Sei sulla pagina 1di 2

10/3/2017 InaereosceglieteilvinorossoelasciateperderelochampagneInternazionale

http://intern.az/1x5f

In aereo scegliete il vino rosso e lasciate


perdere lo champagne
The Economist, Regno Unito
10 marzo 2017 14:03

Esiste un genere dinformazioni che potrebbero essere chiamate cose poco note che tutti
sanno: quelle piccole perle con le quali speri di stupire i tuoi amici a una cena, ma che
ottengono solo sguardi sprezzanti. Nei casin non ci sono nestre n orologi. La canzone
Ironic di Alanis Morissette non contiene alcun esempio dironia. Le calorie che il corpo brucia
digerendo sedano sono pi di quelle contenute nel sedano stesso (lultima di queste
aermazione, come sanno tutti, in realt falsa).

E poi c la storia dei Bloody Mary in aereo. Vi siete mai chiesti perch lunico momento nel
quale alle persone piace lidea dingollare vodka, succo di pomodoro e salsa Worcester
quando si trovano bloccate nel sedile di un aereo? In pochi sanno (anche se lo sanno tutti) che
la sensibilit delle nostre papille gustative viene smorzata dalla bassa pressione e dallumidit
della cabina, oltre che dal rumore bianco dei motori.

Questo particolarmente vero per i sapori dolci e salati. I sapori chiamati umami, tuttavia,
continuano a essere percepiti chiaramente. Il succo di pomodoro ricco di sapori umami. La
salsa Worcester stata denita da uno chef una strapotenza dellumami. Per questo un
Bloody Mary diventa improvvisamente pi appetibile a trentamila piedi daltezza (e quindi chi
utilizza il tabasco al posto della salsa Worcester si fa solo illusioni).

Bevute competitive
Questo ha spinto le compagnie aeree a pensare pi attentamente a quali drink servire. Molte si
sono gi premunite, facendo scorta di succo di pomodoro. La Lufthansa ne acquista circa 1,8
milioni litri allanno, buona parte dei quali sono consumati da passeggeri della classe
economica. Ma per i vettori che desiderano attirare passeggeri nelle classi superiori
selezionare i drink daltitudine diventato una fonte di vantaggi competitivi.

Il 22 febbraio Cathay Pacic ha lanciato la sua birra artigianale per i passeggeri di prima e
business che volano tra Londra e Hong Kong, in quella che appare una scelta calcolata. La
quantit di luppolo stata abbassata per rendere il sapore meno amaro, mentre sono stati

http://www.internazionale.it/notizie/2017/03/10/aereoberevinorossoacidita 1/2
10/3/2017 InaereosceglieteilvinorossoelasciateperderelochampagneInternazionale

aggiunti frutta e miele come dolcicanti. Questo renderebbe dolciastra la birra se fossimo a
terra (purtroppo Gulliver deve ancora provarla), ma pi gradevole in una cabina pressurizzata
rispetto al sapore ordinario.

Le compagnie aeree si preoccupano anche del tipo di vino da servire. Will Lyons, un
giornalista specializzato in bevande alcoliche, ha scritto in una guida del Wall Street Journal
che i vini hanno un sapore molto diverso ad alta quota. La combinazione di altitudine e bassa
umidit tende ad accentuare lalcool e lacidit di un vino. Non solo, prosegue, il clima secco
in cabina rende pi pronunciati i tannini, i composti di sapore amaro che si trovano nel vino
rosso.

Per questo i vini pi stagionati tendono ad avere un sapore migliore di quelli pi giovani,
essendo pi morbidi e poich i sapori da bacca rossa sono preferibili rispetto a quelli
dagrume. Il mio consiglio per chi vola sempre stato di scegliere i vini pi corposi, maturi e
pi espressivi, a bassa acidit. Per esempio merlot, pinotage o shiraz tra i rossi o chardonnay,
semillon e viognier tra i bianchi, scrive.

Bollicine acide ad alta quota


A chi si ritrova nella parte posteriore dellaereo invece consigliato un altro approccio. Ci sono
molte guide su come comporre il proprio cocktail in volo utilizzando gli ingredienti presenti
nel carrello degli assistenti di volo. Alcuni richiedono un lavoro preparatorio fatto a casa. Per
fare un old-fashioned, per esempio, un sito suggerisce di portare nel bagaglio a mano delle
essenze dangostura in una pipetta, insieme a fettine darancia, cubetti di zucchero e un
bastoncino da cocktail. Una volta a bordo occorre ordinare una bottiglia di bourbon in
miniatura e due bicchieri di plastica, uno dei quali pieno di ghiaccio.

A dire il vero, tutto ci suona un po senza senso. Per quanti devono assolutamente ngere di
fare la bella vita, anche quando hanno le ginocchia che gli toccano il mento in un sedile di
classe economica, tanto vale ordinare dello champagne. Peccato per che la bevande pi
amata del jet-set sia anche una di quelle che in volo ha il sapore peggiore. Le bollicine non
rendono bene ad alta quota perch troppo acide per avere un buon sapore. Alanis Morissette
troverebbe la cosa ironica.

(Traduzione di Federico Ferrone)

Questo articolo uscito sul blog Gulliver del settimanale britannico The Economist.

http://www.internazionale.it/notizie/2017/03/10/aereoberevinorossoacidita 2/2