Sei sulla pagina 1di 55

Riforma della revisione

legale
D.lgs. 39-2010
sintesi

Prof. Daniele Bernardi


Presidente della commissione Controllo
societario ODCEC di Milano,
Universit degli studi di Milano Bicocca
Agenda
La riforma della revisione legale dei conti:
Le principali novit introdotte dal D.Lgs 39/2010,
Nomina del revisore, il parere dellorgano di
controllo, dimissioni, revoca dellincarico, risoluzione
consensuale del contratto di revisione
Il controllo di qualit della revisione legale
Il controllo di qualit: punti salienti

2
Il decreto Legislativo
Il Consiglio dei Ministri del 22 gennaio 2010 ha approvato, in forma
definitiva (in prima lettura 28 ottobre 09), il Decreto legislativo per il
recepimento della direttiva 2006/43/CE del Parlamento europeo e del
Consiglio del 17 maggio 2006 "relativa alle revisioni legali dei conti annuali e
dei conti consolidati, che modica le direttive 78/660/CEE e 83/349/CEE del
Consiglio e abroga la direttiva 84/253/CEE del Consiglio
L'attuazione della direttiva stata l'occasione per una complessiva
rivisitazione della disciplina nazionale relativa all'esercizio
dell'attivit di revisione contabile, con laccorpamento in un unico
testo coordinato di tutte le disposizioni sulla revisione legale, con
labrogazione e il coordinamento delle disposizioni attualmente
frammentate nel Codice civile e nelle Leggi speciali per
lammodernamento e armonizzazione della revisione in ambito comunitario.

3
Sintesi del provvedimento di riforma (1)
Un nuovo unico registro dei revisori contabili.
Gli attuali registri di cui al D.Lgs 27/01/1992 n 88 e lelenco
speciale Consob di cui di cui allArt. 161 D.Lgs. 24/02/1998 n
58 sono abrogati dallArt. 43 dello schema di D.Lgs.
Gli iscritti saranno sottoposti alla vigilanza del Ministero
dellEconomia e Finanze MEF - (Art.21), se ricoprono
incarichi in le societ non di interesse pubblico ed alla
vigilanza della Consob (Art. 22), se ricoprono incarichi in enti
di interesse pubblico.

4
Sintesi del provvedimento di riforma (2)
Nuove regole per:
- Requisiti per liscrizione (di onorabilit, di studio -almeno
laurea triennale- tirocinio triennale, esame di abilitazione,
- Per le societ di revisione sono previsti requisiti per i soci e gli
amministratori,
- Obbligo di formazione continua per gli iscritti al registro
(Art.5),
- Contenuto informativo del registro (Art.7), in forma
elettronica ed accessibile gratuitamente (MEF).

5
Sintesi del provvedimento di riforma (3)
- Istituzione di una sezione del registro in cui saranno iscritti i REVISORI
INATTIVI (Art. 8), cio quei soggetti che non hanno assunto incarichi di
revisione legale o non hanno collaborato a un'attivit di revisione legale in
una societ di revisione legale per tre anni consecutivi o su richiesta
volontaria dellinteressato;
- Gli INATTIVI potranno assumere nuovi incarichi, salvo che abbiano
volontariamente preso parte a programmi di aggiornamento, solo dopo la
partecipazione ad un corso di aggiornamento e formazione secondo
modalit che saranno definite dal MEF, di concerto con il Ministro della
giustizia, sentita la Consob, con regolamento.

6
Sintesi del provvedimento di riforma (4)
Deontologia, riservatezza e segreto professionale (Art.9)
I soggetti abilitati all'esercizio dell'attivit di revisione legale dovranno
rispettare i principi di deontologia professionale, di riservatezza e
segreto professionale, elaborati da associazioni e ordini professionali e
approvati dal MEF, di concerto con il Ministro della giustizia, sentita la Consob.
Il revisore legale o la societ di revisione legale saranno tenuti a consultare
per previsione legislativa e non, come attualmente, in osservanza ai principi
deontologici o di revisione - il soggetto precedentemente incaricato della revisione,
al fine di ottenere ogni informazione utile allo svolgimento della revisione della
societ che conferisce l'incarico.
Il MEF, di concerto con il Ministro della giustizia, sentita la Consob, dar attuazione
anche con successivi regolamenti alle eventuali misure che la Commissione
europea potr adottare in tema di esecuzione e principi che disciplinano la
deontologia professionale (Art. 21, paragrafo 2, della direttiva 2006143/CE).
I PdR 200 e 220 (rinvio).

