Sei sulla pagina 1di 52

Un ponte tra i ricercatori e la societ

per essere protagonisti nel mondo che cambia

COPIA OMAGGIO Prezzo di un numero euro 3,00 - Periodico mensile dinformazione edito dal Consorzio Interuniversitario Nazionale La Chimica per lAmbiente (INCA) - Anno III, N. 12, Marzo 2008
Personaggi
in primo piano

La Scienza
al servizio
dell Uomo A colloquio con
e padre Roberto
dellAmbiente Busa, 95 anni,
il pioniere

12
Marzo 2008
Parola di prof della linguistica
Valutazione e merito:
regole trasparenti
per il bene comune
informatica

Piogge acide
Allarme salute
e
inquinamento

Molecole piccanti
Abitudini
alimentari
mondiali
www.green.incaweb.org

Attrazioni magnetiche
Frontiere
della scienza
e innovazione
Parola di Prof
Scambio di idee
con Piero Tundo Valutazione e merito:
regole trasparenti
per il bene comune

T
utti noi abbiamo esperienza che le prove cui siamo condivisi: a causa del numero elevatissimo dei dati, dei
sottoposti durante la nostra vita sono momenti cui risultati e della pluralit degli attori coinvolti, le discipline
segue un cambiamento che spesso positivo. Anche scientifiche devono affidarsi al giudizio critico degli esperti,
quelle dolorose, come sanno i genitori quando i piccoli si secondo procedure e criteri comuni, per condividere i
ammalano: dopo il morbillo e la varicella, il piccolo sembra risultati senza polemica.
pi adulto ed realmente cresciuto.
In seguito al superamento di un ostacolo, la realt ci si

L
a valutazione della ricerca svolta dalle Universit e
propone in maniera diversa e la affrontiamo pi consapevoli dagli Enti di ricerca italiani, con un po di ritardo
e con differenti intenti. rispetto alle altre Universit europee, iniziata nel
2003 da parte del Ministero dellIstruzione, dellUniversit

U
naltra considerazione, molto legata alla prima, la e della Ricerca, con listituzione del Comitato di indirizzo
necessit che noi sentiamo di un giudizio esterno, per la valutazione della ricerca, CIVR; attraverso la
che conforti le nostre scelte. La sola trasparenza delle linee guida e il lavoro di referee italiani e
autoreferenzialit produce disastri perch non comporta un stranieri, il CIVR ha valutato 77 Universit, 12 Enti
confronto e unarmonizzazione con i nostri simili; si pu pubblici di ricerca e 13 Istituzioni private di ricerca, per le
anche dire, estendendo questo concetto, che la valutazione ricerche da loro svolte negli anni 2001-2003.
con le prove ad essa associate, spesso difficili, fa parte di un I risultati di questo lavoro sono pubblici ed sono
processo virtuoso ed un indice della maturit di una consultabili al link http://vtr2006.cineca.it/
societ: i regimi totalitari sono caratterizzati da una
selezione non basata su una valutazione di merito; il

A
lcuni risultati del CIVR sono per noi importanti,
giudizio che pur sempre verr - per tali regimi spesso perch ci indicano leccellenza della ricerca nelle
arriva in forma violenta attraverso guerre e sollevamenti aree scientifiche di matematica, fisica, chimica,
civili. Che tipo di valutazione allora? La tipologia dei scienze della terra, biologia, medicina, nanoscienza, beni
giudizi molto variegata e dipende dalla storia, dalla cultura culturali e sostenibilit.
e dalla tradizione. Ma il grado di confidenzialit e di Con lintento di fare cosa utile a voi, studenti che state
affabilit, amichevolezza, non gendarmesca, ma scegliendo se intraprendere o no una carriera di studi
promuovente come viene fatto il giudizio nella valutazione - universitaria, inizieremo da questo numero la
a cui segue il riconoscimento del merito, e quindi la pubblicazione di articoli provenienti dagli Istituti di ricerca
promozione - un indice della maturit e della civilt di una che si sono distinti con una qualit di eccellenza nella
societ e di un popolo. A questo occorre quindi mirare per valutazione del CIVR.
affermare la democrazia: rendere le regole trasparenti e le
prove utili, non per selezionare il pi forte, ma per

V
ogliamo in tal modo offrire una visione oggettiva,
riconoscere una maggiore autorit a chi opera correttamente basata su una valutazione istituzionalmente
per il bene comune. condivisa, sulle grandi opportunit che la ricerca
scientifica italiana offre nel contesto della ricerca europea.

C
ome per i bambini la guarigione dopo una malattia, Ci auguriamo che voi possiate scegliere, nellambito del
lautorit conferita attraverso un processo di vostra aspirazione, la migliore destinazione per investire
valutazione trasparente e necessariamente sofferto, nel vostro futuro. Il primo di questi articoli di Dante
oltre che procurare soddisfazioni, apre un nuovo significato Gatteschi, professore di Chimica inorganica allUniversit
alla nostra esistenza. di Firenze e direttore del Consorzio interuniversitario
Cos avviene anche nella scienza; il piacere della ricerca e nazionale per la scienza e tecnologia dei materiali
lemulazione nel sapere scientifico hanno reso necessario (INSTM). Il suo articolo a pagina 30.
sin dallinizio adottare metodi di analisi e di giudizio Buona lettura.

Scrivete a: redazione@green.incaweb.org

2
sommario
12
Green Periodico mensile
La Scienza
al servizio dinformazione
del Consorzio
Aurora boreale dellUomo
e dellAmbiente Interuniversitario
Nazionale
Marzo La Chimica
2008 per lAmbiente
(INCA)

Direttore
Piero Tundo

Comitato scientifico
Angelo Albini,
Universit di Pavia
Sergio Auricchio,
Politecnico di Milano
Attilio Citterio,
Politecnico di Milano
Lucio Previtera,
Universit di Napoli Federico II

Direttore responsabile
Attrazioni magnetiche (vedi servizio pag. 32): variazioni sul tema dellaurora boreale Gino Banterla
nellinterpretazione di Ornella Erminio. Coordinatore di redazione
Fulvio Zecchini

Sommario Comitato redazionale


Antonella Americo
Chiara Palmieri
Lintervista Scienze linguistiche & Informatica. Rovesciando Babele.
Incontro con padre Roberto Busa pag. 4 Progetto grafico e impaginazione
Graficatorri - Franco Malaguti
Sapori & Chimica Molecole piccanti. La storia e le propriet e-mail: graficatorri@tin.it
del peperoncino e del pepe pag. 10
Concessionaria per la pubblicit
DOSSIER Corrosive rain. Le piogge acide. su Green
Salute, vegetazione e monumenti a rischio pag. 18 Marketing Planet Media

Tel. 039. 23 08 568


Scienza & Innovazione Attrazioni magnetiche. Nuove frontiere del magnetismo pag. 32 Fax 039. 23 08 576
Futuro & Futuribile Le news di Green dallItalia e dal mondo pag. 46 Via Vittorio Emanuele, 15
20052 Monza (MI)
E-mail:
Olimpiadi della Scienza mktplanet@mktplanet.it
Web:
Studenti, partecipate al ConcorsoGreen Scuola 2008 promosso dal Consorzio INCA e www.mktplanetmedia.it
dalla nostra rivista in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione sul tema
Per abbonamenti e arretrati
Energie alternative e ambiente. La produzione sostenibile di energia. scrivete a:
Scadenza per linvio degli elaborati 30 aprile 2008. redazione@green.incaweb.org
Informazioni, regolamento e scheda di partecipazione: Consorzio INCA, 2008.
Tutti i diritti sono riservati. La presente
www.incaweb.org www.green.incaweb.org pubblicazione, tutta o in parte, non pu
essere riprodotta o trasmessa in nessuna
forma e con nessun mezzo, elettronico,
Direzione e redazione: Viale Luigi Pasteur, 33 - 00144 Roma, tel. 06 54 22 07 10 - tel./fax 06 59 26 10 3 meccanico, fotocopia, registrazione o altro,
senza lautorizzazione scritta delleditore.
E-mail: redazione@green.incaweb.org - Sito internet: www.green.incaweb.org
Amministrazione: Consorzio Interuniversitario Nazionale La Chimica per lAmbiente (INCA) Leditore, nellambito delle leggi
sul copyright, a disposizione degli aventi
Via delle Industrie, 21/8 - 30175 Marghera (VE) diritto che non si sono potuti rintracciare.
telefono 041 23 46 611 - fax 041 23 46 602 - e-mail: info_INCA@unive.it
Registrazione al Tribunale di Venezia n. 20 del 15 luglio 2006 - Stampa: Grafiche Seregni, Paderno Dugnano (Milano)

3
Scienze linguistiche & Informatica

Rovesciando
Pieter Bruegel
il Vecchio
(1525-1569),
La Torre di
Babele.
Tutta la terra aveva una sola lingua e le stesse parole.
Emigrando dalloriente gli uomini capitarono in una pianura
nel paese di Sennaar e vi si stabilirono. Si dissero lun laltro:
Venite, facciamoci mattoni e cuociamoli al fuoco. Il mattone
serv loro da pietra e il bitume da cemento. Poi dissero:
Venite, costruiamoci una citt e una torre, la cui cima tocchi
il cielo e facciamoci un nome, per non disperderci su tutta la
terra. Ma il Signore scese a vedere la citt e la torre che gli
uomini stavano costruendo. Il Signore disse: Ecco, essi sono
un solo popolo e hanno tutti una lingua sola; questo linizio
della loro opera e ora quanto avranno in progetto di fare non
sar loro impossibile. Scendiamo dunque e confondiamo la
loro lingua, perch non comprendano pi luno la lingua
dellaltro. Il Signore li disperse di l su tutta la terra ed essi
cessarono di costruire la citt. Per questo la si chiam Babele,
perch l il Signore confuse la lingua di tutta la terra e di l il
Signore li disperse su tutta la terra.

Padre Roberto Busa, rileggendo il ce-

Babele
lebre brano della Genesi (11, 1-9) vie-
ne spontaneo interrogarsi sul senso
di Babele oggi. Nei primi anni del ter-
zo millennio dopo Cristo viviamo
tante babele: della comunicazione,
dei valori, delleconomia, oltre che delle
lingue. La scienza nellultimo secolo ha
fatto progressi giganteschi, eppure siamo
nella stessa situazione descritta dalla Bib-
bia. Gli uomini con le loro invenzioni vo-
gliono toccare il cielo, ma si trovano di-
spersi sulla terra, disorientati e spesso in-
capaci di capirsi e di comunicare tra loro.
di Gino Banterla Quale il ruolo della lingua e delle lingue
nella societ globalizzata?
4
Le interviste di Green
Disegno

do
Padre Roberto Busa, di Marina
Molino
Ronza

pioniere della
linguistica informatica
Dai calcolatori a schede perforate ai bit
Sessantanni
di ricerche sulla lingua
Ha 95 anni e proprio non li difatti padre Busa S.J.
dimostra. Padre Roberto (Societatis Jesu, la sigla con
Busa, classe 1913 ( nato il la quale si firmano gli
28 novembre a Vicenza) appartenenti alla Compagnia
sembra essere, tuttal pi, un di Ges fondata nel 1540 da
giovane settantacinquenne. Ignazio di Loyola) ha dato
stato compagno di scuola vita a una nuova disciplina, la
di un papa, Giovanni Paolo I, linguistica informatica.
al secolo Albino Luciani, e Dai dinosauri come lui
nella sua lunga carriera chiama i primi computer a
accademica ha avuto valvole ai pi recenti
centinaia di allievi, alcuni strumenti informatici, dalle
diventati grandi personalit: schede perforate e dai nastri
uno per tutti, il cardinale magnetici ai bit e ai byte,
Carlo Maria Martini, gi padre Busa si fatto
arcivescovo di Milano. missionario del computer in
Alto di statura, portamento humanities insegnando alla
ieratico e professorale ma Pontificia Universit
battuta sempre pronta (Mi Gregoriana, allUniversit
sto perfezionando in Cattolica del Sacro Cuore, al
vecchiaia, scherza Politecnico di Milano e
accogliendoci nel suo studio), partecipando a qualche
padre Busa deve alla mente centinaio di congressi e
sempre in allenamento la sua seminari in ogni parte del
sbalorditiva vitalit. Sin da globo. La sua bibliografia
quando, nel 1948, and a vanta oltre 440 pubblicazioni
New York allIBM dove tra libri e saggi, tra le quali
incominci le sue ricerche spicca il ciclopico Index
linguistiche sui testi di san Thomisticus.
Tommaso dAquino Il suo regno il Centro da
affidandosi agli enormi lui fondato, il Cael
calcolatori a schede perforate. (Computerizzazione delle
Nessuno ci credeva allora, ma analisi ermeneutiche e
i gesuiti in campo scientifico lessicologiche) che ha sede
quando ci si mettono allAloisianum di Gallarate
ottengono il meglio, (Varese), lIstituto dei gesuiti
leccellenza diremmo oggi. E dove lo abbiamo incontrato.

Padre Busa San Tommaso dAquino diceva che la lin- globalizzazione. Riuscir davvero il com-
davanti allo gua, cio il parlare, un atto damore per il puter a farci parlare ununica lingua, ro-
scaffale nel prossimo e che la menzogna per questo un vesciando Babele come afferma nel suo
quale sono peccato contro la natura. Senza sincerit e ultimo libro?
raccolti i 56 senza trasparenza non si galantuomini. Direi di no se intendiamo che in prospettiva
volumi del Parlare, comunicare deve essere prima di tut- tutti gli uomini possano parlare una sola lin-
suo Index to e sopra tutto un atto damore. Mettiamo- gua. Ma rispondo senzaltro di s se conside-
Thomisticus. celo bene in testa . riamo il computer come un intermediario tra
Lei il pioniere della linguistica compu- persone che parlano lingue diverse, come
tazionale, alla quale ha dedicato ses- portatore di una lingua ontologica e ideogra-
santanni di ricerche. E il 28 gennaio scor- fica nella quale ogni singola parola ha un so-
so guarda caso, proprio nel giorno che la lo significato. Un cinese e un italiano grazie
Chiesa dedica a San Tommaso ha pre- al computer potranno un giorno dialogare tra
sentato pubblicamente a Milano il Proget- di loro senza conoscere luno la lingua del-
to LD (Lingue disciplinate), che si propo- laltro e neppure linglese. In pratica accadr
ne di vincere una delle sfide imposte dalla questo: il cinese invia un testo nella sua lin-
5
Scienze linguistiche & Informatica
Lillusione americana
durante la guerra fredda
In piena guerra fredda, dopo minavano la scena mondiale
la seconda guerra mondiale, il lUnione Sovietica e gli Stati
Governo americano finanzi Uniti si osservavano a di-
vari gruppi di ricercatori per- stanza attraverso i rispettivi
ch mettessero a punto un si- servizi segreti, il Kgb e la Cia.
stema di traduzione automa- Ma lillusione americana ri-
tica dal russo allinglese attra- mase tale: il progetto si aren
verso il computer. di fronte alle difficolt rappre-
Erano gli anni del cosiddetto sentate dalla lingua viva, non
equilibrio del terrore, che si pienamente leggibile dal
basava sugli arsenali militari e computer oltretutto in que-
sulla rincorsa agli armamenti, gli anni si era ancora nella
e i due giganti che allora do- preistoria degli elaboratori

Padre Roberto gua al computer, il quale lo traduce e lo tra-


Unutopia che pu Busa nel suo
studio
smette allitaliano; questultimo scrive in ita-
liano e il computer traduce in cinese. Prima
diventare realt. allAloisianum
di Gallarate
che si arrivi a questi risultati gli esperti ita-
liani e cinesi dovranno ovviamente elabora-
(Varese). re i necessari programmi, risultato del matri-
nato a monio tra la fisica dellinformatica e la mi-
Riuscir il computer Vicenza il 28
novembre
croanalisi delle lingue.
La rete veicola miliardi di dati e infor-
mazioni di fronte ai quali sempre pi dif-
a farci parlare 1913.
ficile raccapezzarsi. Come trovare una
chiave di lettura di fonte alla Babele infor-
ununica lingua? mativa?
Nelle forme attuali di trasmissione di dati e
di informazioni via rete c un grande deficit
Roma, 20 di precisazioni di linguaggio al quale tutte le
dicembre grandi aziende dellICT, Information and
2005. Il Capo Communication Technology, cercano di ov-
dello Stato, viare con investimenti in ricerca, per approda-
Carlo Azeglio re a nuovi codici linguistici con cui far lavora-
Ciampi, re le macchine. Il mio tentativo si muove pro-
conferisce a prio in questa direzione: un lessico in grado di
padre Busa la sviluppare, standardizzare e globalizzare le at-
massima tuali forme di comunicazione via rete.
onorificenza Questo appunto lobiettivo del suo
della Progetto Lingue disciplinate. Ce lo potreb-
Repubblica, il be illustrare in parole povere?
Cavalierato Per farmi capire rispondo con unequazione.
di Gran Una lingua disciplinata sta a una lingua viva
Croce. come un frutteto sta a una foresta pluviale.

LIndex Thomisticus: tutto il sapere ro le Scritture del Vecchio Testamento) ai Greci, dai Romani agli
del mondo antico in 11 milioni di parole Arabi. Questa ingente mole di scritti, spiega padre Busa, non
suddivisa in voci, bens sintetizzata in un sistema logico-scien-
Lopera di san Tommaso dAquino (1221-1274), una intera vita tifico rappresentante la realt del cosmo, dalla materia prima su
dedicata allo studio e allinsegnamento, stata scandagliata su fino allAmor che move il Sole e laltre stelle (Dante). un
con il computer, nel corso di una ricerca durata tre decenni, da esempio formidabile di sintesi, da tenere ben presente oggi, in
padre Busa. Il risultato di questo lavoro colossale pubblicato un momento in cui lo sviluppo gigantesco degli strumenti
nellIndex Thomisticus in 56 volumi di circa mille pagine ciascu- scientifici sta frantumando e parcellizzando i saperi.
no, condensati poi agli inizi degli anni Novanta su cd-rom. At- Undici milioni di parole I Promessi Sposi, tanto per fare un
traverso lIndex possibile rintracciare in un istante qualsiasi pa- esempio, arrivano appena a 230 mila, la Divina Commedia a
rola latina contenuta nei 118 scritti di Tommaso dAquino, i 100 mila sono state schedate nellIndex Thomisticus attraverso
quali rappresentano una sorta di enciclopedia ante litteram del un sistema che permette, tra laltro, di distinguere i termini
sapere del mondo antico. LAquinate condens 40 secoli di pen- omografi, quelli, cio, che si scrivono nello stesso modo ma
sieri e di civilt, da quella assiro-babilonese (nella quale nacque- hanno un significato diverso.

6
Intervista a padre Roberto Busa
elettronici in quanto creativa zione automatica. In seguito a standard sempre pi avanzati.
e personalizzata. Infatti lintel- quella ricerca infatti il Penta- Questi software operano per
ligibilit distribuita delle tra- gono il ministero della Dife- ancora su segmenti di testi,
duzioni raggiunse al massimo sa Usa sospese i finanzia- non su un testo organico.
l80 per cento, percentuale cer- menti. Non stato infatti realizzato
tamente considerevole, ma il Lidea di uno strumento capa- fino ad oggi uno strumento
20 per cento restante era diffu- ce di tradurre automaticamen- per la traduzione automatica e
so qua e l nel testo, che cos te testi da una lingua allaltra simultanea di un testo artico-
non risultava comprensibile non venne per abbandonata. lato. Il Progetto Lingue disci-
nel suo insieme. Con la diffusione dei personal plinate elaborato da padre Ro-
Nel 1966 usc il Rapporto AL- computer e con il vertiginoso berto Busa suggerisce come
PAC, Automatic language sviluppo di Internet, negli ulti- colmare questa lacuna.
processing advisory commit- mi decenni sono stati messi a Il Checkpoint Charlie, unico
tee, opera di sette ricercatori punto sofisticati programmi di punto di passaggio tra Berlino
americani, che decretava la fi- traduzione assistita, che hanno Est-Ovest, simbolo della guerra
ne degli esperimenti di tradu- portato alla definizione di fredda.

Chiamiamo viva qualsiasi lingua venga usa- cultura o il contesto (alimentazione, traspor-
ta istintivamente da chiunque su qualunque ti, sport, musica, arte). Prendiamo ora un
argomento. Essa punta alla ridondanza e al- determinato testo scritto in una lingua viva,
lornamento: quando uno si esprime spesso per esempio un manuale di diritto commer-
cerca di abbellire il suo discorso come fa con ciale o di produzione industriale, per sotto-
la sua persona. La lingua viva non domabi- porlo a microanalisi e a microsintesi. Va fat-
le dal computer, come ha dimostrato il Rap- to anzitutto un censimento di tutti gli ele-
porto ALPAC del 1966 negli Stati Uniti (ve- menti linguistici, di tutte le parole, classifi-
di box). La ragione sta nel fatto che le varia- candole senza eccezioni, con le loro frequen-
bili della lingua viva parlata e scritta so- ze sia assolute sia percentuali. Forse utile,
no tante quanti gli individui umani, moltipli- per far capire questa fase, richiamare quanto
cate per gli anni della loro vita e per il nume- ho fatto nellIndex Thomisticus. Gli 11 mi-
ro degli ambienti in cui essi si sono mossi: lioni di parole che formano lopera di san
paese, scuola, professioni, famiglia, religio- Tommaso dAquino sono riuniti in 147.088
ne, letteratura, arte, sport e via dicendo. forme diverse di parola. Messe in ordine di
Chiamo invece disciplinata una lingua che frequenza decrescente, risulta che la pi alta,
sia stata potata, cio ridotta allessenziale, la congiunzione et, ne ha 295.593, mentre
per finalit particolari. Esempi di potatura sono ben 29.637 le voci rigorosamente ha-
dei testi sono gli indici, gli abstracts di arti- pax, cio presenti una sola volta. Le 80 paro-
coli scientifici, i telegrammi, gli sms. La lin- le pi frequenti rappresentano insieme il 41
gua disciplinata, a differenza di quella viva, per cento di tutte le parole scritte da san
pu essere domata dal computer. Tommaso, le 800 pi frequenti il 66 per cen-
Con quale procedura? to. Sulla base del censimento del nostro testo
necessaria una premessa. Nel lessico di comincia la potatura: una quipe di esperti
chiunque parli o scriva vi sono due emisferi: fa una cernita delle parole ritenute indispen-
poche voci di altissima frequenza (le cosid- sabili sia del primo che del secondo emisfe-
dette parti grammaticali, variabili e invaria- ro e attraverso un complesso processo di
bili) presenti in ogni argomento ed espri- confronti e di decantazione del sistema lessi-
menti la logica; moltissime voci che specifi- cologico si arriva a una lingua semplificata,
cano ci di cui si tratta e quindi esprimono la standardizzata, potata fino al suo nucleo es-

San Tommaso dAquino Le parti del discorso variabili e invariabili


(1221-1274) ritratto con un
volume in evidenza da Ve le ricordate le parti variabili e invariabili del discorso?
Niente paura, ripassiamo la grammatica. Le parti del discorso
Francesco Solimena noto come sono, secondo la definizione del Devoto-Oli, le categorie in
l'Abate Ciccio (Canale di Serino cui sono distribuite le parole di una lingua, secondo il
1657 Napoli 1747) significato, la funzione che assolvono nella frase, le
considerato uno degli artisti che caratteristiche di formazione e flessione.
meglio incarnarono la cultura
tardo-barocca in Italia. In italiano sono nove
Parti variabili: articolo, sostantivo, pronome, aggettivo,
verbo.

Parti invariabili: avverbio, preposizione, congiunzione,


interiezione.

7
Scienze linguistiche & Informatica
Bit, byte, file,
il linguaggio
del computer
Tutta la materia riconducibile ai numeri, afferma padre
Roberto Busa nellintervista. Mentre questa una
considerazione personale di carattere filosofico, frutto di una
lunga vita tutta dedicata alla ricerca, un dato di fatto sotto gli
occhi di tutti che ai numeri riconducibile limmenso lavoro
dello studioso gesuita sulle parole e sulle lingue. Bit, byte e
files altro non sono infatti che combinazioni di numeri che
vanno a formare il linguaggio informatico. Vediamo, in sintesi,
come esso si configura.
Il linguaggio informatico si fonda sulla logica binaria, basata
su due soli numeri 0 e 1, che altro non sono che la
codificazione di una realt fisica ben precisa: lo stato di

senziale ed elementare. A ognuna delle pa- linglese gi correntemente usato in tutti i


role selezionate si fa corrispondere un insie- Paesi del mondo nel campo della medicina,
me di numeri binari. della chimica, della fisica, della matematica,
E il computer a questo punto compie la in genere in tutte le scienze esatte e naturali.
magia della traduzione automatica: lo stu- Il mio progetto di traduzione automatica si
dente di Pechino capisce cos allistante ci rivolge invece a quella infinit di persone
che gli scrive lo studente di Roma e vice- penso per esempio ai piccoli imprenditori
versa che hanno necessit di un mediatore lingui-
Sia ben inteso, il computer non fa le magie stico preciso e versatile in unepoca di gran-
di Harry Potter. Il lavoro degli esperti, dopo de mobilit in cui le porte del mondo sono
la potatura, ancora lungo e impegnativo, costituite da un biglietto daereo.
perch i sistemi lessicologici variano tra lin- Spero che qualche organismo internazionale
gue, argomenti e scrittori diversi. Prima di si renda conto dellimportanza del Progetto
arrivare allinput-output italiano-cinese e ci- Lingue disciplinate e voglia sostenerlo, an-
nese-italiano dobbiamo disporre di algoritmi che perch esso sarebbe un investimento si-
che ci dicano, per esempio, quale nelle due curo, in continua crescita e duraturo. Esso
lingue la collocazione di un aggettivo rispet- rappresenta una straordinaria opportunit,
to a un sostantivo o di un verbo rispetto al uninfrastruttura pubblica di comunicazione
soggetto. Solo allora i due files saranno co- sociale a livello mondiale capace di produrre
me un Giano bifronte e il computer diven- vantaggi duraturi e di dare un contributo per
ter parlatore di lingue diverse. Lo stesso te- labbattimento delle disuguaglianze tra i po-
sto potr essere immediatamente leggibile in poli.
tutte le altre lingue disciplinate. Non c il rischio che lintelligenza del-
Ma che necessit c oggi della traduzio- luomo venga schiacciata dallinvadenza
ne automatica quando in tutto il mondo si del computer?
sta affermando sempre di pi la lingua in- S, questo rischio effettivamente esiste, ma
glese? la colpa di chi usa il computer. Oggi c in
vero, tramontata lutopia dellesperanto e atto una pericolosa inflazione dellinforma-
di altri circa duecento tentativi di lingua arti- zione che certo non aiuta a pensare. Mi pia-
ficiale molti considerano linglese come una ce fare un altro esempio: mentre per quanto
sorta di lingua franca planetaria. In realt riguarda il cibo ci che sappiamo sui vari si-

Summary
Babel reversed Holy Heart), at the Politecnico di Milano (Polytechnic of
Milan) and participating in hundreds of congresses and semi-
Jesuit Father Roberto Busa is the pioneer of computational nars all over the world. And even today, as a 95 year old man,
linguistics. He began his research on the scripts of Thomas he continues his work in the centre he founded, the Cael
Aquinas in 1948 at IBM in New York, entrusting himself on (Computerization of the hermeneutical and lexicological
the enormous punched card computers. From the dinosaurs analyses) which is located at the Aloisianum in Gallarate
as he called the first valve computers to the more recent (Varese), within the Institute of Jesuits. In this interview he
informatic tools, from punched cards and magnetic tapes to talks about the results of sixty years of research and about his
bits and bytes, Father Busa has been the missionary of the new adventure; the Progetto di traduzione automatica Lingue
computer in humanities teaching at the Pontificia Univer- disciplinate (Project of automatic translation of disciplined
sit Gregoriana (Pontifical Gregorian University), at the Uni- Languages), a possible answer to the challenges imposed by
versit Cattolica del Sacro Cuore (Catholic University of the the globalization and by the Babel of communications.

