Sei sulla pagina 1di 4

Atti degli apostoli

Il primo amore Cap.2

Inizio: Avvisi e preghiera

Obbiettivo dello studio: La settimana scorsa abbiamo considerato alcune importanti


verit che riguardano lo Spirito Santo. Oggi studieremo le principali caratteristiche
della chiesa nascente e di come il primo amore ha prodotto meravigliosi frutti per
lespansione del regno di Dio.

Il grande momento

Tutti erano riuniti insieme in preghiera, e il giorno arriv, il giorno aspettato e


profetizzato nellA.T. in cui tutti avrebbero ricevuto lo S.S. Limmagine che noi
troviamo bellissima,al cap.2 v.3. Lo S.S. riemp la camera,dove erano riuniti e
una lingua di fuoco si pos su ciascuno di loro. Il fuoco simbolo di
purificazione,quindi istantaneamente tutti (parola usata al v.4,7,12)cominciarono
a trasmettere istantaneamente e comprensibilmente il messaggio di salvezza alle
genti che cerano in Gerusalemme.Comprendiamo quindi che un vero convertito,
come erano ora i discepoli,viene purificato istantaneamente da tutto il suo
passato, presente e futuro e comincia a trasmettere il grande messaggio di
salvezza che ha ricevuto nel cuore attraverso lo S.S. E di una bellezza
straordinaria lespressione usata dal narratore:Li udivamo parlare delle grandi
cose di Dio nelle nostre lingue(v.11). La chiesa unita che supera le barriere delle
diversit culturali e linguistiche e va verso il mondo, influenzando il mondo,
cambiando il mondo, portando la salvezza al mondo. Nella mente di Dio la chiesa
deve rompere le barriere, andare verso gli altri, farsi capire, parlare un linguaggio
semplice ma dimpatto. Le folle infatti: v.12 tutti si stupivano ed erano perplessi
Queste persone che furono poi ulteriormente evangelizzate dal primo sermone di
Pietro (v.14/41). Si convertirono in numero di 3000 (v.41). Erano persone che
venivano da ogni parte del mondo,(v.5)erano a Gerusalemme per la festa di
Pentecoste, e quando sarebbero tornate nei loro rispettivi paesi, sarebbero state
a loro volta testimoni delle grandi cose di Dio. La potenza di Dio ( La dunamys
di Dio cap.1.v.8) era esplosa cambiando il mondo per sempre!!!

Lapostolo Pietro e il suo primo sermone (v.14/36) Come possiamo fare ancora
oggi (useremo una espressione usata in questo capitolo) a compungere v.37 le
persone che ancora non conoscono la salvezza? La risposta nella predica di
questo uomo di Dio che predic per la prima volta nel giorno di pentecoste. Il suo
sermone fu incredibilmente semplice ma efficace perch parl dei due capisaldi
di quella che dovrebbe sempre essere la nostra testimonianza: Lumiliazione e
lesaltazione di Ges. Questa esegesi, la troviamo nei v. da 22/ 24 e 32/ 36).
Parlando della vita, morte,resurrezione ed esaltazione di Ges,gli uditori furono
colpiti nel profondo delle loro coscienze, consegnandosi alla salvezza. Non a
caso che tutti i predicatori del libro di Atti avevano una predicazione
Cristocentrica. Stefano (At.7) Filippo (At.8) Paolo (At.9.22) partendo dalla storia
di Israele, dalle profezie dellA.T. e dai padri, arrivavano sempre a parlare di Ges.
E questo che ancora oggi compunge il cuore di chi non conosce la salvezza!!!

Le sane attitudini di una chiesa che cresce

Ovviamente, non bastava solo la predicazione di un apostolo per conquistare il


mondo, occorreva infatti una struttura che funzionasse spiritualmente parlando in
Atti degli apostoli
Il primo amore Cap.2

modo organico rendendo visibili quelle2 realt invisibili agli occhi. Il mezzo scelto
dal Signore era ed ancora oggi, la comunit dei credenti. Vedremo ora quali
erano quelle sane attitudini dei nostri fratelli della chiesa primitiva, che
esprimevano la vita dello Spirito Santo che scorreva in loro. Erano perseveranti
(parola chiave per ciascuna di queste attitudini) a:

a) Ascoltare linsegnamento degli apostoli: (v.42) Quando nella Parola di Dio


troviamo insegnamento insegnamento, parliamo di dottrina. Per una chiesa
nascente era fondamentale avere una base dottrinale comune. La teologia di
quel tempo era in fase di rivoluzione, in quanto si stava facendo un delicato
passaggio tra la legge e la grazia, e Ges era il perno di questo cambiamento.
Linsegnamento di cosa doveva e non doveva credere la chiesa era stato
affidato agli apostoli, ossia ai responsabili della comunit. La dottrina a tutti
gli effetti lo scheletro del corpo di Cristo. Un corpo deforme che non attirava lo
sguardo di quelli di fuori, significava e significa, dottrine fondamentali diverse.
Per questo vedremo pi avanti al cap. 15 quando gli apostoli dovettero
discutere e risolvere il primo grande problema dottrinale della storia della
chiesa. Quanto importante per noi oggi partecipare ai nostri incontri di studi
teologici!!!

