Sei sulla pagina 1di 2

X AGOSTO

Giovanni Pascoli
TESTO PARAFRASI
1. 1. San Lorenzo, io lo so perch tanto San Lorenzo (apostrofe - il Poeta si rivolge al santo
celebrato il 10 agosto, anniversario dellassasinio del
2. 2. di stelle per l'aria tranquilla padre), io lo so perch cos tante stelle (tanto di
3. 3. arde e cade, perch si gran pianto stelle: per un particolare fenomeno astronomico, nella
4. 4. nel concavo cielo sfavilla. notte di San Lorenzo le stelle cadenti sono molto pi
numerose del solito) ardono e cadono nellaria serena,
5. perch un cos grande pianto (gran pianto: le stelle
6. 5. Ritornava una rondine al tetto: che cadono diventano metafora del pianto) si
manifesta nella volta del cielo (concavo cielo vista da
7. 6. l'uccisero: cadde tra i spini; terra appare come una smisurata cavit).
8. 7. ella aveva nel becco un insetto:
9. 8. la cena dei suoi rondinini. Mentre la rondine tornava al suo nido (al tetto
-sineddoche): la uccisero: cadde tra i cespugli spinosi
(spini); ella aveva nel becco un insetto: la cena dei
9. Ora l, come in croce, che tende suoi rondinini(la rondine era l'unica fonte di
10. quel verme a quel cielo lontano; sostentamento per i rondinini, cos come Ruggero
Pascoli lo era per la sua famiglia)
11. e il suo nido nell'ombra, che attende,
12. che pigola sempre pi piano. Ora l, come in croce (la rondine abbattuta ha le ali
aperte come se fosse stata crocefissa)che tende quel
10.
verme (linsetto del v.7) verso il cielo lontano
13. Anche un uomo tornava al suo nido: (metafora - aggettivo lontano utilizzato anche al v.20,
14. l'uccisero: disse: Perdono; in entrambi i casi vuole evidenziare lindifferenza di
Dio verso la sofferenza degli esseri viventi) e il suo
15. e rest negli aperti occhi un grido: nido (metonimia; il nido emblema della gioia
16. portava due bambole in dono... familiare) con il calare delle ombre della sera
11. (nell'ombra l'ombra della sera anche metafora del
dolore e della morte), in attesa (del cibo) che pigola
17. Ora l, nella casa romita, sempre pi piano (i rondinini rimasti senza la madre
18. lo aspettano, aspettano in vano: che provvedeva a portare il cibo sono ormai prossimi
alla morte).
19. egli immobile, attonito, addita
20. le bambole al cielo lontano. Anche un uomo (il padre del Poeta) stava tornando
dalla sua famiglia (al suo nido - metafora): lo
uccisero; disse: Perdono (prima di morire egli perdon
12.21. E tu, Cielo, dall'alto dei mondi
i suoi assassini) e rest con gli occhi spalancati che
13.22. sereni, infinito, immortale, dicevano il dolore che la voce ormai non poteva pi
14.23. oh! d'un pianto di stelle lo inondi esprimere (aperti occhi un grido: metafora - Pascoli
usa immagini incisive e molto suggestive per
25. quest'atomo opaco del Male! trasmettere la drammaticit della scena): portava due
bambole in dono (metafora - comunica l'idea della
famiglia).

Ora l, nella casa solitaria (romita prostrata dalla


desolazione), lo aspettano (aspettano anadiplosi - il
verbo viene ripetuto per indicare lattesa piena di
angoscia) inutilmente: egli immobile e attonito
(stupito dalla malvagit umana), indica le bambole a
Dio (al cielo lontano).

E tu cielo, dallalto dei tuoi mondi sereni (perch non


conoscono il male e il dolore, lontani dalle miserie
umane), infinito e immortale, di un pianto di stelle
cospargi questo oscuro atomo del male
(quest'atomo...Male: la terra, oscuro frammento -
nella vastit dell'Universo - dominato dal Male).

CORRISPONDENZE: Tutte le strofe sono dominate da corrispondenze


simmetriche:
strofa 1 strofa 6
strofa 2 strofa 4
strofa 3 strofa 5 con linversione dei distici:
strofa 3 presentazione della rondine;
- descrizione del nido.
Strofa 5 Presentazione dei famigliari che rappresentano il nido;
- Descrizione del padre.

La poesia X agosto o Dieci agosto una poesia di Giovanni Pascoli che fa


parte della raccolta di poesie Myricae, precisamente della sezione Elegie.
Questa lirica fu scritta dal Pascoli per ricordare la figura del padre
Ruggero, il quale fu assassinato il 10 agosto 1867. La lirica poetica venne
poi pubblicata nell'anno 1896. La lirica de il X agosto si articola in sei
quartine che presentano dei versi decasillabi e novenari dattilici; le rime
che sono presenti nel testo poetico sono delle rime alternate che
seguono lo schema ABAB. Uno dei temi che presente nella poesia
quello del nido, visto come rifugio dai dolori della vita (in questo il dolore
molto forte provato dal poeta in seguito alla morte del padre Ruggero).

Potrebbero piacerti anche