Sei sulla pagina 1di 28

#07

LUNIVERSO
Sede via G. Buffi 13 redazione@luniverso.com
6900 Lugano www.luniverso.com

TENIAMOCI
IN CONTATTO
DI DARIO AFFRONTI
& FRANCESCO DELLARIA

Mi ricordo di te, Sto ascoltando,


Oggi sono impegnato. Sono alcune
delle bugie pi frequenti, che chiun-
que pu vantare di aver detto pi una
volta (al giorno?).
Supponiamo che qualcuno, a noi
ormai sconosciuto, ci corra incontro
salutandoci calorosamente. Sarebbe
quanto meno poco elegante ammet-
tere di non aver idea di chi egli sia, e
un mi ricordo di te, sempre un
paracadute utilissimo. Per non par-
lare di: Oggi sono impegnato, cosa
sarebbero le nostre agende senza?
C tutta una gamma di bugie, che gli
esperti chiamano bianche, che non
sono cos deplorevoli come si pu
pensare. Alcuni esempi di queste bu-
gie oneste sono quelle di cui abbia-
mo appena parlato. Ancora, di solito,
quando raccontiamo una storia vera,
tendiamo ad aggiustarla con la fan-
tasia per renderla pi interessante,
divertente o drammatica; un mecca-
nismo spontaneo, che fa la fortuna
degli scrittori. Platone parlava persi-
no di nobili menzogne, forse rife-
rendosi a quelle bugie che possono
evitarci di subire il peso della verit,
in quei casi in cui questa superflua.
Il paradosso che le bugie sono
estremamente bistrattate, ma una
vita senza poter dire alcuna bugia
sarebbe un vero incubo.

22|03|2017 anno XIII

ELOGIO DELLA BUGIA

www.luniverso.com
ELOGIO DELLA BUGIA www.luniverso.com

ELOGIO DELLA
01
02
03
04
05

BUGIA
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28

pag 4-5 pag 8 -9 pag 16-18 pag 20-21


di Alessandro di Gabriele Lancini di Stella NDjoku di Maria S. Biondo
Benedetti
Intervista Lalfabeto del Speciale USI Career I have a drink
a Marcello Foa mentitore Forum Ti(cu)cino facile

redazione@luniverso.com
ELOGIO DELLA BUGIA
GIORNALE STUDENTESCO UNIVERSITARIO INDIPENDENTE

NOT SO EXCLUSIVE
APERO LUGANO SPRING BREAK

Dopo il grande successo dei primi comitato delle associazioni studen- propone giorno venerd 7 aprile,, il cocktail del locale di Piazza Indipen- 01
due aperitivi, che hanno riunito pi tesche, NotsoexclUSIve, composto NotsoexclUSIve Apero Lugano denza a prezzi ridotti per gli studen- 02
di duecento ragazzi e ragazze allin- da LUniverso, United Students, Spring Break. Con lentusiasmo che ti, il divertimento assicurato. 03
terno dei locali del CianiLugano, il AIESEC e Lugano Finance Club, porta con s la primavera e gli ottimi Dario affronti 04
05
06

TUTTO
07
08
09
10
11

QUELLO
12
13
14
15

CHE DICO
16
17
18
19

UNA
20
21
22
23
24

BUGIA
25
26
27
28

anno XIII #07 22 | 03 | 2017


ELOGIO DELLA BUGIA www.luniverso.com

01
02
MENTIRE NON APPARTIENE A
03
04 Dialogo sui meccanismi che muovono la verit
05
06 nel giornalismo con il professor Marcello Foa, amministratore
delegato del gruppo Corriere del Ticino
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28

Il giornalismo un atto di amore per stato nominato da Indro Montanelli dieci anni da questa affermazione e che i grandi media hanno perso han-
la verit, di cura e dedizione nel rac- come caporedattore degli Esteri ne la rete oggigiorno permette a qual- no perso la capacit di persuadere:
contare lacerando ogni velo di misti- Il Giornale e dallestate del 2012 oltre siasi webete di informare, raccon- fino a qualche tempo le notizie esi-
ficazione. Di conseguenza mentire a rivestire la carica di direttore ge- tare e parlare. Quanto importante stevano solamente se avevano riso-
un verbo che non appartiene al nerale del gruppo editoriale mediaTI ancora il ruolo dei media tradiziona- nanza a livello mediatico e di fatto
vocabolario delle azioni del giornali- holding amministratore delegato li nella nostra societ? si assisteva ad un monopolio delle
sta. La teoria delletica per, spesso, del quotidiano svizzero Corriere del I media hanno ancora un enorme informazioni e delle notizie da parte
si scontra con quelli che sono i limi- Ticino. La sua esperienza giornalistica peso e questo dimostrato dallat- di pochi e grandi singoli protagoni-
ti dellessere umano e capita che la mi ha permesso di avere uno sguar- tenzione che i politici dedicano alla sti - con lavvento di internet si sono
debolezza prevalga sulla morale. Per do totale sul panorama giornalistico loro attivit, anche se va fatta una moltiplicate le fonti e le possibilit.
poter capire come questo accade, per svizzero, italiano e non solo. distinzione importante tra quello Lelezione di Donald Trump negli Stati
andare a fondo di questo intricato di- Allinterno del suo libro Gli stre- che il panorama svizzero e quanto Uniti e la Brexit inglese sottolineano
scorso che gravita sulletica del gior- goni della notizia dice: lavvento accadde invece altrove. La Svizzera come i giornalisti, schierati con Hillary
nalismo e sul valore della verit, ho dellinformazione continua, in una una confederazione di modeste Clinton e in favore del Remain, non
conversato sullargomento assieme societ ossessionata dallimmagine, dimensioni in cui convivono diverse abbiano colto una frattura nellopi-
a Marcello Foa. Difficile presentare un ha reso i media invadenti al punto realt linguistiche e questo fa s che la nione pubblica dovuta alla mancanza
giornalista e scrittore di questa cara- che li si accusa di aver creato una grande stampa nazionale - che soli- di fiducia nelle grandi testate giorna-
tura, perch sarebbero troppe le cose mediacrazia, ovvero una democra- tamente conosciamo in Italia, Francia listiche - non sentendosi cos pi rap-
da dire e poco lo spazio a disposizio- zia in cui i mezzi di informazione e Germania - in Svizzera non abbia presentanti, gli elettori hanno cercato
ne. Mi resta da ricordare che nel 1993 dettano legge. Sono passati quasi modo e ragione di esistere. Quello informazioni altrove.

redazione@luniverso.com
ELOGIO DELLA BUGIA
GIORNALE STUDENTESCO UNIVERSITARIO INDIPENDENTE

L DIZIONARIO DEL GIORNALISTA le proprie abitudini alimentari nel originarie un reazionario ad in-
corso degli anni. Questa bugia ha giustizie della manipolazione ma il
cambiato lo stile di vita americano: rischio che venga sfruttato per fini
esistono quindi bugie lecite nellin- arbitrari. Il capo del Servizio delle
formazione? attivit informative della Confede-
[ride] Entriamo in un ambito filoso- razione, Markus Seiler, durante una
fico molto difficile da affrontare. La conferenza a Bellinzona disse: fate
bugia buona per chi produce bacon, attenzione, perch tutte le e-mail
ma non di certo per chi lo consuma, criptate che inviate prima di arriva-
perch senza essere un medico pos- re a destinazione vengono copiate e
so affermare che non sia salutare archiviate a Londra e Washington.
mangiare bacon fritto appena sveglio. Se questo viene fatto per arginare
difficile avere un giudizio oggettivo: fenomeni negativi come il terrori-
personalmente preferisco un siste- smo allora giusto e lecito, ma se
ma di logiche e dinamiche che tute- questo viene usato normalmente
lano la massima trasparenza e verit inaccettabile. Lambizione di control-
le tecniche utilizzate da Bernays e lo della massa proprio solamente
che ancora oggi vengono usate, sono dei regimi totalitari, e questa facilit
pericolose in quanto hanno il potere nellessere controllati ci priva della
di modificare il tessuto sociale e il suo nostra libert.
comportamento, senza che questi si Come possiamo difenderci dalle
rendano conto di essere manipolati. fake news? sufficiente seleziona- 01
Da democratico non lo apprezzo e lo re e filtrare le notizie per curarci da 02
condanno. questa minaccia, o il problema della 03
Nel mese di aprile 2016 si te- post-verit un male che appartie- 04
nuto allUniversit della Svizzera ne al sistema informativo? 05
italiana un incontro sul tema whi- Ci sono due livelli: il primo livello di 06
stleblowing, dove oltre a lei erano fake news strumentale quello cre- 07
ospiti Urs Dahinden, Philip Di Salvo, ato dai siti web poco attendibili che 08
continua nel libro dicendo che la soltanto una parte della realt, quella Enrico Morresi, Marco Pratellesi. Nel generano notizie false, il secondo 09
nostra una classe politica che in cui i cittadini non si riconoscono pi. mondo del giornalismo sempre quello delle notizie manipolate a li- 10
sembra perseguire pi il gradimen- Se la stampa non fa il proprio dovere corretto informare e divulgare no- vello istituzionale da figure come lo 11
to dellopinione pubblica che gli in- di osservatrice oggettiva della realt, tizie o esiste unetica che delinea un spin doctor. Tutto rischia di essere, e 12
teressi del paese. La recente poli- ecco che i lettori ricercano attraverso confine tra ci che pu essere detto non essere, fake news. Il compito del 13
tica estera si allontanata nei fatti altri mezzi linformazione. Nella cam- e cosa meglio tacere? giornale in questi termini quello di 14
da quanto detto: Donald J. Trump, pagna elettorale il rapporto diretto Bisogna essere pragmatici. Non si garantire, oltre alla normale cronaca, 15
presidente degli Stati Uniti e Marie creato nei social network ha diminui- pu sempre dire tutto, capita che un dibattito: ne il Corriere del Ticino, 16
Le Pen, in corsa allEliseo, hanno to il valore di intermediazione politica alcune informazioni non possano ad esempio, non vengono precluse 17
allontanato la stampa dai luoghi di rappresentato dai media tradizionali. essere rese pubbliche perch i tem- idee di alcun tipo: vi spazio per 18
potere cercando di avvicinarsi al po- Questa una rivoluzione copernicana pi non sono maturi, ad esempio. Il opinionisti di destra come di sinistra, 19
polo tramite i social media. nel mondo dellinformazione problema che si abusato delle purch questo porti ad un proficuo 20
Questo fenomeno molto interes- Sempre allinterno del libro raccon- tecniche di informazione attraverso dibattito. I giornali e i giornalisti de- 21
sante: la stampa ancora importante ta di come Edward Bernays cambi i leaks, ovvero indiscrezioni pilotate, vono tornare a sfidare il potere ricer- 22
e ritenuta tale dalla maggior parte la colazione degli americani: esper- che molto spesso rientrano in un cando la verit, smettere di essere 23
dei politici per ovvie ragioni; Quello to di propaganda, veicol il mes- meccanismo architettato. Questo accondiscendenti per evitare il di- 24
che sta accadendo nei grandi paesi, e saggio che secondo studi medici ha provocato un cortocircuito tra battito e lautocritica, per difendere il 25
meno in quelli piccoli, deriva dal fatto bacon and eggs fossero una co- cittadini e media, provocando riget- lavoro di giornalista, che il pi bello 26
che la stampa sempre stata mono- lazione equilibrata e sana, inducen- to nei confronti delle istituzioni. Il del mondo. [ride] 27
corde e autoreferenziale nel recepire do milioni di americani a cambiare whistleblower nelle sue intenzioni alessanDro BeneDetti 28

