Sei sulla pagina 1di 27

www.fire-italia.

org
LEsperto in Gestione Energia e la certificazione delle competenze.
Valentina Bini, FIRE
CORSO DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE
SUI SISTEMI DI GESTIONE DELLENERGIA
Bologna, 31 gennaio 2011
Cos la FIRE

La Federazione Italiana per luso Razionale dellEnergia


unassociazione tecnico-scientifica che promuove per statuto lefficienza
energetica in tutte le sue forme, supportando chi opera nel settore.

Oltre alle attivit rivolte ai circa 500 soci, la FIRE opera su incarico del
Ministero dello Sviluppo Economico per gestire le nomine e promuovere
il ruolo degli energy manager nominati ai sensi della Legge 10/91.

La Federazione collabora con le Istituzioni, la Pubblica Amministrazione


e varie Associazioni per diffondere luso efficiente dellenergia ed opera a
rete con gli operatori di settore e gli utenti finali per individuare e
rimuovere le barriere di mercato e per promuovere buone pratiche.

www.fire-italia.org

www.fire-italia.org www.secem.eu Rivista Gestione Energia


2
Energy Manager

Premessa
Ad oggi lunica figura interna allazienda che abbia compiti di
gestione razionalizzazione delluso dellenergia di
UNI CEI 11339
unorganizzazione lenergy manager, soggetto introdotto in
Secem
Italia con la legge 10/91, con la denominazione di responsabile
Conclusioni
per la conservazione e luso razionale dellenergia.
Funzioni:
individuare azioni, interventi, procedure e quant'altro
necessario per promuovere l'uso razionale dell'energia;
assicurare la predisposizione di bilanci energetici in funzione
anche dei parametri economici e degli usi energetici finali;
predisporre i dati energetici di verifica degli interventi
www.fire-italia.org effettuati con contributo dello Stato.
Legislazione europea

Premessa
Direttiva 2006/32/CE art. 8:

UNI CEI 11339


Disponibilit di sistemi di qualificazione, accreditamento e

Secem certificazione

Conclusioni Perch sia raggiunto un livello elevato di competenza tecnica, di


obiettivit e di attendibilit, gli Stati membri assicurano, laddove lo
ritengano necessario, la disponibilit di sistemi appropriati di
qualificazione, accreditamento e/o certificazione per i fornitori di
servizi energetici, di diagnosi energetiche e delle misure di
miglioramento dell'efficienza energetica

www.fire-italia.org
Legislazione italiana
D. Lgs. 115/2008 Capo V
Premessa Definizione di standard:
UNI CEI 11339
Art. 16. Qualificazione dei fornitori e dei servizi energetici
Secem
1. Allo scopo di promuovere un processo di incremento del livello di
Conclusioni
qualit e competenza tecnica per i fornitori di servizi energetici, con
uno o pi decreti del MSE approvata, a seguito delladozione di
apposita norma tecnica UNI-CEI, una procedura di certificazione
volontaria per le ESCO e per gli esperti in gestione dellenergia .

2. Allo scopo di promuovere un processo di incremento del livello di


obiettivit e di attendibilit per le misure e i sistemi finalizzati al
miglioramento dellefficienza energetica, con uno o pi decreti del
MSE approvata, a seguito delladozione di apposita norma tecnica da
www.fire-italia.org parte dellUNI-CEI, una procedura di certificazione per il sistema di
gestione energia e per le diagnosi energetiche.
Esperti in gestione dellenergia

Premessa Societ di Servizi


di Efficienza
UNI CEI 11339 Energetica: ESCO
UNI CEI 11352
Secem

Conclusioni

EGE
Sistemi di Esperti in Gestione
Gestione dellEnergia D.Lgs. 115/08 dellEnergia
UNI CEI EN 16001 UNI CEI 11339

