello scrittore Haruki
ha bisogno periodicamente di un mutamento. Si Murakami. Siate un vento di maggio gonfio
spera sempre che tale metamorfosi avvenga con come un frutto, che ha in s la ruvidit
la stessa delicatezza di una crisalide che veste le della buccia, la morbidezza della polpa e
graziose sembianze di una farfalla e lacera il bozzolo innumerevoli semi.
per volteggiare verso una nuova esistenza. Tuttavia
la storia, anche quella pi recente, ci ha insegnato
che certe volte i cambiamenti avvengono con la
la Sibilla Picena e delle sue Sette Sorelle. Il pro-
medesima istantaneit di un lampo nella notte. In gramma sar il seguente: si partir dal parcheg-
una manciata di secondi si costretti a scegliere: gio della Croce Verde di Porto SantElpidio, ma
deperirsi fino e morire o aggrapparsi a un fioco mettendosi daccordo preventivamente sar
barlume per nutrirlo fino a ravvivare la vita. Il quinto possibile aggregarsi anche lungo il percorso o
mese dellanno, caratterizzato da una lussureggiante unirsi a Montemonaco intorno alle 10.45, dove
rinascita, pare sussurrarci che anche un terreno si terr lultima sosta prima di salire al rifugio
bruciato pu tornare pi fertile di un tempo. e iniziare il percorso che condurr alla corona
del Monte Sibilla. Per info e prenotazioni: chia-
mare lUfficio del Turismo del Comune di Porto

Tutto sembra SantElpidio al numero 0734 908263 dalle 9 alle


13, inviare una email a pseturismo@elpinet.it
oppure contattare direttamente la Guida Turi-
possibile in maggio stica e Naturalistica tramite una e-mail a escur-
sioni@pierluigitomassetti.com.

SAN BEACH COMIX - LAssociazione Cultu- LO YOGA PER LA YURTA Domenica 28 mag-
rale Fumetti Indelebili in collaborazione con il gio dalle ore 10 sino al tramonto, presso lAula
Comune di San Benedetto del Tronto fiera di Verde di Castel Trosino si terr Lo yoga e il tai-
presentare la prima edizione di San Beach Co- jiquan per la ricostruzione della yurta. Il pro-
mix, la fiera tesa a promuovere la cultura del getto nato con lo scopo di riportare in vita e
fumetto, del cosplay, dei giochi da tavolo e del riedificare quella capanna adottata da molti po-
divertimento ludico. Levento si terr sabato poli nomadi dell'Asia tra cui mongoli, kazaki e
20 e domenica 21 maggio nel pieno centro di uzbeki che, invece, a pochi chilometri da Ascoli
San Benedetto del Tronto, presso la parte est Piceno ospitava iniziative lodevoli come Yuart e
di Corso Moretti, nella Rotonda Giorgini e an- Bimbi del Bosco. La neve di gennaio ha affos-
che lungo Viale Buozzi. La manifestazione sar sato un luogo in cui si condividevano speranze
patrocinata dal Consiglio Regionale Assemblea ed energie, ma prendendo parte a questo even-
Legislativa delle Marche. Per maggiori info, con- to, caratterizzato da massaggi tuin, attivit di
sultare la pagina: www.sanbeachcomix.altervi- yoga e taiji, si potr contribuire al suo completo
sta.org rifacimento. Levento sar curato da A.s.d. Sen
Dao, associazione che propone lo studio del
ESCURSIONE ALLA GROTTA DELLA SIBIL- Taiji Quan, stile Yang tradizionale. Per info, con-
LA Sabato 27 maggio alle ore 9.30 si terr una tattare Maria Angela Pespani al 320 8082705
stupefacente escursione per scoprire la monta- oppure Raffaele Tassone al 328 4424438.
gna che d il nome a tutto il gruppo dei Sibillini
con la sua ambita e rinomata grotta, un tempo Per comunicarmi i vostri eventi Cheap and Crea-
meta di cavalieri e maghi in quanto dimora del- tive scrivete a vfalcioni@yahoo.it

Maggio 2017 PICENO 33 |35


36| PICENO 33 Maggio 2017
Maggio 2017 PICENO 33 |37
PRENDI LA TUA COPIA QUI! Ascoli Piceno Libreria Rinascita, Papillon (C.C. Al Battente), Maury's, Assassino, Compro Oro Ufficio Cambio - Via
Milano, Allegro's Bar (Ospedale). Castel di Lama C.C. Citt delle Stelle. Spinetoli Tigre - Via Salaria Pagliare del Tronto. San Benedetto del Tronto
Maxi Tigre - Via Marsala, Libreria Mondadori - Corso, Conad - Via Togliatti. Grottammare S Supermercato - Via Bernini.

