Sei sulla pagina 1di 3

DICHIARAZIONEDIFEDE

DELLACHIESAPROTESTANTEUNITA(2016)

PREAMBOLO
TotavitaetsubstantiaecclesiaeestinverboDei!(MartinLutero)

CrediamoinunDiocheagiscecongiustizia
edifendegliesclusi,gliultimiegliemarginati.
CrediamoinunDiobuono,misericordiosoemansueto,
lentoadarrabbiarsiepienodicarit;
chenonfalaguerrapersempre;
nserbairaerancoreineterno;
chenoncitrattasecondoinostripeccatie
noncicastigainproporzioneallenostrecolpe.
CrediamoinunDiochecapacedisuscitareilcambiamentoinognunodinoi.
CrediamoinunDiochesuscitiilbeneanchedalmale.
CrediamonelloSpiritodiDio
checapacedicreare
lunitnelladiversit,
dicrearegioiaepositivit.
Crediamo,infine,nellavitanuova
cheverrechequestoDiodigiustizia
cihapromesso,nellavita
incuituttoetuttivivrannonellapace.
Amen.

Le chiese evangeliche, provenienti dalla protestantesimo storico e costituite da


diverse sensibilit teologiche e denominazionali, desiderosi di costituire un ente
ecclesiasticonazionale,unacasacomunedituttidentrolaChiesaProtestanteUnita,
sottoscrivonoeprofessanoquantosegue:

DICHIARIAMOCHE

I)CrediamocheDiosisiarivelatoanoiinGesCristo,Paroladelsuoagire
neiconfrontidegliesseriumanieafavoredegliesseriumani,adempiendole
profeziedelpopolod'Israele;crediamonellaSantissimaTrinitcomeespresso
nelCredodiNiceaeCostantinopoli.

II) Riteniamo di porre a nostro irrinunciabile fondamento la Sacra Bibbia,
anzich la tradizione storicareligiosa entrata nella prassi di parte del
denominazionalismoprotestante.Essa fondamentodellafededellaChiesa
cheognicredenteliberodistudiareedanalizzaresottoilsoffiocreativodello
Spirito Santo, unico interprete. Gli esseri umani spinti dalla promessa del
Signore, che ci invita a camminare in novit di vita, fondano i suoi passi
sullunicaParoladiDio:GesCristoNostroSignore.

III)CrediamochelaGraziacheDiocidonainGesCristotuttociacui
dobbiamotenderenellavitaterrenainprevisionedelRegno.Riteniamochele
differenzedottrinalitraleChiesesullapossibilitpergliuominieledonnedi
accogliere orespingere laGrazia nonostacolinolapiena comunionetra le
Chiese.

IV)CrediamochelaCrocediCristosial'eventocentraledellastoriadella
salvezzaedelrapportotraDioel'umanit.InessaDiosisacrificapernoie
annuncia,attraversoilgiornopasquale,ilsuoRegno.

V)CrediamocheilcompitodellaChiesanonsiailgiudiziomalapredicazione
dellaParoladiDio,dellasuaGraziaeGiustificazione;crediamochelaChiesa
debbainiziareunapicompletaevangelizzazionenelmondo,apartiredalle
nazionichesonoconsideratecristiane.
Per assolvere a questo compito prendiamo come nostri riferimenti la
predicazionedegliapostoli,delleprimecomunitcristianeegliinsegnamenti
deiRiformatori.

VI) Crediamo che la Chiesa debba accogliere tutti e tutte nell'esempio del
Signore Ges che invita alla sua mensa tutti i peccatori e le peccatrici e
rimprovera coloro che credono di essere nel vero e nella pace senza
riconoscersi peccatori. Condanniamo tutte le forme di discriminazione,
razzismo,sessismo,omofobia,transfobia,specismoeognialtromodoincui
l'umanit, contrariamente ai desideri del Creatore, ha voluto spezzare e
separareilsuoCreato.

VII)CrediamocheDiofacciavalereunafortepretesasuogniambitodella
nostravitaechenoncisianessunasituazioneincuinonabbiamobisogno
dellasuaGraziaedellasuaGiustificazione.

VIII)Crediamocheisistemieconomiciepoliticichenonmettanoalcentrola
dignitdell'essereumanoedelCreatoechenonperseguanolagiustiziasociale
elapacesianocontrarialprogettodiDioperl'umaniteallasuaLegge.

IX)CrediamochelaDiaconiadellaChiesanondebbacostituireunasupplenza
aidoveridelloStatodipromuoverelagiustizia,lapaceel'eguaglianzaenon
debba rappresentare una scorciatoia per i doveri individuali e collettivi del
credente; crediamo che la Diaconia della Chiesa debba essere tesa alla
testimonianzaeall'esempiodell'amoreversoilprossimo,comeilsamaritanolo
funeiconfrontidellosconosciutoaggreditodaibrigantisullaviadiGerico.

X) Crediamo che, nella visione dello Spirito creativo di Dio, si debba


considerare la sessualit e gli orientamenti sessuali come doni gratuiti del
SignoreechelaChiesanondebbatollerarealcunapretesasullalibertdel
singolocredentecircalagestionedelpropriocorpoinquestoeinqualunque
altro ambito; crediamo che le Chiese debbano essere libere di celebrare
l'affettivitel'amoredicoppia,diqualunquegenereepercorsodivita,inmodo
nuovo,compresalabenedizionedellecoppiedellostessosessocheintendono
contrarrestabilitmatrimoniale.

XI)CrediamocheilCreato,immensamentebelloesegnodell'affrescodivino,
noncistatodatoperilnostrodominiomacomenostraresponsabilitdi
amministrazione. E' preciso dovere di ogni credente trasmettere alle nuove
generazioniilCreatointegro,finoallanuovavenutadiCristo.
CrediamochenonsialecitoinfliggeresofferenzeaglianimaliecheilSignore
cihaconcessodicibarcenesoloperstrettanecessit.Esortiamoaconsiderare
ilvegetarismocomeunpassoavantiversoilrispettodeldisegnodiDio.

CheilSignoreciassistaeciguidi.

Firenze,15novembre2016
EmendataeapprovatadalSinododellaChiesaProtestanteUnitail23aprile2017