Sei sulla pagina 1di 7

Boccella N., C. Imbriani, P. Morone (2014), Analisi Microeconomica e Scelte Pubbliche, LED.

1 0

Boccella N., C. Imbriani, P. Morone (2014), Analisi Microeconomica e


Scelte Pubbliche, LED., Sintesi di Economia Politica. Universit di
Roma La Sapienza
Universit di Roma La Sapienza

Economia Politica, Lettere e Comunicazione

DOC (909 KB) 30 pagine 50

DESCRIZIONE
Riassunto del libro di Microeconomia per l'esame di "Fondamenti di Economia Politica" di Filippo Reganati.

COMMENTA

40 punti

SCARICA IL DOCUMENTO

http://www.docsity.com/it/boccella-n-c-imbriani-p-morone-2014-analisi-microeconomica-e-scelte-pubbliche-led-1/609658/[21/02/2017 16:01:49]
Boccella N., C. Imbriani, P. Morone (2014), Analisi Microeconomica e Scelte Pubbliche, LED.

Questa solo un'anteprima SCARICA IL DOCUMENTO

http://www.docsity.com/it/boccella-n-c-imbriani-p-morone-2014-analisi-microeconomica-e-scelte-pubbliche-led-1/609658/[21/02/2017 16:01:49]
Boccella N., C. Imbriani, P. Morone (2014), Analisi Microeconomica e Scelte Pubbliche, LED.

Questa solo un'anteprima SCARICA IL DOCUMENTO

http://www.docsity.com/it/boccella-n-c-imbriani-p-morone-2014-analisi-microeconomica-e-scelte-pubbliche-led-1/609658/[21/02/2017 16:01:49]
Boccella N., C. Imbriani, P. Morone (2014), Analisi Microeconomica e Scelte Pubbliche, LED.

Questa solo un'anteprima SCARICA IL DOCUMENTO

Carica altri
CARICA ALTRI

Cerca nell'estratto del documento

Ricerca parole chiave...

Analisi microeconomica e scelta pubblica Nicola Boccella

http://www.docsity.com/it/boccella-n-c-imbriani-p-morone-2014-analisi-microeconomica-e-scelte-pubbliche-led-1/609658/[21/02/2017 16:01:49]
Boccella N., C. Imbriani, P. Morone (2014), Analisi Microeconomica e Scelte Pubbliche, LED.

CAPITOLO 1 DI COSA SI OCCUPA LANALISI ECONOMICA

Cos leconomia politica?


Secondo Lionel Robbins (32) la scienza che studia il comportamento umano (non una scienza
matematica ma sociale), questa si occupa di studiare le informazioni che riguardano laumento dei prezzi, le variazioni di
interesse, la disoccupazione e la recessione. Questa divisa in due branche:
Microeconomia: si occupa di tutti i singoli
soggetti che intervengono nelle decisioni economiche, di come interagiscono9 e della creazione di entit maggiori quali
mercati e settori produttivi;
Macroeconomia: si interessa a quantit economiche aggregate come tasso di interesse,
inflazione, tasso di crescita del prodotto interno, disoccupazione, recessione, equilibrio delle transazioni internazionali,
dellinstabilit ciclica e delle politiche economiche adottate dai singoli Stati e dalle entit politiche internazionali.

La microeconomia si occupa di temi economici come la produzione di beni e servizi, che analizza la quantit del
prodotto, quantit di forza lavoro e delle tecniche produttive utilizzate; ma anche del consumo di beni e servizi che tratta
del rapporto tra prodotto consumato e risparmio effettuato da uno o pi soggetti, quantit acquistate di ciascun bene,
effetto dei prezzi, pubblicit e lambiente circostante.

Qual il rapporto tra le scelte individuali e landamento delleconomia? Il comportamento aggregato viene determinato
dalla comma dei comportamenti individuali che ovviamente sono dettate allo stesso tempo dallaffronto del problema della
scarsit (tempo libero + reddito).

La Microeconomia si occupa di studiare la scelta tra le diverse alternative detta scelta ottima in un contesto di risorse
scarse. Il consumatore tende sempre a massimizzare i proprio benessere scegliendo diverse quantit in base alle

proprie esigenze e preferenze.

