Sei sulla pagina 1di 80

70001 I LIBRI DEL SOLE 24 ORE

Pubblicazione settimanale con Il Sole 24 ORE


2,00 (I Libri del Sole 24 ORE 0,50 + Il Sole 24 ORE 1,50)
9 771973 564394 NON VENDIBILE SEPARATAMENTE
I chiarimenti in onda
LE INIZIATIVE DEL SOLE
e in edicola
CUORE E DENARI
A Tuttopensioni A Cuore
CUORE e denari, ogni mattina su
E DENARI

il confronto Radio24, Nicoletta Carbone e Debora


A Cuore e denari, ogni mattina su
Rosciani raccontano
Radio24, Nicoletta Carbone il mondo del be-

fra gli esperti nessere,


del
dei consumi,
e Debora Rosciani
benessere, dei
raccontano
consumi,
della
della
personale, degli investimenti, della
personale, degli investimenti, della
finanza
il mondo
finanza
previdenza. Temi che si incontrano e si
previdenza. Temi che si incontrano e si
intrecciano
intrecciano pipi spesso di quanto
si possa si

L
spesso di quanto
uned 23 gennaio 2017, in via
possa
pensare.pensare.
Insieme agliInsieme
esperti eagli
alle esperti
opinioni e
Monte Rosa 91 a Milano, a
partire dalle ore 8.45 si terr alle opinioni e alle domande deglie
e alle domande degli ascoltatori, Cuore
denari parla di tutela del consumatore,
Tuttopensioni 2017. Levento, orga- ascoltatori, Cuore e denari parla di
investimenti, lavoro, pensioni, ma anche di
nizzato dal Sole 24 Ore, a cui interver- tutela
alimenta zione, prevenzione e investimenti,
del consumatore, stili di vita.
ranno, tra gli altri, il presidente Inps
Con un linguaggio
lavoro, pensioni, semplice
ma anche e accessibile,
di alimenta-
,Tito Boeri, e Tommaso Nannicini,
per spiegare tutte le novit.
zione, prevenzione e stili di vita. Con un
docente dellUniversit Luigi Bocco-
ni, offrir un quadro delle novit linguaggio
In onda tutti isemplice e accessibile,
giorni su Radio24 alle 10.30 per
legislative e delle opportunit per spiegare tutte le novit.
lavoratori e imprese alla luce della
In onda tutti i giorni su Radio24 alle
nuova Riforma delle pensioni. In
particolare, partendo dagli scenari e 10.30
PLUSPLUS24LAVORO
dalle prospettive attraverso il con-
PlusPlus24 Lavoro il sistema di
fronto tra esperti, istituzioni e azien-
informazione professionale che ha una
de, si analizzeranno le principali
novit per fondi e assicurazioni,
PER COMPRARE CASA straordinaria esclusivit: un innovativo
motore
Dal Soledi24ricerca
Ore laper unesperienza
guida completa allacqui-
focalizzando lattenzione sulla previ-
duso semplice ed efficace e una reale
denza complementare come secondo sto e alla
utilit pervendita della casa.
il consulente La guida esami-
del lavoro.
pilastro. Si analizzer, inoltre, limpat- na
PlusPlus24 Lavoro offre tuttaper
le varie fasi determinanti la chi decide
to della riforma delle pensioni sul
ricchezza informativa
lacquisto o la vendita del Gruppo24
di un immobile,Ore
sof-
mercato del lavoro, con spazio al
personalizzabile sui bisogni del
fermandosi sulle principali cautele fornite
dibattito in sala tramite domande e
professionista.
risposte tra pubblico ed esperti. Con dalla legge e spiegando limportanza e il
la main sponsorship di Helvetia www.plusplus24lavoro.com
significato delle norme da applicare: unutile
Assicurazioni e Poste Vita. Allevento
possibile iscriversi su: raccolta di suggerimenti per chi si avvia alla
www.eventi.ilsole24ore.com/ compravendita
GUIDA AL LAVORO immobiliare
DIGITALe per i profes-
tuttopensioni-2017 sionisti del settore.
Il pi autorevole strumento informativo
Disponibile su www.shopping24.it
in tema di amministrazione del
apersonale,
partire dacontrattazione
10,90 euro collettiva,
diritto e sicurezza sul lavoro nella nuova
versione digitale.
Vicina alle tue esigenze, personalizzabile,
con nuove funzioni avanzate in grado di
offrirti aggiornamenti costanti e facilit di
accesso ai contenuti di cui hai bisogno
nella tua professione.
www.guidaallavorodigital.ilsole24ore.com

LE NUOVE PENSIONI 2 Il Sole 24 Ore


Introduzione

La flessibilit
senza privilegi
di Maria Carla De Cesari

P
ensioni, il cantiere sempre aperto. Con la manovra 2017 lobiettivo
del legislatore quello di infondere un po di flessibilit nel sistema
previdenziale, profondamente rivisto dalla riforma Fornero
approvata per contribuire ad arginare la crisi finanziaria del
novembre-dicembre 2011. Un sistema, quello definito nel 2011, molto
severo, tanto che in dieci anni dovrebbe procurare risparmi per 80 miliardi.
Larchitrave della riforma far corrispondere sempre pi le entrate
contributive con le prestazioni, tenendo presenti anche le variazioni della
speranza di vita. Il modello tiene a bada i conti, come detto, ma rischia di
essere penalizzante dal punto di vista sociale, poich let della pensione
stata spostata in avanti anche di cinque, sei anni e, con progressivi
aggiustamenti, destinata a essere dilazionata sempre pi. Nella realt,
dunque, si subito posto il problema di trovare un punto di equilibrio tra
sostenibilit dei conti e sostenibilit sociale.
In questo quadro laccordo di fine settembre 2016 tra Governo e parti
sociali pu rappresentare un passo in avanti, perch riconosce che
alcuni lavoratori - pagando di tasca propria - ben potrebbero scegliere di
anticipare la pensione, acquistando tempo. Il problema individuare il
giusto da pagare. Una rata troppo elevata da restituire con il
pensionamento potrebbe rivelarsi un boomerang, potrebbe cio
scoraggiare eventuali interessati o, peggio, fatti male i conti, potrebbe
confinare a una pensione troppo modesta a causa della rata da restituire.
C poi tutta una serie di situazioni difficili - disoccupazione o lavori
faticosi - che vanno regolamentate in modo consono.
LApe, lanticipo pensionistico finanziato con un prestito bancario o
con risorse statali per chi non si pu permettere di pagare un piano di
ammortamento, per ora sperimentale fino al 2018. Per evitare passi
falsi occorrer seguire con cura il percorso di attuazione, primo fra tutti
il passaggio delle convenzioni con banche e istituti di credito.
Conviene procedere con cautela. E su tutto va ricordato che la
flessibilit non pu essere un privilegio, ma unopportunit che non
discrimina.

RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 3 Il Sole 24 Ore


LE NUOVE PENSIONI
Le regole per gli assegni - Lanticipo Ape - Il cumulo gratuito

A cura di
Maria Carla De Cesari, Mauro Pizzin, Matteo Prioschi

Art director
Francesco Narracci

Creative director
Adriano Attus

Impaginazione e realizzazione
Area pre-press Il Sole 24 Ore

I Libri del Sole 24 ORE


Settimanale N. 1/2017 gennaio 2017
Registrazione Tribunale di Milano n. 33 del 22-01-2007
Direttore responsabile: Roberto Napoletano
Proprietario ed Editore: Il Sole 24 ORE S.p.A.
Sede legale, redazione e direzione: Via Monte Rosa, 91 20149 Milano
Il volume stato chiuso in redazione il 4 gennaio 2017

Da vendersi in abbinamento al quotidiano Il Sole 24 ORE

LE NUOVE PENSIONI 4 Il Sole 24 Ore


Sommario

LE NOVIT 7

1 | LA VECCHIAIA E LAPE 11

Per la vecchiaia ultimo anno di requisiti differenziati 12

Lanticipo pensionistico coperto con un finanziamento 15

La speranza di vita incide sulla durata dellanticipo 18

Va individuato il punto di equilibrio costi /benefici 21

Lo Stato paga lanticipo per i lavoratori in difficolt 23

La partecipazione dellazienda annulla il costo dellApe 25

Fino a quattro anni di scivolo con pensione pagata dallazienda 27

Il part time agevolato senza tagli sullassegno futuro 29

Con la solidariet possibile andare prima in pensione 30

La Rita anticipa il ritiro senza prestito da restituire 31

2 | LE PENSIONI ANTICIPATE 33

Senza pi penalit lanticipata con 41/42 anni e 10 mesi 34

Lanticipata contributiva richiede un assegno consono 37

Donne, riapre lopzione per il metodo contributivo 38

Assegno con 41 anni di contributi per chi ha lavorato da giovane 39

Con laddio alle finestre mobili sconto di 12/18 mesi agli usurati 41

Lottava salvaguardia riduce posti disponibili e costi 43

LE NUOVE PENSIONI 5 Il Sole 24 Ore


Sommario

3 | I CONTRIBUTI SPARSI 45

Con il cumulo si conquista anche la pensione anticipata 46

Il cumulo obbliga le Casse a un nuovo test di sostenibilit 49

Con la ricongiunzione valgono le regole di chi accentra 51

Se si sceglie la totalizzazione prevale il calcolo contributivo 53

Automaticit della prestazione per i contributi non versati 55

4 | GLI IMPORTI DEGLI ASSEGNI 57

Il valore della pensione prodotto da metodo di calcolo, et e carriera 58

Fisco un po meno pesante sulle pensioni pi basse 62

Gestione separata, aliquota al 25% per i professionisti con partita Iva 64

Crescono importi e platea della quattordicesima 65

Linflazione negativa congela il valore delle prestazioni 66

5 | PREVIDENZA COMPLEMENTARE 67

Tre fonti di finanziamento per il secondo pilastro 68

Per affrontare spese sanitarie anticipo fino al 75% del maturato 71

A pagare la prestazione (di solito) unassicurazione 73

Sulla rendita prelievo pi basso in base alla durata di adesione 76

Premi di produttivit sostituibili da contributi al fondo pensione 79

LE NUOVE PENSIONI 6 Il Sole 24 Ore


LE NUOVE PENSIONI

Le novit

Dalla manovra la ricerca


di una previdenza pi flessibile
di Matteo Prioschi

G
arantire maggiore flessibilit finanziato dallinteressato, da quando si lascia
nell'accesso al pensionamento e Le misure il lavoro a quando si matura la pensione (per
aumentare le pensioni delle fasce puntano un massimo di 43 mesi).
pi basse, senza scardinare il si- A molte persone consentir di andare ef-
stema previdenziale definito con
a rendere fettivamente in pensione prima il nuovo cu-
la riforma del 2011 e senza intaccare il relativo pi vicina mulo dei contributi versati in pi gestioni,
equilibrio contabile. Le principali novit in la pensione dato che la somma non comporta alcun co-
ambito previdenziale che debuttano questan- sto, utile anche per lanticipata e pu ri-
no sono la conseguenza di questi due obiettivi. senza guardare quanto versato alle Casse di previ-
Rispetto al recente passato non cambiano le scardinare denza dei professionisti.
regole di base del sistema e non sono scattati il quadro Ci sono poi provvedimenti per determinate
nemmeno gli aggiornamenti periodici come categorie di lavoratori, da quelli che svolgono
avvenuto lanno scorso, con ladeguamento della legge attivit faticose o hanno iniziato da giovani, a
alla speranza di vita dei requisiti minimi e dei Fornero quelli che sono senza lavoro e ammortizzatori
coefficienti per il calcolo dellassegno. Tenen- sociali. In questo caso gli oneri sono a carico
do fermo il quadro generale, per, con la legge dello Stato. Infine stata messa a punto lotta-
di bilancio 2017 sono state introdotte modifi- va salvaguardia per i pi penalizzati dalla ri-
che o novit assolute per consentire di antici- forma di oltre cinque anni fa.
pare la data di pensionamento o il momento in Sul fronte economico, gli interventi sulla no
cui si smette di lavorare. tax area e le quattordicesime non portano
Alcuni provvedimenti riguardano la gene- grandi benefici agli interessati, perch difficil-
ralit dei lavoratori. Si tratta dellApe, lantici- mente si superano i 100 euro allanno. Pi con-
po pensionistico volontario o aziendale, di cui sistente limpatto della decisione di stabilizza-
si tanto parlato e che dovrebbe diventare re al 25% laliquota contributiva per i profes-
operativo a maggio, e della Rita (rendita inte- sionisti con partita Iva iscritti in via esclusiva
grativa temporanea anticipata) che il corri- alla gestione separata dellInps. Mentre ri-
spettivo nellambito della previdenza integra- guarda una platea ristretta lagevolazione fi-
tiva. Questi strumenti, che potranno anche es- scale per chi versa oltre 5mila euro di contribu-
sere utilizzati contemporaneamente, consen- ti alla previdenza complementare.
tiranno di avere un reddito ponte, tutto o quasi RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 7 Il Sole 24 Ore


LE NUOVE PENSIONI

Gli anticipi per tutti

CUMULO
DEI APE APE
CONTRIBUTI VOLONTARIA AZIENDALE RITA

Obiettivo Valorizzare i contri- Anticipare il pensio- Anticipare il pensio- Anticipare il pensio-


buti versati in pi namento di vecchiaia namento di vecchiaia namento di vecchiaia
gestioni per rag- fino a 3 anni e 7 mesi fino a 3 anni e 7 mesi fino a 3 anni e 7 mesi
giungere la pensio-
ne di vecchiaia o
anticipata

Caratteristiche Ogni gestione calcola Durante lanticipo Durante lanticipo Durante lanticipo
la pensione con le sue si riceve un assegno si riceve un assegno si riceve un assegno
regole e paga erogato dalle banche erogato dalle banche finanziato dai contri-
la relativa quota tramite convenzione tramite convenzione buti versati al fondo di
di assegno con ministeri e Inps con ministeri e Inps previdenza comple-
che poi deve essere che poi deve essere mentare a cui il lavo-
rimborsato, una volta rimborsato, una volta ratore ha aderito in
raggiunta l'et della raggiunta l'et della precedenza. Al pen-
pensione, con rate pensione, con rate sionamento non si
mensili per 20 anni mensili per 20 anni deve restituire nulla

Destinatari Tutti i lavoratori Lavoratori con almeno Lavoratori con almeno Lavoratori con almeno
20 anni di contributi e 20 anni di contributi e 20 anni di contributi e
63 di et 63 di et 63 di et che hanno
aderito alla previden-
za complementare

Costo Nessuno A carico del lavorato- A carico del lavorato- A carico del
re, con una parziale re, con una parziale lavoratore, nel senso
detraibilit detraibilit. Il datore che utilizza in anticipo
di lavoro pu versare la pensione
dei contributi aggiun- complementare
tivi per aumentare
limporto della pen-
sione e compensare
cos in tutto o in parte
lonere a carico
del dipendente

Durata Senza scadenza In via sperimentale da In via sperimentale da In via sperimentale da


maggio 2017 a dicem- maggio 2017 a dicem- maggio 2017 a dicem-
bre 2018 bre 2018 bre 2018

LE NUOVE PENSIONI 8 Il Sole 24 Ore


LE NUOVE PENSIONI

Gli anticipi per alcune categorie

OTTAVA
APE LAVORATORI LAVORI OPZIONE SALVAGUAR-
SOCIAL PRECOCI USURANTI DONNA DIA

Obiettivo Anticipare il Ridurre i requisiti Semplificare e Concludere la Consentire il


pensionamento per la pensione rendere pi effica- sperimentazione pensionamento
di vecchiaia fino anticipata ce la normativa che consente di con le regole in
a 3 anni e 7 mesi speciale in vigore andare in pensio- vigore prima della
fino al 2016, basata ne a 57 o 58 anni riforma di fine
sulle quote di et 2011

Caratteristiche Durante lanticipo Sia uomini che Eliminazione Nel 2015 al requi- Allungato il
si riceve un donne possono delle finestre sito anagrafico periodo utile
assegno pari alla andare in pensio- mobili; sospeso non si applica entro cui matura-
futura pensione, ne anticipata ladeguamento ladeguamento re la decorrenza
fino a un massimo con 41 anni dei requisiti alla alla speranza o il diritto
di 1.500 euro di contributi speranza di vita di vita (+3 mesi) alla pensione
fino al 2026

Destinatari Lavoratori in Chi ha versato Persone che Le donne nate Sei categorie di
situazioni di almeno un anno hanno svolto nell'ultimo trime- lavoratori tra cui:
difficolt o che di contributi attivit usuranti o stre del 1957 o collocati in mobi-
svolgono attivit prima dei 19 anni di notte per 1958, che erano lit; contributori
particolarmente di et e si trova in almeno la met rimaste escluse volontari; esodati
faticose, hanno difficolt o svol- della vita lavorati- perch nel 2015 e licenziati; con
almeno 63 anni di ge attivit parti- va o per 7 anni erano richiesti 57 contratto a tempo
et e 30 o 36 colarmente negli ultimi 10 anni e 3 mesi di determinato; in
di contributi faticose et (o 58 e 3 mesi) congedo per
assistere figli
disabili gravi

Costo A carico dello Nessun costo o Nessun costo o La pensione viene Nessun costo o
Stato, una penalizzazione penalizzazione calcolata con il penalizzazione
prestazione per i lavoratori per i lavoratori sistema contribu- per i lavoratori
sociale tivo, meno
vantaggioso
di quello misto

Durata In via sperimenta- Dal 1 maggio Senza scadenza Chi ha i requisiti Domanda entro il
le da maggio 2017 2017, senza pu usare lopzione 2 marzo 2017
a dicembre 2018 scadenza quando vuole

LE NUOVE PENSIONI 9 Il Sole 24 Ore


LE NUOVE PENSIONI

Gli interventi economici

GESTIONE
SEPARATA NO TAX 14ESIMA CONTRIBUTI
INPS AREA MENSILIT WELFARE

Obiettivo Ridurre e stabilizzare Applicare la stessa Aumentare il reddito Favorire ladesione e


laliquota contributiva normativa sulla disponibile per la contribuzione alla
per i professionisti, tassazione dei redditi i pensionati previdenza comple-
evitando il raggiungi- a tutti i pensionati, con redditi bassi mentare da parte
mento del valore parificandola a quella dei lavoratori
del 33% previsto dei lavoratori
per il 2018 dipendenti

Caratteristiche Viene fissata, da Porta da 7.750 a Per chi gi nel 2016 Deducibilit dal
questanno, laliquota 8.000 euro larea aveva i requisiti per reddito dei contributi
contributiva al 25% di reddito esente la quattordicesima, versati alla previden-
da tassazione limporto viene za complementare
aumentato del 30%; anche oltre la soglia
da questanno viene di 5.164,57 euro
inoltre pagata la e non imponibilit
quattordicesima con delle prestazioni
i vecchi importi per integrative
chi ha redditi tra 1,5 che saranno erogate
e 2 volte il minimo grazie a tali
pensionistico contributi

Destinatari I professionisti, I pensionati con et Pensionati con pi Lavoratori che benefi-


titolari di partita Iva, inferiore a 75 anni di 64 anni di et che ciano di un premio di
iscritti in via esclusiva hanno redditi inferiori produttivit e decido-
alla gestione separata a 1,5 volte il minimo no di convertirlo alla
dellInps o compreso previdenza comple-
tra 1,5 e 2 volte mentare

Durata Senza scadenza Senza scadenza Senza scadenza Senza scadenza

LE NUOVE PENSIONI 10 Il Sole 24 Ore


LE NUOVE PENSIONI

1
La vecchiaia
e lApe
CAPITOLO 1

La pensione di vecchiaia e lApe

Per la vecchiaia ultimo anno


di requisiti differenziati
di Fabio Venanzi

A
partire dal 2018 la pensione di Vecchiaia contributiva
vecchiaia si conseguir al Ancora Queste sono le regole generali, ma esistono
raggiungimento di 66 anni e soggette delle eccezioni. Per i lavoratori a cui appli-
sette mesi di et. cabile il sistema contributivo puro cio che
Uno dei passaggi pi impor-
a condizioni sono privi di anzianit contributiva al 31 di-
tanti messi in atto dalla Riforma Monti-Forne- pi favorevoli cembre 1995 la pensione di vecchiaia liqui-
ro (legge 201/2011) stato quello di uniformare i le dipendenti data alle condizioni su esposte purch il pri-
requisiti di accesso sia per le lavoratrici, sia per mo importo di pensione non risulti essere in-
i lavoratori, a prescindere dal settore di impie- del privato feriore a 1,5 volte limporto dellassegno so-
go (pubblico, privato o di lavoro autonomo). (65 anni e ciale. Per il 2017 il valore corrispondente
In questo contesto il 2017 si presenta come sette mesi) pari a 672,11 euro. In caso contrario, il rappor-
lultimo anno di transizione dove sono presen- to di lavoro dovr proseguire fino a quando
ti leggere differenze. I lavoratori dipendenti e le autonome non sar raggiunto il valore minimo indicato.
del pubblico e del privato e gli autonomi, non- (66 e un mese) Qualora tale importo non dovesse risultare
ch le donne del settore pubblico, accedono al- soddisfatto, la pensione di vecchiaia sar pa-
la pensione con 66 anni e sette mesi. Alle lavo- gata sempre con riferimento ai soggetti
ratrici dipendenti del settore privato sono ri- contributivi puri con 70 anni di et e cinque
chiesti, invece, 65 anni e sette mesi, mentre alle anni di contribuzione effettiva.
autonome occorrono 66 anni e un mese. Il requisito anagrafico dei 70 anni deve esse-
Tutti questi requisiti sono stati, e saranno, re adeguato agli incrementi legati alla speran-
aggiornati agli adeguamenti legati alla speran- za di vita, pertanto, per il triennio 2016/2018,
za di vita. Lultimo adeguamento stato appli- sono richiesti 70 anni e 7 mesi. Ai fini dellan-
cato il 1 gennaio 2016 e avr validit fino a tutto zianit contributiva dei cinque anni utile so-
il 2018, mentre dal 2019 gli adeguamenti saran- lo la contribuzione effettivamente versata
no effettuati con cadenza biennale. (obbligatoria, volontaria da riscatto) con
Oltre al requisito anagrafico deve risultare esclusione di quella accreditata figurativa-
soddisfatto quello contributivo. Sono richiesti mente a qualsiasi titolo.
di norma - almeno venti anni di contribuzione
(o assicurazione) a qualsiasi titolo versata o ac- Altre prestazioni legate allet
creditata in favore dellassicurato. Al raggiungimento dellet prevista per la pen-

LE NUOVE PENSIONI 12 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

sione di vecchiaia, alcune prestazioni vengono Decorrenza


trasformate. il caso dellassegno ordinario di LA MODIFICA La pensione di vecchiaia decorre dal primo
invalidit, che viene trasformato dufficio in Raggiunta giorno successivo a quello di compimento del
pensione di vecchiaia al compimento dellet let requisito anagrafico, semprech siano soddi-
anagrafica prevista nelle singole gestioni assi- sfatti anche i requisiti contributivi minimi.
curative in presenza dei prescritti requisiti di prevista, Nel caso delle gestioni esclusive dellassicu-
assicurazione e contribuzione a condizione assegno razione generale obbligatoria (ex Inpdap, ex
che gli interessati abbiano cessato il rapporto Ipost, ex Fs) la decorrenza pu essere infra
dinvalidit
di lavoro dipendente. mensile, dal giorno seguente a quello di com-
I nuovi e pi elevati requisiti anagrafici im- trasformato pimento dellet.
pattano anche sulla liquidazione della pensio- dufficio Dal 2012 non pi applicato il differimento
ne supplementare e dei supplementi di pensio- tra la maturazione del diritto e la riscossione
ne, istituti che potrebbero sembrare sinonimi,
in pensione del primo assegno (finestra mobile). Nel caso
ma non lo sono. di vecchiaia in cui non dovessero risultare soddisfatti i re-
La pensione supplementare viene liquida- quisiti di anzianit assicurativa e contributiva,
ta, a domanda dellinteressato, quando la con- la pensione risulter differita al primo giorno
tribuzione accreditata nellassicurazione ge- del mese successivo a quello in cui i requisiti
nerale obbligatoria (Ago) non sufficiente a vengono raggiunti.
perfezionare il diritto a unaltra pensione con
i requisiti contributivi normalmente richie- Requisiti contributivi
sti. Per lerogazione, il lavoratore deve essere In deroga al vincolo dei venti anni di contri-
gi titolare di una pensione a carico di un fon- buzione, lInps ha avuto modo di precisare
do sostitutivo, esclusivo o esonerativo del- che continuano ad operare alcune deroghe
lAgo stessa. Deve aver compiuto let pensio- previste della riforma Amato del 1992. Quindi
nabile prevista per la pensione di vecchiaia coloro i quali hanno perfezionato 15 anni di as-
nel fondo dove si chiede la pensione supple- sicurazione e di contribuzione entro il 31 di-
mentare e deve risultare cessato il rapporto di cembre 1992 continuano ad accedere alla
lavoro dipendente. pensione di vecchiaia con tale requisito con-
Il supplemento di pensione rappresenta, in- tributivo, fermo restando il perfezionamento
vece, un incremento della pensione che viene dei nuovi e pi elevati requisiti anagrafici. I
liquidato sulla base di ulteriore contribuzione contributi figurativi, da riscatto e da ricon-
relativa a periodi successivi allerogazione giunzione riferiti a periodi che si collocano
della pensione principale. In altri termini, il la- entro il 31 dicembre 1992 devono essere valu-
voratore che acquisito lo status di pensiona- tati anche se riconosciuti a seguito di una do-
to riprende lattivit lavorativa versando ul- manda successiva a tale data. Tale deroga
teriore contribuzione presso lo stesso fondo. I applicata anche per il personale iscritto alla
supplementi possono essere richiesti dopo gestione dipendenti pubblici.
cinque anni dalla data di decorrenza della Accedono con quindici anni di contribuzio-
pensione (o del precedente supplemento), ne anche quei lavoratori che sono stati ammes-
purch sia stata compiuta let prevista per la si alla prosecuzione volontaria dei contributi
pensione di vecchiaia prevista nelle relative entro il 26 dicembre 1992. Non richiesto che
gestioni. Una sola volta il supplemento pu lassicurato ammesso alla prosecuzione vo-
essere richiesto dopo due anni dalla decor- lontaria abbia effettuato versamenti anterior-
renza della pensione o del precedente supple- mente a tale data. Anche in questo caso si appli-
mento. Anche in questo caso occorre aver cano i nuovi requisiti anagrafici.
raggiunto let prevista per la pensione di vec-
chiaia. Per i supplementi nella gestione sepa- Invalidi e non vedenti
rata dellInps non richiesto il compimento Ulteriori deroghe sono previste anche per il
dellet pensionabile. personale non vedente, nonch per gli inva-

LE NUOVE PENSIONI 13 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

lidi in misura non inferiore all80%, che con- Assegno sociale


tinuano ad accedere alla pensione di vec- ASSISTENZA Il 2017 rappresenta, inoltre, lultimo anno nel
chiaia con i requisiti vigenti alla data di en- Per lassegno quale sar possibile accedere allassegno so-
trata in vigore della riforma Amato del 1992. sociale ciale con 65 anni e 7 mesi. Infatti, dal 1 gennaio
Per tali lavoratori scontano ancora la fine- 2018 il requisito sar innalzato ed equiparato ai
stra mobile (12 mesi se dipendenti, 18 mesi se servono requisiti richiesti per la pensione di vecchiaia
autonomi) e i requisiti anagrafici risentono 65 anni e sette (66 anni e 7 mesi).
comunque degli adeguamenti legati alla spe- Si ricorda che lassegno sociale una presta-
mesi - Dal
ranza di vita. I lavoratori non vedenti che sia- zione economica, erogata a domanda, in favo-
no tali dalla nascita o da data anteriore allini- 2018 requisiti re di cittadini italiani (o stranieri comunitari)
zio dellassicurazione e di contribuzione do- equiparati che si trovano in condizione di bisogno. La re-
po linsorgenza dello stato di cecit conse- sidenza deve essere effettiva, stabile e conti-
guono la pensione con 55 anni mentre le
alla pensione nuativa per almeno dieci anni nel territorio na-
donne con 50. Agli autonomi sono richiesti di vecchiaia zionale. erogato provvisoriamente e con ve-
60 anni, alle autonome 55 anni. In questi casi rifica del possesso dei requisiti reddituali. Non
servono dieci anni di assicurazione e di con- reversibile ai familiari superstiti ed ine-
tribuzione. Per i lavoratori dipendenti non sportabile allestero. Se il titolare soggiorna al-
vedenti che non si trovano nelle condizioni lestero per pi di trenta giorni, viene sospeso.
sopra esposte, sono richiesti in via generale Dopo un anno dalla sospensione, la prestazio-
60 anni per gli uomini e 55 anni per le donne. ne viene revocata.
Stessi requisiti anche per gli invalidi non in- Lassegno sociale non soggetto a Irpef ed
feriore all80 percento. Per i lavoratori auto- pagato per tredici mensilit. Limporto per il
nomi non vedenti che non si trovano nelle 2017 pari a 448,07 euro. Per i pensionati non
condizioni sopra esposte, sono richiesti in coniugati spetta se il reddito annuo personale
via generale 65 anni per gli uomini e 60 anni non superiore a 5.824,91 euro, mentre nel caso
per le donne. In questi casi il requisito contri- di pensionato coniugato il reddito familiare
butivo minimo pari a quindici anni di assi- non deve risultare superiore a 11.649,82. In pre-
curazione e contribuzione. Le deroghe pre- senza di redditi inferiori a tali soglie, lassegno
viste in favore degli invalidi in misura non in- viene erogato in forma ridotta. In assenza di
feriore all80% non si applica agli iscritti ai redditi lassegno erogato in misura intera.
fondi esclusivi dellAgo. RIPRODUZIONE RISERVATA