8
Intervista a padre Roberto Busa
magnetizzazione di un materiale magnetizzabile, o la Le informazioni sono codificate
presenza/assenza di carica elettrica in un condensatore. con i multipli del byte come segue:
Per capire come funziona tale linguaggio pensiamo ad una
lampadina che pu essere accesa o spenta, o ad una qualsiasi
coppia di stati fisici autoescludentisi. kb = kilobyte (1024 byte) = 210 byte
Questi due stati, nel computer, corrispondono come del resto
nel caso della lampadina al numero 1 (accesa) e 0 (spenta). Mb = megabyte (1024 kilobyte)
Le cifre binarie sono chiamate bit, termine che deriva
dallinglese BInary digiT. Il bit, in pratica, lunit elementare Gb = gigabyte (1024 megabyte)
per la misura dellinformazione.
In un computer le cifre binarie vengono raggruppate in Tb = terabyte (1024 gigabyte)
stringhe: esse contengono un numero costante di bit che
servono per rappresentare una lettera, un numero, un simbolo
speciale. Un gruppo di otto bit forma un byte ed la quantit I dati digitali sono rappresentati dal numero di byte che li
minima con la quale un computer in grado di lavorare. Con compongono e dalla loro sequenza e vengono chiamati campi;
un byte si possono ottenere 256 combinazioni di 0 e 1, il record un insieme di campi; un insieme di record va a
attraverso le quali si possono rappresentare le lettere, i numeri, formare un file, che pu essere un testo, un video, un brano
i caratteri speciali e i simboli. musicale.

stemi di alimentazione e sulle specialit culi- stente e che quindi lo spazio e gli spazi siano
narie non ci porta a provare cento piatti in un mari di briciole denergia.
giorno, per via degli ovvi freni imposti dal- Padre Busa, lei alla soglia dei suoi 95 anni
lapparato digestivo, la curiosit del pensiero ancora in contatto con i giovani. Gli stu-
senza limiti e l dove ci fossero dei freni, denti, oggi, si sentono spesso disorientati: in
essi agirebbero come un invito e una sfida. famiglia, nella scuola, nella societ. Quale
Nel Medioevo si diceva: non cercare di sape- consiglio darebbe a un ragazzo o a una ra-
re ci che non ti lecito fare. , questa, la gazza che venissero a bussare alla sua porta
legge della temperanza, una legge per cos per esprimere il proprio disagio di fronte a
dire di igiene del comportamento umano. In una societ sempre pi povera di valori?
altre parole: occorre essere padroni di se stes- Il disorientamento dei giovani proprio una
si. Anche di fronte allinflazione dellinfor- conseguenza della parcellizzazione delle co-
mazione. Solo cos potremo dire: io cerco tra noscenze, ossia della mancanza di sintesi
i miliardi di uomini che zampettano sulla cro- conseguente al bombardamento confuso del-
sta terrestre; cerco di essere la formichina che linformazione che ci piove addosso da tutti
porta qualcosa di buono agli altri. i punti dellorizzonte e da tutti i continenti.
Se dovesse fare una sintesi del suo lun- Ricordo un signore conosciuto a New York:
ghissimo percorso di ricerca e di studio, mi diceva che per sentirsi solo gli bastava
che cosa metterebbe in evidenza? soffermarsi nella Times Square. A un giova-
Quello che mi sorprende che tutta la mate- ne che bussasse alla mia porta per chiedere
ria riconducibile ai numeri. Direi di pi, consiglio direi: cerca di scegliere qualche
fatta da una bufera di frequenze elementari cosa di buono in qualunque settore al quale
di numeri che sembrano consistenti solo di tu ti senta portato (scienze, musica, teatro, fi-
energia. Comprendo soltanto ora limportan- losofia, storia, pittura) e di dedicarvi con
za della definizione di Aristotele: la materia impegno il tuo tempo. Devi farlo come un
prima non ha nessuna delle qualit delle cose tuo percorso di crescita personale, per que-
reali. Comincio a pensare non so su quale sto non aspettarti e non esigere nulla dagli
fondamento della fisica che la struttura ato- altri. Non farlo per ricavarne gloria, ma sem-
mica o intra-atomica di tutto ci che chia- plicemente perch tu senta in modo pieno la
miamo materia e corpo e dimensione sia fat- tua dignit di uomo di fronte a te stesso.
ta di bolle di energia piene di materia inesi- Gino Banterla

Gli irriducibili dellesperanto


Non esistono statistiche che (1859-1917), figlio di un in- nel campo degli interscambi
documentino quante persone segnante di lingue, che amava intellettuali internazionali e
parlino lesperanto nel mon- firmarsi con lo pseudonimo per lavvicinamento dei popo-
do: qualcuno dice che sono Doktoro Esperanto, colui li del mondo, ma nonostante
appena 50.000, altri azzarda- che spera. il sostegno dellUNESCO e
no due milioni. Questa lingua La prima grammatica italiana limpegno delle associazioni
artificiale senza popolo n di esperanto venne pubblicata esperantiste questa lingua non
nazione risale alla seconda nel 1890. Nel 1954 lUNE- ha mai avuto grande diffusio-
met dellOttocento. A met- SCO, United Nations educa- ne. Per saperne di pi (e per
tere a punto le basi dellespe- tional, scientific and cultural chi vuole cimentarsi diretta-
Ludwik Lejzer Zamenhorf ranto fu un oculista polacco, Organization, riconobbe i ri- mente on line con lesperan-
(1859-1917) Ludwik Lejzer Zamenhof sultati raggiunti dallesperanto to): http://it.lernu.net/
9
SAPORI & CHIMICA Storia e propriet del pepe ro

Gianni Galaverna e Chiara Dall'Asta


ole
In molti paesi del mondo di-
verse spezie vengono utilizza- c

le
te per aromatizzare gli alimen-
ti. Tra tutte particolarmente note
e apprezzate sono quelle che con-
feriscono la piccantezza come ca-

Mo
ratteristica organolettica distinti-
va: pepe e peperoncino. La diffu-
sione e la notoriet di queste spe-
zie cos rilevante che il loro no-
me si ritrova sia nei modi di dire
popolareschi, tutto pepe, sia
nei nomi di famosi gruppi rock,
Red Hot Chili Peppers. La ca-
ratteristica nota piccante di que-
ste spezie deriva dalla presenza
di molecole strutturalmente simi-
li, piperina e capsaicina, in grado
di stimolare una intensa risposta
neuronale quando vengono in
contatto con particolari recettori
posti nel cavo orale.

Pepe e peperoncino
fanno parte delle
abitudini alimentari
in tutto il mondo.

Scopriamo insieme i segreti


di queste spezie, la cui
caratteristica deriva dalla
presenza di molecole
strutturalmente simili:
la piperina e la capsaicina. picca n
E vediamone la storia
e gli effetti sul nostro corpo
10
pe roncino e del pepe
Summary
Hot molecules!
Spices are used worldwide to give foods a characteristic
flavour, in particular those which make a dish hot and
spicy. Following an historical introduction to spices, the
present article describes the chemistry of the molecules
which give them the hot taste. Among these we find
piperine in pepper and capsaicin in chilli.
All these substances are able to stimulate an intense
neuronal response when they get in touch with
particular mouth receptors. Hot taste is a secondary
sensation. It is not due to the interaction between a
molecule and its specific receptors, as happens for
example with bitter or sweet taste, but to a non-specific
response that some thermal receptors give in the
presence of a particular class of substances. The
piquancy of a spice or a food can be evaluated by the
Scoville scale, which measures the capsaicin equivalent
content via an organoleptic test.
In the final part of the article we find a section
dedicated to the history of the use of hot spices in
weapons: from pepper-scented suffocating smokes used
2,500 years ago in China to the modern chilli-based
sprays for personal defence.

Capsaicina,
piperina
e gingerolo
ed subito piccante
La capsaicina una sostanza presente nelle
piante del genere Capsicum, a cui apparten-
gono diverse variet di peperoncino. Insieme
alla diidrocapsaicina e ad alcuni altri analoghi detti
capsaicinoidi rappresenta la famiglia di alcaloidi iso-
prenoidi responsabili della piccantezza dei pepe-
roncini. Chimicamente, i capsaicinoidi sono caratterizzati
da una parte della molecola simile alla vanillina (e pertanto
la molecola classificata come vanilloide) e da una parte
classificabile come alchilammide. I capsaicinoidi sono al-
caloidi molto stabili: rimangono inalterati per lungo tempo,
anche dopo cottura e congelamento.

anti La capsaicina fu scoperta e isolata nel 1816 da P.A. Bu-


choltz che, per primo, la estrasse mediante macerazione in
solventi organici. Ancor oggi questo metodo utilizzato
per estrarre loleoresina dai peperoncini. Questa sostanza
contenuta principalmente nella placenta che avvolge i semi
del peperoncino e rappresenta lo 0,005 0,1% in peso del
frutto essiccato.
11
SAPORI & CHIMICA Storia e propriet del pepe ro
Dai dati ad oggi disponibili, non esistono cido piperinico con la piperidina. Questo
evidenze di tossicit acuta di tipo orale nel- composto, dalle caratteristiche lipofile, so-
luomo. Allo stesso modo, nonostante il lubile in alcoli e solventi apolari, mentre la
contatto con la pelle possa provocare brucio- solubilit in acqua limitata.
re, prurito ed eritema, questi effetti non van-
no considerati come una reazione allergica Nonostante il pepe sia stato usa-
bens come conseguenza di una semplice ir- to per migliaia di anni, la piperina
ritazione topica. La sensazione di bruciore stata scoperta solo nel 1820
Molecole

indotta dai principi attivi del Capsicum dal chimico e fisico danese Hans
unica e non ha nulla in comune con altre so- Christian Oersted, che fu il primo ad
stanze ustionanti come acidi o basi o con il identificarla ed isolarla dalle bacche di
fuoco, in quanto non inducono necrosi dei pepe nero essiccate. La sintesi del composto
tessuti n alcuna lesione apparente. natural-identico fu invece portata a termine
solo nel 1882. Nelle bacche essiccate, questo
Lassunzione diretta di capsaici- composto rappresenta circa il 5 7% in peso.
na pura pu tuttavia indurre la Dal pepe nero sono stati isolati anche alcuni
morte per paralisi respiratoria, analoghi della piperina, caratterizzati da mo-
anche se per causare la morte di una dificazioni sullo scheletro idrocarburico (par-
persona di 70 Kg necessario ingerire ziale idrogenazione o elongazione della cate-
13 g di capsaicina pura, equivalente ad na) oppure sulla parte amminica (sostituzio-
un paio di cucchiai! Questa tossicit identi- ne della piperidina con altre ammine cicliche,
ca a quella definita anche per il cloruro di so- come la pirrolidina, o lineari come lisobuti-
dio, cio il comune sale da cucina! lamina)
La piperina il principio attivo del pepe: In realt, nel pepe fresco, la nota piccante
una polvere giallo pallida cristallina di for- dovuta alla cavicina (isomero cis, cis) che du-
mula bruta C17H19O3N, peso molecolare rante lessiccamento si trasforma in piperina
285,34 dalton e punto di fusione 128 (isomero trans, trans). Lisomerizzazione av-
132C. Il suo analogo di sintesi assume una viene per effetto della radiazione UV durante
colorazione giallo-verde. Chimicamente ap- lessiccamento dei peperoncini. La cavicina
partiene alla stessa famiglia della capsaicina; molto pi pungente della piperina che risul-
pi precisamente, si tratta dellamide della- ta al nostro palato pi piacevole.

Christos e espiciarias! Per Cristo e per le spezie!


Christos e espiciarias! Per Cristo e per le spezie! con di cibi rancidi e ne rallentavano il deperimento, inoltre
questo grido di esultanza i marinai di Vasco de Gama miglioravano il sapore dei cibi essiccati, affumicati e salati.
sbarcarono in India nel 1498, consapevoli delle enormi Nel Medioevo le spezie provenivano principalmente dai mercati
ricchezze che avrebbero accumulato conquistandosi una parte del di Baghdad e di Costantinopoli, da cui venivano imbarcate verso
commercio delle spezie da secoli monopolio esclusivo dei Venezia, che esercit un vero e proprio monopolio sui commerci
mercanti veneziani. In quel periodo, in Europa, il pepe era infatti per molti secoli.
cos pregiato che ne bastava una libbra (circa 454 grammi) per
comprare la libert di un servo della gleba dal suo feudatario. Nel 400 la potenza commerciale di Venezia era tale da
Il pepe si ottiene dalla pianta tropicale Piper nigrum, originaria costringere altri stati ad intraprendere lesplorazione di vie
dellIndia, ed ancora oggi la spezia pi usata e pi diffusa al alternative per raggiungere le Indie. forse incredibile ai nostri
mondo. La pianta una liana robusta che cresce principalmente in occhi, ma lepoca delle grandi scoperte geografiche fu motivata in
India, in Brasile, in Indonesia e in Malesia; essa produce piccole gran parte dalla richiesta di spezie. Nel 1492 Cristoforo Colombo,
drupe che, in seguito ad opportune fermentazioni ed essiccazioni, cercando una via alternativa verso lIndia Orientale, scopr il
si trasformano nel pepe che raggiunge poi le nostre tavole. Nuovo Mondo e diede inizio allera moderna. Ancora una volta
grazie alle spezie.
Il pepe era gi conosciuto nella Grecia del V secolo a.C. ed era Eppure ad Haiti, nel Nuovo Mondo, Cristoforo Colombo non
ricercatissimo nella Roma imperiale. Le spezie venivano usate trov il pepe bens unaltra spezia piccante destinata a cambiare le
soprattutto per la loro capacit di conservare i cibi e di esaltarne i abitudini culinarie di moltissime popolazioni: il peperoncino
sapori. Roma era un grande impero, i trasporti erano lenti e rosso.
avvenivano senza refrigerazione, quindi era molto difficile
procurarsi cibi freschi. Il pepe e le altre spezie coprivano il sapore Gli sciamani delle trib precolombiane utilizzavano il
12
pe roncino e del pepe
Lutilizzo della piperina non si avvenire sia durante le comuni pratiche di
esaurisce in cucina, ma questo cucina sia durante i processi industriali per
composto si ritrova come princi- lestrazione di oleoresine ed altri derivati. In-
pio attivo in insetticidi, alcoli e fatti, il processo di preparazione delle oleo-
medicine. In effetti, lutilizzo diffuso resine, spesso condotto in presenza di alcali,
di questi principi attivi nella cucina dei pu indurre la degradazione del composto
piccanti
paesi a clima caldo non solamente unabi- naturale con formazione dello zingerone.
tudine culturale o gastronomica, ma dipende
anche dagli effetti fisiologici indotti. La pi- Tale composto, ottenuto per de-
perina stimola la traspirazione, permettendo gradazione retroaldolica, molto
il raffreddamento corporeo e la termoregola- pi dolce e meno persistente del princi-
zione. Nella medicina tradizionale la piperi- pio attivo di partenza. pertanto neces-
na molte volte applicata a fini terapeutici: sario controllare accuratamente i para-
in effetti, alcuni recenti studi dimostrano la metri di estrazione. Allo stesso modo,
sua capacit di stimolare la termogenesi e di la cottura dello zenzero in ambiente acido
migliorare lassimilazione delle vitamine del pu portare alla disidratazione del gingerolo,
gruppo B, del beta-carotene e del selenio. con formazione dello shogaolo, un analogo
Il principio attivo presente nelle radici di meno piccante e dallaroma meno fresco e
zenzero fresche prende il nome di gingerolo, pi dolce.
una sostanza oleosa gialla e molto piccante,
appartenente anchessa alla famiglia dei va- zingerone
nilloidi.
calore
gingerolo

shogaolo
Per effetto della temperatura, il calore
gingerolo pu andare incontro a
diverse trasformazioni, dovute
principalmente alla presenza di un

gruppo beta-idrossichetonico, che pu


facilmente subire disidratazione in am-
biente acido oppure reazione retroaldolica in
ambiente basico. Queste reazioni possono

peperoncino, che chiamavano chili, in combinazione con cacao assicurare un ruolo pi attivo allInghilterra nel commercio delle
e tabacco per indurre uno stato di trance allucinogeno durante i spezie. I rischi associati al finanziamento del viaggio in India di
riti magici in cui si evocavano viaggi verso il paradiso o verso la una nave che tornasse con un carico di pepe erano elevati, cos
terra dei morti. allinizio i mercanti cercavano di finanziare solo quote di un
viaggio, limitando in tal modo la potenziale perdita individuale.
La nuova spezia da Haiti raggiunse la Spagna e il Portogallo, Questuso si trasform infine in acquisto di quote della societ
da dove in pochissimo tempo si diffuse dallAfrica fino stessa: nacque la prima societ per azioni e ancora una volta
allIndia, integrandosi nelle cucine locali. Larrivo del grazie alle spezie!
peperoncino dal Nuovo Mondo coincise con linvasione
Ottomana: i turchi portarono il Il commercio delle spezie rimase un affare
peperoncino in tutta lEuropa esclusivo del Vecchio continente per circa due
centrale. Lanno 1526 la data
solitamente conosciuta come
Un po di storia secoli. Nel 1780, lo statunitense Jonathan Carnes
ruppe il monopolio europeo sulle spezie
quella dellintroduzione del commerciando direttamente con le Indie Orientali e
peperoncino in Ungheria, dove venne chiamata paprika. portando una nave carica di pepe a Salem, Massachusetts. Fino al
A parte la paprika, che divenne di uso comune nella cucina 1846, il pepe, che valeva molti milioni di dollari, fu trasportato a
austro-ungarica, il peperoncino rosso non invase la cucina Salem da navigatori americani che fondarono la marina
europea come avvenne per quella africana ed asiatica. Per gli mercantile degli Stati Uniti. E questo fu lultimo grande regalo
europei la molecola preferita rimase la piperina. che le spezie fecero al mondo occidentale.
Fu lavvento della refrigerazione a determinare il declino del
Il dominio portoghese nel commercio del pepe dur 150 anni, grande commercio delle spezie a livello mondiale. Oggi le spezie
finch non subentrarono gli olandesi e gli inglesi. Amsterdam e rimangono solo ingredienti speciali e un po esotici di molte
Londra divennero i principali mercati per il commercio del pepe gustose specialit culinarie, ma continuano a mantenere intatto il
in Europa. La Compagnia delle Indie Orientali fu creata per loro fascino.

13
SAPORI & CHIMICA Storia e propriet del pepe ro
Caratteristiche e virt A cosa dovuta
del la sensazione
Capsicum, del piccante
che morde la lingua come avviene per il dolce
quando si mangia e lamaro?
Il genere Capsicum, della fami- La piccantezza una sensazione
glia delle Solanacee, comprende gustativa secondaria, cio non do-
varie specie di peperoncini pic- vuta alla specifica interazione di una
canti, ornamentali e peperoni dol- molecola con il proprio recettore (co-
ci, raggruppando circa 20 specie me avviene per il dolce o lamaro), ma
e 300 diverse variet. La specie pi alla risposta fisica aspecifica di un re-
importante e diffusa di Capsicum il Capsi- cettore termico in presenza di una particola-
cum annuum, a cui appartengono sia il chili re classe di composti. Questa sensazione,
che la paprika. Secondo alcuni, il nome lati- detta anche chemestetica, strettamente as-
no Capsicum deriva da capsa, che significa sociata alla presenza di capsaicinoidi o di so-
scatola, e deve il nome alla particolare forma stanze a struttura analoga: in particolare, la
del frutto che ricorda proprio una scatola con sollecitazione del recettore avviene in pre-
dentro i semi. Altri invece lo fanno derivare senza di sostanze che contengono una vanil-
dal greco kapto che significa mordere, con lamide alchilica ramificata. Pertanto questi
evidente riferimento al piccante che mor- recettori prendono il nome di recettori vanil-
de la lingua quando si mangia. La percen- loidi.
tuale di capsaicina nella pianta dipende so- Perch linterazione avvenga e si abbia la
prattutto dalla specie, dallorigine geografi- percezione del piccante, il sito attivo del re-
ca e dalle condizioni climatiche di crescita. cettore vanilloide deve riconoscere alcune
Ad esempio, da 1 Kg di peperoncino di funzioni chimiche necessariamente presenti
cayenne si possono ottenere circa 2,13 g di sulla molecola piccante. Si visto che la
capsaicina, cio circa 20 volte di pi di quan- struttura di un composto piccante deve se-
to si pu estrarre da 1 Kg di paprika! guire questo schema:

Il peperoncino un condimento
molto popolare, nonostante il do-
lore e l'irritazione che provoca.
Diversi composti presenti nel peperon-
cino, tra cui i flavonoidi e i capsaicinoi-
Molecole

di, hanno un effetto antibatterico, co-


sicch cibi cotti col peperoncino possano es-
sere conservati relativamente a lungo. Que-
sto spiega anche perch pi ci si sposta in re-
gioni dal clima caldo, maggiore sia l'uso di
peperoncino ed altre spezie.
I peperoncini sono ricchi in vitamina C e si Tanto pi la molecola piccante
ritiene abbiano molti effetti benefici sulla sa- sar simile a questo schema, tan-
lute umana, purch usati con moderazione to maggiore sar la sua interazio-
ed in assenza di problemi gastrointestinali. ne con il recettore e, quindi, tan-
interessante sapere che la vitamina C sia sta- to pi intensa e persistente sar
ta isolata per la prima volta proprio dai frutti la sensazione di calore indotta.
del peperoncino, grazie agli studi del premio La capsaicina, che presenta una struttura to-
Nobel e chimico ungherese Albert Szent- talmente analoga a quella ideale del modello
Gyorgy. Il forte potere antiossidante del pe- riportato, il composto pi piccante cono-
peroncino gli ha valso la fama di antitumo- sciuto in natura, con una soglia di percezio-
rale. Inoltre, il peperoncino si dimostrato ne (la minima quantit percepibile) pari a 10
utile nella cura di malattie da raffreddamen- ppm.
to come raffreddore, sinusite e bronchite, e Anche la piperina e il gingerolo, per, ricor-
nel favorire la digestione. Queste virt sono dano la struttura sopra riportata: ecco perch
dovute principalmente alla capsaicina, in piperina e gingerolo, pur essendo piccanti,
grado di aumentare la secrezione di muco e provocano sensazioni decisamente meno in-
di succhi gastrici. tense di quelle indotte dalla capsaicina.
14
pe roncino e del pepe
CURIOSIT
queste sensazioni potrebbero essere dovute alle endorfine,
sostanze oppiodi simili alla morfina che vengono prodot-
Il peperoncino ci fa soffrire te dal cervello come risposta naturale del corpo al dolore.
eppure lo amiamo: perch? Questo fenomeno pu spiegare quella sorta di dipendenza
che alcune persone provano verso i cibi molto piccanti.
Ma perch amiamo mangiare sostanze che provocano Quanto pi piccante il chili tanto maggiore il dolore e
dolore? Capsaicina, piperina e gingerolo accrescono la quindi tanto maggiori sono le quantit di endorfine pro-
secrezione salivare nel cavo orale, facilitando la mastica- dotte e tanto maggiore il piacere successivo.
zione e, quindi, la successiva digestione. Inoltre, la loro
presenza sembra stimolare la motilit intestinale. Ma la Ecco perch il cioccolato al peperoncino era riconosciuto
reale causa della sempre pi diffusa passione per i cibi anche da Maya ed Aztechi come la bevanda degli di
piccanti sembra vada cercata in un altro effetto Dopo Entrambi stimolano fortemente la produzione di endorfi-
aver mangiato unalimento molto piccante, noi sperimen- ne, a cui associano unazione tonica e stimolante. Ecco
tiamo spesso un senso di soddisfazione o di appagamento; svelato il segreto di molte pozioni damore

