Sei sulla pagina 1di 5

Anno XIX IL QUOTIDIANO ON-LINE PER GLI OPERATORI E GLI UTENTI DEL TRASPORTO www.informare.

it
Gioved 22 ottobre 2015 Piazza Matteotti 1, 16123 Genova - Tel 0102462122, Fax 0102516768 - Direttore responsabile Bruno Bellio admin@informare.it

Confitarma difende
l'impianto normativo del
Registro Internazionale

Grimaldi: tuttora il pilastro


di una politica marittima
efficace ed espansiva

La Confederazione Italiana Arma-


tori (Confitarma) si schiera a dife-
sa del Registro Internazionale, che
stato istituito nel 1998 per iscri-
vervi navi adibite a traffici com-
merciali internazionali dopo che
da tempo era stato invocato dagli
armatori italiani ansiosi di ottene-
re parit di condizioni normative,
e quindi di competitivit, rispetto
ai colleghi di altre nazioni euro-
pee. Obiettivo che - a detta degli
ga crisi, ancora pari a circa 17 Negli anni - ha ricordato Grimal- paesi europei - da Nord a Sud (dal
stessi armatori italiani - stato ap-
milioni di tonnellate di stazza. di - il Registro Internazionale Regno Unito a Malta) e da Est a
punto conseguito con la legge n.
Nello stesso periodo, anche l'oc- stato migliorato, con misure che Ovest (dalla Finlandia al Porto-
30 del 27 febbraio 1998 e con i
cupazione marittima aumentata hanno consentito di equiparare i gallo) - che ora la Commissione ci
successivi adeguamenti normativi.
del 59%, dato ancor pi rilevante costi di esercizio delle navi italia- chiede di modificare rendendolo,
ne a quelli dei principali competi- come negli altri Stati membri, ap-
se si pensa che gli occupati a li-
Risultati positivi che ora la Confe- tor stranieri, anche nei collega- plicabile in egual misura a tutte le
vello nazionale sono aumentati
derazione armatoriale italiana ri- menti di cabotaggio di lunga per- navi di bandiera europea. Ci - ha
solo del 5%. Dall'inizio della crisi
tiene necessario non neutralizzare correnza e nelle crociere. Tra specificato - sta suscitando qual-
del 2008 ad oggi, l'occupazione
apportando modifiche all'impianto queste misure il presidente della che timore per l'occupazione di
marittima aumentata del 12,7% Confitarma ha evidenziato quella
normativo del Registro Interna- marittimi italiani, ma ritengo che
mentre l'occupazione in ambito della tonnage tax: uno stru- queste preoccupazioni siano ec-
zionale che lo snaturerebbero.
nazionale diminuita del 3,5%. mento adottato da tutti i principali cessive. Ci che realmente ritenia-
Oggi a Roma, nella sua relazione
all'assemblea di Confitarma che mo necessario, pena la perdita dei
tanti risultati positivi raggiunti -
pubblichiamo nella rubrica
ha per rilevato Grimaldi - da
Forum dello Shipping e della
un lato salvaguardare l'integrit
Logistica, il presidente della
del Registro Internazionale e dal-
Confederazione Italiana Armatori,
l'altro intervenire con energia ai
Emanuele Grimaldi, ha sottolinea- fini di un'ampia e concreta sem-
to come il Registro Internazionale plificazione normativa.
sia tuttora il pilastro di una poli-
tica marittima efficace ed espansi- A tal proposito, specificando che
va. Oggi - ha spiegato - la flotta nel confronto con le altre bandiere
mercantile italiana pi che rad- europee le navi italiane hanno un
doppiata rispetto alla fine degli costo aggiuntivo derivante da pro-
anni '90 e, nonostante le riduzioni cedure farraginose che pu supe-
registrate negli ultimi anni di lun- rare i 100.000 dollari l'anno per

