Sei sulla pagina 1di 16

n.

3 - mar/apr2017

aperiodico informativo dellassociazione iNMusica

Dopo il successo inaspe ato del secon-


do numero, abbiamo deciso di prende-
re sul serio questo nostro bel giornali-
no, impegnandoci a raccogliere per voi
no zie e aggiornamen , mol dei quali
ci inventeremo per loccasione.

Ok, lo amme o: abbiamo copiato e


incollato questo testo dal precedente
numero... Eccoci giun a met strada tra i passa
saggi natalizi e i prossimi saggi es vi.

Quasi quasi qualcuno potrebbe anche


pensare: Ma che bel periodo calmo a
iNMusica... e invece NO!

C sempre tanta carne al fuoco e sfo-


gliando queste pagine capirete di che
s amo parlando!

1
Indice

BUONA
Indice 2

Collabora con noi 3

> past
Seminario COLOMBO 4

> past
Aperi vando al CRASH 5

> 16 marzo 2017


Pizzata del MUSICAL 6-7

> marzo/giugno 2017


Crescendo per Rossini 8-9

pasqua
Noi, centro di formazione 10-11

Corso di Body Percussion 12-13


Anche se con un po di ritardo...
Lo strumento di oggi
La Ba/eria 14
I nostri insegnan
Marco Rove
iNMusicando #3
Ma/eo Salvatori
Direzione: LaBe a e Marco
Favole iNMusica /3 15
Redazione: Lollo
E tu a colpa: Loro ;) Bacheca 16
Chiuso il 10 aprile 2017

Senza musica la vita sarebbe un errore. (Friedrich Nietzsche)


2
Collabora con noi

Ragazzi, sedu . Silenzio! Salu amo i iNMusica lieta ed orgogliosa di invita-


capi che ci devono dire qualcosa. re tu1 voi allievi della nostra scuola a
pubblicare sulle pagine di questo gior-
nalino il vostro lavoro: ar coli, idee,
giochi, dossier, rubriche tema che,
poesie, rice3e, raccon , foto, spar
tu3o quello che vi viene in mente, in-
somma. E magari, visto che ci siamo,
che abbia possibilmente qualche per -
nenza con la Musica.

Vi pubblicheremo sul primo numero in


ISTRUZIONI uscita e, incredibile ma vero, non vi
per consegnare il vostro materiale chiederemo nemmeno 1 euro! N voi
potrete chiederne a noi, sia chiaro
1.
Prendete un foglio di carta, Ovviamente acce1amo MOLTO volen-
possibilmente bianco e non spiegazzato
eri i disegni dei pi piccoli, che pubbli-
2. cheremo nellapposita bacheca che
Scriveteci o disegnateci sopra potete gi trovare in fondo a questo
quello che vorreste vedere pubblicato
numero (a3enzione: stamperemo in
3. bianco e nero, quindi sarebbe preferi-
Consegnate il sudde o foglio di carta bile avere disegni in bianco e nero per
(ormai non pi bianco) in Segreteria non rischiare di fare un pastrocchio).
4. Ok, ne.
Aspe ate il prossimo numero
di questo nostro Giornalino. Linvito stato fa3o: vediamo chi il
primo pazzo che raccoglier la sda.

B&M

La musica semplicemente l per parlare di ci di cui la parola non pu parlare. In questo


senso, la musica non del tu o umana. (Pascal Quignard)
3
Seminario LUCA COLOMBO

Luca Colombo, lunico e il solo, passa-


to da Pesaro, ha fa3o il seminario, ha
fa3o le lezioni, si reso disponibilissi-
mo, stato simpa cissimo e non
nemmeno fuggito quando abbiamo
liberato un terrorista per la sua ora
daria (il ragazzo con gli occhiali nella
foto). Unesperienza importante per la
nostra scuola, per gli allievi che vi han-
no preso parte e che gi ci sta sussur-
rando tenacemente lipotesi di una
seconda edizione.

Chiss? Ne riparleremo a breve.

La vera musica, che sa far ridere e allimprovviso aiuta a piangere (Paolo Conte)
4
Aperitivando al CRASH

Terminano i concer dei nostri allievi pi


in su con gli anni. Due giorni di musica
serrata, su repertorio eterogeneo e con
quasi 40 musicis sul palco.