Cos nel 2017 e nel 2018

I requisiti anagrafici necessari per andare in pensione di vecchiaia


2017 2018
Donne Donne Donne Uomini, Donne, Uomini,
dipendenti del lavoratrici del settore qualsiasi qualsiasi qualsiasi
settore privato autonome pubblico attivit attivit attivit

65 anni 66 anni 66 anni 66 anni 66 anni 66 anni


e 7 mesi e 1 mesi e 7 mesi e 7 mesi e 7 mesi e 7 mesi

LE NUOVE PENSIONI 14 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

La pensione di vecchiaia e lApe

Lanticipo pensionistico
coperto con un finanziamento
di Fabio Venanzi

D
al 1 maggio 2017 sar possibile pensione, al netto della rata di ammortamento
accedere allanticipo pensioni- Necessari 63 della restituzione del prestito, deve risultare
stico (Ape) con almeno 63 anni anni di et, non inferiore a 1,4 volte il trattamento minimo.
di et, in base a quanto previsto Per il 2017 il valore soglia fissato a 702,65 euro.
dalla legge di bilancio 2017 in via
20 anni I lavoratori, gi titolari di un trattamento pen-
sperimentale fino al 31 dicembre 2018. LApe, di contributi sionistico diretto, non possono accedere al-
nella versione volontaria e aziendale, un pre- La pensione lApe.
stito che viene concesso, in sostituzione della
pensione, ed pagabile per 12 mensilit allan- al netto La domanda
no. La sua istituzione serve per rendere meno della rata Gli interessati presentano la domanda di certi-
severi gli effetti della riforma Monti-Fornero deve essere ficazione del diritto allInps, tramite interme-
contemperando le esigenze di finanza pubbli- diario o codice Pin personale, listituto certifi-
ca con quella dei lavoratori che, pur di accede- almeno di cher il diritto e comunicher al richiedente
re alla pensione con un anticipo non superiore 702,65 euro limporto minimo e massimo della rata di anti-
a tre anni e sette mesi rispetto al requisito per la cipo concedibile. Tali importi soglia dovran-
vecchiaia, rinunciano a una parte della pro- no essere stabiliti con decreto del presidente
pria rendita previdenziale. La restituzione av- del Consiglio dei ministri entro il 2 marzo 2017.
verr in rate mensili, per venti anni, a partire Conseguita la certificazione, potr essere pre-
dalla data di maturazione dei requisiti anagra- sentata la domanda di anticipo pensionistico
fici previsti per la pensione di vecchiaia. Tale nonch la relativa domanda di pensione di
prestito coperto da una polizza assicurativa vecchiaia. Questultima sar liquidata al rag-
contro il rischio di premorienza. giungimento dei requisiti previsti tempo per
Lanticipo pu essere chiesto dai lavoratori tempo dalla normativa. Queste due domande
iscritti allassicurazione generale obbligatoria (Ape e pensione di vecchiaia) non sono revo-
dellInps, alle forme sostitutive della medesi- cabili. La revoca ammessa qualora il richie-
ma (Enpals, Inpdai eccetera), alle forme esclu- dente lanticipo non porti a compimento lope-
sive (ex Inpdap, ex FS, ex Ipost) nonch dagli razione di prestito. prevista altres la possibi-
iscritti alla gestione separata che, oltre a soddi- lit di estinguere anticipatamente il rimborso
sfare il requisito anagrafico, abbiano almeno del prestito secondo le modalit che saranno
20 anni di contributi. Inoltre limporto della indicate tramite Dpcm.

LE NUOVE PENSIONI 15 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

Come chiedere lApe volontario

Il percorso
per ottenere
lanticipo
pensionistico

63
anni
Lavoratore con almeno
63 anni di et e almeno
20 anni di contributi
20
anni

Chiede online allInps la


certificazione del diritto allApe

LInps certifica e indica limporto Ape


minimo e massimo richiedibile

Prestito Il lavoratore chiede Ape Banca e assicurazione


non concesso e pensione con procedura online inviano i documenti
o rinuncia allInps indicando la banca e al lavoratore e allInps
del lavoratore lassicurazione che erogheranno
prestito e polizza vita

30
giorni

Il prestito concesso.
Decorre 30 giorni
dal perfezionamento
la domanda raggiunta let del contratto. Viene
di pensione della pensione erogato il prestito con
decade di vecchiaia viene cadenza mensile.
erogata la pensione
al netto della rata
di rimborso del
prestito ventennale

LE NUOVE PENSIONI 16 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

Il finanziamento riferimento la retribuzione dei dodici mesi


Il lavoratore dovr indicare anche listituto fi- ONERI ABBATTUTI meno remoti rispetto alla data di anticipo su
nanziatore cui dovr essere richiesto il presti- Il costo cui applicare laliquota di contribuzione pre-
to unitamente allimpresa assicuratrice con la del prestito vista per il fondo dove viene effettuato il versa-
quale sar stipulata la polizza contro il rischio mento volontario.
morte. Banche e imprese potranno essere compensato
scelte tra quelle che aderiranno agli accordi- da un credito Il fondo di garanzia
quadro che saranno stipulati tra ministero Presso il ministero dellEconomia viene istitu-
di imposta
dellEconomia, del Lavoro, Associazione ban- to un fondo di garanzia per laccesso allantici-
caria italiana, Associazione nazionale fra le pari alla met po pensionistico, che coprir l80% del finan-
imprese assicuratrici.Le informative precon- degli interessi ziamento e dei relativi interessi. La garanzia
trattuali e contrattuali saranno fornite in for-
mato elettronico e su supporto durevole al
e del premio del fondo a prima richiesta, esplicita, incon-
dizionata, irrevocabile e onerosa. Il finanzia-
richiedente direttamente dallInps che far da assicurativo mento e le formalit ad esso connesse nellin-
tramite tra il finanziatore e lassicurazione. tero svolgimento del rapporto sono esenti dal-
La durata minima dellApe di sei mesi, per- limposta di registro, dallimposta di bollo e da
tanto rimarranno esclusi coloro i quali rag- ogni altra imposta indiretta, nonch da ogni al-
giungeranno il diritto a pensione entro il mese tro tributo o diritto. Il tasso di interesse del pre-
di ottobre di questanno, cio i nati entro il me- stito e la misura del premio assicurativo relati-
se di marzo del 1951. vo allassicurazione di copertura del rischio di
Il prestito concesso costituisce a tutti gli ef- premorienza saranno indicati negli accordi
fetti credito ai consumatori e loperazione quadro citati sopra. Le ulteriori modalit at-
sottoposta agli obblighi semplificati di ade- tuative nonch i criteri non espressamente di-
guata verifica della clientela. sciplinati dalla normativa formeranno ogget-
Il prestito decorrere entro 30 giorni lavora- to di disciplina dal Dpcm che sar emanato.
tivi dal perfezionamento del contratto di fi- La gestione del Fondo di garanzia affidata
nanziamento. allInps, previa stipula di una convenzione tra i
Raggiunto il requisito anagrafico per lac- ministeri competenti.
cesso alla pensione di vecchiaia, lInps tratter- Le somme erogate quale anticipo sono
r limporto della rata per il rimborso del fi- escluse dallIrpef. A fronte degli interessi e del
nanziamento e lo riverser allistituto finan- premio assicurativo corrisposti, sar ricono-
ziatore entro 180 giorni dalla data di scadenza sciuto un credito di imposta pari al 50% della
della medesima rata. Gli effetti della trattenuta somma complessiva, in misura pari a un vente-
non rilevano ai fini del riconoscimento di pre- simo per ogni anno di restituzione del prestito.
stazioni assistenziali e previdenziali sottopo- Tale credito di imposta non concorre alla for-
ste alla prova dei mezzi come, ad esempio, per mazione del reddito ai fini Irpef ed ricono-
le spettanze delle pensioni di reversibilit/in- sciuto direttamente dallInps per limporto
dirette. rapportato al mese, a partire dal primo paga-
I datori di lavoro del settore privato, gli enti mento del trattamento pensionistico di vec-
bilaterali e i fondi di solidariet possono con chiaia.
laccordo del richiedente incrementare il In caso di premorienza del pensionato, la
montante contributivo individuale maturato quota di pensione indiretta/reversibilit vie-
versando allInps in ununica soluzione un ne erogata per intero senza operare alcun re-
contributo non inferiore, per ciascun anno o cupero dell'anticipo, grazie all'intervento
sua frazione di anticipo rispetto alla matura- dell'assicurazione che copre tale evenienza.
zione del diritto alla pensione di vecchiaia, un Dopo venti anni dal pensionamento, lassegno
importo pari a quello della contribuzione vo- previdenziale torner al suo importo origina-
lontaria (si veda lapprofondimento a pagina rio, senza decurtazione.
25). Tale importo determinato prendendo a RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 17 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

La pensione di vecchiaia e lApe

La speranza di vita incide


sulla durata dellanticipo
di Matteo Prioschi

L
adeguamento alla speranza di quattro mesi. In base allo scenario demo-
vita dei requisiti, anagrafici o LApe grafico del 2011, per il biennio 2019-2020 era
contributivi, per accedere ai sar stata ipotizzato un ulteriore ritocco pari a
vari trattamenti previdenziali quattro mesi, arrivando cos al minimo di
riguarda anche lApe, lantici-
condizionato 66 anni e 11 mesi per andare in pensione di
po pensionistico introdotto con la legge di bi- dai nuovi vecchiaia. Requisito che sar uguale per
lancio 2017, in quanto questultimo collega- requisiti tutti, uomini e donne a prescindere dal set-
to alla pensione di vecchiaia. tore di occupazione, pubblico o privato.
anagrafici Tuttavia, alla luce delleffettivo andamen-
Ladeguamento alla speranza di vita 2019-2020 to delle condizioni demografiche, la Ragione-
Per questultima il requisito anagrafico a Nel 2021 ria generale dello Stato, che ogni anno redige
variare nel corso del tempo con periodicit. I un rapporto sulla previdenza, ha adeguato ta-
valori in vigore attualmente sono stati intro- uscita le previsione. Fino al 2015 si ipotizzato che
dotti nel 2016 e rimarranno tali fino al 2018. a 67 anni laumento per il biennio 2019-2020 potesse es-
Dal 2019 laggiornamento avverr con ca- sere addirittura di cinque mesi, portando il re-
denza biennale. Il meccanismo prevede che quisito a 67 anni. Tale valore era stato recepi-
il requisito aumenti, se necessario, in rela- to anche dallInps con il messaggio 2535/2015.
zione alla variazione della speranza di vita Tuttavia, nel rapporto pubblicato nel 2016,
degli italiani calcolata a 65 anni e riferita al la Ragioneria generale ha preso atto dellin-
triennio precedente. In caso di diminuzione versione di tendenza registrata dallIstat, in
dellaspettativa, per, i requisiti non posso- base alla quale nel 2015 la speranza di vita di-
no essere ridotti, ma rimangono invariati. minuita. A fronte di ci, stato elaborato un
stato stabilito, inoltre, che in ogni caso nel ulteriore scenario in cui i requisiti per la pen-
2021 per la vecchiaia saranno necessari alme- sione non subiscono alcun aumento.
no 67 anni (sempre che non cambi la norma- Dunque, in base alle proiezioni effettuate
tiva vigente). finora, ci sono tre ipotesi riguardo allet mi-
nima per accedere alla pensione di vecchiaia
Le ipotesi nel biennio 2019-2020:
Nel triennio 2013-2015 laumento stato di 1 66 anni e sette mesi, come ora
tre mesi, nel periodo 2016-2018 stato di 1 66 anni e 11 mesi, con un incremento di quat-

LE NUOVE PENSIONI 18 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

Durata variabile

Gli esempi illustrano come cambia la durata massima effettiva dell'Ape (che non pu superare 3 anni e 7 mesi) in base a quale sar
il requisito anagrafico richiesto nel 2019-2020 per ottenere la pensione di vecchiaia. La prima decorrenza teorica Ape si ottiene
sottraendo 3 anni e 7 mesi al requisito anagrafico. La prima decorrenza utile Ape tiene conto del fatto che non potr essere chiesta
prima di maggio 2017. Il numero di mesi di anticipo massimo la differenza tra il requisito anagrafico e la prima decorrenza utile
Prima decorrenza teorica Ape Prima decorrenza utile Ape Raggiungimento requisito anagrafico
Lavoratore che ha compiuto 63 anni nel mese di:
Giugno 2015 Giugno 2016 Gennaio 2017 Giugno 2017
Requisito
anagrafico 66 anni 66 anni 67 anni 66 anni 66 anni 67 anni 66 anni 66 anni 67 anni 67 anni
di vecchiaia e 7 mesi e 11 mesi e 7 mesi e 11 mesi e 7 mesi e 11 mesi (nel 2021)
nel 2019-2020

Giu
2015
Ott
Nov

Giu
2016
Ott
Nov
Gen

Mag Mag Mag Mag Mag Mag Mag Mag


Giu
2017

Nov

2018

Gen

Mag
Giu
2019

Gen

Mag
Giu
2020
Ago

Dic
Gen

Giu
2021

Anticipo
1 anno 2 anni 2 anni 2 anni 3 anni 3 anni 3 anni 3 anni 3 anni 3 anni
effettivo e 8 mesi e 1 mese e 8 mesi e 1 mese e 3 mesi e 7 mesi e 7 mesi e 7 mesi
massimo

Fonte: elaborazione Sole 24 Ore

LE NUOVE PENSIONI 19 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

tro mesi saranno stabilite con il decreto diretto-


1 67 anni, con un incremento di cinque mesi LA SCADENZA riale che deve essere pubblicato entro la
La Ragioneria non esclude nemmeno che il Il nuovo fine dellanno.
valore definitivo dellaumento possa essere adeguamento La legge di bilancio non stabilisce nulla al ri-
intermedio tra zero e quattro. La certezza ci guardo. Indicazioni utili potrebbero essere
sar entro la fine di questanno, quando sar dei requisiti fornite con il previsto decreto del presidente
pubblicato il relativo decreto direttoriale del alla speranza del Consiglio dei ministri di regolamentazio-
ministero dellEconomia. ne dellApe.
di vita deve
RIPRODUZIONE RISERVATA

Le conseguenze essere
Le norme che regolano il funzionamento del- ufficializzato
lApe stabiliscono che lanticipo ha una dura-
entro I numeri
ta massima di 43 mesi e pu essere chiesto da
chi ha almeno 63 anni di et e a cui mancano questanno
non pi di 3 anni e sette mesi per accedere alla
pensione di vecchiaia. Per il 2018 la somma di 2018
63 pi tre anni e sette mesi coincide con il re- Scadenza
quisito anagrafico, che sar di 66 anni e sette Lanticipo pensionistico potr essere chiesto
mesi. Dal 2019 questa coincidenza potrebbe tra il mese di maggio 2017 e dicembre 2018,
non esserci pi e ci incider sulla durata ef- ma la sperimentazione potrebbe essere
fettiva dellanticipo chiesto dai lavoratori. prorogata. La decisione dovrebbe essere
Per esempio, una persona che ha com- presa entro la fine dellanno prossimo sulla
piuto 63 anni a giugno 2015, dal prossimo base dei risultati riscontrati nel primo periodo
mese di maggio potrebbe chiedere lApe. In di applicazione
base alla variazione della speranza di vita,
potrebbe raggiungere il requisito anagrafi-
co per la vecchiaia a gennaio, maggio o giu- 4,6%
gno del 2019. Di conseguenza la durata del- Costo
lApe oscillerebbe tra un anno e otto mesi e Nella sua versione volontaria e aziendale lApe
due anni e un mese. ha un costo a carico del lavoratore (ed even-
Conseguenze analoghe si possono preve- tualmente dellimpresa) che varia in relazione
dere per chi ha compiuto i 63 anni a giungo alla durata dello stesso e del rapporto tra il suo
2016 (si vedano gli esempi nella grafica), an- importo e quello della pensioni di partenza.
che se lApe si allunga di un anno. Per chi rag- Secondo le simulazioni effettuate dal governo,
giunge i 63 anni nei primi sei mesi di questan- se lanticipo pari all85% della pensione, il
no, invece, lincertezza del requisito anagrafi- costo di circa il 4,6% annuo. Tale valore deve
co incide non tanto sulla durata dellanticipo essere inteso come il rapporto tra limporto
(che sar quella massima), quanto sul mese in della rata di restituzione del prestito e limpor-
cui si potr smettere di lavorare. to netto della pensione di partenza
Poich lApe, almeno nella versione volon-
taria e aziendale, comporta un costo a carico
del beneficiario, e questo costo proporzio- 43 mesi
nale anche alla durata, la variazione del requi- Durata massima
sito anagrafico ha una sua rilevanza. Anche se la sperimentazione si concluder nel
Ora, dato che non si sa ancora quale sa- 2018, gli effetti si protrarranno oltre, in quan-
r il minimo richiesto per la pensione di to la durata massima dellanticipo di 3 anni
vecchiaia nel 2019-2020, chi chiede lApe e 7 mesi, consentendo cos di arrivare fino
nel corso del 2017 potrebbe trovarsi ap- al 2021
plicate condizioni diverse da quelle che

LE NUOVE PENSIONI 20 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

La pensione di vecchiaia e lApe

Va individuato il punto
di equilibrio costi/benefici
di Claudio Pinna

A
nche in base alle elaborazioni cevere lApe pari a una certa percentuale
effettuate dal governo risulta Limporto della pensione netta, compresa allinter-
evidente come lanticipo pen- provvisorio no di un determinato intervallo. Lentit
sionistico (Ape) possa effetti- dellintervallo non risulta ancora del tut-
vamente rappresentare una
pu ridurre to nota e sar definita dalle future dispo-
soluzione adeguata rispetto ai requisiti se- in misura sizioni applicative. Finora fonti gover-
veri introdotti dalla riforma Monti-Forne- consistente native hanno ipotizzato che a fronte del-
ro quando lo Stato che interviene diretta- lanticipo di un anno lApe non possa su-
mente nel sostenere il costo dellanticipo il valore perare il 95% della pensione, per due
(Ape sociale) o quando lazienda che ope- dellassegno anni si passa al 90%, per tre anni si scen-
ra una ristrutturazione, partecipando in definitivo de all85 per cento.
maniera diretta al finanziamento dello stru-
mento (Ape aziendale). In situazioni del ge- nei 20 anni Equilibrio tra anticipo e pensione
nere, infatti, i redditi netti erogati a favore successivi In ogni caso, limpressione che se lApe
dei lavoratori paiono seguire una evoluzio- viene richiesto troppo in anticipo il lavo-
ne ragionevole. ratore, per non essere poi gravato da una
Quando i contributi esterni non sono pre- rata eccessivamente consistente, po-
senti, la situazione si rende un po pi diffi- trebbe essere portato a propendere per
cile. Tutte le considerazioni appaiono an- una percentuale non troppo elevata. Con
cora preliminari, perch diversi elementi una iniziale decisa riduzione del reddito
debbono ancora essere chiariti e dovranno netto disponibile. Se fosse richiesto un
essere disciplinati da un decreto del presi- Ape maggiore, rispetto a quanto perce-
dente del Consiglio dei ministri. pito prima della cessazione dal servizio,
Un punto cruciale, per, rappresen- si verificherbbe una riduzione del reddi-
tato dalla percentuale di Ape che il lavo- to netto meno consistente, ma al momen-
ratore potr richiedere. Al momento del- to del pensionamento limpatto sulla
laccesso allanticipo, infatti, si procede- prestazione netta finale risulterebbe es-
r al calcolo della pensione teorica matu- sere pi elevato.
rata, al lordo e al netto dellimposizione La pensione Inps, infatti, sarebbe grava-
fiscale. Il lavoratore potr scegliere di ri- ta dalla presenza di una rata di rimborso

LE NUOVE PENSIONI 21 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

del prestito decisamente significativa. larmente consistente di lavoratori possa


decidere di accedere allo strumento. A me-
Valutare caso per caso no che non si sia maturata una prestazione
Anche per lanticipo pensionistico, quindi, adeguata nellambito dei fondi pensione
la decisione finale, cos come ormai in mol- che possa essere trasformata in Rita (la ren-
te delle situazioni connesse con il nostro si- dita integrativa transitoria anticipata, si ve-
stema previdenziale, dovr essere valutata da a pagina 31) da utilizzare per ridurre il ri-
su basi prettamente individuali. corso al prestito erogato dallistituto di cre-
In generale, per, la presumibile evolu- dito e la cui rata di rimborso erode limporto
zione dei redditi netti percepiti lascia pen- dellassegno previdenziale per venti anni.
sare come difficilmente un flusso partico- RIPRODUZIONE RISERVATA

Rapporto tra limporto dellApe volontario e la pensione al netto della rata del prestito
Pensionamento di vecchiaia allet di 66 anni e 7 mesi. La pensione lorda teorica maturata allaccesso dellApe stata calcolata sulla
base del montante contributivo maturato alla data di accesso, ma utilizzando il coefficiente di conversione previsto allet del pensio-
namento finale. La pensione definitiva stata individuata sulla base del medesimo montante maturato alla cessazione dal servizio,
rivalutato per gli anni di anticipazione della prestazione e convertito in pensione adottando il coefficiente stabilito allet del pensio-
namento. Il tasso annuo di interesse stato ipotizzato al 2,5% annuo. Il premio della copertura di premorienza stato assunto pari al
29% delle prestazioni anticipate. Importi annui e in euro 2016

Retribuzione annua lorda percepita nell'anno immediatamente precedente il pensionamento di vecchiaia pari a 75.000euro
Anni di anticipo e Retribuzione Pensione lorda Pensione netta Ape netta Rata restituzione Pensione Variazione %
quota di Ape netta* teorica** teorica*** prestito netta**** rispetto allApe
Ape al 90% 29.441 2.445 30.548 4%
1 Ape al 75% 41.675 48.882 32.713 24.534 2.038 30.917 26%
Ape al 60% 19.628 1.630 31.286 59%
Ape al 90% 28.123 4.730 27.048 -4%
2 Ape al 75% 40.276 46.261 31.248 23.436 3.941 27.762 18%
Ape al 60% 18.749 3.153 28.475 52%
Ape al 90% 26.861 6.861 23.735 -12%
3 Ape al 75% 38.931 43.751 29.846 22.384 5.718 24.770 11%
Ape al 60% 17.908 4.574 25.805 44%

Retribuzione annua lorda percepita nell'anno immediatamente precedente il pensionamento di vecchiaia pari a 30.000euro
Anni di anticipo e Retribuzione Pensione lorda Pensione netta Ape netta Rata restituzione Pensione Variazione %
quota di Ape netta* teorica** teorica*** prestito netta**** rispetto allApe
Ape al 90% 15.761 1.309 16.354 4%
1 Ape al 75% 20.379 22.714 17.513 13.135 1.091 16.551 26%
Ape al 60% 10.508 873 16.748 59%
Ape al 90% 15.217 2.559 14.635 -4%
2 Ape al 75% 20.076 21.810 16.908 12.681 2.133 15.020 18%
Ape al 60% 10.145 1.706 15.407 52%
Ape al 90% 14.685 3.751 12.975 -12%
3 Ape al 75% 19.778 20.926 16.317 12.238 3.126 13.541 11%
Ape al 60% 9.790 2.501 14.106 44%
(*) Nellanno precedente lApe; (**) pensione teorica maturata allaccesso allApe; (***) allaccesso allApe; (****) al netto della rata di restituzione del prestito e delle imposte
Fonte: elab. Aon Hewitt Retirement Investment Consulting

LE NUOVE PENSIONI 22 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

La pensione di vecchiaia e lApe

Lo Stato paga lanticipo


per i lavoratori in difficolt
di Fabio Venanzi

O
ltre allanticipo pensionisti- e devono possedere unanzianit contri-
co su base volontaria, la leg- Necessari 30 butiva di almeno 30 anni.
ge di bilancio 2017 ha previ- o 36 anni Unaltra categoria di lavoratori tutelati
sto lapplicazione dellApe sono quelli che assistono, al momento del-
anche in situazioni ritenute
di contributi la richiesta e da almeno sei mesi, il coniuge
meritevoli di tutela al fine di agevolare la Beneficiari: o un parente di primo grado convivente
transizione verso il pensionamento. Fer- disoccupati, con handicap in situazione di gravit ac-
mo restando il compimento dei 63 anni di certata in base alla legge 104/1992 purch
et, lApe sociale consiste nellerogazione persone siano in possesso di unanzianit contri-
di una indennit per una durata non supe- con lavori butiva di almeno 30 anni.
riore al periodo intercorrente tra la data di faticosi Lo stesso requisito contributivo ri-
accesso al beneficio e il conseguimento chiesto a quelle persone che hanno subito
dellet anagrafica prevista per laccesso o che curano una riduzione della capacit lavorativa,
al trattamento pensionistico di vecchiaia familiari accertata dalle competenti commissioni
nei confronti dei lavoratori del settore pri- per il riconoscimento dellinvalidit civi-
vato e pubblico. Pertanto la prestazione le, superiore o uguale al 74 per cento.
accessibile agli iscritti allassicurazione Il requisito contributivo minimo sale a
generale obbligatoria, alle forme sostitu- 36 anni per i lavoratori dipendenti che, al
tive ed esclusive della medesima, nonch momento della decorrenza dellindenni-
alla gestione separata dellInps. t, sono impiegati da almeno sei anni in via
continuativa in attivit per le quali ri-
Chi vi pu accedere chiesto un impegno tale da rendere parti-
LApe sociale previsto per coloro che si colarmente difficoltoso e rischioso il loro
trovano in uno stato di disoccupazione a svolgimento in modo continuativo. Si
seguito della cessazione del rapporto di tratta di:
lavoro per licenziamento, anche colletti- e operai dellindustria estrattiva, delledi-
vo, dimissioni per giusta causa o risoluzio- lizia e della manutenzione degli edifici;
ne consensuale. Devono aver concluso in- r conduttori di gru o di macchinari mobili
tegralmente la prestazione per la disoccu- per la perforazione nelle costruzioni;
pazione loro spettante da almeno tre mesi t conciatori di pelli e di pellicce;