Pagina 1 di 5
nave, ha chiesto di valorizzare il to alle norme internazionali, ma
ruolo dell'amministrazione dedi- anche per l'incertezza dovuta ad
cata alle problematiche marittime: una proliferazione di regole inter-
il sistema delle regole - ha affer- nazionali, europee, nazionali e re-
mato Grimaldi - deve essere sem- gionali che spesso si sovrappon-
plice e chiaro, per consentirne al- gono e sono differenti a seconda
tuazione del Piano strategico na-
l'amministrazione una facile ap- delle aree geografiche e di diffici-
zionale della Logistica e della
plicazione e alle imprese di com- le applicazione.
Portualit, il ministro ha assicura-
petere efficacemente a livello in-
to che pronto il primo decreto
ternazionale. La scelta del Paese All'assemblea intervenuto il mi-
attuativo della riforma dei porti,
di registrazione di una nave si nistro delle Infrastrutture e dei
relativo alla governance. L'appro-
basa innanzitutto sui costi della Trasporti, Graziano Delrio, che ha
vazione del piano generale sui
bandiera. Purtroppo i maggiori evidenziato la necessit di fare si-
porti - ha rilevato Delrio - stato
costi di quella italiana sono oggi stema per sviluppare il sistema lo-
un passo avanti importante, ades-
da imputare alle stratificazione servato - nonostante l'aumento del gistico nazionale con lo scopo di
so stiamo approntando tutte le mi-
normativa, che rende spesso inef- commercio marittimo e nonostan- fare dell'Italia la porta del Sud
sure applicative. Il decreto delega-
ficace l'attivit delle tante ammi- te le navi trasportino il 90% delle Europa. Con gli altri Paesi - ha
to sulla governance pronto e ora
nistrazioni chiamate ad occuparsi tonnellate miglia mondiali, dal spiegato - abbiamo un problema
all'attenzione del ministro della
del nostro settore. 2007, lo shipping ha ridotto di ol- di competizione perch loro fanno
Pubblica Amministrazione, Ma-
tre il 10% le emissioni CO2, che sistema. Il problema del sistema-
rianna Madia.
Nel suo intervento Grimaldi si ora rappresentano solo il 2,2% del mare un problema delle citt sul
soffermato tra l'altro sulla crisi totale mondiale. Con navi pi mare, che sono tante, ma del siste-
Delrio ha sottolineato inoltre che
umanitaria del Mediterraneo, ri- grandi, motori migliori e una dif- ma Paese e abbiamo quindi biso-
il ministero sta portando avanti
cordando che nell'ambito delle ferente gestione della velocit - ha gno di prenderlo molto sul serio.
per via interministeriale o ammi-
missioni Mare Nostrum e Triton aggiunto Grimaldi - lo shipping
nistrativa una serie di altre misure,
le navi mercantili hanno risposto prevede che la riduzione di CO2 Delrio ha poi citato l'azione del
come i decreti per gli escavi e i
alle chiamate di intervento per sar pari al 50% entro il 2050, governo per il settore, con il Piano
dragaggi e i regolamenti per lo
soccorrere i migranti in difficolt quando l'intera flotta mondiale per la logistica e la portualit, con
Sportello Unico Doganale e lo
o in pericolo di vita con pi di sar composta da super fuel-effi- i relativi decreti attuativi in arrivo
Sportello Unico Amministrativo,
1.300 viaggi dirottati, contribuen- cient ship e si diffonder ancor di e le misure a sostegno del combi-
cos come i collegamenti dell'Ulti-
do al salvataggio di oltre 42.000 pi l'utilizzo di combustibili alter- nato marittimo, come il Mare-
mo Miglio tra le infrastrutture fer-
persone, un quarto dei 166.000 nativi. Grimaldi ha tuttavia ma- bonus, attivato quest'anno per le
roviarie e stradali con i porti, at-
migranti tratti in salvo nel 2014, e nifestato preoccupazione non solo emergenze infrastrutturali, e l'at-
traverso i contratti Anas e Rfi.
di altre 15.200 nei primi otto mesi per il costo crescente per gli inve- tenzione all'economia del mare
del 2015. L'armamento italiano stimenti necessari all'adeguamen- extra. In merito allo stato di at-
stato il pi coinvolto, con quasi
270 interventi nelle operazioni
Search & Rescue tra gennaio
2014 e settembre 2015. Con evi-
denti difficolt e rischi- ha rimar-
cato - equipaggi e navi, nonostan-
te dotazioni di bordo inadeguate
al grande numero di naufraghi,
hanno risposto con prontezza alla
richiesta di salvare vite in perico-
lo.

