Sei sulla pagina 1di 12

Questa guida puo' essere liberamente copiata e ripubblicata sul tuo sito web a patto di NON

modificare in alcun modo i contenuti, il copyright e i links in essa presenti.

Il materiale prodotto ed autorizzato dal Prof. Mario Moretti docente di Polimoda


mcmoret@interfree.it

DENOMINAZIONE TESSUTI

ACCOPPIATO nome generico per indicare un tessuto ottenuto dallunione di due


tessuti mediante incollatura

AGUGLIATO (FELTRO) tessuto non tessuto (T.N.T.) ottenuto da veli di fibre sovrapposti e
tenuti insieme delle stesse fibre intrecciate da aghi particolari di
vario spessore e peso sono eseguiti con fibre sia naturali ma
soprattutto sintetiche utilizzati in molti campi dallabbigliamento
allarredamento, usi tecnici, industriali, geotessile, ecc.

AGUGLIATO CUCITO tessuto non tessuto (T.N.T.) come sopra con laggiunta di cuciture
eseguite molto fitte con speciali macchinari nel senso longitudinale
per aumentarne notevolmente la resistenza in questo senso

AIDA tessuto cotone ritorto due capi con armatura particolare - tela per
ricamo

ALCANTARA non tessuto dallaspetto scamosciato ottenuto con microfibre di


poliestere

BAJADERA dalle danzatrici indiane tessuto a righe orizzontali di colori vivaci in


seta, cotone, fibre sintetiche e misti

BARRE barrato tessuti con rigature orizzontali per cambio colore e/o
armatura

BATAVIA dallantico nome di Djakarta (giava) da 4 (anche da 6 e 8) usata


nelle saglie, flanelle di lana cardate e pettinate

BATISTA tela - dal nome del tessitore di Cambray - di puro lino o misto
cotone/lino

BEAVER (CASTORINO) castoro tessuto in lana a pelo corto e schiacciato e lucidato per
giacche e cappotti
BLAZER tessuto tipo flanella a righe verticali colorate per giacche sportive
dei club inglesi oggi usato come temine per indicare la giacca
sportiva o elegante in tinte unite

BOUCLE dal filato omonimo (anche con fibre sintetiche)

BOURETTE tessuto eseguito con filato omonimo ottenuto da cascami di seta

BRILLANTINA imitazione Broccato - di cotone finissimo per camicie da sera

CADY dalla citt di Cadice in seta simile al crepe ma pi pesante

CALICOT dalla citt indiana di Calicut tela di cotone meno fine della mussole
per lenzuola e federe

CAMBRIC tela. Da Cambray - di cotone finissimo - per camicie e abiti

CAPPELLO DA PRETE dal tricorno dei preti miniresca usato in tessuti cardati di lana per
giacche

CAVALRY TWILL con filati di lana pettinata in levantina o diagonale per pantaloni
sportivi

CHANEL tessuto a trame rade eseguito con filati fiammati e fantasia in genere

CHANTECLAIRE tessuto variopinto composto da fili e trame moulin vivaci di tanti


colori alternati a fili e trame di colori scuri in modo da risaltare e
assumere colorazioni diverse a seconda del punto di osservazione

CHEVRON in batavia diagonale destra e contrapposta - per giacche, tailleur e


soprabiti

CHIFFON da chiffe (cencio o straccio) velo crespo - trasparente con filati


finissimi di seta o sintetici

CHINTZ dallindiano macchiato tessuto di cotone o misto dai colori vivaci o


stampato in armatura tela o raso a superficie lucida ottenuta con
forte calandratura e anche con prodotti siliconici per arredamento
e abbigliamento femminile

