Sei sulla pagina 1di 44

BIOLOGIA

ANIMALE

ANIMAL BIOLOGY

UniUrb 2015-2016
ANIMAL BIOLOGY
Origin and life of the animal cell (Cythology)

Reproduction and sexuality in Protista and Animalia :


chromosomal and molecular bases of heredity
(Genetics, Molecular Biology)

Evolution and the species concept


(Plant Biology, Biological Evolution)

Animals : form and functions (Animal Physiology)

Diversity of animal life : biology, reproduction and ecology of the


major phyla of protists and
animals

Animals and environment (Ecology, Ethology)

____________________________________________________
* Observation of zoological material, both alive and preserved
Programma del Corso
Metodo Scientifico.
Caratterizzazione degli organismi viventi. Introduzione alle cellule e differenze tra cellula procariotica ed
eucariotica. I componenti chimici delle cellule: le piccole e le macromolecole nella cellula. Struttura e
funzione delle proteine. La regolazione dellattivit delle proteine. Composizione chimica, struttura e
replicazione del DNA.Dal DNA alle proteine. Composizione chimica e struttura dellRNA. Dal DNA
allRNA. DallRNA alle proteine. Il controllo dellespressione genica.
La struttura delle membrane: il doppio strato lipidico e le proteine di membrana.
Il trasporto attraverso le membrane cellulari: i principi, i trasportatori e le loro funzioni, i canali ionici e il
potenziale di membrana.
Compartimenti intracellulari e trasporto di proteine.Lo smistamento di proteine.
Reticolo endoplasmatico, apparato del Golgi, lisosomi, perossisomi e mitocondri. Contributo
mitocondriale nel processo apoptotico
Il trasporto vescicolare.Le vie di secrezione. Fagocitosi, endocitosi, esocitosi, pinocitosi.
La segnalazione cellulare.
I principi generali della segnalazione cellulare. Recettori. La Comunicazione intercellulare.
Il citoscheletro. I filamenti intermedi. I microtubuli. I filamenti di actina.
Ciclo cellulare. Il sistema di controllo del ciclo cellulare. Mitosi e meiosi.
La matrice extracellulare e ladesione delle cellule.

Il corso finalizzato a fornire le conoscenze di base in


biologia animale con particolare riguardo alla
composizione, alla struttura e alla funzionalit della
Obiettivi formativi cellula eucariotica, ai fondamentali organuli cellulari, ai
meccanismi di trasferimento dellinformazione
genetica. Tale corso vorrebbe inoltre fornire allo
studente, accenni al metodo scientifico che ha portato
alla comprensione delle strutture e dei meccanismi
descritti.
Modalit dellEsame

Esame Orale (con eventuale parziale a quiz da concordare con gli


studenti sulla parte di programma svolta fino a quel punto)

Modalit didattiche: Lezioni frontali, eventuali esercitazioni pratiche


saranno concordate con gli studenti
Ecosystem Ecology

Community Ethology
Population

Animal Zoology
Organ systems

Organs Anatomy
Physiology
Tissues

Cells
Cythology
Membranes
and cell organelles Biochemistry
Molecular Biology
Atoms and molecules

ANIMAL BIOLOGY is a MULTIDISCIPLINARY science

Animals must be studied in their HABITAT


100 millions years ago

Origin
of life

600 milllions
1 billion years ago
years ago
miliardo di anni fa

2,5 billions years ago

3.5 billions years ago

4,5 billions years ago


Evolution of life
Origin of life

prokaryotes
procarioti
BATTERI

DNA
Origin of life

sulphobacteria
solfobatteri

chemiobacteria
chemiobatteri
Classificazione delle cellule in base al numero
di compartimenti in cui sono suddivise
Un procariota ha un
singolo compartimento,
delimitato da membrana
che contiene il materiale
genetico, lapparato per
lespressione genica e i
prodotti dellespressione
genica (batteri o eubatteri e
archebatteri). Non ha n
nucleo n organelli e la
membrana plasmatica
circondata da una parete
cellulare

Un eucariota ha almeno
due compartimenti. Lintera
cellula circondata da una
membrana plasmatica;
allinterno presente un
altro compartimento che
contiene il materiale
genetico
BATTERI

Gram positivi Gram negativi


Bacillus subtilus Escherichia coli

Organismi unicellulari

Il citoplasma costituito da un unico ambiente acquoso

La membrana cellulare circondata da una parete cellulare,


struttura rigida che protegge la cellula

Alcuni batteri possono andare incontro a modificazioni

I batteri comprendono unampia variet di forme e nel corso


dellevoluzione si creata una grande divergenza
ARCHEBATTERI
Analogie con i batteri Differenze rispetto ai batteri