O1ma laccoglienza del Crash: tornere-


mo sicuramente! Alla prossima...

Senza la musica per decorarlo, il tempo sarebbe solo una noiosa sequela di scadenze
produAve e di date in cui pagare le bolle e. (Frank Zappa)
5
Pizzata iNMusicaL

Data astrale: 16 marzo 2017! Quando ormai gi par to da una


manciata di mesi il terzo proge3o del
A tre mesi dalla data allo Sperimentale,
nostro laboratorio di musical
tu gli allievi del Disney College sono
(ricordiamo i preceden Peter Pan e
torna a riunirsi per una serata
Disney CollAEge), in collaborazione
allinsegna dei vecchi tempi...
con OperaX e T41A, abbiamo trovato il
tempo per riunire tu3o il cast dellul -
ma fa ca e vedere insieme il lmato
del nostro spe3acolo.

Ragazzini e ragazzoni, pizza e bibite,


proiezione e tante risate, ma anche
momen di commozione e taluni imba-
razzi da parte dei performers hanno
cara3erizzato questa bella serata, che,
come potete vedere dalle foto qui a
lato, tes monia ancora una volta pie-
namente quanto questo proge3o di
integrazione e collaborazione s a dan-
do o1mi fru1.

Se non bastassero queste prove, ripor-


to un fa3o accaduto durante la visione:
prima dellingresso in scena dei nostri
Fab Four Geni, uno dei ragazzoni era
talmente in ansia+gioia+confusione da
richiedere lintervento coa3o di due
ragazzine che sono andate ad abbrac-
ciarlo per calmarlo. Stessa cosa, ruoli
inver : una delle ragazzine, prima di

Ci che non si pu dire e ci che non si pu tacere, la musica lo esprime. (Victor Hugo)
6
rivedersi in scena, si raggomitolata
in s stessa pur di non vedersi allo-
pera; il ragazzone seduto dietro di lei
ha reagito massaggiandole la schiena
nel tenta vo di confortarla; tenta vo
che, va de3o, si rivelato inu le:
sono pur sempre ragazzine! Insom-
ma: che bella cosa!

Il laboratorio, dicevamo, gi ripar -


to, ma siamo ancora ai primi passi e
le porte sono ancora spalancate per-
ch lesperienza merita, al di l di
ogni risultato bello o bru3o.

La musica ha un grande potere: riporta indietro nel momento stesso in cui porta avan ,
cos che provi, contemporaneamente, nostalgia e speranza. (Nick Hornby)
7
Crescendo per Rossini >>>

Rossini Opera Fes val + Il proge3o Crescendo per Rossini


promosso dal Rossini Opera Fes val e
iNMusica =
dalla Fondazione Rossini con il patroci-
_________________________ nio dellAssessorato alla Pubblica Istru-
3a edizione Crescendo per Rossini! zione della Provincia di Pesaro e Urbi-
no e dellAssessorato alla Bellezza del
Comune di Pesaro. Il proge3o, rivolto
agli studen delle Scuole Primarie e
Secondarie Superiori, fornisce loro gli

Ecco la coper na del pri-


mo dei due libreA che
siamo soli dare alle sco-
laresche: dentro si sono
nozioni, curiosit, giochi,
immagini e tanto altro
sullopera che approfon-
diamo in questa edizione.

La musica aiuta a non sen re dentro il silenzio che c fuori. (Johann Sebas an Bach)
8
>>> La pietra del paragone