7
Sintesi del provvedimento di riforma (5)
Indipendenza del revisore legale dei conti (Art. 10)
- il revisore legale o la societ di revisione legale che effettuano la revisione
legale dei conti di una societ devono essere indipendenti da questa e non
possano essere in alcun modo coinvolti nel suo processo decisionale.
- Lart. 2409 quinquies abrogato Art. 37, comma 9),
- Si applicano i criteri gi statuiti nel PdR n 100,
- I revisori legali e le societ di revisione - si dovranno dotare di
procedure idonee a prevenire e rilevare tempestivamente le
situazioni che possano comprometterne l'indipendenza.
- L'istituzione e il funzionamento di tali procedure dovranno essere
documentati in modo da poter essere assoggettati a sistemi di
controllo della qualit (successivo Art. 20).

8
Sintesi del provvedimento di riforma (6)
Indipendenza del revisore legale dei conti definizione - (Art. 10)
Il revisore legale e la societ di revisione legale che effettuano la revisione legale dei
conti di una societ devono essere indipendenti da questa e non devono essere in
alcun modo coinvolti nel suo processo decisionale.
Il revisore legale e la societ di revisione legale non effettuano la revisione legale del
conti di una societ qualora tra tale societ e il revisore legale o la societ di
revisione legale o la rete sussistano relazioni finanziarie, d'affari, di lavoro o
di altro genere, dirette o indirette, comprese quelle derivanti dalla
prestazione di servizi diversi dalla revisione contabile, dalle quali un terzo
informato, obiettivo e ragionevole trarrebbe la conclusione che
l'indipendenza del revisore legale o della societ di revisione legale risulta
compromessa.
Se l'indipendenza del revisore legale o della societ di revisione legale rischia di essere
compromessa il revisore legale o la societ di revisione legale devono adottare
misure volte a ridurre tali rischi.
Qualora i rischi siano di tale rilevanza da compromettere l'indipendenza del
revisore legale o della societ di revisione legale questi non effettuano la
revisione legale.

9
La riforma
Il requisito dellindipendenza del revisore legale
assume la massima rilevanza:
Minacce allindipendenza
Autoriesame,
Interesse personale,
Esercizio di patrocinio legale
Familiarit
Fiducia eccessiva o intimidazione,

10
La riforma
Il requisito dellindipendenza del revisore legale
assume la massima rilevanza:
Incarico al collegio sindacale: una doppia verifica
dellindipendenza a norma dellart. 10 del decreto
e dellart. 2399 del codice civile,

11
Sintesi del provvedimento di riforma (7)
Svolgimento dellincarico di revisione (Art. 11)
- la revisione legale svolta in conformit ai principi di
revisione che saranno adottati dallUnione europea,
- Fino all'adozione dei principi di revisione internazionale (ISA)
da parte della Commissione europea, la revisione legale
svolta in conformit ai principi di revisione elaborati dagli
ordini professionali e dalla Consob (Gli attuali PdR sono
emessi dal CNDCEC e raccomandati dalla Consob),
- La posizione del CNDCEC, rinvio

12
Sintesi del provvedimento di riforma (8)
Conferimento, revoca, dimissioni e risoluzione consensuale
del contratto di revisione (Art. 13)
- Nomina di competenza assembleare, su proposta motivata
dellorgano di controllo, durata di 3 esercizi (negli enti di interesse
pubblico 9 esercizi),
- Obbligo di indicazione dei compensi per tutto i triennio e dei criteri
di adeguamento,
- Dimissioni, revoca e risoluzione consensuale secondo emanando
regolamento del MEF,
- Obbligo di comunicazione al MEF (e Consob per soc. interesse
pubblico) in ordine a dimissioni, revoca e risoluzione, fornendo
adeguate spiegazioni sulle ragioni che le hanno determinate