LE NUOVE PENSIONI 23 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

u conduttori di convogli ferroviari e per- attivit da cui scaturiranno redditi infe-


sonale viaggiante; COMPATIBILIT riori ai limiti previsti.
i conduttori di mezzi pesanti e camion; Durante Per i pubblici dipendenti e per il perso-
o personale delle professioni sanitarie in- il periodo nale degli enti pubblici di ricerca, i termini
fermieristiche e ostetriche ospedaliere di pagamento dei trattamenti di fine servi-
con lavoro organizzato in turni di fruizione zio/rapporto decorrono dal compimento
p addetti allassistenza di persone in con- dellassegno dellet prevista per laccesso alla pensio-
dizioni di non autosufficienza; ne di vecchiaia (66 anni e sette mesi). Da
sar possibile
a insegnanti della scuola dellinfanzia ed tale et decorrono i normali termini di di-
educatori degli asili nido; riprendere lazione pari al momento a 12 mesi. Per-
s facchini, addetti allo spostamento mer- a lavorare tanto la prestazione sar riscossa non pri-
ci e assimilati; ma dei 67 anni e sette mesi.
d personale non qualificato addetto ai
con reddito
servizi di pulizia; limitato Risorse e monitoraggio
f operatori ecologici e altri raccoglitori e Entro 60 giorni dallentrata in vigore della
separatori di rifiuti. legge 232/2016 (quindi entro il 2 marzo)
dovr essere emanato un Dpcm in cui do-
Vincoli ed esclusioni vranno essere determinate le modalit di
La concessione dellindennit subordi- attuazione delle disposizioni sullApe so-
nata alla cessazione dellattivit lavorati- ciale che attribuito a domanda sar ri-
va e non spetta a chi gi titolare di un trat- conosciuto nel limite di un plafond pari a
tamento pensionistico diretto. Leroga- 300 milioni di euro per il 2017.
zione avviene per 12 mensilit allanno ed Qualora dal monitoraggio delle doman-
pari allimporto della rata mensile della de presentate e accolte dovessero emer-
pensione calcolata al momento dellac- gere degli scostamenti, anche in via pro-
cesso alla prestazione. Il valore massimo spettica, la decorrenza dellindennit sar
mensile non rivalutabile non pu supe- differita, con criteri di priorit in ragione
rare i 1.500 euro. della maturazione dei requisiti previsti
Lassegno tassato ai fini Irpef al pari del dal Dpcm, nonch in base alla data di pre-
reddito da lavoro dipendente ed incom- sentazione della domanda.
patibile con i trattamenti di sostegno al A differenza dellApe volontario, le
reddito connessi allo stato di disoccupa- banche e le assicurazioni non saranno
zione involontaria, con lassegno di disoc- coinvolte nel procedimento di conces-
cupazione (Asdi) nonch con lindenniz- sione dellindennit. Il decreto attuati-
zo per la cessazione dellattivit commer- vo dovr stabilire le procedure per lac-
ciale. LApe sociale viene meno in caso di certamento delle condizioni per lac-
raggiungimento dei requisiti previsti per cesso al beneficio e la relativa docu-
il pensionamento anticipato (41 anni e die- mentazione da presentare a tali fini, le
ci mesi per le donne, 42 anni e dieci mesi modalit attuative del monitoraggio, le
per gli uomini). invece compatibile con comunicazioni che lente previdenziale
la percezione di redditi da lavoro dipen- dovr fornire allinteressato in esito alla
dente o parasubordinato nel limite di presentazione della domanda, nonch
8mila euro annui e di redditi da lavoro au- allindividuazione dei criteri di priorit
tonomo nel limite di 4.800 euro annui. non definiti dalla legge.
Tuttavia, si dovranno attendere i decre- Secondo le stime del governo, la platea
ti attuativi per meglio comprendere come di lavoratori interessati allApe sociale
si potr coniugare la concessione dellin- dovrebbe essere di circa 35mila unit nel
dennit previa cessazione dellattivit 2017 e 20mila unit nel 2018.
lavorativa con la ripresa di una ulteriore RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 24 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

La pensione di vecchiaia e lApe

La partecipazione dellazienda
annulla il costo dellApe
di Antonello Orlando

L
Ape aziendale pu essere LApe volontario prevede lesenzione
definito come una varian- Il datore fiscale delle quote mensili dellanticipo
te dellApe volontario che di lavoro (sar la pensione a essere soggetta a tas-
consente di ridurre la pe- sazione ordinaria a norma dellarticolo
nalizzazione a carico del
pu versare 49 del decreto del presidente della Re-
lavoratore beneficiario dellanticipo. contributi pubblica 917/1986, il testo unico delle
Il meccanismo di fondo, infatti, lo per far imposte sui redditi) e un credito dim-
stesso in entrambi i casi. I requisiti posta annuale, corrisposto direttamen-
consistono in unet anagrafica di al- crescere te dallInps dallerogazione delleffetti-
meno 63 anni, 20 anni di contributi e il montante va pensione, pari alla met degli inte-
una distanza massima dalla pensione su cui ressi sul prestito e del costo della poliz-
di vecchiaia non superiore a tre anni e za contro il rischio di premorienza.
sette mesi. si calcoler
Il finanziamento, attivabile fino alla la pensione I contributi aggiuntivi
fine del 2018, che alimenta gli assegni Il peso della rata di restituzione del pre-
percepiti durante il periodo di antici- stito pu per essere compensato, in
po rispetto alla pensione, sar poi re- tutto o in parte. Infatti, lApe aziendale
cuperato con un piano di ammorta- si presenta quale variante dellApe vo-
mento della durata massima di 20 anni lontario e prevede come ulteriore pas-
che si attiver al momento della decor- saggio un accordo individuale fra lavo-
renza della pensione di vecchiaia (a ratore e datore di lavoro, senza alcun
patto che non ne abbatta limporto sot- coinvolgimento sindacale.
to la soglia di 1,4 volte il trattamento In forza di tale accordo, il datore di
minimo, nella cui eventualit lApe lavoro verser una cifra liberamente
non sar accordato). determinata fra le parti che dovr per
Le rate trattenute sulla pensione essere pari almeno allequivalente del-
comprenderanno anche i costi finan- la contribuzione volontaria (nel 2016
ziari, nonch quelli collegati allassicu- fissata al 32,87% della retribuzione im-
razione obbligatoria a rischio premo- ponibile delle ultime 52 settimane) cal-
rienza richiesta dalla norma. colata per tutta la durata dellanticipo,

LE NUOVE PENSIONI 25 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

dunque a copertura di un periodo da un le, secondo quanto disegnato dalle


minimo di sei mesi a un massimo di tre LA PROCEDURA parti sociali con il Governo nellaccor-
anni e sette mesi. La chance do sottoscritto alla fine di settembre
Per stimare il costo minimo azienda- per lesodo 2016, il datore di lavoro e il dipendente
le, quindi, ipotizziamo il caso di un di- potranno arrivare a un punto di com-
pendente con ultima retribuzione im- vale solo pensazione che permetta di aumentare
ponibile di 40mila euro annui che acce- nel settore la pensione lorda al punto da ammor-
de allApe aziendale a due anni dalla tizzare completamente la rata mensile
privato
pensione di vecchiaia: in questo caso il del prestito. Il vantaggio per il lavora-
datore di lavoro verser un contributo Per la dote tore sar oltretutto permanente poi-
minimo pari a poco pi di 26mila euro. sufficiente ch aumenta limporto della pensione
Tale dote di contribuzione figurativa in maniera definitiva.
dovr essere corrisposta allInps in
un accordo
ununica soluzione entro la scadenza stipulato Nuova gestione degli esodi
contributiva del mese di decorrenza tra le parti Il datore di lavoro, finora impossibili-
dellApe (dunque entro la fine del mese tato a versare la contribuzione volon-
successivo al primo anticipo). Nel caso taria del lavoratore (autorizzabile dal-
in cui il datore di lavoro non rispetti ta- listituto di previdenza solo dietro ri-
le scadenza sar applicata la sanzione chiesta del dipendente), dovrebbe po-
prevista per omissione contributiva ter dedurre questa spesa dal proprio
(5,55% allanno). reddito dimpresa ai fini Ires, secondo
Lopzione dellApe aziendale ac- quanto normalmente previsto dallar-
cessibile ai soli datori di lavoro privati ticolo 95 del testo unico delle imposte
che potranno versare direttamente la sui redditi.
provvista contributiva o anche, per Ladesione allApe aziendale deter-
espressa previsione della norma, uti- miner la possibilit di sfruttare un
lizzare il tramite degli enti di solidarie- mezzo di gestione dellesodo dei dipen-
t, dei fondi di solidariet bilaterali denti libero da qualunque requisito di-
(inclusi quelli dei settori dellartigia- mensionale e da qualunque negoziazio-
nato e della somministrazione di lavo- ne sindacale.
ro), che in questo modo amplieranno Leffetto della dote contributiva of-
lelenco di prestazioni erogabili indi- ferta dal datore di lavoro sar di fornire
viduate nel settembre 2015 dal decreto un ammortizzatore concordato che non
legislativo 148. richieda il diretto intervento dello Sta-
to, previsto solo per quei dipendenti de-
La pensione cresce stinatari dellApe sociale.
Laumento del montante contributivo Rispetto alle tradizionali forme di
sotto forma di dote accrescer il reddito politiche passive per il lavoro, l antici-
della futura pensione di vecchiaia in po pensionistico aziendale conferma il
una misura minima garantita, uguale al- trend di responsabilizzazione econo-
la contribuzione persa a fronte dellipo- mica dei datori di lavoro che intendono
tizzabile esodo (manca ancora la previ- ridurre il proprio organico, ma - allo
sione esatta delle modalit della risolu- stesso tempo - rimodula e alleggerisce i
zione del rapporto di lavoro, da chiarire costi eccessivi generati da strumenti
nella cornice del decreto del presidente come il pensionamento anticipato
del Consiglio dei ministri da emanare (isopensione) introdotto dalla legge
entro il 2 marzo). di riforma del mercato del lavoro, la nu-
Visto che non determinata una mi- mero 92/2012.
sura massima del contributo azienda- RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 26 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

La pensione di vecchiaia e lApe

Fino a quattro anni di scivolo


con pensione pagata dallazienda
di Antonello Orlando

D
opo la riforma del sistema esodo si radica in due tipologie alternative
pensionistico di fine 2011, il Il datore di accordo sindacale: uno basato sulle suc-
mercato del lavoro italiano di lavoro cessive adesioni volontarie dei dipenden-
si trovato a dovere gestire ti, laltro nelle pi consuete forme del li-
due urgenze. Da un lato,
si impegna cenziamento collettivo (anche di dirigen-
quella immediata dei lavoratori che ave- a versare, ti) della legge 223/1991, attivabile anche
vano gi aderito a forme di esodo basate su al massimo senza il consenso del dipendente in pre-
vecchi requisiti pensionistici; dallaltro, la senza di un requisito fondamentale. Infat-
difficolt da parte delle aziende di utiliz- per 4 anni, ti, i lavoratori che possono essere inclusi
zare gli strumenti tradizionali di politiche un assegno nellesodo devono maturare i requisiti
passive del lavoro in parallelo a un ridi- pari pensionistici (per la pensione di vecchiaia
mensionamento di fondi. o anticipata) entro quattro anni dalla ces-
A seguito della riforma del mercato del alla pensione sazione del rapporto di lavoro.
lavoro del 2012 la durata massima della in- maturata
dennit di mobilit, per i lavoratori over La procedura e i costi
50 anni del mezzogiorno, passata da 48 a In seguito alla trasmissione dellaccordo e
18 mesi massimi di durata, con un parziale dei nominativi dei lavoratori esodabili,
aggiustamento fino ai 24 mesi grazie al- lInps provvede alla validazione e alla ve-
larrivo della Naspi dal 2015. La stessa ri- rifica dei singoli profili pensionistici e,
forma ha tentato di rilanciare una nuova successivamente, quantifica il costo del-
idea di welfare, non pi finanziato a fon- loperazione. Infatti lazienda, una volta
do perduto dalle casse pubbliche, ma ali- cessato il rapporto di lavoro e per non pi
mentato, quasi nella totalit, dai datori di di 48 mesi, garantir agli ex dipendenti
lavoro. non solo la contribuzione figurativa cal-
colata sulla media delle ultime quattro re-
Lisopensione tribuzioni annue, ma li doter anche di una
In questo quadro, allarticolo 4 della legge prestazione (detta isopensione) pari al
92/2012 prevista una particolare forma di trattamento pensionistico maturato fino a
esodo riservata ai datori di lavoro privati quel momento, ed erogata materialmente
con pi di 15 dipendenti. Tale procedura di dallistituto di previdenza. Il datore di la-

LE NUOVE PENSIONI 27 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

voro verser gli importi mensilmente al- I vantaggi


listituto, sottoscrivendo una polizza fi- IL PUNTO Lisopensione senza costi per il dipen-
deiussoria pari al valore della provvista Lobiettivo dente, copre fino a quattro anni di di-
(al massimo quadriennale) maggiorato gestire stanza sia dalla pensione di vecchiaia
del 15 per cento. Limporto della fideius- sia dallanticipata ed ormai struttura-
sione sar integralmente aggredito dal- gli esuberi le nel nostro ordinamento. LApe in-
lInps nel caso di mancato pagamento del- in imprese vece una misura sperimentale attivabi-
la provvista da parte del datore di lavoro le per il momento fino al 2018 incluso e
oltre i 15
per oltre 180 giorni. ha un raggio d'azione di poco pi ridot-
addetti to (tre anni e sette mesi) in riferimento
I benefici per i dipendenti con accordi alla maturazione dei requisiti della sola
I dipendenti in regime di isopensione, ces- pensione di vecchiaia.
sati dal rapporto di lavoro, percepiranno
individuali Lincremento contributivo dellApe
un assegno mensile e vedranno accresce- o procedure aziendale, insieme al credito dimposta
re la propria posizione contributiva; po- collettive previsto sulle spese finanziarie e assicura-
tranno poi intraprendere contestualmen- tive, potr per abbattere notevolmente
te nuove attivit lavorative, sia subordina- lonere altrimenti tutto a carico del dipen-
te sia autonome. dente, secondo un modello di welfare
Finora questo strumento stato utiliz- compartecipativo che sembra destinato a
zato soprattutto da grandi realt, per una una platea diversa, di et pi avanzata e
ragione comprensibile: il notevole esbor- forse anche pi numerosa rispetto alla
so complessivo (isopensione, contributi e prestazione di esodo disegnata dalla rifor-
fideiussione, oltre ai costi amministrativi ma Fornero.
di gestione della procedura). RIPRODUZIONE RISERVATA

La nuova alternativa
Forse nel tentativo di trovare una solu- Il confronto
zione pi agile e di costi contenuti, ha tro-
vato posto nella legge di bilancio del 2017, Prepensionamento
Ape Aziendale
lanticipo pensionistico (Ape) aziendale, legge Fornero
le cui caratteristiche sono descritte alle Dimensioni datore Requisito non
Oltre 15 dipendenti
di lavoro richiesto
pagine 25 e 26.
Accordo fra
Il confronto fra i due istituti rivela che Mediante accordo
Attivazione dipendente e
lApe aziendale una forma pi snella di sindacale
datore di lavoro
gestione dellesodo, basata su un sem- Massimo anticipo
plice patto fra le parti, senza necessit di rispetto al 48 mesi 43 mesi
accordo sindacale (al contrario delliso- pensionamento
pensione). Pensionamento Pensione di vecchiaia o Pensione di
Inoltre, se il prepensionamento si ri- anticipabile anticipata vecchiaia
vela complesso da gestire, nonch lega- Contribuzione
to a un onere prefissato, lApe aziendale Costi sostenuti dal Isopensione + figurativa pari
datore di lavoro nel contribuzione figurativa almeno alla
risulta modellabile: ha solo una soglia periodo di anticipo + costi fideiussori contribuzione
minima, pari al 32,87% (al 2016) dellim- volontaria
ponibile contributivo delle ultime 52 Modulabilit della
settimane di lavoro per ogni anno di an- forma e dei costi di No S
ticipo e permette al datore di lavoro di gestione dellesodo
aumentare il montante contributivo e la Annuale o mensile fino
Periodicit
relativa pensione nella misura concor- alla decorrenza della In unica soluzione
dellintervento
data con il dipendente. pensione

LE NUOVE PENSIONI 28 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

La pensione di vecchiaia e lApe

Il part time agevolato


senza tagli sullassegno futuro
di Antonello Orlando

L
a legge di stabilit del 2016 (al comma nanza pubblica: il dipendente in part time age-
284 dellarticolo unico articolo) ha in- Ai dipendenti volato ricever laccredito figurativo della
trodotto una particolare forma di la- del settore contribuzione relativa alle ore non lavorate.
voro a tempo parziale, che riprende Questo beneficio salvaguarder la quota con-
acune caratteristiche della staffetta
privato tributiva del futuro assegno pensionistico, cos
generazionale collegata al contratto di solida- quota come nei contratti di solidariet espansiva sono
riet espansivo. I dipendenti di datori di lavoro di stipendio tutelate le quote retributive della pensione di chi
privati (inclusi gli enti pubblici economici) pos- ha aderito a questa opzione. Infatti, per effetto
sono trasformare il proprio rapporto da full ti- esentasse dellapplicazionedellarticolo41,comma6delte-
me in part time riducendo lorario di lavoro dal e accredito sto di riordino degli ammortizzatori sociali (Dlgs
40 al 60% con nuovi benefici economici e con- figurativo 148/2015) la futura pensione, limitatamente alla
tributivi a condizione che abbiano 20 anni di sua parte retributiva, sar oggetto di un doppio
contributi e accedano alla pensione di vecchiaia per le ore calcolo che neutralizzer i periodi di part-time
entro fine 2018. non lavorate agevolato se meno favorevoli per lassicurato.
I benefici consistono anzitutto in una som- Questa soluzione si pu applicare in aziende
ma mensile, erogata dal datore di lavoro insie- di qualunque dimensione e non necessita di al-
me con la normale retribuzione corrisponden- cun accordo sindacale. Rispetto alla staffetta
te alle ore lavorate, completamente esente dal generazionale della solidariet espansiva, il
punto di vista fiscale e contributivo. Questa part time agevolato sembra riproporre la stessa
integrazione sar pari alla contribuzione ai soluzione di riduzione del carico lavorativo per
fini pensionistici risparmiata dal datore di la- quei dipendenti che attendono i requisiti della
voro per effetto della riduzione oraria (pari a pensione di vecchiaia (fino a 66 anni e 7 mesi di
circa il 23,81% della retribuzione delle ore non et), senza per costringerre il datore di lavoro a
pi lavorate); questo elemento retributivo preventivare nuove assunzioni. Le poche centi-
esente da imposizione funge da ammortizza- naia di adesioni registrate finora si spiegano, da
tore auto-finanziato dal datore di lavoro con- un lato, per il fatto che lo strumento utilizzabi-
tro labbassamento del netto causato dal part le solo per arrivare alla pensione di vecchiaia e,
time. Il secondo beneficio, di natura pensioni- dallaltro, perch la procedura per attivarlo
stica, invece alimentato (nei limiti delle risor- (pur priva di fasi sindacali) risulta macchinosa.
se accantonate a tale scopo fino al 2018) dalla fi- RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 29 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

La pensione di vecchiaia e lApe

Con la solidariet possibile


andare prima in pensione
di Antonello Orlando

N
el tentativo di difendere il tasso stazione part time con una riduzione dovr
di occupazione, il decreto leg- Consentito riguardare almeno il 50% delloriginario ora-
ge 726 del 1984 aveva introdot- un part time rio di lavoro; loperazione dovr determina-
to, insieme con il pi fortunato re aumenti occupazionali. Pensione e redditi
contratto di solidariet difen-
abbinato da lavoro saranno cumulabili con un limite:
sivo, uno strumento gemello che si sarebbe con lassegno per chi aderisce al contratto di solidariet
rivelato di minore successo. La cosiddetta di vecchiaia espansiva, solo nei 24 mesi di anticipo pen-
solidariet espansiva abbina alla riduzione sionistico, la somma della pensione e della
dellorario di lavoro di alcuni lassunzione in- conseguibile retribuzione non potr superare la retribu-
centivata di dipendenti. con un zione corrispondente al pieno orario lavora-
Il Dlgs 148/2015, allarticolo 41, ripropone il anticipo tivo. Alla decorrenza della pensione di vec-
contratto di solidariet espansiva, preve- chiaia il divieto di cumulo sar definitiva-
dendo un accordo collettivo aziendale e ri- fino a due mente sciolto, lasciando al pensionato la
servando un cospicuo incentivo per i datori anni possibilit di intraprendere attivit lavorati-
di lavoro che, riducendo in modo stabile ve senza vedersi ridurre lassegno pensioni-
lorario di lavoro di alcuni dipendenti, man- stico maturato.
tengano il livello occupazionale assumendo Limitatamente al periodo di staffetta ge-
altrettanti lavoratori nel rispetto dellequili- nerazionale, lInps liquider la pensione di
brio fra lavoro femminile e maschile. vecchiaia secondo un doppio calcolo. Infatti,
Ricalcando una norma ormai datata (legge al momento della erogazione della pensione
662/1996, commi 185 e seguenti dellarticolo chi avr aderito al contratto espansivo con
1), il contratto di solidariet espansiva offre anticipo pensionistico non verr danneggia-
una cosiddetta staffetta generazionale: i la- to nelle quote di pensione calcolate con me-
voratori che vi aderiranno entro un anno dal- todo retributivo: gli anni di riduzione oraria
la stipula del contratto di solidariet potran- (causata dal contratto di solidariet) saran-
no, infatti, acquisire anticipatamente il trat- no automaticamente neutralizzati se abbas-
tamento pensionistico a condizione che ab- seranno la media delle retribuzioni utilizzata
biano gi 20 anni di contributi e siano distanti per determinare le quote retributive (A e B)
non pi di 24 mesi dal pensionamento di vec- della pensione.
chiaia. La pensione subordinata a una pre- RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 30 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

La rendita integrativa temporanea

La Rita anticipa il ritiro


senza prestito da restituire
di Claudio Pinna

P
er laccesso al pensionamento an- maturino il diritto alla pensione di vecchiaia
ticipato, la Rita (la rendita inte- I requisiti entro tre anni e sette mesi). Il possesso dei re-
grativa temporanea anticipata sono gli stessi quisiti, in modo simile a quanto stabilito per
erogata dai fondi pensione azien- lApe, dovr risultare certificato diretta-
dali o contrattuali) appare la solu-
dellApe mente dallInps.
zione forse pi vantaggiosa per un lavorato- volontario La prestazione risulter pari allerogazio-
re. Infatti, con il pensionamento anticipato I contributi ne frazionata del montante accumulato ri-
tramite Rita non c necessit di richiedere il chiesto che potr essere riscosso dal lavora-
prestito come avviene con lApe (lanticipo versati tore in tutto o in parte a seconda delle deci-
finanziario a garanzia pensionistica), di atti- al secondo sioni prese. La tassazione della Rita seguir
vare la copertura in caso di premorienza. In- pilastro nella sostanza la normale imposizione fisca-
fine, non c riduzione della prestazione fi- le, peraltro vantaggiosa, stabilita per tutte le
nale maturata nellambito dellInps. coprono prestazioni erogate dai fondi pensione al
lanticipo pensionamento e correlata alla lunghezza
I requisiti del periodo di iscrizione, con un massimo
Le nuove disposizioni stabiliscono infatti del 15% sino a 15 anni di adesione, successiva-
che in forma sperimentale, cos come previ- mente ridotta di uno 0,3% allanno, fino a un
sto per lApe, dal 1 maggio 2017 al 31 dicem- minimo del 9% dal trentacinquesimo anno
bre 2018, i lavoratori possano ricevere dal di iscrizione in poi.
fondo pensione di appartenenza, esclusi Alla Rita potranno accedere anche i dipen-
quelli del tipo a prestazione definita, leroga- denti pubblici che per riceveranno le in-
zione di una rendita temporanea decorrente dennit di fine rapporto previste (Tfr e Tfs)
dal momento dellaccettazione della richie- non alla cessazione dal servizio ma nel mo-
sta fino al raggiungimento dei requisiti per mento in cui ne avrebbero maturato il diritto
laccesso alle prestazioni dellInps. La Rita alla corresponsione sulla base dellattuale
pu essere erogata nei confronti dei lavora- normativa.
tori che abbiano maturato gli stessi requisiti
richiesti per lApe (e cio tutti coloro che ab- Il calcolo di convenienza
biano almeno 63 anni di et, almeno 20 anni Quanto devono risparmiare i lavoratori
di anzianit contributiva presso lInps e che per ricevere dal fondo pensione un assegno

LE NUOVE PENSIONI 31 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 1

anticipato adeguato? Ipotizziamo il versa- iscriversi a 58 anni per poter maturare, nel-
mento di un contributo complessivo pari al COSTI-BENEFICI lambito della forma pensionistica comple-
10% della retribuzione annua percepita. Un Per avere mentare un montante contributivo che, con-
importo che pu risultare ragionevole con- un anno vertito in rendita, determini una Rita pari al-
siderando un 7% circa corrispondente al- la retribuzione annua netta percepita nel
laccantonamento annuo del trattamento di rendita corso dellanno immediatamente preceden-
di fine rapporto e il restante proveniente uguale te il pensionamento. Il medesimo lavoratore
dai contributi versati dallazienda e dal di- avrebbe invece dovuto iscriversi a 49 anni
alla paga
pendente stesso. Ipotizziamo un lavorato- per poter anticipare il pensionamento di due
re che possa pensionarsi allet di 67 anni e servono anni. E a 42 anni per poter anticipare il pen-
7 mesi cos come attualmente stabilito per 6-8 anni sionamento di tre.
il trattamento di vecchiaia. Ipotizziamo an- Le stesse proiezioni ripetute per un lavo-
che che il lavoratore percepisca nellulti-
di iscrizione ratore con caratteristiche simili ma che nel-
mo anno di servizio una retribuzione an- a un fondo lultimo anno di servizio ha percepito una re-
nua lorda di 30mila euro, dopo un incre- tribuzione annua lorda pari a 75mila euro
mento retributivo annuo pari alluno per evidenziano risultati simili. I periodi di iscri-
cento in termini reali. zione al fondo pensione necessari si riduco-
no per la maggiore tassazione marginale
Il rapporto contributi/prestazioni prevista al crescere dei redditi (che vicever-
Nelle proiezioni effettuate stato stimato sa risulta essere fissa per i fondi pensione).
lanno in cui il lavoratore avrebbe dovuto In tutti i casi, i periodi di iscrizione neces-
iscriversi a un fondo pensione per poter anti- sari per finanziare le relative prestazioni non
cipare il pensionamento di uno, due o tre an- risultano essere trascurabili. Anche perch
ni ricevendo dalla forma pensionistica com- lobiettivo del fondo pensione non dovrebbe
plementare una Rita pari alla retribuzione essere esclusivamente quello di anticipare il
annua netta percepita nellultimo anno di pensionamento, bens anche quello di inte-
servizio. I risultati sono contenuti nella ta- grare le prestazioni erogate dallInps. Solo
bella pubblicata sotto. In sintesi bastano otto attraverso uniscrizione al fondo pensione
anni di iscrizione al fondo pensione per fi- coincidente con tutta la vita lavorativa sar
nanziarsi un anno di anticipo pensionistico. possibile finanziare il tutto.
In sostanza il lavoratore avrebbe dovuto RIPRODUZIONE RISERVATA

Il contributo della Rita


Quando iscriversi ad un fondo pensione per anticipare il pensionamento con una Rita pari all'ultima retribuzione netta
percepita. Ipotesi: pensionamento di vecchiaia: 66 anni e 7 mesi; contribuzione al 10% della retribuzione annua lorda
percepita (7% di Tfr pi ulteriore contributo); tasso annuo di incremento retributivo all1% in termini reali;
tasso annuo di rendimento del fondo pensione al 2% in termini reali
Ultima retribuzione Anni di anticipo Et di iscrizione Anni di contribuzione Montante maturato alla Rita annua
annua lorda () con la Rita al fondo pensione al fondo pensione cessazione dal servizio () netta ()
1 58 8 24.456 21.012
30.000 2 49 16 49.602 21.588
3 42 22 68.761 20.434
1 60 6 45.582 39.062
75.000 2 52 13 99.850 43.167
3 45 19 147.122 43.215
Fonte: Elaborazioni Aon Hewitt Retirement & Investment Consulting

LE NUOVE PENSIONI 32 Il Sole 24 Ore


LE NUOVE PENSIONI

2
Le pensioni
anticipate
CAPITOLO 2

Le pensioni anticipate

Senza pi penalit lanticipata


con 41/42 anni e 10 mesi
di Fabio Venanzi

L
a riforma Monti-Fornero (legge correre dal 2018 - che avrebbe trovato applica-
201/2011)ha introdotto requisiti pi Cancellato zione nel caso in cui il pensionamento antici-
severi per laccesso alla pensione in il taglio pato avvenisse con et inferiori a 62 anni. Le
via anticipata rispetto alla vecchia- penalit erano pari all1% per ogni anno di anti-
ia. In pratica, la pensione di anziani-
dellassegno cipo rispetto ai 62, elevate al 2% per ogni ulte-
t che si conseguiva fino al 31 dicembre 2011 per chi riore anno di anticipo rispetto ai 60 anni. In re-
con quota 96 in presenza di almeno 60 anni di raggiunge alt gi la legge di stabilit per il 2016 aveva so-
et e 35 anni di contributi, oltre ai resti utili a speso tali penalit fino al 31 dicembre 2017. Og-
perfezionare la quota, fu scardinata nottetem- il requisito gi si pu affermare che le penalit non
po dal sistema pensionistico introducendo la contributivo troveranno pi applicazione.
pensione anticipata con elevate anzianit prima I requisiti contributivi devono essere inte-
contributive. ramente posseduti. Nel caso della gestione
Per il 2016-2018 i requisiti sono 41 anni e dieci di compiere privata dellInps occorre vantare almeno 2.175
mesi per le lavoratrici e 42 anni e dieci mesi per 62 anni settimane per le lavoratrici (2.227 per gli uomi-
i lavoratori indipendentemente dal settore di ni). Nel caso delle gestioni esclusive come la
attivit (pubblico o privato). Al raggiungi- gestione dipendenti pubblici il requisito de-
mento di tali contribuzioni comunque legata ve essere interamente posseduto senza poter
unulteriore condizione: i lavoratori eccet- operare alcuna sorta di arrotondamento,
tuati gli iscritti ai fondi esclusivi (ex Inpdap, ex quindi ad esempio per le donne - 41 anni, nove
Ipost, ex Fs) dellassicurazione generale ob- mesi e 29 giorni non soddisfano i 41 anni e dieci
bligatoria devono poter vantare almeno 35 mesi di contributi richiesti.
anni di contribuzione senza considerare quel-
la figurativa derivante da periodi di disoccu- Accesso con il cumulo contributivo
pazione e malattia. In caso contrario, occorre- Dal 1 gennaio 2017 possibile accedere alla
r proseguire lattivit lavorativa al fine di per- pensione anticipata anche facendo ricorso al
fezionare tali ulteriori requisiti. nuovo cumulo contributivo, fermo restando
che per i pubblici dipendenti i termini di pa-
Dal 2018 eliminate le penalit gamento del trattamento di fine servizio/rap-
La legge 232/2016 (legge di bilancio per il 2017) porto decorrono dalla data in cui risultano
ha definitivamente superato le penalit a de- soddisfatti i requisiti anagrafici per la pensio-

