Sei sulla pagina 1di 1
TUnita Dwis 29-05-2008 Pesina 25) Fogho 1 ‘SAGGI Una nuova interpretazione di Giulio Ferroni che fa del posta un assertore «gioloso» dela finzlone come antidoto al stragico» del mondo Ariosto, il «picaro» moderno che anticipo Cervantes uando Astolfogiunge sul- Ja Luna per recuperate i ‘senno di Orlando, incon- ‘ra Giovanni levangelista i qua- Te gli dice cose davvero sconcer- ‘anti. Fracuilapidinguietante = _guarda i poet la poesia Di poc- Hi autentil ce r”@ poche pitt o ‘meno tutti mentono per necessi- tWepernatura.Lastoriadella po- sia € storia di menzogne pazze sche: Enea in reata non fu affat topictoso, Achilleera un debole, Exore un pusilanime, Augusto non era benigno, diNNerone non ‘prem mai se siastatoctfetiva- menteinglusto-lecito il dubltar- Joe poi, amoroso davvero, a Trola non vinsero | Gtecl di Age mennone bensiiTrolan, Penelo- pe era una merece mentre all ‘ontratio Didone, tanto biasima- ta erala pid pudica di tutte, Tut tavia, conclude San Giovanni, non & che io ce Vabbia con gi scrittorl, perché ful scittorean- Chvio escriss le lod di Cristo, Possiamo alloraadiritura pen- sareche 'evangelista artviad af Jacciare «una sorta di dubio iro- Roberto Gigliucci nico sulla stessa vert della Sacra Scrttura, anche se poi il suo di corso siconchude com una iven= dicazione del valore de veri sc tonledellaforzacivilizzatzce del Ja poesia», Sono parole di Giulio Ferroni, dal suo volume Aristo, appena uscito pet la Salerno edi trice. Parole pesanti quelle di Arosto in bocca a Giovanni, pa role pesanti quelle di Fertoni Certo, pernoiabituatiallaetera tura come menzogna intesa in senso manganelliano, o sempli: cemente derivante dalla mist ‘azione det realismoinsensobar- thesiano, tutto questo non é ‘grande scandalo, Ma per chi cre de allAiosto come tanquillo poeta oraziano dedito all'armo- nia ¢ alla bellezza, sentirst dine che Furioso @ un monumento all umanesimo della menzogna, ‘oper meglio dire all'umanesimo paradossale dela crisi di tutte le ‘veri, pud essere uno choc. Intendiamody,lavisione ant-cro lana dell’ Ariosto che mostra la luce per indicare ambiguamente Fombra, ovvero dell Ariosto pes: simista e amaro ((Ariosto ad esempio dei Cinque ante della bitter harmony, come suona un, sagglo del cttico americano Ascoli, titolo che fa pensar alla bitter Arcadia di cui Jan Kott a propesito di Shakespeare) & una Yisione ormaiproposta gi pit volte, da molt, ani quast sul punto ormal di fogorarsi. Ed in- {atti non & propriamente questa Japrospettiva che off Fertil quale invece recupera la com plessita della crociana. sarmo- ha» traducendola per® in una ppoeticaariostea della contraddi one, Citoancora: «Ariostosem- bravolerestrarredalfintero patti ‘monio culturale una possbilita «i bellezza, una configurazione felice della patola e della vita che pur comprende ento Yeco, in parte attutita una pur sempre lacerante, del fondo cu- po € negativo del mondo, del reso di violenza e di estraneita chelo rege Insomma, labelez- zache 'Aniosto mette in giocoat- ‘raversoTironiaebellezzachein- . In- che la nestra costipata cultura ‘somma, Ferroni insiste sulla na- non & pit capace dl concepire> tura