Inoltre il presidente di Confitarma


ha parlato delle tematiche ambien-
tali ribadendo che lo shipping sta
da tempo facendo la sua parte per
ridurre l'impatto della sua attivit
sull'ambiente, in particolare nel-
l'ultimo decennio, contenendo le
emissioni di CO2: infatti - ha os-

Pagina 2 di 5
Dopo l'assemblea il presidente iscritte nel Registro Internaziona- zato da D'Appolonia su incarico
Wrtsil Corporation
della Commissione Navigazione a le, il numero degli occupati au- della Commissione Navigazione a
registra una crescita del
Corto Raggio di Confitarma, Ro- mentato negli ultimi tre anni del Corto Raggio di Confitarma, ana-
volume d'affari e una
berto Martinoli, ha presentato due 4,7%. lizza i costi diretti ed indiretti del
contrazione degli
studi attraverso cui - ha spiegato - trasporto marittimo, autostradale e ordinativi
abbiamo voluto far emergere il Inoltre sono circa 20mila gli ad- ferroviario su tre tratte: rotta lun-
peso e l'importanza di un settore, detti a bordo e a terra del compar- ga tirrenica, rotta breve tirrenica e
Nel trimestre luglio-settembre
quello che potremmo definire lo to analizzato, oltre 8.000 dei quali rotta internazionale. L'analisi dei
la divisione Marine Solutions
Short Sea Nazionale, che impie- occupati a bordo delle 156 navi costi di trasporto - che considera ha ottenuto nuovi ordini per
ga circa 20.000 addetti diretti, ge- ro-ro merci e miste e poco pi di fattori come incidentalit, rumore, 407 milioni di euro (-12%)
nera un giro d'affari di quasi cin- 2.000 sui 93 mezzi veloci, ai quali congestione, tempi di percorrenza,
que miliardi di euro ed ha un co- vanno aggiunti gli oltre 4.500 ma- emissioni e costi di trasporto - ha Nel terzo trimestre di quest'anno i
sto diretto ed indiretto inferiore ri- rittimi degli altri comparti analiz- evidenziato come in termini eco- ricavi del gruppo finlandese
spetto al trasporto stradale e ferro- zati (cisterniero, bunkeraggio, off- nomici per la collettivit, la moda- Wrtsil Corporation sono saliti
viario. Le Autostrade del Mare e shore, rimorchio portuale). Il mol- lit marittima il mezzo di tra- del +9% attestandosi a 1,22 mi-
gli altri servizi marittimi - ha ri- tiplicatore dell'occupazione, diret- sporto che complessivamente ha liardi di euro rispetto a 1,12 mi-
cordato - muovono ogni anno in ta e indiretta, per ogni unit di oc- un costo diretto ed indiretto infe- liardi di euro nel periodo luglio-
Italia circa 40 milioni di passeg- cupazione aggiuntiva, risulta pari riore su tutte le tipologie di colle- settembre dello scorso anno. Al-
geri e offrono ogni giorno una sti- a 2,02. Un'industria, quella dello gamento analizzate a prescindere l'aumento - ha precisato oggi il
va di oltre 120.000 metri lineari, short sea nazionale, che produ- dalla tipologia di nave utilizzata, presidente e amministratore dele-
ce un giro d'affari diretto di quasi gato del gruppo, Bjrn Rosen-
equivalenti a 800 chilometri di
strade galleggianti che si ag- gren, presentando il bilancio tri-
giungono ai 6.700 chilometri della mestrale - hanno contribuito la
rete autostradale italiana. Numeri, crescita delle attivit nel segmento
questi, che pongono l'Italia al se- dei ricambi e l'apporto derivante