LE NUOVE PENSIONI 34 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 2

ne di vecchiaia e non conta la data di risoluzio- quali erano applicabili tali deroghe rilevava
ne del rapporto di lavoro. In altri termini, la LECCEZIONE esclusivamente la natura giuridica privata del
prestazione previdenziale (buonuscita) potr La pensione rapporto di lavoro. Successivamente aveva
essere pagata anche a distanza di molti anni ri- di anzianit avuto modo di precisare che tali disposizioni
spetto alla data di accesso al pensionamento. non trovavano applicazione nei confronti de-
Oggi la pensione di anzianit con quota 96 con quota 96 gli iscritti alle casse gestite dalla gestione di-
stata superata per la generalit dei lavoratori, continua pendenti pubblici. Da tale interpretazione ri-
ma continua ad essere applicata nei confronti manevano esclusi anche coloro che alla data
a essere
di determinate categorie di prestatori: ad del 28 dicembre 2011 avevano perso il posto di
esempio, gli autisti di mezzi con almeno nove applicata lavoro, non risultando di fatto occupati.
posti compreso il conducente; coloro che per lavori A distanza di quattro anni, con la circolare
svolgono lavori in turni notturni e altre cate- 196/2016, lInps ha avuto modo di rivedere la
gorie di lavoratori addetti ad attivit partico-
considerati posizione, prevedendo che la deroga possa es-
larmente faticose e pesanti. usuranti sere applicata anche nei confronti di coloro
che al 28 dicembre 2011 non fossero lavoratori
Classe 1952 dipendenti del settore privato, purch fossero
Inoltre, esclusivamente per i lavoratori del comunque in possesso al 31 dicembre 2012 del
settore privato, la riforma del 2011 aveva pre- requisito anagrafico e dellanzianit contribu-
visto una deroga al fine di mitigare gli effetti tiva richiesta dalla norma maturata in qualit
particolarmente negativi nei confronti di di dipendenti del settore privato.
quei lavoratori che avrebbero perfezionato i
requisiti per la pensione di anzianit nel cor- Calcolo con il misto fino al 2020
so del 2012. Pertanto i lavoratori che entro il Il prolungamento dellattivit lavorativa,
31 dicembre 2012 potevano vantare 60 anni per effetto delle elevate contribuzioni ri-
di et, 35 anni di contributi e quota 96, posso- chieste, comporta una ulteriore estensione
no conseguire ancora oggi la pensione an- di trattamenti pensionistici retributivi (con
ticipata al compimento di una et anagrafica almeno 18 anni di contributi al 31 dicembre
non inferiore a 64 anni. Tale requisito risen- 1995) a cui si sommano le quote contributive
te degli adeguamenti legati alla speranza di dal 1 gennaio 2012.
vita, pertanto nel 2016 e nel 2017 sono richie- In continuit di iscrizione, fino a tutto il
sti 64 anni e sette mesi. 2020 (con un effetto seppur ridotto negli an-
Per le lavoratrici, invece, stato previsto ni successivi) i trattamenti pensionistici
laccesso alla pensione di vecchiaia sempre continueranno ad essere calcolati con il co-
con 64 anni oltre la speranza di vita a condi- siddetto sistema misto 2012 (ex retributivo).
zione che entro il 2012 perfezionassero 20 anni Il doppio calcolo previsto dalla legge di sta-
di contribuzione con una et anagrafica non bilit 2015 stato inoltre interpretato dal-
inferiore a 60 anni. Pertanto entro il 31 luglio lInps e dal ministero del Lavoro in favore
2017 tale deroga andr a spirare poich tutti co- dei pensionati. In altri termini, la somma
loro che soddisfavano i requisiti, raggiunge- della quota contributiva (dal 2012) a una
ranno i 64 anni e sette mesi di et. pensione retributiva (calcolata con riferi-
Tuttavia la posizione dellInps, fin dal prin- mento alle anzianit e aliquote contributive
cipio, era stata quella di ritenere che le dero- maturate al 31 dicembre 2011) comporta una
ghe operassero a condizione che gli interessa- prestazione particolarmente generosa ri-
ti alla data di entrata in vigore della legge di spetto a quella che sarebbe stata calcolata
conversione del Dl 201/2011 (28 dicembre 2011) con le regole effettivamente vigenti al 31 di-
fossero lavoratori dipendenti del settore pri- cembre 2011, dove le anzianit contributive
vato, a prescindere dalla gestione a carico del- eccedenti i 40 anni non producevano alcun
la quale era liquidato il trattamento pensioni- incremento dei trattamenti pensionistici.
stico. Ai fini dellidentificazione dei soggetti ai RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 35 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 2

I requisiti per la pensione anticipata


Anni di contributi necessari per accedere alla pensione anticipata, indipendentemente dall'et. I requisiti sono quelli riferiti
al decreto legge 201/2011 e sono soggetti all'adeguamento periodico sulla base della variazione della speranza di vita. Il
prossimo adeguamento scatter nel 2019 e sar deciso entro il 2017.
Il valore potrebbe essere differente rispetto ai +4 mesi previsti nel 2011 e riportati in questa tabella
Anno Uomini Donne Anno Uomini Donne

2016 42 anni e 10 mesi 41 anni e 10 mesi 2033 44 anni e 8 mesi 43 anni e 8 mesi

2017 42 anni e 10 mesi 41 anni e 10 mesi 2034 44 anni e 8 mesi 43 anni e 8 mesi

2018 42 anni e 10 mesi 41 anni e 10 mesi 2035 44 anni e 10 mesi 43 anni e 10 mesi

2036 44 anni e 10 mesi 43 anni e 10 mesi


2019 43 anni e 2 mesi 42 anni e 2 mesi

2037 45 anni 44 anni


2020 43 anni e 2 mesi 42 anni e 2 mesi

2038 45 anni 44 anni


2021 43 anni e 5 mesi 42 anni e 5 mesi

2039 45 anni e 2 mesi 44 anni e 2 mesi


2022 43 anni e 5 mesi 42 anni e 5 mesi
2040 45 anni e 2 mesi 44 anni e 2 mesi
2023 43 anni e 8 mesi 42 anni e 8 mesi
2041 45 anni e 4 mesi 44 anni e 4 mesi
2024 43 anni e 8 mesi 42 anni e 8 mesi
2042 45 anni e 4 mesi 44 anni e 4 mesi
2025 43 anni e 11 mesi 42 anni e 11 mesi
2043 45 anni e 6 mesi 44 anni e 6 mesi
2026 43 anni e 11 mesi 42 anni e 11 mesi
2044 45 anni e 6 mesi 44 anni e 6 mesi

2027 44 anni e 2 mesi 43 anni e 2 mesi


2045 45 anni e 8 mesi 44 anni e 8 mesi

2028 44 anni e 2 mesi 43 anni e 2 mesi


2046 45 anni e 8 mesi 44 anni e 8 mesi

2029 44 anni e 4 mesi 43 anni e 4 mesi


2047 45 anni e 10 mesi 44 anni e 10 mesi

2030 44 anni e 4 mesi 43 anni e 4 mesi 2048 45 anni e 10 mesi 44 anni e 10 mesi

2031 44 anni e 6 mesi 43 anni e 6 mesi 2049 46 anni 45 anni

2032 44 anni e 6 mesi 43 anni e 6 mesi 2050 46 anni 45 anni

LE NUOVE PENSIONI 36 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 2

Le pensioni anticipate

Lanticipata contributiva
richiede un assegno consono
di Fabio Venanzi

L
a riforma pensionistica del 2011 ha in- laccesso alla rendita con almeno tre anni e
trodotto la pensione anticipata con- Trattamento unadeguamento alla speranza di vita in meno.
tributiva riservata a coloro che pos- di almeno Tuttavia il lavoratore deve accettare una
sono vantare contributi solo dal pensione integralmente contributiva. Infatti,
1996. Per il triennio 2016-2018 sono
1.254,60 euro una eventuale valorizzazione di un periodo an-
richiesti 63 anni e sette mesi di et (il requisito mensili tecedente il 1996, come ad esempio il riscatto
risente degli adeguamenti alla speranza di vita) altrimenti della laurea, farebbe mutare il sistema di calcolo
e almeno 20 anni di contribuzione effettiva. da contributivo a misto. Ci comporterebbe un
Tuttavia laccesso subordinato al fatto che il occorre assegno pi ricco, ma limpossibilit di accedere
primo importo della pensione non risulti infe- continuare alla pensione anticipata contributiva. Pertanto
riore a 2,8 volte lassegno sociale. Per il 2017 il va- il lavoro fino la scelta che verosimilmente pu riguardare i
lore soglia di 1.254,60 euro. In difetto del requi- nati entro il 1976 e con una carriera di studi rego-
sito minimo di importo, linteressato dovr a conseguire lare (1977 se hanno effettuato lanticipo per lin-
proseguire lattivit lavorativa fino al raggiun- la vecchiaia gresso alle scuole elementari) sempre che non
gimento del valore o fino al perfezionamento abbiano svolto prestazioni lavorative entro il 31
del requisito generale previsto per la pensione dicembre 1995, dovr essere ponderata con at-
di vecchiaia. tenzione. Infatti non necessariamente il riscatto
Ai fini del computo dei 20 anni di contributi ef- dellintero percorso di studi comporta laccesso
fettivi occorre considerare solo la contribuzione alla pensione in via anticipata con requisiti ordi-
obbligatoria, volontaria e da riscatto. Rimane nari (41/42 anni e 10 mesi). In altri termini si pu
esclusa quella accreditata figurativamente a verificare che prescindendo dal riscatto lin-
qualsiasi titolo come quella relativa al servizio teressato debba comunque raggiungere la pen-
militareoaglieventidimaternitobbligatoriave- sione di vecchiaia poich quella anticipata risul-
rificatisi al di fuori del rapporto di lavoro o deri- terebbe comunque successiva allaltra presta-
vante da periodi di disoccupazione. In pratica ta- zione (sia considerando il riscatto, sia senza).
le prestazione consente, al verificarsi delle con- Ci ancora pi evidente e ovvio nei casi in cui
dizioni sopra riportate, di accedere alla pensione una stabilit di impiego o di costanza contributi-
in via anticipata rispetto alla vecchiaia con requi- va abbia avuto inizio dopo i 24 anni di et (venti-
siti ordinari (di norma 66 anni e sette mesi): il re- cinque per le donne).
quisito anagrafico ridotto di tre anni e consente RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 37 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 2

Le pensioni anticipate

Donne, riapre lopzione


per il metodo contributivo
di Aldo Forte

L
e donne nate nellultimo trime- ticipato sulla base del regime sperimenta-
stre del 1958 e del 1957,e rispetti- Facolt le riconosciuta alle donne che hanno ma-
vamente dipendenti o autono- concessa turato 35 anni di anzianit entro il 31 di-
me, possono esercitare la facol- cembre 2015 e al compimento dei 57 anni e
t dellopzione donna.
a quante sette mesi det se dipendenti o 58 anni e
Infatti la legge di bilancio 2017 ha esteso nel 2015 sette mesi det se autonome. Essendo or-
la possibilit di tale pensionamento alle sono rimaste mai arrivati nel 2017, il requisito anagrafi-
donne che, per effetto delladeguamento co per laccesso stato raggiunto.
alla variazione della speranza di vita, non tagliate fuori Invece rimangono le finestre mobili, cio
hanno raggiunto il requisito dellet di 57 per i tre la decorrenza del trattamento pensionistico
anni e tre mesi o 58 anni e tre mesi (se lavo- mesi della legata al trascorrere di un certo numero di
ratrici autonome), entro la fine del 31 di- mesi dal raggiungimento dei requisiti utili
cembre 2015. speranza per laccesso alla pensione: in pratica, le la-
Rimangono invariate le caratteristiche di vita voratrici dipendenti devono attendere 12
principali di questa modalit di pensiona- mesi per riscuotere la pensione dal raggiun-
mento introdotta dalla legge 243/2004, pri- gimento del diritto, mentre le autonome de-
ma tra tutte il calcolo dellassegno con il si- vono attendere 18 mesi.
stema contributivo che meno vantaggioso Una volta maturati i requisiti e raggiun-
di quello misto a cui avrebbero diritto le la- ta la prima decorrenza utile, laccesso al-
voratrici perch hanno iniziato a versare i lopzione pu essere utilizzato quando si
contributi prima del 1996. Nonostante ci, vuole, senza scadenza. Come rilevato dal-
lopzione stata sempre pi utilizzata nel la relazione tecnica alla legge di bilancio,
corso degli anni, con lincremento dei requi- tenuto conto delle scelte effettuate finora
siti per la pensione anticipata e di vecchiaia. dalle pensionande, si ipotizzato che il
Inoltre le lavoratrici sono soggette alle 70% di quelle del settore privato acceder
regole concernenti gli incrementi della alla pensione alla prima decorrenza utile,
speranza di vita per quanto riguarda lac- il 20% dopo un anno e il 10% dopo due anni
cesso alla pensione, che dal 2016 ha com- se dipendenti; con percentuali del 75, del
portato un aumento di quattro mesi. Di 17 e dell8% se autonome.
conseguenza la possibilit di accesso an- RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 38 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 2

Le pensioni anticipate

Assegno con 41 anni di contributi


per chi ha lavorato da giovane
di Pietro Gremigni

A
distanza di alcuni anni stata loro che possono vantare almeno 12 mesi di
reintrodotta, dalla legge di Lattivit contribuzione per periodi di lavoro effetti-
bilancio 2017, una disciplina deve essere vo precedenti il raggiungimento del 19 an-
specifica che riguarda i lavo- no di et. Questa definizione ricalca solo in
ratori precoci, per i quali
iniziata parte quella varata allepoca dalla legge
prevista la possibilit di accedere al pen- prima 449/1997, ma quasi identico il riferimen-
sionamento anticipato in tempi pi rapidi dei 19 anni to ai 12 mesi di contribuzione corrispon-
rispetto ai criteri ordinari. Lanzianit con- denti a lavoro effettivo.
tributiva per la pensione anticipata viene Il beneficio Ci dovrebbe comportare a nostro pa-
infatti ridotta, partendo da una base di 41 a disoccupati rere che questo periodo possa essere co-
anni sia per gli uomini che per le donne. o a chi svolge perto da contributi obbligatori versati, o
La nuova disciplina sar operativa per anche riscattati purch corrispondenti a
dal 1 maggio 2017 per la necessit di com- lavori lavoro effettivo (periodi non coperti per
pletare alcuni passaggi soprattutto per sta- pesanti omissioni contributive o lavorati alleste-
bilire con esattezza le modalit e i criteri di ro ad esempio).
accesso. Va infatti premesso che per arri- Laccesso alla pensione anticipata scat-
vare allobiettivo dei 41 anni di contributi ter dal 1 maggio 2017 al raggiungimento
utili, oltre a maturare il requisito previden- di quota 41 anni, pari a 2.132 contributi setti-
ziale della anzianit contributiva minima, manali, a prescindere dallet anagrafica
occorre: sia per gli uomini che per le donne.
1 possedere i requisiti di lavoratore Pertanto i 41 anni al posto degli attuali
precoce; (fino a tutto il 2018 compreso) 41 anni e die-
1 rientrare in una specifica categoria pro- ci mesi per le donne e 42 anni e dieci mesi
fessionale o essere in particolari condizio- per gli uomini che possono essere raggiun-
ni personali e soggettive; ti con la contribuzione a qualsiasi titolo
1 rientrare nel limite massimo delle risor- versata o accreditata in favore dellassicu-
se stanziate. rato (contributi effettivi, riscatto, figurati-
vi e volontari).
Requisiti contributivi In ogni caso al requisito dei 41 anni si ap-
I lavoratori precoci sono individuati in co- plicano gli adeguamenti della speranza di

LE NUOVE PENSIONI 39 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 2

Requisiti a confronto aver concluso integralmente la prestazio-


ne per la disoccupazione da almeno tre
mesi;
Requisiti pensione Requisiti pensione 1 assistenza al momento della richiesta e
anticipata ordinaria anticipata ridotta da almeno sei mesi, del coniuge o di un pa-
rente di primo grado convivente con han-
Uomini Donne Uomini e donne dicap in situazione di gravit;
1 riduzione della capacit lavorativa su-
42 anni 41 anni periore o uguale al 74 per cento;
2017 41 anni*
e 10 mesi e 10 mesi 1 dipendenti impegnati in una delle se-
guenti professioni pesanti svolte, al mo-
42 anni 41 anni
2018 41 anni mento del pensionamento, da almeno sei
e 10 mesi e 10 mesi
anni in via continuativa: operai edili e in-
43 anni 42 anni 41 anni dustria estrattiva; conduttori di gru nelle
2019-2020 costruzioni; conciatori di pelli; autisti di
e 2 mesi** e 2 mesi** e 4 mesi**
mezzi pesanti; infermieri e ostetriche tur-
(*) Dal 1 maggio 2017; (**) Da confermare nisti; assistenti di persone non autosuffi-
cienti; insegnanti degli asili nido; facchini;
addetti alle pulizie; operatori ecologici.
vita. Il primo aggiornamento, il 1 gennaio 1 essere lavoratori usurati in base al de-
2019, dovrebbe essere di quattro-cinque creto legislativo 67/2011 (si vedano le pagi-
mesi, da confermare per entro fine anno. ne 41 e 42).
Il beneficio interessa tuttavia solo i vec-
chi iscritti coloro cio che prima del 1996 Risorse e redditi
avevano accreditato dei contributi a una Tutto ci non basta ancora, per, perch
forma di previdenza obbligatoria. laccesso al pensionamento a quota 41
Infine, le uniche maggiorazioni allan- soggetto al vincolo delle risorse stanziate
zianit contributiva applicabili sono (360 milioni di euro nel 2017 e 550 milioni
quelle stabilite in favore degli invalidi e di euro nel 2018), il cui utilizzo sar moni-
dei sordomuti. torato dallInps. Pertanto pur in presenza
di tutte le condizioni, linsufficienza delle
Requisiti soggettivi risorse potrebbe bloccare la domanda
Oltre a raggiungere i 41 anni di anzianit perch in eccesso rispetto al numero pro-
contributiva deve ricorrere una delle se- grammato di uscite.
guenti condizioni, che dovranno essere La pensione percepita in virt del requi-
meglio delineate, entro il 2 marzo, da un sito di precoce non cumulabile con i
decreto del Presidente del consiglio dei redditi da lavoro, subordinato o autono-
ministri con cui saranno anche individuati mo, per un periodo di tempo corrispon-
i criteri di verifica: dente alla differenza tra lanzianit contri-
1 stato di disoccupazione a seguito di ces- butiva ordinaria comprensiva degli incre-
sazione del rapporto di lavoro per licen- menti per la speranza di vita e lanzianit al
ziamento, anche collettivo, dimissioni per momento del pensionamento. Ad esem-
giusta causa o risoluzione consensuale pio, un uomo che perfeziona i 41 anni il 1
nellambito della procedura di concilia- ottobre 2017 (quando il requisito ordinario
zione obbligatoria davanti alle sedi del- sar 42 anni e dieci mesi), da quando decor-
lispettorato del lavoro a fronte di un re- rer la sua pensione (cio dal 1 novembre)
cesso per giustificato motivo oggettivo in non potr cumulare questultima con red-
imprese con pi di 15 dipendenti con as- diti da lavoro per un anno e dieci mesi.
sunzione prima del 7 marzo 2015. Occorre RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 40 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 2

Le pensioni anticipate

Con laddio alle finestre mobili


sconto di 12/18 mesi agli usurati
di Pietro Gremigni

N
ellottica di ammorbidire le ri- no sei ore ogni giorno e per un minimo di 64
gidit della riforma previden- Speranza giorni allanno;
ziale del 2011, anche laccesso di vita 1 lavoratori che, al di fuori del caso prece-
alla pensione per gli addetti ai dente, prestano la loro attivit per almeno tre
lavori usuranti diventato pi
congelata ore nellintervallo tra la mezzanotte e le cin-
agevole dal 1 gennaio 2017. fino al 2026 que del mattino per periodi di lavoro di dura-
Fermi restando i requisiti principali ri- Con decreto ta pari allintero anno;
toccati nel 2011, che non vengono modifi- 1 addetti alla linea catena che svolgono latti-
cati, sono state introdotte delle facilita- del Lavoro vit in imprese soggette a specifiche voci ta-
zioni legate allanzianit maturata nei la- sar riffarie Inail in mansioni caratterizzate dalla
vori usuranti: dallo stop degli incrementi semplificata ripetizione costante dello stesse;
per la speranza di vita per dieci anni al- 1 conducenti di veicoli, di capienza com-
labolizione delle finestre mobili postici- la procedura plessiva non inferiore a nove posti, adibiti a
pate (di 12-18 mesi) per la decorrenza della dellistanza servizio pubblico di trasporto collettivo.
pensione dopo la maturazione del diritto, Tali attivit devono essere svolte per me-
oltre ad alcune semplificazioni procedu- t della vita lavorativa oppure per sette de-
rali per la domanda. gli ultimi dieci anni.

Le attivit usuranti Le quote


Rispetto alla disciplina contenuta nel decre- Gli addetti ai lavori usuranti accedono
to legislativo 67/2011 e nellarticolo 24 della alla pensione di anzianit al perfeziona-
legge 214/2011 non cambiano i destinatari del- mento dei requisiti pensionistici basati
la disciplina speciale, che continuano ad es- sul raggiungimento di una quota compo-
sere, in sintesi, i seguenti: sta da un mix tra et anagrafica e anziani-
1 addetti a mansioni particolarmente usu- t contributiva, condizione questa rima-
ranti quali i lavori in galleria, nelle cave, in sta invariata. Nella tabella che segue so-
cassoni ad aria compressa, palombari, lavori no indicati i requisiti richiesti oggi, te-
ad alte temperature, in spazi ristretti, di nendo conto che linteressato deve avere
asportazione amianto; maturato un minimo di 35 anni di anziani-
1 lavoratori adibiti a turni di notte per alme- t contributiva.

LE NUOVE PENSIONI 41 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 2

I minimi richiesti
I requisiti necessari oltre a 35 anni di anzianit contributiva

Categoria Dipendenti Autonomi*

Tutti gli addetti ai lavori usuranti compresi i lavoratori notturni Quota 97,6 con un minimo Quota 98,6 con un minimo
e quelli addetti ai turni di notte per pi di 78 giorni allanno di 61 anni e 7 mesi di et di 62 anni e 7 mesi di et

Addetti al lavoro notturno (per almeno 6 ore a notte) Quota 98,6 con un minimo Quota 99,6 con un minimo
e per un numero di giorni allanno da 72 a 77 di 62 anni e 7 mesi di et di 63 anni e 7 mesi di et

Quota 100,6 con un


Addetti al lavoro notturno (per almeno 6 ore a notte) Quota 99,6 con un minimo
minimo
e per un numero di giorni allanno da 64 a 71 di 63 anni e 7 mesi di et
di 64 anni e 7 mesi di et

(*) Riguarda quei lavoratori che maturano la pensione sommando contributi dipendenti con quelli autonomi (artigiani, commercianti e agricoli)

La domanda allInps Le regole per il pensionamento


Fino allanno scorso il lavoratore doveva pre-
sentare allInps la domanda di accesso al regi- Il confronto tra le regole attuali e quelle in vigore fino allanno scorso
me agevolato entro il 1 marzo dellanno entro
il quale venivano perfezionati i requisiti.
Dal 2017 Prima del 2017
Per il 2017 la tempistica rimane invariata e
quindi la richiesta va presentata entro il 1
marzo se linteressato perfeziona nello stes- a) almeno per sette anni, a) almeno per sette
so anno i requisiti. Tuttavia entro il 1 maggio negli ultimi dieci di anni, negli ultimi dieci
2017 dovr presentare la domanda chi matu- attivit lavorativa; di attivit lavorativa
Anzianit
rer i requisiti nel corso del 2018. ovvero fino al 31 dicembre
nei lavori
Dal 2018 la tempistica andr a regime e di b) almeno per la met 2017
usuranti
della vita lavorativa b) almeno per la met
conseguenza entro il 1 maggio 2018 si do- complessiva della vita lavorativa
vr presentare domanda se i requisiti si complessiva dal 2018
perfezioneranno lanno successivo, cio
nel 2019 e cos via.
Alla richiesta vanno allegati tutti i docu- Congelati gli incrementi
menti necessari a comprovare di aver svolto fino al 2026 compreso Segue lo stesso
mansioni usuranti in un determinato periodo Speranza (altrimenti sarebbero andamento
(buste paga libretto lavoro ordini di servi- di vita scattati, dal 2019, programmato per le
quattordici mesi stimati di pensioni
zio lettere di assunzione eccetera). Proprio aumento)
questo aspetto uno dei pi critici che ha de-
terminato il sottoutilizzo delle norme dedi-
cati a chi ha svolto attivit usuranti. Per tale Dal 1 mese del giorno Dal 12 (dipendenti) o
motivo stato prevista lintroduzione, entro Decorrenza successivo alla 18 (autonomi) mese
il 2 marzo, di semplificazioni tramite un de- della pensione maturazione della successivo alla
creto del ministero del Lavoro. pensione maturazione
RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 42 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 2

Le pensioni anticipate

Lottava salvaguardia riduce


posti disponibili e costi
di Matteo Prioschi

L
ottava salvaguardia introdotta ne di vecchiaia con 65 anni e sette mesi ai lavora-
dalla legge di bilancio 2017 aggiun- Posticipati toridipendentiealledonnedelsettorepubblico,
ge 30.700 posti , per quelli com- i termini mentre per le lavoratrici del privato sono neces-
plessivamente disponibili dimi- sari 61 anni e cinque mesi questanno e cinque
nuiscono di 4.671 unit. Non un
per maturare mesi in pi lanno prossimo.
errore, ma la conseguenza di un doppio inter- requisiti possibile anche il pensionamento con le
vento: infatti se da una parte si deciso di salva- o decorrenza quote, che richiedono almeno 35 anni di con-
guardare ulteriori lavoratori, dallaltra si ride- tributi, 61 anni e sette mesi di et e una quota di
finita la portata dei precedenti sette interventi a con le regole 97,6 per i dipendenti e un anno di et e di quota in
fronte delleffettivo utilizzo. in vigore pi per gli autonomi. Infine, con 40 anni di con-
La nuova salvaguardia interessa le stesse ca- fino al 2011 tributi si va in pensione indipendentemente dal-
tegorie di lavoratori oggetto della settima (per il let. In tutti i casi si applicano le finestre mobili.
dettaglio si veda la scheda pubblicata nella pagi- Istanze entro
na seguente), ma vengono allungati i tempi utili il 2 marzo I posti inutilizzati
per maturare la decorrenza o il diritto alla pen- Il disallineamento tra i paletti previsti dalle
sione con le regole in vigore fino al 2011, prima norme e le effettive situazioni anagrafico-con-
della riforma previdenziale Monti-Fornero. La tributive dei lavoratori un problema che si tra-
domandaperaccederealbeneficiodovressere scina sin dalla prima salvaguardia e ha determi-
presentata entro il 2 marzo. nato un ripetuto sottoutilizzo degli interventi di
tutela. In altre parole, con leccezione della pri-
I nuovi termini e i requisiti ma salvaguardia, nelle successive sono rimasti
Il termine entro cui si dovr maturare la decor- molti posti inutilizzati.
renza della pensione viene posticipato di 12-24 Per questo motivo, gi con la legge di stabilit
mesi rispetto alla legge di stabilit 2016, cio fino 2016, si provveduto a ridurre in via definitiva le
al 6 gennaio 2018-2019, mentre per chi in mobi- platee previste in origine, a calcolare i conse-
lit o riceve il trattamento speciale edile i requi- guenti risparmi e finanziare con questi ultimi
siti vanno raggiunti entro il 2020-2021. lintervento successivo.
Come ricorda lUfficio parlamentare di bilan- Cos a fine 2015 i 170.230 allora disponibili sono
cio nella sua analisi delle novit, nel 2017-2018 le stati ridotti a 146.166 e poi se ne sono aggiunti
vecchie regole consentono di andare in pensio- 26.300 arrivando a 172.466. I potenziali benefi-

