Sei sulla pagina 1di 1

GLI UMINI DI BURRO

di Gianni Rodari

accentazione ortopica lineare a cura di Pitro Tartamlla

Giovannino Prdigirno, gran viaggiatore e famoso esploratore,


capit una vlta nel paese degli umini di burro. A stare al sole si
squaglivano, dovvano vvere smpre al fresco, e abitvano in una
citt dove al posto delle case c'rano tanti frigorferi. Giovannino
passava per le strade e li vedeva affacciati ai finestrini dei loro
frigorferi, con una borsa di ghiaccio in tsta. Sullo sportllo di ogni
frigorfero c'ra un telfono per parlare con l'inquilino.
- Pronto - Pronto - Chi parla?
- Sono il re degli umini di burro. Tutta panna di prima qualit.
Latte di mucca svzzera. Ha guardato bne il mo frigorfero?
- Perbacco, d'ro massiccio. Ma non sce mai di l?
- D'invrno, se fa abbastanza freddo, in un'autombile di ghiaccio.
- E se per caso il sole sbuca d'improvviso dalle nvole mentre la
Vstra Maest fa la sa passeggiatina?
- Non pu, non permesso. Lo fari mttere in prigione dai mii
soldati. - Bum, - disse Giovannino. E se ne and in un altro paese.