Sei sulla pagina 1di 2

Buffon e le scommesse vietate: la Gdf - Un milione e mezzo di euro.

quanto - Il Sole 24 ORE 12/03/2017, 15*58

Stampa l'articolo Chiudi

31 maggio 2012

Buffon e le scommesse vietate: la Gdf indaga su


1,5 milioni versati con 14 assegni a una
tabaccheria
Un milione e mezzo di euro. quanto Gianluigi Buffon, capitano della Nazionale e portiere della Juventus
avrebbe puntato in maniera illegale. La notizia contenuta in un'informativa della guardia di finanza di
Torino che stata allegata agli atti dell'inchiesta sul calcioscommesse. Buffon, comunque, non - al momento
- indagato dalla procura di Torino per questioni legale al calcioscommesse.
L'informativa della Gdf, datata 13 giugno 2011, allegata ad una lettera che il pm di Torino Cesare Parodi
invia alla procura di Cremona dopo che nella prima fase delle indagini dei pm lombardi sul calcioscommesse,
era uscito il nome del portiere della Juve. Nella lettera il pm di Torino chiede a Cremona di inviargli le notizie
relative a Buffon in quanto questo ufficio ha in corso accertamenti al riguardo, relativi ad ingenti somme di
denaro che lo stesso Buffon avrebbe utilizzato per scommesse presentate, avvalendosi di soggetti terzi.
Nell'informativa, il nucleo di polizia tributaria di Torino scrive che al reparto arrivata una segnalazione di
operazioni sospette riguardante il capitano della Nazionale. Dagli accertamenti svolti dalla banca e inviati
alla Gdf, si legge nell'informativa, emerso che un conto corrente intestato a Buffon Gianluigi ha registrato
un'anomala movimentazione caratterizzata dall'emissione, nel periodo gennaio 2010-settembre 2010 di 14
assegni bancari, di importi tondi compresi tra 50mila e 200mila euro, per un totale di 1.585.000 euro, tutti a
favore di Massimo Alfieri (titolare di tabaccheria a Parma, abilitata, tra l'altro, alle scommesse calcistiche.
L'avvocato di Buffon, Marco Valerio Corini, contattato dalla banca - si legge ancora nell'informativa, a tutela
della privacy del suo assistito, non ha voluto dettagliare le ragioni dell'operativit segnalata. Lo stesso -
prosegue - si limitato a descrivere il beneficiario degli assegni, come persona di assoluta fiducia, spiegando
che i trasferimenti di liquidit sono volti a tutelare parte del patrimonio personale di Buffon. Ma la banca,
conclude l'informativa, ipotizza che le liquidit possano essere oggetto di scommesse vietate.
I riflessi sulla spedizione della Nazionale Euro2012
La spedizione della nazionale in Polonia e Ucraina si arricchisce cos di un nuovo, inquietante capitolo, dopo
gli avvisi di garanzia per Leonardo Bonucci, indagato dalle procure di Cremona e di Bari, che tuttavia partir,
e Domenico Criscito, anch'egli indagato dalla procura di Cremona ma prudenzialmente messo fuori dalla lista
degli europei. Il reato attribuito ai due calciatori quello di associazione per delinquere finalizzata alla frode
sportiva. Lo stesso reato contestato all'allenatore della Juve Antonio Conte.
Ma proprio ieri, alla vigilia della partenza della Nazionale italiana per Zurigo dove domani sera affronter la
Russia, il ct azzurro Cesare Prandelli, a proposito dell'inchiesta sul calcioscommesse, ha parlato in maniera
molto imprudente di quaranta sfigatelli. Insomma, come nel 2006 ai Mondiali di Germania la nazionale
parte con un fardello pesantissimo. Anche se questa volta - ha sottolineato Daniele De Rossi - peggio del
2006.
Intanto, dopo gli interrogatori di ieri, il gip Guido Salvini dovr decidere se concedere la scarcerazione al
capitano della Lazio Stefano Mauri e all'ex calciatore del Genoa, Omar Milanetto, ambedue arrestati nel blitz