anno XIII #07 22 | 03 | 2017


ELOGIO DELLA BUGIA www.luniverso.com

VERIT DIFFICILI NELLA RELAZIONE


FRA MEDICO E PAZIENTE
01
02
03
04

Intervista al dottor medico oncologo Marco Varini


05
06
07
08 La comu- to nel suo diritto a essere informato, te laccesso a una miriade di nozioni formato di un tempo, ma soprattutto
09 nicazione anche se la legge in merito non as- mediche, ma, anche quando sono egli conosce bene se stesso: impara
10 della dia- soluta e lascia un margine di libert al pubblicate su siti autorevoli, si tratta a identificare i sintomi, a valutare la
11 gnosi di medico. Comunque, la relazione fra sempre di dati generali e statistici. Il propria condizione clinica, e molto
12 cancro, o medico e paziente molto cambiata: medico dovr quindi aiutare il pa- spesso pi lucido e consapevole dei
13 di unaltra il medico non si arroga pi il diritto di ziente a interpretare queste verit suoi familiari.
14 malattia decidere cosa sia bene e cosa no standard e ad adattarle al suo caso Ogni caso ovviamente a s stante,
15 grave, in- per il proprio paziente, ed accetta- specifico, che sempre unico e par- ma quali sono i principi generali da
16 v a l i d a n te to che sia il malato, e lui solamente, a ticolare. Accompagnare il paziente seguire per comunicare uninfor-
17 o non guaribile, pu essere per il pa- poter decidere cosa sia meglio per se nella sua malattia significa anche aiu- mazione completa e veritiera, an-
18 ziente una sentenza angosciante, che stesso. Oggi il paziente instaura con il tarlo a districarsi fra una moltitudine che se negativa e dolorosa?
19 sconvolge la sua quotidianit e segna suo medico un rapporto pi umano. di informazioni complesse da inter- Anzitutto, prima di iniziare a discu-
20 indelebilmente la sua esistenza. Al Un rapporto umano fondato dun- pretare, spesso parzialmente veritiere tere di cose serie occorre mettere in
21 contempo, rappresenta la tappa ini- que sulla verit e sulla trasparenza? o addirittura fasulle. pratica un processo di avvicinamento
22 ziale di un rapporto umano duratu- Senzaltro. Il compito del medico Anche i familiari vicini al paziente ri- al paziente, fondamentale sia per co-
23 ro e fondamentale per affrontare la quello di curare e sostenere il pazien- coprono un ruolo importante. Per la noscere la persona, sia per capire le
24 malattia: quello con il proprio medico. te nella sua condizione, e per farlo volont di proteggere e di non trau- diverse implicazioni della sua diagno-
25 Una buona comunicazione fra medi- deve instaurare con lui unalleanza matizzare il loro caro, pu avvenire si. Questo richiede del tempo. Bisogna
26 co e paziente il cuore di unalleanza terapeutica fondata su un rapporto che chiedano al medico di non rive- stabilire una buona relazione con il
27 terapeutica efficace e dovrebbe sem- di fiducia. Riporre fiducia in una per- lare determinate informazioni? paziente, comprendere i concetti es-
28 pre fondarsi su trasparenza e fiducia; sona significa aspettarsi che essa dica La famiglia del paziente partecipa senziali della sua vita, quali sono i suoi
ma la verit dei fatti, poich spesso la verit. Per lavorare insieme medico alla sua condizione di malattia ed valori, le sue aspettative chiaro
grave e dolorosa, una questione e paziente devono poter comunica- per lui una risorsa fondamentale, per che in una condizione di emergenza
sensibile e non semplice da comuni- re in modo trasparente e diretto. La cui giusto e importante che sia di- le tempistiche sono diverse, ma spes-
care al malato. Ne discutiamo con il verit, anche se grave, non va taciuta rettamente coinvolta. Il primo inter- so bastano un gesto o una parola per
dottor Marco Varini, medico oncologo. al paziente, ma egli va aiutato ad ap- locutore del medico deve per essere instaurare un legame. Fin da questo
Dal punto di vista etico, ma anche propriarsene secondo i suoi mezzi, la il suo paziente. importante che le primo contatto fondamentale che
legale, il medico ha il dovere di dire sua maturit e la sua intellettualit. informazioni trasmesse fra medico, il medico trasmetta un senso di se-
sempre tutta la verit al paziente? Il paziente ben informato, che ha in- paziente e familiari siano sempre le renit e competenza, criteri essenziali
Oppure, a seconda dei casi, pu co- staurato con il suo medico un rappor- stesse: per questo i parenti possono affinch il paziente si fidi di lui. poi
municare una verit soltanto par- to sincero e fiduciario, ha la facolt di partecipare alle consultazioni a fianco necessario anticipare fin dallinizio lo
ziale? dire la sua, di esprimere le proprie vo- del loro caro. Non accade pi che le scenario terapeutico ed esporre al
Latteggiamento di nascondere in- lont e di partecipare in modo piena- notizie ai familiari siano comunicate paziente in modo chiaro le varie tappe
formazioni ritenute negative per il mente consapevole alla lotta contro in una stanza separata. La richiesta che lo attendono. Egli devessere pre-
paziente appartiene a un antico modo la malattia. di omettere certe informazioni al parato sul suo futuro; non pu riceve-
di pensare, oggi quasi completamen- Oggi, grazie soprattutto a internet, paziente al giorno doggi meno fre- re le informazioni un po alla volta, a
te scomparso. Fino allincirca agli anni accedere a informazioni di tipo quente. Prima di tutto, una pratica pezzettini. Il medico deve aiutarlo ad
ottanta il medico assumeva ancora medico molto semplice per il pa- contraria ai principi di fiducia e di sin- appropriarsi della verit in tutta la sua
un atteggiamento paternalista nei ziente. Questo pu influire sul suo cerit che devono contraddistingue- completezza, consentendogli di af-
confronti del paziente; egli si riteneva rapporto con il medico? re il rapporto fra medico e paziente, frontare in modo conscio e motivato il
autorizzato a tacere in alcune circo- Al giorno doggi capita spesso che i e comunque sarebbe molto difficile suo percorso di malattia e favorendo
stanze la verit, in nome del miglior pazienti cerchino su internet infor- da concretizzare: come dicevo, oggi al contempo linstaurarsi di unallean-
interesse del malato. Oggi, a livello mazioni sulla loro malattia, e spesso laccesso a nozioni mediche assai za terapeutica importante anche nel
giuridico, il paziente meglio tutela- ne restano terrorizzati. Il web consen- facilitato e il paziente molto pi in- fine vita. natalia realini

redazione@luniverso.com
ELOGIO DELLA BUGIA
GIORNALE STUDENTESCO UNIVERSITARIO INDIPENDENTE

LA DISSIMULAZIONE ONESTA
Intervista al dottor medico psichiatra Graziano Martignoni
esempio, i tossicodipendenti, pos-
sono sviluppare una tendenza alla
manipolazione. Un approccio mora-
listico da parte del medico sarebbe
controproducente, la cosa da fare
avere pazienza, rispettare il diritto
alla difesa del paziente, e costruire
con lui un rapporto fondato sulla fi-
ducia. Mi ricordo di un mio paziente
eroinomane, a cui prescrivevo il me-
tadone, che talvolta eludeva i sistemi
di controllo delle urine. Soltanto anni
dopo, mi ha confessato tutte le volte
in cui mi ha mentito, dicendomi che
a volte non riusciva a fuggire il biso-
gno di farsi, perch quello, il buco
sul braccio, era il suo centro, e senza,
sentiva di non esistere. Se avessi giu-
dicato quel paziente semplicemente
come un bugiardo, non avrei potu- 01
to costruire quel rapporto che ci ha 02
permesso di scoprire cosa era quel 03
vuoto che lui paradossalmente cer- 04
cava di riempire col buco. 05
Non potrebbe succedere che il 06
rapporto tra medico e paziente di- 07
ventasse cos profondo da far per- 08
dere al terapeuta il controllo delle 09
Gli psichiatri distinguono patologie italiano, distingue la bugia viziata da questo caso, mantenutosi integro il proprie emozioni, e quindi cadere 10
dellasse uno, cio i disturbi clinici, intenzioni cattive, dalla dissimula- patto di fedelt, il nascondere ai ri- vittima egli stesso di autoinganno? 11
temporanei e non strutturali, dal- zione come professione di cautela spettivi compagni questo desiderio Per evitare questo tipo di problemi, 12
le patologie dellasse due, ovvero i rispetto alla prepotenza della verit. passeggero, sarebbe un esempio di il medico deve curarsi, il curante che 13
disturbi della personalit, stabili e La verit infatti nasconde delle zone dissimulazione onesta. Certo, supe- non si cura, si ammala, e se si am- 14
strutturali. In quale asse rientrano dombra. Forse bisognerebbe pen- rato un certo limite di tollerabilit, si mala pu succedere di tutto: pu ca- 15
le patologie pi diffuse legate alla sare il rapporto dialettico tra verit scopre il volto oscuro, patologico del- dere vittima delle manipolazioni del 16
menzogna? e menzogna, come il rapporto tra le la menzogna. Ad esempio, il narcisi- paziente, pu avvilupparsi nei suoi 17
La prima cosa da dire, che que- facce del Giano bifronte, quindi come smo e la perversione sono strutture rifiuti, e creare pi problemi di quanti 18
ste categorie, dal mio punto di vista, due facce della stessa medaglia. della personalit che hanno la men- ne risolva. Alle volte i pazienti ti pos- 19
seppur utili in certi aspetti, possono Cos, nellapprocciarsi a un fenome- zogna come elemento costitutivo. sono mentire, aggredire, ferire. Del 20
alle volte imprigionare i fenomeni no come la menzogna, prima ancora In certi casi, il paziente, pu innal- resto il paziente fa il paziente. Non 21
mentali, e non permettono di co- di catalogarlo con le etichette della zare dei meccanismi di difesa che ha senso parlare di pazienti buoni 22
glierli nella loro unicit e specificit. psichiatria, bisognerebbe compren- lo portano a mentire, tanto al me- o cattivi, esistono solo i pazienti. La 23
La questione della menzogna e della derlo alla luce del suo rapporto con dito quanto a s stesso, sulle sue difficile arte del medico consiste nel 24
dissimulazione tocca in profondit la vita umana nella sua totalit. Sup- condizioni. Come si comportato farsi coinvolgere dal paziente, senza 25
la vita delle persone. In un testo del poniamo che, per esempio, un uomo in questi casi? farsi travolgere. 26
milleseicento, La dissimulazione o una donna sposati, vengano turbati Innanzitutto, io dico che il paziente 27
onesta, Torquato Accetto, filosofo dal desiderio per qualcun altro. In ha sempre il diritto di difendersi. Per Dario affronti & francesco Dellaria 28

anno XIII #07 22 | 03 | 2017


ELOGIO DELLA BUGIA www.luniverso.com

LIMMAGINE LALFABETO
E LA PAROLA DEL MENTITORE
01
02
03
04
05

Per capire come e chi ci inganna


06 Dal dieci al dodici Marzo si tenuto levento primaverile
07 del Locarno Festival, dal titolo LImmagine e la parola.

intervenuto il professore
08 Levento, destinato soprattutto ai giovani, stato unocca-
09 sione per incontrare ospiti internazionali legati al cinema

di semiotica Marcel Danesi


10 e alla letteratura in una veste informale e discutere con
11 loro del rapporto tra limmagine in movimento e la parola
12 scritta. Ospite deccellenza, Edoardo Albinati, vincitore del
13 premio Strega 2016 col romanzo La scuola cattolica, sce- Chi non si mai chiesto, almeno una volta, se la persona che ci si trova di fronte
14 neggiatore di diversi film tra cui Il racconto dei racconti sia veramente onesta. Che sia un politico, che sia un nostro amico o un nostro
15 di Matteo Garrone, film vincitore, tra gli altri premi, di sette conoscente, potrebbe essere cos convincente, con le sue parole e la sua espressi-
16 David di Donatello e, per ultimo, di Fai bei sogni di Mar- vit, che gli crederemmo senza battere ciglio. Ma davvero ci che dice di essere?
17 co Bellocchio. Lo scrittore e sceneggiatore ci ha concesso Sicuramente un bel discorso esce rinforzato se accompagnato da una discreta
18 unintervista a seguito della sua masterclass dedicata al gestualit, e il saper controllare la comunicazione non verbale espressioni del
19 processo di scrittura di una sceneggiatura. volto comprese aiuta il gran bugiardo a farvi credere qualcosa di non vero.
20 Durante la masterclass ha parlato dellelemento fanta-
21 stico-inventivo nel suo mestiere. Non si potrebbe pen- Professore, in che modo un men- ci si trova determina come il corpo
22 sare che questo elemento sia manipolatorio del vero? titore nasconde le proprie bugie? deve reagire nelle specifiche situa-
23 Linvenzione non un tradimento del vero, ma un suo Innanzitutto il dire una bugia non zioni. Prima abbiamo parlato della
24 approfondimento e pu aiutare a capire meglio certe cose. una dote innata, anzi, viene addirit- posizione della testa e delluso degli
25 Personalmente, quando scrivo, mi baso molto su fatti tura insegnata. Gli attori imparano occhi: la polizia, per esempio, inter-
26 accaduti, ma il mio mestiere di lavorarci sopra, cio di proprio questo, cio a non contrad- preta la persona che non guarda
27 inventare. Mi capitato di tradire una realt troppo per- dire il corpo che vuole invece dire negli occhi come criminale, mentre
28 fetta, inventando delle imperfezioni per rendere pi cre- la verit. Pi un attore bravo, pi in alcune societ non si guarda negli
dibile lopera. A volte, infatti, la realt poco consistente sembrer vera la sua sofferenza occhi per non mancare di rispetto.
e linvenzione artistica permette di trovare senso in ci che per amore o pi realistica la sua Non tutto, quindi, dipende dalle pro-
apparare caotico o insignificante. Inoltre, tutte le fasi di re- fuga da un serial killer. Ma andiamo prie intenzioni.
alizzazione di unopera sono manipolatorie. Basti pensare al punto. luso della testa che per Ci sono degli ambiti o delle situa-
al montaggio, che lo strumento pi tipico del cinema. I prima ci permette di capire con chi zioni particolari in cui le persone
grandi maestri del cinema dicevano che l che sta il se- abbiamo a che fare. Il bravo men- tentano di mascherare le proprie
greto, nel montaggio delle attrazioni. zognero guarda il suo interlocutore bugie?
Parliamo di Fai bei Sogni, il suo ultimo lavoro da sce- direttamente negli occhi, sfacciata- Dire sempre la verit estrema-
neggiatore. Il film si basa sullomonimo romanzo di mente, quasi come in segno di sfida. mente pericoloso. Farlo significa
Gramellini. Com nata lidea per la sceneggiatura e Viceversa il cattivo mentitore tiene andare incontro a situazioni scomo-
come si comporta lo sceneggiatore rispetto allopera la testa un po in disparte: significa de che, a volte, possibile evitare.
da cui prende spunto? che il suo corpo in contrasto con Luomo allora decide di presentare
Il regista Belloccio mi ha presentato la bozza del suo il suo messaggio, quindi non per i fatti in modo diverso, per favorire
soggetto, che ho letto prima ancora del romanzo. Que- niente sincero. Pensando pi in ge- se stesso o la persona a cui diretto
sto stato importante perch lo sceneggiatore non lavo- nerale, il corpo manifesta la verit e dribblando quindi eventuali di-
ra soltanto a partire da qualcosa, ma principalmente per con movimenti fluidi e sciolti, perch scussioni inutili. Le coppie di inna-
un regista. Lopera originale viene lavorata, elaborata. Il ci si aspetta solo che il messaggio morati ci forniscono situazioni del
mio mestiere non stato di riprodurre il libro o chi laveva venga trasferito con successo. La genere ogni giorno: se dovessero
scritto. Bisognava invece capire la storia, individuare i punti falsit invece si presenta sotto forma dire sempre e tutta la verit, quasi
che potevano essere pi adatti a Bellocchio. Il libro piano di posture anomale e il corpo si bloc- tutti i loro discorsi ruoterebbero at-
piano si allontanato, ma siamo rimasti fedeli al suo tema, ca: abbiamo paura di essere scoperti. torno al bisogno di sesso! (ride n.d.r).
dandone per una nostra interpretazione. La cultura ha un forte ruolo in que- Questo per non accade, e girano
Dario affronti & francesco Dellaria sto senso, perch lambiente in cui sempre attorno allargomento.

redazione@luniverso.com
ELOGIO DELLA BUGIA
GIORNALE STUDENTESCO UNIVERSITARIO INDIPENDENTE

