Sei sulla pagina 1di 61

Formazione Docenti

TEMA 3F a cura di Paolo Aghemo


Argomento:
AMBIENTI PER LA DIDATTICA DIGITALE INTEGRATA
E PER LA COLLBORAZIONE (#4)
PIANO PER LAPPRENDIMENTO PRATICO (#7)

PON
Per la scuola competenze e ambienti
per lapprendimento
Istituto Margherita di Savoia
Formatore Paolo Aghemo
Tutor Maria Grazia Loiacono
F3
Principi di base dellinfrastruttura di rete
nella nuova scuola digitale e strumenti
di digitalizzazione dei processi di
gestione informativi e documentali
3
Lazione specifica

Azione #4, 7 AMBIENTI PER LA


DIDATTICA DIGITALE INTEGRATA -
PIANO LABORATORI

PNSD
PNSD e #Azioni
! Le azioni del PNSD si articolano in quattro ambiti fondamentali

competenze e
strumenti
contenuti

formazione accompagnamento

Maria Rosa Mazzola 2017


Il PNSD in sintesi
Obiettivo:
linnovazione e la digitalizzazione
del sistema scolastico.
Al
Leducazione nellera digitale non deve porre al
centro la tecnologia, ma i nuovi modelli di
interazione didattica che la utilizzano.
Le competenze digitali
La sfida formativa che abbiamo davanti oggi
relativa in primo luogo alla capacit di reperire,
comprendere, descrivere, utilizzare, produrre
informazione complessa e strutturata, tanto
nellambito scientifico e tecnologico quanto in
quello umanistico e sociale.

Dal PNSD pag 70: parlare di competenze digitali


significa quindi tenere in considerazione alcune
direttrici fondamentali
Le competenze digitali

1) la necessit di collocare ogni ragionamento


allinterno del quadro pi ampio delle competenze, e
dellattivit didattica.
Le competenze digitali

2) chiarire che le dimensioni delle competenze


digitali sono diverse:
da strumento per la didattica,
a veicolo per lo sviluppo di competenze trasversali
e attitudini.
Le competenze digitali

3) come nuova alfabetizzazione di base attraverso il


pensiero computazionale, nella sua dimensione
macro e applicata, associata ai grandi cambiamenti
sociali, economici e nel suo rapporto con
linformazione e le sue regole.
OER e autoproduzione di contenuti
didattici digitali
Motore di ricerca per risorse creative commons

Europeana Media

Flickr Image
MOTORE DI RICERCA
GoogleWeb CREATIVE COMMONS
Google Images Image

Jamendo Music

Open Clip Art Library


Image

SpinXpress Media

Wikimedia Commons
Media

YouTube Video
https://search.creativecommons.org/?q=
Pixabay Image

ccMixter Music

SoundCloud Music
Una metafora
e tu sei social?
LA PUNTA IL LEGNO
Usano la tecnologia GOMMA
I primi ad adottare la
solo se qualcuno ha Cercano di rimuovere le
tecnologia.
Documentano e preparato tutto e gli novit introdotte dalla
condividono le mostra come PUNTA
esperienze procedere

PARTE DI LEGNO
Guardano la punta, sfruttano GHIERA
le esperienze, imparano dagli Sono convinti di ci che
errori e fanno un buon lavoro sanno. La tecnologia non
ha spazio nella loro classe
Ci vediamo su Google Drive
cartella corso docenti 3 M. di Savoia
febbraio/marzo 2017
Innovare perch
Modelli teorici di riferimento
Saper valutare una risorsa in rete