LE NUOVE PENSIONI 43 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 2

ciari sono aumentati riducendo per la spesa da viene soppresso), in modo da poter essere riuti-
11,6 a 11,4 miliardi di euro. lizzati in futuro. E anche gli eventuali risparmi
che verranno conseguiti nei prossimi anni sa-
I risparmi ranno destinati al Fondo sociale per loccupa-
Con la legge di bilancio 2017 si fatta unopera- zione e la formazione.
zione analoga. I 172.466 posti previsti dalle pri-
me sette salvaguardie sono stati rideterminati, Le procedure
in base alleffettivo utilizzo, in 137.095, interve- I lavoratori interessati allottava salvaguardia
nendo in particolare sulla seconda (che risale devono inviare la richiesta entro il 2 marzo di
addirittura al 2012), la sesta e la settima. Lottava questanno (ministero del Lavoro e Inps hanno
salvaguardia ne aggiunge 30.700, portando cos gi fornito indicazioni rispettivamente con la
il totale a 167.795, cio 4.671 in meno di quanti di- circolare 41/2016 e il messaggio 5266/2016).
sponibili un anno fa. Sempre al pari di quanto avvenuto in passato,
Di conseguenza si riduce la spesa messa a bi- lInps dovr monitorare landamento delle ri-
lancio: da 11,4 miliardi di euro si passa a 10,5 mi- chieste e, nel caso di superamento, anche in pro-
liardi tra il 2013 e il 2026. I soldi rimanenti, per, a spettiva, dei limiti di numero e di costo, non do-
differenza che in passato non restano nel fondo vr accettare ulteriori domande.
pro-esodati (istituito dalla legge 228/2012 e che RIPRODUZIONE RISERVATA

Il censimento dei nuovi salvaguardati

11.000 volontaria prima del 4 dicembre 2011


e con almeno un contributo volontario
dicembre 2012 o licenziati tra il
2007 e il 2011 e che non hanno
Lavoratori in mobilit o in trattamento accreditato o accreditabile al 6 successivamente lavorato a
speciale edile a seguito di accordi dicembre 2011. Inoltre non devono tempo indeterminato. Decorrenza
governativi o non, siglati entro il 31 aver lavorato a tempo indeterminato della pensione entro
dicembre 2011. Oppure anche senza dopo il 4 dicembre 2011. Questi il 6 gennaio 2019
accordi se provenienti da aziende lavoratori devono maturare la
fallite o in procedura fallimentare.
Questi lavoratori devono essere
decorrenza entro il 6 gennaio 2019
700
cessati dal lavoro entro il 31 dicembre
2014 e devono perfezionare il diritto 1.200 Lavoratori che nel 2011 erano in
congedo per assistere figli con
al pensionamento entro 36 mesi dalla Autorizzati alla contribuzione volontaria grave disabilit. Decorrenza entro
fine dell'ammortizzatore sociale. Il prima del 4 dicembre 2011, con almeno il 6 gennaio 2019
diritto si pu raggiungere anche un contributo accreditato per attivit
tramite versamento di contributi
volontari che possono riguardare, in
lavorativa nel periodo 1 gennaio 2007 -
30 novembre 2013. Inoltre al 30 800
via eccezionale, un periodo anche novembre 2013 non devono essere stati Lavoratori che tra il 2007 e il 2011
anteriore ai sei mesi precedenti la dipendenti a tempo indeterminato. La hanno concluso un contratto a
domanda di autorizzazione alla decorrenza deve essere raggiunta entro tempo determinato (anche in
contribuzione volontaria il 6 gennaio 2018 somministrazione) e
successivamente non hanno

9.200 7.800 trovato un impiego a tempo


indeterminato. Decorrenza entro il
Autorizzati alla contribuzione Lavoratori cessati entro il 31 6 gennaio 2018

LE NUOVE PENSIONI 44 Il Sole 24 Ore


LE NUOVE PENSIONI

3
I contributi
sparsi
CAPITOLO 3

I contributi sparsi

Con il cumulo si conquista


anche la pensione anticipata
di Antonello Orlando

C
on le novit introdotte dalla vecchiaia, 20 anni di contribuzione pres-
legge di bilancio 2017 I contributi so nessuna delle gestioni pensionistiche
(232/2016), il cumulo rap- possono da cumulare (contribuzione Inps e for-
presenta una nuova soluzio- me sostitutive/esclusive). I potenziali
ne di consolidamento di an-
essere fruitori dovevano quindi presentare un
zianit contributive frammentate non valorizzati forte tasso di frammentariet nella car-
solo presso le diverse gestioni Inps (co- anche se si riera contributiva, senza potere per
me ex Inpdap, ex Ipost e soprattutto la utilizzare eventuali periodi accantonati
pi recente gestione separata), ma an- raggiunto presso le Casse di previdenza dei liberi
che presso le forme pensionistiche ob- il diritto professionisti.
bligatorie dei lavoratori autonomi a pensione
iscritti agli Ordini professionali. Obiet- Il calcolo dellassegno
tivo: conseguire la pensione di vecchiaia presso Da questanno chi richiede di applicare
o anticipata. una gestione il nuovo cumulo ha la possibilit di acce-
dere anche alla pensione anticipata (i
Prestazioni e contributi cui requisiti sono slegati dallet ana-
Il cumulo consente di ottenere un tratta- grafica e unicamente basati sugli anni di
mento pensionistico unitario, compren- contribuzione), utilizzando allo stesso
dente la contribuzione accantonata modo eventuali contributi accantonati
presso le diverse gestioni o i fondi che presso le Casse professionali, prece-
partecipano pro quota alla definizione dentemente escluse.
della pensione. Viene definitivamente Viene inoltre mantenuta la caratteristi-
archiviato il requisito che aveva forte- ca di completa gratuit delloperazione,
mente limitato lutilizzabilit di questo che gi prima lo differenziava dalla ricon-
istituto: il cumulo pensato dallesecuti- giunzione tra gestioni Inps e tra Inps e
vo Monti con la legge di Stabilit del 2013 Casse di previdenza.
era infatti attivabile solo per conseguire Il cumulo permette poi la conservazio-
la pensione di vecchiaia, inabilit o per i ne delle regole di calcolo proprie di cia-
superstiti, a patto che il richiedente non scuna gestione pensionistica, senza la
avesse perfezionato, per la pensione di necessit di passare al metodo contribu-

LE NUOVE PENSIONI 46 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 3

tivo, come invece nel caso dellaltra op- Nel caso della totalizzazione, lac-
zione di cumulo prevista dal Dlgs IL CALCOLO cesso a pensione parte dai requisiti di
184/1997, accessibile dai lavoratori con Nessun costo 65 anni di et con una anzianit di 20
calcolo contributivo. a carico anni di contributi per la vecchiaia o, nel
Nella nuova veste il cumulo costituir caso della pensione di anzianit, pog-
dunque una notevole opportunit per tut- dei lavoratori gia su 40 anni di contributi; su tali re-
ti quei lavoratori che, avendo interrotto Lassegno quisiti si sviluppa per l'adeguamento
un rapporto di lavoro dipendente intra- a speranza di vita (7 mesi al 2017) e una
viene
prendano una nuova carriera da liberi lunga finestra di attesa prima della de-
professionisti. Per questi lavoratori il cu- determinato correnza dellassegno (18 mesi per la
mulo consentir di accedere comunque pro rata pensione di vecchiaia, 21 per quella di
alla pensione anticipata senza tuttavia ri- anzianit contributiva).
nunciare a eventuali quote di pensione ac-
in base Il cumulo continua, invece, a consen-
cantonate con metodo retributivo. La pre- al versato tire la decorrenza della pensione senza
stazione pensionistica, infatti, consegui- alcuna finestra di attesa, con accesso
bile con quote e metodi di calcolo distinti. nel mese successivo a quello della ma-
turazione dei requisiti.
I limiti Al confronto con cumulo e ricongiun-
A fronte della sopravvivenza, senza alcu- zione, la totalizzazione sembra dunque ri-
na modifica, del comma 243 della legge velarsi lopzione meno conveniente sul
228/2012 che ha introdotto il cumulo resta piano della massimizzazione dellassegno
lobbligo, per chi sceglie il cumulo, di coin- pensionistico.
volgere tutti - e integralmente - gli spezzo- Le due ricongiunzioni onerose (legge
ni di anzianit assicurativa accreditati 29/1979 e legge 45/1990), rispettiva-
presso le varie gestioni. mente fra gestioni Inps e da o verso le
Rispetto al provvedimento introdot- Casse professionali, pur rimanendo le
to alla fine del 2012, si amplia significa- uniche operazioni costose per i gli assi-
tivamente larea di azione (ora con- curati, continueranno a essere allo stes-
sentito laccesso a pensione di vec- so tempo le uniche vie per avere diritto
chiaia, anticipata, inabilit e supersti- ad alcuni accessi anticipati a pensione
ti, secondo i requisiti ordinari previsti gi previsti dal nostro ordinamento
dalla riforma del 2011 per la generalit (come lopzione donna), nonch per ot-
dei lavoratori). Sembra tuttavia di po- tenere lapplicazione di un unico siste-
tere desumere che lopzione di cumulo ma di calcolo della pensione.
non sar accessibile per raggiungere i
requisiti agevolati per i lavoratori pre- Possibilit di ripensamento
coci (41 anni di contributi), o per i lavo- Nel comma 198 della legge 232/2016, de-
ratori impegnati in mansioni usuranti dicato alle norme transitorie, fatta sal-
(quota 97,6 senza pi finestre). va la facolt di richiedere il cumulo con
rinuncia alla domanda di totalizzazione
Totalizzazione e ricongiunzione a patto che non si sia ancora perfeziona-
A differenza del cumulo, la totalizzazione ta dal punto di vista amministrativo; al-
introdotta dal decreto legislativo 42/2006 lo stesso modo, per chi aveva gi attiva-
consente di valorizzare i contributi sparsi to una ricongiunzione in base alla legge
in pi gestioni ma a fronte del ricalcolo 29/1979, il cumulo sar comunque at-
della pensione con metodo contributivo, a tuabile a condizione che non si sia com-
meno che si siano gi acquisiti i requisiti pletato il pagamento dellonere e oltre
autonomi di pensione presso una delle po- allannullamento delloperazione sa-
sizioni totalizzate. ranno restituite le rate pagate. Non si fa

LE NUOVE PENSIONI 47 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 3

cenno a eventuali ricongiunzioni gi in- fica che per i dipendenti pubblici che ri-
traprese fra Inps e casse professionali, correranno al cumulo, lerogazione del
lasciando cos intendere che non potr trattamento di fine servizio inizier a
rioptare per il cumulo chi avesse gi decorrere, in ogni caso, non prima del
esercitato la facolt descritta dalla leg- raggiungimento dellet richiesta per
ge 45/1990, a prescindere dal perfezio- accedere alla pensione di vecchiaia, ol-
namento o meno del pagamento del re- tre ai termini di differimento ordinaria-
lativo onere. mente previsti (12 mesi).
Infine, la legge di bilancio 2017 speci- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il confronto
Le caratteristiche delle varie opzioni che consentono di riunire i contributi versati in pi gestioni o Casse di previdenza

Ricongiunzione
Ricongiunzione Inps Nuovo Cumulo Totalizzazione
Casse di previdenza
(legge 29/1979) (legge 228/2012) (Dlgs 42/2006)
(legge 45/1990)

Fondo pensione
lavoratori dipendenti, Gestioni Inps inclusa la Gestioni Inps inclusa la
Casse di previdenza
Gestioni o Casse Fondi sostitutivi- gestione separata e gestione separata e Casse
dei professionisti e
coinvolte esonerativi-esclusivi Casse di previdenza dei di previdenza dei
gestioni Inps
(ex-Ipost, ex-Inpdap professionisti professionisti
etc.), gestioni speciali

Onere abbattuto al Onere integrale al


Onerosit 50% al netto della netto della
Gratuito Gratuito
delloperazione contribuzione contribuzione
ricongiunta ricongiunta

Metodo contributivo o
Metodo di Metodo della gestione Metodo della Pro quota secondo le metodo proprio solo delle
calcolo della che accoglie i gestione/Cassa che gestioni/Casse gestioni/Casse in cui si
pensione contributi accoglie i contributi coinvolte maturano requisiti
autonomi

Vecchiaia (65 anni et +


20 anni contributi) -
Tutte quelle della Tutte quelle della
Pensioni Vecchiaia, anticipata, anzianit (40 anni di
gestione che accoglie i gestione/Cassa che
accessibili superstiti, invalidit contributi), requisiti da
contributi accoglie i contributi
adeguare alla speranza di
vita

No (a meno che non 18 mesi per la pensione di


Finestre mobili No siano previste dalla No vecchiaia - 21 mesi per la
Cassa) pensione di anzianit

LE NUOVE PENSIONI 48 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 3

I contributi sparsi

Il cumulo obbliga le Casse


a un nuovo test di sostenibilit
di Alessandro Trudda

L
a legge di bilancio 2017 ha introdot- percorso lavorativo con contribuzioni di-
to diverse e significative novit in La possibilit versificate listituto risulta di certo vantag-
tema di pensioni pubbliche, alcu- di sommare gioso rispetto alle alternative di totalizzazio-
ne delle quali, indirettamente, an- ne e ricongiunzione.
dranno a incidere sulle Casse pri-
i contributi Sia la totalizzazione che la ricongiunzio-
vate che gestiscono la previdenza e lassi- versati ne, infatti, tendono infatti a rispettare un
stenza dei liberi professionisti. in pi equilibrio finanziario e attuariale tra con-
il caso del cumulo gratuito che permette- tribuzione versata e prestazione erogata: la
r a tutti i liberi professionisti che durante il gestioni ricongiunzione richiede un versamento
loro percorso lavorativo hanno avuto forme non tiene oneroso a copertura della riserva matema-
di previdenza obbligatoria diverse (gestione conto tica individuale (in funzione dellet e dei
separata, Inps, Inpdap eccetera) di sommare periodi da ricongiungere); la totalizzazio-
i periodi contributivi non coincidenti: ci dei relativi ne utilizza il metodo contributivo contra-
varr sia per la pensione di vecchiaia (inte- costi endo finanziariamente limporto dellasse-
grando virtualmente i 20 anni di contributi gno pensionistico.
utili) sia per la pensione anticipata di anziani- Salvo intervento finanziario da parte dello
t (al fine di raggiungere i 42 anni e 10 mesi - Stato, tale provvedimento incider sui futuri
uno in meno per le donne - di versamenti con- bilanci delle Casse in misura correlata alle
tributivi). La misura contempla la possibilit casistiche specifiche oltre che al sistema di
di riscatto degli anni di studi universitari. calcolo della prestazione adottato (chiara-
mente incider di meno per le Casse private o
Gli effetti del nuovo cumulo per quelle privatizzate che adottano un siste-
Lassegno pensionistico sar calcolato da ma contributivo).
ciascuna gestione col metodo retributivo/
contributivo pro-rata secondo le proprie re- Autonomia e ingerenza
gole, compresa la gestione separata Inps. Il tema centrale risulta pertanto quello della
Il cumulo gratuito potr essere utilizzato legittimit e/o opportunit di interventi del-
anche da chi ha iniziato ma non completato i lo Stato che vanno ad incidere sui bilanci (e
percorsi di ricongiunzione o totalizzazione quindi sulla sostenibilit) delle gestioni pri-
attrverso una tempestiva rinuncia: in caso di vate di primo pilastro: si pensi, ad esempio,

LE NUOVE PENSIONI 49 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 3

alla rottamazione dei ruoli di Equitalia che monio posto a parziale garanzia (non suffi-
per molte Casse comporter la necessit di PENALIZZAZIONE ciente al 100% in quanto incluso in un metodo
rilevare le perdite sui crediti gi maturati per Viene lesa finanziario misto ripartizione/capitalizza-
sanzioni e interessi e non pi esigibili per chi lautonomia zione) delle promesse previdenziali matura-
aderir all'agevolazione. te di anno in anno dai liberi professionisti
La questione della oramai usuale ingeren- degli enti iscritti. Per tale ragione le Casse devono pre-
za (diretta o indiretta) dello Stato sui conti privati sentare dei bilanci tecnici attuariali che certi-
delle Casse private da considerarsi molto fichino la futura sostenibilit finanziaria a 50
La sanatoria
delicata rispetto a quello che dovrebbe esse- anni secondo i parametri macroeconomici
re larchitettura del sistema previdenziale sui ruoli forniti dai ministeri vigilanti.
privatizzato dei liberi professionisti cos co- fa emergere Per tale motivo molte Casse di recente
me originariamente prevista dalla riforma hanno operato o stanno operando modifiche
Dini (legge 335/1995) e dalle norme di priva-
crediti non regolamentari finalizzate al mantenimento
tizzazione delle Casse gi esistenti (decreto pi esigibili della sostenibilit di lungo periodo, interve-
legislativo 509/1994) e istitutive delle nuove nendo con misure di sacrificio pur di garanti-
Casse private (decreto legislativo 103/1996). re il mantenimento della promessa previ-
Tali enti svolgono in autonomia e per con- denziale a tutti gli iscritti.
to dello Stato la funzione pubblica prevista per tale motivo che paiono sconvenienti
dallarticolo 38 della Costituzione che consi- tutti quegli interventi legislativi che operano
ste nellerogazione dellassistenza e della in maniera esogena su tali enti e che, inciden-
previdenza obbligatoria a favore di specifi- do sui costi futuri, di fatto li costringono a
che categorie di liberi professionisti. Sotto la riapplicarsi in esercizi di valutazione pro-
vigilanza dei ministeri competenti, esse go- spettica attraverso la redazione di nuovi bi-
dono per legge di autonomia gestionale, or- lanci tecnico-attuariali. In molti casi, gli enti
ganizzativa e contabile finalizzata al mante- devono chiedere nuovi sacrifici ai propri
nimento degli equilibri finanziari e attuariali iscritti al fine di mantenere i conti in ordine.
di lungo periodo.
Dialogo e regole certe
Patrimonio e bilanci Rispetto a quanto emerge dai lavori delle
La natura privatistica conferita alle Casse commissioni Lavoro di Camera e Senato,
comporta che alle stesse non siano consentiti parrebbe che nel 2017 il legislatore possa in-
finanziamenti pubblici diretti o indiretti e tervenire nel tentativo di razionalizzare lin-
che anzi debbano pagare un carico fiscale no- tero comparto della previdenza obbligatoria
tevole alla stregua di societ finanziarie. Ol- privata: si ritiene che questa possa essere
tre alle imposte dirette, indirette e sulle pro- loccasione per rendere pi efficiente il siste-
riet immobiliari, emblematica la circo- ma dei controlli (certamente basilare e im-
stanza, unica in Europa, della doppia tassa- prescindibile) ma soprattutto per cristalliz-
zione per i rendimenti del patrimonio zare le regole in termini di imposizione fisca-
mobiliare investito (Ett), per cui il risparmio le e oneri sociali dovuti.
previdenziale accumulato viene tassato dal- Nellincertezza dei possibili futuri provve-
lo Stato in maniera significativa sia quando dimenti a garanzia del comparto, auspica-
matura i propri rendimenti sia, in quiescen- bile che le parti interessate possano trovare
za, quando viene distribuito in rendita previ- un luogo di incontro per ragionare nel merito
denziale. sulla natura giuridica, le funzioni e gli obbli-
Per dare un ordine di grandezza si tenga ghi delle Casse di previdenza obbligatoria,
conto che il valore cumulato del patrimonio delineando definitivamente il confine tra
delle Casse aderenti allAdepp (Associazio- lautonomia operativa e finanziaria rispetto
ne degli enti previdenziali privati) viene a og- alla indubbia necessit di vigilanza pubblica.
gi stimato intorno ai 75 miliardi. Tale patri- RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 50 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 3

I contributi sparsi

Con la ricongiunzione valgono


le regole di chi accentra
di Antonello Orlando

L
a prima norma che ha consentito di ancora,almomentodelpensionamento,sempre
riunire posizioni contributive spar- Dal 2010 nella medesima gestione o Cassa.
se la legge 29/1979, che ha introdot- la misura La ricongiunzione opera sia dalle gestioni
to la possibilit di ottenere ununica Inps verso lassicurazione generale obbligato-
pensione costruita con periodi assi-
sempre ria dei dipendenti privati, sia in senso contrario;
curativi accantonati dallo stesso soggetto pres- onerosa per i professionisti possibile ricongiungere
so pi gestioni. In particolare, loperazione era Allinterno dallegestioniInpsallapropriaCassaeviceversa
(ed ) azionabile per coloro che si ritrovano con- o, ancora, da Cassa a Cassa.
tributisparsipressoilfondopensionelavoratori dellInps
dipendenti, le gestioni esclusive (ex Inpdap, per il costo Oneri a carico del lavoratore
i dipendenti pubblici), sostitutive (come ex della riserva Laricongiunzionerichiestadallinteressatoal-
Enpals) o ancora nelle gestioni degli autonomi la gestione o Cassa presso cui si desidera accen-
( il caso di agricoli, commercianti, artigiani). In matematica trare la posizione contributiva. Si concretizza
realt, proprio in tema di autonomi si era creato al 50% nel materiale trasferimento degli importi ac-
un gap normativo notevole, in quanto gli auto- cantonati, con interessi al tasso annuo del 4,5 per
nomi iscritti ad Albi, e dunque legati alle Casse cento. A differenza del riscatto della laurea,
professionali, si vedevano preclusa la possibili- loperazione non frazionabile, ma coinvolge
t di richiamare eventuali posizioni contributi- lintero periodo contributivo. Gli unici requisiti
ve maturate in periodi di lavoro dipendente. So- contributivi sono previsti per chi presenta con-
lo la legge 45/1990 ha colmato la lacuna, esten- tribuzione in una gestione speciale degli auto-
dendo ai liberi professionisti la facolt di ricon- nomi dove sono richiesti almeno cinque anni di
giungere. lavoro dipendente fra la data di richiesta della ri-
Entrambe le facolt possono essere esercitate congiunzione e la fine del lavoro autonomo.
di norma una sola volta dagli assicurati. Sar pos- Per i professionisti, dopo il perfezionamento
sibile richiedere una seconda ricongiunzione dellet pensionabile, la ricongiunzione potr
nella stessa gestione o Cassa dove si esercitata essere operata dopo dieci anni di contribuzione
la prima solo dopo dieci anni dalla ricongiunzio- effettiva e continuativa.
ne originaria (di cui almeno cinque coperti da Finoal30giugno2010potevaapprofittaregra-
contribuzione continuativa legata a periodi di tuitamente di questa facolt chi aveva maturato
effettiva attivit lavorativa o professionale) o, contributi in ordinamenti pensionistici alterna-

LE NUOVE PENSIONI 51 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 3

tivi (ex Inpdap), richiedendo laccentramento contributiva vigente.


nel fondo pensione lavoratori dipendenti I COSTI La differenza fra la normativa del 79 e quella
(Fpld). Dal luglio 2010, le ricongiunzioni in base Gli importi del 90 (riservata ai professionisti) sta in uno
alla legge 29/1979 sono diventate tutte onerose, sono sconto concesso esclusivamente a chi utilizza la
cos come quelle operate dai liberi professioni- ricongiunzione fra Fpld e altre gestioni Inps: per
sti con la normativa del 1990. Tuttavia, stata deducibili questi lavoratori previsto che lonere venga
prevista una deroga per i lavoratori del pubblico ai fini Irpef abbattuto del valore della contribuzione ricon-
impiego cessati entro il 30 luglio 2010 i quali pos- giunta e ulteriormente ridotto del 50 per cento. Il
Consentito
sono ancora oggi trasferire gratuitamente i con- costo pu essere pagato in unica soluzione o in
tributi verso lInps. anche un numero di rate pari al massimo alla met del
Lonere di ricongiunzione varia a seconda il versamento periodo ricongiunto.
della collocazione cronologica della contribu- La pensione viene calcolata con le regole
zione ricongiunta; infatti, per i contributi ante
in forma in vigore nella gestione in cui si accentra la
1996, trova ancora applicazione la riserva mate- rateale posizione.
matica determinata in base allarticolo 13 della
legge 1338/1962. La riserva moltiplica il vantag- Deducibilit
gio pensionistico annuale determinato dalla ri- Gli importi sostenuti a titolo di ricongiunzione
congiunzione per alcuni parametri considerati sono considerati ai fini Irpef onere completa-
da appositi coefficienti, sintetizzando cos il co- mente deducibile. Ove debbano essere ricon-
sto delloperazione, che sar legata allincre- giunti periodi di contribuzione coincidenti da
mento pensionistico e allaspettativa di vita del un punto di vista temporale si riterranno utili so-
percettore. lo quelli relativi a prestazioni lavorative effetti-
Per i periodi post 1995, in presenza del metodo ve, mentre se il doppione sar costituito da con-
contributivo, anche il costo dellonere seguir le tributi volontari questi saranno rimborsati o
medesime regole di calcolo, essendo quindi pari concorreranno allabbattimento dellonere.
al prodotto fra reddito imponibile e aliquota RIPRODUZIONE RISERVATA

Le tipologie di ricongiunzione

In ambito Inps Per le Casse di previdenza dei professionisti

Iscritti presso le gestioni Inps (dipendenti, Iscritti presso gestioni Inps (dipendenti,
Soggetti beneficiari Inpdap, Enpals, artigiani/commercianti) a Inpdap, Enpals, artigiani/commercianti)
eccezione della gestione separata e Casse di previdenza

Da gestioni Inps (ex Inpdap, Enpals,


Da Casse professionali a Inps e viceversa
Contributi utilizzabili Commercianti) a fondo pensione lavoratori
e tra Casse di previdenza
dipendenti e viceversa

Onere al 50% al netto dei contributi


Costo Onere al 100% al netto dei contributi ricongiunti
ricongiunti

Deducibilit fiscale 100%

Rateizzabilit Il numero massimo di rate mensili uguale alla met del periodo ricongiunto

Norma di riferimento Legge 29/1979 Legge 45/1990

LE NUOVE PENSIONI 52 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 3

I contributi sparsi

Se si sceglie la totalizzazione
prevale il calcolo contributivo
di Fabio Venanzi

L
a totalizzazione nazionale consente Tutti i periodi possono essere utilizzati
di utilizzare i diversi periodi contri- Si possono (contribuzione volontaria, da riscatto, compu-
butivi al fine di conseguire un unico conseguire to, ricongiunzione) ma quelli coincidenti de-
trattamento pensionistico, il cui vono essere considerati una sola volta. Inoltre,
onere posto proporzionalmente a
le pensioni devono essere presi in considerazione nella lo-
carico delle singole gestioni in cui stata versa- di vecchiaia, ro interezza e totalit, non quindi possibile la
ta la contribuzione. In pratica la totalizzazione di anzianit, totalizzazione parziale sia per quanto riguarda
costituisce una alternativa indirettamente le gestioni sia per i periodi contributivi di una
onerosa alla ricongiunzione e al nuovo cu- di inabilit singola gestione.
mulo contributivo. assoluta
e quelle Prestazioni e requisiti
Gestioni e periodi utilizzabili Indipendentemente dal genere, la pensione di
La domanda pu essere attivata dagli iscritti a indirette vecchiaia si consegue con 65 anni e sette mesi di
due o pi forme pensionistiche a carico dellas- ai superstiti et (fino al 31 dicembre 2018) unitamente alla
sicurazione generale obbligatoria e delle forme maturazione, per effetto della sommatoria delle
sostitutive, esclusive ed esonerative della me- diverse contribuzioni utili al netto delle sovrap-
desima, delle forme pensionistiche obbligato- posizioni, di unanzianit pari ad almeno 20 an-
rie gestite dalle Casse dei professionisti, dagli ni. Il requisito anagrafico viene aggiornato agli
iscritti alla gestione separata dellInps nonch adeguamenti legati alla speranza di vita. Inoltre
dagli iscritti al Fondo di previdenza del clero e continua a essere applicata la finestra mobile di
dei ministri del culto delle confessioni religiose diciotto mesi.
diverse dalla cattolica. Il limite anagrafico rappresenta il requisito
possibile conseguire le pensioni di vecchia- minimo per accedere alla vecchiaia da totalizza-
ia, di anzianit con 40 anni di contribuzione, di zione indipendentemente dagli altri limiti pre-
inabilit assoluta e permanente nonch le pre- visti da norme contrattuali o ordinamentali del-
stazioni indirette ai superstiti. Tuttavia, la do- le gestioni interessate.
manda ammessa a condizione che il lavorato- In alternativa possibile accedere alla pen-
re non sia titolare di un autonomo trattamento sione di anzianit con 40 anni e sette mesi di
pensionistico a carico di una delle gestioni per le contribuzione (requisito aggiornato alla spe-
quali possibile teoricamente totalizzare. ranza di vita). La finestra mobile, in questo ca-