Di seguito sono riportate le strutture delle tre Questi studi strutturali sono mol-
molecole e sono evidenziate per ciascuna le to importanti e possono portare
zone che possono interagire con il recettore. alla progettazione e alla sintesi
Fondamentale la presenza di un donatore e di molecole in grado di mimare
di un accettore di legami idrogeno, che nella lazione, e quindi il sapore, della
capsaicina e nella piperina sono rappresentate capsaicina.
dalla funzione ammidica, mentre nel gingero- Il meccanismo di interazione piuttosto
lo si ha solo il gruppo carbonilico (in blu). semplice: la capsaicina viene solubilizzata
dalla saliva e, passando in soluzione, entra in
contatto con due recettori vanilloidi presenti
nel cavo orale, chiamati VR1 e VRL-1, pre-
senti nella bocca, sulle labbra, nella gola,
sulla lingua e nella cavit nasale. Entrambi
possono essere definiti come sensori del do-
lore, in grado di riconoscere stimoli termici,
e servono ad avvertire il nostro cervello
quando ingeriamo cibo troppo caldo. Pertan-
to, VR1 e VRL-1 si attivano rispettivamente,
in condizioni "normali", alle temperature di
circa 43 C e 52 C.
La capsaicina, quindi, legandosi a questi re-
cettori, li attiva favorendo lapertura di un ca-
nale specifico per ioni Ca2+. Il trasferimento
degli ioni comporta una polarizzazione della
membrana cellulare e fa partire un segnale
nervoso che viene poi percepito dal centro
del dolore posto nel cervello. Questo fenome-
no provoca una sensazione di bruciore analo-
ga a quella che si ha quando si ingerisce un
cibo troppo caldo.
La sensazione di bruciore che percepiamo ri-
sulta tanto pi intensa e persistente quanto
piccanti

Linterazione favorita anche dalla presenza pi il peperoncino piccante, anche se non si


di un anello eteroarilico contente un gruppo ha un vero e proprio aumento di temperatura
accettore di legame idrogeno opportunamente nella bocca. Una caratteristica che rende la
orientato (HBA) e in grado di dare interazioni sensazione di piccante unica che questa pu
di tipo - con il recettore. Questo gruppo essere avvertita anche in altre parti del corpo:
presente sia nei capsaicinoidi che nella piperi- diversamente dalle molecole responsabili dei
na e nel gingerolo (in rosso). Anche la catena sapori primari (dolce, amaro, salato, acido e
laterale lipofila (in verde) pu interagire con umami) che possono essere riconosciute solo
un sito specifico posto sulla proteina, aumen- dagli specifici recettori presenti allinterno
tando il legame fra molecola piccante e recet- della bocca, i recettori del dolore in grado di
tore. Opportuni spaziatori (linker) servono per reagire con le molecole piccanti sono presen-
favorire il posizionamento dei 3 gruppi re- ti anche in altre parti del corpo.
sponsabili dellinterazione allinterno del sito Avete mai provato a sfregarvi inavvertita-
attivo del recettore. In questo caso non im- mente gli occhi con le mani sporche di pepe-
portante la natura dello spaziatore ma le sue roncino?
dimensioni.
15
SAPORI & CHIMICA Storia e propriet del pepe ro
Oltre il gusto forte
ecco lo spray al
peperoncino
per
autodifesa
Ogni appassionato buongustaio Sette diverse arma di difesa dalle trib precolombiane,
ha provato almeno una volta salse che... che usavano bruciarlo per ottenere fumi irri-
lindimenticabile sensazione di rappresentano tanti e velenosi. Ancor oggi, alcune trib ca-
Molecole

piccante che permane sul pala- la scala di raibiche sono solite bruciare peperoncino
to dopo un pasto speziato e cal- Scoville. durante le cerimonie religiose per tenere
do. E tutti noi abbiamo almeno una lontani gli spiriti oppure intrecciarlo in lun-
volta provato laltrettanto spiacevole sensa- ghe corde da appendere alle canoe per difen-
zione di bruciore in seguito allincauta inge- dersi dagli squali.
stione di un peperoncino. Sicuramente gran Ma oggi larma sicuramente pi conosciu-
parte di noi non ha per avuto modo di co- ta a base di peperoncino lo spray per au-
noscere lesperienza pericolosa e indimenti- todifesa: si tratta di un agente lacrimogeno
cabile di entrare in contatto ravvicinato con non letale usato come arma di difesa che
uno spray al peperoncino causa la momentanea immobilizzazione del-
Le molecole piccanti sono usate da sempre laggressore. Il principio attivo presente in
come armi di difesa. Il pepe, ad esempio, questi spray lestratto naturale di peperon-
usato da 2500 anni come arma. I Cinesi era- cino denominato Oleoresin Capsicum (OC),
no soliti usare contenitori in cui bruciavano utilizzato ad una concentrazione del 10%.
pepe nellolio: il fumo prodotto era irritante Questo spray solitamente proposto sia per
e soffocante. I Giapponesi usavano pepe fi- la difesa da molestatori che da animali fero-
nemente macinato posto in fini sacchetti di ci o molesti. Alcuni analoghi sintetici della
carta di riso e gettati sul volto dei propri av- capsaicina, tra cui la vanillamide o la morfo-
versari per accecarli temporaneamente. lide dellacido pelargonico, sono usati in al-
La scuola di arti marziali indiane usa ancor cuni spray per autodifesa. Lefficacia di que-
oggi comunemente diversi oggetti contenti ste sostanze rispetto al principio attivo natu-
pepe o peperoncino come armi di combatti- rale non ancora chiara e si possono avere
mento. Anche il peperoncino era usato come danni anche permanenti. In Italia gli spray al

La scala di Scoville, per misurare... la piccantezza


La Scala di Scoville una scala di misura della piccan- Posto 16.000.000 SHU il valore della capsaicina pura, signi-
tezza di un alimento. Poich generamente la sensazio- fica che l'estratto di Habanero ha un contenuto di capsaici-
ne del piccante legata alla presenza di capsaicina, il na equivalente pari a (300.000/16.000.000) = 1.875% in
numero di unit di Scoville (SHU, Scoville Heat peso.
Units) indica la quantit di capsaicina equivalente Il valore pi alto finora registrato di 577.000 per un
contenuta nellalimento in esame. Habanero della variet Savina Rosso, ossia il 3,6% in
Wilbur Scoville svilupp un test denominato Sco- peso. Come sempre, va ricordato che essendo prodotti
ville Organoleptic Test (SOT) nel 1912: una solu- naturali, non tutti i peperoncini Habanero Savina
zione dell'estratto del peperoncino veniva diluita Rosso hanno questo stesso valore.
in acqua e zucchero finch il "bruciore" non fosse Il SOT, nonostante sia un test molto diffuso e cono-
pi percettibile ad un insieme di assaggiatori; il sciuto, presenta il grave limite di dipendere dalla sog-
grado di diluizione, posto arbitrariamente pari a gettivit umana.
16.000.000 per la capsaicina pura, dava il valore di Pertanto, sono stati sviluppati metodi di determinazione
piccantezza in Unit di Scoville. della piccantezza pi oggettivi, basati sulla determinazione
Questa scala permette anche di ottenere il contenuto in HPLC della capsaicina e dei suoi derivati. In tal caso, la pic-
peso di capsaicina ed analoghi nellalimento in esame: ad cantezza viene definita come concentrazione di capsaicina sul pro-
esempio, uno dei peperoncini pi piccanti, l'Habanero, fa misurare dotto secco, espressa in ppm. Si ottengono, cos, le Unit di Piccan-
un valore superiore a 300.000 sulla scala Scoville. tezza ASTA, che possono poi essere convertite in Unit Scoville.

16
pe roncino e del pepe

Oleoresine per estrarre i principi attivi


Il processo di estrazione delle oleoresine datato 1930 circa ed resine acide, esteri, terpeni e prodotti di ossidazione e polime-
applicabile sia al pepe che al peperoncino per lestrazione dei rizzazione dei terpeni. Per ottenere 1 Kg di oleoresina neces-
principi attivi piccanti. Questo processo essenzialmente si basa sario lavorare circa 20 Kg di Capsicum.
sulla concentrazione delloleoresina dal tessuto per evaporazio- Poich i capsaicinoidi sono disponibili anche in forma sintetica,
ne del solvente. Loleoresina, come gran parte dei prodotti natu- spesso alcuni analoghi di sintesi a basso costo possono essere
rali, termicamente sensibile: quindi, il processo deve essere aggiunti per aumentare la piccantezza degli estratti o per ricrea-
progettato in modo da minimizzare la degradazione termica del re oleoresine. Tra questi analoghi vi sono le amidi N-vanilliche
principio attivo e di mantenere la piccantezza dellestratto. Lo- (N-vanillil-octanamide, N-vanillil-nonanamide, N-vanillil-deca-
leoresina del Capsicum (OC) quindi lestratto dei frutti matu- namide, N-vanillil-undecanamide e N-vanillil-acidamide paai-
ri essiccati e contiene una complessa miscela di oli essenziali, perica). Questi composti non solo diminuiscono il valore dei
cere, materiale colorato e capsaicinoidi. Inoltre, sono presenti prodotti, ma possono indurre tossicit anche gravi.

peperoncino (Oleoresin Capsicum, OC) so-


no considerati unarma di autodifesa legale CURIOSIT
solo se il principio attivo inferiore al 10%,
mentre sono invece illegali gli spray conte-
nenti analoghi di sintesi. Tra gli effetti co- Troppo peperoncino?
munemente attribuiti allo spray al peperon- Ecco che cosa fare
cino vi sono la temporanea cecit (15 30
min), la sensazione di bruciore alla pelle (45 Per neutralizzare il bruciore nella bocca, i metodi pi effi-
60 min) e una tosse incontrollata con diffi- caci sono ingerire dello zucchero, dell'olio o dei grassi;
colt respiratorie (3 15 min). Ovviamente anche masticare del pane aiuta, in quanto la mollica
rimuove per azione meccanica la capsaicina dai recettori
piccanti

non possibile valutare in modo certo gli ef-


fetti che lesposizione a tale spray pu in- posti nel cavo orale. Uno dei modi pi efficaci per alle-
durre: infatti, esistono troppe variabili da viare la sensazione di bruciore bere latte oppure man-
considerare. Ad esempio, la quantit e la du- giare yogurt o formaggi a pasta morbida: infatti, le casei-
rata della dose, una possibile doppia esposi- ne presenti sono in grado di agglutinare la capsaicina,
zione, lo stato dellepitelio del soggetto col- rimuovendola dai recettori nervosi.
pito e la parte colpita (pelle, mucose, oc- Come gi detto, la capsaicina non molto solubile in
chi), fino alle condizioni atmosferiche al acqua, mentre lo nei grassi e nell'alcool. Quindi asso-
momento dellesposizione. Saranno questi i lutamente inutile bere acqua per alleviare il bruciore,
fattori che decideranno per quanto tempo il meglio sarebbe un buon bicchiere di vino! Purtroppo per,
dolore persister! In ogni caso, in condizioni per le alte concentrazioni di capsaicina come quelle con-
normali, gli effetti sono totalmente reversi- tenute nell'Habanero Red Savina, lunico modo davvero
bili e non inducono alcun danno permanente. efficace per rimuovere il dolore usare del ghiaccio come
Gianni Galaverna e Chiara DallAsta anestetico.
Dipartimento di Chimica Organica
e IndustrialeUniversit di Parma

Una piccantezza da Guinness


Il contenuto in capsaicinoidi influenzato dalla genetica, dalle con- cantezza in un peperoncino stato assegnato dal Guinness dei primati
dizioni climatiche, dalle condizioni di crescita e dal grado di matura- al Bhut Jolokia indiano, che ha fatto segnare oltre 1.000.000 unit
zione. Bisogna considerare che ogni fattore di stress a cui sottopo- Scoville. Nel 2006, stata presentata la variet Dorset Naga, deriva-
sta la pianta durante la crescita corrisponde ad un aumento del conte- ta da quest'ultima, che ha fatto misurare anch'essa oltre 1.000.000 di
nuto di capsaicinoidi, mentre pochi giorni di caldo intenso possono SU. In ordine crescente di piccantezza media delle specie, possiamo
diminuirne drammaticamente il livello. Il record per la maggiore pic- dare la seguente scala:

Capsicum annuum (~100.000 SHU)


Capsicum frutescens (~175.000 SHU)
Capsicum chinense (variet Red Savina, ~580.000 SHU)
Incrocio varietale tra Capsicum chinense e C. frutescens (variet Bhut Jolokia, Naga Dorset e simili ~1.000.000 SHU)
A partire da 250.000 SHU, la sensazione di piccantezza cede il posto la persistenza nel tempo. Pertanto, assaggiare un Bhut Jolokia o un
al dolore, la cui intensit per lo pi costante a prescindere dal conte- Habanero Orange, a parte il sapore, d la stessa sensazione di dolore,
nuto in capsaicina, mentre aumentano la diffusione in bocca e gola e solo che il primo induce un bruciore che dura di pi!

17
Allarme inquinamento Salute, vegetazione e

SIER
DOS
Un fenomeno conosciuto sin dagli albori
dellindustrializzazione, ma che negli ultimi decenni
del XX secolo ha assunto dimensioni planetarie.

Ad essere acide non sono soltanto le piogge,


ma anche la neve o la grandine o la nebbia.

La Natura si vendica con luomo riversando


sulla terra e nellambiente sostanze inquinanti
che non risparmiano nulla e nessuno.

Cerchiamo di capire insieme come nasce


e si sviluppa questo fenomeno.
E quali sono i rimedi per combatterlo

di Fulvio Zecchini

Corrosive
Parafrasando una canzone di Gianni Morandi
del 1968 potremmo chiederci Scende la piog-
In alto: un
bosco
Effetto delle
piogge acide
r
gia, ma che fa?: una domanda che da un punto di danneggiato su una statua
vista scientifico ha una risposta articolata. dalle piogge della Westfalia
Il fenomeno delle piogge acide era gi stato scoperto e acide sulle (Germania)
descritto in dettaglio dal chimico scozzese Robert An- montagne resa
gus Smith (1817-1884) nel 1852. I suoi studi finirono poi Jezera nella irriconoscibile
nelloblio fino al 1950-60 quando la pubblicazione di alcu- Repubblica dalla
ne ricerche eseguite in Svezia riportarono il fenomeno al- Ceca. corrosione
lattenzione dellopinione pubblica. Quindi, a partire dagli dovuta alle
Anni Ottanta del secolo scorso, linteresse dei media anda- piogge.
to scemando, forse perch il buco dellozono e i cambia- Limmagine
menti climatici lo hanno oscurato, forse perch ne era stata in alto del
esagerata la pericolosit in precedenza. 1908, quella
Fatto sta che il problema ancora esiste, nonostante la legi- in basso
slazione internazionale abbia imposto nei successivi Anni del 1968.
Novanta una riduzione dellemissione in atmosfera dei due
principali responsabili del fenomeno: gli ossidi di zolfo e di
azoto. Due sono i motivi fondamentali della persistenza del-
le piogge acide: in primo luogo gli ecosistemi non rispondo-
no in tempo reale un cambio degli input; in secondo luogo
c la naturale tendenza delluomo a semplificare e ad ana-
lizzare gli eventi in maniera separata e semplificata; ci ha
ostacolato lidentificazione delle interconnessioni tra i vari
fenomeni dinquinamento atmosferico.
18
ne e monumenti a rischio
Loriginale del Summary
monumento
equestre a Corrosive rain
MarcAurelio
un tempo Todays public has generally forgotten about the acid rain
situato nella phenomenon, nonetheless the problem still exists and rain
piazza del keeps on damaging human health, the environment (lakes
Campidoglio and forests), buildings and monuments.
a Roma. The low pH of rain is mainly due to the emission of
La statua, sulphur (SOx) and nitrogen oxides (NOx), anhydrides
danneggiata forming strong acids when dissolved in water. Sulphur
dalle piogge oxides are mainly due to the combustion of coal (which
acide e dagli naturally contains sulphur) in power plants, while nitrogen
altri fenomeni oxides form during any combustion in the presence of air,
dinquinamento like that in car engines. Thus, a major source of NOx is
atmosferico, traffic. High temperatures allow atmospheric nitrogen (an
stata collocata inert gas) to react with oxygen providing the activation
nel 1997 in energy for the reaction.
uno spazio dei Chemistry of acid rain with respect to its effects on health
Musei and on natural and urban environments are in-depth
Capitolini e described. Finally, social costs and countermeasures are
sostituita da discussed: clean coal technologies (CCTs), catalytic
una copia. converters, use of (alternative) fuels without combustion,
and environmental protection regulations.

rain Vi siete mai soffermati a pensare


come i detti popolari talvolta si
adattino ai problemi ambientali
di portata globale? Chi la fa la-
spetti, per esempio, perfetto per il
fenomeno delle piogge acide: noi
mandiamo inquinanti in atmosfera tramite
le emissioni delle ciminiere e dei tubi di
scappamento e la Terra in qualche modo si
vendica, ritornandocele sotto forma di piog-
ge acide, in una sorta di perverso ping-pong.
In realt non solo la pioggia ad essere aci-
da, anche neve e grandine possono esserlo.
Meglio, dovremmo parlare di deposizioni
acide, includendo nel fenomeno tutti i modi
in cui i composti acidi sospesi in atmosfera
raggiungono il suolo. Tra questi troviamo le
nebbie acide che sono, forse, il fenomeno
peggiore, in quanto i composti acidi acquo-
si rimangono sospesi e circondano a lungo
oggetti ed esseri viventi. Ma ancora posso-
no essere acide le rugiade e le deposizioni
secche sotto forma di polveri. Comunque,
visto che il termine piogge acide ormai
entrato nelluso corrente, useremo questo
19
Allarme inquinamento Salute, vegetazione e
per descrivere il fenomeno nella sua totalit,
pur tenendo conto di queste puntualizzazio-
ni. Il ruolo
Il pH rappresenta una funzione logaritmica
in base 10 della concentrazione di ioni idro-
geno: da un punto di vista chimico esso
rappresentato dallequazione
pH = log [H+].
degli ossidi
La pioggia ha gi di per s un pH lievemen-
te acido a seguito della dissoluzione della-
SIER di
DOS
nidride carbonica atmosferica in acqua, se-
condo la nota reazione in cui si forma acido
carbonico, che a sua volta si dissocia par-
zialmente in ione idrogeno (protone, H+) e
ione bicarbonato:
zolfo
Gli ossidi di zolfo, globalmente indicati co-
1 CO2 (g) + H2O (l) H2CO3 (aq) (acido carbonico) me SOx, sono rappresentati dalla SO2 (ani-
dride solforosa o biossido di zolfo) e da SO3
1' H2CO3 (aq) H+ (aq) + HCO3 (aq) (ione bicarbonato)

(anidride solforica o triossido di zolfo), che
si forma lentamente per ulteriore ossidazio-
1" H+ (aq) + H2O (aq) H3O+ (aq) (ione ossonio o idrossonio) ne a partire dalla prima e rappresenta circa
l1-5% degli SOx. Gli ossidi di zolfo e di
azoto sono anidridi, termine che letteral-
Dove i termini Trattandosi di reazioni in soluzione, que- mente indica degli acidi disidratati.
tra parentesi ste equazioni rappresentano degli equili-
indicano lo bri come indicato dal simbolo con dop-
stato del pia freccia ( ), cio la reazione pu pro- Lanidride solforosa (SO2) rappre-
composto: (aq) cedere sia verso sinistra che verso destra. senta lossido di zolfo pi con-
sta per in Lacido carbonico un acido debole, cio centrato in atmosfera; un gas in-
soluzione solo un numero relativamente basso di colore, irritante, non infiammabile,
acquosa e (l) molecole si dissociano in ioni idrogeno molto solubile in acqua e dallodore
sta per liquido (H+) e ione bicarbonato (HCO3 ).
pungente. Pu provocare danni diretti
e, li vedremo In tal modo lacqua piovana viene ad alla salute interagendo con gli enzimi cellu-
pi avanti, (g) avere un pH naturale lievemente acido lari e con alcune vitamine, distruggendo ad
sta per (pH<7), a seguito della dissoluzione cir- esempio la tiamina; pu alterare la struttura
gassoso, (s) ca 5,6 a 25 C, con valori variabili da 5 a tridimensionale delle proteine e, conseguen-
per solido. 6. In soluzione acquosa lo ione idrogeno temente, la loro funzionalit. Essendo pi
si combina con una molecola dacqua a pesante dellaria, la SO2 tende a stratificarsi
formare lo ione idrossonio come nelle- verso il basso e in contatto con lumidit at-
quazione 1"), ma per semplicit dora in mosferica o con la pioggia forma acidi se-
poi ometteremo questa reazione. condo le seguenti reazioni:
Per la nostra discussione lulteriore disso-
ciazione di minima parte dello ione bi-
carbonato (HCO3 ) in ione idrogeno e

ione carbonato (CO32 ) trascurabile in


quanto acido molto debole (vedi di se-


guito). Si parla di piogge acide e, quindi,
di fenomeni dovuti ad inquinamento, a
valori di pH significativamente inferiori
a quello naturale della pioggia (pH < 5).
Essendo questa una grandezza logaritmi- LE PAROLE DELLA SCIENZA
ca, sue piccole variazioni si riflettono in
elevate differenze nella concentrazione di Anidridi, ossiacidi e idrossidi
H+; una diminuzione di pH di una unit
rappresenta una concentrazione di H+ Gli ossidi dei nonmetalli e dei semimetalli (nuova
10 volte superiore. definizione IUPAC degli elementi prima noti come
Nelle piogge acide intervengono inqui- metalloidi) sono detti anidridi, dal greco privo di acqua.
nanti che a contatto con lumidit atmo- Se sciolti in acqua formano acidi, o meglio ossiacidi
sferica creano acidi forti. (acidi contenenti ossigeno). Semplificando, questi ultimi
Al contrario di quelli deboli, questi in ac- possono essere descritti con una formula generica HxMyOz,
qua si dissociano totalmente in ione dove M lelemento nonmetallico o semimetallico. Invece
idrogeno e nel relativo controione a cari- gli ossidi dei metalli sono basici e formano idrossidi se
sciolti in acqua, alzando il valore di pH. Si possono indicare
ca negativa, cos aumentano di molto la con la formula generica Mx(OH)y, in questo caso M il
concentrazione di H+ della pioggia, ab- composto metallico.
bassandone decisamente il pH.
20
ne e monumenti a rischio
CURIOSIT LE PAROLE DELLA SCIENZA

Lo zolfo nella materia vivente Ppm e ppb


Lo zolfo un costituente comune della materia vivente Parti per milione (ppm; 10-6) e parti per bilione (ppb; 10-9)
(per esempio batteri, animali, piante) in quanto fa parte dei con riferimento allinglese billion, miliardo. Sono unit
due aminoacidi essenziali, la cisteina e la metionina, di concentrazione in peso/peso o volume/volume non pi
importantissimi - tra laltro - per la struttura riconosciute dal SI, Sistema Internazionale, che per
tridimensionale delle proteine, in quanto i loro residui SH vengono ancora ampiamente usate nella pratica per la loro
possono essere ossidati a formare cosiddetti ponti comodit.
disolfuro (-S-S-) tra due catene di aminoacidi Ad esempio, nella benzina finita 100 ppm di S in peso
(polipeptidiche) adiacenti stabilizzando la struttura corrispondono a 100 mg per 1 kg di benzina, 1 ppb di SO2
tridimensionale della proteina fondamentale per la sua in atmosfera (in volume) corrisponde a 1 mm3 di SO2
funzione. per 1 m3 di atmosfera.