CIRE tessuto cerato simile al cintz per impermeabili

CORDA ROTTA o mezza spina grana di riso - per giacche, tailleur e soprabiti

CORDELLINO tessuto in diagonale pettinato molto resistente per divise e montare

COSTINA tessuto a maglia doppia eseguito a 1:1, 2:2, 3:3, ecc. con due serie
di aghi a 90 sfalsati utilizzato, per la grande elasticit, oltre che per
maglieria anche per polsini e bordi nella maglia unita diritto uguale
al rovescio

COTELE tessuto in lana a coste per pantaloni da cavallerizza

COVERCOAT tessuto medio peso pettinato per abiti e impermeabili

CREPE SETA denominazione per tessuti con superficie increspata di seta e


sintetici (anche di cotone, lana ) eseguito con filati molto torti e
giocando sullimpiego alternato di fili a torsione diversa georgette
(il pi leggero) di cina (classico) marocchino (con trame molto
grosse, il pi pesante)

CREPE tessuto crespo o increspato ottenuto con filati extratorti e armature


particolari alcune volte alternando fili e trame a torsione diversa

CRETONNE o tela di Normandia (dal villaggio francese) tela robusta con filati
ritorti spesso stampata e molto usata per arredamento anche con
fibre sintetiche

DAMASCO dalla citt omonima - tessuto operato di varie fibre, in genere con
fondo in raso pesante e opere in armature varie( rasi, spine, ecc.)
per abbigliamento e arredamento

DAMIER tessuto a quadrettini colorati per camiceria

DENIM JEANS da Nimes Jeans (da genovesi) in spina da 3 o 4 per abiti da


lavoro

DEVORE divorato tessuto fabbricato con almeno due tipi di filato di cui uno
durante la tintura o stampa viene sciolto (divorato) in modo da
ottenere trasparenze per abbigliamento

DIAGOLALE saglia serge utilizzata per tessuti in lana, cotone e misti

DONEGAL dalla omonima citt irlandese tessuto sportivo per giacche e


cappotti da uomo/donna con filati bottonati di colore unito o a pi
colori

DRILL o traliccio (dal latino 3 licci) spina da tre per abiti da lavoro
DUCHESSE tessuto di seta a riduzioni fittissime e pesante in raso da 8 per abiti
da sposa, paramenti sacri, cravatte

ELASTICIZZATO tessuto ottenuto mediante orditi e/o trame elastiche o rese elastiche
con abbinamento o torsione con fili elastomeri tessuti per
abbigliamento in genere

ETAMINE tessuto a fili radi e distanziati tipo rete imitazione garza


FIL-A-FIL tessuto in cotone a tela per camiceria con nota di colore 1A -1B in
ordito e trama colore unito

FELPA tessuto in maglia rasata con applicazione di trama trasversale sul


rovescio maglia per dare maggiore spessore e pesantezza pu
essere visibile e invisibile

FIAMMATO flamm - tessuto con inserimento specie in trama di filati fiammati


(vedi Shantung)

FINTA PELLE imitazione di pelle lucida, opaca o scamosciata ottenuta con vari
metodi applicando pellicole poliuretaniche o poliviniliche a tessuti,
T.N.T. o maglia per arredamento e abbigliamento

FLANELLA tessuto follato cardato e pettinato in lana o misto pu essere unito


o melange

FLOCK superficie tessile con applicazione elettrostatica e incollaggio di fibre


in genere di viscosa fini e cortissime da dare al tessuto laspetto
scamosciato

FRESCO LANA tessuto ottenuto con filati pettinati 2 o 3 capi stratorti in armatura
tela

FRISE dal filato omonimo

FUSTAGNO da el frustat (sobborgo del Cairo) tessuto resistente armatura raso


smerigliato

GABARDINE dallo spagnolo (casacca o tunica per operai)In spina da 3-4-batavia


anche di lana

GALLES principe di galles - disegnatura con zone a 2A/2B e zone 4A/4B in


ordito e trama con armatura batavia (anche a natt e tela) i tessuti
sono realizzati in lana, cotone e sintetici per abiti da uomo e da
donna