13
Sintesi del provvedimento di riforma (9)
Doveri e relazione del revisore (Art. 14), abrogazione 2409 ter CC
- Il revisore legale o la societ di revisione legale incaricati di effettuare la
revisione legale dei conti:
a) esprimono con apposita relazione un giudizio sul bilancio di esercizio e sul
bilancio consolidato, ove redatto;
b) verificano nel corso dell'esercizio la regolare tenuta della contabilit
sociale e la corretta rilevazione dei fatti di gestione nelle scritture contabili.
- Sono quindi abrogati i riferimenti alle verifiche trimestrali ed al dovere di
verifica della corrispondenza tra il bilancio dellesercizio e il consolidato,
ove redatto, alle risultanze delle scritture contabili e degli accertamenti
eseguiti,
- Schema obbligatorio di relazione di giudizio,
- Diritto ad ottenere info ed ispezionare atti e documenti,
- Responsabilit estesa nel consolidato

14
Sintesi del provvedimento di riforma (10)
Responsabilit civile (art. 15)
- Limitata al contributo effettivo al danno cagionato dal revisore,
- Resta per la solidariet con gli amministratori nel senso che nei
rapporti interni tra responsabili solidali i revisori rispondono nei
limiti del contributo effettivo al danno cagionato (per i danni
derivanti dallinadempimento dei doveri propri del revisore),
- E mantenuta dunque la solidariet ma la stessa limitata,
- Sar per un terzo (il Giudice) a determinare i limiti,
- Lazione di risarcimento si prescrive in 5 anni dalla data di redazione
della relazione di giudizio sul bilancio cui si riferisce il risarcimento.

15
Sintesi del provvedimento di riforma (11)
Dallart. 16 al 19 disposizioni speciali per gli enti
di interesse pubblico:
- Requisiti di indipendenza pi stringenti, divieti specifici,
- Istituzione del Comitato per il controllo interno e la revisione
contabile (identificabile nel collegio sindacale nel sistema
tradizionale),
- Durata incarico 9 anni,
- Il Collegio sindacale non potr svolgere la revisione legale
salvo casi particolari indicati dalla Consob,
- Vigilanza della Consob anzich dellAutorit di vigilanza.

16
Sintesi del provvedimento di riforma (12)
Controllo obbligatorio di qualit (Artt. 20 22)
- ogni sei anni (MEF) termine ridotto a tre anni per gli iscritti
nel Registro che svolgono la revisione legale in enti di
interesse pubblico (Consob)
- basato su una verifica adeguata dei documenti di
revisione selezionati, includer una valutazione della
conformit ai principi di revisione e dei requisiti di
indipendenza applicabili, della quantit e qualit delle
risorse impiegate, dei corrispettivi per la revisione,
nonch del sistema interno di controllo della qualit nelle
societ d revisione legale,
- Competenza Autorit di vigilanza o Consob.

17
Sintesi del provvedimento di riforma (13)
Sanzioni e reati(dallArt. 24 al 29).
- Il MEF, quando accerta irregolarit nello svolgimento dell'attivit di
revisione legale, pu, tenendo conto della loro gravit:
a) applicare al revisore legale o alla societ di revisione legale una sanzione
amministrativa pecuniaria da 1.000 a 150.000 euro;
b) sospendere dal Registro, per un periodo non superiore a cinque anni, il
responsabile della revisione legale dei conti al quale sono ascrivibili le
irregolarit;
c) revocare uno o pi incarichi di revisione legale;
d) vietare al revisore legale o alla societ di revisione legale di accettare
nuovi incarichi di revisione legale dei conti per un periodo non superiore a
tre anni;
e) cancellare dal Registro la societ di revisione o il responsabile della
revisione legale.

18
Sintesi del provvedimento di riforma (14)
Per i revisori in Enti di interesse pubblico la Consob pu, tenendo conto della
gravit delle violazioni rilevate nel corso della propria attivit di controllo
applicare sanzioni amministrative (da 10.000 a 500.000 euro), revocare
uno o pi incarichi di revisione, vietare al revisore di assumere nuovi incarichi
(per un periodo di tre anni), proporre al MEF la sospensione dal registro (per
un max di 5 anni), proporre al MEF la cancellazione dal registro,
Reati penali
- (Art. 27) falsit nelle relazioni o nelle comunicazioni dei responsabili della
revisione legale (Abrogazione 2624 cc),
- (Art. 28) corruzione dei revisori (pena sino a 3 anni, nelle soc. di interesse
pubblico sino a 5 anni),
- (Art. 29) impedito controllo a carico amm.ri - (modifica 2625 cc),
- (Art. 30) Compensi illegali (da 1 a 3 anni),
(Art. 31) Illeciti rapporti patrimoniali.