www.fire-italia.org

Audit energetici
In fase
di
elaborazione
Esperti in gestione dellenergia

fornitore di servizi energetici soggetto che fornisce servizi


Premessa
energetici, che puo' essere uno dei soggetti di cui alle lettere []
UNI CEI 11339 z);
Secem
e) servizio energetico: la prestazione materiale, l'utilit o il
Conclusioni vantaggio derivante dalla combinazione di energia con tecnologie
ovvero con operazioni che utilizzano efficacemente l'energia, che
possono includere le attivit di gestione, di manutenzione e di
controllo necessarie alla prestazione del servizio, la cui fornitura e'
effettuata sulla base di un contratto e che in circostanze normali ha
dimostrato di portare a miglioramenti dell'efficienza energetica e a
risparmi energetici primari verificabili e misurabili o stimabili;

z) esperto in gestione dell'energia:


www.fire-italia.org
soggetto che ha le conoscenze, l'esperienza e la capacit
necessarie per gestire l'uso dell'energia in modo efficiente.
Esperti in gestione dellenergia

Premessa Servizio Energetico


UNI CEI 11339
La prestazione materiale, l'utilit o il vantaggio derivante
Secem
dalla combinazione di energia con tecnologie;
Conclusioni

Operazioni che utilizzano efficacemente l'energia;

Attivit di gestione, di manutenzione e di controllo;

La fornitura del servizio e' effettuata sulla base di un


contratto;

www.fire-italia.org
Esperti in gestione dellenergia

Premessa L EGE un fornitore di servizi energetici


UNI CEI 11339

Secem
Deve avere le conoscenze, l'esperienza e le
capacit necessarie per gestire l'uso dell'energia in
Conclusioni
modo efficiente; deve operare in qualit e
competenza tecnica.

Pu accedere ad una procedura di certificazione


volontaria

La sua prestazione regolata da un contratto che


www.fire-italia.org
deve portare a miglioramenti dell'efficienza
energetica e a risparmi energetici primari verificabili
e misurabili o stimabili.
Esperti in gestione dellenergia

Premessa
Responsabile legge
UNI CEI 11339 10/91
Secem

Conclusioni

Responsabile
EN 16001

www.fire-italia.org

Esperto in Gestione
dellEnergia
UNI CEI 11339

Premessa Come faccio a definire un EGE universalmente


UNI CEI 11339
riconosciuto?
Secem
La UNI CEI 11339 definisce i requisiti generali e le
Conclusioni
procedure per la qualificazione, delineando i compiti
(mansioni obbligatorie), le competenze (conoscenze
necessarie) e le modalit di valutazione delle
competenze (esperienza professionale e titoli).

www.fire-italia.org
UNI CEI 11339

Premessa

UNI CEI 11339


sviluppata da enti di normazione riconosciuti conformemente ad un
Secem
preciso regolamento.
Conclusioni
Rappresenta uno strumento tecnico a supporto della legislazione
nazionale ed europea: il legislatore redige leggi e regolamenti mentre
gli aspetti tecnici di dettaglio sono demandati agli enti normatori
preposti.

Lapplicazione delle norme volontaria e fornisce garanzie sui


processi.

www.fire-italia.org
UNI CEI 11339

Premessa

UNI CEI 11339

Secem

Conclusioni

Ente di normazione Ente di normazione Ente di normazione


internazionale europeo italiano

Gli enti di normazione si avvalgono di comitati tecnici


che operano in ambiti ben precisi:

www.fire-italia.org CEI: Comitato Elettrotecnico Italiano


CTI: Comitato Termoelettrico Italiano
UNI CEI 11339

Premessa

UNI CEI 11339


UNI CEI 11339
Secem Esperti Gestione
Energia
Conclusioni
Ambiente
EN 16001 Sistemi
Gestione Energia

Servizi Efficienza
Energetica EN 15900
Qualit UNI CEI 11352
ESCo

www.fire-italia.org
UNI CEI 11339

Premessa Struttura della norma


UNI CEI 11339

Secem
1. Scopo e campo di applicazione
Conclusioni
2. Riferimenti normativi

3. Termini e definizioni

4. Compiti

5. Competenze
www.fire-italia.org

6. Modalit di valutazione
Compiti

Premessa Cosa deve fare


UNI CEI 11339 LEGE deve saper gestire lenergia in modo efficiente; deve avere
lobiettivo di migliorare lefficienza energetica dellorganizzazione per
Secem
cui lavora.
Conclusioni
17 punti definiscono i compiti che lEGE deve saper svolgere:

Introdurre e mantenere un SGE conforme alla EN 16001;

Effettuare diagnosi energetiche comprensive di interventi migliorativi;

Gestire una contabilit energetica analitica valutando i risparmi


ottenuti dagli interventi di miglioramento;
www.fire-italia.org
Project management;

Analisi dei contratti


Competenze

Con quali mezzi


Premessa

UNI CEI 11339


Conoscere EN 16001
Secem

Conclusioni
Conoscere le implicazioni ambientali degli usi
energetici;

Modalit contrattuali per acquisto di beni e


servizi;

Valutazione economica dei progetti;


www.fire-italia.org

Secondo la norma sono definiti due campi:


industriale e civile
Valutazione

Premessa
Conformemente alla 11339 LEGE pu essere
UNI CEI 11339
riconosciuto tale secondo tre modalit:
Secem

Conclusioni
unautovalutazione;

una valutazione dellazienda per cui lavora;

un processo di certificazione terzo.

evidente che la garanzia di qualit cresce


www.fire-italia.org
passando dalla prima alla terza opzione, ma la
norma non indica preferenze.
Chi rilascia la certificazione per gli EGE e le ESCO?

La certificazione pu essere rilasciata da qualunque struttura ottenga


Premessa laccreditamento presso Accredia (ex-Sincert) secondo la norma ISO
UNI CEI 11339 17024, rispettando i requisiti indicati nelle norme UNI-CEI 11339 e UNI-
CEI 11352.
Secem

Conclusioni La FIRE ha attivato una struttura per il riconoscimento della


certificazione EGE: il Secem.

www.secem.eu

17 soggetti certificati.
www.fire-italia.org
La certificazione EGE del Secem

La certificazione volontaria, aperta a tutti i soggetti che abbiano


Premessa raggiunto un livello di esperienza minimo dipendente dal titolo di studio
UNI CEI 11339 conseguito e che possono accedere alla procedura di valutazione dei
titoli ed alle prove di esame.
Secem

Conclusioni Una volta ottenuta la certificazione rimane valida per 5 anni, dopodich
occorre procedere ad un nuovo esame con presentazione di eventuali
crediti.

La certificazione SECEM garantisce lalto profilo della preparazione del


soggetto certificato.

Tutti gli esperti certificati sono iscritti in apposito registro articolato in due
www.fire-italia.org
elenchi separati corrispondenti a due classi di attivit:
settore produttivo (agricoltura e pesca, industria manifatturiera,
industria dellenergia e dellacqua, industria dei servizi, attivit
produttiva in generale);
settore civile (costruzioni pubbliche e private, trasporti, pubblica
amministrazione, commercio, servizi pubblici e privati).
La certificazione EGE del Secem

Per laccesso alla procedura di valutazione per la certificazione


Premessa richiesto il possesso di requisiti scolastici e di un certo periodo
UNI CEI 11339 verificabile di esperienza professionale.
Secem
Requisiti minimi per laccesso alla procedura di certificazione per EM:
Conclusioni
Laurea magistrale (2 livello) di tipo tecnico-ingegneristico + 3 anni
di esperienza specifica nel settore Energy Management;
Laurea (1 livello) di tipo tecnico-ingegneristico + 4 anni di
esperienza specifica nel settore EM;
Diploma di perito o laurea non ingegneristica + 5 anni di
esperienza nel settore EM;
10 anni di esperienza specifica nel settore EM.

www.fire-italia.org La valutazione del possesso dei requisiti per la certificazione viene


effettuata per titoli ed esami.
La certificazione EGE del Secem
I titoli oggetto di interesse devono necessariamente far riferimento a:
Premessa specifiche esperienze professionali e lavorative nel settore in quanto a
espletamento di ruoli e funzioni in uffici preposti alla gestione dellenergia e
UNI CEI 11339 collegati, conduzione e partecipazione a programmi e progetti, docenza
universitaria, consulenze tecniche e simili (max 30 pti);
Secem
diplomi di corsi universitari post lauream con esame finale quali quelli
Conclusioni elargiti da corsi master, scuole di specializzazione, corsi di perfezionamento
e simili, di durata non inferiore ad un semestre accademico (max 8 pti);
diplomi e attestati finali di corsi di formazione nel campo specifico
dellEnergy Management riconosciuti da organismo certificatore (max 6 pti);
altri titoli quali altri corsi di formazione e aggiornamento, pubblicazioni,
partecipazioni a comitati e commissioni, attivit scientifiche e culturali, premi
e riconoscimenti in campo energetico, e simili (max 6 pti).

