Sei sulla pagina 1di 1

Dai dizionari cartacei ai dizionari elettronici

1. I dizionari cartacei

Un dizionario pu essere definito come unopera di consultazione in cui viene descritto il lessico
di una lingua attraverso una serie di voci composte da un lemma e da una glossa contenente una
serie di informazioni sul lemma. Un dizionario, in senso lato, un prodotto che seleziona parte del
lessico di una lingua, lo ordina secondo un criterio precedentemente stabilito e fornisce un certo tipo
di informazione semantica, grammaticale e pragmatica delle unit scelte1.
Quindi, si potrebbe affermare che un dizionario sia principalmente un prodotto linguistico, ma
anche un prodotto storico, culturale, sociale, temporale, economico e ideologico. Un repertorio
lessicografico, infatti, condizionato dal momento storico in cui stato realizzato; dalla situazione
culturale che riflette e da cui si genera; dal valore e dall'autorevolezza che gli viene attribuita; dalla
validit delle informazioni che contiene; dal costo economico che implica la sua elaborazione ed
acquisizione; dalla rappresentazione del mondo che offre2.
Un dizionario quindi un prodotto concreto con una validit limitata e con possibilit ristrette.
Sebbene abbiano qualche pecca, l'utilit dei dizionari fuor di dubbio: sono elementi chiave
nellapprendimento delle lingue, dallinsegnamento elementare fino alluniversit; sono un valido
aiuto per la comunicazione in vari ambiti, tra cui il mondo degli affari e lamministrazione pubblica
e si rivelano indispensabili per le persone che intrattengono corrispondenza con l'estero, per
traduttori e interpreti3.
Linsieme dei lemmi di un dizionario costituisce il lemmario o macrostruttura e le singole voci
lessicografiche costituiscono la microstruttura. Ogni voce del dizionario ci offre una serie di
informazioni grammaticali che prescindono dal significato della parola; poi ci fornisce le varie
accezioni del termine (definendone l'ambito e la frequenza d'uso), mostra la lista dei sinonimi e dei
contrari disponibili, indica infine qual la data della prima attestazione della parola in italiano. La
consultazione di un dizionario, quindi, dovrebbe essere sufficiente a soddisfare la curiosit
dell'utente: sapere qual il significato di una parola e quali sono le sue caratteristiche grammaticali
e fraseologiche (dove cade l'accento, che reggenze ammette, ecc)4.

1
Aprile, M. (2005), Dalle parole ai dizionari, Il Mulino.
2
Gelp, C. (1999), Diccionarios del espaol en internet, Revista Bibliogrfica de Geografa y Ciencias Sociales, n.
189, p. 1.
3
Ibidem.
4
Aprile, M. (2005), Dalle parole ai dizionari, Il Mulino.