b) Nella comunione fraterna: (v.42) La comunione fraterna il vincolo che unisce,


culture, strati sociali, educazioni e storie diverse. Chi crea la comunione lo
Spirito Santo e, questo vincolo tra noi che Dio crea tanto potente quanto
delicato. Quando si guastano i rapporti tra i fratelli, la nostra testimonianza
cade a terra e lo Spirito Santo spegne il suo fuoco di vita. Cercare una
soluzione rapida e senza compromessi nella comunit con i nostri fratelli e
sorelle fondamentale. Ges era preoccupato per questa attitudine dei
discepoli tanto che nella preghiera sacerdotale di Gv.17.21/23. Il mondo
conoscer il Signore attraverso e nella misura della nostra comunione interna
alla comunit. La comunione fraterna sono i muscoli del corpo di Cristo.
Risolviamo i nostri conflitti per amore della causa di Cristo, un regno diviso in
se stesso non pu sussistere!!!(Mt.12.25)

c) Nel rompere il pane: (v.42) Questo simbolo usato nella santa cena
importantissimo. Rompendo il pane si ricordano le sofferenze di Cristo e la
disposizione della chiesa a soffrire per la sua causa. La chiesa primitiva era
disposta a dare se stessa e a soffrire senza ritenere nulla per se. Una
trasformazione incredibile era avvenuta nel cuore di Pietro che aveva prima
rinnegato il Signore per proteggere se stesso,poi invece(At.5.41) e la chiesa
nonostante le persecuzioni portava il messaggio della salvezza agli increduli.
(At.8.4) Che esempio di vita, erano disposti a soffrire per la causa di Cristo
senza riserve!!!

d) Nelle preghiere: (v.42) Non possiamo definire in poche righe leffetto


dirompente delle preghiere dei santi. Atti degli apostoli un miniera di
informazioni su questa attitudine meravigliosa. A pentecoste dopo 10 giorni di
preghiera e una predica di pochi minuti, 3000 anime si convertirono.
(At.1.14).Attraverso la preghiera, molti miracoli accadevano nel seno della
comunit (At.2.43).Pietro ebbe una grande visione del piano di Dio per i pagani
attraverso la preghiera (At.10.9/11).Paolo e Sila attraverso la preghiera furono
liberati dal carcere miracolosamente.(At.16.5/6). Se lo studio della dottrina lo
Atti degli apostoli
Il primo amore Cap.2

scheletro della comunit, e la comunione


3 fraterna i muscoli, la preghiera,
rappresenta il sangue, la vita stessa del corpo di Cristo!!!

e) Nellassistenza sociale: Il vincolo con le cose materiali era alquanto esiguo.


(v.45).Questa comunit aveva gli occhi fissi nelleternit e quindi rinunciava
senza grossi problemi alle cose materiali. Le necessit delle persone che si
avvicinavano alla chiesa, erano di fatto appagate. Chi arrivava, trovava
qualcuno che si occupasse di lui/lei trovando rifugio e soddisfazione profonda.
Il Signore apprezzava tanto questo clima di donazione spontanea dei propri
beni, che appena qualcuno si azzard a simulare religiosamente questa
attitudine, pag con la vita.(At.5.1/5). Che privilegio per noi dovrebbe essere
oggi partecipare con i nostri beni materiali al benessere del corpo di Cristo!!!

f) Nelladorazione: (v.46)Ogni giorno andavano assidui e concordi al tempio


(v.47)Lodando Dio Ladorazione la pi importante di tutte le attitudini che
abbiamo visto fino ad ora. Adorare Dio assolvere allo scopo primario per cui
siamo stati creati. E interessante vedere come nel libro di Apocalisse
ladorazione la principale attivit che occuper la sposa di Cristo per
leternit. (Ap.5.14 7.11 11.16 19.4) Ogni giorno la comunit primitiva
adorava chi Dio era e cosa Dio faceva in mezzo a loro. Adorare, significava e
significa tuttora entrare letteralmente nelleternit dalla vita comune di tutti i
giorni!!!

Qualera leffetto di tutto questo?

1) Godevano del favore del popolo. e il Signore aggiungeva ogni giorno: (v.43)
Le famiglie spalancavano le case per la predicazione del vangelo, la chiesa era
stimata per essere altamente significativa nella societ (At.5.42) Il popolo
esaltava la comunit stessa (At.5.12) e molti problemi irrisolti dalla religiosit
vuota di quel tempo erano finalmente risolti dalla potenza dellopera dello Spirito
Santo libero di agire in seno alla chiesa (At.5.14). La cosa straordinaria che
succedeva era che Dio stesso mandava persone che erano sulla via della
salvezza ad aggiungersi alla comunit. Ledificio del tempio del Signore si
innalzava, ogni giorno di pi perch le fondamenta della comunit erano forti da
sopportare e supportare un peso cos grande!!!

Per la discussione

1) Riusciamo ad avere nel cuore una vera rottura col materialismo e a


contribuire con i nostri beni materiali al benessere del corpo di Cristo? Cosa
possiamo fare di concreto perch questo avvenga?

2) Questa settimana mi propongo di contattare la persona della mia comunit


con cui ho un problema irrisolto e seppellire lascia di guerra per fare
funzionare armonicamente la mia chiesa, liberando cos un blocco spirituale
che esiste forse da troppo tempo(vero o falso?) Se hai difficolt, chiede
preghiera ad una persona che vicino a te in grado di capire la tua difficolt.

3) Elenchiamo una o pi cose che possono impedire/ limitare significativamente


il nostro tempo di adorazione e preghiera col nostro Signore e comunitaria.
Decidiamo con un decreto del cuore, cercando di tenere fede alla nostra
Atti degli apostoli
Il primo amore Cap.2

decisione di rinunciarvi per stare4 pi vicino al Signore. Decidiamo quindi di


dare un impulso spirituale forte alla nostra comunit, per la gloria del
Signore.

4) Prendiamoci ora un significativo tempo di preghiera nella presenza del nostro


Dio e sigilliamo le nostre decisioni con un amen e nel suo santo nome al
termine della nostro dialogo con Dio.

Potrebbero piacerti anche