strumen conosci vi necessari alla- Si terranno inoltre visite guidate ad


scolto del melodramma, patrimonio alcuni dei luoghi lega alla gura di
culturale che cara3erizza in modo spe- Gioachino Rossini, come Casa Rossini,
cico la nostra ci3 grazie alla presen- la Biblioteca della Fondazione Rossini e
za del Conservatorio di Musica Rossini, il Teatro Rossini. Gli studen potranno
della Fondazione Rossini e del Rossini assistere ad una prova dellopera presa
Opera Fes val. Il percorso si ar cola in in esame che, per questo ROF 2017,
lezioni propedeu che nalizzate alla sar La Pietra del Paragone. In ques
conoscenza del compositore pesarese mesi siamo in piena fase laboratori
dal punto di vista storico ed ar s co, nelle classi: 5 scuole, 17 classi, una
ed altre che prevedono lascolto di s ma di pi di 300 bambini coinvol
unopera in cartellone al Fes val in nel proge3o: li faremo suonare, ba3e-
corso. prevista una fase laboratoriale re, cantare, giocare, scoprire, studiare,
in cui gli studen approfondiscono gli mangiare invol ni primavera no, que-
elemen cos tu vi di unopera lirica: sto no.
musica, testo, azione scenica. Non ancora!

La musica era il mio rifugio. Ho potuto strisciare nello spazio tra le note
e dare la schiena alla solitudine. (Maya Angelou)
9
Noi, centro di formazione

La nostra scuola anche un centro di Avevo poco pi di 20anni quando, per


formazione con vari i indirizzi: pasta la prima volta, entrai allAccademia G.
fresca al ma arello, la no greco Marziali di Seveso, vicino a Milano.
(seguendo la nota teoria che fonde le Avevo sen to parlare molto di una
due culture classiche in un unico usso) metodologia da loro ideata per inse-
e cano aggio spinning. gnare la musica n da piccoli, io cre-
sco con la musicaun tolo acca1-
Siete interessa ?
vante. Era cos che io pensavo leduca-
zione musicale, una crescita, un arric-
chimento, un percorso di vita. Volevo
insegnare e non mi bastava il tolo di
diploma in pianoforte del Conservato-
rio per comprendere come far arrivare
anche ai pi piccoli la musica, la mia
musica. Varcata la porta dellAccade-
mia, mi si aperto un meraviglioso
mondo.

Per lAccademia G. Marziali la prima


preoccupazione sempre stata l' edu-
cazione ad un gusto per la musica: far
musica e ascoltare musica.

Orono a tu1 l' occasione di scoprirne


l'aascinante mondo ed ai piccoli in
par colare di essere aiuta a crescere
grazie ai corsi, pensa proprio per loro
n dalla pi tenera et. E il mezzo pi
ecace per avvicinare i bambini a far
musica il GIOCO, in quanto accomu-

La musica la voce che ci dice che la razza umana pi grande di quanto lei stessa sappia.
(M. C. Garre y)
10
na in s lelemento gra cante mante- boratorio di Tecnica Vocale; Dida1ca
nendo pur sempre la rigorosit. Quindi Corale; Laboratorio di ritmica LAbraca-
GIOCO per educare al senso ritmico, ritmico
GIOCO per educare allascolto, GIOCO
Sono tu1 corsi accredita e ricono-
per introdurre alla graa musicale.
sciu dal MIUR, giornate di lavoro nelle
Anche il canto si inserisce in questo
quali i docen si me3ono alla prova nel
ventaglio di proposte come mezzo e
campo delleducazione e a volte vesto-
ne del far musica rendendo consa-
no i panni dei bambini stessi, perch il
pevole il bambino di possedere il primo
fare molto pi importantequindi
ed insos tuibile strumento musicale: la
proviamo anche noi ad apprendere
VOCE.
giocandovi assicurovi diver rete e
Chi meglio di me poteva entrare in sarete stupi da quanta musica rimarr
questo mondo di gioco!!! dentro di voi.

Questa metodologia diventata pian Buon lavoro e buon diver mento a


piano la base di ogni mio e poi nostro tu1 gli insegnan !
lavoro, al punto da riconoscerci dallAc-
cademia come centro di Formazione
per docen .

Ogni anno nella nostra scuola si orga-


nizzano corsi di Formazione per i vari
aspe1 della metodologia. Ecco alcuni
esempi:

Primo e Secondo Corso metodo io


cresco con la musica ; Musica, movi-
mento e danza; Direzione e concerta-
zione corale; Incontriamo Jacques Dal-
croze; Danze dal mondo; Vocalit; La-

Perch frequentare Platone, quando anche un sassofono


pu farci intravedere un altro mondo? (E.M Cioran)
11
Corso di Body Percussion

Finalmente sculacciare i vostri gli siamo dimen ca qualcosa, e ce lo


ricordiamo quando troppo tardi
diventa un corso forma vo
Oppure ba3ere i piedi a terra per ma-
a norma di legge! nifestare disappunto o quando siamo
arrabbia ).