19
Sintesi del provvedimento di riforma (15)
La revisione nelle S.p.a. (non enti di interesse
pubblico)
- nuovo articolo 2409-bis prevede che il collegio sindacale
possa svolgere attivit di revisione legale dei conti in
alternativa ad un revisore legale dei conti o ad una societ di
revisione legale iscritti nellapposito registro in forza, come
nellattuale formulazione, di apposita previsione statutaria.
- Se per la societ tenuta alla redazione del consolidato la
revisione legale non pu essere affidata al collegio sindacale.
`

20
Sintesi del provvedimento di riforma (16)
La revisione nelle S.r.l.
- Nelle SRL, con la modifica dell'Articolo 2477 (sostituito),
estesa l'obbligatoriet della nomina del collegio sindacale ai
casi in cui la societ sia tenuta alla redazione del consolidato
o controlli una societ obbligata alla revisione legale dei conti,
oltre ai casi, gi previsti, di superamento dei limiti ex 2435 bis
bilancio in forma abbreviata per due esercizi consecutivi,
- La revisione svolta dal collegio sindacale salvo diversa
previsione statutaria.
- Se la societ non provvede alla nomina provvede il Tribunale
su richiesta di qualsiasi soggetto interessato,

21
Le modifiche al codice civile - terminologiche (1)
Il recepimento della direttiva ha comportato numerosi interventi sul codice civile
(Art. 37), che consistono in sostituzioni, abrogazioni e modifiche, in molti casi
meramente terminologiche, come, per esempio, la sostituzione del termine
revisione legale/revisione legale dei conti o incaricato di effettuare la revisione
legale dei conti in luogo di controllo contabile ed in altri casi di carattere
sostanziale, vuoi di radicale modifica, di abrogazione o totale sostituzione.
Interventi di adattamento terminolgico hanno interessato gli Artt.:
2328, numero 11, (rubricato atto costitutivo),
2335, numero 4, (rubricato assemblea dei sottoscrittori),
2364, numero 2, (rubricato assemblea ordinaria ),
2365 bis, numero 5, (rubricato assemblea ordinaria nelle societ con consiglio di sorveglianza),
2397, secondo comma, (rubricato composizione del collegio sindacale),
2399, (Cause di ineleggibilit e decadenza del collegio sindacale),
2409-septies, 2409-duodecies,2409-octiesdecies, 2433-bis, 2434-bis, 2437-ter, 2441, 2447-
ter, 2463, 2465, 2478, 2479, 2482-bis, 2492, 2501-bis, 2501-sexies, 2501-septis, 2625 e
2635.

22
Le modifiche al codice civile - abrogative (2)
LArt. 37 del D.Lgs, ha abrogato i seguenti Artt. del codice
civile:
2409-ter (Funzioni di controllo contabile, ora regolate dallArt. 14 del
D.Lgs),
2409-quater (Conferimento e revoca dellincarico ora regolate dallArt. 13
del D.Lgs),
2409-quinquies (Cause di ineleggibilit e decadenza),
2409- sexies,( Responsabilit, ora regolate dallArt. 15 del D.Lgs),
2624 (Falsit nelle relazioni o nelle comunicazioni della societ di
revisione, ora regolate dallArt. 27 del D.Lgs),