2 SO2 (g) + H2O (l) H2SO3 (aq) (acido solforoso) indicatore di qualit merceologica del car-
bone il contenuto in ceneri che deve essere
2' H2SO3 (aq) H+ (aq) + HSO3 (aq) (ione bisolfito)

basso per limitare il problema del particola-
to atmosferico. Purtroppo in Italia, nel baci-
3 SO3 (g) + H2O (l) H2SO4 (aq) (acido solforico) no sardo del Sulcis, si trovano abbondanti
riserve di carbone di qualit scadente, con
3' H2SO4 (aq) H+ (aq) + HSO4 (aq) (ione bisolfato)

un contenuto in zolfo del 6-8%, inutilizzabi-
li ai sensi delle leggi vigenti, se non a segui-
3" HSO4- (aq) H+ (aq) + SO42 (aq) (ione solfato)

to di costosi trattamenti. Ci ha fatto s che
queste riserve siano inutilizzate da un tren-
tennio circa.
Gli acidi considerati in queste reazioni sono Lo zolfo presente a livello di alcuni punti
forti, per i nostri scopi, possiamo considera- percentuali (in peso) anche nel petrolio
re lequilibrio tutto spostato verso destra, grezzo, ma nei prodotti finiti a seguito del-
con dissociazione completa. le tecnologie produttive imposte dalle strin-
La dissociazione dello ione bisolfito forma- genti norme ambientali la quantit di zolfo
tosi nella reazione 2') non viene considerata si riduce a livello di centinaia di parti per
in quanto acido debole. milione (ppm). Per cui il contributo della
Su scala globale le maggiori emissioni di combustione dei derivati del petrolio alla
ossidi di zolfo sono quelle dei vulcani, che emissione di SO2 in atmosfera marginale.
emettono anidride solforosa. Altre emissio- Nel carbone lo zolfo contenuto in due for-
ni naturali di minore entit avvengono a ca- me, nei minerali contaminanti (come solfu-
rico dellattivit biologica dei suoli che con- ro di metalli) e in forma intimamente legata
tengono naturalmente zolfo, esiste infatti il alla microstruttura (1% in peso).
ciclo biogeochimico dello zolfo (vedi ri- Mentre questultima non pu essere rimossa
quadro sopra) in cui lo zolfo viene scambia- se non con complessi e costosi procedimen-
to e riciclato in maniera biologica o chimi- ti chimici, la parte minerale pu essere ri-
co-fisica tra il biota e i diversi comparti del dotta per frantumazione del carbone in pol-
nostro pianeta (suolo, acqua, aria). vere finissima e per decantazione in oppor-
tuni liquidi come descritto pi avanti.
Il maggior contributo antropico Lanidride solforosa pu essere emessa in
quello derivato dalla combustio- atmosfera tal quale o pu formarsi come in-
ne di carbone per la produzione quinante secondario per ossidazione della-
di energia elettrica. Si tratta di un cido solfidrico (H2S), un gas tossico dal ti-
combustibile fossile che si formato pico odore di uova marce, prodotto durante
Sul cratere Ovest 100-400 milioni di anni fa per la de- la raffinazione del petrolio e dei gas combu-
del Nyiragango, composizione di biomasse vegetali. La sua stibili. Nei depositi naturali di gas, come
in Congo. composizione relativa in numero di atomi quelli di metano (CH4), lH2S pu talvolta
Piccoli arbusti circa C (135), H (96), O (9), N (1), S (1). essere predominante in termini di quantit.
crescono sul Come vediamo quindi il carbone contiene Lacido solfidrico anche un tipico prodotto
bordo quando il naturalmente sia azoto che zolfo; questulti- di scarto delle cartiere. Questo composto
lago di lava si mo contenuto in ragione dell1-6% in peso pu essere rimosso con una reazione in cui
congela, per poi in base alla tipologia. In minori quantit so- lo zolfo ridotto (H2S) reagisce con lo zolfo
morire quando no presenti anche silicio e vari metalli - qua- ossidato (SO2) per dare zolfo elementare so-
esso ridiviene li sodio, calcio, alluminio, nickel, rame, zin- lido, poco dannoso per lambiente.
attivo riversando co, arsenico, piombo e mercurio che pos- Per ottenere lo zolfo ossidato viene prima
tonnellate di sono essere volatilizzati durante la combu- bruciato un terzo dellH2S:
anidride stione. Tale composizione mostra unampia
solforosa. variazione geografica ed dovuta alle mo- 4 H2S (g) + O2 (g) SO2 (g) + H2O (l)
dalit di formazione del carbone. Un altro
21
Allarme inquinamento Salute, vegetazione e
Quindi la SO2 viene fatta reagire mediante
la reazione di Claus che avviene in fase gas- Il ruolo
sosa, a formare zolfo solido e acqua:
4' 2 H2S (g) + SO2 (g) 3 S (s) + 2 H2O (l) degli
Assieme allH2S, vi sono anche altri tre co-
muni gas di zolfo, tutti di odore sgradevole:
CH3SH (metantiolo o metil mercaptano),
SIER ossidi
(CH3)2S (dimetil solfuro) e CH3S-SCH3
(dimetil disolfuro); collettivamente questi DOS di azoto
quattro gas vengono indicati come zolfo ri-
dotto totale.
Gli ossidi di azoto, noti anche co-
Altre significative fonti fisse di me NOx, sono attori fondamenta-
SO2 sono le industrie metallurgi- li nel fenomeno delle piogge aci-
che. I metalli in natura si trovano as- de quanto in quello dello smog
sociati ad altri elementi (come O, S, C fotochimico, che tratteremo in futuro
e altri); quelli pi preziosi sono spesso su Green. Gli NOx si formano a partire
ritrovati come solfuri, come il ferro dalla forma biatomica presente in atmosfera
nella pirite (FeS2), il rame associato al ferro (N2), la cui ossidazione richiede unelevata
nella calcopirite (CuFeS2), lo zinco nella energia di attivazione (vedi Green n. 6, pagg.
blenda (ZnS), il piombo nella galena (PbS), 12-13), in quanto N2 una molecola cos sta-
il nichel nella millerite (NiS). In tali casi in bile da essere indicata come gas inerte. Que-
genere le fasi iniziali dellestrazione dei me- sta energia pu essere fornita sotto forma ter-
talli dai minerali consistono in un trattamen- mica. Pertanto gli NOx si formano alle alte
to termico al di sotto del punto di fusione del temperature raggiunte durante qualsiasi tipo
metallo, per liberare questultimo dagli altri di combustione in presenza di aria, essendo
elementi che vengono volatilizzati, il pro- questultima la maggiore fonte di azoto (rap-
cesso chiamato arrostimento. Nel caso presenta circa il 78% dei gas atmosferici).
del solfuro di nickel (millerite) avremo: Lenergia di attivazione necessaria per la loro
formazione pu anche essere apportata da
scariche elettriche. Oltre ad essere emessi dai
5 NiS (s) + 3 O2 (g) 2 NiO (s) + SO2 (g)
vulcani, gli ossidi di azoto possono formarsi
in maniera naturale anche a seguito di tempo-
Durante questi classici processi di arrosti- rali (fulmini) e per conversione dellammo-
mento la concentrazione di SO2 prodotta niaca che pu essere rilasciata in atmosfera
elevata, essa pu essere ossidata ad anidride da processi biologici o industriali.
solforica (SO3) per via catalitica; questulti- Il 49% degli NOx di origine antropica sono
ma viene fatta reagire con acqua secondo emessi dai grandi impianti per la produzione
leq. 3 sopra riportata per produrre commer- di energia termoelettrica (a carbone, gas o de-
cialmente acido solforico concentrato, uti- rivati del petrolio).
lizzato per applicazioni industriali e di labo- Il 46% ha invece origine dagli scarichi dei
ratorio. Per alcuni minerali, come quelli di veicoli con motore a combustione interna. Le
rame, si pu operare un arrostimento in at- alte temperature raggiunte nella camera di
mosfera di ossigeno puro, si forma cos SO2 scoppio favoriscono la formazione di questi
molto concentrata che pu essere liquefatta composti. Pertanto gli ossidi di azoto si ritro-
e venduta come sottoprodotto del processo vano nei gas di scarico dei mezzi di trasporto,
per il riutilizzo, ad esempio nellindustria ma sono anche inquinanti indoor che si for-
alimentare. mano a seguito di comuni attivit domestiche
Essendo potenzialmente tossica viene ag- come la cottura sui fornelli, luso di caminetti
giunta agli alimenti in dosi assolutamente e caldaie. Questi NOx sono emessi in atmo-
controllate e normate (D.M. 209 del 27 feb- sfera dai comignoli delle nostre case. Ma i lo-
braio 1996); la dose massima giornaliera as- ro precursori non si trovano nei combustibili,
sunta deve essere inferiore ai 0,7 mg kg-1 di bens nellaria.
peso corporeo (dati: Wageningen Univer- La formazione di NO (monossido di azoto,
sity, Olanda). ossido/anidride nitroso/a) avviene secondo la
Ha una funzione stabilizzante ed antimicro- seguente reazione di carattere generale:
bica, la sua sigla identificativa come additivo
alimentare E 220 (E 220-227). 6 energia + N2 (g) + O2 (g) 2 NO (g)
Viene usata in molti prodotti, come vini (max
200 mg l-1), aceti (max 170 mg l-1), succhi e Il problema scientifico si sposta quindi dal
concentrati di frutta (fino a 350 mg l-1 in al- produrre combustibili puliti a quello del con-
cuni tipi), prodotti dolciari (max 50 mg kg-1 trollo della combustione, condotta ad esem-
nei biscotti secchi) e svariati tipi di conserve. pio a temperature meno elevate e/o in atmo-
22
ne e monumenti a rischio
sfera modificata contenente O2 puro. Altre co nelle grandi metropoli avviene per via fo-
tecnologie ideali possono essere quelle di tochimica a carico del radicale idrossido
produzione di energia dai combustibili senza (HO) che si forma durante la complessa se-
bruciarli come nel caso delle celle a combu- rie di reazioni coinvolte nel fenomeno dello
stibile (fuel cell). La combustione controllata smog fotochimico, a partire da ozono, ossi-
pu essere facilmente impiegata nelle indu- di di azoto e idrocarburi insaturi (alcheni)
strie con trattamenti a temperatura elevata nei incombusti. Avremo:
processi produttivi (ad esempio vetrerie, fon-
derie). Le fuel cell invece potrebbero rappre- 8" NO2 (g) + HO (g) HNO3 (l)
sentare il prossimo futuro in termini di auto-
trazione ed energia per usi domestici (vedi Ancora una volta notiamo che piogge acide
Green n. 1, pagg. 16-17). e smog fotochimico mostrano intime con-
Al momento attuale il sistema utilizzato per nessioni in quanto sono coinvolti inquinanti
abbattere le emissioni di NOx dovute al traf- comuni.
fico quello di dotare i veicoli di unefficien-
te marmitta catalitica che li riconverte a N2
(vedi Green n. 6, pagg. 20-22). Si potrebbe
ipotizzare in un futuro di catalizzare anche
Emissioni antropiche
gli scarichi delle centrali termiche di tipo do-
mestico o industriale con sistemi simili a
quelli delle automobili. Ci permetterebbe di
di SO 2 + 10%,
quelle di NOx + 20%.
realizzare un ulteriore abbattimento di NOx a
breve termine, in attesa dellaffinamento del-
le tecniche di produzione di energia senza
combustione.
Considerando trascurabile lap-
Diversamente dallazoto moleco- porto di altri composti al proble-
lare il monossido di azoto mol- ma delle piogge acide, valutiamo
to reattivo negli strati superiori ora in maniera comparativa il ruolo di
dellatmosfera, pu reagire con lo- SO2 e NOx. Per quanto sopra esposto,
zono distruggendolo anche lapporto di SO3 trascurabile
(NO + O3 NO2 + O2) al livello del per questa nostra discussione.
suolo dove la concentrazione di ozono li- Oltre alle sorgenti naturali che emettono si-
mitata, reagisce con lossigeno secondo la se- gnificative quantit di SO2 e NOx, su scala
guente equazione: globale le emissioni antropiche dei due inqui-
nanti sono approssimativamente equivalenti.
7 2 NO (g) + O2 (g) 2 NO2 (g) Secondo dati dellEnvironmental Protection
Agency (EPA) negli USA lutilizzo di carbo-
ne per la produzione di energia assomma
Vari altri ossidi di azoto possono formarsi a all86% delle emissioni di SO2, ma solo al
partire da NO, ma in termini di piogge acide 46% di quelle di NOx. Riguardo a queste ulti-
quello pi pericoloso senzaltro NO2, il me la maggior parte (49%) dovuta allutiliz-
biossido di azoto (ossido o anidride nitrico/a), zo di veicoli con motore a combustione inter-
tossico e altamente reattivo, di colore bruna- na. Analizzando i dati di emissione in valore
stro e odore molesto. La sua presenza parteci- assoluto a livello mondiale si vede che viene
pa alla formazione di quelle cappe di smog prodotta una quantit di SO2 circa doppia ri-
grigio/brunastre che talvolta ben si vedono ar- spetto a quella degli NOx, considerando solo
rivando in aereo e che circondano tutte le me- luso dei combustibili fossili gli ossidi di azo-
tropoli con traffico caotico ed elevato irrag- to ammontano solo al 40% del biossido di
giamento solare. Anche gli NOx sono anidridi zolfo.
e quindi formano acidi se disciolti un acqua. Secondo alcune fonti a livello globale dal
Vista la scarsa solubilit di NO in acqua, il 1980 al 1990 le emissioni antropiche di SO2
contributo fondamentale degli NOx alle piog- sono aumentate del 10%, quelle di NOx del
ge acide si deve allNO2 che forma acido ni- 20%. Mentre il trend dei grandi paesi indu-
trico con una reazione a pi fasi rappresentata strializzati in diminuzione, i paesi in via di
dalla seguente equazione globale: sviluppo sono in controtendenza. Si conside-
rino per esempio gli USA e la Cina: nel 1970
4 NO2 (g) + 2 H2O (l) + O2 (g) 4 HNO3 (aq) (acido nitrico)
i primi emettevano circa 30 milioni di tonnel-
8
late di SO2 per anno, la seconda solo 10.
H+ (aq) + NO3 (aq) (ione nitrito)
Nel 2005 la Cina ne ha rilasciate in atmosfera
8' HNO3 (aq)
25,5 contro le circa 10 degli Stati Uniti. Fortu-
natamente nel 2007 landamento delle emis-
Quello nitrico un acido forte quindi lequi- sioni cinesi si invertito. Questo un chiaro
librio rappresentato in 8') in pratica com- segno di come, alla luce delle conoscenze at-
pletamente spostato a destra. tuali, lo sviluppo industriale debba essere in-
In realt spesso la formazione di acido nitri- serito in un quadro di sostenibilit.
23
Allarme inquinamento Salute, vegetazione e
Effetti delle
piogge
acide
sui
monumenti
Nel planisfero in I valori di pH delle precipitazioni
alto la nei paesi industrializzati sono da
distribuzione tempo monitorati ed ampiamente
mondiale dei dimostrato che sono ben al di sotto di
valori medi di quelli della pioggia naturale a seguito
pH della della rivoluzione industriale. In pratica
pioggia. in tutta lEuropa il pH della pioggia infe-
Ridisegnato da: riore a 5, con valori che scendono in media
J.H. Seinfield e a 4 in Gran Bretagna e Germania (planisfe-
S.N. Pandis ro qui sopra). Uno dei record di pH acido lo
Atmospheric detiene la Scozia, dove nel 1974 stata mi-
Chemistry and surata pioggia con pH = 2,4! Il valore che si
Physics, Wiley ritrova frequentemente nella nebbia, nella
Editore (1998). rugiada, e negli strati inferiori delle nuvole
attorno a 3.
La presenza di un eccesso di ioni H+ in at-
mosfera causa direttamente o indirettamen-
te danni alle cose e agli esseri viventi. Un
segno tangibile dei danni delle piogge acide
visibile sul nostro patrimonio monumen-
tale con i suoi edifici storici, i manufatti in
pietra calcarea e marmo, le statue in metallo Partenone sullAcropoli di Atene:
o leghe metalliche quali il bronzo. Pezzi im- sono ben evidenti (nellingrandimento
portanti del patrimonio dellumanit, come qui sotto) i segni del tempo e
le rovine Maya di Chichn Itz, il Partenone dellinquinamento urbano della
ad Atene (a lato) e il Taj Mahal in India, so- metropoli greca.
no stati in vario grado danneggiati dal feno- (Immagine di Fulvio Zecchini, 2007).
meno, che daltronde osserviamo con faci-
lit sui monumenti delle citt di tutto il
mondo.
Le piogge acide agiscono sui materiali
esposti allaperto con un duplice meccani-
smo:
- unazione chimica di corrosione;
- unazione meccanica di rimozione del ma-
teriale stesso, reso precedentemente friabile
e solubile.
Le deposizioni atmosferiche umide e acide
si condensano sulle pareti dei manufatti,
lacqua pu cos fungere da veicolo per gli
agenti inquinanti solidi, liquidi e gassosi
che possono penetrare nelle porosit. La
condensazione maggiore sulle superfici
fredde, quali quelle di statue o di palazzi di-
sabitati. I monumenti in pietra calcarea so-
no i pi colpiti, perch gli acidi corrodono il
carbonato di calcio (CaCO3) di cui sono co-
stituiti attraverso la seguente reazione:

24
ne e monumenti a rischio
Jeeg Robot dacciaio. Meglio se inox...
Molti di voi forse non li ricordano ma negli Anni Settanta-Ottanta inossidabile o inox per la capacit di non arrugginire se esposto
del secolo scorso erano molto di moda tra i giovani i manga allaria e allacqua. una lega ad elevato contenuto di cromo
giapponesi con robot guerrieri come protagonisti, che spesso erano (min 11,5%) scoperta nel 1913. Oggi si distinguono diversi tipi
dacciaio, a indicare la loro robustezza e invincibilit. Ma identificati con sigle particolari in base al tenore in metalli,
lacciaio comune arrugginisce e si corrode, una lega di ferro e utilizzati per applicazioni specifiche. Una buona resistenza
carbonio (max 2,1% in peso), con caratteristiche fisiche e allossidazione e alla corrosione si ottiene aggiungendo un minimo
meccaniche superiori a quelle del ferro, che sostituisce in molti usi: del 13% in peso di cromo, fino ad un massimo del 26% per gli
si pensi che la produzione mondiale di acciaio nel 2006 stata di acciai ad usi particolari. Ossidandosi a contatto con lossigeno, il
circa 1.240 milioni di tonnellate (dati: International Iron and Steel cromo si trasforma in ossido di cromo trivalente (Cr2O3) che forma
Institute, www.worldsteel.org). Se la percentuale di carbonio va uno strato superficiale protettivo che aderisce al pezzo, cos sottile
oltre il 2,1% la lega ferro-carbonio viene denominata ghisa e ha da essere invisibile, pur impedendo unulteriore ossidazione.
propriet e usi decisamente diversi. Vi sono vari tipi di acciai Questo fenomeno noto come passivazione. Vista la permanenza
speciali che possono contenere altri metalli. Lacciaio resistente e la diffusione del fenomeno piogge acide sar meglio adeguare
allossidazione e alla corrosione da acidi detto acciaio anche i manga, meglio quindi Jeeg Robot dacciaio inox.

9 CaCO3 (s) + 2 H+ (aq) Ca2+ (aq) + CO2 (g) + H2O (l)

Nel caso dellacido solforico (H2SO4), gli io-


ni calcio (Ca2+) reagiscono con gli ioni solfa-
to (SO42-) derivati dalla dissociazione della-
cido formando solfato di calcio (CaSO4, il co-
mune gesso). Questo viene facilmente dila-
vato dalle acque piovane, provocando il di-
sfacimento del manufatto.

I materiali lapidei vanno incon-


tro a vere e proprie malattie,
tra cui le principali sono lesfo-
liazione, lalveolizzazione e la
disgregazione sabbiosa. La pri-
ma consiste in un sollevamento dello
strato superficiale (da 0,1 a qualche milli-
metro); questo quindi si separa dagli strati
sottostanti, formando delle placche. Al di
sotto si crea uno strato polveroso o gessoso Una veduta a volo duccello della la balconata della facciata della
che viene parzialmente trascinato via Basilica di San Marco a Venezia. Basilica e a sostituirla con la
quando la placca si stacca. Sulle cupole sono ben evidenti copia. Leggende e
Nellalveolizzazione il materiale di super- i segni dellinquinamento. ricostruzioni raccontano che i
ficie si distacca sotto forma di granelli sab- Il potere corrosivo delle quattro cavalli ornassero prima i
biosi con velocit differenziale da zona a piogge acide ha obbligato a Propilei ad Atene poi lippodromo
zona: ci comporta la comparsa sulla pie- ricoverare la quadriga che ornava di Bisanzio in epoca romana.
tra di alveoli che sono spesso visibili
guardando da vicino gli edifici storici. Nel-
la disgregazione sabbiosa lerosione avvie-
ne in modo simile, ma con velocit unifor-
me su tutta la superficie. Anche acidi pro-
dotti da batteri e muffe sulla superficie dei
monumenti possono contribuire alla corro-
sione.
Altri materiali edili come i mattoni e le
malte e diversi metalli utilizzati (rame,
bronzo, ferro) sono attaccabili dagli acidi.

Gli ioni nitrato NO3 contenuti nelle piog-
ge acide, oltre a concorrere alla corrosione
dei metalli, penetrano nelle porosit dei
mattoni e dei laterizi, determinandone lo
sgretolamento progressivo.
Lazione dellacido solforico favorisce la
formazione di solfato pentaidrato di rame
(CuSO4 5 H2O) sulla superficie dei ma-
nufatti in rame e bronzo (lega di rame, sta-
gno e zinco), formando quella sgradevole
patina verdastra che tutti conosciamo.
25
Allarme inquinamento Salute, vegetazione e

IER
OSS
D
Ne sono un esempio tipico i famosi cavalli
della facciata della Basilica di San Marco a
Venezia o gli svariati monumenti equestri
delle nostre piazze.
Le piogge acide possono avere effetti nega-
tivi anche su altre strutture metalliche, come
quelle di ferro e acciaio, usate nella costru-
zione di palazzi moderni, ferrovie, ponti,
veicoli. In presenza di acqua e ossigeno il
ferro si ossida (arrugginisce) e si pu corro-
dere in vario grado. Tale reazione forte-
mente accelerata dalla presenza di alte con-
centrazioni di H+ che favoriscono questa
reazione a due fasi:

10 4 Fe (s) + 2 O2 (g) + 8 H+ (aq) 4 Fe2+ (aq) + 4 H2O (l)

10' 4 Fe2+ (aq) + O2 (g) + 4 H2O (l) 2 Fe2O3 (s) + 8 H+ (aq)

La reazione netta sar:

10" 4 Fe (s) + 3 O2 (g) 2 Fe2O3 (s)

Il ministero dei Beni Culturali


ha pubblicato delle mappe che
identificano sul territorio na-
zionale le zone a maggiore o
minore rischio di corrosione
per i manufatti (figura a lato). Per
salvare il patrimonio artistico molti manu-
fatti movibili vengono spostati al chiuso
nei musei, restaurati e quindi sostituiti da
copie. Ne sono esempi le due statue mar-
moree del David di Donatello e di Miche-
langelo che impreziosiscono due piazze di
Firenze, i cavalli della Basilica di San Mar-
co a Venezia, o ancora il monumento eque-
stre a MarcAurelio nella piazza del Cam-
pidoglio (fotografie a pagina 19). In caso
ci sia impossibile, monumenti e manufatti
esse possono essere protetti da vernici tra-
sparenti o colorate (come nelle autovettu- Mappa con la raffigurazione Le tre macroaree dellItalia sono
re), che siano inerti e a basso impatto am- dellindice di pericolosit di mappate in zone a minore o
bientale. In alternativa per gli oggetti me- erosione legato al danneggiamento maggior rischio (da Classe 1 a
tallici si possono usare leghe (molto costo- del patrimonio dei beni artistici Classe 5). Fonte: Istituto centrale
se) resistenti alla corrosione. provocato dalle piogge acide. per il Restauro.

26
ne e monumenti a rischio
Effetti delle

piogge
acide
sullambiente
Il problema delle piogge acide ri- Valori giustifica la maggior gravit nei paesi equa-
sulta assai complicato da studia- massimi di toriali o subequatoriali a parit dinquinanti
re in quanto scatena diversi feno- pH tollerabili emessi. Negli USA si riscontrato - che a
meni che non facile correlare, da alcuni causa di questi fenomeni - la visibilit me-
cos come difficile identificare nel- organismi che dia pu diminuire da 100 a 40 km o meno
linsieme il rapporto causa-effetto. In- abitano gli (con minimi anche di circa 2 km) anche in
fatti non sempre possibile identificare le ambienti alta montagna, dove di solito si ritiene che
sorgenti dellacidit e tracciare landamento lacustri. laria sia pi pulita.
del pH delle piogge nel tempo. Non ci sono
dati storici anteriori al 1970 per linconsa-
pevolezza del problema e per la scarsa dif- Laghi, il 10% danneggiati
fusione degli strumenti di misurazione. Ri-
sulta quindi incerta la collocazione nel tem- Gran parte degli scienziati ritiene che una
po dellinizio dellacidificazione delle piog- consistente quantit di laghi e corsi dacqua
ge, cos come non sono ben note tutte le dei paesi industrializzati siano stati danneg-
cause. certo, per, che ci sia stato un si- giati dalle piogge acide; negli USA la stima
gnificativo e costante aumento dellemissio- attorno al 10%.
ne in atmosfera di NOx e SOx a partire dal Laghi e corsi dacqua sono sensibili allap-
1940, che a livello globale si arrestato solo porto di acidit. In un lago in salute il pH si
nellultimo ventennio. aggira attorno a 6,5, con un intervallo ideale
Lattuale legislazione in tema ambientale ha per il biota di 6,5-9,3 circa. Al di sotto di pH
imposto luso delle marmitte catalitiche ab- 5,5 scompare la maggior parte dei pesci,
battendo significativamente la concentrazio- sotto il 5 la maggior parte delle forme viven-
ne di NOx; luso di carbone pulito ha per- ti, e a pH 4 il lago pu considerarsi morto,
messo di ridurre la presenza di SOx, que- una mera distesa di acqua acida (vedi grafi-
stultima oggi diminuita sempre pi attra- co qui sopra). Nel sud della Norvegia e del-
verso luso di fonti energetiche alternative la Svezia un quinto dei laghi non contiene
nelle centrali elettriche. Mentre gli effetti pi pesci.
positivi su salute, manufatti ed edifici sono Essendo i laghi sistemi pi o meno chiusi,
stati immediati, quelli sullambiente tarde- in cui il ricambio delle acque pu essere len-
ranno a manifestarsi; si stima che ci vorran- to, lapporto di acidit dalle precipitazioni
no 10-20 anni, in quanto gli ecosistemi non pu facilmente abbassare il pH. Il grado di
rispondono immediatamente alla diminu- acidificazione dipender ovviamente dalla
zione delle emissioni. quantit di acqua caduta e dalla sua concen-
trazione in H+, ma anche dalla capacit neu-
tralizzante del lago. Quando le rocce che
Smog e visibilit ridotta circondano il lago sono di natura calcarea il
carbonato di calcio pu reagire con gli H+
Uno degli effetti visibili cui contribuiscono abbassandone la concentrazione (innalzan-
le piogge acide lo smog fotochimico, do- do quindi il pH) con una reazione del tutto
vuto in prima istanza alla formazione di ae- simile a quella dellequazione 9. Reazioni
rosol che contengono particelle fatte di aci- ancora pi importanti per la neutralizzazio-
do solforico, H2SO4, ammonio solfato, ne sono quelle dei bicarbonati, i quali si for-
(NH4)2SO4, e ammonio idrogeno solfato (o mano per reazione del carbonato con anidri-
bisolfato di ammonio), NH4HSO4. La fo- de carbonica e acqua:
schia provocata da questo fenomeno mag-
giormente visibile destate quando la mag-
gior insolazione accelera le reazioni foto- 11 CaCO3 (s) + CO2 (g) + H2O (l) Ca2+ (aq) + 2 HCO3 (aq)

chimiche e quando laria stagnante, ci ne


27
Allarme inquinamento
Studenti
prelevano
campioni per la
misurazione
dellinquina-
mento nel corso
del programma
di rilevazioni
Acidity in
Pennsylvania.
A destra:
si misurano gli
effetti delle piogge
acide in una
foresta degli
Stati Uniti.