Morfologicamente e Prediligono condizioni ambientali


strutturalmente, essendo organismi estreme (sorgenti vulcaniche in
unicellulari, assomigliano ai batteri ebollizione, sedimenti privi di aria
dei fondali marini, fanghi dei
Come i batteri, non hanno depuratori fognari)
membrane interne
Lapparato dellespressione genica
Hanno una parete rigida che correlato a quello degli eucarioti
circonda la membrana
I componenti della parete cellulare
sono diversi

I fosfolipidi della membrana sono


diversi
ARCHEBATTERI
Gli Archebatteri sono profondamente diversi dagli altri batteri (Eubatteri): non vengono
uccisi dall'ossigeno, possiedono enzimi non presenti negli altri batteri, hanno una
parete cellulare chimicamente diversa, tanto che stato proposto che questi organismi
vadano a formare un regno a parte, quello degli Archaea.

1. possono sopportare la disidratazione, tanto da vivere in acque satura di sale


(Halobacterium);
2. sono stati trovati sui fondali oceanici vicino a bocche eruttive a temperature di 120
ed oltre e a pressioni elevatissime che impediscono l'ebollizione dell'acqua;
3. la loro parete priva di peptidoglicani, catene lineari di polisaccaridi
4. le loro membrane cellulari sono costituite da catene di isoprenoidi e non da
fosfolipidi;
5. possiedono un pigmento sensibile alla luce rossa, la alorodopsina (molto simile alla
rodopsina, presente anche nella retina dei Vertebrati) che serve loro per ottenere
energia.
Evolution of life
Origin of the eukaryotic cell
the theory of sequential symbioses
la teoria delle simbiosi sequenziali
La teoria endosimbionte (mitocondri e
cloroplasti)

Negli anni 80 la biologa americana Lynn Margulis propose questa teoria, che spiega lorigine di
organelli come i mitocondri e i cloroplasti allinterno della cellula eucariotica. Tale teoria ritenuta
attendibile anche grazie a importanti conferme sperimentali riguardanti i due organelli, come ad
esempio:
la presenza del materiale genetico proprio al loro interno, in forme circolari di DNA (tipiche dei
procarioti);
la presenza sulle membrane dei ribosomi di tipo procariotico con sequenze di RNA specifiche di
alcuni batteri;
il DNA in grado di auto replicarsi ed essi si dividono indipendentemente dalla cellula;
entrambi sono circondati da due membrane, la pi interna delle quali mostra una composizione
simile a quella di una membrana cellulare procariotica;
entrambi gli organelli subiscono inibizione delle loro funzioni se trattati con gli stessi antibiotici che
inibiscono (in vivo) la funzionalit dei batteri.
Evolution of life
The five Kingdoms of living beings
i cinque regni dei viventi

(Whittaker, 1974)

Plantae Animalia Fungi


multicellular
eukaryotic

Protista
unicellular

prokaryotic
Monera
Origin of life
Evolution of life
Cellula: unit di base in biologia
Studio delle strutture e funzioni cellulari: impegno di pi discipline

Robert Hook costru un microscopio con il quale osserv sottili sezioni di sughero
tagliate con una lama.
Osserv dei compartimenti che chiam cellulae, in latino piccole camere.
Teoria cellulare

Tutti gli organismi consistono di una o pi cellule

La cellula lunit di base della struttura di tutti

gli organismi

Tutte le cellule originano da cellule preesistenti


Diverse per dimensioni, forma e funzioni
Cellula nervosa:
Invia segnali elettrici
attraverso un
prolungamento, riceve
segnali da altre cellule
Paramecium in una goccia di acqua
stagnante:
si muove grazie al battito coordinato delle
sue ciglia superficiali
Cellula vegetale

Strato cellulare esterno

Pectina

Cellulosa
Batterio Bdellovibrio:
Il flagello viene usato
per il movimento
Globulo bianco
Cellule filamentose dei funghi Cellule batteriche di Treponema Globulo rosso, piastrina,
globulo bianco