ACQUASANTA TERME Bar Max Bar Salaria Ristorante Tre Lanterne Ristorante Peperino Bar dello Sport Bar B&G BarPinco
Panco Elia EmmaBarRistorante ACQUAVIVA PICENA Forno Vulpiani Hotel Ristorante Il Grillo RistoranteBarda Ada BarBelvedere
BarRistorante da Pina Pizzeria Il Crepuscolo APPIGNANO DEL TRONTO Ristorante Santa Lucia BarCharly Max BarOn The Road
ARQUATA DEL TRONTO BlueBar Tanzi CesiraBar BarPetrucci ASCOLI PICENO Bar Caff Lotto Tabaccheria S. Pietro Martire Caff
L'Aquila d'Oro Il Poggio Gastronomia Bar Pistolere Archi Caf Bar Ideal Latteria Marini Pizzeria Stop&Go Backstage Caff
Bar Sestili Bar Centrale Caff Meletti Libreria Rinascita Bar Pizzeria Eli's Pizzeria Ascolana Parrucchieria Allevi Parrucchieria
Nuovo Look Bar Roma Bar Vinc fa la carit a lu Dome Caff Bistr Pizzeria Cip e Ciop Bar Tabacchi del Trivio Tabaccheria Antica
Maestri Tabaccheria Del Corso Hotel Guiderocchi Kappadokia Kebab Caff Vintage Ranieri Pasticceria Royal Bar Las Vegas
Pasticceria Guido Pasticceria Guido 2 Bar Caldaie Pasticceria Malaspina Bubble Ice Bar Parrucchieria Allevi Parrucchieria Serge
Avant Garde Gelateria Emiliana Caff Dei Sogni Caff Murri Bar Marconi Bar Volponi Ever Green Bar Bar Perugia Pasticceria
Angelini Pasticceria Angelo Tabaccheria Volponi Caff Del Duca Parrucchieria Allegra Piscina Ascoli Piceno Bar Arizona Bar
Arizona Bar Orange Caff Bar Stadio Bar dello Stadio Bar Tamoil Bar Isola che non c' Bar Il Cacciatore Bar Agip Bar Fuori
Porta Bar Porta Romana Tiger Bar Caff Gelateria Monardi Bar Ospedale Brecciarol Bar Little Bar Bar Del Marino Maracais
Hostaria Bar Agip San Filippo Caff Piazza Grande Bar kubo 3 La Sosta CARASSAI Bar Dany Bar Leferelle Pierantozzi Devis & C.
CASTEL DI LAMA Tommy's Caff Ristorante del Borgo All.In Scommesse Sportive Bar Caprice Bar Giordalila Bar Millennium Bar
Roma Bar Sonia Bar Vizi e Virt Bar Sport Free Spirit Bar Pica & Marini Bar Tabaccheria Bar della Stazione CASTIGNANO Bardi
S Bar Trattoria Ragno Caff Del Borgo Bar Tabacchi Bonifazi Kris Caf Hotel Ristorante Teta Supermercato Gagliardi Parisani
Biliardi CASTORANO Ristorante Caff Fly Caff Dolce Vita Grease Tiffany WineBar COLLI DEL TRONTO Caff David Bar Marota Bar
Moderno Trattoria Locanda degli Amici Caff Dolce e Salato COMUNANZA Vulcan bar(Tamoil) Ristorante Pizzeria Futura Ristorante
La Diga BarCentrale BarSagi Colorado Caf The Game Bar Panificio Caffetteria Il Chicco e la Spiga Hotel Ristorante Europa
Bar Flory COSSIGNANO Pierantozzi Gino Alimentari - Bar Caff San Paolo CUPRA MARITTIMA Ristorante Parco sul Mare Hotel Ristorante
Anita BarBelvedere Caff Seicento - Fal Caff Torino Discoteca BB Disco Dinner HappyBar Mix AppealBar Caffe Curzi