condo posto tra i Paesi dell'Unio- dall'acquisizione della tedesca L-3
ne Europea per tonnellate di merci Marine Systems International, so-
movimentate dai porti nazionali e ciet che il gruppo ha comprato
al primo per numero di passeggeri all'inizio di quest'anno (inforMARE
trasportati. Un'industria com- del 17 dicembre 2014). Il solo
giro d'affari della divisione Mari-
plessa, variegata ed importante -
ne Solutions che si occupa di svi-
ha sottolineato Martinoli - ma, pa-
luppare e commercializzare pro-
radossalmente poco conosciuta ed
dotti e servizi per il settore del tra-
analizzata proprio nel Paese il cui
sporto marittimo e dell'industria
territorio, con le sue navi ed i suoi
offshore, ha registrato un incre-
uomini, contribuisce fortemente a
mento del +23% attestandosi a
collegare, unire e far crescere ogni
448 milioni di euro. Il gruppo ha
giorno.
totalizzato complessivamente un
utile operativo di 160 milioni di
Lo studio sulla rilevanza socio-e- cinque miliardi di euro, il cui in- sia essa un traghetto tutto-merci o euro (+13%) ed un utile netto di
conomica dei servizi di trasporto cremento di ogni unit aggiuntiva misto passeggeri e merci. A parit 97 milioni di euro rispetto a 109
marittimo di corto raggio, merci e produce un effetto moltiplicatore di merci e passeggeri trasportati, il milioni di euro nel terzo trimestre
passeggeri in Italia, realizzato in- di 2,53 incluso l'indotto. maggior costo complessivo deri- del 2014.
house dalla struttura di Confitar- vante dall'utilizzo della strada ri-
ma, stato illustrato da Oliviero Flavio Marangon di D'Appolonia spetto alla modalit marittima Nel terzo trimestre del 2015
Baccelli dell'Universit Bocconi ha illustrato il secondo studio re- risultato essere compreso tra il Wrtsil ha incamerato nuovi or-
di Milano. Dal documento emerge lativo all'impatto ambientale com- 70% e il 220%, mentre la ferrovia dini per un totale pari a 1,09 mi-
che, nonostante la crisi economica parato della navigazione a corto ha costi maggiori della nave con liardi di euro, con una contrazione
degli ultimi anni che ha portato ad raggio, che raffronta i costi sociali valori compresi tra l'8% e il 60%. del -17% rispetto a 1,31 miliardi
una disoccupazione nazionale pari ed ambientali del trasporto marit- Ne consegue che la modalit ma- nello stesso periodo dello scorso
al 13% all'inizio del 2014, il trend timo, su quattro linee di autostra- rittima resta la soluzione di tra- anno. L'orderbook al 30 settembre
dell'occupazione marittima del de del mare, con quelli delle mo- sporto migliore in termini di bene- scorso era pari a 5,11 miliardi di
tutto anticiclico: infatti, a bordo dalit di trasporto concorrenti: fici sociali ed ambientali per la euro, valore superiore del +9% ri-
delle navi prese in esame dallo gomma e ferro. Lo studio, realiz- collettivit. spetto a quello del 30 settembre
studio che in gran parte risultano 2014. Nel trimestre luglio-settem-
Pagina 3 di 5
bre di quest'anno la sola divisione
Marine Solutions ha ottenuto nuo-
vi ordini per 407 milioni di euro
(-12%) e il valore del portafoglio
ordini del segmento d'attivit si
attestato al 30 settembre scorso a
2,70 miliardi di euro (+14%).

