Sei sulla pagina 1di 4

Terna, comincia l'era di Luigi Ferraris (nuovo ad)

Il consiglio d'amministrazione di Terna, riunitosi subito dopo l'assemblea degli


azionisti ha confermato Catia Bastioli alla presidenza e nominato Luigi Ferraris
nuovo amministratore delegato in sostituzione di Matteo Del Fante che domani
diventa ad di poste Italiane.

Si riunito oggi a Roma per la prima volta, sotto la presidenza di Catia Bastioli, il
nuovo Consiglio di Amministrazione di Terna. Il Consiglio ha nominato
allunanimit Luigi Ferraris quale Amministratore Delegato della Societ e, con
decorrenza 1 maggio 2017, Direttore Generale.

Sono molto onorato dellincarico che mi stato conferito come Amministratore


delegato di unimpresa deccellenza come Terna - ha dichiarato il nuovo numero
uno Luigi Ferraris -. Mi metter subito al lavoro con una squadra di qualit
riconosciuta in Europa e nel mondo, con lobiettivo di trovare le migliori soluzioni
per sviluppare una rete elettrica sempre pi allavanguardia, sostenibile e rispettosa
dei territori. Il know how di Terna un valore come lo sono i traguardi che essa ha
raggiunto negli ultimi anni. Il futuro dellenergia vuol dire pi di prima il futuro delle
reti, lintelligenza che ci si metter e la capacit di fare sistema in Europa e nel
mondo, di scambiare competenze per offrire un contributo concreto e pi efficiente
alle generazioni che verranno. Una sfida che, sono sicuro, potremo ancora una volta
affrontare tutti insieme in azienda.

Il Consiglio ha approvato lassetto dei poteri, confermando alla Presidente Catia


Bastioli il compito istituzionale di rappresentare la Societ, guidare e dirigere i
lavori del Consiglio, il ruolo di promozione e advisory della CSR (corporate social
responsibility), nonch di sovrintendere lattivit di Audit e alle attivit relative alla
partecipazione nella societ CESI - Centro Elettrotecnico Sperimentale Italiano
Giacinto Motta S.p.A., queste ultime in coordinamento con lAmministratore
Delegato. AllAmministratore Delegato sono stati conferiti, in linea con lassetto
precedente, tutti i poteri per lamministrazione della Societ, ad eccezione di quelli
diversamente attribuiti dalla normativa applicabile, dallo Statuto o mantenuti dal
Consiglio nellambito delle proprie competenze.

Sulla base delle dichiarazioni rese dagli Amministratori, il Consiglio di


Amministrazione ha accertato in capo a tutti i Consiglieri la sussistenza dei requisiti
di indipendenza previsti dalla normativa per il gestore del sistema di trasmissione
dellenergia elettrica, nonch il possesso dei requisiti di onorabilit e lassenza di
cause di ineleggibilit e incompatibilit, come richiesto dalla normativa e dallo
Statuto vigenti.

In base alle valutazioni effettuate dal Consiglio di Amministrazione con riferimento


alle dichiarazioni fornite dai singoli Amministratori e tenuto conto di tutti i
parametri di valutazione previsti dal Codice di Autodisciplina, risultano in possesso
dei requisiti di indipendenza richiesti dalla Legge, dallo Statuto TERNA S.p.A. e dal
Codice di Autodisciplina delle societ quotate i Consiglieri: Fabio Corsico, Luca Dal
Fabbro, Paola Giannotti, Gabriella Porcelli, Stefano Saglia e Elena Vasco.

La Presidente Catia Bastioli, in possesso dei requisiti di indipendenza previsti dalla


legge, non pu essere dichiarata indipendente in conformit di quanto previsto dal
Codice di Autodisciplina, in ragione della carica ricoperta di Presidente della Societ.

Ferraris arriva a Terna dopo un percorso di quindici anni di esperienza


professionale maturata nel Gruppo Enel, con posizioni manageriali di vertice nei
business sia della generazione che della distribuzione. Uno dei suoi primi obiettivi
sar quello di dare un fattiva spinta alla crescita internazionale di Terna, per effetto
del suo significativo profilo di manager internazionale nei mercati energetici di
Spagna, America Latina, Slovacchia e Russia.

Il Consiglio ha altres accertato il possesso dei requisiti di professionalit, onorabilit


e indipendenza dei componenti effettivi del Collegio Sindacale secondo quanto
previsto dal D.M. 30 marzo 2000, n. 162 richiamato dall'art. 26 dello Statuto e
dallart. 148, commi 3 e 4 quater del Testo Unico della Finanza e ha preso atto di
quanto comunicato dal Collegio Sindacale, allesito delle verifiche effettuate da
detto organo in data odierna, sul possesso da parte dei Sindaci dei requisiti di
indipendenza previsti dal Codice di Autodisciplina (Criterio Applicativo 8.C.1.) e sul
possesso, per lorgano nel suo complesso, dei requisiti di competenza ai sensi
dellart. 19, comma 3, del D.lgs 39/2010.

Il Consiglio ha inoltre provveduto alla ricostituzione dei Comitati interni gi istituiti


provvedendo alla nomina dei Componenti in coerenza con le indicazioni del Codice
di Autodisciplina. Allesito delle citate deliberazioni i Comitati risultano cos
composti:

Comitato Controllo e Rischi, Corporate Governance e Sostenibilit

Stefano Saglia - Presidente

Elena Vasco - Componente

Paola Giannotti - Componente

Comitato per la Remunerazione

Fabio Corsico - Presidente

Gabriella Porcelli - Componente

Stefano Saglia - Componente

Comitato per le Nomine

Luca Dal Fabbro - Presidente

Yunpeng He - Componente

Fabio Corsico - Componente

Comitato Operazioni con Parti Correlate

Gabriella Porcelli - Coordinatore

Luca Dal Fabbro - Componente


Paola Giannotti Componente

Fonte First On Line