Sei sulla pagina 1di 3

Tannino

Il termine tannino stato per la prima volta utilizzato 2 Tannini condensati o avanoli
nel 1796 per indicare una sostanza chimica presente ne-
gli estratti vegetali capace di combinarsi con le proteine Un termine alternativo proantocianidine. A livello
della pelle animale in complessi insolubili, di prevenirne biogenetico sono fortemente apparentati ai avonoidi.
la putrefazione da parte degli enzimi proteolitici e tra-
sformarla in cuoio. Questa capacit di legarsi ai compo- Essi non sono facilmente idrolizzabili, si decompongo-
sti contenenti azoto (proteine ed alcaloidi) si riette nella no in condizioni alcoliche acide dando i pigmenti ros-
qualit astringente di molti vini rossi. si detti obafeni, hanno la struttura di un avan-3-olo
polimerico, contengono da 2 a 8 unit di catechina. Sono
I tannini sono composti polifenolici comuni nelle piante fortemente antiossidanti e agiscono in maniera sinergica
vascolari, di cui la pi ricca il Castagno (Castanea sati- anche con l'acido ascorbico. Abbassano la pressione arte-
va) che ne contiene, all'interno dei suoi tessuti, circa il 7% riosa, riducono l'aggregazione piastrinica, possono aiuta-
del totale; nelle angiosperme in particolare sono associa- re a ridurre i rischi di danni alle coronarie e sono antivirali
ti ai tessuti legnosi. Nella cellula vegetale i tannini sono e antibatterici.
separati dalle proteine e dagli enzimi del citoplasma, ma
quando avviene una lesione (attacco da parte di erbivo- Le proantocianidine oligomeriche possiedono propriet
ri) la reazione tanninica pu rendere meno assimilabile antitumorali, sono angioprotettive e prevengono il danno
la pianta per il predatore. da radicali liberi.

Una funzione importante del contenuto in sostanze tan-


niche del legno la sua capacit di migliorare la conser-
vazione del legno stesso in ambiente umido, utile soprat- 3 Florotannini
tutto per il legname navale per impedirne o rallentarne la
degenerazione. una terza classe di tannini, identicata recentemente in
Le fonti pi ricche di tannini sono le cortecce di pian- molte specie di alghe brune.
te come quercia, castagno, abete, acacia; utilizzato nel-
la concia delle pelli. Il tannino era temuto dai pittori su
tavola, perch poteva sprigionarsi anche da supporti gi 4 Applicazioni farmacologiche
stagionati e macchiare di scuro alcune parti del dipinto.
Si distinguono due classi di tannini, distinte dal percorso I tannini, somministrati sia per via topica che orale, han-
biosintetico di formazione e dalla stereochimica: no un eetto antibatterico e antifungino. Somministrati
per via orale hanno un eetto antidiarroico. Sommini-
strati per via topica hanno eetto vasocostrittore, sono
1. tannini idrolizzabili usati nella rigenerazione dei tessuti aetti da piccole fe-
rite e ustioni, ed inne sono usati nel trattamento della
dermatite.
2. tannini condensati

5 Eetti antinutrizionali
1 Tannini idrolizzabili I tannini hanno la capacit di precipitare alcune proteine
della saliva, dando cos la tipica sensazione di astringenza.
Inoltre si combinano in modo aspecico con le protei-
Si dividono in gallotannini (esteri dell'acido gallico ne alimentari, formando complessi resistenti alle proteasi
e del glucosio) ed in ellagitannini (estere dell'acido gastrointestinali. I tannini inoltre, inibiscono gli enzimi
esaidrossidifenico e glucosio). digestivi, poich anchessi sono delle proteine. La tipica
Essi sono facilmente idrolizzabili da acidi deboli, ad al- sensazione dopo aver assunto quantit elevate di tannino
te temperature si decompongono dando pirogallolo, un di fame senza appetito, e la fame persiste anche dopo
composto epatotossico e fortemente irritante, e sono ad un pasto ricco (che non verr digerito e assimilato ma
alto peso molecolare. escreto); il senso del gusto alterato, i cibi sono insa-

1
2 7 COLLEGAMENTI ESTERNI

pori o sgradevoli. Per questi motivi consigliato di non


assumere frutta presso i pasti.
Inibiscono l'assorbimento del ferro e dello zinco e anche
di alcune vitamine.

6 Voci correlate
Concia

7 Collegamenti esterni
Tannino in Tesauro del Nuovo soggettario, BNCF,
marzo 2013.
Tannini
3

8 Fonti per testo e immagini; autori; licenze


8.1 Testo
Tannino Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Tannino?oldid=73801222 Contributori: Tomi, DanGarb, Paginazero, Gatto Nero, Dommac,
Biopresto, Marcussi, Vipera, Dani4P, Torredibabele, Zabrini, Elwood, Sailko, Alex.felici, Fafabiofo, Thijs!bot, Escarbot, Sirabder87,
.anacondabot, JAnDbot, Cisco79, Angelorenzi, Nrykko, Stir Crazy, ElborBot, DodekBot, TXiKiBoT, Ilnutrizionista, JackintheBot, Abbot,
Marcol-it, Gliu, Idioma-bot, SieBot, DorganBot, Phantomas, Ithunn, Buggia, DumZiBoT, LaaknorBot, Luckas-bot, FrescoBot, Ptbotgou-
rou, ArthurBot, Sergio N. Carlini, AushulzBot, BenzolBot, RCantoroBot, EmausBot, Tommaso Ferrara, Massimiliano Panu, MerlIwBot,
Pil56-bot, Addbot e Anonimo: 24

8.2 Immagini
File:Foodlogo2.svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/d/d6/Foodlogo2.svg Licenza: CC-BY-SA-3.0 Contributori:
Original Artista originale: Seahen
File:Gnome-applications-science.svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/2/2e/Gnome-applications-science.svg
Licenza: CC BY-SA 3.0 Contributori: HTTP / FTP Artista originale: GNOME icon artists
File:Question_book-4.svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/6/64/Question_book-4.svg Licenza: CC-BY-SA-3.0
Contributori: Created from scratch in Adobe Illustrator. Originally based on Image:Question book.png created by User:Equazcion. Artista
originale: Tkgd2007

8.3 Licenza dell'opera


Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0