Il gruppo ha archiviato i primi


nove mesi del 2015 con un un uti-
le netto di 292 milioni di euro su
ricavi per 3,44 miliardi di euro,
con incrementi rispettivamente
del +26% e del +6% sul periodo
gennaio-settembre dello scorso
anno. L'utile operativo ammon-
tato a 397 milioni di euro (+7%).
Nei primi nove mesi di quest'anno 486mila tonnellate di rinfuse li-
i nuovi ordini acquisiti da Wrtsi- quide (+24,9%), 157mila di rinfu-
l sono stati pari a 3,53 miliardi di se solide (-5,0%) e 363mila di
euro (-1%). merci varie (+6,7%). Tra queste
ultime - ha specificato l'ente por-
La sola divisione Marine Solu- tuale - da segnalare la ripresa del-
tions ha chiuso il periodo genna- la frutta (44mila tonnellate,
io-settembre del 2015 con ricavi +7,6%), la sostanziale stabilit dei
pari a 1,12 miliardi di euro prodotti forestali (17mila tonnel-
(+14%) e con nuovi ordini per late, -0,8%), un sensibile calo de-
1,13 miliardi di euro (-12%). gli acciai (10mila tonnellate,
-51,8%) e un forte incremento dei
rotabili (195mila tonnellate,
In lieve crescita il traffico +17,8%).
delle merci nel porto di
Savona Vado
La Corte di Cassazione
Nei primi nove mesi di conferma che i magazzini
quest'anno sono state lieve calo per il terminal crocieri- Nel solo mese di settembre del portuali vanno accatastati
movimentate 9,8 milioni di stico gestito da Costa Crociere 2015 sono state movimentate in E/1 e non dovuta
tonnellate (+0,9%) merci per oltre 1,1 milione di ton- l'imposta comunale sugli
(-2,7%).
nellate (+13,7%), costituite da immobili
L'Autorit Portuale di Savona ha
reso noto che lo scalo portuale li-
Respinto un ulteriore ricorso
gure ha concluso i primi nove promosso dall'Agenzia del
mesi di quest'anno con un totale Territorio
di traffico delle merci pari a 9,8
milioni di tonnellate, con una pro- Confetra Friuli Venezia Giulia e
gressione del +0,9% sullo stesso l'associazione degli spedizionieri
periodo del 2014. In crescita gli del porto di Trieste ASPT-A-
acciai (+8,9%) e i rotabili STRA hanno reso noto che la
(+30,2%); in flessione frutta Corte di Cassazione ha nuova-
(-15,4%) e forestali (-10,1%). I mente confermato che i magazzini
traffici contenitori hanno realizza- portuali vanno accatastati in E/1 e
to un lieve incremento salendo da quindi non dovuta l'imposta co-
64mila a 65mila teu. Pi accen- munale sugli immobili (I.C.I. e
tuato l'aumento del traffico dei poi I.M.U.).
passeggeri che passato da
1.020.261 a 1.055.669 persone Confetra Friuli Venezia Giulia e
(+3,5%), con ottimi risultati per il l'associazione hanno ricordato che
terminal traghetti (+16,5%) e un nel 2001, con la legge 23/12/2000

