Sei sulla pagina 1di 8

MARIA GERMAN SINDACO

LA SCORDIA DI DOMANI: SCORDIA PUO

PROGRAMMA SINTETICO

La partecipazione uno dei valori fondamentali di Scordia pu e per


questa ragione, da mesi, abbiamo iniziato un percorso partecipato per
lelaborazione del programma della Scordia di domani.
Abbiamo esaminato i problemi offrendo soluzioni attraverso progetti di
breve e lungo termine. Oggi, per poter raccogliere ulteriori contributi,
diamo alla cittadinanza la possibilit di migliorare le nostre proposte
apportando le loro esperienze e le loro competenze.

Cultura, istruzione, turismo, sport


Urbanistica, ambiente, sicurezza del territorio e accessibilit
Politiche sociali e giovanili, integrazione
Lavoro e commercio
Organizzazione macchina comunale
Partecipazione, informazione e trasparenza
Cultura, istruzione, turismo e sport
Scordia un patrimonio inestimabile di storia, di arte e di talenti.
nostra intenzione costruire delle reti di supporto tra comunit scolastiche,
tramite percorsi di condivisione con le famiglie, le istituzioni, il personale
comunale e docenti della scuola pubblica, nellottica di una politica culturale
che ha come orizzonte la giustizia sociale: nessuno deve rimanere
indietro!
Riguardo alledilizia scolastica proponiamo una immediata ricognizione
delle condizioni strutturali degli edifici pubblici, senza tralasciare
leventuale accesso ai fondi europei, strada necessaria da percorrere per
attingere alle risorse di cui abbiamo bisogno.
Bisogna avviare una verifica per il recupero degli edifici comunali volta
a individuare luoghi da poter adibire a spazi creativi per la
valorizzazione di arte e musica, da poter affidare anche
allassociazionismo che opera nella citt.
necessario istituire un polo per un turismo rurale ed enogastronomico
(attraverso il potenziamento di attivit museali, culturali e di attrazione), al
fine di poter inserire la citt di Scordia nel circuito del turismo della
Val di Noto.
Bisogna riprendere il legame tra lUniversit degli Studi di Catania e
lente comunale, favorendo convenzioni con le strutture pubbliche e
potenziando lo sportello universitario.
Istituire una Carta Giovani per offrire agli stessi servizi a condizioni
agevolate (libreria, cinema, ecc). Attuare un progetto di potenziamento
per rilanciare le attivit della biblioteca comunale e del museo etno-
antropologico.
Istituire il Forum dello Sport che raggruppi le societ sportive di Scordia
e creare una rete per la realizzazione di programmi di intervento aventi lo
scopo di avvicinare i giovani allo sport. Lo sport un diritto dei cittadini,
giovani, anziani e persone diversamente abili. La citt che vogliamo deve
esaltare i valori dello sport come attivit che promuove linclusione sociale,
lintegrazione, la socializzazione, la salute.
Urbanistica, ambiente, sicurezza del territorio e accessibilit
Il futuro di una citt passa dalla pianificazione del territorio.
La trasparenza delle decisioni e negli atti e la difesa dei beni comuni dei
valori ambientali e storico architettonici, il senso di responsabilit,
devono essere la guida per le azioni politiche e tradursi innanzitutto
nella revisione del piano regolatore.
Scordia sar una citt realmente moderna e far da modello per il
circondario se sar in grado di ridisegnare e progettare il suo territorio,
attraverso una urbanistica sostenibile che abbia come fine una Scordia
sicura, solidale e pulita.
La citt non pu che ripartire dal proprio patrimonio ambientale, storico
e paesaggistico senza dimenticare il suo passato agrumicolo.
Il nostro progetto mira a valorizzare le eccellenze del territorio e a
mantenere le attivit produttive esistenti, puntando sullinnovazione
tecnologica e al comparto agricolo in genere.
Tutto ci deve essere accompagnato dallo sviluppo della green-economy e
dalla creazione di nuove forme di turismo sostenibile.
Non possiamo tralasciare le zone periferiche in una visione di una Scordia
policentrica, dato che la citt che abbiamo in mente deve essere attrattiva
per gli altri e per i propri residenti.
Vanno potenziati i servizi: scuole, parchi, uffici, trasporti, residenze
popolari, in modo che la citt risulti pi coesa e la comunit pi unita.
Per raggiungere questi obiettivi bisogna puntare sulla creazione di
spazi per laggregazione e sullinsediamento di piccole attivit
artigianali.
La nostra comunit deve avere come priorit il benessere dei cittadini
attraverso il rispetto dei diritti di tutti alla salute, alla cultura, ad un ambiente
salvaguardato e alla sicurezza.
Per noi di fondamentale importanza ridurre la produzione di rifiuti e
linquinamento in tutte le sue forme, migliorare la vivibilit degli spazi
verdi e degli spazi comuni, supportando il tutto tramite interventi di
formazione e sensibilizzazione per la tutela e lo sviluppo del verde.
Lambiente e il clima sono beni comuni e ogni cittadino deve contribuire
a preservarli per il nostro futuro e il futuro dei nostri figli.
Una citta rinnovata deve presentare una visione moderna della sicurezza e
dellimpiego degli organi di polizia. In tal senso, la polizia municipale
della citta di Scordia una risorsa fondamentale che va valorizzata e
messa nelle condizioni di poter svolgere con professionalit il loro
compito. Rientra allinterno di questo discorso lattuazione di un nuovo
piano della viabilit veicolare e pedonale, per una maggiore sicurezza dei
cittadini e per una migliore vivibilit della citt.
Politiche sociali e giovanili, integrazione
Laccoglienza non pu essere uno strumento volto alla spartizione di
potere e denaro e alla creazione di clientele.
Non si deve parlare di emergenza, poich per noi necessario migliorare
la capacit ricettiva di accoglienza attraverso una progettazione di lungo
periodo che miri allinclusione sociale.
Tutto ci va inquadrato allinterno della legalit: bisogna realizzare quelle
condizioni che favoriscono la permanenza legale degli stranieri sul
territorio.
necessaria una lotta alle discriminazioni, istituendo un osservatorio
anti-discriminazione e la figura del Mediatore culturale, per una
cultura della solidariet verso gli immigrati.
Crediamo sia doveroso istituire il Forum del volontariato che raggruppi
le associazioni di volontariato di Scordia per la realizzazione di programmi
di intervento finalizzati allattuazione di progetti di solidariet sociale
(assistenza ai diversamente abili, alle famiglie bisognose, agli anziani non
autonomi).
Bisogna assicurare la pi ampia tutela della condizione degli anziani
impiegando gli stessi in progetti di utilit sociale, al fine di un loro effettivo
reinserimento nella societ attiva.
Uno degli obbiettivi dellistituzione delle reti di supporto sar lavviamento
di progetti contro il disagio sociale e a favore di ragazzi con bisogni
educativi speciali (BES), ai fini di una loro corretta inclusione
scolastica.
Lavoro e commercio