Immagine a cura dellIC di Asola


Orientamento e valutazione
Come orientarsi:
con centri di valutazione software, tra cui
Biblioteca del Software Didattico del C.N.R. di
Genova o INDIRE di Firenze;
comunit di pratica docenti, danno consigli
sullimpiego di software nella scuola e la citazione
di buone pratiche
Tre passaggi
Una valutazione preliminare sulla risorsa
tecnologica in s (valutazione assoluta)
Una valutazione di immissione della risorsa
tecnologica nel contesto (valutazione a forte
relativit contestuale)
Una valutazione interna pi specifica della risorsa
(valutazione a forte relativit ergonomico-
cognitiva)
Valutazione assoluta: accessibilit
della risorsa
necessario considerare i requisiti hardware e
software. Sono adeguati in rapporto alle condizioni
tecniche (o psicofisiche) dellutenza? La scuola ha a
disposizione tali risorse?
Risorsa accessibile ed usabile
La valutazione di contesto
educativo e didattico
Si deve collocare la risorsa in questione nello
specifico contesto educativo in cui si opera (una
inutile per altri pu essere utile per noi e viceversa).
Il contesto si compone di quattro componenti:
1. Progetto/ipotesi didattica
2. Strumenti del contesto (ambiente di
apprendimento)
3. Livello di competenze (proprie dellallievo)
4. Chiarezza obiettivi formativi
Una valutazione interna

valutazioni specifiche, inerenti le dinamiche mente-


medium che tengano conto di due meccanismi:
pertinenza simbolica (non solo un banale
trasferimento dal cartaceo);
qualit cognitiva (il software tende a scomparire
davanti al compito oppure assorbe molta
attenzione ed energie?).
Modelli teorici di riferimento
Modello SOI e del carico cognitivo
Modelli del funzionamento
della mente
Atkinson e Shiffrin(1968) tre componenti di
memoria:
- Registro sensoriale dispositivo connesso
allorgano di senso corrispondente, trattiene
linformazione per breve tempo (2 secondi),
necessario per il riconoscimento, trasferito in
formato verbale o visuale nella memoria a breve
termine. Il materiale non riconosciutodecade;
Modelli del funzionamento
della mente
- memoria a breve termine: dispositivo a
capacit limitata, 7+o2. Informazione
ulteriormente elaborata, strategie di
mantenimento, come la reiterazione o
lorganizzazione;
Modelli del funzionamento
della mente
- Memoria a lungo termine: archivio
potenzialmente illimitato, informazioni
immagazzinate in modo tanto pi efficace quanto
pi elevato il livello di elaborazione.
Informazioni recuperate per il riconoscimento dal
registro sensoriale e dalla memoria a breve
termine
Diverse tipologie di
conoscenza
- Conoscenza dichiarativa: ha come contenuti fatti,
oggetti e concetti (il sapere) ossia Semantica acquisita in
forma astratta, senza un riferimento spazio-temporale ed
Episodica: riguarda specifici episodi che sono ricordati
come un tutto integrato.
- Conoscenza procedurale: concerne il modo di
procedere nellaffrontare un compito(il saper fare)
- Conoscenza autoregolativa: che riguarda il proprio
personale modo di conoscere e di regolare il proprio
apprendimento (il sapere sul sapere o
metacognizione)
Dagli schemi e mappe al
problem solving
Il problem solving ha 4 caratteristiche fondamentali (Mayer,
Wittrock, 2006):
- Natura cognitiva;
- Rappresentazione e manipolazione della conoscenza;
- diretto: il soggetto individua lobiettivo;
- personale: la conoscenza del soggetto definisce la facilit
o la difficolt del problema.