Pagina 4 di 5
n. 388 (art. 18, c. 3), venne intro- fatti la Corte si pronunciata con- tati ex lege allo svolgimento del- le conseguenze pratiche del defi-
dotta la norma che prevede il pa- fermando le sentenze di primo e le funzioni marittime e portuali nitivo consolidamento del princi-
gamento dell'ICI a carico del con- secondo grado delle Commissione devono necessariamente essere pio giuridico secondo cui i ma-
cessionario di beni demaniali e Tributaria Provinciale di Trieste e accatastati in E/1. gazzini portuali devono essere ac-
che da allora in quasi tutti i porti della Commissione Tributaria Re- catastati in E/1 sono estremamen-
iniziato il contenzioso tra i Comu- gionale del Friuli Venezia Giulia, Quindi l'Agenzia del Territorio te rilevanti, in quanto ne discende
ni e l'Agenzia del Territorio da entrambe favorevoli ai terminali- aveva proposto impugnazione appunto il non assoggettamento
una parte, che pretendevano di ap- sti portuali triestini ed ha respinto avanti alla Commissione Tributa- ad ICI/IMU degli immobili classi-
plicare l'ICI (e poi l'IMU) anche il ricorso promosso dall'Agenzia ria Regionale di Trieste la quale, ficabili in tale categoria.
ai beni demaniali in concessione del Territorio avverso la sentenza con sentenza del luglio 2014, ave-
negli ambiti portuali, ed i termina- pronunciata nel 2014 dalla Com- va respinto l'appello: anche a pa-
listi portuali dall'altra, che invece missione Tributaria Regionale di rere dei giudici di secondo grado,
Norwegian Cruise Line ha
preso in consegna la
chiedevano la classificazione dei Trieste. infatti, i magazzini portuali sono
nuova nave da crociera
beni demaniali portuali nella cate- prettamente funzionali alla ge-
Norwegian Escape
goria E1 Stazioni per servizi di Confetra Friuli Venezia Giulia e stione dell'infrastruttura del tra-
trasporto, terrestri, marittimi ed l'associazione degli spedizionieri sporto e quindi vanno corretta-
aerei, esente dal pagamento del- di Trieste hanno ricordato che nel mente classificati nella categoria stata costruita dal cantiere
l'ICI. caso specifico il contenzioso trae- catastale E/1. navale Meyer Werft in 18 mesi
va origine dalla richiesta di acca- Confetra Friuli Venezia Giulia e
Lo scorso 22 aprile la Corte di tastare in E/1 alcuni magazzini l'associazione hanno sottolineato Oggi a Bremerhaven il cantiere
Cassazione - Sezione Tributaria portuali detenuti in concessione che tale principio si definitiva- navale tedesco Meyer Werft ha
Civile, con la sentenza n. da operatori terminalisti del porto mente consolidato a seguito della consegnato la nuova nave da cro-
20028/2015 sul ricorso proposto di Trieste e che, a fronte del dinie- sentenza depositata lo scorso 7 ot- ciera Norwegian Escape, costruita
dall'Agenzia delle Entrate contro go opposto dall'Agenzia del Terri- tobre con la quale la Corte di Cas- in 18 mesi, alla compagnia Nor-
l'Autorit Portuale di Trieste, torio, i due operatori interessati - sazione ha respinto l'ulteriore ri- wegian Cruise Line (NCL). L'uni-
Grandi Molini Italiani e Terminal assistiti dagli avvocati Massimo corso promosso dall'Agenzia del t, di 164.600 tonnellate di stazza
Frutta Trieste, intervenuta defi- Campailla e Alberto Pasino dello Territorio, condannandola alla ri- lorda, lunga 325,9 metri, larga
nitivamente sull'argomento dando Studio Zunarelli - avevano aperto fusione delle spese di lite in favo- 41,4 metri e ha una capacit di
ragione alle imprese concessiona- il contenzioso avanti alla Com- re dei resistenti. 4.266 passeggeri e 1.700 membri
rie stabilendo che i beni demaniali missione Tributaria Provinciale di dell'equipaggio. La nave sar bat-
in concessione alle imprese por- Trieste che, con sentenza del gen- Confetra Friuli Venezia Giulia e tezzata il prossimo 9 novembre a
tuali devono essere classificati ca- naio 2012, aveva affermato che i l'associazione degli spedizionieri Miami.
tastalmente nella categoria E1. In- magazzini portuali, essendo depu- di Trieste hanno evidenziato che

Pagina 5 di 5