Non chiamiamola quindi bugia, t e un Mr. Hyde bugiardo e contrad-


ma una piccola distorsione a fin di ditorio. Nixon rappresenta il classico
bene. mentitore in una posizione di potere.
Fino a che punto possibile men- Chiariamoci per, sono esistiti ma
tire con la comunicazione non ver- soprattutto esistono mentitori
bale? molto pi bravi di lui. Certe figure
Chiaramente non si pu menti- politiche mentono tanto aperta-
re solo con il corpo: siamo animali, mente che tutti se ne rendono con-
quindi ci che emettiamo sono se- to. Il loro modo di parlare e confabu-
gnali e non concetti. Porgo un esem- lare continuamente menzognero,
pio: spesso il mentitore, quando dice ma il popolo crede che dietro a tutte
qualcosa di non vero, cerca di rinfor- queste bugie ci sia un ideale che vale
zare la menzogna in modo animato, la pena raggiungere.
gridando frasi del tipo Te lo dico io! Quindi lei sta dicendo che quando
e alzando lindice verso il destinatario, una persona crede fortemente in
quasi fosse una pistola pronta a far un principio, la bugia viene tollera-
fuoco. Un gesto spontaneo, accom- ta dagli altri?
pagna il pensiero, ma questa una Sicuramente! Non solo, con il pas-
gesticolazione intenzionale che vuole sare del tempo la bugia passa da
mascherare il falso con il vero. persona a persona e diventa realt.
Ha in mente una persona celebre Si crea un mito, un mito di cui perso-
che riesce a mentire, masche- ne hanno bisogno. la stessa strate-
rando quindi una certa gestualit gia usata dalla criminalit organizza-
compromettente? ta: essa crea attorno a s un mondo
Senza alcun dubbio. Non posso irreale che presenta per come vero,
non citare Richard Nixon, nota figu- e le persone finiscono per crederci.
ra nella politica americana. Durante La bugia pu quindi creare coesio-
il celebre dibattito con Kennedy la ne, ma chi la dice deve fare di tutto 01
sua faccia, le sue labbra e suoi oc- per mostrare di non mentire voluta- 02
chi davano limpressione che in lui mente: in tal caso perderebbe tutti i 03
Marcel Danesi, professore di semiotica presso lUniversit di Toronto ed ex docente 04
si celassero due persone diverse. Un suoi seguaci, e quindi potere.
dellUSI. ( TEDxToronto 2017)
Dottor Jekyll che sapeva dire la veri- GaBriele lancini 05
06
07

BUGIE DA ECONOMISTI
08
09
10
11
12
A prima vista si potrebbe sostenere razioni dei top manager si scrive che dei profitti stessi. Un altro caso tipico in ri nella stabilit finanziaria greca. Ora, 13
che gli economisti, basando le proA nellultimo anno i profitti di una certa ambito economico il seguente. A vol- qualche economista particolarmente 14
prima vista si potrebbe sostenere che impresa sono stati pari a cento miliardi te due fenomeni vengono presentati creativo potrebbe sostenere che la- 15
gli economisti, basando le proprie e nello stesso anno il CEO dellimpre- come se tra gli stessi ci fosse una rela- scesa di Facebook abbia causato la 16
analisi su dati oggettivi, non abbiano sa ha ricevuto un bonus pari a cento zione di causalit, mentre in realt non crisi del debito greco e, facendo ci, si 17
spazio di manovra per mentire. Una- milioni, ecco che si pu gi creare sono collegati, oppure la relazione tra di appoggerebbe a dati corretti. La bu- 18
nalisi pi approfondita, tuttavia, rivela confusione nel lettore. Allapparenza, essi non quella presentata. Ad esem- gia, in questo caso, risiederebbe in 19
che raccontare bugie o comunque infatti, i due numeri sono molto simili, pio, una semplice analisi descrittiva dei uninterpretazione distorta della realt 20
fornire un resoconto non accurato, solo lunit di misura cambia. In real- dati mostra che, tra il 2005 e il 2011, il oggettiva, che conduce ad una spiega- 21
pur servendosi di dati statistici cor- t, invece, la seconda cifra di molto numero di utenti iscritti a Facebook zione priva di logica. Purtroppo, non 22
retti, non solo possibile, ma anche maggiore della prima. Sarebbe pi passato da 5 milioni e mezzo a oltre sempre cos semplice distinguere i casi 23
relativamente facile. corretto e veritiero, dunque, dire che 750 milioni di persone. Nello stesso in cui due grandezze si muovono as- 24
Un primo esempio costituito dalluti- i profitti dellazienda sono stati pari a periodo, il tasso di rendimento dei titoli sieme per pura coincidenza da quelli 25
lizzo di diverse unit di misura oppure centomila milioni, e che il CEO ha rice- del debito pubblico greco aumentato in cui una delle due variabili influenza 26
ordini di grandezza. Per esempio, se vuto un compenso straordinario pari a dal 3.6% a quasi il 17%, indicando una laltra, direttamente o indirettamente. 27
allinterno di un articolo sulle remune- cento milioni, vale a dire un millesimo sempre minore fiducia degli investito- costanza naGuiB 28

anno XIII #07 22 | 03 | 2017


ELOGIO DELLA BUGIA www.luniverso.com

01
NOBLESSE OBLIGE
02 Stai composto, tieni la bocca chiusa sufficiente ad assolvere il vostro dove-
03 quando mangi, non dire le bugie. Tre re di ospite ma rifiutare alludendo alla
04 comandamenti basilari nelleduca- chimica dei succhi gastrici o alle priva-
05 zione di ogni bambino. Linfanzia tissime dinamiche del vostro apparato
06 tutta in bianco e nero ma con gli anni digerente in ogni caso sconsigliato.
07 impariamo che la sincerit non un Nessuno ha mai detto che essere edu-
08 valore assoluto e che anzi la verit e cati sia indolore.
09 le buone maniere difficilmente parla- Sarebbe riduttivo per sostenere che
10 no la stessa lingua. Ogni persona per il galateo ci chieda solo di mentire. La
11 bene, infatti, deve necessariamente buona educazione richiede di spazia-
12 saper mentire in modo disinvolto: re anche nellampia prateria che se-
13 ecco qualche esempio. Per prima para il vero dal falso. Si sa che bianco
14 cosa i convenevoli: il massimo delle- e nero vanno bene solo per matrimo-
15 leganza si ottiene con le bugie pi ni e funerali: la vera eleganza sta pro-
16 spudorate. Nulla pi sbagliato di prio nelle famose sfumature. Ecco
17 considerare le domande di rito come che mezze verit, reticenze, e bugie
18 vere e proprie richieste di informazio- a fin di bene diventano strumenti
19 ni. La frase come stai? svolge, per chiave di ogni educato conversato-
20 usare un tecnicismo, una funzione re. Se qualcuno starnutisce, non il
21 ftica: ovvero serve a instaurare un caso di urlare salute e aspettare
22 contatto con linterlocutore, niente di con aria compiaciuta di essere rin-
23 pi. Se proprio state soffrendo e non graziati o, peggio ancora, di innescare
24 sopportate lipocrisia potete rispon- una valanga di imitazioni da parte dei
25 dere con: ti sento forte e chiaro! Lo presenti. Per quanto possiate credere
26 scopo dello scambio di battute sar di essere gentili, infatti, state in realt
27 comunque raggiunto. In ogni caso, ricordando al raffreddato di essere
28 evitate di prendere la palla al balzo per malato e in questo modo lo offende-
un monologo sulla vostra insonnia o te. Meglio far finta di non sentire. Allo
sulle idiosincrasie comportamentali stesso modo, evitate di commenta-
del vostro animale domestico. re inciampi, lapsus e gaffe: anche in
Se dopo i saluti, il vostro amico fosse questi casi meglio sorvolare. Persi-
poi in vena di frasi fatte e vi lodasse per no stando zitti si pu mentire, anche
lottima forma fisica non il caso di ri- tacendo si pu essere educati.
cordagli quanto sia ingrassato e quan- La ciliegina sulla torta di ogni educato
to male gli stia la camicia a quadretti: mentitore per la disinvoltura. Se
anchio ti trovo molto bene il mi- siete voi a essere ingrassati e a indos-
glior modo di cavarsi dimpaccio senza sare quella camicia a quadri fingete
compromettersi troppo. Ma si sa che la di non cogliere la falsit di chi loda
prova del nove in fatto di educazione il vostro aspetto. Se non dormite e
giunge quando ci si siede a tavola. Se il vostro gatto si comporta in modo
andate a pranzo a casa di qualcuno e il strano, non basta rispondete io sto
risotto un grumo di colla, il galateo vi bene e tu? ma altrettanto impor-
impone ancora la menzogna: ottimo, tante che nella risposta non trapeli la
davvero oppure, per chi volesse stra- vostra falsit: sottile il confine tra
fare: mia nonna non avrebbe saputo un campione del galateo e un viscido
fare di meglio. A proposito di nonne, manipolatore. In ultima analisi, infatti,
se avete esagerato con i falsi compli- ci che conta non tanto dire sempre
menti e chi cucina vuole mettervi alla la verit quanto mentire nel modo
prova con un secondo giro, il caso di pi onesto possibile.
mentire ancora: una forchettata sar anDrea Valentini

redazione@luniverso.com
ELOGIO DELLA BUGIA
GIORNALE STUDENTESCO UNIVERSITARIO INDIPENDENTE

LA POESIA BUGIARDA?
Intervista al professor Roberto Diodato, docente di estetica
In Metafisica 1 (Alpha), Aristotele riporta un antico pro-
verbio famoso citato a sua volta da Solone: gli aedi dico-
no sempre molte bugie.
Dopo di lui, SantAgostino rilever che la finzione la
conditio sine qua non perch larte esista, ma il falso
tale - continua- soltanto in relazione ad una verit da
cui distinto e distante. Sembra che fin dallantichit sia
stata posta la questione riguardo la verit e/o falsit
della poesia, e pi in generale dellarte.
Ha senso, dunque, porsi questa domanda quando si trat-
ta di un mondo come quello dellarte? Cosa c di vero o
di falso in una poesia, in un attore che recita o semplice-
mente in un lettore che legge di Anna Karenina?
Lo abbiamo chiesto a Roberto Diodato, professore di
Estetica allIstituto di Studi Filosofici di Lugano.
In linea generale possiamo fare un esempio che riporta
anche SantAgostino: se un attore recita Amleto o Otello,
cosa sta dicendo, sta dicendo forse delle bugie? No, sta
dicendo delle bugie soltanto se queste si configurano
come delle verit referenziali di primo livello. Non ha al- 01
cun senso che allinterno delle riproduzioni artistiche si 02
possa distinguere la verit dalla bugia. Il caso dellatto- 03
re per esempio gi pi complicato, perch potremmo 04
chiederci quale sia lattore migliore: colui che crede nel 05
personaggio che recita o colui che invece nel momento 06
in cui lo recita ne distaccato? O ancora quale sia il letto- 07
re migliore: il lettore che si immedesima nella vicenda 08
di Emma Bovary e ci crede nel momento in cui legge o 09
il lettore che la guarda con distacco? Questi allora sono 10
problemi che riguardano lingresso in un mondo possi- 11
bile. Questo mondo possibile rispetto al nostro mondo 12
pi o meno vero? una domanda priva di senso, cio 13
una domanda che pu avere senso allinterno di una 14
concezione molto semplice e referenziale di verit. La 15
mia tesi : non ha alcun senso la distinzione tra verit 16
e falsit quando si parla di arte, perch larte costruisce 17
dei mondi che sono certamente mondi possibili al cui 18
interno si costruisce una verit, che la verit propria di 19
questi mondi e non ha alcun senso paragonarla a quella 20
di altri mondi. Il mondo di Madame Bovary non il mon- 21
do di Anna Karenina. Quindi il confine, il trinceramento di 22
ci che consideriamo vero, interno al mondo fantastico 23
che viene creato. La verit va considerata allinterno di 24
una scala di banalit: ci che banalmente vero corri- 25
sponde a quello che meno interessante relativamente 26
al problema estetico della verit. 27
carola calaBrese 28

anno XIII #07 22 | 03 | 2017


RUBRICA DI ARTE CONTEMPORANEA www.luniverso.com

01
02
03
OLTRE IL PITTOGRAMM
04
05 Keith Haring: segni del
06
07 passato attraverso il filtro CHIARA SANDONATO
08
09 della contemporaneit Corrispondente da Milano aCCadeMia di Belle arti di Brera
10
11
12 Keith Haring ha creato un repertorio
13 vasto e accattivante nellimmagina-
14 rio collettivo. Spesso considerata
15 lespressione ribelle di una cultura
16 ancorata a temi sociali e politi-
17 ci - droga, discriminazione, AIDS,
18 minaccia nucleare, omosessualit
19 - lestetica dellartista abbraccia le
20 istanze di globalizzazione e con-
21 temporaneit, e contestualmente si
22 inserisce nel solco della tradizione
23 attraverso un universo di simboli e
24 segni legati allarte dei suoi prede-
25 cessori.
26 La mostra Keith Haring, about art,
27 a Milano presso Palazzo Reale dal 21
28 Gennaio al 18 Giugno 2017, curata
da Gianni Mercurio, stata pensata
proprio attorno allidea di instaura-
re un confronto e di individuare le
analogie con la storia di grandi au-
tori e correnti del passato.
Keith Haring: il graffitaro? Il carto-
onista? si domanda Marina Mattei
Definizioni superficiali e riduttive.
Lideatore di astrazioni fantastiche,
dalla corporeit segnica, irreale e Keith Haring, Untitled 1985, acrilico su tela, collezione privata
densamente simbolica, un giova-
ne, per sempre giovane, artista del ammirare non solo nei disegni, nei tradizione tardomedievale, conso- che emerge soltanto lumore
presente, anzi del contemporaneo, dipinti o nei murales dellartista, ma lidato in epoca rinascimentale, se- di tali suggestioni. Reinterpretare
ma abile nel recuperare i segni del anche su indumenti, tazze, borse, condo gli assiomi dellUomo Vitru- temi attingendo al repertorio ico-
passato per consegnarli al nostro cavatappi e numerosi oggetti di de- viano leonardesco. nografico del passato - dalla Lupa
miglior futuro. (Marina Mattei, sign. Cos una sagoma ben definita, Il neoumanesimo di Haring si in- Capitolina, simbolo di maternit, al
Keith Haring: mito, archetipo, ere- senza volto, nella sua natura anoni- treccia con una forte evocazione Trionfo della morte fino ad arrivare
dit del passato, in Keith Haring, ma diventata unicona portavoce delle suggestioni del passato. al primitivismo e alla Pop art - invi-
about art, Gianni Mercurio, 2017) tanto del singolo quanto delluma- Narrazioni religiose, miti pagani e ta losservatore a indagare il ruolo
Il punto di partenza per Haring nit. archetipi primordiali popolano le dellimmagine nella storia e la diffe-
luomo. La centralit dellindividuo Da questa visione antropocentrica opere dellartista americano; ep- rente percezione di essa in epoche e
espressa dal celebre pittogramma nasce la figura delluomo con le pure i suoi riferimenti aulici sono culture differenti.
antropomorfo, che oggi possibile braccia alzate, un topos legato alla spesso velati e scontornati: ci Il percorso della mostra propone

redazione@luniverso.com
RUBRICA DI ARTE CONTEMPORANEA
GIORNALE STUDENTESCO UNIVERSITARIO INDIPENDENTE