I bicarbonati reagiscono con gli H+ apporta- Simili reazioni di neutralizzazione avven-


ti dalle precipitazioni formando anidride gono in atmosfera e in natura. Idrossido e
carbonica e acqua: carbonato di calcio e altri composti basici di
calcio, magnesio, sodio e potassio sono dif-
11' HCO3 (aq) + H+ (aq) CO2 (g) + H2O (l) fusi non solo nei suoli, ma anche nelle ce-

neri rilasciate dalle ciminiere industriali du-


rante le combustioni.
I laghi circondati da altri tipi di rocce meno Queste particelle alcaline possono interagi-
reattive dei carbonati - quali quelle graniti- re con le goccioline di acido sospese in at-
che, di origine magmatica, a base silicea - mosfera neutralizzandolo parzialmente. Per
hanno una capacit neutralizzante decisa- quanto possa sembrare ironico, i sistemi di
mente inferiore, molto bassa, a meno che riduzione per le emissioni di particolato
non intervengano altri fenomeni. hanno contribuito a diminuire la capacit
Laumento di concentrazione di ioni idroge- neutralizzante dellatmosfera, abbassando
no non ha solo effetti negativi diretti abbas- di conseguenza il pH delle deposizioni.
sando il pH, ma pu favorire indirettamente
reazioni chimiche dannose per la vita ac-
quatica. Una di queste coinvolge gli ioni al-
Foreste senza foglie...
luminio (Al3+) e danneggia lapparato respi-
ratorio dei pesci. Lalluminio il terzo ele- Una delle questioni pi contro-
mento in ordine di abbondanza nella crosta verse in merito alle piogge acide
terrestre, dopo lossigeno e il silicio. Il gra- il loro effetto negativo sulle fo-
nito contiene ioni alluminio e il suolo con- reste. La scomparsa di porzioni pi o
tiene complessi di silicati di alluminio per meno estese di foreste indiscutibile,
loro natura poco solubili in acqua. La loro ma ancora non si capisce se il loro de-
solubilit viene per enormemente aumen- clino sia naturale o artificiale, dovuto alle
tata dalla presenza di acidi, un abbassamen- piogge acide o, pi probabilmente, ad una
to del pH da 6,0 a 5,0 pu aumentare di concomitanza di fattori.
1.000 volte la concentrazione di alluminio Nel Nord Europa il fenomeno fu inizial-
disciolto. In tali condizioni attorno alle mente descritto a partire dal 1960 e da al-
branchie dei pesci si forma uno spesso stra- lora sembra essere in costante espansione.
to di muco che non permette pi lo scambio Gli abeti di alta montagna sono gli alberi
di ossigeno, cos i pesci muoiono per soffo- pi colpiti. Dapprima si verifica un indebo-
camento. limento dei rami, poi lingiallimento con
Inoltre lalluminio reagisce con lacqua for- diminuzione dellattivit fotosintetica e la
mando ioni idrogeno, esacerbando il proble- seguente caduta degli aghi. Il fenomeno si
ma: espande poi a tutta la pianta che alla fine,
indebolita, muore a causa di siccit, gelate,
12 Al3+ (aq) + H2O (l) H+ (aq) + [Al(OH)]2+ (aq) forte vento o infestazioni. Danni alle fore-
ste si sono segnalati un po in tutta Europa
(vedi la foto in apertura del nostro dossier),
A seguito della diminuzione della concen- ma il fenomeno di portata mondiale. In
trazione di SOx e NOx in atmosfera per Germania e Regno Unito il problema par-
possibile cercare di recuperare i laghi acidi- ticolarmente grave in quanto il 50% circa
ficati ripristinandoli ad uno stato di salute delle foreste risulta danneggiato.
accettabile. In Svezia, sono stati effettuati Nel 1988 uno studio su vasta scala ha indi-
interventi sperimentali spandendo polvere cato che fino ad allora lItalia aveva perso
di idrossido di calcio sulla superficie che il 10% del suo patrimonio boschivo.
hanno dato risultati incoraggianti. Sebbene i danneggiamenti delle foreste sia-
28
Salute, vegetazione e monumenti a rischio
Effetti delle
piogge acide
sulla salute
IER e strategie
OSS
D di controllo
no pi frequenti nelle regioni pi soggette al Linalazione degli aerosol conte-
fenomeno delle piogge acide precedente- nenti i solfati e lacido solforico
mente indicate, non semplice dimostrare pu provocare danni diretti alla
la relazione di causa-effetto, soprattutto salute, in modo pi o meno gra-
quando sono coinvolti molti fattori e varie ve, fino anche alla morte. Il dan-
sono le possibili cause. In alcune regioni neggiamento avviene sopratutto a carico
delle alte latitudini gli stress climatici sem- delle prime vie aeree, dove attaccano diretta-
brano essere la causa principale. In altre re- mente gli epiteli pi sensibili provocando
gioni le infestazioni da parassiti, lozono bronchiti ed enfisemi. Gli anziani, i malati e
troposferico e/o altri inquinanti atmosferici coloro i quali soffrono di preesistenti disturbi
potrebbero essere i maggiori indiziati. respiratori (asma, bronchite, enfisema) sono i
pi esposti.
Recenti osservazioni hanno ri- Uno dei casi pi significativi quello del
dimensionato il fenomeno del- 1952 a Londra. In quel tempo lampio uso di
la distruzione delle foreste, carbone ad alto tenore di zolfo caus una neb-
forse in precedenza ingigantito bia acida tale da causare in cinque giorni cir-
dai mass-media. Ci sono comun- ca 4.000 vittime. Un episodio meno grave si
que prove circostanziate che le piog- verific in Pennsylvania (USA) nel 1948 con
ge acide stiano parzialmente contribuendo; 20 vittime. Sebbene questi siano episodi limi-
esiste unevidente correlazione tra precipi- te, lOrganizzazione Mondiale della Sanit
tazioni acide, acidit delle acque superfi- stima che 625 milioni di persone siano espo-
ciali e moria di alberi. Sempre pi si sta ac- ste a livelli eccessivi di SO2, con costi rilevan-
creditando una teoria secondo la quale i ti per la sanit pubblica.
danni alle foreste sarebbero dovuti ad un Un ulteriore oggetto di preoccupazione per
effetto sinergico di SOx, NOx e ozono tro- la salute sono i possibili danni indiretti delle
posferico. Secondo questa teoria gli ossidi piogge acide. Alcuni metalli tossici - come il
di azoto e ozono attaccherebbero diretta- piombo, il cromo, il cadmio ed altri - sono le-
mente il rivestimento ceroso delle foglie, gati ai minerali che costituiscono le rocce e la
permettendo agli ioni idrogeno di penetra- parte inorganica dei suoli. Labbassamento di
re pi facilmente e degradare i tessuti, faci- pH aumenta la mobilit di questi metalli che
litando anche lingresso di agenti patogeni. si solubilizzano parzialmente nellacqua aci-
Lacidificazione del suolo circostante agi- dificata e possono raggiungere le falde usate
rebbe invece in modo indiretto, mobiliz- a scopo potabile. Simili effetti sono stati evi-
zando metalli (soprattutto alluminio) che denziati in alcuni acquiferi dellEuropa occi-
possono danneggiare le radici e inibendo dentale. Inoltre pesci che vivono in acque aci-
lassorbimento di acqua e di minerali. Que- de potrebbero per lo stesso motivo accumula-
sti ultimi tra cui potassio, calcio, magne- re questi inquinanti e trasferirli alluomo at-
sio ed altri sono parzialmente rimossi da- traverso lalimentazione.
gli strati superficiali del terreno dalleffetto
lisciviante della pioggia acida. La legislazione, sia nazionale che
Linsieme di questi effetti lascerebbe le sopranazionale, regola in manie-
piante esposte ad avversit ambientali qua- ra stringente le emissioni dovute
li malattie, infestazioni, siccit o tempeste ai trasporti (NOx) e alle centrali e for-
di vento. A questo va aggiunto che in alta naci a carbone (SOx). Nel caso dei vei-
montagna le vette sono speso avvolte da coli a motore, per rientrare nei limiti di emis-
nubi basse che hanno sovente un pH pi sioni, ci si affida alladozione obbligatoria di
acido di quello delle piogge, lasciando gli marmitte catalitiche. Luso della marmitta ca-
alberi immersi a lungo in questa sorta di talitica accelera la decoposizione di NO che
aerosol corrosivo. avviene molto lentamente in ambiente natu-
29
Allarme inquinamento Salute, vegetazione e m
La mobilit transfrontaliera degli inquinanti
Visti i molteplici effetti su manufatti, ambienti naturali e salu- vironmental Agency, EEA) indicano che il 38% delle emis-
te, si pone sempre pi laccento sui costi socio-economici del- sioni di zolfo in Italia (media sul periodo 1985-1995) sono di
le piogge acide. Negli USA si stima che a causa delle piogge origine straniera. La percentuale sale al 69% per la Norvegia
acide vengano spesi oltre 5 miliardi di dollari allanno. Il e al 72% per la Svezia, paesi pesantemente afflitti dalle piog-
maggior problema quello di dover escogitare soluzioni a li- ge acide. La normativa internazionale, soprattutto in Nord
vello globale. Infatti gli inquinanti atmosferici non conosco- America, Europa e Giappone, sta cercando di arginare il pro-
no frontiere e possono essere trasportati anche a lunga distan- blema ponendo dei limiti restrittivi alle emissioni globali di
za: le emissioni cinesi possono raggiungere il Giappone e, ad- NOx e SOx, ma per poter essere davvero efficace tale legisla-
dirittura, la costa occidentale degli USA, mentre quelle statu- zione ambientale deve essere pi ampiamente condivisa e ap-
nitensi sono state ritrovate in Groenlandia! Alla mobilit tran- plicata. Nel 1979 lEuropa ed il Nord America hanno firmato
sfrontaliera a lunga distanza bisogna aggiungere che, a livello la Convenzione sul Trasporto a lunga distanza degli Inqui-
globale, si prevede che le emissioni di SO2 continueranno ad nanti atmosferici mirata a ridurre lemissione di composti
aumentare fino al 2020, soprattutto nei paesi in rapido svilup- coinvolti nel fenomeno delle piogge acide e dello smog foto-
po. Dati dellAgenzia Europea per lAmbiente (European En- chimico (ozono troposferico).

rale, quando i gas di scarico si raffreddano. Il rende quindi possibile lavare il carbone con
catalizzatore pu favorire la combinazione di un liquido di densit intermedia facendo s
NO e CO per formare azoto molecolare e ani- che le particelle di carbone galleggino e quel-
dride carbonica. Il catalizzatore permette tre le di zolfo sedimentino. In alternativa a questo
reazioni: la conversione del monossido di car- processo sono stati proposti metodi biologici
bonio ad anidride carbonica, quella degli idro- o chimici che ossidino il ferro della pirite a
carburi incombusti ad anidride carbonica e Fe3+ solubile e/o che mineralizzino lo zolfo
acqua e quella degli ossidi di azoto ad azoto organico contenuto nel carbone. Altre CCT
molecolare e anidride carbonica. prevedono la purificazione del carbone duran-
te la combustione, in modo da catturare gli in-
Purtroppo per oggigiorno anche quinanti immediatamente dopo la loro forma-
la sola emissione di anidride car- zione.
bonica rende luso di carburanti Nei sistemi a letto fluido il carbone polve-
fossili nei motori poco sostenibi- rizzato miscelato con carbonato di calcio,
le, a causa delleffetto serra; anchesso in polvere, e quindi sospeso (fluidi-
sempre pi pressante la neces- ficato) su getti daria nella camera di combu-
sit di adottare nuovi sistemi di pro- stione. Virtualmente tutta la SO2 formatasi
pulsione. reagisce con il carbonato a formare solfito e
Grazie al numero limitato di sorgenti e alla lo- solfato di calcio con reazioni simili a quelle
ro immobilit, il controllo degli SOx risulta di che presiedono alla bonifica dei fumi di cimi-
pi facile approccio. Tre sono le strategie di niera che vedremo a breve (eq. 13).
possibile applicazione: a) passare alluso Questa procedura permette di procedere a
esclusivo di carbone naturalmente povero di temperature di combustione meno elevate sfa-
zolfo (contenuto di S = 1% circa); b) pulire e vorendo cos anche la formazione di ossidi di
desolforizzare il carbone prima o durante lu- azoto. Quando lanidride solforosa viene
so; c) eliminare chimicamente gli ossidi di emessa in forma diluita dalle ciminiere degli
zolfo dai fumi. La prima strategia applicabi- impianti di produzione di energia elettrica non
le, ma deve tenere conto del fatto che il conte- possibile eliminarla per ossidazione ad ani-
nuto energetico e di zolfo del carbone nelle dride solforica e poi ad acido solforico, secon-
varie zone geografiche ampiamente variabi- do il procedimento utilizzato per la produzio-
le; impedire ad una nazione di usare/esportare ne commerciale dellacido, descritto nelle
il proprio carbone vale a dire arrecarle un gra- equazioni 2 e 3). Vengono quindi usati dei
ve danno economico. processi cosiddetti di scrubbing o di de-
Il primo sistema usato per ridurre limpatto solforazione dei gas di scarto.
degli SOx emessi da centrali elettriche a car- Essi consistono in una reazione acido-base a
bone stato quello di costruire ciminiere mol- umido fra la SO2 e carbonato (CaCO3) o os-
to alte (fino anche a 400 m!); ci ha parzial- sido (CaO) di calcio in forma di solidi fine-
mente ridotto i problemi a livello locale, ma mente granulari sospesi in acqua (slurry).
ha esacerbato il gi citato problema della mo- Con tali processi possibile eliminare fino al
bilit transfrontaliera delle emissioni, favo- 90% degli SOx con una reazione del tipo:
rendo il loro trasporto da parte dei venti do-
minanti. 13 CaCO3 (s) + SO2 (g) CaSO3 (s) + CO2 (g)
La pulizia del carbone pu essere fatta abba-
stanza facilmente e la tecnologia gi dispo- Il solfito di calcio pu essere ossidato con
nibile (Clean Coal Technologies, CCTs). Il aria a solfato, disidratato e rivenduto come
carbone viene frantumato fino a polverizzar- gesso:
lo. Lo zolfo solitamente associato a particel- 13' 2 CaSO3 (s) + O2 (g) 2 CaSO4 (s)
le minerali pesanti, spesso pirite (FeS2). Si
30
ne e monumenti a rischio
Inquinante Tipo di limite Valori limite
SO2 Limite per la protezione della salute 350 g/m3, media 1 h (da non superare pi di 24 volte per anno)
umana (in vigore dal 1 gennaio
2005) 125 g/m3, media 24 h (da non superare pi di 3 volte per anno)
Limite per gli ecosistemi (in vigore 20 g/m3, media anno civile e semestre invernale
dal 19 luglio 2001)
Soglia di allarme 500 g/m3, media 3 h consecutive
Limite per la protezione della salute 200 g/m3, media 1 h (da non superare pi di 8 volte per anno )
umana (1 gennaio 2010)
NO2 40 g/m3, media anno civile
Soglia di allarme
400 g/m3, media 3 h consecutive

NOx Limite per la protezione della vege- 30 g/m3, media anno civile
tazione (19 luglio 2001)
Oltre ai composti del calcio, la desolforazio- terebbero un impatto economico notevole.
ne dei fumi pu essere effettuata con solfito Pertanto chiedono che si investa per effettuare
di sodio, ossido di magnesio o ammine (mo- ulteriori ricerche al fine di confermare ci che
noetanolammina, diglicolammina, dietano- oggi ritengono solo un fondato sospetto, non
lammina, diisopropanolammina, metildieta- essendoci una prova definitiva che gli ossidi
nolammina e trietanolammina). di azoto e zolfo siano la causa principale delle
In Europa stato proposto un processo det- deposizioni acide. Le aziende statunitensi so-
to SNOX per la rimozione degli ossidi di no riuscite a rientrare nei limiti della normati-
zolfo ed azoto, gi in funzione anche in al- va attuale con costi accettabili grazie alla di-
cune raffinerie italiane. Prima i gas di scarto sponibilit di carbone a basso tenore di zolfo
vengono raffreddati e mescolati con ammo- (1%) a buon mercato. In Italia la normativa
niaca (anchessa gassosa in condizioni nor- recente recepisce la corrispettiva direttiva co-
mali) in presenza di un catalizzatore che ri- munitaria in merito di emissioni industriali di
muove NO secondo la reazione: SOx ed NOx; il Decreto Ministeriale 2 aprile
2002 n. 60, prevede ladozione di limiti gra-
14 3 NO + 2 NH3 2,5 N2 + 3 H2O dualmente pi restrittivi al fine della tutela
della salute e degli ecosistemi (vedi tabella
Quindi i gas sono quindi nuovamente riscal- qui sopra). Inoltre bisogna valutare il carico
dati e la SO2 ossidata cataliticamente a SO3 delle sostanze acidificanti e il loro andamento
che viene fatto reagire con acqua per formare nei confronti degli obiettivi nazionali e inter-
acido solforico. Per abbatterne le emissioni nazionali di riduzione (D. Lgs. 171/04, Proto-
acidificanti, il carbone pu anche essere con- collo di Gteborg e Direttiva europea Natio-
vertito in combustibili gassosi (gassificazio- nal Emission Ceilings, NEC).
ne) per trattamento con vapore; il prodotto
(syngas) viene purificato ed usato in turbine a Pertanto gli inquinanti atmosfe-
gas per produrre elettricit. Il carbone gassifi- rici sono monitorati in continuo
cato pu essere anche compresso per formare dalle centraline fisse e mobili gestite
combustibili liquidi per autotrazione. dalle Agenzie Regionali per la Prote-
Ovviamente labbattimento di SOx si pu ot- zione Ambientale (ARPA) che molti di
tenere anche sostituendo alluso del carbone noi avranno visto passeggiando in
quello di altri combustibili quali gas naturali citt. Cos si ottengono informazioni relati-
o prodotti petroliferi, che spesso per sono ve, tra laltro, a ozono (O3), particolato
pi costosi del carbone (soprattutto di quello PM10, biossido di zolfo (SO2), biossido di
meno pregiato ad alto tenore di zolfo). La mi- azoto (NO2), monossido di carbonio (CO) e
glior soluzione quella di utilizzare, ogni- benzene (C6H6). Secondo il rapporto am-
qualvolta sia tecnicamente possibile, fonti bientale annuale del 2006 pubblicato dallA-
energetiche alternative rinnovabili ed eco- genzia per la Protezione dellAmbiente e dei
compatibili, come energia solare ed eolica. servizi tecnici (APAT), in Italia le emissioni
La politica di controllo delle piogge acide di sostanze acidificanti sono in diminuzione,
non semplice da attuare. Le case produttrici soprattutto nel settore energetico e nei tra-
di veicoli e le industrie che producono carbo- sporti; il loro andamento in linea con gli
ne e combustibili o energia elettrica detengo- obiettivi prefissati (vedi tabella qui sopra).
no un grande potere economico e di conse- Nellambito della Direttiva NEC, lItalia ha
guenza una grande influenza politica. Negli limpegno di ridurre le emissioni nazionali
USA, ad esempio, tali aziende osteggiano la annuali di biossido di zolfo a 0,475 Mt (mi-
pubblicazione di normative ulteriormente lioni di tonnellate), quelle di ossidi di azoto a
cautelative e restrittive in merito allemissio- 0,990 Mt e quelle di ammoniaca a 0,419 Mt
ne di SOx ed NOx, in quanto queste compor- entro il 2010. Fulvio Zecchini
31
Scienza e innovazione tecnologica
La ricerca sui magneti abbraccia
oggi le aree pi diverse:
dallindustria automobilistica,
dai nuovi sistemi di refrigerazione
ai farmaci intelligenti, dalla Tac
ai computer e ai magneti molecolari.

Esaminiamo i risultati raggiunti


dagli studiosi e le applicazioni
pratiche che hanno cambiato
la vita di ogni giorno di tutti noi.

di Dante Gatteschi

Dalla seconda met del secolo scorso c


stato un rapido sviluppo di nuove classi di
materiali che hanno portato vantaggi tecno-
logici enormi e, in alcuni casi, hanno invaso anche
il nostro vivere quotidiano. Per citarne qualcuno, i
nuovi materiali ceramici ed elettroceramici, che, tra
laltro, hanno avuto notevole importanza per favorire i vo-
li spaziali, nuove leghe con prestazioni superiori, mate-
riali compositi a base inorganica, fibre di carbonio. Ma
forse lo sviluppo pi tumultuoso si avuto nei cosiddetti
materiali molecolari: quelli cio che hanno una struttura
molecolare, o che sono ottenuti usando approcci di sin-
tesi molecolare. Che poi un modo pi sofisticato di di-
re chimica.
Il primo settore a svilupparsi fu quello delle materie pla-
stiche, che vennero essenzialmente sfruttate per le loro
propriet strutturali. In questo particolare settore, il ruolo
della chimica italiana stato determinante, come dimo-
strato dal premio Nobel per la Chimica assegnato nel
1963 a Giulio Natta (Imperia,1903 Bergamo,1979) in-
sieme al tedesco Karl Waldemar Ziegler (Helsa,1898
Mlheim,1973). Dal punto di vista pratico fu lo sviluppo
del Moplen, una materia plastica sulla quale furono co-
struite le fortune, purtroppo effimere, della Montecatini.

32
Attrazioni
Nuovi materiali

Magnetismo ed elettricit nel sincrotrone


Il sincrotrone un acceleratore
di particelle circolare e ciclico,
in cui il campo magnetico (che
serve a curvare la traiettoria
delle particelle) e il campo
elettrico variabile (che accelera
le particelle) sono sincronizzati
con il fascio delle particelle
stesse.
Esistono due tipi distinti di
sincrotrone con diverso utilizzo.
I sincrotroni come lElettra di
Trieste qui rappresentato in una
foto aerea, servono per lo studio
della fisica dello stato solido e
delle superfici, attraverso lo
studio dellinterazione della
materia con particolari
radiazioni elettromagnetiche
(luce di sincrotrone). Altri
sincrotroni servono per lo studio
della fisica nucleare attraverso
laccelerazione e la collisione
di particelle nucleari e
subnucleari.

Summary
Magnetic attraction
Ancient Greeks tried to describe magnetism in the past, that magnetism is mainly due to the motion of electrons,
but they did not come close to finding a suitable namely their spin, which is actually a quantum property. A
explanation. As a matter of fact, this phenomenon can be magnetic momentum is also associated with the atomic
correctly explained only by quantum mechanics, a nucleus, but it usually has little influence on the global
branch of physics born in the first half of the twentieth magnetic properties of atoms and molecules.
century. Its laws describe phenomena at an atomic and After describing the several existing types of magnetism,
subatomic dimension, at which those of classic mechanics technologies based on new magnetic inorganic/organic
are inapplicable. materials such as single-molecule magnets are reported:
Following the studies of Hans Christian rsted spintronic and innovative computer data storage, new
(17771851), Andr-Marie Ampre (17751836), and cooling systems, and magic bullets which carry drugs
finally James Clerk Maxwell (18311879), today we know directly to damaged tissues, such as carcinogenic cells.

magnetiche 33
Scienza e innovazione tecnologica
Gi
Plinio il Vecchio
prov a spiegare
i segreti del
magnetismo
Altri materiali molecolari largamente usati sono i cristalli li- Unantica e I magneti hanno attirato latten-
quidi, scoperti per caso nel XIX secolo e ripresi negli Anni curiosa zione del genere umano sin dai
50, che ora sono negli schermi (display) delle televisioni, bussola cinese tempi antichi. Gi i greci raccontava-
dei telefonini, eccetera.Tuttavia, laspetto pi innovativo utilizzava un no storie riguardanti la scoperta del ma-
stato forse la scoperta della possibilit di fabbricare dei con- cucchiaio in gnetismo: una di queste narra di come il
duttori usando molecole organiche. In effetti, pensando alla cui veniva pastore Magnes fosse rimasto attaccato
materia organica, ci viene piuttosto in mente un isolante, nel versata acqua ad una pietra tramite i sandali suolati con
caso dei conduttori immaginiamo immediatamente i metal- sulla quale chiodi di ferro. Oggi possiamo dire che la
li, il rame tra i primi. Comprendere le ragioni per le quali il galleggiava un magnetite contenuta nella roccia aveva attrat-
poliacetilene conduce la corrente elettrica ha richiesto lo ago to il ferro. Ci possiamo poi immaginare la
sviluppo di nuovi modelli teorici e un approccio interdisci- magnetizzato. sorpresa quando si scopr che leffetto di at-
plinare, permettendo la sintesi di nuovi materiali, che dopo trazione continuava anche se il ferro e la ma-
un lungo periodo di incubazione stanno per arrivare sul mer- gnetite non erano a contatto, ma si trovavano
cato. Sebbene non si tratti di una vera e propria rivoluzione a qualche centimetro luno dallaltra. Lazio-
tecnologica, comunque un contributo significativo alla ri- ne a distanza era un concetto difficile da spie-
cerca di base. gare. Daltra parte ora noi sappiamo che
Si prevede che nel XXI secolo i materiali molecolari acqui- unazione a distanza si esplica anche con la
steranno nuovi spazi, trovando nuovi tipi di applicazioni le- gravitazione, ma nessuno si meraviglia quan-
gati alla loro lavorabilit, alla possibilit di modularne le do vede un sasso cadere: una cosa del tutto
propriet con tecniche di chimica molecolare e supramole- naturale per noi. In effetti ci sono volute mi-
colare. Il modello da imitare ancora una volta la Natura, gliaia danni di storia dellumanit per arriva-
che riesce a fabbricare, in condizioni molto blande di tem- re alle rivoluzionarie scoperte di Galileo Ga-
peratura e pressione, materiali con propriet straordinarie. I lilei e Isaac Newton a cavallo fra XVI e XVII
risultati brillanti ottenuti nel settore dei conduttori (e dei su- secolo; secondo la legge della gravitazione
perconduttori) organici sono alla base della convinzione che universale formulata da questultimo, due og-
i materiali molecolari possano essere progettati e costruiti getti si attraggono con una forza proporzio-
per avere propriet prestabilite. In particolare si pensa alla nale direttamente al prodotto delle masse e
possibilit di ottenere materiali compositi polifunzionali, inversamente proporzionale al quadrato della
che presentano propriet solitamente assenti nei costituenti distanza.
di partenza. Un aspetto che diversifica notevolmente le
Una propriet che particolarmente difficile da mettere a forze magnetiche da quelle gravitazionali
punto in sistemi molecolari quella del magnetismo, per- che le prime possono essere attrattive o re-
ch le condizioni per ottenere materiali magnetici usando le pulsive mentre le seconde sono solo attratti-
molecole sono molto stringenti. Anche se ancora non ci so- ve. E le forze magnetiche repulsive possono
no state scoperte epocali, la ricerca di base ha fatto numero- anche contrastare lattrazione gravitaziona-
si passi in avanti e in alcuni settori esistono gi delle appli- le, come nel caso dei moderni treni a levita-
cazioni pratiche. zione magnetica.
Lo scopo di questo articolo presentare un quadro esaurien-
te di un settore rilevante in cui la ricerca italiana ha un ruolo Hans
apprezzato a livello internazionale. In particolare, i temi Christian
concernenti i magneti fatti di una sola molecola, discussi rsted
pi avanti, sono stati imposti allattenzione di numerosi (Rudkbing,
gruppi di ricerca internazionali dallattivit svolta presso il 1777
Laboratorio di Magnetismo Molecolare dellUniversit di Copenhagen,
Firenze e il Centro di Riferimento INSTM. 1851
Il tema del magnetismo piuttosto complesso e spesso po-
co insegnato. Per questo si cercher di fornire i concetti di
base necessari ad illustrare i risultati pi recenti.