LE NUOVE PENSIONI 53 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 3

so, di 21 mesi. Per il requisito dellanzianit regole proprie di quellordinamento.


contributiva dovranno essere esclusi i periodi DOPPIO CANALE
di contribuzione figurativa per malattia o di- Ai fini Il ruolo dellInps
soccupazione che per saranno utili per la mi- dellimporto Il pagamento della pensione sempre effettua-
sura della pensione e, quindi, dovranno essere to dallInps, anche se non interessato alla liqui-
considerati nel calcolo del pro quota a carico valgono tutti i dazione di alcuna quota dellassegno. La do-
delle singole gestioni. periodi manda di trattamento pensionistico di reversi-
Per la liquidazione della pensione di inabilit
contributivi, bilit da pensione diretta gi liquidata con la to-
devono essere soddisfatti i requisiti di assicura- talizzazione deve essere presentata dai
zione e di contribuzione richiesti nella forma per il diritto si familiare superstiti direttamente allInps, ma gli
pensionistica nella quale il lavoratore iscritto considerano importi pro rata sono liquidati con le relative
al verificarsi dello stato invalidante. quote di reversibilit da parte delle sole gestioni
quelli non che riconoscono il diritto a questa prestazione.
La procedura coincidenti La pensione totalizzata costituisce ununica
In genere la totalizzazione si attiva a domanda pensione e gli aumenti a titolo di adeguamento
del lavoratore (o dei superstiti) allente previ- allinflazione avvengono con riferimento al trat-
denziale gestore dellultima forma assicurati- tamento unico complessivamente considerato
va dellassicurato. Per forma assicurativa di ul- e sono rapportati alle singole quote di pensione
tima iscrizione si deve intendere quella dove in proporzione al loro importo. Il relativo onere
risulta accreditata lultima contribuzione. Nel sar posto a carico delle gestioni interessate. In
caso di contestualit di iscrizione a due fondi altri termini si in presenza della perequazione
pensionistici, si pu scegliere in quale presen- cumulata cio la rivalutazione delle pensioni
tare la richiesta. avviene per singolo beneficiario in funzione del-
La totalizzazione incompatibile con la ri- limporto complessivo dei trattamenti pensio-
congiunzione se listanza di trasferimento sta- nistici corrisposti, e non sui singoli pro rata.
ta presentata a partire dal 3 marzo 2006 e il relati-
vo provvedimento si perfezionato mediante La concorrenza del nuovo cumulo
accettazione. La legge di bilancio 2017 ha previsto che i lavo-
Invece, una domanda di totalizzazione pu ratori che hanno presentato domanda di tota-
essere accolta anche qualora linteressato abbia lizzazione, per i quali il relativo procedimento
gi presentato una richiesta di trattamento pen- amministrativo non si sia ancora concluso,
sionistico autonomo, a condizione che non sia possono rinunciarvi e accedere al nuovo cu-
stato ancora notificato il relativo provvedimen- mulo contributivo. A tal riguardo appare ne-
to da parte dellente previdenziale. cessario evidenziare come, dal 1 gennaio 2017,
Lente che riceve la domanda attiva il pro- la totalizzazione sembrerebbe perdere di si-
cedimento nei confronti degli altri istituti gnificato poich, con lestensione del cumulo
coinvolti al fine di verificare la sussistenza agli iscritti alle Casse dei libero professionisti e
dei requisiti e definire il relativo procedi- anche in presenza di un diritto autonomo a
mento di liquidazione. Le gestioni, ciascuna pensione, i due istituti (totalizzazione e cumu-
per la parte di propria competenza, determi- lo) di fatto sono simili.
nano il trattamento pro quota in rapporto ai Una differenza viene colta nel pubblico im-
rispettivi periodi di iscrizione maturati, an- piego dove, nei casi di totalizzazione, il tratta-
che se coincidenti. Di norma, i singoli ratei di mento di fine servizio/rapporto viene pagato
pensione vengono calcolati con il sistema dopo 24 mesi dalla cessazione per dimissioni
contributivo puro. Tuttavia, qualora il lavo- volontarie, mentre nel caso del nuovo cumulo
ratore abbia raggiunto un diritto autonomo a contributivo i termini di pagamento decorro-
pensione, la gestione in cui risulteranno sod- no dal raggiungimento dellet prevista per la
disfatti i requisiti provveder alla liquidazio- pensione di vecchiaia.
ne del trattamento pensionistico secondo le RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 54 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 3

I contributi sparsi

Automaticit della prestazione


per i contributi non versati
di Maria Rosa Gheido

I
l versamento dei contributi allente di lesistenza del rapporto di lavoro e lentit del-
previdenza, sia per la quota del lavorato- In caso le retribuzioni percepite (Cassazione
re, sia per la quota del datore di lavoro, di omissione 10119/12).
a carico di questultimo, il quale pu Se lobbligo contributivo caduto in prescri-
esercitare unazione di rivalsa nei con-
del datore zione lente previdenziale non pu ricevere i
fronti del dipendente. di lavoro contributi che, se versati, vanno restituiti.
Per il lavoratore verificare la correttezza dei la denuncia Lomissione contributiva arreca quindi al la-
versamenti pu essere complicato. Solo per i voratore la perdita, totale o parziale, della pre-
collaboratori coordinati e continuativi, infatti, del lavoratore stazione pensionistica e comporta la necessit
la verifica agevolata dallindicazione, nella soggetta di costituire la provvista necessaria per otte-
certificazione unica rilasciata dal datore di la- a un termine nere un beneficio economico equivalente alla
voro (Cu), dei campi contributi a carico del pensione persa. In tal senso il comma 2 dellar-
collaboratore trattenuti e contributi versa- prescrittivo ticolo 2116 dispone che limprenditore re-
ti. Ancora diverso poi il caso in cui non solo i di 10 anni sponsabile del danno che deriva al prestatore
contributi non sono stati versati, ma nemmeno di lavoro dallomissione.
risulta una posizione assicurativa in capo al la- La Corte costituzionale, con la sentenza
voratore in quanto il rapporto in nero. 374/97, ha sancito che il principio generale di
automaticit, con riguardo ai sistemi di previ-
Automaticit della prestazione denza e assistenza obbligatorie, trova applica-
In base allarticolo 2116 del Codice civile le pre- zione non gi () solo in quanto il sistema delle
stazioni previdenziali sono dovute al lavorato- leggi speciali vi si adegui, ma come esprime
re anche quando limprenditore non ha versa- larticolo 2116 del Codice civile - salvo diverse
to regolarmente i contributi. Si tratta del cosid- disposizioni delle leggi speciali: il che significa
detto principio di automaticit della prestazio- che potrebbe ritenersi sussistente una deroga
ne, che opera nei limiti della prescrizione rispetto ad esso solo in presenza di una esplici-
contributiva, di regola quinquennale ed eleva- ta disposizione in tal senso. Detto principio co-
bile a dieci anni in caso di denuncia del lavora- stituisce una fondamentale garanzia per il la-
tore. Il principio vale per linsorgenza del dirit- voratore assicurato, intesa a non far ricadere
to alla pensione e per la quantificazione del- su di lui il rischio di eventuali inadempimenti
limporto, ma il lavoratore a dover provare del datore di lavoro in ordine agli obblighi con-

LE NUOVE PENSIONI 55 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 3

tributivi, e rappresenta perci un logico corol- Il datore di lavoro che abbia omesso di versa-
lario della finalit di protezione sociale ineren- IN ALTERNATIVA re i contributi previdenziali ormai caduti in
te ai sistemi di assicurazione obbligatoria per possibile prescrizione pu chiedere allente previden-
linvalidit la vecchiaia e i superstiti. ottenere ziale la costituzione a favore del lavoratore di
In forza di tale principio, qualora un lavo- una rendita vitalizia reversibile pari alla pen-
ratore chieda la ricongiunzione di periodi as- che venga sione o quota di pensione che sarebbe spettata
sicurativi il Fondo che li deve trasferire deve costituita al lavoratore stesso in relazione ai contributi
versare al Fondo ricevente le somme corri- omessi. A questo fine occorre fornire la docu-
una rendita
spondenti anche se il datore di lavoro non ha mentazione di data certa che possa provare
pagato i contributi. vitalizia leffettiva esistenza e la durata del rapporto di
Il principio di automaticit della prestazio- o chiedere lavoro, nonch la misura della retribuzione
ne escluso nei confronti dei lavoratori auto- corrisposta al lavoratore interessato.
nomi, in quanto responsabili del versamento
che il danno Qualora il lavoratore non possa ottenere la
dei contributi a favore di se stessi. Larticolo sia risarcito costituzione della rendita da parte del datore
64-ter del Dlgs 151/11 lo ha esteso agli iscritti di lavoro, pu sostituirsi ad esso, fermo restan-
nella gestione separata, ma solo per quanto at- do che in ogni caso per la costituzione della
tiene il diritto allindennit di maternit e pa- rendita vanno versate allente previdenziale le
ternit, in caso di mancato versamento alla ge- somme dovute a tale titolo.
stione dei contributi previdenziali da parte del La Consulta, con sentenza 13-22 dicembre
committente. Si tratta di un primo passo che si 1989, n. 568, ha dichiarato lillegittimit costitu-
spera possa portare allapplicazione del prin- zionale dellarticolo 13, quarto e quinto com-
cipio anche in materia previdenziale, stante ma, della legge 1338/62, contenente disposizio-
che in caso di mancato pagamento dei contri- ni per il miglioramento di pensioni dellassicu-
buti da parte del committente, a differenza dei razione obbligatoria Ivs, nella parte in cui, sal-
lavoratori iscritti al Fpld, manca laccredito va la necessit della prova scritta sullesistenza
contributivo e ne deriva la perdita del diritto del rapporto di lavoro da parte del lavoratore,
del lavoratore alla prestazione. non consente di provare altrimenti la durata
del rapporto stesso e lammontare della retri-
La prescrizione dei contributi buzione. A tale decisione si conformata la
La legge 335/95 intervenuta sui termini di pre- Cassazione, la quale ha sancito che la docu-
scrizione dellazione per il recupero dei contri- mentazione di data certa necessaria solo per
buti previdenziali, distinguendo fra unazione dimostrare lesistenza del rapporto di lavoro,
avviata dallente previdenziale rispetto a una mentre la durata dello stesso e limporto delle
avviata dallo stesso lavoratore. La materia retribuzioni possono essere provati con altri
stata oggetto di numerosi interventi giurisdi- mezzi istruttori (Sezioni Unite 840/05).
zionali, ma pu riassumersi nellaffermazione Per la costituzione della rendita il datore
che il termine prescrizionale dellazione di re- di lavoro ( o il lavoratore) deve versare al-
cupero , a regime, di cinque anni a meno che il lInps la riserva matematica calcolata in ba-
lavoratore o i suoi superstiti presentino de- se alle tariffe che tengono conto delle ali-
nuncia allInps del rapporto di lavoro in nero, quote contributive e del decorrere del tem-
nel qual caso il termine portato a dieci anni. po, come avviene nelle ipotesi di riscatto di
periodi non coperti da contribuzione obbli-
Costituzione della rendita gatoria. La rendita integra con effetto im-
In caso di mancato versamento dei contribu- mediato la pensione gi in essere; in caso
ti prescritti il lavoratore pu ottenere la co- contrario i contributi di cui al comma pre-
stituzione della rendita vitalizia di cui allar- cedente sono valutati a tutti gli effetti ai fini
ticolo 13 della legge 1338/62, o chiedere il ri- della assicurazione obbligatoria Ivs. (arti-
sarcimento del danno (comma 2, articolo 2116 colo 13, legge 1338/62).
del Codice civile). RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 56 Il Sole 24 Ore


LE NUOVE PENSIONI

4
Gli importi
degli assegni
CAPITOLO 4

Gli importi degli assegni

Il valore della pensione prodotto


da metodo di calcolo, et e carriera
di Claudio Pinna

I
l calcolo della pensione garantita dal lavoratore sempre a tale data. Per quelli
dallInps a favore dei lavoratori risul- Il sistema con contributi pari ad almeno 15 anni il peri-
ta essere ormai unoperazione parti- retributivo odo considerato di dieci anni. Per tutti co-
colarmente complessa. Il risultato loro con meno di 15 anni di contribuzione al
frutto di tutte le modifiche e restri-
e quello 31 dicembre 1992 il periodo di cinque anni
zioni che si sono succedute nel corso degli contributivo pi tutto il periodo intercorrente tra il 1
ultimi 25 anni e che, nel rispetto dei cosid- convivono, gennaio 1993 e la data di pensionamento.
detti diritti quesiti, sono state applicate Le retribuzioni recuperate vengono uti-
dalla data della loro introduzione in avanti. eccetto lizzate per individuare la cosiddetta retri-
In generale i metodi di calcolo adottati per chi ha buzione media finale, che costituisce il
dallInps sono due: quello retributivo e iniziato a punto di partenza per lapplicazione della
quello contributivo. Il metodo retributivo formula del calcolo retributivo. In genere,
viene effettuato, appunto dal nome, sulla lavorare al crescere del periodo preso come riferi-
base delle retribuzioni percepite nel perio- dal 1996 mento, la retribuzione media finale desti-
do precedente il pensionamento, per un nu- nata a ridursi in quanto il calcolo tende a in-
mero variabile di anni precedenti. Il meto- cludere i livelli retributivi percepiti verso
do contributivo, invece, determina la pen- linizio della carriera, generalmente pi
sione facendo riferimento, sempre dal no- contenuti. Per non penalizzare eccessiva-
me, a tutti i contributi che il dipendente e il mente il lavoratore, il legislatore ha stabili-
datore di lavoro per lui hanno destinato al to che alcune retribuzioni possano essere
finanziamento della previdenza pubblica. escluse se sono troppo contenute. Vicever-
sa le retribuzioni incluse nel calcolo sono
Il metodo retributivo soggette a rivalutazione dallanno in cui so-
Nella prima fase vanno recuperate le retri- no state percepite sino a quello immediata-
buzioni percepite in un certo periodo, la cui mente precedente il pensionamento. La ri-
lunghezza varia. Per le anzianit maturate valutazione ha lobiettivo di effettuare il
sino al 31 dicembre 1992, ad esempio, di calcolo della retribuzione media finale uti-
cinque anni. Per le anzianit maturate suc- lizzando dati retributivi sostanzialmente
cessivamente il 31 dicembre 1992, invece, il equivalenti, in valore reale, a qquelli relati-
periodo dipende dallanzianit maturata vi al momento del pensionamento.

LE NUOVE PENSIONI 58 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 4

Il metodo retributivo viene applicato applicata dal 1 gennaio 2019 e successiva-


moltiplicando la retribuzione media fina- LA QUOTA mente dal 1 gennaio 2021 con cadenza sem-
le per lanzianit contributiva maturata e Nel sistema pre biennale.
per un rendimento annuo che viene rico- interamente
nosciuto. Tale rendimento annuo pari Lapplicazione dei due metodi
solitamente al 2%, ma scende fino allo retributivo I due metodi sono applicati sulla base del-
0,9% al crescere della retribuzione media la pensione, lanzianit contributiva maturata dal lavo-
finale. La massima anzianit contributiva ratore al 31 dicembre 1995. Quello retributi-
per molti,
riconosciuta nellambito del metodo re- vo, infatti, non applicato affatto per i lavo-
tributivo solitamente pari a 40 anni che, costituiva ratori che sono stati iscritti per la prima vol-
se moltiplicata per il 2% di rendimento an- l80% ta allInps dopo tale data. Nei loro confronti
nuo, determina l80% della retribuzione tutta la prestazione calcolata con il meto-
media finale. Livello che per molti lavora-
dellultimo do contributivo.
tori ha rappresentato in passato una sorta stipendio Per tutti quelli che hanno unanzianit al-
di implicito obiettivo pensionistico ga- meno pari a 18 anni al 31 dicembre 1995 le
rantito dal sistema. norme prevedono lapplicazione del cosid-
detto metodo misto introdotto dalla rifor-
Il metodo contributivo ma Monti-Fornero, quindi con il retributi-
Con il metodo contributivo la pensione fi- vo applicato fino alle anzianit maturate al
nale viene calcolata sulla base di tutti i con- dicembre 2011 e il contributivo per quelle
tributi versati alla previdenza pubblica. Per successive. Per tutti gli altri, invece, quelli
ogni anno si considera la retribuzione im- con meno di 18 anni di contribuzione, il cal-
ponibile ai fini contributivi che viene molti- colo della pensione avviene attraverso il
plicata per la relativa aliquota di finanzia- metodo misto disciplinato dalla riforma Di-
mento, determinando i contributi versati a ni, in base alla qualeil retributivo sia applica
favore del lavoratore. Per i dipendenti lali- alle anzianit maturate sino al 31 dicembre
quota attualmente pari al 33 per cento. 1995 e il contributivo a quelle successive.
I contributi sono quindi accreditati nella C unulteriore considerazione. Nella
posizione personale del lavoratore aperta a sua applicazione pura, il sistema contribu-
suo favore e vengono rivalutati annual- tivo prevede la presenza di un massimale di
mente. Pi in dettaglio, la rivalutazione ri- retribuzione pensionabile che non previ-
conosciuta esclusivamente al montante dei sto con il metodo misto. In questo secondo
contributi accantonato al 31 dicembre del- caso, tutta la retribuzione percepita viene
lanno precedente (nella sostanza ai contri- considerata per il calcolo della prestazione
buti rivalutati versati in passato) e non alla finale. Con un significativo impatto ovvia-
contribuzione effettuata nellanno. La riva- mente sulla copertura finale garantita dal
lutazione commisurata allandamento sistema pensionistico pubblico, che risulta
medio del prodotto interno lordo nel quin- essere nettamente pi elevata rispetto al
quennio precedente. contributivo.
Al pensionamento, il montante dei con-
tributi maturati viene convertito in pensio- Le prestazioni garantite dallInps
ne applicando una serie di coefficienti sta- Con tutti questi metodi e queste modalit
biliti per legge che dipendono dallet del- diverse di applicazione a quanto ammonta
linteressato e garantiscono un assegno la copertura offerta dallInps? Per unindi-
maggiore con il crescere dellet a parit di cazione complessiva si considerino tre la-
montante. I coefficienti sono rivisti perio- voratori che, al 31 dicembre 2016, hanno 45,
dicamente per tener conto dellevoluzione 55 o 65 anni di et. Si ipotizzi che tutti e tre
dellaspettativa di vita media della popola- siano stati iscritti per la prima volta allInps
zione italiana. La prossima revisione sar a 25 anni con una retribuzione annua lorda

LE NUOVE PENSIONI 59 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 4

iniziale di 15mila euro. circa il 54%). Lo stesso risultato pu esse-


La pensione finale sar determinata per il OPZIONE re riscontrato anche per tutti gli altri lavo-
45enne (iscritto per la prima volta allInps Il metodo ratori, indipendentemente dalle caratte-
dopo il 31 dicembre 1995), secondo il meto- contributivo ristiche personali.
do contributivo puro; per il 55enne (con me- Un altro risultato evidente rappresen-
no di 18 anni di contribuzione al 31 dicembre premia tato dalla riduzione della copertura offerta
1995), utilizzando il metodo misto cos co- quanti in percentuale rispetto al reddito dal siste-
me stabilito dalla riforma Dini; per il 65enne ma pubblico al crescere del livello retribu-
scelgono
sulla base del metodo misto introdotto dal- tivo percepito. Per il 65enne, infatti, la pen-
la Riforma Monti-Fornero. Le proiezioni di ritardare sione finale passa dal 79% nel caso del lavo-
sono state elaborate prevedendo due et di il termine ratore con una retribuzione finale di 30mila
pensionamento (67 anni e 70 anni di et). euro al 54% del dipendente con una carriera
Sono state anche ipotizzate tre possibili
dellattivit retributiva pi brillante. Limpatto pi ele-
evoluzioni retributive: moderata (con una lavorativa vato si riscontra per il lavoratore giovane
retribuzione percepita nellanno imme- che giunge al pensionamento con una co-
diatamente precedente il pensionamento pertura pari a circa il 26% dellultima retri-
pari, in valore reale, a 30mila euro), inter- buzione percepita, determinata anche dal-
media (75mila euro) ed elevata (150mila eu- la presenza del massimale di retribuzione
ro). La prima rappresentativa di una car- pensionabile e contributiva.
riera impiegatizia, la seconda da funziona-
rio di livello medio, la terza di una carriera Leffetto dellet e della carriera
dirigenziale. Nella sostanza i tre dipenden- I risultati delle proiezioni elaborate preve-
ti conseguono, nellambito del sistema dendo il pensionamento ai 70 anni di et so-
pubblico, esattamente il medesimo perio- no invece riportati nel grafico di destra del-
do di iscrizione, con la stessa anzianit con- la pagina seguente. Da tali risultati emerge
tributiva e la stessa evoluzione retributiva. chiaramente, per il lavoratore, il beneficio
Lunica differenza che tale periodo risul- di ritardare il pensionamento. Un ulteriore
ta essere traslato di dieci in dieci anni, pre- punto fondamentale rappresentato dalle
vedendo, per i pi giovani, lapplicazione modalit attraverso le quali avviene la cre-
del metodo contributivo in maniera sem- scita retributiva.
pre pi consistente. Tutte le proiezioni illustrate sinora ipo-
I risultati delle proiezioni effettuate, tizzano che il lavoratore passi dal primo
ipotizzando un pensionamento a 67 anni reddito allultimo mediante un incremento
di et, sono descritte nel grafico di sinistra retributivo costante nel corso di tutta la car-
nella pagina seguente. Le prestazioni so- riera. Sappiamo, per, che in diversi casi
no espresse in percentuale della retribu- non cos. La carriera, a seconda dei settori
zione percepita nellultimo anno di servi- nellambito dei quali si coinvolti, pu av-
zio immediatamente precedente il pen- venire in maniera pi incisiva nella prima
sionamento. Limpatto sulla copertura fi- parte o nellultima. Levoluzione retributi-
nale del metodo di calcolo contributivo va ha, per, un significativo impatto sulla
comporta progressivamente una riduzio- prestazione finale garantita dallInps.
ne della prestazione garantita (basti ri- A titolo puramente indicativo conside-
scontrare come, con una evoluzione retri- riamo i due casi limite (che ovviamente
butiva moderata, il dipendente con 65 an- non rappresentano una situazione reale,
ni di et al 31 dicembre 2016 pu attendersi ma che possono fornire una indicazione
dal sistema una pensione finale pari a cir- dellimpatto). Ipotizziamo cio una car-
ca il 79% dellultima retribuzione, mentre riera fortemente anticipata in cui i livelli
invece il lavoratore 45enne dovrebbe ri- retributivi finali (30mila, 75mila e 150mila
cevere una copertura ben diversa, pari a euro) siano percepiti a partire dal secon-

LE NUOVE PENSIONI 60 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 4

do anno di attivit. Al contrario, ipotizzia- stimati sono principalmente dovuti alluti-


mo anche una carriera fortemente ritar- STIPENDI ELEVATI lizzo del metodo contributivo che determi-
data che preveda il percepimento della Il massimale na la prestazione finale considerando nella
retribuzione iniziale (15mila euro) sino al retributivo sostanza tutte retribuzioni percepite nel
penultimo anno di attivit lavorativa e il corso dellattivit lavorativa.
livello finale esclusivamente nellultimo penalizza
anno. La copertura risulta essere clamo- nel calcolo Conclusioni
rosamente pi elevata nel caso di carriera
dellassegno Le proiezioni fondamentalmente dimo-
accelerata. I tassi di sostituzione per il strano come il risultato finale sia fortemen-
45enne (la prima rata di pensione rispetto chi guadagna te influenzato dalla posizione individuale
allultima retribuzione percepita) varia- di pi del lavoratore, dalla sua storia, dalle deci-
no dal 58% della carriera pi brillante al- sioni intraprese, dai contratti di lavoro uti-
l88% per quella pi contenuta (rispetto a lizzati. Non solo. Evidenziano quanto sia
un 63% nella situazione di incremento re- importante per i lavoratori monitorare la
tributivo costante). propria posizione pensionistica verifican-
Viceversa, nel caso della carriera ritarda- do tempo per tempo le prestazioni presu-
ta le prestazioni si riducono drasticamente. mibilmente maturate e pianificando in ma-
Dal 10% della carriera pi elevata al 45% di niera opportuna gli eventuali ulteriori ri-
quella pi contenuta. Risultati simili si ot- sparmi previdenziali necessari. Ovvia-
tengono anche considerando gli altri due mente tutto per tempo, prima che sia
lavoratori che al 31 dicembre 2016 possiedo- troppo tardi.
no 55 o 65 anni di et. Ovviamente gli impatti RIPRODUZIONE RISERVATA

Le prestazioni Inps

Carriera costante, pensione in percentuale della retribuzione annua lorda percepita nell'anno di servizio precedente il pensionamento.
Prima iscrizione all'Inps a 25 anni con una retribuzione annua lorda di 15.000 euro. Et al 31 dicembre 2016
Ultima retribuzione annua lorda: 30.000 75.000 150.000

CON PENSIONAMENTO A 67 ANNI CON PENSIONAMENTO A 70 ANNI

54% 63%
45 anni 37% 45 anni 43%
26% 31%

64% 73%
55 anni 49% 55 anni 55%
39% 44%

79% 86%
65 anni 69% 65 anni 75%
54% 60%

Fonte: elaborazioni Aon Hewitt Retirement & Investment Consulting

LE NUOVE PENSIONI 61 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 4

Gli importi degli assegni

Fisco un po meno pesante


sulle pensioni pi basse
di Emanuele Innocenzi
e Marco Strafile

T
ra le varie disposizioni in ma- detrazione prevista per i pensionati con
teria pensionistica introdot- No tax area almeno 75 anni di et stata estesa ai tito-
te dalla legge di bilancio per il portata lari di prestazioni previdenziali con et
2017 alcune hanno come fina- inferiore, aumentando di conseguenza
lit la protezione delle pre-
a 8.125 euro la soglia di reddito minimo non tassabile
stazioni pi basse attraverso una modifica A tutti e incrementando, sebbene in misura
delle detrazioni fiscali applicabili. i pensionati contenuta, le detrazioni spettanti.
Tale ambito era gi stato oggetto di Le detrazioni cui hanno diritto i per-
intervento da parte del legislatore in estese cettori di redditi da pensione sono de-
occasione della legge di stabilit del le detrazioni terminate secondo un sistema di calcolo
2016. Sul punto si ricorda, infatti, che prima in base al quale limporto delle stesse
erano stati modificati i commi 3 e 4 del- decresce allaumentare del reddito
larticolo 13 del Dpr 917/1986 (il Tuir, riservate complessivo, sino ad annullarsi al rag-
testo unico delle imposte sui redditi), agli over 75 giungimento di un importo reddituale
riguardanti le detrazioni spettanti ai pari a 55mila euro.
titolari di redditi di pensione. Ma vediamo pi in dettaglio in cosa
In particolare, era stata ampliata consistono le novit che si applicano
larea reddituale dei soggetti che frui- dallanno di imposta 2017.
vano di unesenzione fiscale la no
tax area prevedendo una differente Le regole per il calcolo
applicazione delle detrazioni in fun- Larticolo 1, comma 210 della legge di
zione del superamento o meno del li- bilancio 2017 ha modificato larticolo 13
mite anagrafico di 75 anni. del Tuir, sostituendo i commi 3 e 4 con
La legge di bilancio per il 2017 ha pro- un nuovo comma 3, secondo cui, indi-
seguito nel solco di tale indirizzo, volto a stintamente dallet anagrafica, a tutti i
tutelare le fasce di pensionati pi deboli, pensionati spetta una detrazione (da
intervenendo nuovamente sulla no tax rapportare al periodo di pensione nel-
area e sul connesso sistema di detrazio- lanno e non cumulabile con le detra-
ni, con leffetto di aumentare limporto zioni spettanti per i redditi da lavoro
della pensione netta spettante. Infatti,la dipendente e per i redditi a questo assi-