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-05-31/calcioscommesse-accusa-buffon-avrebbe-174030_PRN.shtml Page 1 of 2
Buffon e le scommesse vietate: la Gdf - Un milione e mezzo di euro. quanto - Il Sole 24 ORE 12/03/2017, 15*58

di luned scorso. Nel processo sportivo in corso a Roma, l'Atalanta (il capitano Doni fu arrestato un anno fa
all'inizio dell'inchiesta, ndr) ha chiesto di patteggiare una penalit di due punti e 25mila euro di multa. Doni
una squalifica di due anni.
L'informativa della Gdf, datata 13 giugno 2011, allegata ad una lettera che il pm di Torino Cesare Parodi
invia alla procura di Cremona dopo che nella prima fase delle indagini dei pm lombardi sul calcioscommesse,
era uscito il nome del portiere della Juve. Nella lettera il pm di Torino chiede a Cremona di inviargli le notizie
relative a Buffon in quanto questo ufficio ha in corso accertamenti al riguardo, relativi ad ingenti somme di
denaro che lo stesso Buffon avrebbe utilizzato per scommesse presentate, avvalendosi di soggetti terzi.
Nell'informativa, il nucleo di polizia tributaria di Torino scrive che al reparto arrivata una segnalazione di
operazioni sospette riguardante il capitano della Nazionale. Dagli accertamenti svolti dalla banca e inviati
alla Gdf, si legge nell'informativa, emerso che un conto corrente intestato a Buffon Gianluigi ha registrato
un'anomala movimentazione caratterizzata dall'emissione, nel periodo gennaio 2010-settembre 2010 di 14
assegni bancari, di importi tondi compresi tra 50mila e 200mila euro, per un totale di 1.585.000 euro, tutti a
favore di Massimo Alfieri (titolare di tabaccheria a Parma, abilitata, tra l'altro, alle scommesse calcistiche.
L'avvocato di Buffon, Marco Valerio Corini, contattato dalla banca - si legge ancora nell'informativa, a tutela
della privacy del suo assistito, non ha voluto dettagliare le ragioni dell'operativit segnalata. Lo stesso -
prosegue - si limitato a descrivere il beneficiario degli assegni, come persona di assoluta fiducia, spiegando
che i trasferimenti di liquidit sono volti a tutelare parte del patrimonio personale di Buffon.
Ma la banca, conclude l'informativa, ipotizza che le liquidit possano essere oggetto di scommesse vietate.
Buffon sulla fuga di notizie: risponde Ingroia
Nei giorni scorsi Buffon si era lamentato per le fughe di notizie dalle Procure che stanno conducendo
l'inchiesta sul calcio scommesse, accusando di fatto i Pm per i blitz annunciati. Oggi, gli ha risposto il
procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia, che ha criticato le parole del capitano azzurro sui pm,
colpevoli secondo il calciatore di dar vita a fughe di notizie dopo gli interrogatori.
Un'uscita a vuoto
Le ho lette, che tristezza - ha detto a "Un giorno da pecora" su Radio2 - mi aspetterei dal capitano della
nazionale che si preoccupi dello scandalo del calcio, pi che puntare il dito accusatore. stata un'uscita a
vuoto, per usare una metafora calcistica? Abbastanza, gli capitato spesso negli ultimi tempi. stata
un'uscita a piedi uniti che meriterebbe un calcio di rigore. I calciatori implicati nello scandalo scommesse, se
colpevoli, andrebbero radiati? Se accertate le responsabilit, servirebbe la mano pi dura possibile, ha
detto Ingroia a Radio2.

31 maggio 2012

P.I. 00777910159 - Copyright Il Sole 24 Ore - Tutti i diritti riservati

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-05-31/calcioscommesse-accusa-buffon-avrebbe-174030_PRN.shtml Page 2 of 2

Potrebbero piacerti anche