Ma lu lizzo del ba1to delle mani me-


glio ancora si manifesta per dimostrare
I suoni del corpo rappresentano il si-
approvazione (applauso). Era in uso
lenzio della parola, la parola viene ri-
anche presso gli an chi romani, nel
prodo3a dal corpo come emozione che
corso delle performance teatrali: si
vibra nellaria e produce un gesto-
usavano sia lo schiocco delle dita che
sonoro.
lapplauso (in alcuni casi si sventolava-
Percuotere il proprio corpo per o3e- no le toghe) per manifestare apprezza-
nere dei suoni stata una pra ca u liz- mento. Aneddoto curioso: esisteva, gi
zata in molte etnie e ci sono tracce di allepoca, il capo claque che dirigeva
queste pra che gi nei secoli XV e XVI un gruppo di persone pronte ad ap-
in Indonesia e in Africa. Spesso legata a plaudire a comando.
forme di danza sia di cara3ere rituale e
Alcune tecniche (che oggi rientrano nel
psico-emo vo (magico religioso) sia di
panorama delle tecniche di body per-
cara3ere sociale (legata a celebrazioni
cussion) addiri3ura nascevano dal fa3o
o a condizioni sociali) sia di cara3ere
di non poter usare strumen . E il caso
ar s co (solamente da pochi decenni).
dellHambone o Juba dance. Gli schiavi
Lu lizzo dei suoni del corpo nasce neri deporta dallAfrica occidentale in
spesso da unesigenza di manifestare America, avendo il divieto di u lizzare i
concretamente le proprie emozioni loro tamburi (e tu1 i loro strumen ),
(pensiamo al ba3ere le mani quando accompagnavano i loro can e le loro
siamo felici; oppure ba3erle tra loro danze con suoni del corpo (snap, clap,
quando perdiamo un occasione, o ci suoni del pe3o, delle cosce e dei piedi).

La musica basata sullarmonia tra Cielo e Terra,


la coincidenza tra il disordine e la chiarezza. (Hermann Hesse)
12
Le body percussion rappresentano oggi Il punto di forza di questa alfabe zza-
uno straordinario strumento dida1co, zione musicale il gioco e a3raverso il
u le ed ecace nella elaborazione e gioco la conoscenza e luso del proprio
realizzazione di proge1 dida1co- corpo e degli ogge1 sonori, cos come
musicali funzionali ai propri contes lapprendimento di regole. Motore
lavora vi. ideale dellapprendimento il corpo,
quel poten ssimo contenitore di im-
Per il docente di educazione
magini, suoni, storie, sogni e quantal-
musicale le body percussion cos tui-
tro in grado di fornire a ciascuno la
scono uno strumento opera vo nuovo
mo vazione profonda della sua parte-
e par colarmente ecace per il rag-
cipazione. Nella selezione dei contenu
giungimento degli obie1vi forma vi
cos come nella impostazione della
disciplinari.
metodologia questa losoa di inter-
Per gli educatori e gli insegnan vento essibile, in grado di diversi-
delle scuole dellinfanzia e primaria e in carsi a seconda dellet di riferimento e
genere per tu1 coloro che lavorano dello stadio evolu vo musicale dei sin-
con i bambini le body percussion pos- goli nel gruppo.
sono rappresentare un ulteriore e u -
Noi ci diver amo a suonare il nostro
lissimo strumento dida1co: infa1, la
corpo il luned dalle 16...vedrete i risul-
dimensione ritmica e musicale, speri-
ta allo spe3acolo del 30 giugno al
mentata e interiorizzata a3raverso il
Teatro Sperimentale!!!
corpo ossia la memoria muscolare
va a s molare dire3amente gli aspe1
di concentrazione u li allapprendi-
mento globale dellindividuo.

