Sei sulla pagina 1di 3

ESERCIZIO 1

Hai isolato sette mutanti (a g) di un fago T della serie pari incapaci di infettare un
ceppo di E. coli. Non sai quanti geni siano coinvolti nella determinazione di questo
fenotipo e allestisci un test di complementazione per scoprirlo. Ottieni i seguenti
risultati (+ indica complementazione, - assenza di complementazione).

a b c d e f g
a - + + + + - +
b - + - - + +
c - + + + -
d - - + +
e - + +
f - +
g -

Quanti sono i geni coinvolti nella determinazione di questo fenotipo mutante?

RISPOSTA

E bene ricordare che se due mutanti complementano le mutazioni risiedono in geni


differenti, mentre se non complementano esse risiedono nello stesso gene. (Ricorda
che esiste anche una complementazione intergenica, ma si osserva solo per le proteine
multimeriche.)

Sulla base di questo semplice principio, analizziamo la tabella per ogni coppia di
mutanti analizzata. Il mutante a complementa con tutti gli altri, tranne con il mutante
f. Ci significa che questi due mutanti fanno parte di un unico gruppo di
complementazione, ovvero di uno stesso gene.

Gene 1: a, f

Il mutante b non complementa con i mutanti d ed e, mentre complementa con c, f e g.


Si pu concludere che i mutanti b, d ed e appartengono allo stesso gruppo di
complementazione, quindi allo stesso gene.

Gene 2: b, d, e

Il mutante c non complementa solo con il mutante g, quindi possibile individuare un


terzo gruppo di complementazione, comprendente queste due mutazioni.
Gene 3: c, g

In conclusione, sono stati individuati tre gruppi di complementazione, quindi tre geni,
coinvolti nel fenotipo capacit di infezione.

ESERCIZIO 2

Hai ottenuto sei mutanti per delezione del fago T4 incapaci di crescere su E. coli K(),
mentre i selvatici sono in grado di farlo. I mutanti appartengono tutti allo stesso gene,
in quanto non riescono a complementare. Per mappare le delezioni allestisci una serie
di incroci tra ciascuna possibile coppia di fagi e ottieni i risultati riportati nella
tabella, in cui + indica presenza di ricombinanti selvatici [crescita su terreno E. coli
K()] e lassenza di ricombinanti selvatici [mancata crescita su terreno E. coli K()].
Mappa le delezioni.

1 2 3 4 5 6
1 - - + + + -
2 - - + + -
3 - + - -
4 - - -
5 - -
6 -

RISPOSTA

E utile ricordare che se dallincrocio tra due fagi mutanti per delezione non si ottiene
progenie ricombinante selvatica, le due mutazioni sono sovrapposte, mentre se si
ottiene progenie ricombinante selvatica le due mutazioni non sono sovrapposte.
I risultati riassunti nella tabella evidenziano che il mutante 6 non genera ricombinanti
selvatici con nessun altro mutante. Ci significa che la mutazione 6 la delezione pi
estesa e comprende tutte le altre. Lincrocio del mutante 1 con il mutante 2 (oltre che
con il 6) non genera ricombinanti selvatici, mentre il suo incrocio con tutti gli altri
mutanti genera progenie selvatica. Ci significa che le delezioni 1 e 2 sono
sovrapposte, almeno in parte, mentre la delezione 1 esterna alle delezioni 3, 4 e 5.
La delezione 2 sovrapposta alla 3, ma esterna alla 4 e alla 5. La delezione 3, a sua
volta, esterna alla 4, ma sovrapposta alla 5. La mutazione 4 compresa nella 5. Sulla
base di queste osservazioni, possiamo costruire una possibile mappa delle delezioni,
indicandole come una linea retta.

1
2
3
4
5
6