Valutazione per esame: gli esami consistono in una prova scritta sui temi dellEM
elencati nella specifica tecnica, configurata parzialmente in forma di test, e in un
www.fire-italia.org colloquio sempre sugli argomenti suddetti anche in riferimento ai titoli presentati
ed allesito della prova scritta. Il colloquio potr comprendere anche
laccertamento della conoscenza di una lingua estera tecnica (a scelta del
candidato tra le principali lingue europee inglese, francese, tedesco, spagnolo)
e una discussione sui requisiti attitudinali.
Lenergy manager oggi

Premessa
Nel 1991 viene emanata la Legge n. 10/91 con la quale la
figura dellEnergy manager viene definita come Responsabile
UNI CEI 11339
per la conservazione e luso razionale dellenergia ed imposta
Secem quale obbligo di legge non solo alle industrie che superavano i
Conclusioni
limiti di consumo di 10.000 tonnellate equivalenti (tep) di
petrolio lanno, ma anche a tutti gli organismi pubblici e privati,
compresa la pubblica amministrazione che denunciassero
consumi superiori ai 1.000 tep/anno.

FIRE, che gestisce le nomine dellenergy manager su incarico


del MSE, conta circa 2000 EM nominati.

Anche se la legge ha dato indicazioni sulle funzioni ed i compiti


www.fire-italia.org che esso deve svolgere ed i requisiti che deve possedere non
mai stata esercitata da parte degli organi di governo unazione
di indirizzo e di sorveglianza, ne tantomeno sono mai state
applicate sanzioni per indampienze
Lenergy manager oggi

Premessa Il risultato che allo stato attuale il numero di tecnici nominati


di molto inferiore a quello che dovrebbe essere e, soprattutto,
UNI CEI 11339
una buona parte degli stessi stata nominata al solo scopo di
Secem
ottemperare alle disposizioni di legge senza lassegnazione di
Conclusioni compiti e risorse adeguate, con la conseguenza di
sostanzialmente disattendere agli obiettivi della legge.

www.fire-italia.org
Opportunit per lEGE

Premessa
La liberalizzazione del mercato dellenergia, richiede ai tecnici
responsabili per luso dellenergia ulteriori conoscenze e
UNI CEI 11339
compiti pi impegnativi allinterno della propria azienda, per
Secem poter sfruttare al meglio le opportunit di acquisto dellenergia
Conclusioni
sul mercato libero. In particolare per le aziende che vogliono
entrare nel mercato dei certificati bianchi risulta necessario
avere personale altamente specializzato.

La direttiva 2002/91/CE sulla certificazione degli edifici, che


chiede che la certificazione, come pure le ispezioni e le
raccomandazioni di accompagnamento, siano effettuate da
esperti qualificati ed accreditati indipendenti, che possono
operare come singoli professionisti o allinterno di enti pubblici
www.fire-italia.org o societ private.
Opportunit per lEGE

Premessa

UNI CEI 11339


Le competenze definite per un EGE pubblicamente
Secem riconosciuto sono di fondamentale sostegno e utilit per le
Conclusioni Istituzioni, enti di governo (autorit, regioni, province, comuni)
ed agenzie energetiche, per la definizione di politiche, piani e
programmi, e per azioni di controllo verifica.

La regione Lombardia nellambito del progetto Trend


(Tecnologia e innovazione per il Risparmio e l'efficienza
Energetica Diffusa) mira a creare un elenco di fornitori di servizi
www.fire-italia.org
energetici ed apre la partecipazione anche agli EGE certificati
secondo la UNI CEI 11339.
www.fire-italia.org