Sei sulla pagina 1di 9

PROVA SCRITTA DI TECNICA DELLE COSTRUZIONI DEL 17/11/2006

Esercizio n 1
Sia data la soletta a sbalzo di c.a. di luce l = 2,50 m rappresentata in figura. La soletta pu essere considerata di
lunghezza indefinita perpendicolarmente al piano del disegno.

Il sovraccarico di servizio, uniformemente distribuito, q = 2.0 KN/m2, al quale va aggiunto il peso proprio g
ed il sovraccarico permanente P = 1 KN/m applicato allestremit dello sbalzo.
I materiali impiegati sono: calcestruzzo: Rck=25 N/mm2 ; acciaio: tipo FeB44K.
Applicando, a scelta del candidato, il metodo agli Stati Limite, oppure quello delle Tensioni Ammissibili:
1.A Dimensionare lo spessore della soletta;
1.B Determinare larmatura longitudinale allincastro;
1.C Eseguire le verifiche di sicurezza a taglio.
Suggerimento: allo scopo di contenere la deformabilit della soletta, utilizzare, con il metodo delle T.A., un
valore non superiore a 6 N/mm2 come c,max del cls e, con quello agli S.L., porre c non superiore al 2 per mille.

Esercizio n 2

Sia data una trave di acciaio HEA 600 sulla quale appoggia, con un vincolo a cerniera, una trave IPE 450. Il
collegamento tra le due travi realizzato mediante una flangia saldata con cordoni dangolo alla trave
secondaria e bullonata allanima della
trave principale (vedi figura).
Il taglio trasmesso dal collegamento :
T = 250 KN, di cui 80 KN permanenti
e 170 KN accidentali (valori di
servizio).
Acciaio impiegato: Fe360;
Bulloni: classe 8.8;
Saldature: a cordone dangolo (sezione
di gola 6 mm).
Applicando, a scelta del candidato, il
metodo agli Stati Limite oppure quello
delle Tensioni Ammissibili:
2.A Verificare lunione bullonata e le saldature a cordone dangolo della flangia;
2.B Progettare una soluzione alternativa del collegamento realizzata mediante squadrette bullonate.
PROVA SCRITTA DI TECNICA DELLE COSTRUZIONI I E II DEL 17/11/2006

SOLUZIONE DELLESERCIZIO N. 1 STATI LIMITE

Quesito 1.A

Ipotesi: spessore della soletta 20 cm con peso proprio p = 0.20 m 1.00 m 25.0 kN / m3 = 5.00 kN / m .
5.00 2.5 2 2.00 2.5 2
Momento di calcolo allincastro: M d = 1.4 + 1.4 1.0 2.5 + 1.5 = 34.75 kNm .
2 2
Si assumono le seguenti deformazioni: c = 0.0020 , s = 0.010 .
Dalle tabelle per il progetto condizionato per f y = 430 N / mm 2 e Rck = 25 N / mm 2 , in
corrispondenza di tali deformazioni si ha: = 0.933 e = 0.003057 (Campo di rottura 2B).
Md 34.75 106
Laltezza utile della sezione deve allora valere: h = = 0.933 = 173.9 mm
b 1000
Laltezza complessiva della sezione risulta pari a: H = h + d = 173.9 + 30 = 203.9 mm , valore che si
approssima a 200 mm. Nel caso in cui si fosse ipotizzata una altezza differente sarebbe stato
necessario aggiornare il peso proprio della struttura con una o due iterazioni.

Quesito 1.B

Il quantitativo necessario di armatura allora pari a:


As = M d b = 0.003057 34.75 106 1000 = 569.9 mm 2
cui corrispondono barre 12/200 (As= 565 mm2) o barre 14/270 (As= 570 mm2).

Quesito 1.C

Il taglio di calcolo allappoggio : VSdu = 1.4 5.00 2.5 + 1.4 1.0 + 1.5 2.00 2.5 = 28.15 kN .