GARZA detta a giro inglese tessuto con due orditi: uno retto e uno sinuoso
che alterna la sua posizione a destra e sinistra del filo retto ad ogni
trama

GESSATO tessuto di flanella cardata o pettinata di col. Scuro con sottili rigature
bianche

GOBELIN dalla fam. Gobelin (Parigi 1450) - tessuto fabbricato con la tecnica
dellarazzo tessuto con molti orditi e 3 serie di trame - per
arredamento
GRANITE tessuto pettinato di lana in armatura satinato per giacche e abiti da
uomo

GORE TEX tessuto in poliammide accoppiato con membrana in teflon


microporoso per rendere il tessuto impermeabile allacqua ma
traspirante pu essere aggiunta sul rovescio una leggera maglia in
poliestere per un maggiore spessore usato per abbigliamento
tecnico e sportivo

GRISAGLIA tessuto pettinato in batavia con nota ordito e trama 1A/1B i due
colori sono contrastanti e formano diagonale contraria allarmatura

GROS GRAIN grana grossa tessuto con nervature pronunciate in trama anche in
fibre sintetiche e raion per abiti femminili, cravatte, guarnizioni e
nastri

HARRIS TWEED tessuto cardato eseguito con filati con presenza di lane scozzesi
(peli morti)

HOMESPUN filato fatto in casa tessuto cardato con filati grossolani per giacche
sportive

INTERLOCK maglia incrociata o anche maglia stoffa ottenuta con macchine


circolari a doppia frontura con due serie di aghi a 90 coincidenti -
per abbigliamento

JASPE tessuto ottenuto con filati pettinati a tre capi di colori diversi per
abiti da uomo

JERSEY SEMPLICE maglia semplice o rasata ottenuta con una serie di aghi su
macchine rettilinee e circolari ha un diritto e un rovescio
maglieria intima ed esterna

KNICKERBOCKER di provenienza americana - simile al donegal con piccoli nodi e


bottoni

LAME tessuto in cui viene impegato filato in lamina in oro,argento o pi


semplicemente sintetico tipo lurex
LAMPASSO tessuto operato a grandi effetti con uno o pi orditi e con pi
trame che oltre al fondo formano vari effetti colorati con le
trame in armatura o con briglie slegate

LANCE tessuto operato con fondo molto legato per cravatteria e per
arredamento dove trame supplementari inserite a zone e legate sul
rovescio in armatura a raso formano piccoli motivi sul diritto
alcune volte con ordito supplementare per legare le trame
LENCI panno lenci dall ars Lenci della Signora Leonora Scavini (TO
1921) feltro di lana o misto usato per vestiti per bambole, gonne e
arredamento.

LODEN tessuto cardato in lana follato e garzato sul diritto con pelo
mediamente lungo e coricato in genere di colore melange verde
o grigio, ma pu anche essere unito

MACRAME nome di derivazione araba - merletto pesante in lino

MADAPOLAM dalla citt nel sud dellindia dove la compagnia delle indie
possedeva una fabbrica che produceva tele candide o colorate per
biancheria con titoli e riduzioni di ordito e trama uguali: (4-36, 4-32,
4-30, 4-28, 4-24, 4-20)

MADRAS dallomonima citt - tessuto leggerissimo di cotone in tela con effetti


coloratissimi per ordito e trama con tendenza a far prevalere la nota
di trama

MAGLIA JACQUARD semplice o incrociata ma con disegni ottenuti con lapplicazione di


pi colori a selezione jacquard

MAGLIA SPUGNA maglia eseguita con speciali macchine e con linserimento di fili che
formano campanelle tipo spugna tali campanelle possono poi
essere tagliate in finissaggio per avere effetti tipo ciniglia

MASSAUA (AFRICA) anche marinara (per pescatori), poi da lavoro e divise in spina da 4
(blu e cachi)

MATELASSE dallarabo matrah (materasso) - tessuto a due orditi e pi trame che


eseguono un tessuto tubico con effetti trapuntati esaltati da trame
molto soffici e grosse

