Sei sulla pagina 1di 3

VOLUME 3b I classici Carlo Emilio Gadda

Il Novecento. Il secondo periodo (1919-1943) Sintesi svolta

carlo emilio gadda


PERCH GADDA UN CLASSICO? editoriali nei volumi Le meraviglie dItalia (1939, am-
pliato nel 1964) e Gli anni (1943); pubblic i racconti
1. Per la sua singolarit di scrittore contaminato, in milanesi dellAdalgisa (1944), le Novelle dal Ducato
quanto indotto a mediare fra la vocazione letteraria e in fiamme (1953, premio Viareggio), i romanzi La co-
la formazione scientifica. gnizione del dolore (a puntate fra il 1938 e il 1941, in
2. Per loriginalit del suo stile narrativo, che ha in- volume nel 1963) e Quer pasticciaccio brutto de via
fluenzato intere generazioni di scrittori; egli ha infatti Merulana (a puntate fra il 1946 e il 1947, in volume
voluto rappresentare, attraverso un linguaggio barocco nel 1957), mentre le prose satiriche di Eros e Priapo
e proteiforme, il disordine e linsensatezza del mondo. furono pubblicate solo nel 1967.
3. Perch le immagini del pasticcio (linguistico) e del Intanto, in ragione delle difficili condizioni economi-
groviglio (esistenziale e gnoseologico), cui si lega la che in cui si venne a trovare, lo scrittore era tornato
sua esperienza di scrittore, rappresentano pienamen- a Roma, dove inizi una lunga collaborazione ai pro-
te il dramma della modernit. grammi radiofonici della RAI, mentre si era creato
4. Perch, nel suo vano tentativo di racchiudere entro un vero e proprio caso letterario, che gli procur la
uno schema ordinato e geometrico la molteplicit dei fama e linteresse dei media e delle pi prestigiose
fenomeni, incarna in modo compiuto luomo e lartista case editrici. La morte lo colse a Roma nel 1973.
del Novecento.

LA VITA [1893-1973] LE COSTANTI LETTERARIE


Dallinfanzia alla Grande guerra Testimoniare il caos dellesistenza
Gadda nacque nel 1893 a Milano da famiglia della Pur avendo alle spalle una formazione scientifica
borghesia lombarda: lo zio era stato ministro dei la- (o forse proprio per questo) Gadda diffidava di ogni
vori pubblici, la madre era insegnante di lettere e il approccio logico-razionale alla realt; di fronte alla
padre gestiva unazienda tessile, la cui crisi improv- complessit del reale egli reagiva rinunciando a ri-
visa cre un grave dissesto finanziario imponendo cercare o a imporre ordini o sistemi, arrendendosi di
alla famiglia molti sacrifici. Dopo la maturit clas- fronte a unassoluta mancanza di certezze. La socie-
sica (1912), Gadda rinunci alla vocazione letteraria t, gli uomini e la storia per lui altro non erano che
per iscriversi alla facolt di ingegneria. Alla laurea una matassa, un groviglio inestricabile, un caos di
arriv per solo nel 1920, perch allo scoppio della conflitti e incongruenze; tale carattere si rispecchia
Grande guerra decise di partire volontario; da questa anche nel tortuoso percorso editoriale di molte sue
esperienza nacque il Giornale di guerra e di prigionia opere.
(pubblicato in edizione definitiva solo nel 1965).
Il barocco gaddiano
Fra le due guerre Nelle opere di Gadda ci che immediatamente col-
Per ventanni, fra il 1920 e il 1940, Gadda si dedic alla pisce, pi dellintreccio, il linguaggio: un barocco
professione di ingegnere, cambiando spesso residen- pastiche che mescola lessici e registri assai diver-
za (lavor a Cagliari, a Varese, in Argentina, a Roma). si (dialetto milanese e romanesco, spagnolo, latino
Parallelamente coltiv interessi filosofici (al conse- maccheronico, italiano parlato e aulico), deforma
guimento della laurea in filosofia gli manc solo la di- o reinventa termini e modi di dire, il tutto allinterno
scussione della tesi), psicanalitici e letterari: comin- di un apparato retorico sovrabbondante di allegorie,
ci anche a scrivere alcuni testi saggistici e narrativi metafore, iperboli, anacoluti. Tutto questo allo scopo
(i saggi Apologia manzoniana e Meditazione milanese, di esprimere anche attraverso il linguaggio laggrovi-
il Racconto italiano di ignoto del Novecento, il roman- gliata complessit del reale.
zo La meccanica) pubblicati anni dopo o addirittura
postumi. Le prime opere pubblicate (per le edizioni di Opere aperte
Solaria) furono la raccolta di racconti La Madonna Lincompiutezza caratterizza molte opere di Gadda:
dei filosofi (1931) e la raccolta di prose Il castello di si tratta di una scelta deliberata, allo scopo di pren-
Udine (1934, premio Bagutta). dere le distanze dal racconto di impostazione otto-
centesca fondato sulla trama, che prevede un inizio,
Gli anni della consacrazione letteraria uno sviluppo e una conclusione, e di dare conto inve-
Nel 1940 Gadda si trasfer a Firenze dedicandosi a ce della complessa storia dellumanit, in perenne
tempo pieno alla scrittura: raccolse le collaborazioni divenire.

