Sei sulla pagina 1di 1

Mies van der Rohe

Ludwig Mies van der Rohe nato ad Aquisgrana nel 1886 stato un architetto
e designer tedesco.Sin da giovanissimo lavor nella bottega di scalpellino del
padre, in seguito si trasfer a Berlino e poi in Olanda. Durante la Prima guerra
mondiale entr in contatto con le avanguardie artistiche europee, in
particolare con lespressionismo, con il gruppo olandese De Stijl e con il
costruttivismo russo, che lo influenzarono nei progetti di case e grattacieli
elaborati tra il 1919 ed il 1924.

Alla fine degli anni Venti Mies progett e realizz due opere considerate tra i
capisaldi dellarchitettura del movimento moderno. Il padiglione della
Germania allEsposizione internazionale di Barcellona (1929) racchiude in s i
principi progettuali di Mies.Il padiglione posto su un basamento in
travertino, con una semplice struttura a otto pilastrini in acciaio cromato che
sorreggono la soletta di copertura, gli spazi interni sono definiti da lastre in
onice e marmo verde, proiettate verso lesterno. Nella contemporanea casa
Tugendhat a Brno (Cecoslovacchia, 1928-30) gli stessi elementi, con una
diversa combinazione, individuano le funzioni nellampia zona pranzo-
soggiorno: una lastra in onice separa la zona conversazione dallo studio-
biblioteca, una parete semicircolare in ebano racchiude la zona pranzo e
unampia vetrata scorrevole verticalmente connette lo spazio al giardino.Nel
1930 Mies fu invitato da Walter Gropius alla direzione del Bauhaus, che
mantenne fino al 1933, quando la scuola fu chiusa per lavvento del nazismo.
Dal 1937 al 1969, anno della sua scomparsa, Mies intraprese una prolifica
attivit professionale e didattica negli Stati Uniti dAmerica.

Le caratteristiche della sua architettura, pur dovendosi confrontare con


richieste diverse, rimasero inalterate: la perfezione degli accostamenti tra
elementi strutturali e superfici in vetro o mattoni, la cura dei particolari
costruttivi, il trattamento dei materiali. La casa Farnsworth a Plano (Illinois,
1945-50) costituita da un solo ambiente a un piano, sollevato da terra, con
otto pilastri a forma di H che collegano le due solette del pavimento e del
tetto; le facciate sono tutte vetrate.Negli anni Cinquanta linteresse di Mies
ritorn sul grattacielo, tema gi arontato in progetti giovanili. Lesempio pi
notevole il Seagram building a New York (1954-58), caratterizzato dalla
struttura in acciaio rivestita da un curtain wall (parete a sipario) in bronzo e
vetro dove ledificio viene esaltato dalla vasta piazza antistante, inquadrata
da due vasche dacqua simmetriche.

Lultima opera di Mies fu la Nuova galleria nazionale di Berlino (1962-68) che


presenta una monumentale copertura quadrata sorretta da otto pilastri in
acciaio che sovrasta linvolucro vetrato della sala espositiva, arretrato rispetto
allallineamento dei pilastri.Il suo slogan pi noto less is more (il meno il
pi), che testimonia il suo rigore costruttivo e la capacit di creare spazi
ricchissimi con elementi minimi, sapientemente combinati e accostati.