A ANTROPOMORFO

Keith Haring, Untitled 1985, acrilico su tela, Collection Sophie Guillet

Keith Haring, Untitled 1981, Museum der Moderne, Salisburgo

01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
Keith Haring, Untitled 1982, inchiostro sumi su carta, collezione privata Keith Haring, Unfinished Paintig, 1988, collezione privata 15
16
dunque attraverso le opere del gio- I lavori di Haring sono un racconto, lartista, la cui fama nasce nel pub- pregnante di tale visione. Haring 17
vane Haring un viaggio nel tempo in un testo dal forte spirito comunica- blico proprio partendo dal basso dipinge solo un quarto dellopera, 18
un immaginario fantastico, a tratti tivo. Il loro carattere ludico e vivace ed evitando la selezione dellelitario un angolo in alto a sinistra, i cui lati 19
mostruoso, che attinge al tardo preso in prestito dal mondo dei mondo dellarte. sono delineati nettamente da una 20
Gotico e trova profonda ispirazione fumetti e dei cartoni trasmessi alla Ventisette anni dopo la sua morte, cornice, mentre i contorni interni si 21
nello spirito caustico di Hieronymus televisione, che affascinano il wri- Keith Haring non soltanto larti- perdono e strisciano verso il basso 22
Bosch. Proprio osservando i lavori ters per la loro capacit dincidere sta degli omini, bens linterprete sgocciolando, proprio come nelle 23
del pittore fiammingo, Haring d nellimmaginario collettivo, di par- di una ricerca instancabile sulla grande tele di Jackson Pollock. Un 24
vita a un suo personale bestiario di lare a un pubblico vasto e variegato. ciclicit della vita e dellarte. Unfi- forte senso di sospensione pervade 25
figure talvolta spaventose e inquie- Mi chiedo se il mondo dei musei mi nished Painting, tra le ultime opere lopera: uno spartiacque tra ci che 26
tanti, dense di simboli e significati accoglier mai cos, o se scompari- realizzate dallartista in seguito a ha avuto vita e ci che invece non 27
misteriosi. r con la mia generazione annota un viaggio in Marocco, lemblema accadr, il divenire negato. 28

anno XIII #07 22 | 03 | 2017


OUT www.luniverso.com

OF TIME GOSPEL
MEN Ive got two armfuls of magazines for you, Ill bring them
over
So hang your holiday rainbow lights in the garden
di Dario Affronti & Francesco DellAria Hang your holiday rainbow lights in the garden
And Ill, Ill bring a nice icy drink to you

Let me come over, I can waste your time, Im bored


Invite me to the war every night of the summer

KILLERS ARE CALLING


And well play G.I. blood, G.I. blood
Well stand by the pool, well throw out our golden arms

Darling, can you tie my string?

ON ME
Killers are calling on me

My angel face is falling

THE NATIONAL
Feathers are falling on my feet
Darling, can you tie my string?
Killers are calling on me

Stay near your, stay near your television, set it up outside


Continua il percorso indie-rock della rubrica corda quelle dei Joy Division e di Nick Cave. And hang your holiday rainbow lights in the garden
Out Of Time Men con unaltra band newyorkese. About Today probabilmente la canzone pi Hang your holiday rainbow lights in the garden
I National si sono formati nel 1999 a Brooklyn e famosa dei National, colonna sonora di Warrior, And Ill, Ill bring a nice icy drink to you
il loro primo lavoro uscito nel 2001 come disco film del 2011 con protagonista Tom Hardy. Un
autoprodotto. I testi sono tutti scritti e cantanti testo molto sentito dallo stesso Berninger, di
da Mat Berninger, frontman del gruppo, di cui cui consigliamo lascolto in versione live. Go- Let me come over, I can waste your time, Im bored
fanno parte inoltre due coppie di gemelli: Aaron spel invece la ending track dellalbum Boxer. Invite me to the war every night of the summer
e Bryce Dessner, Scott e Bryan Devendorf. Sin Entrambi i testi sono dolcemente malinconici, And well play G.I. blood, G.I. blood
dagli esordi hanno attirato le attenzioni della essenziali sia quanto a scelte lessicali sia quanto Well stand by the pool, well throw out our golden arms
critica e del pubblico, ma il grande successo ad arrangiamenti musicali, e questa essenziali-
arrivato con gli album Alligator del 2005 e t contribuisce allimpressione di sincerit che Darling, can you tie my string?
Boxer del 2007. Lo stile delle loro canzoni ri- trasmettono.
Killers are calling on me

My angel face is falling


Feathers are falling on my feet
My angel face is falling
Feathers are falling on my feet

Darling, can you tie my string?


Killers are calling on me
Darling, can you tie my string?
Killers are calling on me

redazione@luniverso.com
GIORNALE STUDENTESCO UNIVERSITARIO INDIPENDENTE

ABOUT TODAY
Today you were far away
and I didnt ask you why
What could I say
I was far away
You just walked away
and I just watched you
What could I say

How close am I to losing you?

Tonight you just close your eyes


and I just watch you
slip away

How close am I to losing you?

Hey, are you awake


Yeah Im right here
Well can I ask you about today

How close am I to losing you?


How close am I to losing?

anno XIII #07 22 | 03 | 2017


USI CAREER FORUM - A CURA DI STELLA NDJOKU www.luniverso.com

01
APPUNTAMENTO AL BUIO
Intervista a Silvia Invrea sulla nuova formula dellUCF
02
03
04
05
06 contrato Silvia Invrea, responsabile del Lidea di dare del tempo per lappro- so persone di linea. Il Career Forum
07 servizio, a cui abbiamo posto alcune fondimento e non di diventare una serve allapprofondimento e non allo
08 domande. fiera. Quindi da un lato manteniamo la spamming.
09 Silvia, come nasce la nuova formula variet perch abbiamo tante facolt Ci descriva il Career Forum in tre
10 dellUSI Career Forum? e perch crediamo fermamente che parole
11 Questanno abbiamo deciso di cre- uno studente non debba guardare Approfondire; ricercare; mettere a
12 are una versione diversa del Career soltanto il suo campo, perch ci pu fuoco.
13 Forum, in modo da avere due eventi anche essere una cross fertilization, Che anche il ruolo chiave dello
14 (La Notte Bianca delle Carriere e LUSI per pu anche solo meglio appro- stage?
15 Career Forum, ndr) che siano parte di fondire il suo campo, la tematica, la Esattamente! Lo stage aiuta a foca-
16 Dopo la seconda edizione della Not- un tutto. Vogliamo offrire un incontro rete di contatti. Per esempio il wor- lizzare, d unidea di ci che ti piace
17 te Bianca delle Carriere, lUSI Career generale con le aziende attraverso in- kshop permette una presentazione fare. Paga la determinazione, la voglia
18 Service ha deciso di rinnovare la for- contri e workshop, in cui lo studente dellazienda, della sua cultura, delle di darsi da fare.
19 mula dellappuntamento primaverile ha la possibilit di incontrare non solo sue persone, dei suoi ruoli, voglia- Questanno sono coinvolti anche i
20 dellincontro principe tra aziende e lazienda, ma anche persone di linea mo provare a forzare un pochino di professori
21 studenti: lUSI Career Forum. Dopo che la presentino. pi sia gli studenti, sia le aziende a Si, per ogni workshop c un pro-
22 dieci edizioni infatti, il Career si pre- A cosa servono LUSI Career Forum raccontarsi, per poi incontrarsi indi- fessore: questo per sottolineare un
23 senta in una veste pi giovane e fre- e la Notte Bianca delle Carriere? vidualmente nella parte seguente. legame pi profondo tra universit e
24 sca, rinunciando in parte allaspetto Entrambi gli eventi non sono lalter- Col nuovo formato sperimentiamo mondo del lavoro, che devono sem-
25 pi fieristico e facendo invece risal- nativa alla banca dati: questoccasio- un maggior approfondimento per lo pre di pi integrarsi.
26 tare la parte di conoscenza e colloquio ne privilegiata devessere come una studente, quindi una possibilit meno Il valore aggiunto di ununiversit
27 tra i giovani studenti e i loro possibili semina, per capire quali sono i miei breve di conoscere un po meglio i piccola questo: la possibilit di acco-
28 futuri datori di lavoro. Noi abbiamo in- potenziali datori di lavoro di domani. potenziali datori di lavoro e attraver- gliersi e coinvolgersi.

VARIET LA FORMULA VINCENTE


sto deriva anche dal rispetto e la re- sere innovatori, a vedere tutto sotto convinti che gli studi da soli non
sponsabilizzazione dei nostri dipen- una nuova luce, fare nuove connes- sono un fattore predittivo del po-
denti. Noi non cerchiamo un profilo sioni ed immaginare nuove possi- tenziale di crescita di un candidato,
particolare o specifico di per s dato bilit. Responsabilizzando i nostri come invece sono latteggiamento
che da sempre preferiamo accoglie- dipendenti con compiti maggiori, e le competenze: imparare lagilit,
re la diversit che le varie culture VF li aiuta a raggiungere il loro vero la curiosit, la determinazione, la
ed esperienze pregresse possono potenziale e arricchire la loro vita. centralit del cliente, linnovazione
apportare. Tuttavia vi una comu- Quali sono gli skills richiesti dalla- sono alcune delle competenze pi
nanza di fondo fra i nostri candidati zienda e quali studi deve aver importanti che esploriamo durante
e dipendenti: la curiosit, limpegno compiuto un vostro possibile di- le nostre interviste.
Andrea Gavriliuc, talent acquisi- e la determinazione di lasciare il pendente?
tion manager per VF, quale profilo proprio timbro allinterno dellindu- I nostri dipendenti provengono da Nata nel 1899, VF Corporation
deve avere il candidato ideale per stria della moda e impostare certe diversi contesti educativi: scienze leader nel campo della moda. Tra
la vostra azienda? tendenze allinterno del portofolio umane, scuole di business e di ge- i suoi marchi: The North Face,
Una delle capacit di VF avere un dei nostri marchi. La cultura interna stione, design, settore di moda, eco- Timberland, Vans, Napapijri,
grande impatto sul pubblico e que- di VF spinge tutti i dipendenti ad es- nomia e cos via. Siamo fermamente Eastpak, Lee, Wrangler,

redazione@luniverso.com
USI CAREER FORUM - A CURA DI STELLA NDJOKU
GIORNALE STUDENTESCO UNIVERSITARIO INDIPENDENTE