Il D.M. 96, punto 4.2.2.2, consente limpiego di elementi sprovvisti di armature trasversali
resistenti a taglio per solette, . Va comunque verificato sia il calcestruzzo che le armature
longitudinali. Occorre a tal fine verificare che sia:

VSdu 0.25 f ctd r ( 1 + 50 l ) bw d

in cui:
0.7 f ctm 0.7 0.7
f ctd = = 0.27 3 Rck 2 = 0.27 3 25 2 = 1.01 N / mm 2 ;
1.6 1.6 1.6
r = 1.6-d=1.6-0.17=1.43 ;
A 570
l = s = = 0.003353 < 0.02;
Ac 1000 170
=1.

VSdu = 28.15 kN 0.25 f ctd r ( 1 + 50 l ) bw d = 0.25 1.01 1.43 ( 1 + 50 0.003353 ) 1000 170 1 = 71.67 kN
Verifica soddisfatta.

1
SOLUZIONE DELLESERCIZIO N. 1 TENSIONI AMMISSIBILI

Quesito 1.A

Ipotesi: spessore della soletta 20 cm con peso proprio p = 0.20 m 1.00 m 25.0 kN / m3 = 5.00 kN / m .
5.00 2.5 2 2.00 2.5 2
Momento allincastro: M = + 1.0 2.5 + = 24.375 kNm .
2 2
Si assume una tensione del calcestruzzo pari a: c = 6.0 N / mm 2 .

Dalle tabelle per il progetto condizionato per s = 255 N / mm 2 e n = 15 , in corrispondenza di tale


tensione si ha: = 1.183 e = 0.003631 .

M 24.375 106
Laltezza utile della sezione deve allora valere: h = = 1.183 = 184.7 mm
b 1000
Laltezza complessiva della sezione risulta pari a: H = h + d = 184.7 + 30 = 214.7 mm , valore che si
approssima a 220 mm.

Si aggiorna il peso proprio della soletta: p = 0.22 m 1.00 m 25.0 kN / m3 = 5.50 kN / m


5.50 2.5 2 2.00 2.5 2
ed anche il momento allincastro: M = + 1.0 2.5 + = 25.9375 kNm
2 2

M 25.9375 106
La nuova altezza della sezione deve allora essere pari a: h = = 1.183 = 190.5 mm
b 1000
cui corrisponde laltezza complessiva H = h + d = 190.5 + 30 = 220.5 mm .

Quesito 1.B

Il quantitativo necessario di armatura allora pari a:


As = M b = 0.003631 25.9375 106 1000 = 584.8 mm 2
cui corrispondono barre 12/190 (As= 595 mm2) o barre 14/260 (As= 591 mm2)

Quesito 1.C

Il taglio allappoggio : V = 5.50 2.5 + 1.0 + 2.00 2.5 = 19.75 kN

Il D.M. 92, punto 7.1.4.8, consente la realizzazione di solai sprovvisti di armature trasversali
resistenti a taglio quando le tensioni tangenziali massime nel conglomerato non superano il valore
Rck 15 25 15
minimo c0 = 0.4 + = 0.4 + = 0.53 N / mm 2 . Risultando:
75 75

V 19750
= = = 0.115 N / mm 2 < c0 non risulta necessaria armatura a taglio.
0.9 b h 0.9 1000 190

Verifica soddisfatta.

2
SOLUZIONE DELLESERCIZIO N. 2 STATI LIMITE

Quesito 2.A

La verifica dellunione bullonata consiste nella controllo del taglio nei bulloni e del rifollamento
delle lamiere.

La verifica dei bulloni a taglio viene effettuata nellipotesi di utilizzo di bulloni con gambo
parzialmente filettato (area resistente Ares = d 2 / 4 ) ma si potrebbe ipotizzare anche limpiego di
bulloni con gambo interamente filettato. Per bulloni di classe 8.8 si ha: f d ,v = 396 N / mm 2 .

Il taglio di calcolo vale: Td = 1.4 80 + 1.5 170 = 367 kN . Non vi sono sollecitazioni aggiuntive nei
bulloni, poich il collegamento pu essere considerato privo di eccentricit.