Ben definiti versus mal definiti


Routinari versus non routinari
Modello SOI
Select-Organize-Integrate
Mayer & Wittrock, 2006
Apprendimento significativo > 3 componenti:
memoria sensoriale-> seleziona;
memoria di lavoro-> organizza;
memoria a lungo termine-> integra.
Modello SOI 7 percorsi
1.Ridurre il carico cognitivo: automatizzazione per favorire
padronanza di processi di basso livello e lasciare pi spazio a
quelli di livello pi alto; rimozione di vincoli per le attivit
pi semplici;
2. Basati su strutture: manipolazione di oggetti. Creare
connessioni tra situazioni concrete e familiari e conoscenza
astratta;
3. Basati sullattivazione di schemi: integrazione tra
conoscenze attivando schemi gi in possesso. Efficace con
non esperti. Attivazione di: 1.organizzatori anticipati;
2.pre-training; 3. segnalazioni;
Modello SOI 7 percorsi
4. Generativi: far generare relazioni tra conoscenza gi a
disposizione e nuova informazione. Possono essere a) Elaborativi
> far spiegare la relazione tra il nuovo materiale e con quanto si sa
gi(grafici, mappe); b). prendere appunti; c) fornire spiegazioni;
d) porsi domande
5. Scoperta guidata: linsegnante fornisce una guida regolatoria;
6. Basati sul modellamento: osservazione di un esperto che pu a)
fornire esempi, per mostrare come si risolve un problema; b)
allestire un apprendistato
7. Insegnamento di abilit di pensiero: a) abilit di problem
solving generale, non legate a contenuti specifici; b)abilit
specifiche dopo unanalisi cognitiva del compito
compito(Cognitive task analysis).
Biblioteche digitali
Caratteristiche
Biblioteche digitali che hanno lambizione di offrire un
accesso universale: es. Europeana, WorldDigital Library;
Biblioteche digitali che danno accesso ad una collezione
digitale: Project Gutenberg, Progetto Manuzio (Liber
liber);
Biblioteche digitali di aggregatori: es. Ebsconet,
Medialibrary online;
Biblioteche digitali che sono depositi di collezioni digitali:
es. Internet Archive;
Biblioteche digitali che sono organizzazioni curate di dati
di ricerca: es. NCSA Astronomy Digital Image Library;
Materiali di approfondimento
Una presentazione di Jenny Poletti: Il futuro delle
biblioteche scolastiche;
Le biblioteche scolastiche articolo di Luisa Marquardt;
Come rivitalizzare le biblioteche scolastiche;
Manifesto sulla Biblioteca scolastica;
Video intervento di Marquardt;
Global action on school libraries (a pagamento)
Biblioteche scolastiche quale futuro?
Come rivitalizzare una biblioteca scolastica e trasformarla in
learning center

Podcast, digital storytelling


e google drive
Tools 2.0 e scelte didattiche
ICT e didattica
Da dove partire:
Idea didattica (non concentrarsi sul contenuto);
Storyboard (o copione) costruito con gli alunni;
Lavoro cooperativo e collaborativo;
Non concentrarsi sugli aspetti tecnici pur tenendone
conto.
Il concetto chiave :
Rielaborazione.
Esiste gi il pi grande contenitore di informazioni
google, il problema quali contenuti e come
riusarli
Creare Digital storytelling - Podcast
- Software da scaricare e installare per registrare in locale:
- Audacity per SO (sistemi operativi) Windows e Linux
http://audacity.softonic.it/;
- Lame (encoder per esportare in mp3)
http://lame.sourceforge.net/download.php;
- Garage Band per Mac Apple (come app Su App Store)
- HD Audio Recorder (App su Google Play) per Android
(tablet e smartphone)
Dopo aver registrato in locale, sul proprio device
necessario fare l'upload del file registrato
(letteralmente caricare) per pubblicare online su
vari servizi o sul sito della scuola. Sono molti iTools
2.0 (richiedono una registrazione, creare un
account, quasi sempre free o gratis per insegnanti e
scuola)ne cito due:
- Podomatic https://www.podomatic.com/login; -
Spreaker http://www.spreaker.com/.
Qualsiasi software usiamo ci da
la possibilit di creare pi
tracce audio. A noi servono in
realt due, una per il parlato e
una per la musica. Quella del
parlato la mettiamo sopra
come volume quella della
musica sotto.
I servizi online consentono
oltre l'upload anche la
registrazione in diretta basta
acconsentire all'utilizzo del
microfono (come da immagine
sotto).
Altri servizi di ultima
generazione consentono sia
l'upload che la registrazione in
diretta e sono molto user
friendly facili da usare. Sono:
Audioboom
https://audioboom.com/;
Vocaroo http://vocaroo.com/.
Digitando in google Podcast o
registrazione audio/video
avremo un'ampia scelta di tools.
La scelta?
Dipende dalle esigenze. Bisogna
fare prove!
Creare storie animate cartoons
Possiamo anche creare storie animate, stile cartoni
animati. Ecco alcuni servizi:
- PowToon http://www.powtoon.com/;
- GoAnimate http://goanimate.com/;
- Toontastic App per dispositivi Apple https://
itunes.apple.com/us/app/toontastic/id404693282?
mt=8;
- Tonytools http://www.toonytool.com/
-
Creare presentazioni online
Ecco alcuni servizi:
- Slide share http://www.slideshare.net/;
- Prezi https://prezi.com/;
- Kizoa http://www.kizoa.it/;
- Emaze https://www.emaze.com/it/;
- Slides http://slides.com/;
- Thinglink https://www.thinglink.com/
-
Creare video offline e online