LENTUSIASMO DELLA SORPRESA


Intervista a Paride Pelli, tra sogni, corse e nuove sfide
Paride, com nato il tuo desiderio Cosha di cos speciale il Corriere, Questo mi ha permesso di crescere
di diventare giornalista? per te? e di avere una visione completa del
Gi da piccolo volevo fare il gior- Per me pi di una seconda famiglia, prodotto giornalistico che offriamo
nalista: ho sempre avuto il desiderio io lo chiamo la mia prima famiglia e ai nostri lettori.
di scrivere, di raccontare qualcosa. mezza; mi ha permesso di svolgere il Quali sono in sintesi le differenze
Ricordo inoltre che per me leggere lavoro che amo, di viaggiare per tanti tra carta e digitale?
il giornale del luned era qualcosa di anni coprendo come inviato eventi Sul web conta per esempio molto
magico: cera pi spazio per lo sport internazionali, di maturare espe- la velocit oltre allefficacia del titolo
e io, da grande appassionato, divo- rienze che mi hanno fatto crescere con cui si presenta una notizia: si ha
ravo le pagine. Inoltre mio pap Era- come persona e come giornalista. Il poco tempo a disposizione, bisogna
smo, che tutti conoscono come ex Corriere mi ha fatto conoscere inoltre utilizzarlo molto bene. La notizia
vicesindaco di Lugano e avvocato, tanti ottimi colleghi. Sar che sono un sul web da dare subito ma nel
stato radiocronista sportivo alla RSI entusiasta, ma dopo diciassette anni migliore dei modi. uno strumen-
dal 1968 al 1975 e successivamente ancora faccio le scale a due a due to, il digitale, interessantissimo per
direttore di Gazzetta Ticinese, e an- per salire in ufficio, tanta la voglia imparare, ma bisogna comunque
che lui ha quindi contribuito a tra- di mettermi al lavoro. E poi, il Corriere integrarlo alla carta per avere una
smettermi questa passione. Poi, alla mi ha sempre dato fiducia crescita professionale completa,
fine del liceo, ho avuto la possibilit In che senso? dato che il giornale permette di ap-
di fare uno stage estivo al Corriere Prima assumendomi, per esempio, profondire determinati aspetti che 01
del Ticino, seguendo un po la politi- e poi facendomi diventare capo- invece il web lascia giocoforza mi 02
ca e la cronaca giudiziaria a Lugano servizio allo sport. Nel 2012, inoltre, sento di dire pi in superficie. Per 03
in una redazione guidata allepoca lamministratore delegato Marcello esempio, al Corriere diamo la noti- 04
da Mauro Maestrini, che mi ha ini- Foa mi ha proposto di passare a re- zia sul nostro sito e sul giornale la 05
ziato al mestiere insieme con Alcide sponsabile della redazione online, ritroviamo elaborata, approfondita, 06
Bernasconi, che ho incontrato in se- con il sito cdt.ch che era in una fase commentata. Migliorata, in un certo 07
guito allo sport. molto importante di sviluppo e an- senso. Questa diventata la formula 08
Dopo quello stage cosa succes- dava rilanciato in certi aspetti. Non vincente, o comunque da applica- 09
so? ho esitato un momento, sentivo che re, lavorando in osmosi tra le due quella pi recente si chiama Tici- 10
Tra la fine del liceo e linizio delluni- era il momento di cambiare restan- redazioni e ricordando che la carta no7, di cui sei direttore incaricato 11
versit a Milano, mi chiam Claudio do per a casa mia. Era inoltre una rimane il nostro core business e da circa un anno. Cosha di bello 12
Meier dello sport per chiedermi se logica conclusione della mia espe- va preservata, senza se e senza ma. lavorare per un settimanale? 13
ero disponibile a fare un servizio su rienza allo sport, finita in bellezza La vera sfida per il futuro mante- stimolante per mille cose: per la 14
unamichevole di lusso che si sareb- come inviato alle Olimpiadi di Lon- nere alto il valore e il prestigio del creativit nella scelta dei temi e per 15
be giocata a Cornaredo tra Lugano dra in agosto; e da ottobre del 2012 giornale e integrarlo con la crescita il lavoro di squadra, soprattutto. E si 16
e Juventus. Era il 1996 e mi trova- ho cambiato in un certo senso vita. esponenziale dellonline nel numero integra perfettamente con il mio la- 17
vo a intervistare la Juve di grandi Dopo dodici anni molto intensi di di lettori, di contatti e, in un futuro, ci voro al web, dove invece si ha meno 18
giocatori quali Del Piero e Zidane; sola carta, ho modificato i ritmi di la- auguriamo tutti, anche per ci che tempo per riflettere e bisogna agire e 19
indimenticabile lemozione di quel voro, il bioritmo: se prima, allo sport, riguarda la redditivit. A oggi, infatti, reagire. Stiamo mettendo tutti gran- 20
momento e fu una delle prime vol- si lavorava soprattutto dal pome- la maggior parte dei siti non si ali- de impegno nel progetto Ticino7 e le 21
te che firmai sul Corriere. Negli anni riggio a notte inoltrata, nellonline menta con la pubblicit e non riesce novit non sono finite: dopo il rede- 22
ho poi continuato a collaborare con contano molto gi le prime ore del ancora ad autofinanziarsi. Il web, pi sign dello scorso settembre e la nuo- 23
il giornale e nel 2000 sono stato mattino, lalba, quando i lettori co- in generale, deve essere sempre pi va impostazione grafica ed editoriale, 24
poi assunto dal direttore Giancar- minciano a navigare sui siti a cercare un complemento della carta: e que- che i lettori sembrano gradire, presto 25
lo Dillena come redattore sportivo: notizie fresche. Ma ben presto mi sta anche la sfida con la quale sono avremo un giornale interamente in 26
questo stato il mio inizio e, nel con- sono accorto delle altre differenze confrontati gli editori. carta patinata e con unofferta sem- 27
tempo, il coronamento di un sogno. abissali che ci sono tra carta e web. Parlando di sfide, per Paride Pelli pre pi ampia a livello di contenuti. 28

anno XIII #07 22 | 03 | 2017


USI CAREER FORUM - A CURA DI STELLA NDJOKU www.luniverso.com

01
PROMUOVERE BELLEZZA
02 Elia Frapolli, lei ora direttore di Ti- stazione invernale di Airolo, ho fon- no Turismo ho deciso di cogliere la Ticino i giornalisti e far conoscere loro
03 cino Turismo. Quando nata questa dato insieme a una mia compagna di sfida. Il fatto di aver lavorato in ambiti la regione affinch ne parlino nella
04 sua passione? studi una societ di consulenza tu- molto diversi e di aver vissuto in pri- stampa, nei blog, alla radio o alla TV.
05 nata mentre studiavo scienze ristica per gli operatori del Cantone. ma persona unesperienza legata alla Lultimo pilastro, anche questo fon-
06 economiche. Dopo aver concluso il Allinizio nessuno era interessato ai gestione alberghiera mi ha senzaltro damentale, la presenza su Internet:
07 Bachelor mi sono iscritto al master nostri servizi e lattivit non decolla- giovato. la pagina www.ticino.ch visitata da
08 in turismo internazionale, una spe- va, cos abbiamo deciso di affittare Su cosa di basa la strategia per pro- oltre due milioni di utenti allanno.
09 cializzazione che in Svizzera viene per due anni un alberghetto a Bosco muovere il nostro territorio? Quali sono le caratteristiche giuste
10 proposta solo dallUniversit della Gurin, con quindici camere. Sin dalli- La nostra strategia si basa su quat- per lavorare in questo settore?
11 Svizzera italiana. Un percorso di studi nizio abbiamo cercato di mettere in tro pilastri. Il primo il contatto con Innanzitutto la passione per il proprio
12 caratterizzato dalla multiculturalit, pratica quello che con la nostra so- la gente (business-to-consumer), territorio. Non possibile promuovere
13 con professori e studenti provenienti ciet proponevamo su carta. Siamo con la presenza ad eventi come la la bellezza del nostro Cantone alle-
14 da tutto il mondo. Eravamo in pochi stati i primi ad avere, tra le altre cose, Zri Fscht, allEuropa Park, nei centri stero se non siamo noi i primi ad es-
15 a seguire questo corso, una ventina al una pagina facebook dellalbergo, gli commerciali, ecc. A volte conduciamo sere consapevoli del fatto di vivere in
16 massimo, ma in classe erano rappre- unici della valle ad essere prenota- invece campagne di guerrilla mar- una destinazione splendida. In secon-
17 sentate almeno dieci nazionalit, dai bili online, e dopo un anno lhotel si keting. Tempo fa ad esempio abbia- do luogo la predisposizione e il piacere
18 cinesi ai boliviani, un mix culturale che risollevato con una crescita di ol- mo messo dei copri sellino marchiati ad interagire con le persone: i turisti
19 mi subito parso molto interessante. I tre 122% dei pernottamenti. Ricordo Ticino sulle biciclette alla stazione stessi ma anche gli agenti di viaggio o
20 professori hanno saputo trasmetter- che il direttore di Val Maggia Turismo centrale di Zurigo e lattenzione dei i giornalisti che, come dicevo pocanzi,
21 ci la passione per questo settore che mi ha chiamato dicendo che non media stata immediata. Per quanto sono attori importanti per riuscire a
22 rappresenta un importante elemento quadravano le cifre, era impossibile riguarda i mercati pi lontani, invece, raggiungere i mercati esteri. Il bello
23 della catena economica e vende qual- che avessimo pi che raddoppiato la persona incaricata si reca perso- del turismo proprio questo. un
24 cosa di bellissimo: le pi belle settima- le entrate. Invece era tutto vero. nalmente allestero per presentare settore delleconomia che non trat-
25 ne di un anno di una persona, quelle stato lo stesso direttore di Val Maggia il Ticino agli agenti di viaggio e con- ta di beni immateriali ma si occupa
26 che non si aspetta lora che arrivino. Turismo a darci il primo mandato e vincerli a visitarlo per poi inserirlo nei dellaccoglienza di persone reali, vere
27 Dopo gli studi, com proseguito il da quel momento il lavoro non ci loro cataloghi (business-to-buisness). e vive. Lavorare in questo settore ci
28 suo percorso professionale? mancato. Nel 2012 si aperto il con- Un altro importante aspetto della permette di regalare emozioni e, allo
Dopo aver lavorato per due anni alla corso per il posto di direttore di Tici- strategia consiste nellaccogliere in stesso tempo, di emozionarci.

INVESTI NELLA CARRIERA PER TE


Glenda Brndli, partner e responsa- nella consulenza fiscale e legale, non- i principali skills che devi avere e di lavoro che svolgiamo, importante
bile di sede PwC Lugano, cosa vuol ch nella consulenza aziendale. Nella quali studi devi aver compiuto? che tu, come candidato, abbia facilit
dire lavorare per voi? sede di Lugano di PwC cerchiamo Ricerchiamo candidati che abbiano nel lavorare in team e che disponga di
In PwC diamo la possibilit di costruir- principalmente candidati da inse- ottenuto recentemente un Ma- una personalit orientata al contatto
ti una carriera su misura con formazio- rire nel team della revisione, ster o Bachelor in discipline interpersonale, per poter interagire
ne personale e professionale nonch sia essa per il settore fi- economiche, con uno al meglio con colleghi, clienti e supe-
un coaching mirato on &off the job. nanziario (banche, gestori spiccato interesse per le riori. Ci aspettiamo inoltre che tua sia
Nellambito della nostra rete mondia- patrimoniali, societ di cifre e i nessi economico- disposto sin da subito ad assumerti
le con 223,000 specialisti, di cui pi di investment management aziendali. Altro requisito delle responsabilit e che sia disposto
3,000 in Svizzera, ti occupi di progetti ,) oppure per lindustria fondamentale per lavorare ad investire nella tua formazione, e pi
che ti impegnano sia a livello nazionale (aziende operanti nei pi sva- nella sede di Lugano quello in generale nellapprendimento conti-
che internazionale aiutando il tuo team riati settori come pharma&lifescience, di essere di lingua madre italiana e di nuo. La nostra societ offre moltissimi
a creare un valore aggiunto per i nostri commodity trading, fashion,) avere ottime conoscenze (orali e scrit- corsi interni ed un generoso supporto
clienti. Tutto ci lavorando con i miglio- Qual il profilo del candidato idea- te) dellinglese e di unaltra delle lingue nel caso in cui tu decidessi di seguire
ri specialisti nella revisione contabile, le per la nostra azienda? Quali sono nazionali. In considerazione del tipo una formazione esterna.

redazione@luniverso.com
RUBRICA DOTTORANDI
GIORNALE STUDENTESCO UNIVERSITARIO INDIPENDENTE

INTERVISA AL DOTTORANDO
Quando hai deciso di intraprendere la carriera accade- risorse e costruzione territoriale. I fondovalle nello spazio
mica? alpino, 1700-2000. Questo progetto intende ricostruire i
Ho deciso di intraprendere la carriera accademica da subito, processi di costruzione territoriale dei fondovalle alpini col-
ovviamente consapevole delle difficolt che avrei incontrato ti attraverso una doppia prospettiva: da un lato le azioni di
perch questo tipo di professione non semplice. Dopo la appropriazione dello spazio e di delimitazione delle giuri-
prima laurea magistrale in Filosofia Morale, incerta se ten- sdizioni attraverso i regimi di propriet, dallaltro le forme
tare o meno un concorso di dottorato in Universit Statale a di valorizzazione delle risorse di queste aree da parte degli
Milano, ho deciso di provare a conseguire una seconda lau- attori economici e politici che dialogano con queste giurisdi-
rea per avere una maggiore possibilit e ampliare il bagaglio zioni. Il progetto si focalizza su un periodo storico ben preciso
delle mie conoscenze. Infatti mi sono iscritta al nuovo corso che va dal XVIII al XX secolo. Infatti, a partire dal XVIII secolo
di laurea, appena inaugurata in Universit Statale Milano- si assistito in molti luoghi delle Alpi alla sistemazione del-
Bicocca, in Scienze Antropologiche ed Etnologiche che mi le aree di fondovalle attraverso opere di bonifica (i grandi
incuriosiva molto: essendo gi laureata ho potuto accedere fiumi con le loro esondazioni creavano disagi enormi alla
direttamente al corso magistrale. Mi sono laureata con una popolazione e alleconomia), la costruzione di infrastrutture
tesi sulla vendetta come pratica politica e culturale: un la- (strade e ferrovie), lintensificazione dellattivit agricola e il
voro di ricerca in due parti, una teorica con impostazione cambiamento dei regimi di propriet con la soppressione
filosofica, e laltra antropologica con un focus sulle ritualit e la privatizzazione delle terre collettive, fino ai processi di
vendicative presso i beduini. Questo lavoro appena stato periurbanizzazione e metropolizzazione del XX secolo. Il mio
editato dalla casa editrice Stamen, il mio primo libro, di cui progetto si occupa dellarea trentina e specificamente di una
sono molto orgogliosa. Proprio nel contesto della Bicocca ho zona chiamata Piana Rotaliana. Questa zona si trova a nord
avuto la possibilit, grazie al sostegno e allincoraggiamento della citt di Trento ed sempre stata un luogo interessante
del prof. Ugo Fabietti che aveva seguito il mio lavoro di ricer- anche per le dinamiche relative alla identit: qui infatti si
ca, di concorrere al dottorato. Ho vinto il concorso nel 2008 torva il confine tra larea italofona e larea germanofona (il 01
presentando un tema di ricerca relativo alle Alpi orientali e Sdtirol). Anche il paesaggio mostra i segni evidenti di que- 02
alle pratiche rituali agricole legate alla fertilit. Il mio pro- sto confine immateriale e delle due modalit di governo del 03
getto stato accolto con notevole interesse e ho concluso territorio. Per questo primo anno mi sto occupando della 04
la mia ricerca etnografica avvicinandomi e approfonden- ricerca relativa alla documentazione settecentesca: il lavoro Marta Villa (1978) 05
do particolarmente larea del Trentino e dellAlto-Adige. Ho darchivio estremamente interessante. Il territorio si dise- dottoranda presso il Laboratorio 06
conseguito quindi un primo dottorato in Antropologia della gna come in una fotografia nelle sue diverse peculiarit e di Storia delle Alpi dal 2016 presso 07
Contemporaneit, specializzandomi sulle tematiche rela- anche dove non possediamo delle mappe possiamo defi- lUniversit della Svizzera Italiana. Ha 08
tive alle Alpi e alla costruzione dellidentit. Grazie alla mia nirlo attraverso la descrizione scritta che si faceva nei catasti conseguito il dottorato di ricerca in 09
permanenza stabile in Provincia di Trento ho iniziato a colla- di allora. La relazione tra uomo e natura anche in questo Antropologia delle Contemporaneit 10
borare con lUniversit di Trento e in particolare con il Dipar- contesto di ricerca emerge con forza: la lotta tra gli abitanti e presso lUniversit Milano-Bicocca 11
timento di Sociologia e Ricerca Sociale sia come assistente il fiume o i fiumi, come nel mio caso, ha modificato in modo nel 2013 con una ricerca in ambito 12
alla cattedra prima i antropologia culturale e poi di scienza rilevante il paesaggio. Ancora adesso se ne possono vedere alpino. E laureata in filosofia 13
politica e in progetti di ricerca in storia sociale con la prof. Ca- le tracce che sono molto evidenti. morale e in antropologia ed 14
simira Grandi. Ho approfondito infatti i temi di ricerca relativi Sei soddisfatto del tuo percorso? Cosa cambieresti? etnologia, autore di diversi saggi 15
allalimentazione e al paesaggio (sia in chiave antropologica Sono soddisfatta del mio percorso perch mi sta permet- ed articoli in volumi collettanei e 16
che storica) arrivando cos a conoscere in modo molto ana- tendo di ampliare molto i miei settori di indagine. Sono molto riviste specialistiche. Ha riscoperto 17
litico la realt trentina. Per questo ho deciso lanno scorso contenta di questa opportunit qui in Svizzera perch mi sta alcuni incarichi di docenza presso 18
di concorrere per la borsa di ricerca che lUniversit della permettendo di conoscere un contesto di ricerca europeo, lUniversit degli Studi di Trento 19
Svizzera Italiana e in particolare il Laboratorio di Storia delle dinamico e per certi versi diverso rispetto a quello italiano, per il settore antropologico. Ha 20
Alpi ha messo a bando. La mia conoscenza molto profonda in meglio intendo! In questo dottorato, potendo fare il pa- pubblicato il suo primo volume 21
del territorio trentino e di alcune aree tematiche in partico- ragone con il precedente, sono molto seguita, posso con- monografico La Vendetta per 22
lare, quali la storia dellagricoltura, lanalisi del paesaggio e le frontarmi con il docente, il prof. Luigi Lorenzetti, che ci sta i tipi di Stamen. I suoi ambiti di 23
connessioni tra esso e la propriet (ho studiato anche i beni guidando in questo percorso, non sono stata lasciata sola: ricerca sono: lantropologia alpina, 24
collettivi), penso, abbiano influito nella decisione di rendermi c un margine di autonomia di ricerca, ma in caso di dubbi la storia delle alpi, lantropologia 25
parte del progetto di ricerca. possibile avere delle risposte precise e momenti di con- dellalimentazione, lantropologia del 26
Su quale progetto di ricerca stai lavorando? fronto che risultano utilissimi per il proseguo della ricerca. paesaggio ed estetica e i processi di 27
Sto lavorando al progetto di ricerca intitolato Propriet, Michela Volpones costruzione dellidentit. 28