23
Le modifiche al codice civile di sostituzione e/o modifiche
sostanziali (3)
L Art. 37) del D.Lgs ha sostituito i seguenti:
L'articolo 2409-bis del codice civile sostituito dal seguente:
Articolo 2409-bis (Revisione legale dei conti)
La revisione legale dei conti sulla societ esercitata da un revisore legale dei conti o da una
societ di revisione legale iscritti nell'apposito registro.
Lo statuto delle societ che non siano tenute alla redazione del bilancio consolidato pu
prevedere che il controllo contabile sia esercitato dal collegio sindacale. In tal caso il collegio
sindacale costituito da revisori legali iscritti nell 'apposito registro.
All'articolo 2427 (Contenuto della nota integrativa), primo comma, del codice
civile, dopo il numero 16) inserito il seguente :
16-bis) salvo che la societ sia inclusa in un ambito di consolidamento e le informazioni
stano contenute nella nota integrativa del relativo bilancio consolidato, l'importo totale dei
corrispettivi spettanti al revisore legale o alla societ di revisione legale per la revisione
legale dei conti annuali, l'importo totale dei corrispettivi di competenza per gli altri servizi di
verifica svolti, l'importo totale dei corrispettivi di competenza per i servizi di consulenza
fiscale e l'importo totale dei corrispettivi di competenza per altri servizi diversi dalla revisione
contabile;".

24
Le modifiche al codice civile di sostituzione e/o modifiche
sostanziali (3 bis)
L Art. 37) del D.Lgs ha sostituito i seguenti:
. L'articolo 2477 del codice civile sostituito dal seguente:
"Articolo 2477 (Collegio sindacale e revisione legale dei conti)nelle srl
L'atto costitutivo pu prevedere, determinandone le competenze e poteri, la nomina di un collegio
sindacale o di un revisore.
La nomina del collegio sindacale obbligatoria se il capitale sociale non inferiore a quello minimo
stabilito per le societ per azioni.
La nomina del collegio sindacale altres obbligatoria se la societ:
a) tenuta alla redazione del bilancio consolidato;
b) controlla una societ obbligata alla revisione legale dei conti,-
c) per due esercizi consecutivi ha superato due dei limiti indicati dal primo comma dell'articolo 2435bis.
L 'obbligo di nomina del collegio sindacale di cui alle lettere c) cessa se, per due esercizi consecutivi, i
predetti limiti non vengono superati.
Nei casi previsti dal secondo e terzo comma si applicano le disposizioni in tema di societ per azioni; se
l'atto costitutivo non dispone diversamente, la revisione legale dei conti esercitata dal collegio
sindacale.
L'assemblea che approva il bilancio in cui vengono superati i limiti indicati al secondo e terzo comma
deve provvedere, entro trenta giorni, alla nomina del collegio sindacale. Se l'assemblea non provvede,
alla nomina provvede il tribunale su richiesta di qualsiasi soggetto interessato."

25
Note metodologiche

Le slide illustrate nella prima parte non tengono conto, per semplicit
espositiva, delle modifiche apportate ai sistemi di governance dualistico,
monistico, al testo unico di finanza (Tuif D.Lgs 58/98), al Tub (D.Lgs
385/1993), al D.Lgs 127/91, al codice delle assicurazioni private (DLgs
209/2005).

26
Seconda parte

Nomina del revisore, il parere dellorgano di controllo,


dimissioni, revoca dellincarico, risoluzione consensuale
del contratto di revisione

27
Nomina del revisore legale
Art. 13 D.Lgs. 39/2010 Art. 2409 Quater C.C.
(ora)* (prima )
)

.. lAssemblea, su proposta ...lincarico di controllo contabile


motivata dellorgano di conferito dall Assemblea, sentito il
controllo, conferisce lincarico di Collegio Sindacale, la quale
revisione legale dei conti e determina il corrispettivo
determina il corrispettivo

* In linea con lart.159 TUIF per le societ quotate

28
Nomina del revisore legale
Nuovo iter procedurale
NON SPETTA AL C.S. INDIVIDUARE IL REVISORE O PIU
REVISORI
NON E NECESSARIO AVERE PIU PROPOSTE
LA PROPOSTA MOTIVATA DEL C.S. NON DEVE ESSERE
DEPOSITATA ENTRO UN CERTO TERMINE
DISACCORDO TRA C.S. E ASSEMBLEA RIPETERE
LITER PROCEDURALE

29
Nomina del revisore legale
Altre particolarit

LAssemblea non ha provveduto Non normato


alla nomina (vuoto legislativo)