La tensione tangenziale sul singolo bullone vale quindi:


Td 367000
= = = 182.6 N / mm 2 < f d ,v . Verifica soddisfatta.
nb Ab 10 201

Per quanto riguarda la verifica a rifollamento si osserva che lanima del profilato HEA 600 ha
spessore 13 mm mentre la piastra della flangia ha spessore 12 mm. Occorre pertanto verificare
40
questultima. Deve risultare: rif f d = 235 = 587.5 N / mm 2 con 2.5 .
16

Td 367000
Si ha quindi: rif = = = 191.1 N / mm 2 < 587.5 N / mm 2 . Verifica soddisfatta.
nb db t 10 16 12

Nella verifica delle saldature si deve considerare la sola componente di tensione & . Le componenti
o , data la piccola eccentricit tra asse trave principale HEA 600 e cordoni di saldatura,
risultano infatti trascurabili.

Si considera come lunghezza della saldatura lintera altezza della piastra meno due volte laltezza di
gola della saldatura per tenere conto delle imperfezioni nella saldatura alle sue estremit.

l = 360 2 6 = 348 mm .

Per lacciaio Fe 360 dovr risultare: & 0.85 f d = 0.85 235 = 199.75 N / mm 2 .

Td 367000
& = = = 87.88 N / mm 2 < 199.75 N / mm 2 . Verifica soddisfatta.
Asald 2 6 348

3
Quesito 2.B

Il progetto dellunione con squadrette pu essere impostato determinando il numero minimo di


bulloni da utilizzare.

Il taglio di calcolo vale: Td = 1.4 80 + 1.5 170 = 367 kN .


Si suppone di utilizzare bulloni con gambo parzialmente filettato classe 8.8 con f d ,v = 396 N / mm 2 .

Unione squadrette trave secondaria

Trascurando, per ora, gli effetti dei momenti dovuti alle eccentricit e considerando pari a 2 il
numero delle sezioni di lavoro del singolo bullone, il numero di bulloni M16 da disporre nel
collegamento squadrette trave secondaria pari al maggiore tra i due seguenti valori (taglio sul
bullone e rifollamento sullanima della trave IPE 450):

Td 367000
nb = = = 2.3
ns f d ,v Ab 2 396 201
Td 367000
nb = = = 4.15
f d d s 2.5 235 16 9.4

Prevedendo un incremento delle sollecitazioni per leccentricit del collegamento si ipotizza di


utilizzare 5 bulloni. Per le dimensioni delle squadrette occorre innanzitutto tenere conto delle
dimensioni del lato delle squadrette in maniera tale da poter accomodare bulloni M16. Si ipotizza
lutilizzo di angolari di lato 80 mm. Il loro spessore pu essere individuato considerando il minor
spessore delle travi collegate. In questo caso lo spessore minore quello della trave secondaria IPE
450 pari a 9.4 mm. Se si utilizzano angolari 80x80x8 occorrer verificare a rifollamento la sola
anima della trave IPE 450.

Per linterasse dei bulloni, rispettando le prescrizioni della UNI CNR 10011 si adotta un valore di
70 mm.

Controlli dimensionali (valori in mm):

interasse fori in direzione della forza 15tmin p 3d 15 8 = 120 70 3 16 = 48


distanza fori da bordo libero in direzione della forza a 2d 40 2 16 = 32
distanza fori da bordo libero non irrigidito a 6tmin 40 6 8 = 48
distanza fori da bordo libero in direzione perp. alla forza a1 1.5d 40 1.5 16 = 24
distanza fori da bordo libero non irrigidito a1 6tmin 40 6 8 = 48

Si ipotizza di non utilizzare imbottiture. In tal caso leccentricit tra reazione verticale offerta dalla
13.0
trave e bullonatura tra squadretta e trave secondaria pari a e = + 40 = 46.5 mm .
2

La componente verticale della sollecitazione sul singolo bullone vale:

Td 367.0
T1 = = = 73.4 kN
nb 5

4
La componente orizzontale sui bulloni di estremit dovuta alla eccentricit vale invece:

yi 140
H1 = e Td = 46.5 367.0 = 48.8 kN
yi
i
2
(
2 140 2 + 70 2 )

Quindi la risultante vale: R1 = V12 + H 12 = 73.4 2 + 48.8 2 = 88.1 kN

R1 88100
Verifica a taglio dei bulloni: = = = 219.1 N / mm 2 < f d ,v . Verifica soddisfatta.
ns nb Ab 2 1 201