Radiolario Protozoo Stentor


Cellula uovo e spermatozoi
umani

Cellule intestinali Cellule di xilema di pianta Neurone della retina


Le cellule al microscopio
Il microscopio ottico (1600) ha permesso la scoperta delle cellule e di individuare le strutture
circondate da membrane,
Il microtomo uno strumento che permette di tagliare sottili sezioni di campioni biologici dopo che
sono stati disidratati e inglobati in paraffina
Microscopia in campo luminoso: il campione viene attraversato da luce bianca. Il campione deve
essere fissato, disidratato e incluso in paraffina. Inconveniente: il campione non pi vivo
Microscopia a contrasto di fase, microscopia a fluorescenza, microscopia confocale, ecc.
losservazione di cellule viventi
Microscopio elettronico (ME): viene superato il limite di risoluzione imposto dalla lunghezza
donda della luce usata per visualizzare il campione. ME utilizza un raggio di elettroni che viene
deviato e messo a fuoco da un campo elettromagnetico. Poich la lunghezza donda degli elettroni
di gran lunga pi corta di quella dei fotoni della luce visibile, il limite di risoluzione del microscopio
elettronico pi basso di quello del microscopio ottico.
Limite di risoluzione: indica quanto distanti devono essere degli oggetti adiacenti perch possano
essere distinti come entit separate. Pi piccolo il limite di risoluzione, pi grande il potere di
risoluzione del microscopio. Limite di risoluzione per il microscopio elettronico: 0,1-0,2 nm; limite di
risoluzione per il microscopio ottico: 200-350 nm.
Limite di risoluzione dei
vari Microscopi
Il micrometro: 10-6 m. Con il micrometro si possono misurare cellule ed
organelli pi grandi come nucleo e mitocondri
Il nanometro: 10-9 m. Con il nanometro si possono misurare ribosomi, membrane, microtubuli,
microfilamenti e la doppia elica del DNA. Un nm=10
La cellula eucariotica

Tutte le cellule eucariotiche hanno il nucleo

Il nucleo il deposito delle informazioni


I mitocondri producono energia
I cloroplasti (cellule vegetali) captano lenergia della luce del sole
Le cellule eucariotiche, oltre al nucleo, hanno altri organelli
circondati da membrane allinterno del citoplasma. Per descrivere
lambiente acquoso citoplasmatico, con esclusione di tutti i
compartimenti delimitati da membrane al suo interno, viene usato il
termine citosol
Il citosol una soluzione acquosa di molecole grandi e piccole allo
stato di gel
Il citoscheletro responsabile dei movimenti cellulari
Il citoplasma tuttaltro che statico
Cellula pigmentata di rana,
Cellula delle pelle umana in coltura fotografata al colorata con sostanze
microscopio ottico a interferenza fluorescenti e osservata al
confocale
Sezione sottile di una cellula di fegato come appare
al microscopio elettronico a trasmissione
NUCLEO

Il nucleo circondato dallinvolucro nucleare, costituito da due membrane concentriche, la


membrana nucleare interna e la membrana nucleare esterna, interrotte dai cosiddetti pori
nucleari che permettono il passaggio di piccole proteine
NUCLEO

Le molecole di DNA sono sottoforma di polimeri lunghissimi contenuti nel nucleo.


Esse diventano visibili come cromosomi quando si compattano, ossia quando la
cellula si prepara a dividersi in due cellule figlie
MITOCONDRI

1) Hanno il DNA. 2) Si riproducono dividendosi in due. 3) Forse sono derivati da batteri


inglobati da un progenitore delle cellule attuali con il quale ha stabilito una relazione simbiotica
RETICOLO ENDOPLASMATICO

Reticolo endoplasmatico

Il reticolo endoplasmatico costituito da membrane convolute, adiacenti alla


membrana nucleare esterna
APPARATO DI GOLGI

Apparato di Golgi

Lapparato di Golgi
costituito da una serie di
vescicole appiattite,
ciascuna circondata da
membrana. Il reticolo
endoplasmatico e
lapparato di Golgi fanno
parte della cosiddetta via
secretoria. In entrambi i
compartimenti le proteine
vengono modificate
Vari tipi di compartimenti delimitati da Il volume della cellula non occupato
membrane, ciascuno con una da organelli chiamato citoplasma
funzione

I lisosomi sono piccoli organelli in cui avviene la digestione intracellulare


I perossisomi servono ad eliminare il perossido di idrogeno
1) Tra il reticolo endoplasmatico, lapparato di Golgi, i lisosomi e lesterno della cellula
avviene uno scambio continuo di materiale
2) Ogni organello specializzato in una determinata funzione che riflette una determinata
composizione di piccole e grandi molecole. La sintesi di questi componenti non
necessariamente avviene nellorganello dove svolgono una funzione. Molti componenti
sono importati dal citosol nellorganello, comprese le proteine che formano la sua
struttura di base.
ENDOCITOSI ed ESOCITOSI

La cellula Con il processo


pu inverso le
assumere cellule
materiali esportano
dallesterno materiali
inglobandoli sintetizzati che
in vescicole, si liberano
che poi si allesterno
staccano dal quando le
lato interno vescicole si
della fondono con la
membrana membrana
plasmatica. plasmatica
CITOSCHELETRO

Filamenti di actina Microtubuli Filamenti intermedi


DIVISIONE CELLULARE
I microtubuli ripartiscono i cromosomi duplicati alla divisione cellulare