Stessa scadenza tra C.S. e La proposta motivata


revisore deve essere predisposta
dal C.S. in scadenza

Sistema dualistico Proposta motivata


emessa dal Consiglio di
Sorveglianza

Sistema monistico Proposta motivata


emessa dal Comitato per
il Controllo sulla Gestione

30
Nomina del revisore legale
Durata

- Societ diverse da quelle 3 esercizi Non esistono limiti


Definite di interesse pubblico

Enti di interesse pubblico* 9 anni per societ di revisione


7 anni per revisore singolo
Rinnovo dopo 3 esercizi

* Rientrano anche le societ controllate

31
Dimissioni del revisore
Caratteristiche

Prima Non normato

Ora Normato (Art. 13 D.Lgs 39/2010)


Regolamento da emettere dal
MEF sentita la Consob
Tempistica da consentire alla
societ di prendere
provvedimenti - Nuova nomina

32
Revoca del revisore
Caratteristiche

Giusta causa Meglio definita dal


D.Lgs 39/2010
Sentito il C.S. Come prima
Non previsto parere scritto*

Approvazione Non pi richiesta


dal Tribunale

Contestuale conferimento Il Collegio Sindacale dovr


di nuovo incarico predisporre una proposta
motivata *

33
Dimissioni/Revoca del revisore
Altre particolarit

Informazione tempestiva al MEF.


Sino a quando non nominato il nuovo revisore
rimane in carica quello precedente.
Le norme di comportamento per il CS rinvio

34
Parte terza

Il controllo pubblico della qualit: oggetto del


controllo e sistema sanzionatorio.

35
Premessa
Il controllo obbligatorio della qualit del lavoro di revisione istituito
dallArt. 20 D.Lgs. 39/2010 riguarda tutti i revisori legali iscritti nel
Registro che ricoprono almeno un incarico, e quindi sia i revisori unici,
i sindaci investiti del mandato di revisione ai sensi del secondo comma
dellart. 2409 bis del codice civile, sia, infine, le societ di revisione.
Lo scopo perseguito risulta essere duplice:
1. Cercare di garantire una qualit della revisione legale uniformemente
elevata, considerato che, in esito ai controlli di qualit, sanzioni
appropriate aiutano a prevenire ed a correggere revisioni non corrette;
2. Rafforzare e consolidare la fiducia del pubblico gli utilizzatori dei
bilanci societari sulla portata ed affidabilit della revisione legale dei
conti;

36
I soggetti che effettueranno i controlli

- per gli iscritti al registro che svolgono revisione legale in Enti


diversi da quelli interesse pubblico: il MEF (con il
tramite di ?)

- per gli iscritti nel Registro che svolgono la revisione legale in


enti di interesse pubblico (EIP in seguito) : la CONSOB.

37
Oggetto del controllo (1) il D.lgs.
Il controllo di qualit
basato sulla adeguata verifica dei documenti di
revisione selezionati,
include una valutazione
della conformit ai principi di revisione,
dei requisiti di indipendenza applicabili,
della quantit e qualit delle risorse impiegate,
dei corrispettivi per la revisione,
del sistema interno di controllo della qualit nelle
societ d revisione legale.

38
Oggetto del controllo (2) i riferimenti secondo i principi
e le fonti di riferimento
ll controllo di qualit dei singoli incarichi dovrebbe comprendere la verifica dei
seguenti aspetti:
qualit della documentazione risultante dalle carte di lavoro del revisore come
base per valutare la qualit del lavoro di revisione;
conformit ai principi di revisione (vi rientrano la qualit-quantit delle risorse
impiegate, la congruit dei corrispettivi, i requisiti di indipendenza);
conformit ai principi e alle regole di deontologia professionale, compresi i
requisiti di indipendenza,
relazione di revisione.
Per quanto riguarda questultima, il controllo di qualit deve fare particolare
riferimento ai seguenti aspetti:
adeguatezza del formato e del tipo di giudizio;
conformit del bilancio alla normativa sullinformazione finanziaria come
indicato nella relazione di revisione e eventuale mancata indicazione della non
conformit del bilancio ad altri requisiti legali indicati nella relazione di revisione.

39
Oggetto del controllo:questioni aperte

Questioni aperte.

Il controllo di qualit nei confronti del collegio sindacale:

Verifica adeguata dei documenti selezionati:

Selezione discrezionale operata dagli incaricati del


controllo,
Quali documenti: una revisione completa o solo qualche
aspetto relativo ai diversi incarichi ricoperti?