anno XIII #07 22 | 03 | 2017


CUCINA&COKTAIL www.luniverso.com

01
I HAVE A DRINK!
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28

Max Giulivo bartender del Ciani Lugano.

Per gustare un cocktail fresco e sentirsi gi in vacanza,


tra un capitolo e laltro
Profumi intensi, atmosfera hawaia- accessori o strumenti professionali la banana e lananas, fino a creare bello da vedere! Uno spicchio dana-
na e gusto tropicale: adatto alle calde n eccessive doti o abilit manuali. una purea compatta. Una volta fatto nas e una fogliolina coronano il ma-
serate estive, fresco dopo un ballo Gli ingredienti necessari per fare di ci, basta unire i due composti e me- trimonio di gusto con armonia, ma se
scatenato o energia allo stato puro questa bevanda semplice, ma def- scolarli con un cucchiaio, aggiungere preferiamo orientarci sul contrasto
per le serate di studio! Si tratta del fetto - sono agevolmente reperibili 2-3 cubetti di ghiaccio, il rum bian- cromatico possiamo decorarlo an-
Bananamax, un drink buono e disse- al supermercato e facili da mixare; co e il rum scuro. Per completare il che con una fragola o un lampone.
tante consigliato da Max Giulivo, bar- bastano un lime, mezza banana, due tutto, versiamo un top di gassosa Il tocco di colore sempre il segreto
tender del Ciani Lugano, Lounge Bar fette di ananas, 3 cl di rum bianco, 3 (sino al riempimento del bicchiere) del successo di un drink, se volete
Ristorante alla moda che si trova al cl di rum scuro, 1.5 cl di orzata, gas- e aggiungiamo al nostro cocktail del offrirlo anche ad amici e colleghi.
numero 4 di Piazza Indipendenza. Lo sosa q.b. e dei cubetti di ghiaccio. Il ghiaccio tritato, che verr inumidito N.B. Il bicchiere pi adatto a servire
stress pre-esame, ad esempio, avr procedimento da seguire per la re- infine con 2-3 cucchiaini di orzata. A questo drink il tumbler/tiki, ma
tutto un altro sapore, se nei momenti alizzazione di questa vera e propria questo punto, il nostro Bananamax possibile adattare qualunque altra
di pausa ci prepariamo e sorseggia- bomba fruttata il seguente: Spre- pronto per essere sorseggiato, ma soluzione che accolga questa fresca
mo un buon cocktail. Per preparare miamo il lime in modo tale da otte- prima la guarnizione, per renderlo bont.
un ottimo Bananamax non servono nerne il succo; poi, frulliamo insieme non solo buono da bere, ma anche Maria susanna BionDo

redazione@luniverso.com
CUCINA&COKTAIL
GIORNALE STUDENTESCO UNIVERSITARIO INDIPENDENTE

TI(CU)CINO FACILE

01
02
03
04
Nicola Costantini Chef del Ristorante Ciani Lugano. 05
06

Ricette semplici veloci per studenti:


07
08

Mezze Maniche con Guanciale e Pecorino


09
10
11
Noi siamo quello che mangiamo, pausa pranzo: per questa ragione, bollizione; nel frattempo, in una pa- possibile impiattarle guarnendo con 12
asseriva Feuerbach. E allora perch adatta agli universitari o pi in genera- della ben calda versiamo un po dolio, del prezzemolo tritato. Facile come 13
rinunciare ad essere freschi e genuini? le, agli studenti di ogni ordine e grado la cipolla tritata e il guanciale tagliato prepararsi un sandwich, ma molto pi 14
Il problema che affligge molte perso- dappetito. a julienne. Lasciamo rosolare bene il gustoso, sano ed energetico: le mez- 15
ne, immerse nel lavoro o negli studi, Parliamo di una pietanza intensa, for- tutto, aggiungendo un mestolo di ac- ze maniche con guanciale e pecorino 16
il ridotto spazio di tempo da poter te, dal sapore deciso: mezze maniche qua di cottura della pasta. Dopo aver sono di rapida preparazione e di sicu- 17
dedicare ai fornelli; a volte, per, ne- con guanciale e pecorino. cotto le mezze maniche, scoliamole e ra riuscita. La resa finale della nostra 18
cessaria solo una manciata di minuti: La realizzazione del piatto richiede cir- versiamole nella stessa padella (a fuo- performance culinaria determinata 19
ne bastano 15 per far s che anche gli ca un quarto, giusto il tempo di cottu- co vivo) utilizzata per cuocere il guan- dai dettagli: importante rispettare i 20
studenti matti e disperatissimi possa- ra della pasta. Gli ingredienti necessari ciale, aggiungendo il pecorino a scaglie tempi di cottura della pasta, stare at- 21
no sentirsi dei veri cuochi, plasmando per una persona sono 100 g di mezze ma facendo attenzione che non si tenti alla quantit di sale (perch gli in- 22
un piatto che segna il trionfo del gusto maniche, 50 g di guanciale, 40 g di sciolga. Saltiamo la pasta con un altro gredienti principali sono gi molto sa- 23
e del sapore. pecorino a scaglie, 20 g di cipolla, olio mestolo di acqua di cottura preceden- poriti) e non esagerare con le porzioni. 24
Nicola Costantini, Chef del ristorante extravergine doliva, sale. temente conservata e togliamo il te- Detto ci, non ci resta che potenziare i 25
Ciani Lugano, apre le porte della sua Le mosse da fare sono semplici: met- game dal fuoco. Le nostre mezze ma- muscoli per riuscire a sollevar bene la 26
cucina e ci svela una ricetta facilmen- tiamo sul fuoco abbondante acqua niche, adesso, sono pronte per essere forchetta e leccarci i baffi! 27
te riproducibile durante una breve salata in pentola e aspettiamone le- servite. A piacere e secondo i gusti, Maria susanna BionDo 28

anno XIII #07 22 | 03 | 2017


ELOGIO DELLA BUGIA www.luniverso.com

01
LA VERIT AL TEMPO DEI POST
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26 Alcuni parlano di post-truth, altri Lorientamento politico di ciascun mente quando si tratta di instillare ormai disabituati al vero, dice, il fat-
27 di fake-truth: si tratta di quel- giornale molto importante per sentimenti di paura o shock, e lin- to che ci sia qualcuno che possa gio-
28 lo che lAccademia della Crusca ha determinare quali testate giornali- cremento nel ricorso a titoli sensa- carci su, semplicemente come con-
definito ci che denota circostanze stiche riproducono il paradigma di zionalistici ne la riprova. Se pensia- traccolpo, ci fa dire: possibile vivere
nelle quali fatti obiettivi sono meno post-verit. Questo perch si tende a mo a quanto sia facile cliccare su un senza la verit?. Gi il tardo antico
influenti nellorientare la pubblica considerare la post-truth come spe- articolo sensazionalistico, piuttosto SantAgostino, aggiunge, dice nelle
opinione che gli appelli allemotivit cificamente legata al contesto politi- che spendere dei soldi per comprare Confessioni che tutti vogliono la veri-
e le convinzioni personali, e che in co (si veda Brexit, oppure lelezione un giornale che ne riporti lo stesso t, cos come tutti vogliono la felicit.
italiano definiamo post-verit. di Donald Trump); di conseguenza, titolo, questo basta a dimostrare Per Agostino il vero godimento coin-
Se il dizionario di Oxford ha deciso di se un politico non ha bisogno di so- come si vada sempre pi verso una cide con il godimento del vero, cio
scegliere post-truth come parola stenere le sue affermazioni con dati tendenza al clickbaiting (ossia quella soddisfazione, quel gusto che
dellanno, innegabile non solo che e fatti reali, perch mai dovrebbero scrivere post al scopo di attirare il ci d il conoscere la verit.
si tratta di un fenomeno radicato, averne bisogno le persone che ne maggior numero di click, senza ba- La post-verit, allora, nonostante
oltre che globale, ma anche stret- rappresentano leco? Vengono ripor- dare alla qualit di quanto riportato). spacci per vera una cosa inventata, ci
tamente legato al ruolo che i media tati quindi i cosiddetti alternative Nellera della post-verit sembrano inchioda di fronte allemergenza del
giocano in questo contesto. Ho po- facts, che altro non che un modo essere decaduti tanto i fondamenti bisogno di sapere come le cose stan-
sto alcune domande ad una giovane diverso di definire bugie. del giornalismo quanto le pretese del no veramente. Ci fa capire qual il
ragazza italiana, Micol Petruzzi, che Hai sottolineato il fatto che la politi- lettore, in termini di veridicit delle pericolo che sta dietro ogni prospet-
attualmente vive e lavora a Londra ca, spesso, cavalca londa della pro- fonti, fact checking e imparzialit. tivismo esasperato, che pu rende-
come giornalista freelance. paganda, finendo per non curarsi re superfluo il discrimine tra come
Come si comportano i giornali di della verit. I social network hanno Da un punto di vista alternativo, in- stanno le cose e come la penso io.
fronte alla post-verit? In questo uninfluenza in tutto questo? vece, il filosofo Costantino Esposito, Solo che poi, conclude il Professor
contesto, come abbiamo visto, non Possiamo certamente rintracciare professore dellIstituto di Studi di Fi- Esposito, se non so come stanno
conta la razionalit, ma lemotivit e un trend che dimostra come le- losofici di Lugano, rivaluta questo fe- le cose, a pagare lo scotto maggiore
la simpatia. Come funziona quando motivit sia in grado di rimpiazzare nomeno come unoccasione per farci sono sempre io.
si tratta di notizie da divulgare? sempre di pi la razionalit, special- riabituare al vero. A noi che siamo feDerica sBiroli

redazione@luniverso.com
ELOGIO DELLA BUGIA
GIORNALE STUDENTESCO UNIVERSITARIO INDIPENDENTE