MELANGE tessuto cardato nel quale i filati sono composti da mescolanza di


fibre di colore diverso e contrastante

MELTON dalla citt inglese - tessuto in lana cardata molto follato per cappotti
e giacconi

MESSICANA tessuto per arredamento con strisce operate supplementari


alternate a rigature di tessuto semplice (broccato)

MILLERIGHE tessuto per abbigliamento in cotone e anche in altre fibre con


armatura tela e nota di colore 1A 1B sia in ordito che in trama
MOIRE marezzato - tessuto per arredamento in seta e/o fibre chimiche
ottenuto da un tessuto con cannellature orizzontali che vengono
schiacciate con vari sistemi da dare leffetto di marezzatura

MOUFLON tessuto cardato in lana con pelo lungo da imitare lanimale omonimo
per cappotti

MOULINE tessuto ottenuto con filati pettinati a due capi di colori diversi per
abiti da uomo

MUSSOLA da Mossul (mesopotamia)- anche di lana e seta in tela leggera e


mano morbida

NIDO DAPE gaufr - tessuto di lana, cotone, lino in cui lintreccio presenta
infossature tipo nidi di api per asciugamani (cotone e lino) per
abbigliamento (cotone, lana, lino)

NOPPE nodino - tessuto formato da filati con nodi tipo KNICKERBOCKER

OCCHIO DI CAVIALE disegno con nota di colore 2A-2B ottenuto con armatura batavia in
lana sia cardata che pettinata per abito da uomo

OCCHIO DI PERNICE disegno con nota di colore 1A-2B-1A ottenuto con armatura telaT
in lana sia cardata che pettinata per abito da uomo

OLONA dal fiume omonimo tela robusta con fili ritorti per tendoni, zaini,
vele anche in sintetico (vedi cordura)

ONDE dal filato omonimo (anche con fibre sintetiche)

ORBACE denominazione sarda per indicare un panno di lana lavorato a mano

ORGANZA da Urghenz (Turchestan) tela fine e trasparente in seta grezza


finissima usato per veli da sposa o da sera

ORMESINO da Ormuds (Iran) tessuto in seta di medio peso per tendaggi e


arredo sacro

ORSETTO tessuto in lana a pelo lungo e arricciato per imitare la pelliccia del
giovane orso

OTTOMAN da Utman fondatore della dinastia ottomana in Turchia in seta,


cotone e lana con ordito fine e trame molto grosse che formano
cannett in trama (tipo gros)
OVERCHECK disegno ottenuto su fondo unito o fantasia riquadrato in ordito e
trama

OXFORD tessuto per camiceria ottenuto con ordito colorato e trama bianca in
armatura panama

PANAMA dal cappello di paglia tessuto in armatura doppia o tripla tela in


varie fibre

PANNO tessuto cardato in lana molto follato di peso variabile per giacconi
e cappotti

PELLE DUOVO percalle finissimo

PERCALLE da Pargali in persia teleria finissima di cotone a capo unico


pettinato

PIED DE POULE dal francese tessuto generalmente in lana, ma anche in altre fibre
in batavia con nota a 2 o pi colori alternati in funzione del rapporto
dellarmatura: 4A/4B per batavia da 4 6A/6B per batavia da 6

PIQUET dal francese - tessuto a due orditi e pi trame che eseguono un


tessuto tubico con effetti trapuntati esaltati da trame molto soffici e
grosse generalmente in cotone per abbigliamento e per
arredamento e coperte

PIQUET MAGLIA maglia con effetti di trapuntatura ottenuti con armature particolari

POLONESE tessuto della famiglia dei matelass il fondo presenta rigature


trasversali con effetti di opera e briglie usato principalmente per
arredamento

POPELINE tessuto papalino tela con filati ritorti mercerizzati e gasati per
camicie da uomo