G. Langella, P. Frare, P. Gresti, U. Motta


letteratura it Edizioni Scolastiche Bruno Mondadori 1 Tutti i diritti riservati Pearson Italia S.p.A.

gadda_sint.indd 1 05/06/14 10:32


VOLUME 3b I classici Carlo Emilio Gadda
Il Novecento. Il secondo periodo (1919-1943) Sintesi svolta

LE OPERE La meccanica [1970]


Il romanzo, composto alla fine degli anni venti, fu
pubblicato solo nel 1970. Luigi Pessina (detto Luis
La prima stagione gramm), falegname autodidatta e simpatizzante so-
Il Giornale di guerra e di prigionia [1955-65] cialista, combatte al fronte nella Prima guerra mon-
Pubblicato nel 1955 e poi, ampliato, nel 1965, il dia- diale. La giovane e bellissima moglie Zoraide gli
rio delle esperienze vissute durante la Grande guer- fedele fino al giorno in cui incontra Paolo Velaschi,
ra; lopera divisa in due parti: Giornale di guerra per giovane di famiglia borghese con la fissazione per
lanno 1916 e Diario di prigionia, relativo ai mesi in cui la meccanica, il quale, imboscatosi per sfuggire alla
Gadda fu deportato in Germania, nel 1918. Partito vo- chiamata alle armi, ha trovato lavoro in unofficina.
lontario, Gadda (che in guerra perse un fratello) scopr Lopera, incompiuta come molti altri scritti gaddiani,
ben presto lassurdit della vita militare, il vuoto na- attraverso la classica storia di un triangolo amoroso
scosto dietro la ferrea disciplina, ricavandone un sen- vuole indagare il contrasto tra la vita come natura
so di solitudine e frustrazione assieme alla coscienza (Zoraide) e la vita come falsa ragione (Luigi, Paolo). A
del proprio fallimento di uomo. La progressiva rivela- livello stilistico sono da notare le contaminazioni les-
zione della follia della guerra fa del racconto autobio- sicali, il gusto del catalogo e dellinventario e la cura
grafico il ritratto di unintera generazione. maniacale nelle descrizioni. A livello tematico e inte-
ressante la critica alla borghesia milanese, cinica
Le meraviglie dItalia [1964] ed egoista.
Ledizione definitiva del 1964 riunisce tre precedenti
volumi: Le meraviglie dItalia (1939), Gli anni (1939 e LAdalgisa. Disegni milanesi [1944]
1943), Verso la Certosa (1961). Si tratta di una rac- Dieci racconti strutturati come capitoli slegati di un
colta di scritti di varia natura (frammenti narrativi, unico romanzo che ha come protagonista la borghe-
reportage giornalistici, pagine autobiografiche, cri- sia milanese. Il sottotitolo rivela la volont dellau-
tiche, descrittive ecc.) accomunate dallaspirazione tore di comporre quadri pi che raccontare storie.
illuministica a descrivere e interpretare il mondo. Ne deriva un affresco satirico di una classe bigotta e
Vestendo i panni dellesploratore-pellegrino, Gadda perbenista che pu ricordare la satira pariniana del
riflette in modo particolare sul contrasto tra la natu- Giorno: in Gadda tuttavia mancano finalit etiche, di
ra incontaminata e il trascorrere del tempo e lagire riforma sociale, in quanto il solo scopo dellautore
umano che la deturpano. Le sue descrizioni sono ani- offrire una rappresentazione della condizione umana.
mate dal desiderio di restituire un parvenza di ordine
al mondo, nel tentativo di rassicurare s e il lettore:
tentativo destinato per a fallire di fronte alla consta-
I capolavori romanzeschi
tazione che a trionfare sono lirrazionalit e il disor- I capolavori di Gadda narratore sono due anomali
dine e che neanche la scrittura pu salvare luomo gialli senza colpevole, il cui obiettivo quello di rap-
dalla morte. presentare, sotto forma di indagine giudiziaria, line-
stricabile matassa del mondo.
Eros e Priapo [1967]
Si tratta di una feroce satira del fascismo, nata dallin- La cognizione del dolore [1963-70]
sofferenza di Gadda verso chiunque eserciti il potere Uscito a puntate fra il 1938 e il 1941, il romanzo fu
con arroganza e costruita ricorrendo contemporane- pubblicato in volume prima nel 1963 e quindi, in edi-
amente al metodo rigoroso della psicoanalisi e alla zione definitiva, nel 1970.
pi sfrenata creativit linguistica. Pi che criticare Ambientato in Maradagl (paese di fantasia, che ricor-
lideologia o gli esiti politici del regime fascista, Gadda da la Brianza con toponimi argentini), il romanzo ha
ridicolizza lesibizionismo virile e lautoaffermazione come protagonista don Gonzalo Pirobutirro dEltino,
narcisistica che hanno caratterizzato tanti atteggia- uomo solitario, iracondo e scontroso, che vive in una
menti del Duce applauditi dalle masse; di qui il titolo: villa assieme allanziana madre, con cui litiga conti-
Priapo infatti, nella mitologia greca, era la brutta co- nuamente. Quando lei viene uccisa, cade in preda ai
pia di Eros, in quanto dio dellerotismo esasperato e sensi di colpa fino a considerarsi il vero colpevole del
volgarmente esibito. delitto.
Opera fortemente autobiografica, anche se in chiave
Le opere milanesi trasfigurata, il romanzo ha il suo epicentro nella mac-
chinazione psicologica che conduce il protagonista a
Apologia manzoniana [1927] comprendere la vera natura del dolore: non semplice
un saggio composto nel 1924 e pubblicato su Sola- esperienza occasionale e individuale, ma condizione
ria nel 1927, in cui Gadda dichiara la propria ammi- connaturata alla vita stessa (quel che Montale aveva
razione per lautore dei Promessi sposi e si candida a chiamato il male di vivere). Lambientazione fan-
esserne un lontano prosecutore. tastica permette allautore di manifestare in chiave