Dolcissima Pasticceria Caffetteria PasticceriaBarGarden PiadineriaBarPaninoteca da Boe FOLIGNANO Bar Aprutino Poker Bar
Bar Seg La Favola Eden Bar FORCE Forno Moretti BarAlesiani Bar Collo Bar dello Sport Bar La Vecchia Posta GROTTAMMARE
AffinityBar Briciola di Sole Non Solo Pizza Pizzeria Ristorante BarCalvaresi BarDrinkBar BarFantasy BarStazione Caf del
Mar Caff Carducci Caff delle Rose Due Caff Fornace Delfino Blu Giampy'sBar Bianchini Luca Torrefazione Aroma Caff
Bowling Grottammare BarPizzeria Bruni Emidio Caff e Affini Chalet Saari Beach - Concessione 4 Chalet Paoloni Pasticceria
Blue Rose Caff MALTIGNANO Bar Scacco Matto MASSIGNANO BarPizzeria Pignotti Anna Hotel Rivamare BarRistorante MONSAMPOLO
DEL TRONTO BarBlue Island Ari-Service BarGelateria Cupido Willy's World MONTALTO DELLE MARCHE Bar Gelateria sisto V Caff del
Torrione PizzeriaBarIl Ritrovo MONTEDINOVE BarGelateria La Conchiglia Pam Pam Bar MONTEFIORE DELL'ASO Ristorante Dea Flora
BarBarlocciEzio MONTEGALLO Ristorante Lo Spuntino L'antico Bar MONTEMONACO Albergo Ristorante Guerrin Meschino BarZocchi
Massimo Bar La Casetta di Gerosa MONTEPRANDONE Hotel Ristorante del Cavaliere Bar2 Orsi BarDaiquiri BarJolly Hotel San
Giacomo BarCaff Centrale BarLondon BarPalmarino BarSalagiochi Luke and Paul Caffe Mil Gabrielli AnnaBarTabacchi
GardenBar London BarPasticceria Sas NoahBar OFFIDA BarEiffel BarAureo BarCiotti Valtesino BarNuovo Blob Caff
PALMIANO Albergo Belvedere RIPATRANSONE Tiki Bar Bar Pepita Caff BarPasticceria Centrale BarSammagno SonnyBar Spinozzi
Ricevitoria ROCCAFLUVIONE BarPignoloni Bar Cavucci Maddalena Rossi Giuliana Ricevitoria Sisal Pizzeria Locanda La Loggia
Tabaccheria Giacomini Stefano ROTELLA BarRutilio VENAROTTA Sabatini Luca PasticceriaBarTabacchi BarLocanda Anno 1000 e molti
altri...

Anno IX | numero 4 | Maggio 2017


Editore Fas Snc info@gruppofas.eu
Amministrazione e redazione
V. le Marcello Federici, 143 - 63100 (AP) Tel./Fax 0736.255656
www.piceno33.it redazione@piceno33.it

Direttore responsabile
Fabiana Pellegrino direttore@piceno33.it

Art direction e progetto grafico


Michaela Cannella

Hanno collaborato a questo numero


Gigliola Croci Mariani, Valentina Falcioni,
Roberto Palumbo, Dina Maria Laurenzi,
Andrea Coccia, Virginia Bamonti, Eleonora Tassoni,
Anna Quartaroli, Paola Senesi,
Pier Paolo Piccioni, Marco Giovagnoli.

Copertina
" nell'armonia della diversit che il mondo si regge". Tiziano Terzani

Stampa Pixartprinting
marketing@gruppofas.eu

Pubblicazione mensile registrata presso il tribunale di Ascoli Piceno n479 del 9/09/2009.

Chiuso in redazione il 10/05/2017

38| PICENO 33 Maggio 2017


Maggio 2017 PICENO 33 |39
40| PICENO 33 Maggio 2017

Interessi correlati