RASATELLO tessuto in raso per camici sanitari cinzato per arredamento

RASO da radere (liscio) tessuto in seta,viscosa, sintetici per abiti


arredamento e fodere

RATINATO (CASENTINO) panno di lana garzato di colori vivaci


(arancio-verde-bianco-ecc.) trattato in finissaggio con macchina
ratinatrice per trasformare il pelo superficiale in tanti pallini per
giacconi, montgomery e cappotti

REGIMENTAL dalle cravatte degli ufficiali dei reggimenti inglesi barrate per
colore
RICAMATO broderie (fr.) - tessuti di vario genere con aggiunta di ricami a mano
o a macchina

SAGLIA saia - batavia

SCOZZESE tartan - tessuto in lana cardata e pettinata ma anche di altre fibre in


armatura batavia con note multicolori uguali in ordito e trama

SHANTUNG da Shandong (Cina) tessuto in tela di mano sostenuta tramato con


doppioni di seta anche con fiammati di cascami per tipi pi
economici

SHETLAND cardato in batavia e derivati ottenuto dalle lane omonime per


giacche sportive e soprabiti

SMERIGLIATO tessuto di cotone, lana o misti in cui il diritto viene trattato con carta
abrasiva per rendere il tessuto di tipo scamosciato (es. fustagno)

SPALMATO tessuto con applicazione di sostanze di vario genere mediante racle


per ottenere imitazioni pelle o similari per abbigliamento,
arredamento, borsetteria, ecc.

SPUGNA tessuto ottenuto con telai particolari detti telai per spugna

STAMPATI tessuti ottenuti mediante lapposizione di colore a zone con varie


metodologie: diretta (normale e pigmenti), per corrosione, per
riserva(batik), transfer, chin (stampa sul solo ordito)

TAFFETA tessuto in tela di seta molto fitto e battuto - per abiti femminili

TAGLIATO o striccato - velluto di lana ottenuto con garzatura particolare (garzo


a placche)

TARLATANA mussola molto leggera in tela molto velata simile ad una garza
apprettata per interni e imbottiture simile alla crinolina

TELA taffett (nei tessuti serici) - armatura semplice usata per tessuti di
tutti i tipi (specie cotone e lino)

TROPICAL simile al frescolana ma pi leggero (ritorti a 2 capi)

TULLE dalla cittadina francese eseguito in seta, nylon o cotone finissimo


ottenuto con maglieria in catena e presenta fori esagonali per
veli per sposa, tendaggi, ecc.

VELLUTO DI ORDITO eseguito con telai speciali per abbigliamento o arredamento


velluto tagliato, riccio, cesellato
VELLUTO DI TRAMA velluto unito e a coste (corduroy - corte del re) in cotone di pesi
variabili da camicia a soprabito
( unito,250-500-1000
2000 righe,francese)

VELOUR velluto termine generico usato per tessuti in lana o misti follati (tinti
in pezza) e garzati pelo e contropelo per ottenere una superficie
morbida e di spessore - per capi spalla in genere

VIGOGNA termine usato per flanelle cardate e pettinate in lana fine follate con
superficie coperta e mano morbida per pantaloni e abiti da uomo

VOILE velo di seta (anche di cotone, lino e sintetici) leggerissimo


(anche 26/28 g./mq) usato per veli, tendaggi e zanzariere

TITOLO DEI FILATI

La Titolazione dei filati un sistema di misurazione che consente di poter distinguere con
numeri la differenza di calibro o finezza dei filati stessi. Per una molteplicit di parametri
(diversit di fibre, torsioni, deformazioni della struttura, ecc), il titolo di un filato non si pu
esprimere con il suo diametro, bens come rapporto fra due grandezze: LUNGHEZZA(L)
e PESO(P) . Detta titolazione, per ragioni storiche, di uso e di differenti unit di misurazione
utilizzate nei paesi a carattere tessile negli anni e secoli passati, non ancora del tutto
unificata in un unico sistema di misurazione.