40
Verifica a rifollamento dellanima della IPE 450: rif f d = 235 = 587.5 N / mm 2 con 2.5 .
16

R1 88100
Si ha quindi: rif = = = 585.8 N / mm 2 < 587.5 N / mm 2 . Verifica soddisfatta.
nb db t 1 16 9.4

La verifica della sezione indebolita dai fori della squadretta si effettua considerando la forza di
taglio ed il momento flettente che nasce per effetto della eccentricit:
Td = 1.4 80 + 1.5 170 = 367 kN
M d = Td 0.0465 = 17.065 kNm
La sezione resistente costituita dai due rettangoli di dimensioni 8 x 360 mm accoppiati secondo la
direzione del lato lungo ed indeboliti da n. 5 fori di dimensioni 8 x 17 mm (questultimo valore la
dimensione del foro per un bullone M16).
Le caratteristiche geometriche di detta sezione valgono:

An = 2 ( 360 8 5 8 17 ) = 4400 mm 2
8 360 3
J x ,n = 2 2 ( 17 8 ) 70 2 2 ( 17 8 ) 140 2 = 4.888 107 mm4
12
2 J x ,n 2 4.888 10 7
Wn = = = 2.715 10 5 mm3
h 360

Le tensioni normali e tangenziali valgono allora:

M d 17.06 106
= = = 62.8 N / mm 2
Wn 2.715 10 5
Td 367 10 3
med = = = 83.4 N / mm 2
Ad 4400

La tensione ideale risulta pari a:

id = 2 + 3 med 2 = 62.8 2 + 3 83.4 2 = 157.5 N / mm 2 < f d = 235 N / mm 2 . La verifica soddisfatta.

Unione trave principale squadrette

Si segue una procedura analoga che porta alla verifica di n. 5 + 5 bulloni M16.

5
SOLUZIONE DELLESERCIZIO N. 2 TENSIONI AMMISSIBILI

Quesito 2.A

La verifica dellunione bullonata consiste nella verifica a taglio dei bulloni ed a rifollamento delle
lamiere.

La verifica dei bulloni a taglio viene effettuata nellipotesi di utilizzo di bulloni con gambo
parzialmente filettato (area resistente Ares = d 2 / 4 ) ma si potrebbe ipotizzare anche limpiego di
bulloni con gambo interamente filettato. Per bulloni di classe 8.8 si ha: b ,adm = 264 N / mm 2 .

La tensione tangenziale sul singolo bullone vale quindi:


T 250000
= = = 124.4 N / mm 2 < b,adm . Verifica soddisfatta.
nb Ab 10 201

Per quanto riguarda la verifica a rifollamento si osserva che lanima del profilato HEA 600 ha
spessore 13 mm mentre la piastra della flangia ha spessore 12 mm. Occorre pertanto verificare
40
questultima. Deve risultare: rif adm = 160 = 400 N / mm 2 con 2.5 .
16

T 250000
Si ha quindi: rif = = = 130.2 N / mm 2 < 400 N / mm 2 . Verifica soddisfatta.
nb db t 10 16 12

Nella verifica delle saldature si deve considerare la sola componente di tensione & . Le componenti
o , data la piccola eccentricit tra asse trave principale HEA 600 e cordoni di saldatura,
risultano infatti trascurabili.

Si considera come lunghezza della saldatura lintera altezza della piastra meno due volte laltezza di
gola della saldatura per tenere conto delle imperfezioni nella saldatura alle sue estremit.

l = 360 2 6 = 348 mm .

Dovr risultare: & 0.85 adm = 0.85 160 = 136 N / mm 2 .

T 250000
& = = = 59.9 N / mm 2 < 136 N / mm 2 . Verifica soddisfatta.
Asald 2 6 348

6
Quesito 2.B

Il progetto dellunione con squadrette pu essere impostato determinando il numero minimo di


bulloni da utilizzare.

Si suppone di utilizzare bulloni con gambo parzialmente filettato classe 8.8 con:
b ,adm = 264 N / mm 2 .