Strumen s , cantan , perfor-


mers troveranno nellesperienza un
u le ausilio alla ges one della dimen-
sione emo va, corporea e gestuale.

La musica una rivelazione, pi alta di qualsiasi saggezza e di qualsiasi losoa.


(Ludwig van Beethoven)
13
Lo strumento di oggi: la batteria

I ba eris non sono considera


musicis da tuA gli altri musicis .
Va de o, per, che gi gli va grassa Ed ecco i nostri ba3eris .
che li considerano ba eris !

Le percussioni sono in assoluto gli stru- MARCO ROVETI


men pi an chi e non esiste cultura
Ciao a tu1, sono Marco, dopo gli studi
che non li abbia.
classici e varie formazioni percussive
L'evoluzione e la variet quasi incal- ho deciso di intraprendere la strada
colabile ma il pi noto e diuso la della dida1ca e nel 2009 ho fondato
ba/eria che un insieme di tamburi e insieme a LaBe3a e a una strana ma-
pia1 suona da un solo musicista. snada di personaggi la nostra iNMusi-
ca. Il resto storia!
ormai inserito in tu1 i generi e il suo-
no personalizzabile con la scelta di
materiali, dimensioni, pelli, bacche3e e
MATTEO SALVATORI
accordatura... esa3o, accordatura per-
ch anche se fa parte degli strumen a Frequenta la scuola Timba di Roma e
suono "indeterminato" (non si pu approfondisce la tecnica delle percus-
stabilire l'altezza precisa ad esempio sioni a Cuba. Ha suonato con un sacco
DO o RE...) si pu accordare. di formazioni e band partecipando a
vari fes va internazionali; collabora
Della stessa famiglia fanno parte: con-
alla realizzazione di vari album e mol
gas, mbales, campanacci, triangoli,
singoli; dal 2008 endorser del pres -
shaker, giuro ecc... mentre fra quelli a
gioso marchio di percussioni Meinl
suono determinato troviamo: xilofono,
Percussion &Cymbals; come se non
marimba, vibrafono, glockenspiel, m-
bastasse, svolge inoltre una intensa
pani sinfonici, celesta e... il pianofor-
a1vit dida1ca con masterclass sulle
te!!! (Dove possibile assegnare al
percussioni afrocubane.
suono un'altezza denita)

La musica una macchina per sopprimere il tempo. (Claude Lvi-Strauss)


14
Favole iNMusica /3

Ecco la terza delle favole iNMusica. Il povero ciaba1no Rowland aveva


qua3ro gli: William, John, Francis,
MichAEl.

Il pi grande William, era anche il pi


intelligente, tanto che il re lo aveva
portato a corte e gli aveva insegnato a
leggere e a suonare la spine3a.

Il secondo, John, era grande e grosso e


lavorava come falegname: vivendo nel
bosco aveva capito che percuotendo
pezze1 di legno di varie misure si o3e-
nevano suoni diversi e si era costruito
uno xilofono, perfe3o per accompa-
gnare i balli nelle feste.

Francis, bello e aitante, si era arruolato


nel reggimento e con il suo tamburo
dava il tempo alla marcia dei solda .

Michael, il pi piccolo, era rimasto


bambino e se ne stava davan alla por-
ta della bo3ega a suonare un triangolo
con la sua bacche3a di metallo ogni
volta che un cliente si avvicinava.

Un giorno la principessa Campanellino


venne rapita da un drago e cadde vi1-
ma di un incantesimo. Suo padre, il re,
promise allora il suo regno a chiunque
l'avesse risvegliata. (con nua)

La musica pu fare di unanima devastata una Ca edrale. (Vasile Ghica)


15
Bacheca

Ci piacerebbe pubblicare i disegni dei


nostri allievi pi piccoli, da oggi in poi.

Cominciamo da Nico e Jani, due fanta-


s ci mini musicis e grandi disegnatori.

Grazie ragazzi!

Ed ora aspe1amo i prossimi ;)

iNMusica
Associazione no-prot
Via Milano 47 - 61121 Pesaro
P.IVA/CF 02386890418
tel 0721-580454
cell 346-4947469
www.associazioneinmusica.it
info@associazioneinmusica.it

16