40
Oggetto del controllo:questioni aperte

Questioni aperte.
Il controllo di qualit nei confronti del collegio sindacale:
Nei confronti di tutto il collegio o nei confronti di un singolo
sindaco?
E assimilabile a una societ di revisione con tre soci? NO
Perch non costituisce un soggetto giuridico unitario, le responsabilit
individuali dei singoli sono o possono essere distinte,
Agisce nel contesto di un singolo incarico e non in incarichi plurimi,

Lattivit assimilabile ad una revisione congiunta da parte di pi


revisori singoli e quindi, come organo collettivo, non pu essere
assoggettato al CQ che i riguarda i singoli iscritti al registro.

41
Oggetto del controllo:questioni aperte

Questioni aperte.

Il controllo di qualit nei confronti del collegio sindacale:

Nasce laspettativa che i regolamenti chiariscano la portata


e gli effetti della verifica che riguarda liscritto che svolge la
revisione come componente del collegio sindacale,
In altri termini va affrontato il tema della collegialit sia
relativamente alla portata dellispezione sia relativamente
al processo sanzionatorio.

42
Controllo della qualit e sistema sanzionatorio

Il controllo pubblico della qualit: oggetto del


controllo e sistema sanzionatorio

Sistema sanzionatorio
(Materiali Avv. Aldo Sacchi
Studio Legale Galbiati, Sacchi e Associati, adattamento revisione di Daniele Bernardi)

43
Il controllo pubblico della qualit: oggetto del
controllo e sistema sanzionatorio.
Gli Stati Membri organizzano un sistema efficace di controllo pubblico dei
revisori legali e delle societ di revisione (Art. 32 direttiva 2006/43 CE),

Il Ministro delle Finanze


vigila in via generale sui revisori legali e sulle societ di revisione

La Consob
Vigila sugli stessi soggetti che ricoprono incarichi in Enti di Interesse Pubblico

Lunitariet del controllo assicurata dallArt. 23 del D.Lgs 39/2010: il Mef e


la Consob collaborano ed individuano forme di coordinamento anche
attraverso protocolli di intesa o listituzione di comitati di coordinamento.

44
Il controllo pubblico della qualit: oggetto del
controllo e sistema sanzionatorio.
Il MEF ha competenze di vigilanza sul rispetto delle disposizioni
del D.Lgs 39/2010 da parte degli iscritti:

-Iscrizione al registro,
-Abilitazione dei revisori,
-Tenuta del registro,
-Formazione continua,
-Controllo qualit sui revisori che non hanno incarichi negli
EIP,
-Applica le sanzioni.

45
Il controllo pubblico della qualit: oggetto del controllo e
sistema sanzionatorio.
Il MEF, quando accerta irregolarit nello svolgimento dell'attivit di revisione legale,
ovvero in relazione allo svolgimento del controllo di qualit e/o in caso di ritardata
o mancata comunicazione delle INFO richieste pu, tenendo conto della loro
gravit:
a) applicare al revisore legale o alla societ di revisione legale una sanzione
amministrativa pecuniaria da 1.000 a 150.000 euro;
b) sospendere dal Registro, per un periodo non superiore a cinque anni, il
responsabile della revisione legale dei conti al quale sono ascrivibili le
irregolarit;
c) revocare uno o pi incarichi di revisione legale;
d) vietare al revisore legale o alla societ di revisione legale di accettare nuovi
incarichi di revisione legale dei conti per un periodo non superiore a tre anni;
e) cancellare dal Registro la societ di revisione o il responsabile della revisione
legale.
Linottemperanza ai provvedimenti indicati comporta la cancellazione del revisore
dal registro.