LE NUOVE PENSIONI 62 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 4

milati) pari a 1.880 euro, se il reddito Le nuove detrazioni


complessivo non supera 8mila euro.
Lammontare della detrazione effetti- Il nuovo articolo 13, comma 3, del Dpr 917/1986. Importi in
vamente spettante non pu essere infe-
riore a 713 euro; tale valore minimo da Reddito Detrazione annua () Applicazione
intendersi come soglia di garanzia nel
L'ammontare della
caso in cui la detrazione annua, rappor- detrazione
tata a un periodo di pensione inferiore Fino a 8.000 euro 1.880 effettivamente spettante
allanno, dovesse risultare pi bassa di non pu essere inferiore
tale importo. a 713 euro
La detrazione scende a 1.297 euro - au- La detrazione
mentata del prodotto tra 583 euro e lim- aumentata del prodotto
porto corrispondente al rapporto fra tra 583 euro e l'importo
15mila euro, diminuito del reddito com- Oltre 8.000 fino corrispondente al
1.297 rapporto tra 15.000
plessivo, e 7mila euro - se lammontare del a 15.000 euro
reddito complessivo superiore a 8mila euro, diminuito del
reddito complessivo,
euro ma non a 15mila euro. e 7.000 euro.
In relazione ai redditi superiori a 15mila
euro, ma non a 55mila euro, spetta una de- La detrazione spetta per
trazione pari a 1.297 euro. Tale detrazione la parte corrispondente
al rapporto tra l'importo
compete per la parte corrispondente al Oltre 15.000 fino
1.297 di 55.000 euro,
rapporto tra limporto di 55mila euro, di- a 55.000 euro
diminuito del reddito
minuito del reddito complessivo, e lim- complessivo, e l'importo
porto di 40mila euro. di 40.000 euro

Oltre 55.000 euro 0


Gli effetti
Per effetto delle nuove disposizioni, la co-
siddetta no tax area - vale a dire larea del
reddito complessivo al di sotto della quale Cosa cambia rispetto allanno scorso
i pensionati non sono soggetti ad Irpef in
seguito allincremento delle detrazioni Esempi di tassazione per pensionati con meno di 75 anni. In
pari a circa 8.125 euro lordi.
Lintervento operato dalla legge di Anno 2016 Anno 2017
bilancio 2017 estende il sistema delle REDDITO COMPLESSIVO 8.100 EURO
detrazioni in passato riservato ai pen-
Irpef (oltre addizionali) 1.863,00 1.863,00
sionati con almeno 75 anni di et anche
ai titolari di prestazioni con et infe- Detrazione 1.758,00 1.872,00
riore, rispetto ai quali il beneficio si Irpef netta (oltre addizionali) 105,00 0
tradurr in una riduzione dellIrpef, REDDITO COMPLESSIVO 14.000 EURO
sebbene di importo piuttosto conte-
nuto: le simulazioni di calcolo ripor- Irpef (oltre addizionali) 3.220,00 3.220,00
tate nella tabelle evidenziano, infatti, Detrazione 1.328,00 1.380,00
come il vantaggio massimo per tali Irpef netta (oltre addizionali) 1.892,00 1.840,00
pensionati parta da circa 100 euro per
ridursi al crescere del reddito com- REDDITO COMPLESSIVO 45.000 EURO
plessivo. Per gli altri pensionati Irpef (oltre addizionali) 13.420,00 13.420,00
(quelli ultrasettantacinquenni) non Detrazione 314,00 324,00
cambier nulla.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Irpef netta (oltre addizionali) 13.106,00 13.096,00

LE NUOVE PENSIONI 63 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 4

Gli importi degli assegni

Gestione separata, aliquota al 25%


per i professionisti con partita Iva
di Maria Rosa Gheido

D
a questanno laliquota contributi- stione previdenziale dei commercianti, pari nel
va, dovuta dai professionisti con Ridotta 2016 a 15.548,00 euro. Di conseguenza laccredi-
partita Iva iscritti in via esclusiva in via to contributivo dellintero anno si ottiene appli-
alla gestione separata dellInps, cando laliquota contributiva al minimale. Ver-
del 25%, due punti percentuali in
definitiva samenti inferiori comportano il riproporziona-
meno rispetto al 2016. la percentuale mento del periodo accreditato. invece stabili-
La riduzione ancora pi significativa se po- da applicare to in 100.324,00 euro ( nel 2016) il massimale di
sta in relazione con larticolo 1, comma 79, della reddito entro il quale sono dovuti i contributi.
legge 247/2007, in base al quale laliquota per il al reddito I professionisti iscritti alla gestione separata
2017 del 32 per cento. Diventa pertanto signifi- per calcolare possono addebitare ai clienti una percentuale
cativa la forbice fra la contribuzione dovuta da- i contributi del 4% calcolata sullimporto del compenso
gli iscritti alla gestione separata non titolari di esposto nella parcella, a titolo di rivalsa contri-
partita Iva e quella posta a carico dei lavoratori da versare butiva. Si tratta, per, di una facolt e non di un
autonomi titolari di posizione fiscale ai fini del- obbligo come avviene,invece,per i lavoratori
limposta sul valore aggiunto. autonomi iscritti ad Albi professionali e dotati
Per questi ultimi laliquota del 25% si applica di Cassa di categoria. Allaliquota del 25% occor-
al reddito da lavoro autonomo prodotto nellan- re aggiungere lo 0,72% destinato al finanzia-
no e determinato secondo le regole stabilite per mento delle prestazioni assistenziali (indenni-
limposta sul reddito delle persone fisiche, dalle t in caso di maternit, ricovero ospedaliero o
quali si mutuano anche i termini per il versa- malattia).
mento, in acconto e a saldo dellimporto annua- invece dovuta laliquota del 32,72% per gli
le dovuto. A differenza di quanto avviene per al- iscritti alla gestione separata non titolari di par-
tri lavoratori autonomi, la cui pensione gestita tita Iva, non obbligatoriamente iscritti ad altre
dallInps, quali artigiani e commercianti, non gestioni previdenziali e non titolari di pensione.
previsto alcun versamento minimo anche se Rimane altres ferma laliquota del 24% dovuta,
limporto versato rileva in realt per il diritto al- invece, dai lavoratori autonomi pensionati o
le prestazioni. Si applica, infatti, anche ai lavora- iscritti ad altra forma di previdenza obbligato-
tori autonomi titolari di partita Iva la regola ge- ria, che nemmeno sono tenuti al versamento
nerale che aggancia il diritto alle prestazioni al della maggiorazione dello 0,72 per cento.
minimale di reddito fissato per gli iscritti alla ge- RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 64 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 4

Gli importi degli assegni

Crescono importi e platea


della quattordicesima
di Aldo Forte

Q
ualche soldo in pi per i pensio- sempre in relazione agli anni di contribuzio-
nati che hanno un assegno di La mensilit ne accumulati.
basso importo e sono ultrases- aggiuntiva I pensionati toccati dalle novit sono circa
santaquattrenni. Infati, con la 3,375 milioni, di cui 2,125 milioni beneficiano
legge di bilancio 2017 (articolo
sar pagata dellaumento del 30%, mentre 1,250milioni ri-
1, comma 187) stata estesa la platea dei desti- a 1,2 milioni ceveranno la quattordicesima a partire da
natari della quattordicesima ed stato con- di persone questanno. Nel complesso loperazione de-
cesso un aumento per coloro che gi ne ave- termina un maggior costo di 800 milioni di
vano diritto negli anni scorsi. in pi e salir euro allanno.
La somma aggiuntiva, nel caso in cui si pos- del 30% RIPRODUZIONE RISERVATA

sieda un reddito complessivo individuale an- per chi


nuo Inps compreso tra 1,5 volte e 2 volte il trat-
tamento minimo, spetta ora in misura pari a gi la
Il confronto
quanto riconosciuto nel 2016 ai redditi fino a riceveva
1,5 volte, e cio: Valore della quattordicesima nel 2016 e nel
1 336 euro per i pensionati ex lavoratori di- 2017 in base al reddito individuale e agli anni
pendenti con anzianit contributiva fino a 15 di contributi. Importi lordi in
anni e per gli ex autonomi che abbiano versa-
to fino a 18 anni di contributi; Anni di contributi 2016 2017 2016 2017
1 420 euro per i pensionati ex lavoratori di-
Reddito infer. Reddito tra 1, 5
pendenti con anzianit contributiva tra i 15 e i Dipendenti Autonomi a 1,5 volte il e 2 volte il
25 anni e per gli ex lavoratori autonomi dai 18 minimo* minimo*
ai 28 anni di contributi versati;
Fino a 15 Fino a 18 336 437 Non prev. 336
1 504 euro per i pensionati ex lavoratori di-
pendenti con pi di 25 anni di contributi e i Oltre 15, Oltre 18,
fino a 25 fino a 28
420 546 Non prev. 420
pensionati ex lavoratori autonomi con pi di
28 anni di contributi versati.
Oltre 25 Oltre 28 504 655 Non prev. 504
Chi, invece, ha un reddito inferiore a 1,5 vol-
te il minimo, percepisce da questanno 437, (*) oltre la soglia laumento corrisposto in misura pari alla differenza tra la
546 e 655 euro, il 30% in pi dellanno scorso, somma aggiuntiva e la cifra eccedente il limite stesso (clausola di salvaguardia)

LE NUOVE PENSIONI 65 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 4

Gli importi degli assegni

Linflazione negativa congela


il valore delle prestazioni
di Matteo Prioschi

G
li importi delle pensioni in paga- 2018, a cui si sommer la variazione provvisoria
mento questanno sono uguali a Nel 2016 prevista per il 2017 e cos via negli anni a venire.
quelli del 2016. Ladeguamento al- e nel 2017 Il fatto che non ci siano variazioni rende inef-
linflazione delle prestazioni pre- ficace anche il meccanismo che prevede un
videnziali, infatti, nullo.
lindice adeguamento differenziato allinflazione in re-
Questa invarianza, in realt, nasconde il di variazione lazione allimporto degli assegni. Linflazione
complesso meccanismo che regola la variazio- del costo piena viene riconosciuta a chi ha una pensione
ne degli importi delle pensioni in base allanda- di importo fino a 3 volte il trattamento minimo.
mento del costo della vita, basato su un doppio della vita Oltre tre volte e fino a quattro, ladeguamento
adeguamento applicato contemporaneamente applicato del 95% dellinflazione; oltre quattro e fino a
sia in via provvisoria che definitiva, perch rife- alle pensioni cinque scende al 75%; oltre cinque e fino a sei
rito a due periodi diversi. al 50%; oltre sei volte del 45 per cento.
A inizio 2017 limporto delle pensioni stato stato Questo sistema stato introdotto inizialmen-
adeguato in via definitiva alla variazione del portato a zero te per il periodo 2014-2016 dopo il blocco trien-
costo della vita registrato nel 2015, dopo che a nale previsto dalla riforma Monti-Fornero, e poi
gennaio 2016 era stata applicata la variazione prorogato fino al 2018. Il meccanismo serve per
provvisoria sempre riferita al 2015. Ebbene, la contenere la spesa pubblica evitando di penaliz-
fluttuazione dei prezzi registrata due anni fa in zare gli assegni di importo pi basso, mentre agli
realt stata pari a -0,1%, ma poich per legge altri viene eroso il potere dacquisto nel corso
non si possono applicare valori negativi agli del tempo. Ma in questa fase di inflazione a zero
importi in pagamento, stata portata a zero. o negativa, cambia ben poco.
Sempre a gennaio di questanno scattato Per questanno resta ancora da definire come
ladeguamento provvisorio allinflazione del recuperare il -0,1% determinato dalla differen-
2016. Si tratta di un valore da confermare perch za tra perequazione provvisoria e definitiva del
calcolato sui primi nove mesi dellanno. Anche 2014 e che, per effetto della legge di Stabilit
in questo caso la variazione tecnicamente sa- 2016 stato rimandato di un anno. Di solito il re-
rebbe del -0,1%, ma per legge portata a zero. cupero avviene sullassegno di gennaio, ma mi-
Dunque gli importi in pagamento sono uguali a nistero del Lavoro e Inps stanno lavorando per
quelli dellanno scorso. In attesa del calcolo defi- spalmarlo in quattro rate a partire da marzo.
nitivo dellinflazione 2016, che sar applicato nel RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 66 Il Sole 24 Ore


LE NUOVE PENSIONI

5
Previdenza
complementare
CAPITOLO 5

Previdenza complementare

Tre fonti di finanziamento


per il secondo pilastro
di Flora Mastromarino e Claudio Pinna

L
a previdenza complementare stata Italia. I fondi a prestazione definita sono quelli
disciplinata in Italia per la prima volta Nei fondi nel cui ambito viene stabilita la modalit di cal-
nel 1993 con il Dlgs 124, ma distanza di negoziali colo della prestazione finale e i contributi desti-
quasi 25 anni il settore deve ancora di- nati al finanziamento vengono individuati in
spiegare tutte le sue potenzialit. Ba-
possibile maniera tale da consentire al programma lero-
sti pensare che il patrimonio complessivo gesti- far confluire gazione delle prestazioni promesse. I fondi a
to dai fondi pensione rappresenta circa l8% del le quote contribuzione definita, viceversa, sono quelli
Pil, ben distante dalla media europea. nel cui ambito viene stabilita la contribuzione
del Tfr da destinare al finanziamento del programma,
I fondi pensione Non mentre la prestazione finale commisurata ai
In Italia esistono: ammessa contributi versati e ai rendimenti ottenuti dal-
1 fondi pensione negoziali, costituiti dai rap- linvestimento del patrimonio accantonato.
presentanti del lavoratori e dei datori di lavoro la revoca
nellambito della contrattazione nazionale, di della scelta Fondi a contribuzione definita
settore o aziendale; In Italia per i lavoratori dipendenti possono es-
1 fondi pensione aperti, istituiti da banche, im- sere costituiti solo fondi a contribuzione defini-
prese di assicurazione, societ di gestione del ri- ta, a capitalizzazione indviduale. Quando un la-
sparmio (Sgr) e societ di intermediazione mo- voratore si iscrive aun fondo pensione il pro-
biliare (Sim); gramma attiva la sua posizione pensionistica
1 piani individuali pensionistici di tipo assicura- personale, su cui vengono accreditati tutti i con-
tivo (Pip), ossia forme pensionistiche offerte tributi versati e tutti i rendimenti (al netto delle
dalle compagnie di assicurazione; spese) che il loro investimento sul mercato fi-
1 fondi pensione preesistenti, istituiti prima nanziario ha generato. Al pensionamento il fon-
dellentrata in vigore del Dlgs 124/1993. do pensione eroga una prestazione (sotto forma
I fondi negoziali possono anche essere istitui- di capitale, di rendita o in forma mista) equiva-
ti a livello territoriale per i lavoratori e i datori di lente in termini economici al totale dei contri-
lavoro di una determinata area geografica. buti rivalutati accreditati nellambito della posi-
In base ai programmi si distinguono fondi a zione pensionistica individuale.
prestazione definita e fondi a contribuzione de- La normativa, in teoria, consente la costitu-
finita, questi ultimi di gran lunga preminenti in zione dei fondi pensione a prestazione definita

LE NUOVE PENSIONI 68 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 5

esclusivamente per i lavoratori autonomi, ma tonamenti annui di Tfr maturati da quel mo-
nessuno dei programmi istituiti ha assunto una LA FORMA mento siano destinati al suo finanziamento a
struttura del genere. I contributi meno di un rifiuto esplicito. Sulla posizione
I fondi pensione sono rivolti a tutti e quindi ai sono versati pensionistica individuale, quindi, anche se
lavoratori dipendenti, agli autonomi, ai liberi rendicontati in maniera distinta, vengono ac-
professionisti e ai titolari di qualsiasi altra tipo- su un conto creditati tutti i contributi del lavoratore, del
logia di contratto (tipo a progetto o occasiona- individuale datore di lavoro e il Tfr.
le). In genere un dipendente, se previsto dal Come detto, in un fondo a contribuzione defi-
Rendimenti
contratto di lavoro, pu aderire in forma collet- nita la prestazione finale influenzata dai rendi-
tiva a un fondo pensione negoziale, aperto o pre- inglobati menti ottenuti nel periodo daccumulazione e
esistente. Se non previsto dal contratto, invece, nel valore dai costi applicati.
o se desidera aderire a un forma diversa, pu an-
che decidere di iscriversi, in forma individuale,
dei futuri Linee diversificate in base al rischio
a un fondo pensione aperto o a un Pip. In tal caso assegni I fondi pensione offrono solitamente la possibi-
per, in assenza di un accordo specifico, viene lit agli iscritti di destinare i risparmi verso for-
meno lobbligo per il datore di lavoro di destina- me di investimento in linea con il proprio livello
re al finanziamento del programma il contribu- di propensione al rischio. Si tratta di linee din-
to a suo carico. vestimento azionarie (che investono principal-
Un lavoratore autonomo o un libero profes- mente in azioni), obbligazionarie (che investo-
sionista invece possono aderire a un fondo pen- no principalmente in obbligazioni), bilanciate
sione aperto o a un Pip. (che investono in azioni e obbligazioni in ma-
niera equivalente) e garantite (che offrono una
Le fonti di finanziamento garanzia di rendimento minimo o di restituzio-
Per i dipendenti sono previste tre fonti di finan- ne dei contributi versati). Ovviamente liscritto
ziamento del fondo: il contributo a carico del la- ha la possibilit di cambiare nel tempo la linea di
voratore, quello a carico del datore di lavoro e investimento scelta.
laccantonamento annuo del trattamento di fine I Pip, al contrario, non offrono alcuna scelta di
rapporto (Tfr). La partecipazione a un fondo investimento in quanto la gestione del patrimo-
sempre volontaria. nio unicamente di tipo assicurativo.
Lentit del contributo datoriale stabilita da- Gli investimenti dei fondi pensione sono as-
gli accordi collettivi, di solito spetta solo nel ca- soggettati a disposizioni che tengono conto del-
so in cui il dipendente si sia iscritto al fondo pen- la finalit previdenziale delloperazione, ragion
sione previsto dagli accordi collettivi e versi an- per cui limpiego in alcuni strumenti finanziari
che il contributo a suo carico, la cui entit mini- considerati eccessivamente rischiosi viene li-
ma definita dagli accordi stessi. mitato. A tutela degli iscritti il patrimonio ac-
Il lavoratore pu scegliere di destinare al fon- cantonato dai fondi pensione, inoltre, detenu-
do pensione anche il Tfr, lindennit erogata dal to in una banca depositaria tra quelle autorizza-
datore di lavoro in caso di cessazione dal servi- te dalla Banca dItalia.
zio e che viene finanziata aattraverso un accan- Le prestazioni classiche del fondo pensione
tonamento annuo pari a circa il 7% della etribu- sono quelle stabilite al momento del pensiona-
zione percepita. Lindennit finale del Tfr, nel mento. Per la maturazione di tali prestazioni
caso in cui questultimo non sia versato al fondo, necessario aver maturato il diritto alla pensione
viene erogata sotto forma di capitale, pari agli di vecchiaia o anticipata dallInps, almeno cin-
accantonamenti riconosciuti in tutto il periodo que anni di iscrizione a una forma di previdenza
di servizio prestato con la societ, rivalutati an- complementare e aver interrotto lattivit. La
nualmente dell1,5%, pi il 75% dellincremento prestazione erogata equivalente al montante
annuo del costo della vita. dei contributi rivalutati accreditati sulla posi-
La normativa richiede che quando un lavo- zione pensionistica individuale.
ratore si iscrive a un fondo pensione gli accan- Nel corso del periodo di servizio, laderente

LE NUOVE PENSIONI 69 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 5

pu tuttavia richiedere unanticipazione della sione, trascorsi due anni di permanenza.


prestazione maturata. SOTTO LA LENTE
Al momento Le modalit discrizione
Le anticipazioni delladesione Liscrizione al fondo pensione avviene sotto-
In particolare, liscritto pu richiedere, senza scrivendo il modulo dadesione. Con riferimen-
alcun requisito di anzianit, lanticipazione si- linteressato to ai costi liscritto ha la possibilit di verificare il
no al 75% della posizione individuale matura- pu verificare cosiddetto indicatore sintetico dei costi (Isc),
ta in caso di spese sanitarie gravi per s o per i che in genere dipende dalla tipologia del fondo
lindicatore
propri familiari. pensione, dalla linea di investimento scelta e dal
Trascorsi otto anni discrizione al fondo pen- sintetico periodo di iscrizione. LIsc una misura che tutti
sione pu, invece, richiedere sino al 75% della dei costi i fondi pensione devono comunicare e che ri-
posizione pensionistica maturata per lacquisto
o la ristrutturazione della casa e, per qualsiasi
da sostenere chiesta da Covip, lautorit di vigilanza. LIsc
fornisce una indicazione di tutti i costi che an-
motivazione, lerogazione sino al 30% della po- annualmente nualmente sostiene laderente (i costi una tan-
sizione accumulata. Le anticipazioni, rispettan- tum di adesione, quelli annui della gestione fi-
do i limiti stabiliti dalla normativa, possono es- nanziaria, i costi amministrativi eccetera). cal-
sere richieste pi volte nel corso della parteci- colato sulla base di una metodologia standard
pazione al fondo pensione e possono anche es- che fa riferimento a una serie di ipotesi omoge-
sere reintegrate. nee in termini di caratteristiche del partecipan-
La prestazione maturata pu essere ricevuta te, di versamenti effettuati, durata della parteci-
anche in caso di decesso o invalidit tale da aver pazione eccetera. Tale metodologia consente
provocato la cessazione dal servizio prima del di operare dei confronti tra i vari fondi pensione.
pensionamento. In situazioni del genere, talvol- Ovviamente, pi lIsc risulta contenuto pi il
ta i fondi pensione prevedono anche lintegra- fondo prevede costi minori.
zione della posizione individuale accumulata Normalmente i fondi negoziali possono van-
sino a un livello minimo di prestazione da garan- tare Isc pi contenuti rispetto agli altri fondi. E,
tire (pari o ad un importo fisso o a un certo multi- sempre in media, al crescere del periodo di iscri-
plo della retribuzione annua lorda percepita). zione al fondo, lIsc tende a ridursi. Nella scelta
Qualora, inoltre, liscritto prima del pensio- del fondo pensione i costi sono importanti, ma
namento perda il requisito per la partecipazio- non possono essere trascurati i rendimenti pre-
ne al fondo pensione (nella sostanza, interrom- visti e i servizi offerti. A tal fine fondamentale
pa lattivit lavorativa non avendo pi la possi- che il programma abbia un valido sistema di co-
bilit di poter effettuare i versamenti contributi- municazione agli iscritti, in primis un adeguato
vi) sono previste tre possibilit: il trasferimento sito web, con la possibilit di accedere a tutte le
della posizione maturata presso unaltra forma informazioni in maniera diretta.
pensionistica complementare, il mantenimen- Al momento delladesione sono messi a di-
to presso il fondo pensione della prestazione sposizione del potenziale aderente tre docu-
maturata senza la previsione di alcun ulteriore menti: la nota informativa, il progetto esemplifi-
versamento, il riscatto della prestazione. cativo standardizzato (ora denominato la mia
Il riscatto, parziale o totale, senza penalit pensione complementare) e lo statuto.
fiscali, anche possibile dopo la cessazione Nella nota informativa contenuta una de-
dal servizio e il perdurare di un determinato scrizione generale del programma, il progetto
periodo di inoccupazione (da uno a quattro standardizzato contiene invece una stima
anni per il diritto al riscatto parziale nella mi- della prestazione che in situazioni medie
sura massima del 50%, quattro anni per il ri- possibile ricevere al pensionamento. Lo sta-
scatto totale). Il trasferimento della posizio- tuto rappresenta, infine, il documento nel cui
ne maturata a unaltra forma pensionistica ambito sono disciplinate le modalit di gestio-
complementare consentito, senza aver per- ne del programma.
so i requisiti di partecipazione al fondo pen- RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 70 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 5

Previdenza complementare

Per affrontare spese sanitarie


anticipo fino al 75% del maturato
di Regis Demizieux
e Claudio Pinna

G
li iscritti a un fondo pensione, co- sistenza alladerente beneficiario della pre-
me per il Tfr, hanno la possibilit Alladerente stazione. In questo caso non viene prevista al-
di chiedere, nel corso del perio- che affronta cuna condizione di anzianit contributiva
do di partecipazione, lerogazio- maturata nellambito delle forme pensionisti-
ne anticipata di una quota delle
problemi che complementari e il partecipante pu chie-
prestazioni maturate, con leffetto (qualora di salute dere una prestazione pari sino al 75% della po-
gli importi non siano poi reintegrati) di ridur- non sizione individuale maturata.
re il livello della pensione complementare fi-
nale percepita. La normativa tiene conto di richiesta Prima casa, acquisti e ristrutturazioni
questo aspetto, ragion per cui viene prevista alcuna La seconda tipologia di anticipazione riguar-
una serie di limitazioni. anzianit da lacquisto della prima casa di abitazione per
Le modalit attraverso cui le anticipazioni laderente o per i suoi figli. La terza tipologia
sono erogate vengono stabilite dai commi 7, 8, contributiva anchessa relativa alla prima casa di abitazio-
9 e 10 dellarticolo 11 del Dlgs 252/2005, che di- minima ne, ma riguarda la realizzazione degli inter-
sciplina le forme pensionistiche complemen- venti di manutenzione ordinaria e straordina-
tari. Il decreto definisce quattro tipi di antici- ria. Lanticipazione pu anche essere richie-
pazione, lanzianit minima di permanenza sta per realizzare ed integrare servizi igieni-
nel fondo pensione necessaria per averne di- co-sanitari e tecnologici nonch per
ritto nonch lammontare massimo che pu interventi di ristrutturazione edilizia. Per le
essere chiesto e il relativo trattamento fiscale. due tipologie di anticipazione inerenti la pri-
Il primo tipo di anticipazione prevista ma casa il richiedente deve essere in possesso
quella per fare fronte alle spese sanitarie so- di unanzianit contributiva di almeno otto
stenute a seguito di gravissime situazioni rela- anni. Anche in questo caso limporto com-
tive alladerente, al coniuge e ai figli. Si tratta di plessivo erogato non pu eccedere il 75% della
terapie e interventi straordinari riconosciuti prestazione maturata.
dalle strutture pubbliche. Le somme erogate a La quarta tipologia di anticipazione, infine,
titolo di anticipazione possono anche essere non specificamente collegata ad alcun even-
utilizzate per la copertura delle spese acces- to e lunico vincolo previsto quello degli otto
sorie connesse alla terapia, allintervento o a anni di contribuzione al fondo pensione, su-
quelle sostenute dai familiari per prestare as- perati i quali lanticipazione pu essere richie-

LE NUOVE PENSIONI 71 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 5

sta sino ad un importo massimo del 30% della t e pignorabilit in vigore per le pensioni a ca-
posizione maturata. LOPPORTUNIT rico degli istituti di previdenza obbligatoria.
Ai fini della determinazione dellanzianit Parte Le somme versate a titolo di reintegrazione
contributiva necessaria per esercitare il dirit- del capitale possono anche eccedere i limiti fiscali di de-
to allanticipazione sono considerati utili tutti ducibilit massima prevista (pari a 5.164,57 eu-
i periodi di iscrizione alle forme pensionisti- pu essere ro allanno). Su tali somme eccedenti viene ri-
che complementari maturati dalladerente. chiesta conosciuto un credito dimposta pari alla tas-
L'anticipazione pu essere richiesta pi di sazione scontata al momento dellerogazione
pi volte
una volta nel corso della partecipazione al dellanticipazione.
fondo pensione, sempre nel rispetto dei limiti ed essere La richiesta di anticipazione viene effettua-
indicati in precedenza. In ogni caso, le somme reintegrata ta dalladerente tramite la compilazione di un
complessivamente percepite a titolo di antici- modulo messo a disposizione dei partecipanti
pazione dal partecipante non possono ecce-
in ogni dal fondo pensione. Nel modulo vanno speci-
dere il 75% della posizione individuale matu- momento ficati tra laltro i dati personali, la tipologia del-
rata. A tal fine la posizione considerata quel- la richiesta di anticipazione e le modalit di
la che include i contributi versati dal datore di erogazione. A seconda della tipologia vanno
lavoro, dal dipendente, il Tfr, nonch tutti i forniti anche alcuni documenti giustificativi.
rendimenti derivanti dagli investimenti effet- Il modulo e tutti i documenti necessari de-
tuati dal fondo pensione. vono essere inviati al fondo, solitamente tra-
Sempre ai fini della verifica del limite di ero- mite lettera raccomandata con ricevuta di ri-
gazione dellanticipazione la posizione viene torno. In alcuni casi la richiesta accettata an-
incrementata delle eventuali somme gi per- che via e-mail. Nel caso in cui il lavoratore ab-
cepite in passato e non ancora reintegrate. bia richiesto la cessione del quinto dello
stipendio a titolo di finanziamento, dovr es-
Le regole fiscali sere inviata anche una liberatoria o una speci-
Il decreto definisce anche le regole fiscali da fica autorizzazione della finanziaria.
applicare a seconda della tipologia di antici- Il fondo pensione deve fornire al parteci-
pazione richiesta. Nel caso in cui lanticipa- pante tutte le informazioni relative alle condi-
zione sia connessa con la necessit di sostene- zioni applicate in caso di erogazione dell'anti-
re spese sanitarie viene applicata una fiscalit cipazione. La nota informativa, predisposta
agevolata. Allammontare complessivo ero- dal fondo secondo le raccomandazioni della
gato, infatti, al netto dei redditi gi assoggetta- Covip, in genere richiama un documento sulle
ti a imposta (i rendimenti ottenuti sulla posi- anticipazioni che solitamente il fondo pensio-
zione accantonata ad esempio), si applica ne rende disponibile sul sito web (o anche su
un'aliquota fiscale del 15%, ridotta dello 0,3% richiesta del dipendente al datore di lavoro).
allanno eccedente i 15 anni di partecipazione Nell'ambito di tale documento devono essere
alla forma pensionistica complementare, con riportati gli eventuali costi applicati dal fondo
una riduzione massima del 6% (e quindi per ciascuna tipologia di anticipazione. Di so-
unaliquota fiscale minima del 9%). lito infatti viene prevista una trattenuta a co-
Per quanto riguarda invece tutte le altre pertura delle spese amministrative sostenute
motivazioni lammontare complessivo ero- dal fondo pensione, in genere pari a un impor-
gato, sempre al netto dei redditi gi assogget- to fisso prelevato dalla posizione individuale
tati a imposizione fiscale, sconta una ritenuta al momento delloperazione. Nel documento
del 23 per cento. sono anche evidenziati gli eventuali limiti mi-
La forma pensionistica che eroga le antici- nimi dimporto di anticipazione possibili e il
pazioni effettua direttamente le ritenute sugli dettaglio dei documenti giustificativi da for-
importi versati al partecipante. Gli importi ri- nire a seconda della tipologia di richiesta, non-
cevuti a titolo danticipazione sono sottopo- ch le tempistiche previste per lerogazione.
ste agli stessi limiti di cedibilit, sequestrabili- RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 72 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 5