G. Langella, P. Frare, P. Gresti, U. Motta


letteratura it Edizioni Scolastiche Bruno Mondadori 2 Tutti i diritti riservati Pearson Italia S.p.A.

gadda_sint.indd 2 05/06/14 10:32


VOLUME 3b I classici Carlo Emilio Gadda
Il Novecento. Il secondo periodo (1919-1943) Sintesi svolta

ironica la propria insofferenza per il fascismo e le- nit nelle sue mille sfaccettature. La scelta del genere
poca in cui vive. La lingua non riproduce la realt ma poliziesco presuppone la volont di dare ordine alla
la reinventa, mescolando latino, spagnolo, dialetto complessit del reale, volont che tuttavia si rivela
lombardo e arrivando spesso a deformare le parole. illusoria nel momento in cui allindagine viene a man-
care proprio la conclusione che dovrebbe giustificarla,
Quer pasticciaccio brutto de via Merulana [1957] ovvero la scoperta del colpevole. La resa di Gadda di
Apparso a puntate fra il 1946 e il 1947, fu pubblicato in fronte al mostruoso groviglio della realt rappre-
volume in forma definitiva nel 1957. sentata anche dalla babele linguistica che caratteriz-
Siamo a Roma, nel 1927: il commissario France- za il romanzo, in cui si mescolano personaggi di varia
sco (Ciccio) Ingravallo deve indagare su un furto di provenienza con le loro parlate locali (molisano, napo-
gioielli avvenuto al n. 219 di via Merulana, un palaz- letano, veneziano, oltre naturalmente al romanesco);
zo dove abita anche una coppia di suoi amici, Remo siamo quindi, ancora una volta, di fronte al trionfo del
e Liliana. Questultima viene successivamente trovata caos sul lgos.
uccisa nella propria abitazione. I due delitti sono col-
legati? Nonostante tutti gli sforzi del commissario e le
sue infinite peregrinazioni per Roma, i responsabili (o I racconti
il responsabile) non vengono scoperti.
Gadda prosegue sulla strada della critica al regime Cinque sono le raccolte di racconti pubblicate da Gad-
fascista, di cui mette alla berlina le ostentazioni re- da: La Madonna dei filosofi (1931), Il castello di Udine
toriche e lesaltazione dellordine giudiziario, nonch (1934), Novelle dal Ducato in fiamme (1953) queste ul-
lossessivo quanto maldestro tentativo di spacciare time poi confluite in Accoppiamenti giudiziosi (1963) e
limmagine di unItalia tranquilla, dove persino la de- Novella seconda (1971).
linquenza stata ormai sradicata dal regime. Rispetto Per lo pi opere aperte come i romanzi, sono spes-
alla Cognizione del dolore muta lo sfondo sociale: non so frammenti, abbozzi, materiali preparatori, che for-
pi la borghesia lombarda, ma il popolino romano, mano come il laboratorio da cui Gadda attingeva
chiassoso, sospettoso e menefreghista, che ruota at- spunti o personaggi per i romanzi. Gli argomenti trat-
torno alle indagini del commissario; lindagine stessa tati evidenziano una significativa osmosi proprio fra
sembra pi che altro il pretesto per raccontare luma- racconti e romanzi.

G. Langella, P. Frare, P. Gresti, U. Motta


letteratura it Edizioni Scolastiche Bruno Mondadori 3 Tutti i diritti riservati Pearson Italia S.p.A.

gadda_sint.indd 3 05/06/14 10:32