46
Il controllo pubblico della qualit: oggetto del controllo e
sistema sanzionatorio.
La Consob vigila sullorganizzazione ed idoneit tecnica dei revisori legali e
societ di revisione con incarichi in EIP al fine di controllarne lindipendenza e
lidoneit tecnica.
La CONSOB, quando accerta irregolarit nello svolgimento dell'attivit di
revisione legale, pu, tenendo conto della loro gravit:
a) applicare al revisore legale o alla societ di revisione legale una sanzione
amministrativa pecuniaria da 10.000 a 500.000 euro;
b) revocare uno o pi incarichi di revisione legale relativi a enti di interesse pubblico;
d) vietare al revisore legale o alla societ di revisione legale di accettare nuovi
incarichi di revisione legale in enti di interesse pubblico per un periodo non
superiore a tre anni;
e) Proporre allautorit di vigilanza (il MEF) la sospensione dal registro, per un
periodo non superiore a 5 anni, del responsabile della revisione legale al quale
sono ascrivibili le irregolarit;
e) Proporre allautorit di vigilanza la cancellazione dal Registro la societ di
revisione o del responsabile della revisione legale.

47
Il controllo pubblico della qualit: oggetto del
controllo e sistema sanzionatorio.
Sanzioni del MEF (art. 25 D.Lgs. 39/2010):
Contro le sanzioni del MEF ammessa opposizione da proporre entro trenta
giorni dalla loro comunicazione avanti la Corte dAppello in cui ha sede la
societ di revisione o il revisore legale autore della violazione ovvero, nei casi
in cui tale criterio non sia applicabile, del luogo in cui la violazione stata
commessa
Sanzioni Consob
contro le sanzioni Consob possibile proporre ricorso al Tribunale
Amministrativo Regionale per il Lazio - Roma entro sessanta giorni dalla data
di notifica del provvedimento sanzionatorio (art. 133, comma 1, lett. l), cod.
proc. amm.)

48
Sintesi procedimento sanzionatorio ex art. 25 D.Lgs. 39/2010
(D.Bernardi, M.Difino, P.Martinotti, figura 1, capitolo 7 a cura di Mario Difino, Il controllo di
qualit della revisione legale dei conti, Egea Milano)

49
Controllo di qualit, punti salienti anche per CS

Parte generale
1) Verifica dellinsussistenza di cause di incompatibilit,
2) Valutazione rischio cliente e rischio incarico,
3) Ore consuntivate per lo svolgimento,
4) Corrispettivi e analisi variazione rispetto alla lettera di
incarico (anche per punto 3),
5) Servizi diversi dalla revisione prestati,
6) Composizione del team di revisione, esperienze settoriali,
aggiornamento professionale richiesto per il tipo di incarico.

50
Controllo di qualit, punti salienti anche per CS

Revisione: pianificazione
1. Determinazione della significativit,
2. Coinvolgimento di specialisti (es. IT, attuari ecc),
3. Conoscenza del sistema di controllo interno della societ,
4. Identificazione delle classi di transazioni e dei saldi di bilancio
significativi,
5. Definizione dellapproccio di revisione e degli obiettivi,
6. Identificazione dei rischi di revisione significativi.

51
Controllo di qualit, punti salienti anche per CS

Revisione: valutazione del SCI e procedure:


1. Analisi delle procedure amministrativo/contabili, test
sullefficacia dei controlli adottati dalla societ,
2. Ampiezza e correttezza delle procedure di validit svolte,
3. Adeguatezza del mix di procedure di revisione svolte (test di
conformit procedurale, test di dettaglio, analisi contenuto),
4. Corretta determinazione dei campionamenti.

52
Controllo di qualit, punti salienti anche per CS

Aspetti specifici:
1) Processo di formazione del bilancio,
2) Continuit aziendale,
3) Procedure specifiche in riferimento alle frodi,
4) Eventi successivi,
5) Rispetto di leggi e regolamenti,
6) Passivit potenziali.

53
Controllo di qualit, punti salienti anche per CS

Chiusura del lavoro:


1. Valutazione conclusive e risultati (differenze di revisione),
2. Comunicazione alla direzione e agli organi della governance,
3. Consultazione (es. specialisti),
4. Attestazioni della direzione,
5. Assemblaggio delle carte di lavoro,
6. Appropriatezza della relazione di giudizio,
7. Conferma indipendenza.

54
Grazie per lattenzione

Daniele Bernardi, dottore commercialista, revisore legale


Studio Bernardi & associati, Milano
Professore a contratto di Corporate Governance e Controllo Legale dei Conti presso
Universit degli Studi di Milano Bicocca, facolt di economia, dipartimento scienze
economico aziendali
Presidente commissione controllo societario ODCEC di Milano

55