Previdenza complementare

A pagare la prestazione
(di solito) unassicurazione
di Fabio Cicchinelli
e Claudio Pinna

L
a partecipazione a un fondo pensione capitale. In taluni casi, per i cosiddetti vecchi
pu essere suddivisa in due momenti. Lerogazione iscritti (gi iscritti cio ai fondi pensione al 28
La prima, nel corso dellattivit lavo- del 100% aprile 1993), la prestazione pu essere erogata
rativa, di cosiddetto accumulo, nel anche interamente sotto forma di capitale (ma
corso del quale il lavoratore destina al
del capitale con delle penalit fiscali).
finanziamento del programma i suoi contributi, possibile, La posizione individuale pu essere erogata
eventualmente laccantonamento annuo del con penalit interamente sotto forma di capitale anche in
Trattamento di fine rapporto (Tfr), e il datore di presenza di prestazioni maturate molto conte-
lavoro effettua i versamenti a suo carico. fiscali, nute. In particolare, quando la rendita vitalizia
In questa fase tutti i contributi accreditati sulla per gli iscritti corrispondente al 70% della posizione accan-
posizione individuale delliscritto vengono inve- ai fondi tonata risulti inferiore al 50% dellassegno so-
stiti nel mercato finanziario, generano rendimen- ciale annuo. Mediamente con un montante fi-
ti(siauspica)evannoacostituire(adaccumulare) al 28 aprile nale inferiore agli 80/100 mila euro si pu rica-
il montante contributivo del partecipante. 1993 dere in questa fattispecie.
Al pensionamento ha inizio la seconda fase,
il cosiddetto decumulo. La posizione indivi- Le modalit di erogazione
duale maturata (tutti i contributi versati e riva- Il fondo pensione per finanziare le pensioni ga-
lutati) vengono presi come riferimento per de- rantite ha due possibilit: attraverso una forma
terminare la prima rata di rendita che sar poi diretta oppure mediante una convenzione sti-
erogata a favore delliscritto secondo le moda- pulata con una compagnia di assicurazione.
lit stabilite dal fondo pensione (riducendo co- Nel primo caso il fondo pensione si assume
s la posizione maturata). tutti i rischi e gli aspetti amministrativi, ma avr
Vediamo quali sono le caratteristiche attra- maggiore flessibilit dellindividuare le presta-
verso le quali pu avvenire la fase di decumulo zioni, nel secondo caso la compagnia di assi-
(ossia di erogazione della rendita). Anzitutto, curazione ad assumersi i rischi legati alleroga-
al pensionamento la prestazione maturata nel- zione della rendita. Questa seconda modalit,
lambito di un fondo pensione pu essere ero- oltre ad essere la pi frequente sul mercato,
gata interamente sotto forma di rendita vitali- obbligatoria per alcune tipologie di fondi pen-
zia. Sino al 50% laderente pu anche chiedere sione. In tale situazione il fondo pensione, tra-
lerogazione della prestazione sotto forma di mite la compagnia di assicurazione, offre al-

LE NUOVE PENSIONI 73 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 5

laderente diverse opzioni di rendita (reversi- zione, similmente alla rendita diretta, viene
bile, non reversibile, certa per un determinato LOPZIONE erogata sino al decesso delliscritto. Al momen-
periodo eccetera) che il pensionato sceglie al Al termine to del decesso, per, il capitale residuo, costitui-
momento della cessazione dal servizio. della carriera to dalla posizione individuale maturata al pen-
sionamento ridotta delle rate di rendita eroga-
I tipi di rendita liscritto te, viene corrisposto a favore dei familiari.
Le tipologie di rendite offerte in Italia dai fondi a decidere La rendita con maggiorazione in caso di
pensione sono numerose. Ciascuna di queste mancata autosufficienza prevede, in sostanza,
il tipo
prevede una prima rata erogata nellanno im- la garanzia di una copertura di tipo Ltc (Long
mediatamente successivo al pensionamento e di rendita term care). La prestazione viene cio erogata
una evoluzione differente. che similmente a una rendita diretta. Al verificarsi
Alla cessazione dal servizio liscritto che della mancata autosufficienza (cio alla man-
decide il tipo di rendita. Sulla base della scelta,
preferisce cata capacit di svolgere adeguatamente in via
la prestazione maturata sotto forma di capitale ricevere autonoma una serie di attivit basilari, come
viene convertita in rendita vitalizia tenendo vestirsi, mangiare, curare la propria igiene per-
conto del presumibile impegno finanziario as- sonale eccetera) la prestazione viene incre-
sunto nei confronti degli aventi diritto. Le ren- mentata (solitamente raddoppiata).
dite, infatti, possono essere dirette, reversibili
a favore di uno o pi familiari, erogate per un Il documento delle rendite
determinato periodo (cinque o dieci anni) in Le rendite iniziali, a seconda della scelta effet-
maniera certa, controassicurate, con una mag- tuata, possono risultare sensibilmente diverse.
giorazione in caso di mancata autosufficienza Rispetto a quella diretta la riduzione apportata
intervenuta eccetera. alla rendita reversibile dipende dallet e dal
numero dei familiari aventi diritto. Sempre ri-
Forma diretta o reversibile spetto alla rendita diretta le altre tipologie, a pa-
La forma che consente di ricevere nel primo an- rit di posizione individuale maturata, possono
no successivo al pensionamento la rata di ren- risultare pi contenute anche di oltre il 10 per
dita pi elevata quella diretta. Tale tipo di ren- cento. In tutti i casi comunque i fondi pensione
dita prevede lerogazione della prestazione si- mettono a disposizione degli iscritti (su carta o
no al decesso delliscritto. Nel caso di una rendi- sul sito internet) il documento sulle rendite,
ta vitalizia reversibile, invece, la prestazione proprio al fine di fornire alliscritto la possibilit
viene erogata sino al decesso dellfamiliare in- di scegliere consapevolmente la prestazione
dicato dalliscritto come possibile avente dirit- che ricever al momento del pensionamento.
to. In diverse situazioni, per, la rendita erogata Taledocumentocontienelepossibilitipologie
ai familiari viene ridotta di una determinata di rendita che il fondo pensione in grado di ga-
percentuale (classica, similmente a quanto av- rantire, il dettaglio dei costi applicati e i parametri
viene per lInps, risulta essere lerogazione al (le basi tecniche) utilizzati dalla compagnia di as-
coniuge di una prestazione pari al 60% di quella sicurazione per il calcolo della prima rata di pen-
che in precedenza veniva erogata alliscritto). sione.Spessosonoriportatiancheesempiriguar-
Nel caso di rendite certe, la prestazione, indi- danti limporto della pensione iniziale, nonch la
pendentemente dalla sopravvivenza o meno proiezione per un certo numero di anni delle fu-
delliscritto e dei relativi familiari, viene garan- ture rate di rendita. La proiezione effettuata uti-
tita per un determinato periodo. Successiva- lizzando un determinato tasso annuo di rendi-
mente la forma assume le medesime caratteri- mento del patrimonio che la compagnia specifi-
stiche, sempre sulla base delle scelte operate camente destina al finanziamento delle rendite
dalliscritto, delle rendite dirette o reversibili. in corso di erogazione. Le pensioni, infatti, si riva-
lutanonormalmentesullabasedeltassoannuodi
Le altre tipologie rendimento che la compagnia di assicurazione
Nel caso di rendita controassicurata la presta- ha ottenuto nel corso dellanno precedente.

LE NUOVE PENSIONI 74 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 5

Tasso di rendimento e tecnico to ottenuto al netto di quello minimo garanti-


Pi nel dettaglio, la rivalutazione effettiva pa- DA VERIFICARE to), a parit di rendimenti ottenuti, risultereb-
ri a tale tasso annuo di rendimento al netto, pe- Importo bero infatti notevolmente pi contenute.
r, del cosiddetto tasso tecnico. Il tasso tecnico dellassegno Sempre a titolo puramente indicativo, ipo-
rappresenta il tasso annuo di rendimento mini- tizzando un tasso annuo di rendimento del 4%,
mo che la compagnia di assicurazione ricono- condizionato dopo 12 anni la rata di pensione garantita dal se-
sce a favore del fondo pensione. dal tasso condo contratto risulterebbe pi elevata. La
Attualmente la maggior parte dei contratti convenienza del secondo contratto sarebbe ul-
di rendimento
presenti sul mercato prevede un tasso tecnico teriormente destinata ad aumentare al cresce-
pari allo zero per cento. La rivalutazione ricono- offerto re della sopravvivenza delliscritto.
sciuta, indipendentemente dalla futura evolu- e dalle ipotesi Un ulteriore elemento da non sottovalutare
zione dei mercati finanziari, non pu pi essere rappresentato dalle ipotesi di mortalit adot-
soggetta a revisione. Le rate di pensione perce-
di mortalit tate. Pi la mortalit prevista risulta essere ele-
pite, quindi, non potranno diminuire nel tempo. adottate vata, e quindi pi la sopravvivenza ipotizzata
Il tasso tecnico rappresenta un parametro risulta esser ridotta, pi la rata della prima pen-
fondamentale per il confronto delle varie op- sione annua risulter maggiore.
portunit presenti sul mercato (od offerte dallo
stesso fondo pensione). Anche tale tasso, infat- La variabile dei costi
ti, incide in maniera fondamentale sia sullim- Infine, vanno considerati anche i costi applica-
porto della prima rata di pensione percepita, sia ti. La fase di erogazione della rendita prevede,
sulla sua evoluzione. Occorre, infatti, rilevare infatti, una serie di costi che riducono limporto
come liscritto abbia al pensionamento la possi- della pensione percepita dalliscritto. Alcuni di
bilit di trasferire la propria posizione a un qual- questi costi possono incidere sulla rivalutazio-
siasi altro fondo pensione esclusivamente per ne delle rendita. Il rendimento annuo ottenuto
lerogazione della pensione (che adotta, ad pu essere riconosciuto, ad esempio, solo in
esempio, parametri giudicati migliori). parte. Nella maggior parte dei contratti, infatti,
In generale ladozione di un tasso tecnico le compagnie di assicurazione prevedono la
pi contenuto determina una prima rata di presenza delle cosiddette aliquote di retroces-
rendita anchessa pi contenuta, ma una riva- sione, che rappresentano la percentuale del tas-
lutazione nel corso del periodo di erogazione, so annuo di rendimento da utilizzare per la de-
a parit di tasso annuo di rendimento ottenuto terminazione della relativa rivalutazione an-
dalla compagnia di assicurazione, pi elevata. nua della pensione. In molti casi tale aliquota
La scelta tra le varie opzioni offerte dal merca- pari al 95%, ma le modalit di riduzione del ren-
to non risulta, quindi, agevole. Il risultato com- dimento ottenuto sono le pi svariate. Talvolta
plessivo, infatti, deve essere valutato sulla ba- vengono anche previsti tassi annui minimi trat-
se della specifica situazione individuale e della tenuti in valore nominale. Ovviamente, a parit
sopravvivenza effettiva. di ulteriori condizioni, pi elevata risulta essere
A titolo puramente indicativo consideriamo laliquota di retrocessione e pi vantaggioso ri-
due possibili contratti assicurativi. Uno con un sulta esser il contratto.
rendimento minimo annuo garantito (un tasso Possono essere ovviamente previsti anche al-
tecnico) pari all1%, laltro al 2 per cento. La pri- tricosti,nellamaggiorpartedeicasidinaturaam-
ma rata di rendita, nel primo caso, risulterebbe ministrativa per lerogazione della rendita. In
pi contenuta di circa il 10 per cento. Liscritto sintesi, anche al momento del pensionamento
potrebbe essere portato a sottoscrivere il se- liscritto destinato a compiere altre importanti
condo contratto. Le rivalutazioni delle rate di scelte che produrranno un effetto sui futuri red-
rendita in corso di erogazione riconosciute nel diti percepiti. I fondi pensione dovranno attrez-
corso del tempo sarebbero per ben diverse. zarsi per consentire ai partecipanti lassunzione
Quelle previste dal secondo contratto (pari co- con cognizione di causa delle relative scelte.
me abbiamo detto al tasso annuo di rendimen- RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 75 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 5

Previdenza complementare

Sulla rendita prelievo pi basso


in base alla durata di adesione
di Alessandro Mastromatteo
e Benedetto Santacroce

N
on imponibilit del premio di pro- sazione di rendimenti e prestazioni sono due.
duttivit convertito in contributi, Aliquota Anzitutto c una stretta correlazione tra i con-
esenzione da imposizione per i ridotta tributi versati al fondo e non tassati e le presta-
proventi da investimenti qualifi- zioni erogate e tassate. In secondo luogo stabi-
cati e possibile erogazione antici-
dello 0,30% lita la non duplicazione dellimposizione con
pata di rendite: con queste tre misure, contenute per ogni detassazione delle rendite finanziarie gi sotto-
nella legge di Bilancio 2017, il legislatore cerca di anno poste ad autonoma fiscalizzazione nel fondo. Si
dare slancio alla previdenza complementare al- tratta dello schema Ett di tassazione dei fondi
leggerendo il carico fiscale nelle fasi di contribu- di iscrizione pensione, che riconosce lesenzione dei contri-
zione, accumulo e prestazioni.I profili di tassa- oltre i 15 buti, la tassazione nella fase dellaccumulo dei
zione costituiscono infatti una leva di primaria Imponibile rendimenti e, infine, la tassazione nella fase di
importanza la cui valutazione incide in maniera erogazione delle prestazioni al netto dei rendi-
fondamentale nella scelta di aderire o meno ai senza doppia menti gi tassati. Tuttavia, il basso livello di de-
fondi pensione. tassazione tassazione dei contributi versati (pari al massi-
Il sistema di tassazione dei fondi pensione mo a 5.164 euro) e la previsione di una tassazione
caratterizzato da un livello di imposizione delle anticipata dei rendimenti finanziari hanno rap-
prestazioni (erogazioni sotto forma di rendita presentato sinora un ostacolo al pieno sviluppo
e/o di capitale) relativamente basso rispetto alla della previdenza complementare.
tassazione ordinaria, ad esempio rispetto al trat- Le misure contenute nella legge di bilancio
tamento di fine rapporto (Tfr) o alle relative an- per 2017 sono funzionali ad aumentare lappeal
ticipazioni. della previdenza complementare, incidendo
La tassazione dei fondi pensione, riscritta dal sui principali ostacoli alladesione. In particola-
Dlgs 252 del 2005 e rivisto da ultimo dalla legge di re, quanto alla tassazione sui rendimenti, con
Stabilit del 2015, si basa su un meccanismo che larticolo 1, commi da 88 a 99 della legge
prevede lesenzione dei contributi versati al 232/2016, si abroga il credito dimposta per inve-
fondo, la tassazione dei rendimenti finanziari stimenti infrastrutturali ed prevista la detassa-
delle risorse raccolte e gestite dal fondo, la tassa- zione dei proventi derivanti da investimenti
zione delle prestazioni che il fondo eroga al mo- nelleconomia reale a medio-lungo termine, de-
mento del pensionamento delliscritto. tenuti cio per almeno cinque anni, effettuati dai
I criteri di matrice fiscale che regolano la tas- fondi pensione, oltre che dalla Casse previden-

LE NUOVE PENSIONI 76 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 5

ziali, nel limite del 5% dei loro asset. La base su cui si calcola limposta costituita
IL RISPARMIO dallimporto della pensione complementare ri-
Esenzione dei contributi Contributi dotto dei contributi eventualmente non dedotti,
I contributi del lavoratore e dei datori di lavoro/ delliscritto dei rendimenti finanziari maturati durante la fa-
committenti versati volontariamente o dovuti se di accumulo, nonch, per le sole rendite, della
in base a contratti o accordi collettivi, anche deducibili rivalutazione annua della rendita (lettera g-
aziendali, ai fondi pensione sono deducibili, in entro quota quinquies, articolo 44 del Tuir). Laliquota ordi-
base allarticolo 10 del Tuir, dal reddito com- naria del 15%, ma si riduce dello 0,30% per ogni
5.164,57 euro
plessivo del lavoratore per un importo fino a anno di partecipazione alle forme pensionisti-
5.164,57 euro. Con larticolo 1, comma 160 della Nel conto che complementari dopo il quindicesimo. La ri-
legge di Bilancio per il 2017, stato tuttavia rico- anche quelli duzione massima , dunque, del 6 per cento.
nosciuta la piena deducibilit dei contributi ver- Pertanto, dal 36esimo anno di partecipazione al
sati per scelta del lavoratore, anche oltre soglia,
per i familiari fondo, laliquota sar del 9 per cento.
in sostituzione, in tutto o in parte, dei premi di a carico Infine, con larticolo 1, commi da 188 a 192, della
produttivit (si legga larticolo a pagina 79). legge 232/2016 stata introdotta in via sperimen-
Il limite deducibile, secondo quanto previ- tale, dal 1 maggio 2017 al 31 dicembre 2018, la pos-
sto dallarticolo 8, comma 4 del Dlgs 252/2005, sibilit per i soggetti iscritti, cessati dal lavoro e
deve tener conto anche dei contributi versati in possesso dei requisiti per accedere allantici-
dalliscritto a favore dei familiari a carico con po pensionistico Ape di richiedere una rendita
un reddito complessivo non superiore a integrativa temporanea anticipata, la Rita, rela-
2.840,51 euro. tivamente al montante richiesto e fino al conse-
guimento dei requisiti pensionistici previsti dal
Tassazione delle prestazioni regime obbligatorio. La rendita temporanea
Sulle erogazioni del fondo, al momento del rag- assoggettata a ritenuta con aliquota del 15% ri-
giungimento dellet pensionabile si applica dotta di uno 0,30% per ogni anno eccedente il
una ritenuta definitiva a titolo dimposta del 15 quindicesimo di partecipazione al fondo e con
per cento. Tale ritenuta pu essere attenuata fi- una riduzione massima di 6 punti percentuali.
no al 9%, con una riduzione dello 0,30% per ogni Le regole generali impositive sulle prestazio-
anno eccedente il quindicesimo anno di parteci- ni possono subire delle eccezioni, in quanto in
pazione al fondo. La base imponibile e pari ai alcuni casi possibile che laderente ottenga
versamenti effettuati al fondo che non sono stati lintera prestazione sotto forma di capitale.
in precedenza assoggettati a tassazione.
Le prestazioni pensionistiche possono essere Anticipazioni
erogate sotto forma di capitale o rendita. Il decreto 252 del 2005 prevede un meccanismo
Liscritto potr, in via generale, beneficiare di che consente alliscritto di ottenere, per deter-
queste prestazioni sotto forma di capitale, nella minate ragioni, un anticipo delle prestazioni ac-
misura massima del 50% del montante finale ac- cumulate negli anni. Le anticipazioni possono
cumulato, e sotto forma di rendita anche nella essere richieste e ottenute dagli iscritti per so-
misura del 100% ovvero, se sceglie di fruire di stenere spese sanitarie, per lacquisto della pri-
una parte sotto forma di capitale, nella misura ma casa e per altre esigenze. Su queste somme,
complementare alla percentuale percepita sot- che non possono mai eccedere il 75% della posi-
to forma di capitale. Per determinare la quota zione individuale maturata, si applica una rite-
massima di prestazione fruibile sotto forma di nuta con aliquota base del 15% ridotta di una
capitale (50%) si tiene conto delle somme per- quota pari a 0,3% per ogni anno eccedente il
cepite dalladerente come anticipazione e non 15esimo anno di partecipazione a un fondo pen-
reintegrate. sione. La riduzione non pu, comunque, ecce-
Le prestazioni sotto forma di capitale e le rendi- dere i sei punti percentuali. In altre parole, la tas-
tesonoimponibiliperilloroammontarecomples- sazione varia da un massimo del 15% (per sog-
sivo al netto dei redditi gi assoggettati a imposta. getti iscritti a un fondo per un periodo uguale o

LE NUOVE PENSIONI 77 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 5

inferiore a 15 anni) ad un minimo del 9% (per ne di interventi edilizi sulla prima casa di abi-
soggetti iscritti a un fondo per un periodo uguale tazione. Sullimporto erogato, al netto dei
o superiore a 35anni). redditi gi assoggettati a imposta si applica
Laltra ipotesi di anticipazione quella per una ritenuta del 23 per cento.
l'acquisto o la ristrutturazione della prima L'ultima ipotesi di anticipazione quella
casa: a condizione infatti che laderente al motivata da altre esigenze: se iscritto al fon-
fondo abbia una partecipazione alla previ- do da almeno otto anni, laderente pu ri-
denza complementare per un periodo mini- chiedere unanticipazione mai superiore al
mo di otto anni, lo stesso pu richiedere, per 30% della posizione maturata e assoggettata,
un importo non superiore al 75%, unantici- al netto dei redditi gi tassati, a una ritenuta
pazione per lacquisto della prima casa di abi- del 23 per cento.
tazione per s o per i figli, o per la realizzazio- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il peso del fisco sulla previdenza integrativa


Situazione Tassazione
CONTRIBUTI VERSATI
Esenzione dal reddito complessivo del lavoratore iscritto per un
Contributi versati durante l'attivit lavorativa per importo non superiore a 5.164,57 euro (nel calcolo della soglia vanno
accumulare un montante con cui alimentare una ricompresi anche i contributi versati per familiari a carico). Deducibilit
pensione integrativa integrale dei contributi versati per scelta del lavoratore, anche oltre
soglia, in sostituzione, in tutto o in parte, dei premi di produttivit
EROGAZIONE CAPITALE
Aliquota 15% con riduzione 0,30% per ogni anno eccedente il
Fino al 50% del montante finale accumulato quindicesimo di partecipazione. Riduzione massima di 6 punti
percentuali e quindi aliquota minima del 9%
EROGAZIONE RENDITA
Aliquota 15% con riduzione 0,30% per ogni anno eccedente il
Fino al 100% del montante finale accumulato quindicesimo di partecipazione. Riduzione massima di 6 punti
percentuali e quindi aliquota minima del 9%
RISCATTO
Per cessazione dell'attivit lavorativa con
inoccupazione per un periodo di tempo non inferiore a
12 mesi e non superiore a 48 mesi, ovvero in caso di
ricorso da parte del datore di lavoro a procedure di
mobilit, cassa integrazione guadagni o straordinaria; Ritenuta a titolo di imposta con aliquota del 15% ridotta di una quota
Per invalidit permanente (con riduzione della pari a 0,30 punti percentuali per ogni anno eccedente il 15 di
capacit di lavoro a meno di 1/3) e a seguito di partecipazione a forme pensionistiche complementari con un limite
cessazione dell'attivit lavorativa che comporti massimo di riduzione di 6 punti percentuali
l'inoccupazione per un periodo superiore a 48 mesi;
Per morte delladerente ad un fondo pensione prima
della maturazione del diritto alla prestazione
pensionistica
Riscatto per cause diverse Ritenuta a titolo di imposta con aliquota del 23%
ANTICIPI
Ritenuta a titolo dimposta con aliquota del 15% ridotta di una quota
Per gravissimi problemi di salute, compresi quelli del
pari a 0,30 punti percentuali per ogni anno eccedente il 15 anno di
coniuge e dei figli, in qualsiasi momento e nella misura
partecipazione a forme pensionistiche complementari con un limite
massima del 75% del montante accumulato
massimo di riduzione di 6 punti percentuali
Dopo 8 anni di iscrizione, fino al 75% della posizione
Ritenuta a titolo dimposta del 23% sull'importo erogato, al netto dei
accumulata per acquisto/ristrutturazione della prima
redditi gi assoggettati a imposta
casa per s e per i figli e il 30% per altre esigenze.

LE NUOVE PENSIONI 78 Il Sole 24 Ore


CAPITOLO 5

Previdenza complementare

Premi di produttivit sostituibili


da contributi al fondo pensione
di Marco Strafile

U
nimportante novit contenuta (salvo eccezioni) fino ad un massimo annuo di
nella legge di bilancio per il 2017 In base 5.164,57 euro; ebbene, la disposizione della leg-
costituita dalla possibilit di alle manovra ge di bilancio, dal 2017, consente al lavoratore
sostituire le erogazioni dei pre- di scambiare il premio di produttivit detassa-
mi di produttivit con contribu-
per queste to al 10% con contributi alla previdenza com-
ti ai fondi pensione e contributi alle casse di as- somme plementare in esenzione da Irpef anche qualo-
sistenza sanitaria, senza che tali benefit con- c anche ra limporto complessivo di tali versamenti (sia
corrano alla formazione del reddito di lavoro da parte del datore di lavoro, sia del dipenden-
dipendente, anche in caso di superamento il vantaggio te) dovesse superare la soglia dei 5.164 euro.
delle soglie di esenzione previste dalle dispo- di sfuggire A tale importante agevolazione se ne ag-
sizioni di riferimento contenute nellarticolo al prelievo giunge unaltra, consistente nel non far concor-
51 del Dpr 917/1986. Lagevolazione conse- rere tali contributi sostituiti a formare la par-
guibile nei limiti per i quali ammessa la tassa- relativo te imponibile delle prestazioni pensionistiche
zione al 10%: il presupposto un reddito nel- alla rendita che saranno erogate.
lanno orecedente non superiore a 80mila eu- Si tratta pertanto di un doppio vantaggio per
ro; limposta sostitutiva si applica a un premio il dipendente perch, da un lato, i premi con-
di 3mila euro, 4mila in caso di coinvolgimento vertiti in contributi ai fondi pensione, anche
paritetico dei lavoratori nellorganizzazione eccedenti gli ordinari limiti di deducibilit, non
del lavoro. saranno tassati e perch al momento della pre-
Focalizzando lattenzione sulla previdenza stazione (in deroga al principio generale che
complementare, non pu sfuggire come tale informa il sistema di tassazione della previden-
aspetto sia di notevole importanza al fine in- za integrativa, il quale rinvia limposizione fi-
centivare la diffusione del secondo pilastro scale al momento dellerogazione della pensio-
pensionistico e in controtendenza rispetto a ne) la parte della stessa riferibile a tali versa-
passati interventi normativi (anche recenti) menti non sar soggetta ad imposte.
che di certo non avevano favorito il sistema dei Per consentire ai fondi pensione di tassare le
fondi pensione. prestazioni nel rispetto delle disposizioni, do-
Infatti, in base allarticolo 8 del Dlgs 252/2005 vranno essere comunicati i contributi oggetto
i contributi versati dal datore o dal dipendente di sostituzione con le erogazioni premiali.
ai fondi pensione sono deducibili dal reddito RIPRODUZIONE RISERVATA

LE NUOVE PENSIONI 79 Il Sole 24 Ore



 



  

   



       
   
      
      
     
 
      
    


            
'$%--",,-"%(--
-"-'%"---# "&
- '(- &"- - ""- --#"(,-
"' -- "--'&"(,,- - - - "- &- '& (&)- "-"# #&-# - --(&-"#"*&-
-!'&- -# --"&- -'-+'&(-