Sei sulla pagina 1di 2

FAQ

374.1

info@ctenergia.it
Domanda newsletter@tiemme.com

DOMANDA:
Avrebbe a disposizione un foglio di calcolo relativo al dimensionamento di un serbatoio puffer
d'accumulo a servizio di una caldaia a biomassa relativo ad una pratica per il conto termico?
La caldaia e a caricamento manuale, con potenza inferiore a 500 kW, quindi mi servirebbe un
calcolo in conformit alla EN 303-5 2012.

RISPOSTA:
Per la preventivazione di un boiler di accumulo abbinato ad una caldaia biomassa, abbiamo
elaborato una scheda di calcolo che trova in allegato oppure che pu scaricare dal portale
www.ctenergia.it nella sezione: calcoli utili allargomento Faq 374.2 caldaia biomassa e calcolo
boiler

Si riporta nella Tab.1 una esemplificazione di calcolo.


Tab. 1
Modalit di calcolo
1. Inserire la superficie calpestabile (es. 150m2)

2. Inserire indicativamente la classe energetica di


appartenenza (es. CL B)

3. In relazione alla classe energetica di appartenenza,


si d unindicazione della presunta richiesta
energetica meglio ancora se dal progetto ne risulta
una valida attestazione di calcolo (es. 60 Wh/m2)

4. Dal calcolo, in automatico, si rileva la potenza


energetica complessiva cos elaborata
150 x 60/1000 = 9 kWh

5. Stabilire la tipologia del combustibile (es. Pellets)

6. Inserire il potere calorifico


inferiore (es. 4.500 kcal/kg) 14. Il consumo di combustibile determi-
nato dalla potenza installata che nellar-
7. Si presume un rendimento dellimpianto del 80% co delle 6 ore sviluppa una potenza pari a:
20 x 6 = 120 kWh.
8. Ne segue che la potenza massima richiesta risulta
9 x 100 / 80 = 11,3 kWh La potenza richiesta nello stesso periodo
di: 11,3 x 6 = 67,8 kWh
9. Si imposta lautonomia di funzionamento della caldaia
con una carica manuale: 6 ore La differenza 120 - 67,8 = 52,2 kWh viene
immagazzinata nel boiler la cui capacit
10. Impostare il valore della potenza termica della caldaia sar di:
a legna che non dovrebbe essere superiore al 52,2 x 1000 x 0,862 /(60 - 10) = 903 L
doppio della potenza installata (es. 20 kW)
Ne segue che lautonomia corrisponder a
11. Si valuta il consumo di combustibile 903 x 60C /11,3 x 1000 x 0,862 = 5,6 h
20 x 1000 x 0,862 / 4.500 = 3,8 kg/h
Il volume del serbatoio verr scelto fra
12. Si imposta la temperatura del Boiler (es. 60C) quello pi prossimo a 903 L (1000 L)

13. La capacit del boiler si determina con la seguente Per ottenere unautonomia maggiore
formula: si deve aumentare la potenza della
Vb = ((Qi x h) - (Qr x h)) x 1000 x 0,862 /(Tb 10C) caldaia, ne subentrer un aumento
Vb = ((20 x 6)-(11,3 x 6)) x 1000 x 0,862 /(60C - 10C) del volume del serbatoio.
= 903 L
Si riporta un esempio di realizzazione dellimpianto
biomassa / boiler. Sistema utilizzato per il riscalda-
mento a pannelli radianti posto su due livelli.

Componenti di particolare rilievo sono:

1. Collettore di distribuzione modulare in ottone


complanare Art. 5538G3M6 (Fig.1),
completo di valvole a sfera, coibentazione e staffe
di fissaggio. Interasse 125 mm, attacchi sede
piana e dado folle da 11/2. Fig.1 Art. 5538G3M6

2. Gruppi di rilancio (applicazione esempio Fig. 7)


Art. 5535GPF (Fig. 2) utilizzabile nel sistema di
distribuzione a punto fisso con pompa a velocit
variabile; interasse 125 mm . Portata di spillamento
per distribuzione a pannelli radianti 250-450 L/h.
Art. 5535G (Fig. 3) utilizzabile nellesempio in
proposta (Fig. 7) per il collegamento con uno
scambiatore a piastre per la produzione acqua
calda sanitaria. Portata max 1400 L/h; interasse 125 mm.

3. Componenti per la termoregolare ed il confort


Fig.2 Art. 5535GF Fig.3 Art. 5535G
ambiente:
Fig. 4 Visore elettronico dutilizzo per la supervisio-
ne dei sistemi funzionali nella loro globalit. Instal-
lazione a parete a diposizione dellutenza.
Fig. 5 Componente da quadro su dima DIN predi-
sposto per la programmazione di tutte le fasi fun-
zionali dellimpianto e nella distribuzione per zone.
Fig. 6 Alimentatore 230 V/24 V.
Fig.4 Fig.5 Fig.6
Termoregolazione TIEMME

Fig.7

Fig. 7