Unione squadrette trave secondaria

Trascurando, per ora, gli effetti dei momenti dovuti alle eccentricit e considerando pari a 2 il
numero delle sezioni di lavoro del singolo bullone, il numero di bulloni M16 da disporre nel
collegamento squadrette trave secondaria pari al maggiore tra i due seguenti valori (taglio sul
bullone e rifollamento sullanima della trave IPE 450):

Td 250000
nb = = = 2.3
ns b,adm Ab 2 264 201
Td 250000
nb = = = 4.15
adm d s 2.5 160 16 9.4

Prevedendo un incremento delle sollecitazioni per leccentricit del collegamento si ipotizza di


utilizzare 5 bulloni. Per le dimensioni delle squadrette occorre innanzitutto tenere conto delle
dimensioni del lato delle squadrette in maniera tale da poter accomodare bulloni M16. Si ipotizza
lutilizzo di angolari di lato 80 mm. Il loro spessore pu essere individuato considerando il minor
spessore delle travi collegate. In questo caso lo spessore minore quello della trave secondaria IPE
450 pari a 10.2 mm. Se si utilizzano angolari 80x80x8 occorrer verificare a rifollamento la sola
anima della trave IPE 450.

Per linterasse dei bulloni, rispettando le prescrizioni della UNI CNR 10011 si adotta un valore di
70 mm.

Controlli dimensionali (valori in mm):

interasse fori in direzione della forza 15tmin p 3d 15 8 = 120 70 3 16 = 48


distanza fori da bordo libero in direzione della forza a 2d 40 2 16 = 32
distanza fori da bordo libero non irrigidito a 6tmin 40 6 8 = 48
distanza fori da bordo libero in direzione perp. alla forza a1 1.5d 40 1.5 16 = 24
distanza fori da bordo libero non irrigidito a1 6tmin 40 6 8 = 48

Si ipotizza di non utilizzare imbottiture. In tal caso leccentricit tra reazione verticale offerta dalla
13.0
trave e bullonatura tra squadretta e trave secondaria pari a e = + 40 = 46.5 mm .
2

La componente verticale della sollecitazione sul singolo bullone vale:

Td 250.0
T1 = = = 50.0 kN
nb 5

7
La componente orizzontale sui bulloni di estremit dovuta alla eccentricit vale invece:

yi 140
H1 = e Td = 46.5 250.0 = 33.2 kN
yi
i
2
(
2 140 2 + 70 2 )

Quindi la risultante vale: R1 = V12 + H 12 = 50.0 2 + 33.2 2 = 60.0 kN

R1 60000
Verifica a taglio dei bulloni: = = = 149.2 N / mm 2 < b,adm . Verifica soddisfatta.
ns nb Ab 2 1 201

40
Verifica a rifollamento dellanima della IPE 450: rif f d = 160 = 400.0 N / mm 2 con 2.5 .
16

R1 60000
Si ha quindi: rif = = = 398.9 N / mm 2 < 400.0 N / mm 2 . Verifica soddisfatta.
nb db t 1 16 9.4

La verifica della sezione indebolita dai fori della squadretta si effettua considerando la forza di
taglio ed il momento flettente che nasce per effetto della eccentricit:
T = 250 kN
M = T 0.0465 = 11.625 kNm
La sezione resistente costituita dai due rettangoli di dimensioni 8 x 360 mm accoppiati secondo la
direzione del lato lungo ed indeboliti da n. 5 fori di dimensioni 8 x 17 mm (questultimo valore la
dimensione del foro per un bullone M16).
Le caratteristiche geometriche di detta sezione valgono:

An = 2 ( 360 8 5 8 17 ) = 4400 mm 2
8 360 3
J x ,n = 2 2 ( 17 8 ) 70 2 2 ( 17 8 ) 140 2 = 4.888 107 mm4
12
2 J x ,n 2 4.888 10 7
Wn = = = 2.715 10 5 mm3
h 360

Le tensioni normali e tangenziali valgono allora:

M 11.625 106
= = = 42.8 N / mm 2
Wn 2.715 10 5
T 250 10 3
med = = = 56.8 N / mm 2
A 4400

La tensione ideale risulta pari a:

id = 2 + 3 med 2 = 42.8 2 + 3 56.8 2 = 107.3 N / mm 2 < adm = 160 N / mm 2 . La verifica soddisfatta.

Unione trave principale squadrette

Si segue una procedura analoga che porta alla verifica di n. 5 + 5 bulloni M16.