THE COPY-PASTE PHENOMENON


Interview with the bibliothecary of USI Sabrina Piccinini
on how to avoid plagiarism
cite exclusively when they
are writing the exact, literal
words of the author, using
quotation marks. Anyhow,
we need to cite in every sta-
ge. She as well agrees with
the fact that internet has
helped a lot in the diffusion
of the copy-paste tempta-
tion. Even though internet
has contributed into the fa-
cilitation of not mentioning
the bibliography, what really
is essential is the fact that
people should be conscious
that they need to mention
the source.
Therefore, here are some tips 01
on how to avoid plagiarism: 02
1. Get well informed about 03
On a lazy Sunday morning, have interviewed Mrs. Picci- bibliothecary makes known or summarized the context plagiarism. 04
Charlotte reminds herself nini, the bibliothecary of USI that students, especially using their own words. Espe- 2. Paraphrase, cite, quote, 05
of the sociology paper she library, who was so amiable when being novice, so new to cially because they agreed reference. 06
needs to hand over. Her time to explain us all we need to the circumstances in which with the idea. But this tech- 3. Be consistent in your 07
is limited, midnight is the ex- know about this phenome- they are placed, nique is still called work. 08
piration deadline. So, what non. Because let us face it, tend to plagia- plagiarism. This 4. Be familiar with what you 09
to do? She immediately we all have problems when it rize more. is very im- are talking about. 10
starts surfing the internet, comes to quotation. Plagia- They do portant for 5. Understand what needs 11
writing the keywords of her rism is the act of taking into so mostly acade- or doesnt need to be cited. 12
thesis. After having selected possession words, phrases or becau- micians 6. Even if you are persi- 13
some non-famous web even ideas of another indivi- se they to know. stently talking about the 14
pages, containing different dual (in our case of another do not Even if you same book, article or even 15
sociological assignments, author). affirms Mrs. Picci- have the use your the same paragraph, every 16
Charlotte decides to copy nini. She claims it can happen right infor- very own time you need to cite. 17
the text, modifying some of intentionally or not. In cases mation, they words, you need 7. Understand some basics 18
the words (without any cita- when plagiarism is done in do not know that to cite the sources about copyright. 19
tion), and then submits the cold blood people are ful- they actually need to cite because the main (original) Lastly, Mrs. Piccinini told us 20
homework, on time. What ly conscious that they are everything. On the other idea is not your invention. that the staff of USI library is 21
Charlotte did is called plagia- committing a fault. However, hand, sometimes students Only if you come up with so- available from Monday to Fri- 22
rism. And the consequences there are also cases when tend to think it is not always mething new, if you compo- day to help students for any 23
of this act are much more people do not realize they necessary. During my work se something, then you are kind of doubt they may have. 24
serious than the consequen- are plagiarizing. The trouble a lot of students observances free from citing because that They are pleased to welcome 25
ces of turning in a paper late. is that whether or not you in- were related to the fact that makes you the author of it. you anytime you need some 26
So what specifically is the tended to plagiarize, you will they had read a book or an Mrs. Piccinini also claims that useful information. 27
definition of plagiarism? We still be held responsible. The article and they paraphrased students think they need to paola sula 28

anno XIII #07 22 | 03 | 2017


ELOGIO DELLA BUGIA www.luniverso.com

01
RUDERI E DISNEYLAND
John Ruskin, Viollet-le-Duc e il dibattito sullautenticit
02
03

del restauro architettonico


04
05
06
07 Il tema del restauro una questione di raggiungere ununit ideale. Per
08 delicata. Oggi la tendenza quella di generare unopera stilisticamente e
09 discernere il valore storico dal valo- scientificamente pura, Viollet-le-Duc
10 re artistico delledificio per definire disposto a manomettere e falsifi-
11 entro quale campo operare: conser- care ledificio, inventandosi un pas-
12 vazione, salvaguardia, restauro, rico- sato probabilmente non esistito e, di
13 struzione conseguenza, ingannando i contem-
14 Si tratta di una considerazione matu- poranei e i posteri: restaurare una
15 rata nei secoli e non ancora univoca e costruzione, non mantenerla, ri-
16 pertanto spesso allorigine di critiche pararla o rifarla, ristabilirla in uno
17 o soggetta a plurime interpretazioni. stato completo che pu non essere
18 Fra i primi a preoccuparsene fu Raf- mai esistito fino a quel momento.
19 faello con un rapporto a Papa Leone X Tra i suoi pi grandi bluff, citiamo
20 sullantica Roma. Lartista urbinate ac- la facciata delle cattedrali di Notre
21 cese il dibattito, ad oggi ancora aper- Dame a Parigi e di Vzelay, ma so-
22 tissimo, vero e proprio pomo della di- prattutto il castello di Carcassonne
23 scordia tra teorici come John Ruskin, e quello di Pierrefonds, vera e pro-
24 Viollet-le-Duc e Camillo Boito, fino a pria roccaforte medievale ricostru-
25 giungere ad Alois Riegl e alla Carta di Foto Crinari ita integralmente per Napoleone
26 Venezia del 1964. Il cruccio che divide i III (1857), la cui immagine trasuda
27 critici verte sulla modalit di approccio non vi nulla di pi veritiero dei ru- Neanche a dirlo, un suo contempo- medioevo da ogni feritoia, come a
28 al manufatto e, in particolare, alla sua deri che testimoniano una precedente raneo a tradire le aspettative: Viollet- Disneyland. Questi sono solo alcuni
autenticit. Boito, fautore del restau- civilt e sembrano assurgere a una Le-Duc, architetto e ingegnere fran- esempi dellelogio della menzogna
ro filologico, con le sue osservazioni dimensione eterna nel fondersi con la cese, esponente del restauro in stile, dellarchitetto francese, una can-
(poi raccolte nella Carta del Restauro natura e perdendo limmagine integra quello scientifico, quello purista. cellazione storica in nome di una
del 1883) sostiene un atteggiamento di un tempo. Tornato a Londra, elabora Le sue posizioni prevedono di im- ricostruzione stilistica esteticamen-
di reverenziale rispetto nei confronti la sua visione romantica dei 7 Lamps mergersi, con religiosa discrezione, te pura e scientificamente esatta,
delledificio storico: conservare piut- of Architecture, le sette qualit fon- nello spirito dellepoca in cui ledificio una sorta di astrazione artistica ante
tosto che restaurare ed evitare di danti di unarchitettura, fra cui spicca il stato concepito al fine di riportarlo litteram del monumento dal suo
mettere mano allopera, altrimenti vero, lautentico. al suo stato primordiale. Vale a dire contesto.
perderebbe la sua autenticit; qualora Modificando unopera nel tentativo individuare lo stadio iniziale dellope- noto che Le Corbusier, durante il
fosse in stato di degrado, la si consolidi, di salvarla si intacca infatti la sua ra e ripristinarlo, dandole nuova inte- suo apprendistato a Parigi presso
o al massimo la si ripari; in casi estre- memoria storica: il restauro una grit nella forma e omogeneit nello i Perret, acquist i Dieci Volumi
mi, come danneggiamenti cospicui o bugia dallinizio alla fine, distrug- stile. Una regola che comporta lelimi- dellarchitettura di Viollet-le-Duc
distruzioni per cause naturali, che le gere loriginale ed esporne una copia; nazione del superfluo e delle aggiun- e lo defin padre della modernit
aggiunte o le riparazioni siano di ca- quindi preferibile lasciare cadere te postume, anche quelle di valore, per non avere mai aderito alle esu-
rattere diverso e facili da cogliere ad ledificio in rovina affinch concluda ma soprattutto laddizione di parti beranze degli stili revival imperanti
unosservazione generale. Palese sul- il suo ciclo vitale, al massimo ritar- per completare lopera. Piuttosto che ed anzi avere colto la razionalit
la carta, meno sulla pratica: lo stesso dando il suo decadimento. Scrive: lasciare il restauro incompleto, egli ri- dei sistemi strutturali degli antichi,
Boito predica bene ma razzola male Non curarti della bruttezza dei cerca scientificamente e minuziosa- applicandovi infine i suoi studi sulle
con il restauro di Porta Ticinese a Mi- sostegni, puntellalo e legalo con mente il tassello mancante e, qualora strutture organiche e accendendo
lano. Pi fedele agli ideali (e ancora pi tiranti perch non crolli. Fa questo questo non sia mai esistito, si inventa cos la scintilla del fuoco del moder-
radicale) John Ruskin, che nel suo con tenerezza e profondo rispetto un plausibile feticcio, un falso storico nismo: una bugia a fin di bene vale
viaggio a Venezia si innamora delle e le generazioni successive faran- (seppur attenendosi ad altre realizza- pi di mille verit.
rovine dei palazzi costruiti sullacqua: no lo stesso. zioni contemporanee), con il solo fine alessanDro speroni

redazione@luniverso.com
ELOGIO DELLA BUGIA
GIORNALE STUDENTESCO UNIVERSITARIO INDIPENDENTE

MERET OPPENHEIM OPERE IN


DIALOGO DA ERNST A MONA HATOUM
Intervista al curatore
della mostra Guido Comis
Tra le molte mostre questanno in apprezzare la sua opera.
esposizione al LAC, di particolare in- Nel corso del secolo la carriera di
teresse quella dedicata allartista Meret Oppheneim sar dispira-
surrealista Meret Oppenheim. Girare zione per gli artisti e soprattutto
tra le sue opere vagare tra simboli per le artiste contemporanee, e
antichi che ritornano con forza nella offrir lo spunto anche a ricerche
nostra vita quotidiana, oggetti e indu- di carattere prettamente femmi-
menti che si animano e che si fanno nista.
tracce dei vissuti e portavoci del corpo da notare come possa essere
dellartista, arrivando con la loro forza annoverata, da grande innovatrice
a inquietare le nostre vite in modo quale stata, anche come una delle
da farci porre antiche domande con prime autrici di performance o hap-
occhi nuovi, quelli di unartista. Per pening: un happening pu essere 01
capire maggiormente la portata della considerato infatti il Banchetto di 02
Oppenheim, abbiamo intervistato il Primavera del 1959: una cena priva- 03
curatore della mostra, Guido Comis. ta in cui i commensali sono invitati a 04
Buongiorno signor Comis. Vorrei cibarsi dal corpo di una donna nuda. 05
cominciare ponendole una do- I n s e co n d o l u o g o , p e rc h 06
manda classica. Chi Meret Op- questanno stata scelta proprio 07
penheim? la Oppenheim? 08
Meret Oppnheim una tra le pi Anche se Meret Oppenheim 09
importanti esponenti del movimen- nata in Germania, vissuta per 10
to surrealista. Nasce in Germania, gran parte della sua vita in Svizze- 11
da padre tedesco e madre svizzera, ra ed considerata a tutti gli effetti pera di Meret Oppenheim, che an- te ne soffocassero lopera, anzich 12
ma ben presto la famiglia si trasfe- unartista svizzera. legata inoltre che tra le artiste documentate dalla valorizzarla. Siamo convinti tuttavia 13
risce a Basilea. A 19 anni Meret de- al Ticino: la sua famiglia possiede collezione del MASI, ci permette che lapproccio che abbiamo scelto 14
cide di andare a Parigi per studiare ancora una casa a Carona, nei pres- quindi anche di proseguire lopera permetta di cogliere le diverse sfac- 15
allAcadmie de la Grande Chau- si di Lugano, a cui Meret fu molto di approfondimento di quel periodo cettature della personalit di Meret, 16
mire e nella capitale francese vie- affezionata. Si scelto di esporre nella storia dellarte. e soprattutto di mettere in luce 17
ne a contatto con artisti del calibro unartista svizzera anche perch ci Da ultimo, invece, come si voluta linterpretazione del tutto originale 18
di Duchamp, Arp, Giacometti, Man pare che il ruolo del nostro museo, organizzare lesposizione in rap- che lei offre dei temi della ricerca 19
Ray e Ernst. Ha una capacit istin- che si trova al confine tra Svizzera e porto al percorso dellartista? surrealista e non solo. E proprio per 20
tiva di ammaliare le persone che Italia, sia quello di congiungere cul- La caratteristica principale di que- sottolineare come la ricerca ritorni 21
incontra e questo la porter fin dal turalmente entrambe le parti della sta mostra di mettere in relazio- su alcuni temi come il rapporto 22
1923 ad appena 20 anni, a far parte frontiera e offrire occasione agli ita- ne lopera di Meret Oppenheim con fra corpo e indumento, cibo e ses- 23
del movimento surrealista, guidato liani di conoscere gli artisti svizzeri le creazioni dei suoi colleghi artisti. sualit, la donna come creatura fa- 24
dallo scrittore Andr Breton. Linvito pi significativi e viceversa. I musei Non si trattato di una scelta scon- tata o strega, ecc. la mostra non 25
a unirsi al gruppo le viene rivolto in di Lugano hanno approfondito inol- tata perch il rischio era quello che il si sviluppa in senso cronologico ma, 26
particolare da Arp e Giacometti, che tre, nel corso degli anni, lindagine confronto con le creazioni di figure appunto, tematico. 27
hanno modo fra i primi di vedere e degli artisti dada e surrealisti. Lo- cos ingombranti come quelle cita- Giuseppe caMpanale 28

anno XIII #07 22 | 03 | 2017


ELOGIO DELLA BUGIA www.luniverso.com

01
LA MENZOGNA NEL GIORNALISMO
02 Cercare la verit, rispettare il let- infatti, tipico di chi per negligenza possibile vicina alla verit. Mettendo Debenedetti nel 2009, giornalista ita-
03 tore. Era una delle massime che o pigrizia, ricostruisce versioni defor- in discussione praticamente tutto: liano denominato dal New Yorker il
04 il grande giornalista italiano Indro mate dei fatti che deve raccontare. testimonianze, fonti, informazio- campione della menzogna a famosi
05 Montanelli consigliava a chi voleva Cosi come si prendono facilmente ni, persone. Oltre ogni ragionevole scrittori come Gore Vidal e Wilbur
06 avvicinarsi a questa professione. Un per oro colato le informazioni raccol- dubbio direbbe un giudice in sede Smith. Tutti, se vogliamo, geni della
07 mestiere sempre affascinante, te durante unintervista. Mezze verit giudiziaria. truffa che hanno ceduto di volta in
08 ma mai cosi difficile da interpretare o menzogne, insomma, sono allordi- Altro dilemma: pu un giornalista volta ai richiami del narcisismo fine a
09 con responsabilit in questi tempi ne del giorno ad insidiare il mestiere considerarsi davvero neutrale o, se stesso e dello scoop a tutti i costi,
10 dominati da Internet e dai social me- del giornalista cosi come il dovere come direbbe Montanelli, indipen- mettendo a repentaglio la propria
11 dia. Una missione semplice soltanto di semplificare argomenti spesso dente? pi o meno libero di scrive- credibilit ed insieme quella di una
12 allapparenza, nasconde invece innu- astrusi per arrivare ad informare il re la verit linviato di guerra endor- professione che ha bisogno soprat-
13 merevoli trappole seminate sul cam- grande pubblico. sement che segue gli avvenimenti al tutto di onest e coscienza.
14 mino anche dei pi semplici articoli di La realt, quindi, in tutte le sue fronte al seguito dei militari di uno dei Tuttavia, importante non dimenti-
15 cronaca quotidiana. sfaccettature e punti di vista, risulta contendenti? care lesistenza e la continuit del si-
16 Perch, lo si voglia o no, le bugie nel facilmente equivocabile e manipola- La risposta difficile, al di l di quelle stema che limita molti dei rischi della
17 giornalismo esistono come esistono bile. Non esistono ricette segrete, un che possono essere le sue opinioni o comunicazione giornalistica: il plura-
18 tanti modi di raccontare la realt del- giornalista deve sempre sapere quali le sue convinzioni. Poi, naturalmente lismo, lunica soluzione che pu offri-
19 le cose che accadono. sono i pericoli a cui lo espone il me- esiste la menzogna, la cattiva fede, re al lettore posizioni diverse intorno
20 La verit semplice da raggiungere? stiere. Districarsene un imperativo linterpretazione troppo soggettiva. alle quali ognuno libero di trovare la
21 se e quando prevale la cattiva fede a cui non pu sottrarsi, come il do- Eclatanti, ad esempio, i casi clamo- sua verit.
22 o il pressapochismo? Questultimo, vere di offrire una storia quanto pi rosi delle false interviste di Tommaso Michela claVuot
23
24