34
Nuovi materiali
Dal
moto degli
nascono
elettroni
i campi
magnetici
La stampa Chiaramente la spiegazione del- Ora sappiamo che le propriet
settecentesca le propriet magnetiche era ben del ferro e della magnetite sono
illustra al di l delle possibilit di un pa- legate al moto dei loro elettroni,
lautentica storello della Grecia antica, ma che sono particelle di carica ne-
mania (con anche i pi grandi sapienti del gativa e quindi, muovendosi, ge-
regolari dispute tempo non riuscivano a com- nerano campi magnetici. In realt,
scientifiche) che prendere appieno il fenomeno. Plinio oltre a questo, presente anche un campo
si diffuse nella il Vecchio ci prov, ma non riusc a trovar magnetico associato ai nuclei atomici. Tale
societ francese nulla di meglio che spiegare che il ferro e la campo per molto meno intenso di quello
nellultimo magnetite sono attratti da un vuoto per ab- elettronico e, nel descrivere le propriet ma-
ventennio del bracciarsi. Bisogner arrivare al principio del croscopiche del ferro, lo possiamo trascurare.
Settecento e che XIX secolo per avviarsi sulla strada giusta. Le cose cambiano se si fanno esperimenti
perdur Nel 1820 il fisico e chimico danese Hans per caratterizzare le propriet magnetiche
tenacemente Christian rsted (Rudkbing, 1777 Co- dei nuclei. Allora necessario sviluppare
fino a primi penhagen, 1851) nota che una corrente elet- una strumentazione adatta a vedere i nu-
decenni del trica interagisce con lago magnetico di una clei. Un noto esempio la Risonanza Ma-
secolo bussola, aprendo la via alle ricerche sulle- gnetica Nucleare, pi spesso detta Risonan-
successivo: il lettromagnetismo. Andr-Marie Ampre za Magnetica tout court per evitare turba-
mesmerismo, (Lione, 1775 Marsiglia, 1836) scopre che menti associati allaggettivo. In pratica si
che prese il correnti elettriche generano campi magnetici usa un campo magnetico esterno per osser-
nome dal suo e suggerisce che quelle interne ai materiali vare la risposta a tale campo del momento
ideatore, il siano responsabili del ferromagnetismo e magnetico dei protoni dellacqua dei vari
medico francese fluiscano perpendicolari allasse del magne- tessuti, che possono essere cos differenziati
Franz Mesmer te: le correnti devono essere quindi fenome- gli uni dagli altri, fornendo fotografie molto
(1734-1815). ni molecolari piuttosto che macroscopici. La dettagliate della materia molle degli organi-
Essa completa formalizzazione teorica dei feno- smi viventi. Il vantaggio rispetto ad altre
si basava meni elettromagnetici arriva poi alla met tecniche, come quelle che adoperano raggi
sullidea del XIX secolo, grazie a James Clerk X, lassenza di radiazioni ionizzanti: ser-
dellesistenza di Maxwell (Edimburgo, 1831 Cambridge, vono solo un campo magnetico e un genera-
un fluido vitale, 1879): il fisico scozzese mostra quanto sia tore di onde radio (in maniera analoga fun-
di natura profondo il legame tra campi elettrici e ma- ziona la Risonanza Paramagnetica Elettro-
principalmente gnetici, unificandoli in un unico campo, det- nica, EPR, dove vengono osservati gli spin
magnetica, to elettromagnetico, che si propaga nello elettronici e non quelli nucleari).
che era spazio sotto forma di onda. Tale onda viag- Oltre alle applicazioni mediche, la Risonan-
sprigionato da gia nel vuoto alla velocit della luce e, a se- za Magnetica Nucleare lo strumento di
ogni essere conda della lunghezza donda, classificata elezione per lindagine della struttura delle
vivente. come onda radio, luce, radiazione X. sostanze chimiche in soluzione, tra cui le
proteine. Va ricordato che nel 2002 il Pre-
Andr-Marie mio Nobel per la Chimica stato assegnato
Ampre allo svizzero Kurt Wthrich (Aarberg,
(Lione, 1775 1938) per aver messo a punto metodi molto
Marsiglia, efficienti per la determinazione della strut-
1836) tura delle proteine in soluzione, basati sulla
James Clerk spettroscopia di Risonanza Magnetica Nu-
Maxwell cleare.
(Edimburgo, Ritornando allorigine del magnetismo del-
1831 le sostanze, possiamo individuare cinque
Cambridge, comportamenti fondamentali, che sono bre-
1879) vemente illustrati di seguito.
35
Scienza e innovazione tecnologica
La memoria magnetica bit. Fert e Grnberg hanno scoperto indipendentemente nel
1988 che se invece di un conduttore massivo si usava un
dei computer e la spintronica materiale nanostrutturato, consistente di due strati di
conduttore ferromagnetico separati da uno strato di
conduttore non magnetico, tutti dello spessore di qualche nm,
La lettura dellinformazione contenuta nei minuscoli elementi leffetto della presenza di un campo magnetico poteva far
di memoria si effettua con delle testine magnetiche che variare la resistenza del conduttore anche del 100%. Si cap
sfruttano il principio della cosiddetta magnetoresistenza subito che questo effetto consentiva di usare elementi di
gigante (GMR), per il quale il fisico francese Albert Fert memoria molto piccoli e testine di lettura miniaturizzate.
(Carcassonne, 1938) e quello tedesco Peter Grnberg (Plzec`, IBM si lanci subito su questa traccia e nel 1996 mise sul
1939) hanno ricevuto il premio Nobel per la Fisica del 2007. mercato le testine a GMR, che consentono di avere densit di
Magnetoresistenza significa che la capacit di trasportare la informazione estremamente elevate.
corrente elettrica di un conduttore, come ad esempio il ferro, Laltro aspetto fondamentale di questa ricerca che ha aperto
influenzata dalla presenza di un campo magnetico. La le conoscenze su fenomeni in cui lelettronica accoppiata al
variazione per piccola ed necessario avere notevoli magnetismo: questo nuovo settore scientifico avanzato viene
quantit di materiale per leggere linformazione contenuta nel denominato spintronica (vedi pi avanti nel testo).

Un elettrone in un atomo caratterizzato da ro dispari di elettroni, il che comporta che


un moto orbitale e da un moto intrinseco, almeno un elettrone non abbia un partner
detto moto di spin, che combinati danno con cui appaiare gli spin. Un esempio
luogo ad un momento magnetic , la quantit lossido di azoto (NO), uno dei famigerati
vettoriale che caratterizza le propriet del membri della banda degli NOx, responsabi-
sistema, in termini di intensit, direzione e li dello smog fotochimico e delle piogge
verso nello spazio. Semplificando, lo spin acide. Lelettrone spaiato avr 50% di pro-
viene visualizzato come movimento di rota- babilit di avere lo spin su e 50% di avere lo
zione attorno al proprio asse (o, pi corret- spin gi. In assenza di un campo magnetico
tamente, attorno al proprio centro di massa), esterno, perci, a livello macroscopico ci
ma in realt questa propriet di natura pu- saranno tanti elettroni con lo spin su () e
ramente quantistica e non appartiene alla altrettanti con lo spin gi (), pertanto la ri-
meccanica classica. Siccome in molte so- sultante sar nulla.
stanze il moto orbitale smorzato, viene so- Lapplicazione di un campo esterno cambia
vente trascurato e, quindi, il momento ma- le popolazioni relative dei due tipi di alli-
gnetico dellelettrone viene originato dal so- neamento di spin aumentando la popolazio-
lo moto di spin. Questultimo in meccanica ne delle coppie parallele al campo e dimi-
quantistica associato a due stati caratte- nuendo le altre. Il risultato che laggiunta
rizzati da numero quantico 1/2 . Pertanto, di un campo magnetico esterno genera una
in genere lo spin lo si indica con una frec- magnetizzazione non nulla, che tuttavia di-
cia, che pu essere orientata su o gi come pende dalla temperatura. Essendo questa
mostrato in figura, assieme alla corrispon- una misura macroscopica dellenergia cine-
dente polarit a livello macroscopico (polo tica di atomi e molecole, ad un aumento di
Nord e Sud). temperatura corrisponde un moto sempre
pi disordinato, pertanto maggiore sar la
In un materiale non si hanno elet- temperatura minore sar la magnetizzazio-
troni liberi, ma legati a nuclei in ne. Un tale comportamento viene definito
atomi e molecole. In generale gli paramagnetismo. Si deve anche notare che
elettroni vanno in coppie come docu- la magnetizzazione del paramagnete oscilla
mentato dalle formule chimiche che nel tempo: possiamo immaginare che uno
vengono scritte tramite segmenti che spin passi dallorientazione () a quella in-
descrivono due elettroni non condivisi (cop- versa () con un tempo caratteristico che
pie non di legame) o condivisi (coppie di le- viene detto tempo di rilassamento, indicato
game) tra due atomi. Secondo il principio di con la lettera greca tau, . A temperatura
Pauli (vedi Green n. 5, pag. 24), per accop- ambiente nei paramagneti oscilla tipica-
piarsi gli elettroni devono avere spin diffe- mente tra 10-6 e 10-13 s (da un milionesimo
rente: le due frecce hanno verso diverso co- a un decimo di un bilionesimo di secondo).
me mostra il disegno a lato. In tal caso, il Il paramagnete pi comune la molecola di
momento magnetico risultante nullo. Tut- ossigeno. Nonostante la molecola abbia un
tavia, se immerso in un campo magnetico numero pari di elettroni, ha due elettroni
esterno, il moto orbitale degli elettroni spaiati che generano un campo magnetico
modificato, generando un campo opposto a associato al loro spin.
quello applicato e quindi una debole repul-
sione. Questo comportamento detto dia- I sistemi magnetici usati per le
magnetismo ed presente in tutte le sostan- applicazioni pratiche, infine, so-
ze. In genere il comportamento diamagneti- Spin no i ferromagneti e i ferrimagne-
co non d particolari informazioni sulla na- dellelettrone e ti. La differenza fondamentale tra que-
tura della sostanza. magneti sti ultimi e i paramagneti che essi han-
In alcune molecole, invece, esiste un nume- elementari no una magnetizzazione permanente e
36
Nuovi materiali
Le principali
classi di
magneti
(a sinistra)

Listeresi
(a destra)

possono essere quindi usati per numerose ap- troni vicini antiparalleli nel sistema ordinato
plicazioni che verranno illustrate in seguito. ci saranno tanti spin su e altrettanti spin gi,
Nei ferromagneti esistono delle interazioni tra con annullamento del momento globale. Il si-
i centri paramagnetici isolati che tendono a stema si chiama antiferromagnete ed sche-
orientare gli spin paralleli gli uni agli altri (fi- matizzato in alto a sinistra. Non ha magnetiz-
gura in alto a sinistra). Naturalmente la ten- zazione spontanea, in assenza di campi ester-
denza ordinatrice contrastata dallagitazione ni.
termica cha favorisce lo stato disordinato pa- Se linterazione tra spin vicini tale che si di-
ramagnetico. Questultimo stato sar favorito spongono a 180 come mostrato in alto, nello
dalle alte temperature, mentre lo stato ordina- stato ordinato si avr non compensazione dei
to ferromagnetico si instaurer al di sotto di momenti diversi. Il sistema si chiama ferri-
una temperatura critica detta temperatura di magnete e ha magnetizzazione spontanea. La
Curie. La temperatura di Curie per il ferro magnetite un ferrimagnete.
di 770 C. Uno schema della struttura ordina-
ta riportato nella figura in alto a sinistra: tut- Una propriet importante dei ma-
ti i momenti elementari (gli spin) sono paral- gneti ordinati listeresi (in alto).
leli gli uni agli altri e bloccati in una posizio- Immaginiamo che la magnetizzazione
ne. In questa condizione la magnetizzazione tenda ad essere allineata lungo un certo
risultante diversa da zero e il sistema si com- asse detto asse facile. Saturiamo la ma-
porta come un magnete permanente, pronto gnetizzazione e poi diminuiamo il
per le applicazioni pi svariate. campo applicato: la magnetizzazione dimi-
In realt se prendiamo un pezzo di ferro non nuisce, ma quando si arriva a campo nullo
trattato vediamo che non magnetizzato. Per non va a zero a causa dellirreversibilit nella
renderlo permanentemente magnetizzato formazione dei domini. Questa magnetizza-
necessario esporlo ad un campo magnetico zione misurata a campo nullo prende il nome
esterno che lo attivi. La ragione di questo di magnetizzazione rimanente, MR. Perch la
comportamento che il nostro pezzo di ferro magnetizzazione ritorni uguale a zero ne-
minimizza la propria energia, cio tende allo cessario applicare un campo negativo detto
stato pi stabile, attraverso lorganizzazione campo coercitivo. Continuando ad incremen-
in domini. Questi sono porzioni di spazio al- tare il campo negativo si raggiunge il valore
linterno delle quali tutti gli spin sono orienta- minimo della magnetizzazione. Allora si in-
ti paralleli, essendo per diversa la direzione verte di nuovo il campo e lo si fa crescere ver-
tra un dominio e laltro. A livello macroscopi- so valori positivi. Di nuovo a campo nullo la
co, la risultante della magnetizzazione massi- magnetizzazione diversa da zero con un va-
va nulla; laggiunta di un campo magnetico lore M0 = -MR. A campo nullo quindi la ma-
esterno aumenter il numero di domini ma- gnetizzazione pu avere due valori diversi in
gnetizzati lungo la direzione e verso del cam- dipendenza dalla storia del campione.
po, raggiungendo cos la magnetizzazione Questo consente di definire un bit nelle me-
massima, detta magnetizzazione di saturazio- morie magnetiche dei computer dove uno dei
ne, MS. Questa si raggiunge quando tutti i do- due valori della magnetizzazione corrisponde
mini (e gli spin) sono orientati paralleli. a 0 e laltro a 1. Magneti con campo coerciti-
vo piccolo sono detti magneti morbidi, quelli
Il magnetismo cooperativo non con campo coercitivo grande sono detti ma-
limitato al ferromagnetismo, ma gneti duri. Le due classi si prestano a tipi di-
ci sono almeno altri due classi di versi di applicazioni. Negli elementi di me-
materiali importanti. La differenza moria sono necessari materiali non troppo
fondamentale tra questi e il ferroma- morbidi per evitare che si smagnetizzino e
gnetismo nel tipo di interazione. Se non troppo duri per non dover usare campi
linterazione tende a mettere coppie di elet- troppo forti per scrivere linformazione.
37
Scienza e innovazione tecnologica
Materiali
magnetici
infinitamente
grandi
infinitamente
piccoli
La moderna ricerca sui magneti ...e in questo tocalorico (sotto). Recentemente si scoper-
abbraccia un numero impressio- caso molto to che certe leghe di gadolinio con silicio e
nante di aree diverse, dallinfini- simpatici: germanio hanno un alto effetto magnetoca-
tamente grande allinfinitamente viene lorico vicino a temperatura ambiente. Si spe-
piccolo. Per il primo aspetto si pu dallAmerica ra di mettere a punto una nuova linea di re-
pensare a fenomeni come laurora (bo- questo colpo di frigeranti che sfruttino questo effetto che
reale o australe) che dovuta allinterazione genio non richiede gas potenzialmente inquinanti.
di particelle cariche dotate di momento ma- magnetico!
gnetico, contenute nel vento solare, con il
campo magnetico terrestre, la cosiddetta
magnetosfera. Certamente fenomeni affa-
Effetto magnetocalorico
scinanti, ma che lasciano poco spazio alla Leffetto magnetocalorico, scoperto dal fisico tedesco Emil
chimica. In effetti gli oggetti della chimica Gabriel Warburg (Altona, 1846 Bayreuth, 1931) nel 1881
vanno trovati su scale molto pi piccole, ma
e chiarito in dettaglio dagli scienziati Peter Debye
non per questo meno interessanti. Uno dei
settori importanti legato allo studio dei ti- (Maastricht, 1884 1966) e William Francis Giauque
pici materiali magnetici che entrano nella (Niagara Falls, 1895 Berkeley, 1982) negli Anni Venti del
nostra vita di tutti i giorni. secolo scorso, un processo magneto-termodinamico in cui
Questi sono tutti sistemi tipicamente inorga- si ha una variazione reversibile di temperatura mediante una
nici, come metalli, composti intermetallici e variazione di campo magnetico applicato. La diminuzione
leghe, e composti ionici. Un esempio di ma- dintensit di un campo magnetico applicato causa il
teriale magnetico metallico certamente il parziale disorientamento dei domini magnetici, allinterno
ferro, mentre fra i composti intermetallici si dei quali lagitazione termica tende a distruggere la
possono citare il samario cobalto (lega di struttura ordinata. Se al sistema non permesso scambiare
composizione SmCo5) o il neodimio ferro energia con lesterno (processo adiabatico), lenergia
boro (Nd2Fe14B), che, se pure meno noti al
termica viene assorbita dai domini per riallinearsi, causando
grande pubblico, sono largamente usati an-
che in oggetti di uso comune come i mi- una diminuzione della temperatura del sistema.
crofoni e i pick up delle chitarre elettriche.

Uno degli oggetti pi usati nella


vita di tutti i giorni certamente Tra le leghe, una ampiamente usata anche
lautomobile. Ebbene, una macchina nei calcolatori fino a qualche anno fa il
di media cilindrata ha circa 30 kg di permalloy, che contiene il 20% di nichel e
magneti, che servono per motorini vari l80% di ferro. Viene usato per la sua faci-
o per attuatori (le famose centraline) e lit a magnetizzarsi e smagnetizzarsi, per
sono presenti dallabitacolo al motore. Nuo- sua alta permeabilit e per la resistenza agli
vi tipi di magneti potrebbero portare a dimi- urti.
nuire il carico, consentendo risparmi ener- Altri materiali magnetici vanno menzionati:
getici. gli ossidi, tra i quali il pi importante la
Un aspetto, per cos dire, ecologico dei magnetite, Fe3O4, la sostanza da cui comin-
magneti legato agli studi di nuovi sistemi ci la storia del magnetismo sulla terra, la
magnetici di refrigerazione. In effetti, i ma- maghemite, Fe2O3 ecc. Tutti questi esempi
gneti sono stati usati gi da decine di anni devono aver convinto che linteresse chimi-
per questi scopi, ma solo a basse temperatu- co nei materiali magnetici deve essere limi-
re. Ad esempio refrigeranti a base di un sale tato alluso di tecniche metallurgiche o co-
di gadolinio paramagnetico sono comune- munque quelle che si attribuiscono alla chi-
mente usati per avvicinarsi allo zero assolu- mica dello stato solido, ma, come vedremo,
to (-273,15 C), sfruttando leffetto magne- non proprio cos.
38
Nuovi materiali
Il Transrapid,
Magneti il treno a
lievitazione
magnetica in

in natura. servizio in
Germania.
Come volare a
pochi millimetri
La magnetite si trova dal suolo...
Attualmente ha
anche negli superato anche il

esseri traguardo dei


500 km/h.

viventi
noto che i Quanto detto prima vero in par- re lalto e il basso sfruttare la gravit, ma
piccioni te, ma lesempio di seguito de- lesigua massa dei batteri rende impossi-
viaggiatori scritto ci deve convincere che ci bile questo sistema. Allora la selezione na-
ritrovino la sono notevoli aspetti in cui la chi- turale ha scoperto che il campo magne-
colombaia in mica molecolare pu svolgere un tico terrestre ha una componente verso il
cui sono stati ruolo importante: essa si sviluppa in basso che pu essere sfruttata se si dispo-
allevati anche soluzione a temperature non troppo alte ed ne di un sensore adatto. I magnetosomi
se trasportati evita i forni che sono invece strumenti ti- hanno esattamente questa funzione, di far
a centinaia pici della chimica dello stato solido. andare il batterio verso il basso. Le dimen-
di chilometri La magnetite un minerale che si forma- sioni dei magnetosomi sono tipicamente
seguendo to in condizioni geologiche e come tale si di 30-40 nm. Si ricordi che 1 nm (nanome-
probabil- trova in natura. Si trova magnetite anche Aprile 1941, tro) pari a un miliardesimo di metro e
mente negli esseri viventi, sotto forma di mono- sul fronte che la ricerca contemporanea ha sviluppa-
il campo cristalli avvolti da membrane cellulari, nei libico- to un grande interesse per oggetti di que-
magnetico. cosiddetti magnetosomi. I magnetosomi egiziano. ste dimensioni.
Questa vengono formati allinterno degli organi- Un gruppo di Il settore scientifico corrispondente, che
facolt venne smi, con il limite di temperatura che que- soldati ha generato grandi aspettative, quello
sfruttata sto comporta, usando tecniche che chia- dellesercito delle nanotecnologie. In un certo senso il
militarmente meremo di chimica molecolare o di chimi- italiano batterio Aquaspyrillum magnetotacticum
nel 1898: il ca biologica, secondo la propensione del durante la stato il primo nanotecnologo.
tedesco Julius momento. guerra in Una volta individuata una soluzione effi-
Neubronner Magnetosomi sono stati trovati in batteri Africa ciente, la Natura la sfrutta a fondo: cos
inizi a magnetotattici che usano la magnetite co- oerientale troviamo magnetosomi in organismi mol-
costruire una me una bussola. Si tratta di batteri anaero- Si notano, to pi complessi come i piccioni viaggia-
serie di bi che devono evitare di lasciare i fondali appese alla tori. Poich sembra appurato che per
leggerissime degli stagni in cui vivono per non incon- parete, le orientarsi sfruttino il campo magnetico
macchine trare, risalendo verso la superficie, troppo colombaie per terrestre, la tentazione di associare questo
fotografiche ossigeno che li ucciderebbe. La strategia i piccioni comportamento con la presenza di magne-
da fissare sul ovvia per organismi pesanti per individua- viaggiatori. tosomi grande.
petto dei
volatili, un
apparato del
peso di soli
70 grammi
che poteva
fissare
unimmagine
del terreno
sorvolato su
un negativo
quadrato da
quattro
centimetri di
lato. Era nata
la pigeon
camera che
venne
brevettata nel
1903.
39
Scienza e innovazione tecnologica
Il nanomagnetismo
e le applicazioni
in campo
biomedico
Il passaggio da dimensioni ma- Buche di stite di molecole che possano interagire con
croscopiche a dimensioni di qual- potenziale le cellule bersaglio. Una volta legate posso-
che nanometro ha una grossa in- per particelle no essere separate dalle altre sfruttando un
fluenza sulle propriet di un fer- magnetiche campo magnetico esterno che trascina selet-
romagnete (ma anche di un ferri- ed effetto tivamente le cellule marcate.
magnete). tunnel Sullo stesso principio si basa luso di NPM
Supponiamo di prendere un pezzo di ferro e (freccia che vadano selettivamente a intercettare ad
ridurlo in piccoli pezzi. La magnetizzazione verde). esempio cellule cancerose. Una volta arri-
tende a disporsi lungo lasse facile, di cui vate sullobiettivo si inviano delle microon-
abbiamo parlato in precedenza in relazione de che inducono oscillazioni nelle particelle
al fenomeno dellisteresi, e pu orientarsi su magnetiche solamente.
o gi. Queste quindi si riscaldano e riscaldano se-
Esso pu riorientarsi, cio passare da su a lettivamente le cellule malate cui sono lega-
gi superando una barriera energetica la cui te, provocandone la morte. Il vantaggio di
altezza direttamente proporzionale al vo- usare NPM superparamagnetiche dovuto
lume della particella. Quindi per le particel- al fatto che non hanno una magnetizzazione
le grandi questa sar alta e la magnetizza- spontanea che potrebbe interferire con varie
zione non riesce a muoversi rimanendo molecole biologiche.
Uno
bloccata. Quando il volume diminuisce le-
strumento
nergia termica sufficiente a superare la
diagnostico
barriera e la magnetizzazione pu passare
ampiamente
facilmente da su a gi. Il risultato che
usato: la
avremo una sorta di equilibrio, con met
Risonanza
delle particelle che saranno con magnetiz-
Magnetica.
zazione su e laltra met gi: nellinsieme le
particelle si comporteranno come un para-
magnete. Ma come un paramagnete con un
valore dello spin molto grande, perch dato
dalladdizione dei singoli. Per questo si in- Infine, tra le applicazioni biome-
dica come superparamagnete. Ad alta tem- diche delle NPM, si pu citare il
peratura il sistema disordinato, a bassa loro uso come mezzo di contra-
temperatura la magnetizzazione non ce la fa sto in risonanza magnetica. Co-
pi a superare la barriera e il sistema si me accennato la Risonanza Magnetica
blocca. La temperatura di bloccaggio dipen- (Nucleare) uno strumento diagnostico am-
de dalla tecnica usata per misurare la ma- piamente usato con il quale si misura la rispo-
gnetizzazione, in particolare dal tempo di sta dei protoni dellacqua a un campo magne-
scala della misura. tico pulsato. La risposta dei protoni diversa
a secondo della natura del tessuto in cui si tro-
La strategia di usare materiale vano, quindi si possono evidenziare i tessuti
inorganico come la magnetite in- diversi. Le differenze sono in genere piccole
sieme a materiale organico, come come in una fotografia in bianco e nero mal
le membrane dei magnetosomi, si sta esposta che una scala indistinta di grigi.
sviluppando sempre pi negli ultimi Limmagine che si ottiene ha quindi poco
anni e trova applicazioni importanti in contrasto e per renderla leggibile necessario
parecchi campi, tra cui quello dei farmaci aumentarlo. Un modo quello di aggiungere
intelligenti uno dei pi promettenti. In particelle o molecole magnetiche che intera-
realt particelle magnetiche vengono gi giscono con i protoni dellacqua modifican-
ampiamente usate per separazione cellulari. done la risposta. Tra le molecole quelle pi
Si tratta di predisporre nanoparticelle ma- comunemente usate sono quelle a base di ga-
gnetiche, NPM, spesso di maghemite, rive- dolinio, ma anche le NPM sono usate.
40
Nuovi materiali
Le tre condizioni
per ottenere
magneti
molecolari
Se si usano solo composti organi- Ferromagneti gli spin non di 180 ma pi piccolo, come
ci difficile ottenere magneti, organici mostrato nello schema qui sotto. Il risultato
cio sistemi ordinati che abbiano che invece di annullarsi i momenti indivi-
magnetizzazione spontanea. Il duali danno una risultante diversa da zero,
problema che per ottenere un magne- anche se molto pi piccola di quella di un
te necessario: 1) avere a disposizione momento intero.
mattoni con elettroni spaiati; 2) poter di- Temperature di ordine pi alte sono state ot-
sporre di una malta che favorisca lorienta- tenute con sistemi misti, in cui ad una gros-
zione parallela dei momenti individuali; 3) sa componente organica si aggiungono de-
poter formare con questi mattoni un edificio gli ioni metallici. Ad esempio il composto
tridimensionale. V(TCNE)2, dove TCNE il tetracianoetile-
Sembra facile ma non lo . Mattoni organici ne, ordina come ferrimagnete ben oltre la
con elettroni spaiati sono molto spesso in- temperatura ambiente. Magneti molecolari
stabili: gli elettroni spaiati tendono ad ac- sono quindi possibili.
coppiarsi formando un legame covalente.
Esistono alcuni radicali stabili, come il ni-
tronilnitrossido mostrato (vedi figura a in al- Magneti di una sola molecola
to a destra) Un elettrone spaiato delocaliz-
zato essenzialmente sui due gruppi NO. La
presenza di ingombranti gruppi CH3 rendo-
no difficile la formazione di legami, che
coinvolgano gli elettroni spaiati, tra due
gruppi NO appartenenti a molecole diverse.
Nel 1991 un gruppo giapponese riusc a sin-
tetizzare un derivato, quello mostrato che
ordina come ferromagnete (cio i cui spin si
allineano come in un ferromagnete) a 0,6 K
(temperatura di ordine), ovvero a -272,6 C
Venti anni di ricerca successiva hanno per-
messo di innalzare questa temperatura fino
al record di 37 K (-236 C). Il radicale mo-
strato qui sopra (b) in realt si comporta co-
me un debole ferromagnete: questo vuol di-
re che gli spin di molecole vicine si dispon-
Una molecola
gono non paralleli, come in un ferromagne- Gli aspetti pi interessanti del
contenente 12
te normale, ma quasi antiparalleli come in magnetismo molecolare si sono
Mn che
un antiferromagnete. In realt langolo tra rivelati pi tardi, quando si scoper-
a bassa
to che una molecola contenente dodici
temperatura
ioni manganese, a bassa temperatura,
Spin storti si comporta
si comporta come un piccolo magnete,
generano una come un
o, come si dice, come un nanomagnete. La
risultante minuscolo
struttura della molecola mostrata nella fi-
diversa da magnete.
gura qui sopra.
zero. Ci sono otto ioni manganese (III), ciascuno
con 4 elettroni spaiati, che si dispongono su
un anello esterno, e quattro ioni manganese
(IV), ciascuno con 3 elettroni spaiati, che si
dispongono sui vertici di un tetraedro cen-
trale.
Gli ioni metallici sono connessi da ioni os-
41
Scienza e innovazione tecnologica
LE PAROLE DELLA SCIENZA

