Sei sulla pagina 1di 2
I Domenica di Avvento - A testo: T. Laisa musioa: A. Parisi 3 BoEE : Sas t | A te, Si - |gno-re, in-|nal - 70 | l'a-ni-ma a, d oF = t = in tecon} fi-do: | mai sa-ré de 2 STROFA Pt = : o oe ee (eeeese Se In| - se-gna-mi, Si -|gno-re, le tue |vi - set SB ez - za del-la mia vi-ta. Can = wD Oe q q « al mm ) “7 in te | spe - ro, sal 9S pH SS Pr Pr Pr cel-la il mio pec + ca - to nel tuo.atmo-re. 0 Di-o, di bon |- OR Ot a tae gra-zia I= fi -|ni_ = a | = t—> , ——— 2. Chi spera in te non lo abbandoni 3. Ferito dal peccato é il mio cuore, riconduci gli erranti sulle tue strade prigioniero nell'ombra della morte: perdoni il mio peccato col tuo Amore _rinnovalo con il fuoco del tuo Amore per sempre sei fedele alla tua Parola. _perché di grazia e gioia sia adornato 4, Addita le tue vie a chi ti ama: nella pace vivra tutti i suoi giomi, Gli occhi del tuo servo, 0 Dio, risana: ayvolto dalla tua luce sempre a Te ritorni.