Una delle prime azioni consister nel verificare la validit di contratti e


assegnazioni di affidamento delle strutture pubbliche.
Noi pensiamo a una citt che produce puntando sulle proprie attivit e
conservando le peculiarit e le tradizioni del territorio.
Bisogna valorizzare e rendere pi efficienti i mercati cittadini, assicurando
agli operatori del settore costi pi accessibili per lutilizzo delle strutture
comunali.
Scordia deve dare buone opportunit alle industrie e ai piccoli e medi
imprenditori che vogliono investire qui, in modo da portare ricchezza al
tessuto urbano.
Ci impegneremo con le istituzioni (regioni e governo nazionale) affinch
si riesca a trovare un giusto equilibrio riguardo alle tasse che oggi
mortificano enormemente i produttori, i commercianti e gli
imprenditori.
Alle imprese vengono sottratti enormi quantitativi di denaro che potrebbero
essere investiti ulteriormente nelle proprie attivit, creando nuovi posti di
lavoro e scommettendosi sullinnovazione.
Organizzazione della macchina comunale
Tutti i cittadini vorrebbero un miglioramento della qualit dei servizi e
una struttura amministrativa pi efficiente.
Bisogna coinvolgere e responsabilizzare ogni singolo dipendente per
avviare quel cambiamento di cui tutti noi ne sentiamo la necessit.
Riorganizzare la macchina comunale sar unoperazione molto
complessa, dato che bisogner affrontare uno scenario difficile data la
ristrettezza di risorse (sia dal punto di vista economico che in termini di
personale ridotto).
Il nostro obiettivo sar quello di sfruttare al massimo le potenzialit che
inevitabilmente emergeranno dallinnovazione tecnologica, sempre in vista
di una citt pi trasparente e vicina ai cittadini.
La politica servizio ai cittadini, quindi politica e i politici non devono
abusare delle istituzioni per i loro interessi. Il personale dipendente dovr
crescere professionalmente e sotto questo punto di vista Scordia paga un
carissimo prezzo non solo a livello economico, ma anche per cause
dovute a inefficienza dellamministrazione. In questa fase si guarder con
attenzione alla tutela dei lavoratori, del merito e delle capacit interne.
Saranno valorizzate le risorse comunali tramite la formazione interna
delle risorse umane, con assoluta trasparenza (sar un processo di crescita
garantito dal principio meritocratico e accessibile a tutti, dato che il sistema
premiale deve essere basato prevalentemente su dati oggettivi).
Lobbiettivo fondamentale consiste nel migliorare la qualit dei servizi
erogati ai cittadini.
Se il comune avr convenienza nellerogare un servizio in modo diretto,
cio avvalendosi dei dipendenti del comune stesso piuttosto che affidarlo
con appalti a soggetti esterni, si mirer allinternalizzazione del servizio
stesso. Il processo di internalizzazione avverr soltanto dopo unaccurata
elaborazione di studi di fattibilit, analisi dei costi e soprattutto dopo avere
ascoltato i dipendenti di ogni settore della macchina comunale.
La ricostruzione della macchina comunale deve rispecchiare il nostro
senso di comunit che si basa su principi di ascolto e dialogo.
Partecipazione informazione e trasparenza
Riteniamo opportuno istituire lassessorato alla partecipazione per il
coordinamento dei processi di interazione tra amministrazione e
cittadinanza. Data la nostra idea di comunit, offriamo alla cittadinanza la
possibilit del confronto pubblico periodico con sindaca e assessori.
Bisogna innovare il sistema informatico comunale in modo che la
gestione dei dati e delle informazioni risulti pi chiaro e fruibile
(revisione del portale comunale).
In particolare, si cercher di:
- Utilizzare prevalentemente software libero e open source, riguardo
ai servizi offerti al cittadino;
- Migliorare il processo di digitalizzazione e pubblicazione degli atti
amministrativi;
- Migliorare la qualit dellaccesso alla rete internet gratuito in
tutta la citt (zone pubbliche dalle periferie al centro);
- Applicare una politica trasparente riguardo allerogazione di
contributi economici a cittadini, enti e associazioni;
- Introdurre il confronto con la cittadinanza riguardo a progetti di
interesse pubblico di rilievo;
- Realizzare uno strumento telematico (applicazione smartphone)
per segnalazioni dei cittadini o per comunicazioni
dellamministrazione comunale;
- Dare la possibilit ai cittadini di presentare petizioni popolari
anche in formato telematico.