OFFICINA DI IDEE
25
26
27
28

Prende avvio una rubrica dedicata di qualche chilometro ed espandere istituzione comunale nel 2010, fu in- la mostra Premio giovani artisti. La
alle offerte del m.a.x. museo e dello un po gli orizzonti. vece inaugurato nel 2005, su iniziati- sede un capannone in cui venivano
Spazio Officina di Chiasso. Da questo In questo numero, LUniverso si de- va della Fondazione Max Huber Kono riparate le automobili e il nome della
numero dellUniverso, una serie di dicher alla presentazione di alcune di Chiasso. Max Huber fu infatti uno struttura, oltre a richiamarne il pre-
appuntamenti per farsi unidea in pi strutture del Centro Culturale Chias- dei graphic designers pi significativi cedente utilizzo, riprende letimologia
sul lavoro che comporta lallestimen- so, formato al suo interno da: il Cine- del XX secolo ed alla sua opera che del termine, che implica la combi-
to di una mostra. Ma prima, una breve ma Teatro, il m.a.x. museo, lo Spazio si sono ispirati gli architetti Pia Du- nazione del latino opifex (artigiano)
presentazione. Officina e la Biblioteca. risch e Aldo Nolli nella progettazione e facre (fare). Una sorta di work in
A chi non mai capitato di proporsi Risalente al 1934-1935, il Cinema Te- delledificio. La facciata unimmensa progress quindi, ed proprio questo
di vedere pi mostre o di interes- atro nasce con il progetto dellarchi- vetrina translucida che di notte asso- limportante, non fermarsi mai, fare
sarsi maggiormente allarte? A me tetto Americo Marazzi, ricoprendo da miglia ad una lanterna, attirando quello che ci piace e provare espe-
succede spesso e, puntualmente, mi subito un ruolo fondamentale. dal non pochi visitatori. Il m.a.x. museo rienze che esulino dal nostro ordina-
metto daccordo con qualcuno per 2010, inoltre, che fa parte del Centro intende perseguire la diffusione della rio. Quindi, se vi va, uscite di casa per
visitare un museo, almeno una vol- Culturale della Citt, proponendo grafica, del design, della fotografia e andare al m.a.x. museo di Chiasso:
ta ogni tanto. A livello pratico, non spettacoli di teatro, musica, danza, della comunicazione visiva contem- fino al 7 maggio possibile ammirare
nemmeno cos impossibile, essendo cinema, cabaret, intrattenimento per i poranea e storica, nonch essere un una mostra dedicata a J.J. Winckel-
lentrata gratuita ogni prima dome- pi giovani e le immancabili rassegne ponte fra il passato e il presente delle mann, celebre studioso della cultura
nica del mese. Tuttavia, sebbene lof- di Jazz e Festate. nuove generazioni. A tale proposito, lo classica e padre della moderna storia
ferta ticinese sia molto variata e non Il m.a.x. museo, acronimo che signifi- Spazio Officina, ristrutturato anches- dellarte. Lesposizione prende il titolo
manchino delle chicche imperdibili, ca museo (m) aperto allarte (a) e so da Durisch e Nolli nel 2005, acco- dalla titanica opera a stampa, Monu-
rimango sempre relegata a Lugano. a ogni altra forma di espressione visi- glie spesso eventi che coinvolgono le menti antichi inediti, del 1767.
Dunque, non sarebbe male spostarsi va incognita (x), divenuto anchesso nuove promesse locali, ad esempio cassanDra cappelletti

redazione@luniverso.com
ELOGIO DELLA BUGIA
GIORNALE STUDENTESCO UNIVERSITARIO INDIPENDENTE

LA GRANDE BUGIA STORICA


Esistono cinque categorie di bugie; non voluta, trascinata per Roma Arnone, spinge larte della menzo-
la bugia semplice, le previsioni del da un palafreno ed in seguito lapi- gna l dove non c ritorno, liquidan-
tempo, la statistica, la bugia diplo- data a morte. do una volta per tutte lannosa que-
matica e il comunicato ufficiale. E a proposito di crisi mistiche e reli- stione del referente e delloriginale
Con questo breve aforisma, il pre- giose, tra realt e finzione, proprio in luogo di unautonomia creativa
mio Nobel per la Letteratura George nellInferno di Dante pi precisa- totale ().
Bernard Shaw altera e smentisce di- mente nel Canto Trentesimo, deci- Chi sono i bugiardi? Per comin-
versi capisaldi che caratterizzano la ma bolgia dellottavo cerchio che i ciare, sono certamente i politici e i
recente Storia delluomo, mettendo falsari sono condannati e puniti per partiti. Daccordo, non tutti politici e
a nudo e screditando lipocrisia del leternit. Gianni Schicchi che in non tutti i partiti mentono e anche
comunicato ufficiale, denuncian- vita s finto il defunto Buoso Donati la quantit di bugie spacciate non
do il politicamente corretto della il Vecchio per ottenere favori dal suo uguale per tutti. Per il sistema
bugia diplomatica, contestando le testamento e Mirra che si finge a partitico considerato dai cittadini
variabilit aleatorie delle previsioni sua volta unaltra dama per intrat- un sistema generalmente bugiardo.
metereologiche. Ad oltre sessanta- tenere una relazione amorosa ed Bugiardo persino nei confronti di se
cinque anni dalla sua morte, le sue incestuosa col padre sono i con- stessi. con queste lapidarie paro-
parole sono pi attuali che mai: in un dannati davanti ai quali il capostipite le che comincia il libro I Bugiardi di
momento storico in cui predomina della letteratura italiana e il poeta Giampaolo Pansa, edito nel 1992. E
la crisi didentit dellindividuo e la dellEneide osservano uneteroge- mentre siamo nel venticinquesimo
sua lunga permanenza allinterno nea miseria umana tra le fiamme dallinizio dellInchiesta Mani Pulite
di un mondo di post-truth o post- del Tartaro. lInchiesta che sconvolge lItalia
verit tanto per citare un vocabolo Laforista, scrittore e docente ame- e spazza via larga fetta del corpo
molto di moda in questi tempi ricano Samuel Langhorne Clemens politico nella prima met degli anni 01
utile tentare di fare chiarezza. E per solito dire che una bugia fa in Novanta del secolo scorso natu- 02
tracciare limpide ed ineccepibili nemici), il furbo inventore della pi tempo a viaggiare per mezzo mon- rale chiedersi quanto siano attuali le 03
analisi e deliberare sui vari casi della astuta e mitica menzogna il Caval- do mentre la verit si sta ancora parole dellautorevole giornalista di 04
vita, necessario scacciare la bugia. lo di Troia , il mitologico eroe acheo mettendo le scarpe. E inoltre, una cui sopra. inutile #staresereni: la 05
Come diceva lo scrittore e giornali- nato ad Itaca, combattente ad Ilio, in delle pi vistose differenze tra un bugia va a braccetto con il sistema 06
sta novecentesco Gianni Rodari, nel Anatolia: con abili mosse, falsit e gatto e una bugia che il gatto ha della politica. E forse un politico non 07
paese della bugia, la verit una inganni, sempre riuscito a supera- solo nove vite. Il suo Huckleberry dispone di lauta sudditanza, di un 08
malattia, ma per governare abil- re le asperit della vita. Tanto vero Finn un giovane ragazzo sfacciato, paziente ed affamato pubblico che 09
mente il paese della verit, forse che il sommo Alighieri lha posto spavaldo e curioso che, con unin- lo ascolta? Certo che s: solo grazie 10
necessaria qualche fandonia. E que- nellAde con i fraudolenti. gegnosa e scaltra mossa, riesce a a quella folla che la bugia pu pene- 11
sto la storia lo insegna molto bene: La Papessa Giovanna, lunica fem- simulare un suicidio nel fiume per trare nella societ. 12
con la menzogna possiamo creare mina eletta papa (o meglio, papes- scappare dal padre ubriaco e violen- La bugia era ed uno strumento 13
infiniti binomi. Bugia in funzione sa), destinata a regnare e imperare to ed infine sempre sotto spoglie per regolarsi in funzione degli scopi 14
della gloria eterna, bugia in funzio- sul soglio di Pietro. Intenditrice del e intenzioni mendaci si traveste da raggiungere. La bugia sempre 15
ne della notoriet, bugia in funzione travestimento e larte dellinganno da femmina per rientrare in socie- in funzione di qualche cosa. La bu- 16
della ricchezza, bugia in funzione meschino, in circostanze ancora t. Anche qui, dunque, un travesti- gia infatti come uno degli autori 17
della libert ed infine molto co- oggi non del tutto certe tanto che mento, una frottola, un falso pro- dei Patti di Versailles del 1918 che 18
mune in questi ultimi anni la bugia si dice che il tutto sia una menzogna dotto della realt. Il grande regista, hanno consentito in parte lascesa di 19
in funzione del potere e dellappaga- atta a gettar discredito sulla cristia- spregiudicato illusionista, vulcanico colui che pi volte disse: le masse 20
mento personale. nit dellepoca scala lopprimente ed eccentrico protagonista del lun- sono abbagliate pi facilmente da 21
Ulisse, lingannatore della morte, casta clericale per diventare Pon- gometraggio americano, narratore una grande bugia, che da una picco- 22
uomo dal multiforme ingegno tefice nel 853. Camuffata median- della realt e della finzione Orson la ed ex Primo Ministro francese, 23
come scrisse il suo presunto autore te i sontuosi abiti da Santo Padre, Welles nato 102 anni fa il 6 maggio, George Clemenceau, non si dicono 24
Omero , il machiavellico simula- indottrina lo stato maggiore della ricordato nella Rivista del Cine- mai tante bugie quante se ne dico- 25
tore e dissimulatore, noto spesso Chiesa dandosi parvenze del tutto matografo detentore fisico de la no prima delle elezioni, durante una 26
anche come Odisseo (che tradotto virili. Scoperta nellinganno a causa bellezza dellinganno, colui che, guerra e dopo la caccia. 27
letteralmente vuol dire odiato dai di una gravidanza evidentemente come ricorda il giornalista Gianluca aMeDeo Gasparini 28

anno XIII #07 22 | 03 | 2017


www.luniverso.com

QUESTA SERA
01
NON BEVO
02
03 Questa sera non bevo, al massimo una o
04 due birre. Questa probabilmente la pi
05 frequente bugia che accompagna le serate
in discoteca di noi giovani, spesso spinti a
06
dover, senza voler, consumare alcool alle
07 feste. Capita anche che lautista della serata,
08 spinto dagli amici un po alticci, si lasci
09 convincere nel bere qualcosa perch tanto
10 non ci fermano. Non per la paura di una
multa a dover intimidire chi guida dopo aver
11
festeggiato tutta notte, tanto pi la consa-
12 pevolezza di avere una grande responsa-
13 bilit, quella di essere langelo della serata.
14 Sembrer un paragone esagerato quello con
15 il celestiale eroe, ma chi con coraggio decide
di riportare a casa salvi i propri amici un
16
angelo custode e come tale va riconosciuto
17 e premiato. Per questo motivo, da Zuri-
18 go al Ticino, la svizzera ha deciso di dare
19 riconoscenza agli angeli della serata con il
20 progetto My Angel Tonight, una campagna
di prevenzione sociale volta a sensibilizzare
21
sui pericoli e i rischi della guida non sicura.
22 Non la solita ramanzina insipida sul pericolo
23 di mettersi alla guida dopo aver bevuto,
24 tanto pi un gesto concreto e efficace: chi
25 si impegna a guidare e quindi non bere sar
ricompensato con due cocktail analcolici
26
offerte gratuitamente, per ringraziarlo del
27 servizio fatto. Be My Angel Ticino, allopera
28 al Carnevale di Stranociada e Rabadan,
allingresso di ogni stand convinceva gli
autisti della serata a guidare in modo sicuro
regalando due bibite omaggio, chiedendo
loro di firmare un contratto morale in cui
attestano di impegnarsi a essere angeli
per una sera. Solo in questa settimana di
festeggiamenti al Carnevale sono stati quasi
400 i contratti firmati, a testimonianza di un
impegno notevole da parte di tutti i giovani
presenti allevento. Troppo tardi, ormai ho
bevuto. E ora, come faccio?. Il progetto Be
My Angel non dimentica nessuno e per gli
autisti caduti in tentazione ha sviluppato
Vice Direttori Chiara Sandonato
IMPRESSUM Liudmila Karagyaur Alessandro Speroni
unapplicazione mobile, disponibile su Apple
Esce mensilmente Alessandro Benedetti Paola Sula store e Play store, che permette di calco-
come supplemento del Francesco DellAria Gabriele Lancini lare in quanto tempo lalcool assunto verr
Corriere del Ticino Redazioni esterne Carola Calabrese smaltito inserendo il proprio peso e statura.
Sede via G. Buffi 13 Giorgia Vitale Stella NDjoku Lapplicazione, gratuita e gi disponibile,
6900 Lugano Amedeo Gasparini
www.luniverso.com
Conservatorio
Maria Susanna Biondo
un ottimo modo per tenere sotto controllo il
della Svizzera italiana
Federica Sbiroli proprio livello di idoneit alla guida. A questo
Dir. responsabile Andrea Valentini Cassandra Cappelletti punto non hai pi scuse per mentire; la
Fabio Pontiggia Accademia Michela Clavuot
di Architettura prossima volta non mentire ai tuoi amici di-
Supervisore Michela Volpones
e coordinatore Mendrisio cendo questa sera non bevo ma stupiscili
Responsabile finanze e d loro: o bevo, o guido.
Giancarlo Dillena Con i contributi di
Costanza Naguib
Natalia Realini
Direttore Giuseppe Campanale Informatico Alessandro Benedetti
Dario Affronti Costanza Naguib Paolo Angelini

redazione@luniverso.com