Ecco alcuni servizi:


- Vimeo https://vimeo.com/;
- Animoto https://animoto.com/;
- Slide.ly http://slide.ly/?utm_source=embed_link;
- Shwup http://www.shwup.com/;
- Stupeflix https://studio.stupeflix.com/en/;

video offline (creati e montati in locale con


Movie Maker per microsoft, iMovie per
MacApple, WeVideo e Magisto App per tablet,
Ubuntu studio per Linux)
Creare mappe concettuali e mentali
(per conoscere la differenza http://www.pensierocritico.eu/
mappe%20mentali%20concettuali%20cognitive.html).
Ecco alcuni servizi:
- Cmaptools (sia online che offline) http://cmap.ihmc.us/;
- Popplet https://popplet.com/;
- Bubbl https://bubbl.us/;
- Text2 Mindmap https://www.text2mindmap.com/;
- Xmind http://www.xmind.net/;
-
Creare eBooks

Ecco alcuni servizi:


- Epub editor http://www.epubeditor.it/home/home/;
- IBooks Author per MacApple (su Apple store);
- Sigil http://sigil-ebook.com/ (multipiattaforma con
ePubeditor);
- Cuadernia http://cuadernia.educa.jccm.es/;
- Didapages http://www.didapages.com/;
-
Web semantico
Infografica

- Pinterest https://it.pinterest.com/;
- Symbaloo https://www.symbaloo.com/;
- Scoop http://www.scoop.it/;
- Creatly http://creately.com/;
- Infogram https://infogr.am/education;
- Piktochart http://piktochart.com/;
- Wordle http://www.wordle.net/;
- Iconarchive http://www.iconarchive.com/.
-
Brainstorming e design
Creare e condividere bacheche, post it, lavagne e contenuti
online (qualsiasi dimensione e formato)
- Padlet https://it.padlet.com/;
- Lino It http://en.linoit.com;
- Paper.li http://paper.li;
- Mural.ly https://mural.ly;
- NotebookCast https://www.notebookcast.com
-
Coding

- Code.org https://code.org/ (per cominciare);


- CodeKingsdoms https://codekingdoms.com/;
- Scratch https://scratch.mit.edu/;
- Programma il futuro, http://www.programmailfuturo.it/;
- Corso online gratuito http://platform.europeanmoocs.eu/
course_coding_in_your_classroom_now
-
Creare lezioni online metodologia
flipped classroom (con i CLMS)
- Blend space https://www.tes.com/lessons;
- TedEd http://ed.ted.com/;
- Rai Scuola http://www.raiscuola.rai.it/startLezioni.aspx
-
Quiz e questionari online

- Kahoot https://kahoot.it/#/ (utenti) per creare Kahoot


https://create.kahoot.it/login;
- Questbase http://www.questbase.com/ (in Fidenia);
- Moduli Google https://www.google.it/intl/it/about/
products/
- Hot Potatoes https://hotpot.uvic.ca/index.php;
- Quiz faber http://www.lucagalli.net/index.php/en/;
- Quiz Creator http://www.quiz-creator.com/;
- ...
Siti in un click
- Atavist https://atavist.com/;
- Weebly http://www.weebly.com/?lang=it;
- Google Sites o Blogger https://www.google.it/intl/it/
about/products/ (sempre con gmail);
- Wordpress https://it.wordpress.com/;
- Joomla http://www.joomla.it/
- ...
Prendere note online

- Evernote https://evernote.com/intl/it/;
- OneNote https://www.onenote.com/;
- Google keep https://keep.google.com/;
- Any do http://www.any.do/;
- .

in continua evoluzione friendly


Grazie!
Paolo Aghemo
Eventuali riferimenti:
paghemo@gmail.com e G+
@framapao62 Twitter
paolo.aghemo Facebook
Paolo Aghemo Pinterest