Esistono tuttora due sistemi di misurazione: DIRETTO e INDIRETTO. Tali sistemi sono
applicati e utilizzati per differenti tipologie di filati e fibre tessili.

DIRETTO: Titolo = Peso/Lunghezza (Unit di peso occorrenti per formare una


determinata lunghezza)
Viene utilizzato per la misurazione delle fibre chimiche (artificiali e sintetiche) e dei filati multi
e mono filamento di tutti i tipi di fibre (seta, artificiali e sintetiche).
In questa tipologia troviamo il titolo Tex (Ttex) , il titolo Denari (Tden).

INDIRETTO: Numero = Lunghezza/Peso (Unit di lunghezza occorrenti per formare un


determinato peso)
Viene utilizzato per la misurazione di tutti i filati costituiti da fibre in fiocco di qualunque qualit
e provenienza.
In questa tipologia il titolo che prende il nome di Numero troviamo:
Numero Metrico (Nm) utilizzato per i filati di tipologia Laniera sia cardata che pettinata e per i
filati ritorti fantasia in genere.
Numero Inglese del Cotone (Nec) utilizzato per i filati di tipologia cotoniera sia cardata che
pettinata.
Numero Inglese del Lino (Nel) utilizzato per i filati di fibre dure (lino e canapa).
A tali titolazioni che costituiscono la quasi totalit delle produzioni dei filati, si aggiungono
alcune titolazioni usate localmente (ad esempio nel distretto di Prato il numero Pratese (Np),
utilizzato solo per i filati cardati destinati alla tessitura) e titoli utilizzati in altri paesi ( ad
esempio il Titolo Inglese della lana (New), utilizzato nei paesi anglosassoni per la titolazione
dei filati di lana).

Sistema DIRETTO

Titolazione Denari (per le fibre e i filati)


Tden. = P (0,05g) / L(450m) ovvero il peso dei grammi di 9.000 di filato P(g) / L(9.000m).

Titolazione Tex (per i filati)


Ttex. = P (g) / L(Km) ovvero il peso dei grammi di metri 1.000 di filato P(g) / L(1.000m).

Titolazione decitex (per le fibre)


Tdtex. = P (g) / L(10Km) ovvero il peso dei grammi di metri 10.000 di filato P(g) /
L(10.000m).

Sistema INDIRETTO

Numerazione Metrica (filati lanieri)


Nm. = L(1.000m)/P(1.000g) ovvero la lunghezza in migliaia di metri corrispondenti al peso di
1.000 grammi.

Numerazione Inglese del cotone (filati cotonieri)


Nec. = L(768m)/P(453,6g) ovvero il numero di matasse di 840 yards (768 m) corrispondenti
al peso di una libbra (g.453,6).

Numerazione Inglese del lino (filati lino e canapa)


Nel. = L(274m)/P(453,6g) ovvero il numero di matasse di 300 yards (274 m)corrispondenti al
peso di una libbra (g.453,6).
Numerazione Pratese (filati lana cardata per tessitura nel distretto di Prato)
Np. = L(1750m)/P(1000g) ovvero il numero di unit di 1.750 metri occorrenti per formare
1.000 g.

Tabella riassuntiva per la conversione dei Titoli

Da / A Nm Nec Nel Tex Td

Nm ______ X 0,59 X 1,653 1000/Nm 9000/Nm

Nec X 1,694 ______ X 2,8 590/Nec 5315/Nec

Nel X 0,604 X 0,357 ______ 1653,5/Nec 14881/Nec

Tex 1000/Tex 590,5/Tex 1653,5/Tex ______ X9

Td 9000/Td 5315/Td 14881/Td X 0,111 ______

Questa guida puo' essere liberamente copiata e ripubblicata sul tuo sito web a patto di NON
modificare in alcun modo i contenuti, il copyright e i links in essa presenti.