Microscopia a scansione di sonda (SPM)


La microscopia a scansione di sonda tecnica generale di
microscopia che produce immagini delle superfici attra-
verso lutilizzo di una sonda fisica che muovendosi
esplora (scannino) la superficie del campione. Include
molte tecniche di microscopia, tra cui la microscopia ad
effetto tunnel (STM) o la microscopia a forza atomica
(AFM).
Spettroscopia di fotoelettroni (PES)
La spettroscopia di fotoelettroni una tecnica per deter-

Listeresi a sido che fanno assomigliare il nocciolo del- 8, pag. 32). Il rilassamento lento della ma-
gradini e la la molecola a un pezzetto di ossido di man- gnetizzazione d luogo a unisteresi magne-
firma degli ganese a valenza mista. Nella pratica, la cre- tica analoga a quella descritta per i magneti
effetti scita a formare un ossido massivo bloccata massivi, ma questa volta limitata ad oggetti
quantistici. dalla presenza di carbossilati (gruppi conte- di dimensioni di un nanometro (qui sopra).
nenti COO-), che bloccano la ripetizione re- Sfruttando listeresi si pu immagazzinare
golare. Nel caso in questione lagente bloc- informazione e una molecola diventa un
cante semplicemente lo ione acetato, elemento di memoria di 1 nm! Per queste
CH3COO-. Vedremo che facile sostituire caratteristiche Mn12Ac stato chiamato
uno ione acetato con un altro carbossilato, Magnete di una Sola Molecola, Single Mo-
variando in maniera fine le propriet magne- lecule Magnet, SMM.
tiche del composto, che chiameremo
Mn12Ac, dove Ac sta per acetato. Gli ioni Ma linteresse maggiore suscita-
metallici interagiscono magneticamente tra to da Mn12Ac legato al fatto
di loro in modo tale che tutti gli spin dei che ha mostrato effetti quantisti-
manganesi trivalenti (III) siano paralleli tra ci in sistemi mesoscopici (vedi di
di loro e antiparalleli a quelli dei manganesi seguito).
tetravalenti (IV). La frase precedente senzaltro oscu-
Le forze di interazione dominano a bassa ra, ma andava scritta per introdurre largo-
temperatura e il sistema si stabilizza in uno mento. La nostra comprensione della mate-
stato con spin totale S = 10, con venti elet- ria basata su quella che si chiama fisica
troni spaiati (ciascuno con spin = + ). classica che si sviluppata da Galileo in poi
e ha fornito il paradigma per la descrizioni
Si tratta di un ferrimagnete mole- di tutti i fenomeni: dal moto degli astri al-
colare, che caratterizzato dal lelettromagnetismo. Lo studio della strut-
fatto che la magnetizzazione a tura atomica mostr invece che, a quei livel-
bassa temperatura si blocca, co- li, la fisica classica non era valida, i nuovi
me abbiamo descritto sopra per fenomeni descritti necessitavano di una di-
un superparamagnete. Il tempo di versa spiegazione: la meccanica quantistica
rilassamento della magnetizzazione, , che permette proprio di giustificare fenomeni
precedentemente abbiamo detto essere del- cos diversi come gli spettri degli atomi, la
lordine di 10-6-10-13 s nei paramagneti nor- superconduzione e il magnetismo.
mali, in Mn12Ac a 2 K diventa dellordine Tutto questo per richiede di ammettere fe-
di mesi e una molecola si comporta come un nomeni che a livello macroscopico, quello
nanomagnete! In effetti le dimensioni della della fisica classica, non sono possibili. Un
molecola sono di circa 1 nm. esempio leffetto tunnel, un fenomeno di
La causa del rilassamento lento data dalla natura quantomeccanica in cui un oggetto,
barriera di energia che la magnetizzazione che in un sistema classico o in una buca di
deve superare per riorientarsi, come mostra- potenziale o nellaltra di (a pag. 40), pu es-
to (a pag. 40) per un superparamagnete. Lo- sere contemporaneamente in entrambe, e
rigine della barriera legata al fatto che gli oscillare tra luna e laltra.
ioni manganese (III) hanno una forma tridi-
mensionale elongata: i momenti magnetici
locali per riorientarsi devono passare per il Negli anni 90 del secolo scorso
piano perpendicolare allasse facile spen- cera unintensa attivit di ricer-
dendo energia. ca per evidenziare la possibilit
Misure spettroscopiche varie mostrano che di osservare effetti quantistici in
laltezza della barriera corrispondente ad oggetti di maggior dimensione rispet-
una temperatura di circa 60 K (vedi Green to a quella atomica e molecolare, in
42
Nuovi materiali

minare le energie di legame degli elettroni in una sostan-


za, attraverso la misurazione dellenergia cinetica degli
elettroni emessi per effetto fotoelettrico (cio per stimo-
lazione elettromagnetica).

Spettroscopia di massa
La spettroscopia di massa una tecnica cromatografica
che permette di analizzare qualitativamente le sostanze-
presenti in una miscela di reazione.

particolare si studi proprio il tunnel quanti- Un polimero


stico della magnetizzazione in sistemi me- di ioni
soscopici, una dimensione di confine tra cobalto e
quella dove i fenomeni sono descritti dalla radicali si
meccanica classica (dimensione macrosco- comporta
pica) e quella descritta dalla meccanica come un filo
quantistica (livello atomico e molecolare). magnetico a
Mn12Ac arriv al momento giusto e riusc bassa
dove si era fallito con tanti altri tipi di parti- temperatura.
celle. Queste ultime soffrivano del fatto di
non essere mai tutte uguali, ma di avere una
distribuzione di dimensioni.
Siccome il manifestarsi di effetti quantistici
diminuisce rapidamente al crescere delle di-
mensioni del sistema, studiare un insieme di
oggetti di dimensioni diverse portava a rac-
cogliere un insieme di risultati diversi, asso- Magneti fatti da una catena di molecole
lutamente illeggibile. Mn12Ac fu luovo di
Colombo: le molecole sono per definizione Nella ricerca applicata ai magneti
tutte uguali, quindi studiare le propriet ma- molecolari risulta assai interes-
gnetiche di un cristallo molecolare fotografa sante la scoperta del rilassamen-
le risposte di oggetti tutti uguali che esalta- to lento della magnetizzazione
no la risposta quantistica. anche in sistemi polimerici che d luo-
go a Magneti di una sola catena, Sin-
La pistola fumante, come direb- gle Chain Magnet, SCM. Un esempio mo-
bero gli americani, la prova del- strato qui sopra: si tratta di un polimero in
leffetto tunnel della magnetiz- cui ioni cobalto (II) sono legati a due ossi-
zazione, fu ricavata dalla misura geni provenienti da due nitronilnitrossidi
dellisteresi magnetica, mostrata (vedi pagina 41) e ogni nitronilnitrossido si
nella figura a pagina 37. La peculiarit lega a due ioni cobalto formando una cate-
di questa curva che sono presenti scalini, che na. Intorno ad ogni ioni cobalto ci sono due
si osservano a valori precisi del campo ma- ioni esafluoroacetilacetonato, che ne com-
gnetico applicato, HSn= n H0, dove n= 0, 1, pensano le due cariche positive. Laccoppia-
2... e H0 una costante. Questa dipendenza da mento tra gli spin del cobalto e quello del ra-
numeri interi indicativa di effetti quantistici, dicale antiferromagnetico, ma siccome lo
si pensi ai numeri quantici usati per descrivere spin del cobalto pi grande il risultato un
la struttura elettronica degli atomi (figura in ferrimagnete monodimensionale.
alto a sinistra). Il successo ottenuto attrasse Inoltre lo ione cobalto ha una spiccata pre-
numerosi gruppi di chimici e di fisici, inten- ferenza per una direzione dello spazio, co-
zionati a indagare ogni possibilit di ottenere me succedeva con gli ioni manganese (III)
SMM con prestazioni superiori. in Mn12Ac e il rilassamento della magnetiz-
Gli aspetti da ottimizzare sono la temperatura zazione diventa molto lento a bassa tempe-
al di sotto della quale la magnetizzazione ri- ratura. Anche in questo caso si osserva iste-
mane bloccata in una delle due buche di po- resi legate alle molecole polimeriche, che a
tenziale (vedi pagina 40) e la temperatura alla bassa temperatura si comportano come na-
quale gli effetti quantistici diventano osserva- nofili magnetici. Si conta per questa via di
bili. Il settore ancora molto attivo e sono gi ottenere sistemi che blocchino la magnetiz-
state ottenute molecole magnetiche con quasi zazione a temperature pi alte di quelle rag-
un centinaio di ioni magnetici accoppiati. giungibili con SMM.
43
Scienza e innovazione tecnologica
Matrici Oro
Che cosa la magnetiche
organizzate
supportate su

spintronica varie
superfici.

molecolare
a

nizzate sono mostrati nella sequenza in alto. Una possibilit


I sistemi magnetici molecolari ora vengono quella di organizzare le molecole su superfici, ad esempio
molto studiati sia per gli aspetti applicativi ri- di oro, (figura a): per ottenere lattacco del Mn12 vengono
guardanti le memorie miniaturizzate, tipo introdotti gruppi SR, sfruttando cos laffinit dello zolfo
SMM o SCM, che per gli aspetti quantici cui per loro. Unaltra tecnica usata quella cosiddetta di Lang-
possono dar luogo. In questultimo settore vengo- muir-Blodgett con la quale si formano monostrati di mole-
no condotti studi per lo sviluppo di memorie destinati cole sfruttando la tendenza allautoassemblaggio di sistemi
ai calcolatori quantistici. Il principio su cui questi si basano con lunghe code alifatiche (idrocarburi lineari, figura b. Infi-
il cosiddetto qu-bit. Come ricordato nel box sopra un bit ne si molto sfruttata la possibilit di organizzare le moleco-
classico pu valere 1 o 0, mentre un qu-bit pu assumere le in matrici polimeriche (figura c).
tutti i valori tra 0 e 1. Magneti molecolari (MM) possono
dar luogo a sistemi a due livelli che sono la base per gene- Una volta organizzate le molecole, necessa-
rare qu-bit. rio mettere a punto tecniche di indagine che ne
Laltro aspetto di punta della ricerca sui MM quello di in- determinino la struttura e poi le propriet. Per
serirli in sistemi spintronici, sistemi in cui il passaggio della questo si adoperano tecniche di indagine complesse,
corrente elettrica risente dellinfluenza di campi magnetici come le tecniche di Microscopia a scansione di sonda
esterni. Questa branca di ricerca risente degli sviluppi che (Scanning Probe Microscopy, SPM) che consentono di
partirono con la GMR (vedi box pagina 36). In questo nuo- misurare la topografia e le dimensioni delle molecole orga-
vo tipo di elettronica si sfrutta non solo la carica dellelettro- nizzate. Modifiche di queste tecniche consentono di ottenere
ne, ma anche il suo momento magnetico; perci, unendo le anche informazioni sulle propriet magnetiche.
parole spin ed elettronica, stato coniato il termine spintro- Informazioni sulla struttura degli strati si ottengono anche
nica. Perch i MM siano utilizzabili necessario poter orga- con tecniche di spettroscopia di massa, di spettroscopia di
nizzare le singole molecole per poi interrogarle una per vol- fotoelettroni, di tecniche magneto-ottiche, di tecniche di di-
ta. La molecola pi sfruttata Mn12, con opportuni carbos- croismo circolare magnetico ai raggi X, che richiedono luso
silati al posto dellacetato. Alcuni esempi di molecole orga- di luce di sincrotrone.

Un transistor
innovativo basato su
una molecola Mn12
Il transistor (o transistore) un
dispositivo a stato solido formato da
semiconduttori.
Le sue peculiari caratteristiche di
conduzione della corrente elettrica
ne permettono luso in ambito
elettronico (es. nelle radioline
portatili), principalmente come
amplificatore di segnali elettrici o Gli atomi sono rappresentati con colori diversi: Drain (pozzo).
come interruttore elettronico comandato da manganese in arancio, ossigeno in rosso scuro, Un Gate (porta) in alluminio/ossido di
segnali elettrici. carbonio in grigio, zolfo in giallo. I ligandi sono alluminio (Al/Al2O3) cambia il potenziale
Ve ne sono diversi tipi, quello qui rappresentato appositamente studiati, contengono tioli elettrostatico sulla molecola.
un Field Effect Transistor o FET (molecole con residui SH) terminali protetti
(letteralmente transistor ad effetto campo) da gruppi acetile CO-CH3 (abbreviati con (c) Foto al microscopio elettronico a scansione
innovativo in quanto basato sulluso di una Ac, sostituiscono lidrogeno di un tiolo legandosi dei due elettrodi, lo spazio fra di essi non
molecola magnetica a 12 atomi di manganese allo zolfo). risolvibile a causa delle minuscole dimensioni.
Mn12 simile a quella citata nel testo. La barra della scala corrisponde ad una
(b) Disegno schematico che mostra la molecola lunghezza di 200 nm (nanometri).
(a) Veduta laterale della molecola Mn12: Mn12 intrappolata tra i due elettrodi di oro Da Heersche et al., Phys. Rev. Lett. 2006, 96,
[Mn12O12 (O2C-R-SAc)16 (H2O)4]. (Au) detti rispettivamente Source (sorgente) e 206801.
44
Nuovi materiali
Film di idrocarburi Matrici polimeriche

b c

che consentono di misurare le propriet magnetiche di singole


A Firenze un laboratorio molecole. Per la complessit delle strutture a disposizione, e
aperto ai giovani ricercatori per le competenze scientifiche, il LAMM riconosciuto
come istituzione ospitante dalla Commissione Europea.
di tutta Europa Studenti da tutta lEuropa possono svolgere parte della loro
attivit di dottorato presso il laboratorio fiorentino.
Le attivit pi importanti del LAMM riguardano la sintesi e
Lautore di questo articolo professore ordinario di Chimica lo studio delle propriet di nuovi tipi di magneti basati su
generale ed inorganica allUniversit di Firenze strutture molecolari, come i magneti a singola molecola e
internazionalmente riconosciuto come uno dei maggiori quelli a singola catena. Per la scoperta dei magneti a singola
esperti di Magnetismo molecolare, un settore di ricerca che si molecola e per la misura della coesistenza di effetti
estende dallo studio delle propriet magnetiche di sistemi di quantistici e classici in questi sistemi, Dante Gatteschi e
interesse biologico alla messa a punto di nuovi dispositivi per Roberta Sessoli del LAMM hanno ricevuto lAgilent
calcolatori che si basano su effetti quantistici. Linteresse per technologies Europhysics Prize nel 2002, uno dei premi
la sua attivit di ricerca dimostrato dal fatto che il professor internazionali pi prestigiosi.
Gatteschi uno dei pochi italiani inserito nella lista dei Attualmente gli sforzi del LAMM sono concentrati sullo
chimici pi citati nel mondo. Il laboratorio di Magnetismo sviluppo di tecniche sperimentali per ancorare questi nuovi
molecolare, LAMM, da lui diretto uno dei centri di tipi di magneti su supporti idonei che consentano di misurare
riferimento del Consorzio Interuniversitario per la Scienza e le propriet delle molecole e di sviluppare quella che viene
Tecnologia dei Materiali (INSTM). Il laboratorio ha a indicata come spintronica molecolare. Questultima attesa
disposizione una strumentazione di primordine per misurare dare uno sviluppo rivoluzionario nellelettronica fondendo la
le propriet magnetiche e di risonanza paramagnetica spintronica, che fa riferimento a nuovi sistemi in cui si sfrutta
elettronica (EPR) dei materiali. In particolare possiede uno non solo la carica ma anche lo spin degli elettroni,
spettrometro EPR operante a 95 GHz, unico in Italia. e lelettronica molecolare.
Recentemente sono state messe a punto anche strumentazioni

Un altro aspetto importante dei magneti mo- LE PAROLE DELLA SCIENZA


lecolari rappresentato dalla possibilit di
usarli in dispositivi che possono essere consi-
derati come transistor di un sola molecola. Il Dicroismo circolare
primo passo consiste nel progettare opportune mole- magnetico ai raggi X (XMCD)
cole per farle aderire a due elettrodi di dimensioni di Il dicroismo circolare magnetico ai
qualche nanometro, e poi organizzarle tra due elettrodi. Dante raggi X rappresenta la differenza negli
Questo stato fatto ad esempio usando un derivato del Gatteschi e spettri di assorbimento ottenuti irradian-
Mn12 con la struttura mostrata qui a sinistra. Roberta do composti o materiali con radiazione
Il magnetismo molecolare un settore scientifico che ha Sessoli X con polarizzazione circolare verso
avuto uno sviluppo molto rapido negli ultimi anni e che si destra o verso sinistra. Tale effetto viene
caratterizza per unelevatissima interdisciplinariet. Il chi- utilizzato per determinare le propriet
mico sintetico si avvale dellaiuto del chimico computazio- magnetiche, quali il momento magneti-
nale per fare previsioni sulle molecole che progetta e sinte- co orbitale o di spin.
tizza e organizza. Il fisico sperimentale effettua misure e
predispone strumentazione davanguardia per ottenere Luce di sincrotrone
informazioni dettagliate e complesse che richiedono lo svi- La luce di sincrotrone la radiazione
luppo di teorie che vengono elaborate dagli specialisti. Co- elettromagnetica generata deviando la
minciano a svilupparsi utili interazioni con biologi e medi- traiettoria di particelle cariche (quindi
ci per verificare le possibilit applicative di questa nuova accelerandole) mediante un sincrotrone,
classe di materiali in medicina. Un altro esempio della ne- cio un particolare tipo di acceleratore
cessit della ricerca scientifica di base, le cui scoperte pos- di particelle. La generazione di radiazio-
sono trovare sempre nuovi e impensati sbocchi per lappli- ne elettromagnetica da parte di una par-
cazione pratica. ticella carica accelerata prevista dalle
Dante Gatteschi leggi dellelettromagnetismo.
Dipartimento di Chimica, Universit degli Studi di Firenze
Presidente del Consorzio INSTM

45
le news
)
Futuro
& di Green

futuribile
Questo flebile epilogo di un
Le inattese passato glorioso potrebbe LE PAROLE DELLA SCIENZA
pulsazioni non essere del tutto preciso
La radiazione termica
per; a farcelo notare Su-
di una zaku, locchio ai raggi X La nana bianca nel sistema AE: i due coni di luce
nana bianca nippo-americano, che ha re- nellillustrazione raffigurano i fasci di radiazione
distante 300 centemente osservato pulsa- elettromagnetica X emessi dal corpo celeste.
zioni di raggi X provenienti
anni luce da AE Aquarii, una nana
bianca distante pi di 300
Strana fine quella di alcune anni luce dal nostro pianeta.
stelle: dopo miliardi di anni Un fenomeno tipico di un
di attivit nucleare destinate altro tipo di stella, definita
a restringersi e a spegnersi pulsar, in quanto caratteriz-
lentamente, emettendo luce zata dalle emissioni pulsate
bianca a bassissima densit estremamente regolari di ra-
per altrettanti anni. Una diazione elettromagnetica. I
nana bianca appunto, due tipi di stella, nana bian-
secondo la definizione degli ca e pulsar, sono due possi-
astrofisici. bili evoluzioni finali di una La radiazione termica la radiazione elettromagnetica
stella, che dipendono dalla emessa da un oggetto a causa della sua temperatura, ov-
massa della stella stessa. vero dellenergia cinetica dei suoi costituenti. La rela-
La nana bianca un corpo zione tra lunghezza donda pi probabile della radiazio-
stellare con un raggio molto ne emessa e la temperatura delloggetto irraggiante
corto (circa un centesimo di espressa dalla legge di Wien, secondo la quale la lun-
quello solare, che di circa ghezza donda inversamente proporzionale alla tem-
700.000 km), ma con una peratura.
massa paragonabile, caratte-
PER APPROFONDIMENTI http://www.nasa.gov/centers/goddard/news/topstory/2007/whitedwarf_pulsar_prt.htm

La Madeleine del futuro Institute dellUniversit lo- Lipotesi del team canade-
Elettrodi sar probabilmente meno cale, che hanno scoperto se, capitanato dal neurochi-
ad effetto dolce e meno artigianale, e casualmente leffetto du- rurgo Andres Lozano (nella
pi simile a dei minuscoli rante un trattamento tera- fotografia), che gli elet-
Madeleine elettrodi: le capacit mne- peutico sperimentale su di trodi stimolino inavvertita-
moniche del nostro cervel- un paziente affetto da obe- mente un gruppo di neuro-
celebre il passo proustiano lo, infatti, sembrano au- sit. ni conosciuto come forni-
de la recherche du temps mentare in seguito a picco- Mentre le prestazioni men- ce, che attraversa lipotala-
perdu (Alla Ricerca del le stimolazioni elettriche di tali generali sono rimaste mo verso lippocampo.
tempo perduto) in cui al precisi circuiti neurali nel pressoch immutate, i me- Nono-
protagonista torna in mente cervello, precisamente nel- dici hanno riscontrato un stante lo
il ricordo vivo di un episodio lipotalamo. sostanziale miglioramento studio ri-
passato; la memoria riaffiora Questo quanto pubblicato nelle capacit del paziente guardi
assaporando una madeleine, sulla rivista scientifica An- di ricordare gruppi di paro- s o l a -
un dolce che era solito nals of Neurology dal team le e situazioni passate, tan- mente
mangiare da bambino. canadese di neurologi del to pi grande quanto inten- un pa-
Toronto Western Research sa la corrente applicata. ziente,

PER APPROFONDIMENTI http://www.nature.com/news/2008/080129/full/news.2008.538.html

