Sei sulla pagina 1di 28

ARCHITETTURA MOTORE

EQUILIBRATURA E ARCHITETTURA MOTORE

Forze alterne e rotanti, momenti risultanti che variano periodicamente


sono le cause dello squilibrio di un motore

Scelta del numero e disposizione dei cilindri

Architettura motore
ARCHITETTURA MOTORE

CINEMATICA DEL MANOVELLISMO

DINAMICA DEL MANOVELLISMO

EQUILIBRATURA E ARCHITETTURA MOTORE

Architettura motore
CINEMATICA DEL MANOVELLISMO
Funzione di manovellismo

x l r ( l cos r cos q )

x l r ( l 1 sen2 r cos q )
A
p
l sen r sen r
X
l
l

1
x r 1 ( 1 1 2 sen2q ) cos q
r
spostamento

3
CINEMATICA DEL MANOVELLISMO
Funzione di manovellismo

1
x r 1 ( 1 1 sen q ) cos q
2 2

A
p

dx sen cos
sen
l
X r
d 1 2 sen2

q
dx
v r sen2 sen
d 2
r

velocita

4
CINEMATICA DEL MANOVELLISMO

PMI

Spostamento

PMS PMS

Velocit

Architettura motore
CINEMATICA DEL MANOVELLISMO

Spostamento

Velocit

V=r

PMS V=r PMS


PMI

Architettura motore
CINEMATICA DEL MANOVELLISMO
Funzione di manovellismo

dx
v r sen2 sen
A
p d 2
l
X


accelerazione
q
dv d 2
a r cos cos 2
d dt 2
r

7
CINEMATICA DEL MANOVELLISMO

Velocit

PMS
PMS
Accelerazione

PMI

Architettura motore
DINAMICA DEL MANOVELLISMO
Funzione di manovellismo
FORZE AGENTI SUL
F pA MANOVELLISMO:

A F gas NOTA
p

X
l F attrito NON CONSIDERATA

F inerzia VALUTARE

Lavoro pdV C ind d


r

pdV dx dx
C ind pA
d d d
9
DINAMICA DEL MANOVELLISMO
Funzione di manovellismo

F pA
FORZE DI INERZIA:
A
p
1) MOTO ALTERNO (pistone)
l
X
2) MOTO ROTATORIO (manovella)

3) MOTO ROTO-TRASLATORIO (biella)


q

r Fa mp a 2 r cos 2 cos

10
FORZE ALTERNE DI INERZIA
Forze alterne di inerzia

Fa FaI FaII

Le forze del secondo ordine sono di


ampiezza volte inferiore

Lentit delle forze dipende da:

1 massa del pistone


2 corsa
3 velocit di rotazione

Riduzione delle Forze di Inerzia

Ridurre la massa riduce res.


Meccanica

Ridurre la corsa aumenta


alesaggio (peso / sez. valvole)

Architettura motore
DINAMICA DEL MANOVELLISMO
Funzione di manovellismo

F pA
FORZE DI INERZIA:
A
p
1) MOTO ALTERNO (pistone)
l
X
2) MOTO ROTATORIO (manovella)

3) MOTO ROTO-TRASLATORIO (biella)


q

rw 2
Fr mm 2mw r
r
r

12
DINAMICA DEL MANOVELLISMO
Funzione di manovellismo

F pA
FORZE DI INERZIA:
A
p
1) MOTO ALTERNO (pistone)
l
X
2) MOTO ROTATORIO (manovella)

3) MOTO ROTO-TRASLATORIO (biella)


q

mba mbr mb
r mba X1 mbr X 2
mba X 12 mbr X 22 J ' J Z

13
MOTO ROTO-TRASLATORIO DLLA BIELLA
Determinazione delle masse alterna e rotante della biella

Architettura motore
DINAMICA DEL MANOVELLISMO
RIASSUMENDO:

F pA masse alterne concentrate nel punto A:

A
p malt m p mba
l
X
pistone + piede di biella

q masse rotanti concentrate nel punto B:

mrot mm mbr
r
manovella + testa di biella

15
EQUILIBRATURA
Ridurre o eliminare le vibrazioni causate da forze e momenti generati dal manovellismo

EQUILIBRATURA STATICA la risultante delle forze deve essere nulla

Il baricentro deve appartenere allasse di rotazione

EQUILIBRATURA DINAMICA la risultante dei momenti delle forze deve essere nulla

Albero con pi di due manovelle, simmetrico rispetto allasse e staticamente equilibrato

Fr Forze centrifughe Mr Momento delle Forze centrifughe

FaI Forze alterne I ord MFI Momento delle Forze alterne I ord
a

Forze alterne II ord M F II Momento delle Forze alterne II ord


FaII a

Architettura motore
EQUILIBRATURA monocilindrico

Fr Forze centrifughe 100 % mediante contrappesi

FaI Forze alterne I ord 50 % mediante contrappesi


50 % alberi controrotanti

FaII Forze alterne II ord Solo con alberi ausiliari

I momenti risultano nulli

A S
C

Architettura motore
EQUILIBRATURA bicilindrico
Primo cilindro

E
F I MFI
a a

FaI 0 FaI A S
C
FaII raddoppiano
Secondo cilindro

E E

S A S A
C C

Architettura motore
EQUILIBRATURA bicilindrico
Primo cilindro

E
I I
F a F a

Equilibratura
A S
come il C
monocilindrico
Secondo cilindro

Fr Forze centrifughe 100 %

FaI Forze alterne I ord 50 %


E

Regolarit di coppia: 1 fase utile ogni giro


S A
C

Architettura motore
EQUILIBRATURA bicilindrico
Primo cilindro

E
F I MFI
a a

FaI A S
C
FaI 0
Secondo cilindro
FaII 0

Regolarit di coppia: 1 fase utile ogni giro


E

S A
C

Architettura motore
EQUILIBRATURA 4 cilindri in linea

E Primo

A S
C

FaI FaI
Secondo
E
MFI
a
FaI FaI MFI
a S A
C

Terzo
Motore regolare: 1 fase utile ogni 180
E

FaI 0 S A
C
MFI 0 Quarto
a

FaII 0 E

S A
C

Architettura motore
EQUILIBRATURA 6 cilindri in linea

Motore molto regolare: 1 fase utile ogni 120


6

FaI 0
Le forze sono MFI 0
a
complanari e
contrapposte FaII 0
5
M F II 0
a

1
3

Architettura motore
ARCHITETTURA MOTORE

Architettura motore
ARCHITETTURA MOTORE
BMW M3 V8

Architettura motore
ARCHITETTURA MOTORE
Volksvagen Passat W8

Architettura motore
ARCHITETTURA MOTORE
9 cilindri W sviluppati su 3 bancate da 3 cilindri

Architettura motore
ARCHITETTURA MOTORE

Audi W12

Architettura motore
ARCHITETTURA MOTORE
Volksvagen W12

12 cilindri sviluppati su 4 bancate


da 3 cilindri

Architettura motore