Il lavoratore compie una 1 scelta relativa al momento di entrata nel mondo del lavoro: Quale lavoro fare? Quanto tempo
dedicare al tempo libero? La retribuzione e la possibilit di carriera per sono anche decise dalle possibilit di crescita
dellimpresa, dalla disponibilit di risorse per la produzione.
La 1 scelta dellimpresa riguarda quindi quali output offrire sul
mercato (cosa produrre) e con quali input produrre tali beni e/o servizi (come produrre).

Cosa sono le risorse scarse? I beni che non si esauriscono rapidamente e che vengono usati nella produzione
costituendo il capitale. Questi compongono il capitale fisico (beni fisici durevoli macchinari, capannoni, impianti ed utensili)
e capitale umano (abilit, conoscenze ed esperienze che ogni lavoratore ha acquistato). Ogni nazione ha a disposizione
un proprio capitale umano/fisico detto stock di capitale al quale si uniscono le risorse naturali (minerali, paesaggistiche
ed ambientali).

Proprio perch si chiamano risorse scarse, la scelta di una delle possibili scelte determina il sacrificio di qualunque altra
alternativa determinando il costo opportunit (valore della migliore tra tutte le possibili alternative a cui si rinuncia).
Una
scelta, affinch possa essere razionale, ha bisogno di un confronto tra tutti i possibili costi e benefici di ogni possibile
scelta. Una scelta razionale lo se ricade su quella con il pi alto beneficio rispetto al costo. Anche le imprese compiono
delle scelte razionali relative alle quantit da produrre prendendo in considerazione costi e benefici di ciascuna scelta
produttiva. Laumento della produzione sar quindi conveniente se i ricavi saranno maggiori dellincremento delle spese.
La scelta razionale implica quindi un confronto tra costi marginali e benefici marginali.

Cos il circuito economico?


Ogni azienda deve scegliere i beni ed i servizi da produrre, quali debbano essere le modalit
di produzione e quali debbano essere i destinatari della produzione. A seconda delle scelte fatte in questi ambiti, possiamo
distinguere tre diversi sistemi economici:
Economia tradizionale: manca al gruppo sociale ogni possibilit evolutiva e di
crescita e si realizza in una societ statica e stagnante. Questo un modello privo di imprevisti e quindi molto rassicurante
per gli individui che ne fanno parte ma allo stesso senso privo di innovazione e sviluppo;
Economia pianificata: tutto
i t d i t i i di t tt t it i
E i di t i i li tti lib i ll

COMMENTI (5)

inserisci qui il tuo commento

Commenta
COMMENTA

silviapepe22

http://www.docsity.com/it/boccella-n-c-imbriani-p-morone-2014-analisi-microeconomica-e-scelte-pubbliche-led-1/609658/[21/02/2017 16:01:49]
Boccella N., C. Imbriani, P. Morone (2014), Analisi Microeconomica e Scelte Pubbliche, LED.

ottimo. Grazie mille

massimo_scoccini

si riesce a trovare anche il riassunto di macroeconomia di boccella d'orlando e rinaldi ?

virginiasaletti1996

riassunto ottimo

f.cecere1

fantasticoo

anas26

ottimo riassunto

APPUNTI CORRELATI

Boccella N., C. Imbriani, P. Morone (2014), Analisi Microeconomica e S...

ANALISI DELLE POLITICHE PUBBLICHE

http://www.docsity.com/it/boccella-n-c-imbriani-p-morone-2014-analisi-microeconomica-e-scelte-pubbliche-led-1/609658/[21/02/2017 16:01:49]
Boccella N., C. Imbriani, P. Morone (2014), Analisi Microeconomica e Scelte Pubbliche, LED.

Dispense e slide complete di Analisi delle Politiche Pubbliche

Appunti di Analisi Delle Politiche Pubbliche - Howlett e Ramesh

La definizione dei problemi e la formazione dell'agenda - Appunti di A...

Dai problemi alle soluzioni - Appunti di Analisi delle politiche pubbl...

CARICA ALTRI

MATERIE SIMILI

Economia 3746

Economia Aziendale 3068

Economia Aziendale II 268

Economia Dello Sviluppo 323

Economia Internazionale 408

Economia Monetaria 194

http://www.docsity.com/it/boccella-n-c-imbriani-p-morone-2014-analisi-microeconomica-e-scelte-pubbliche-led-1/609658/[21/02/2017 16:01:49]