46
rizzata quindi da una densit misurati dal nostro pianeta GIAPPONE
molto pi elevata (si pensi come fasci di radiazione di
che la stessa massa rac- geometria simile ai coni di Un composto per l immagazzinamento
chiusa in un volume un mi- luce emessi da un faro (lef- dellidrogeno in autoveicoli
lione di volte pi piccolo di fetto dovuto al disallinea-
quello del Sole) e unaccele- mento tra lasse di rotazione Japan Steel Works Ltd, insieme alla Tohoku University,
razione di gravit colossale: e lasse del campo magneti- ha realizzato un nuovo sistema per la fornitura di idroge-
7.000.000 m/s2 a fronte dei co della pulsar). no ai motori delle auto pulite. Il prototipo di serba-
circa 10 m/s2 di quella terre- La scoperta del team di toio realizzato ha la dimensione di una scatola di fiam-
ste. In una nana bianca, la scienziati della JAXA (len- miferi ed riempito con uno speciale composto di idro-
forza gravitazionale che ten- te aerospaziale giapponese) genato di alluminio in grado di adsorbire idrogeno e di
de a comprimere la massa e della NASA, che avvicina rilasciarlo quando riscaldato a 80 C, di rilasciare idroge-
contrastata da una pressione il comportamento delle nane no. Nella versione attuale il sistema in grado di rila-
degli elettroni conseguente bianche a quello delle pul- sciare il 43% in pi di idrogeno rispetto a quello prodot-
al principio di esclusione di sar, particolarmente im- to dalla classica lega di lantanio-nickel.
Pauli (vedi Green numero 5, portante poich alle pulsa- Rispetto, inoltre, ai serbatoi a 350 atm, che necessitano di
pag. 24), che rende la stella zioni delle pulsar sono col- strutture metalliche molto robuste e pesanti, attualmente
estremamente stabile; lalta legati i campi magnetici re- utilizzati per immagazzinare idrogeno sulle autovetture,
temperatura che le caratte- sponsabili delle accelerazio- il nuovo sistema evidenzia una capacit di immagazzina-
rizza (dellordine dei ni nello spazio dei raggi co- mento che 3,6 volte superiore; esso fornisce quindi alla
100.000 K) responsabile smici, cio linsieme delle vettura, equipaggiata con un serbatoio da 90 litri dal peso
dellemissione di radiazione radiazioni energetiche a cui di 100 Kg, unautonomia di circa 650 Km.
elettromagnetica bianca (ve- sono esposti tutti i corpi ce- Japan Steel Works sta proseguendo le ricerche soprattut-
di qui a lato). lesti, compresa la Terra. to nella direzione di abbassare a 60 C la temperatura
La pulsar (pulsating radio AE Aquarii sembra essere richiesta al composto per rilasciare idrogeno.
source), invece, una stella lequivalente per le nane
formata da neutroni com- bianche di una pulsar, dice Angelo Volpi (RISeT )
pressi ad una densit straor- Yukikatsu Terada, dellUni-
dinaria: quella che si otter- versit giapponese di Saita-
rebbe comprimendo una ma coinvolta nelle osserva- COREA
portaerei nel volume di un zioni.
granello di sabbia! Nel caso Poich le pulsar sono sor- Nuovo processo
della pulsar, infatti, la mas- genti di raggi cosmici, que- per il trattamento-smaltimento
sa, equivalente a quella del sto vuol dire che le nane di rifiuti alimentari
Sole, racchiusa in un volu- bianche dovrebbero essere
me 1014 volte pi piccolo: silenziosi acceleratori di Un nuovo processo di trattamento/smaltimento di rifiuti
un nucleo atomico di soli particelle, che contribuisco- organici di origine alimentare stato messo a punto
neutroni esteso per decine di no a molti dei raggi cosmici allUniversit KAIST (Istituto avanzato coreano di
chilometri insomma. Il trat- di bassa energia presenti Scienza e Tecnologia di Daejeon) da un team di ricerca
to distintivo di questo tipo di nella nostra galassia. guidato dal prof. Chang Ho-nam. Il processo, denomina-
stella lemissione di onde to HEROS (Hygienic and hands-free, Energy-saving,
radio e raggi X che vengono Lorenzo De Angeli Residuefree, Odor-free, Space-saving system), a basso
impatto ambientale e consiste in una iniziale fase di sepa-
razione differenziata di fanghi e matrice secca attraverso
sistemi filtranti. Il rifiuto alimentare viene quindi avviato
a un processo biologico e di compattazione, con la elimi-
Lozano pun- nazione finale della componente umida ed una riduzione
tualizza lim- del BOD (Domanda Biochimica di Ossigeno, cio una
portanza delle misura del contenuto di materia organica biodegradabi-
implicazioni: le) dei fanghi acquosi separati sotto il valore di 180
Per la prima mg/litro, contestualmente ad una riduzione della concen-
volta abbiamo trazione dei solidi sospesi sotto il valore di 50 mg/litro.
una finestra Entrambi i valori risultano compatibili con uno smalti-
affacciata sul mento sicuro. Lintero processo attuato con attrezzatu-
circuito neura- re che trovano spazio nelle abitazioni /edifici (richiesti 16
le della me- mq), per un trattamento/smaltimento del rifiuto fin dallo-
moria umana rigine. Il nuovo processo elimina i problemi di inquina-
della quale mento generato dalle analoghe attrezzature tradizionali di
si conosce poco che pos- re la memoria di individui trattamento di rifiuti in ambiente domestico.
siamo ora raggiungere e affetti da morbo di Alzhei- Il processo HEROS sar montato in prova in 500 abitazio-
modificare. Immediata ar- mer, prima che lo stato ni private coreane e si valuta che il solo mercato nazionale
riva lidea di applicazioni avanzato della malattia di- possa avere un valore rilevante, corrispondente a 1.000
terapeutiche, per migliora- strugga i circuiti neurali. miliardi di won (1,06 miliardi di dollari statunitensi).
.
Antonino Tata (RISeT )

47
Regala un
abbonamento
a Green
!
Dieci numeri al prezzo

&
scontato di 20 euro
Futuro Offerta speciale per gli studenti
e i docenti:

futuribile 10 numeri a soli 15 euro


Il modulo di abbonamento
scaricabile allindirizzo
www.incaweb.org/green/abbona-
menti/index.htm

CURIOSIT nanomacchine sul mercato


Nanovalvole entro tre anni e rendere, dun-
Ecco perch contro que, le terapie basate su di
la menta fredda
il cancro esse maggiormente utilizza-
te. Le strutture veicolari in-
Svelato finalmente il meccanismo per il quale la menta cludono nanovalvole a for-
fredda, ovvero trovato il recettore TRPM8 coinvolto nella Lidea potrebbe rivoluzionare ma di nido dape che posso-
sensazione di freddo che interagisce con il mentolo! Il lapproccio terapeutico al no essere aperte o chiuse
merito del gruppo del professor David McKemy del- cancro, una delle malattie mediante linterazione con
lUniversit della Southern California, che ha utilizzato che maggiormente affligge il un fotone di una data fre-
un topo geneticamente modificato nel quale i neuroni che genere umano: veicolare, quenza oppure un agente
esprimono le molecole di TRPM8 includevano anche un attraverso nanoparticelle chimico, a seconda che il tu-
tracciante fosforescente che illuminasse le fibre nervose (1 nanometro = 10-9 m), more sia localizzato vicino
sensibili al freddo, che corrono dai neuroni sensoriali spi- farmaci chemioterapeutici da alla superficie della pelle o
nali alle terminazioni cutanee. Gli esseri umani e altri rilasciare esattamente dove no, rispettivamente. Nel pri-
mammiferi sembrano condividere lo stesso meccani- necessario, evitando cos gli mo caso vengono utilizzate
smo ha detto McKemy. La piacevole freschezza di una effetti collaterali del molecole ventola, che
caramella alla menta, di una lozione antidolorifica o la trattamento tradizionale e soffino il farmaco fuori
puntura del ghiaccio sulla pelle avrebbero dunque tutte a incrementandone lefficacia. dalla nanoparticella. Inse-
che fare con lo stesso recettore. La rimozione di tale pro- riamo molecole come lazo-
teina, tuttavia, non elimina completamente la percezione Gli scienziati dellUniversit benzene dentro la struttura
di freddo: quello estremo, infatti, attiva anche circuiti della California di Los An- spiega Jeffrey Zink, co-
dolorifici di allarme. Lo studio, pubblicato sulla rivista geles (UCLA), organizzati direttore del centro di ricerca
scientifica Journal of Neuroscience, ha come obiettivo a allinterno del Centro nano- quando vengono esposte
lungo termine quello di studiare i meccanismi molecola- macchine dellIstituto di Na- alla luce, esse cominciano
ri associati agli organi di senso, nella speranza di svilup- nosistemi (CNSI), stanno ad oscillare causando les-
pare farmaci che allevino gli stati cronici di dolore, come sviluppando la tecnologia pulsione del farmaco. Per
quello dellartrite o dellinfiammazione. Se capiamo gi da diversi anni. Soltanto le neoplasie situate a mag-
come i neuroni percepiscono il dolore normalmente ha recentemente hanno tuttavia gior profondit, invece, sono
affermato McKemy allora forse possiamo capire per- firmato un contratto con la utilizzate sostanze chimiche
ch percepiamo il dolore quando non dovremmo. societ privata NanoPacific che inneschino lapertura
Holdings per introdurre tali della nanomacchina in pre-
PER APPROFONDIMENTI http://www.usc.edu/usc-
news/stories/14678.html

I verbi E il linguaggio ha delle leg- particolare i verbi siano verbo irregolare diretta-
evolvono gi matematiche aggiunge- soggette ad un forte processo mentente proporzionale alla
rebbe Martin A. Nowak, pro- di normalizzazione, pro- radice quadrata della sua fre-
come gli fessore di biologia e mate- prio come i geni e gli organi- quenza duso. In altre parole,
organismi matica allUniversit di Har- smi. Lo studio, pubblicato un verbo usato 100 volte me-
vard, che ha racchiuso in una sulla prestigiosa rivista scien- no di un altro, diventa regola-
formula matematica il pro- tifica Nature, ha analizzato la re con una velocit dieci vol-
La matematica un cesso evolutivo dei verbi irre- dipendenza tra la regolarit te maggiore. Una parola
linguaggio diceva Willard golari di lingua inglese, ana- (nel senso grammaticale del molto comune come be ha,
Gibbs (1839-1903), uno dei lizzando il loro comporta- termine) dei verbi inglesi e la ad esempio, unemivita di
padri della termodinamica e mento durante i 1200 anni frequenza con cui essi ven- 38.800 anni, sufficienti per
della moderna chimica fisica. passati. La convinzione di gono utilizzati: il risultato esentarla sostanzialmente dal
base che le parole e in che lemivita (vedi box) di un processo di regolarizzazione;
PER APPROFONDIMENTI http://www.nature.com/nature/journal/v449/n7163/abs/nature06137.html

48
senza di particolari enzimi o tere infatti limpiego di
variazioni di pH nellarea alcuni farmaci antitumorali Olio combustibile bunker
interessata. I punti di forza fino ad ora inutilizzabili, co-
della terapia sarebbero la me la camptotecina, al mo-
drastica riduzione della dose mento di difficile sommi- Il carburante utilizzato per la propulsione delle navi ge-
di farmaco somministrata ai nistrazione in quanto di bas- neralmente definito olio combustibile bunker, dal nome
pazienti, che verrebbe ri- sa solubilit nel sangue. dei contenitori nei quali depositato nei porti. Il combu-
dotta di cento o addirittura Oltre a tali promettenti ap- stibile bunker appartiene alla famiglia dei distillati pe-
mille volte, e linattivit nei plicazioni, la collaborazione santi ottenuti dal petrolio e viene classificato in varie ca-
confronti delle cellule sane. si propone di estendere le tegorie, in base alla lunghezza della catena di atomi di
Tuttavia, a questi vantaggi competenze sviluppate an- carbonio che lo costituiscono, da 20 a 70 circa (C20-C70).
potrebbero aggiungersene che ad altri campi di Per avere un termine di confronto, la benzina formata
anche altri: lo sviluppo della utilizzo, quali la cosmetica per la maggior parte da C6-C8, il gasolio (altrimenti detto
tecnologia potrebbe permet- o lelettronica. nafta), invece, prevalentemente da C13-C18.

PER APPROFONDIMENTI www.cnsi.ucla.edu


http://stoddart.chem.ucla.edu

E la nave va Il vento del cantautore ame-


ricano era un soffio conso-
Un immenso latore che suggeriva risposte
aquilone sul futuro dellumanit,
quello di SkySails il vento
che fa che potrebbe dare risposta
risparmiare parziale al problema ener-
getico globale, un vento po-
fino al 50 % tente e veloce di alta quota
di carburante che viene utilizzato per il
traino di navi mercantili,
The answer, my friend, is tramite un gigantesco aqui-
blowing in the wind lone di dimensione variabi-
cantava un tempo Bob le dai 150 ai 600 metri qua-
Dylan, ispirando e dando drati, dispiegato tra i 100 e i
speranza agli animi di 300 metri di altezza. dallazienda. La portata del- stre. La velocit del vento
beatniks e pacifisti. Quasi Lidea semplice ma dim- la tecnologia SkySails non particolarmente rilevante
cinquantanni dopo lo stesso patto: affiancare al motore di impatto ambientale tra- dal momento che il potere
vento ad infondere un po di principale a combustione la scurabile, se si tiene in di trazione di un aquilone
ottimismo sul futuro propulsione eolica, molto considerazione, seguendo proporzionale al quadrato di
energetico del nostro pianeta, pi economica e ad impatto quanto detto dalla casa te- tale quantit: questo signifi-
adesso che lenergia eolica pu ambientale nullo. Con risul- desca, che il trasporto marit- ca, ad esempio, che laddove
essere impiegata anche nel tati tuttaltro che trascurabi- timo, con un consumo an- la velocit delle raffiche rad-
trasporto marittimo grazie li: riduzione dei costi dal 10 nuale di circa 200-250 mi- doppia, il potere trainante
alla tecnologia sviluppata al 35% e del consumo di lioni di tonnellate di petro- dellaquilone quadruplica!
dallazienda tedesca SkySails. carburante fino al 50%, se- lio e unemissione di circa Non finita qui: la tecnolo-
condo quanto dichiarato di 600-800 milioni di ton- gia sviluppata permette di
nellate di anidride carboni- utilizzare vele relativamente
ca, contribuisce a circa il poco estese, minimizza lin-
5% delle emissioni globali, clinazione dello scafo e
il doppio rispetto a quelle consente, attraverso un pro-
provenienti dal trasporto ae- filo aerodinamico apposito,
il verbo shrive, invece, ha Che cos reo. lutilizzo del sistema non
unemivita di soli 300 anni, lemivita Utilizzare lenergia eolica soltanto con vento di poppa,
vale a dire verr regolarizza- come propulsione per una ma anche con vento laterale.
to tra non molto tempo. La- Il concetto di emivita, qui nave non certo uninven- Allazienda amburghese
nalisi matematica di questa utilizzato in campo lingui- zione dei tempi moderni: non sono mancati i ricono-
stico-matematico, deriva dal
evoluzione linguistica - ha linguaggio della fisica ed in- ci che innovativo e che scimenti: primo fra tutti il
affermato Erez Liebermann, dica il tempo occorrente rende competitiva la tecno- Premio per lInnovazione
collaboratore di Nowak - ri- perch la met degli atomi logia, rispetto alla naviga- dellEconomia Tedesca,
vela che i verbi irregolari si di un campione puro di un zione a vela tradizionale, che vanta una giuria presie-
comportano in modo tale da elemento radioattivo decada di utilizzare un aquilone di- duta dal premio Nobel per
permetterci previsioni sui fu- in un altro elemento. Pertan- spiegato in alta quota, dove la Fisica 1985 Klaus von
turi stadi della loro traiettoria to, una misura generale i venti sono pi veloci di cir- Klitzing e dal Presidente
evolutiva. della stabilit di tale ele- ca il 10-20%, a causa del- dellIstituto Fraunhofer
mento: maggiore lemivita, lassenza di frizione con la Hans-Joerg Bullinger.
maggiore la stabilit. superficie marina e terre- Lorenzo De Angeli
49
le news
)
Futuro
& di Green

futuribile
Simile potrebbe essere il de-
Ecosistemi stino di alcuni ecosistemi
a rischio: del nostro pianeta, secondo
lo studio pubblicato sulla ri-
verso il punto vista scientifica statunitense
di non ritorno? Proceedings of the National
Academy of Sciences Jour-
nal da un team internazio-
nale di esperti, tra cui Tim
Si pensi ad un pesante Lenton, professore di Scien-
pullman che, uscito di strada, ze Ambientali allUniversit
rimanga sospeso in perfetto di East Anglia, nel Regno
ma precario equilibrio Unito.
sullorlo di un precipizio; e si Lopinione si discosta da
immagini ora di aggiungere quella generale del Pannello
soltanto un sassolino molto sui Cambiamenti Climatici
leggero dalla parte che si (IPCC) che tende (con ecce-
affaccia sullo strapiombo. zioni) a vedere il cambia-
Anche un ciottolo cos mento di stato dei sistemi
minuscolo sarebbe sufficiente ambientali terrestri come un nale alla causa che lo gene- fenomeni naturali (quali
a sbilanciare il veicolo, che processo graduale, lineare ra. temperatura o livello del
precipiterebbe in termini matematici, cio Questo poich lIPCC con- mare) mediati su lunghe
irrimediabilmente. con una risposta proporzio- sidera, nelle proprie analisi, scale spaziali e temporali,

PER APPROFONDIMENTI http://researchpages.net/ESMG/people/tim-lenton/tipping-points

Lha tradita la sua giovane punto in cui stata osserva- australe, lontano 157.000
Lintrusa et, solo 35 milioni di an- ta, un tempo ben tre volte anni-luce. I ricercatori, co-
della Via ni, e lenorme velocit con superiore alla sua et. Da ordinati da Alceste Bonanos
Lattea cui si sposta verso lo spazio qui lo scetticismo e lesame e Mercedes Lopez-Morales,
intergalattico, 2,6 milioni di della composizione della hanno pubblicato sulla rivi-
tradita dalla chilometri lora. La stella ha stella, analizzando lo spettro sta Astrophysical Journal
giovane et: una massa pari a circa otto di radiazione elettromagne- Letters, oltre alle osserva-
volte quella del Sole e dista tica proveniente dal corpo zioni sperimentali, anche
solo 35 circa 200.000 anni-luce (di- celeste per determinarne la unipotesi che spiega lin-
milioni di anni stanza percorsa dalla luce in composizione chimica. credibile velocit della stel-
un anno, circa diecimila mi- lattesa scoperta, fatta dagli la: laccelerazione dovuta
liardi di chilometri) dal pia- astronomi americani della allinterazione con un buco
Si pensava che fosse una delle neta Terra. In seguito al pri- Carnegie Institution in col- nero supermassivo (SM-
nostre, che appartenesse anche mo avvistamento di He laborazione con la Queen's BH), un corpo celeste con
lei come il nostro Sole alla 0437-5439, gli astronomi University di Belfast: He massa pari a oltre un milio-
Via Lattea, ma alla fine avevano ritenuto che prove- 0437-5439 ha una composi- ne di volte quella del Sole.
stata smascherata: He 0437- nisse dal centro della Via zione pi simile a quella La stella, in altre parole,
5439, la stella scoperta nel Lattea; ci era tuttavia in delle stelle che popolano la avrebbe fatto parte di un si-
2005 dagli astronomi contraddizione col fatto che Grande Nube di Magellano. stema binario che, intera-
dellOsservatorio Europeo la nostra straniera avreb- Questa galassia nana visi- gendo con il presunto buco
Meridionale (ESO), be dovuto impiegare 100 bile ad occhio nudo, un fle- nero, si sarebbe disgregato:
unintrusa. milioni di anni per viaggiare bile corpo luminoso nel cie- He 0437-5439 sarebbe sta-
dal centro della galassia al lo notturno dellemisfero ta fiondata nelle vastit
PER APPROFONDIMENTI http://www.ciw.edu/news/hyperfast_star_proven_be_alien

50
Circolazione e 8-10 C ai Poli in seguito
termoalina al rilascio di 1.500-4.500 Pg Errata corrige
(1 Pg = 1 petagrammo =
Circolazione globale delle 1015 g, cio 1.000 miliardi Su gentile segnalazione dei nostri lettori,
masse dacqua oceaniche a di kg) di carbone fossile, o poniamo qui rimedio alle seguenti impre-
causa della variazione della la Grande Ossidazione, vale cisioni apparse sugli scorsi numeri di
densit delle stesse, determi-
nata dalla loro temperatura a dire il primo grande au- Green:
(termo-) e salinit (-alina). mento di ossigeno atmosfe-
rico, avvenuto 2,4 miliardi n. 11 Gennaio-Febbraio 2008
di anni fa.
Un caso recente di tipping A pag. 42, colonna di sinistra. La didascalia della foto
element, invece, sarebbe il ovviamente errata. Quello di Albert Sabin un vac-
buco dellozono, dal mo- cino antipolio vivo somministrato per via orale. Lo
mento che il disgregarsi del- scienziato che sta iniettando il vaccino antipolio inat-
che non evidenziano il po- lo strato procede rapida- tivato al piccolo eroe Randall Kerr quindi il suo
tenziale carattere esplosivo mente una volta sorpassata stesso scopritore: Jonas Salk.
di alcuni specifici eventi, una soglia critica di concen-
antropogenici (vale a dire trazione di cluorofluorocar- n. 9 Ottobre 2007
causati dalluomo) e non, buri rilasciati in atmosfera.
responsabili di una possibi- Molti ambienti terrestri, co- A pag. 27 nel box in basso nella colonna di destra si
le mutazione repentina. me i ghiacci della Groenlan- parla degli enantiomeri dell'acido lattico: "capacit di
Le componenti del sistema dia, la foresta amazzonica o ruotare il piano della luce polarizzata (verso destra,
Terra che possono passare la circolazione termoalina forma D, o verso sinistra, forma L)".
ad uno stato qualitativo dif- atlantica, sarebbero gi a ri- In realt ci sono diverse definizioni di enantiomeri
ferente in seguito a piccole schio: per tali ambienti, in- corrispondenti: la forma D o L definita in base alla
perturbazioni sono definite fatti, laumento di tempera- geometria e simmetria della molecola basata su sem-
elementi di capovolgimen- tura previsto per i prossimi plici molecole chirali che fungono da modello come la
to (tipping elements) e il cento anni sarebbe suffi- gliceraldeide (per gli zuccheri) e la serina (per gli ami-
punto critico a cui avviene ciente a raggiungere il tip- noacidi). Le forme + o (pi o meno), che non hanno
la transizione tra i due stati ping point, come mostrato corrispondenza con le precedenti, sono definite in
punto di capovolgimento nel grafico a lato, in cui so- base alla rotazione del piano della luce polarizzata,
(tipping point). no riportati gli elementi di per convenzione saranno + se la rotazione in senso
Esempi storici sarebbero capovolgimento nel siste- orario e nel caso opposto.
il Massimo Termico del Pa- ma climatico terrestre e le Esistono ancora altre definizioni che qui tralasciamo.
leocene-Eocene, in cui la stime di surriscaldamento
temperatura media si in- globale che li potrebbe in- n. 4 Marzo 2007
nalz di 4-5 C allEquatore nescare.
A pag. 47 nel riquadro Le Parole della Scienza
necessario un breve chiarimento per quanto concerne
gli omega-3.
Si tratta di una categoria di acidi grassi insaturi essen-
dello spazio, mentre la sua Quale che sia la prove- ziali presenti nelle membrane cellulari e necessari al
sfortunata compagna sa- nienza della nostra intrusa, loro corretto funzionamento ed integrit. Il residuo
rebbe stata inghiottita dal- non rimarr con noi a lun- carbossilico (-COOH), tipico degli acidi, per defini-
lenorme massa gravitazio- go: si muove cos veloce- zione legato al carbonio iniziale (detto alfa, dalla
nale. Lipotesi particolar- mente che lattrazione gra- prima lettera dellalfabeto greco, ), il doppio legame
mente interessante in quan- vitazionale della Via Lat- carbonio-carbonio (C=C), caratteristico degli acidi
to indicherebbe lesistenza tea troppo debole per grassi insaturi omega-3, si trova nella terminazione
di un buco nero supermas- contenerla al proprio inter- opposta della molecola al terzo carbonio a partire da
sivo nella Grande Nube di no e per evitare il suo al- quello terminale (detto omega, dallultima lettera
Magellano, una delle ga- lontanamento nello spazio dellalfabeto greco, ).
lassie pi vicine alla no- intergalattico. In un omega-3 con 18 atomi di carbonio, quindi, il
stra. Lorenzo De Angeli doppio legame si trover tra il quindicesimo e il sedi-
cesimo carbonio. Considerazioni simili valgono per
gli acidi grassi essenziali omega-6.
Il nome delle stelle n. 3 Gennaio- Febbraio 2007
Lunica organizzazione a cui riconosciuto dalla co-
munit scientifica internazionale il diritto di nominare A pag. 16 e 17 quella indicata come reazione di Frie-
le stelle lUnione Astronomica Internazionale del Craft, dal nome dei due scienziati che lhanno
(IAU). Alcune societ private rilasciano tuttavia, sotto descritta nel 1877, Charles Friedel and James Crafts,
pagamento, certificati che dimostrerebbero lassegna- deve essere correttamente indicata come reazione di
zione di un determinato nome ad una particolare stel- Friedel-Crafts.
la; tale pratica non riconosciuta dallIAU e pertanto
tali nomi non vengono utilizzati dagli astronomi.

51

Io affermo che quando voi potete misurare ed esprimere in numeri ci di cui state parlando,
solo allora sapete effettivamente qualcosa; ma quando non vi possibile esprimere
numericamente loggetto della vostra indagine, insoddisfacente ne la vostra conoscenza
e scarso il vostro progresso dal punto di vista scientifico

Lord William Thomson Kelvin (Belfast 26 giugno 1824 - Netherhall 17 dicembre 1907)

Karl Blechen (Cottbus 1797 - Berlino 1840) - Costruendo il ponte del diavolo, 1833, olio su tela, Neue
Pinakothek, Monaco