Sei sulla pagina 1di 5

POLITECNICO DI MILANO IV FACOLT

Ingegneria Aerospaziale
II Verifica di Fisica Sperimentale A+B 4 Luglio 2006

Giustificare le risposte e scrivere in modo chiaro e leggibile. Sostituire i valori numerici solo alla
fine, dopo aver ricavato le espressioni letterali. Indicare nome e cognome (in stampatello) e
matricola su ogni foglio.

q -q
1. Data la configurazione di quattro cariche elettriche in figura, poste ai vertici di
un quadrato di lato a, calcolare:
a) la forza (modulo, direzione e verso) agente su ciascuna carica,
b) Il campo elettrico al centro del quadrato,
c) il lavoro necessario per costruire tale configurazione di cariche.
a
Dati: q = 3 C; a = 4 cm; 0 = 8.85 10-12 F/m
-q q
2. Dato un liquido dielettrico,
a) si esponga un metodo per la misura
operativa della costante dielettrica relativa b) c)
r, L
b) si calcoli la capacit di un condensatore a d L
facce piane, quadrate e parallele, di lato L e
spessore d, riempito con il liquido per una x
frazione x/d (figura b). Si trascurino gli x
effetti di bordo.
c) si calcoli la capacit del medesimo d
condensatore, questa volta ruotato di 90 e
riempito per una frazione x/L (figura c). Si trascurino gli effetti di bordo.

3. Un sistema di due conduttori, di cui riportata la sezione in figura,


b
costituito da un conduttore centrale cilindrico circondato da un secondo
c
conduttore a forma di cilindro cavo, coassiale con il primo. I raggi sono a, b e
c. Nei due conduttori scorre una corrente I stazionaria distribuita in modo
uniforme, in versi opposti. Si determini lespressione del modulo del campo di a
induzione magnetica B in funzione della distanza r dallasse negli intervalli:
a) r < a;
b) a < r < b;
c) b < r < c;
d) r > c.

4. Un tratto di conduttore inserito nel traferro di un magnete permanente posto su un piatto della bilancia
delle correnti, perpendicolarmente alle linee di forza del campo magnetico. In assenza di corrente la
bilancia equilibrata con una massa m0 = 215 g; in presenza di una corrente nel conduttore la nuova
massa di equilibrio m1 = 220 g. Determinare:
a) la forza che agisce sul conduttore in modulo, direzione e verso e rappresentarla in uno schema
dellesperimento;
b) la nuova massa di equilibrio m2 se il conduttore ruotato in modo da formare un angolo = 30 con
le linee di forza del campo magnetico;
c) il modulo del campo magnetico B generato dal magnete permanente, sapendo che il tratto di
conduttore ha una lunghezza l = 4 cm e la corrente ha intensit I = 4 A.
Rispondere alle domande nellordine indicato.
Esercizio 1
F3 F1 -q
a) Con riferimento alla figura qui a lato ed applicando la legge di Coulomb
q
si ricavano le seguenti relazioni: F2

1 q2 a
F1 = F2 = = 50.6 N,
4 0 a 2
-q q
2
1 q
F3 = = 25.3 N.
4 0 2a 2

Quindi la risultante Ftot delle forze agenti sulla carica in alto a sinistra diretta verso il centro
del quadrato ed ha modulo pari a

1 ( 2 2 1) q 2
F tot = = 46.2 N.
4 0 2 a2

Per simmetria, possibile dimostrare che le forze che agiscono su ciascuna carica hanno lo
stesso modulo e puntano tutte verso il centro del quadrato.

b) Il campo al centro del quadrato nullo. Infatti il campo generato da ogni carica compensato
da quello prodotto dalla carica sul vertice opposto.

c) Lenergia potenziale elettrostatica E elet di una coppia di cariche puntiformi q1 e q2 distanti r

vale:

1 q1q 2
E elet = .
4 0 r

Sommando questa espressione su ciascuna coppia di cariche si ottiene lenergia totale E tot del

sistema di cariche, uguale al lavoro necessario per portare le cariche nelle posizioni indicate:

1 q2
E tot = ( 2 4) = -5.2 J.
4 0 a

Si noti che lenergia diminuisce al crescere di a, dal momento che le forze applicate alle
cariche, se lasciate libera di agire, tenderebbero ad avvicinare le cariche stesse al centro del
quadrato.
Esercizio 2

a) Si pu definire la costante dielettrica relativa r di un dielettrico misurando la forza che agisce


fra due cariche puntiformi q1 e q2, poste ad una distanza r una dallaltra e completamente
circondate dal dielettrico stesso, che deve occupare tutto lo spazio:

1 q1 q 2
F= .
4 r 0 r 2

Misurare la costante dielettrica relativa utilizzando la legge di Coulomb in realt molto


scomodo. Operativamente pi conveniente utilizzare lespressione della capacit (grandezza
facile da misurare) di un condensatore ad armature piane e parallele (area S, distanza d
completamente riempito del materiale di cui misurare la costante dielettrica:

S 0 r Cd
C= r = = C/C0.
d S 0

dove C0 la capacit del medesimo condensatore in vuoto.

b) Il condensatore di fig. b pu essere considerato come lequivalente serie di due condensatori


distinti:

x dx 0 r L2 rd
C -1
=C -1
+C -1
= + Ctot = = C0 ,
r 0 L 0 L2 r (d x) + x r ( d x) + x
tot senza con 2

dove C0 rappresenta la capacit del condensatore privo di dielettrico,

0 L2
C0 = .
d

c) Il condensatore di fig. c pu essere considerato come lequivalente parallelo di due


condensatori distinti:

0L L x + rx
Ctot = Csenza + Ccon = ( L x + r x) = C 0 .
d L
Esercizio 3

A causa della simmetria del problema, le linee del campo magnetico prodotto dal sistema di
conduttori mostrato in figura sono circonferenze centrate sullasse dei conduttori, perpendicolari
allasse stesso. La legge di Ampre afferma che

B dl = 0 J dS ,
dove J la densit di corrente elettrica. Il modulo J di tale vettore vale

i
Jint = ,
a 2
i
Jest =
(c b 2 )
2

rispettivamente per il conduttore interno ed esterno. Integrando la legge di Ampre lungo una linea
del campo si ottiene:

0 ir
B= (r < a);
2a 2
i
B= 0 (a < r < b);
2r
i i r2 b2 0i c2 r 2
B= 0 0 = (b < r < c);
2r 2r ( c 2 b 2 ) 2 ( c 2 b 2 ) r
B=0 (r > c).
Esercizio 4

I
F
a) Si veda qui a sinistra uno schema dellesperimento. La bilancia
misura la forza che agisce sul magnete. Dal momento che la
B
massa di equilibrio aumenta, il conduttore percorso da corrente N S
ed il magnete si respingono. Per questo motivo la forza che
agisce sul conduttore deve essere diretta verso lalto. Il suo
modulo vale

F = g(m1 m0) = 0.049 N

b) Dallespressione della forza di Lorentz che agisce su un conduttore,

F = I L B sen = 0.0245 N,

si ricava che se langolo compreso fra il conduttore e il campo magnetico pari a 30, allora
la forza si dimezza rispetto alla forza che agisce sul conduttore quando questultimo
perpendicolare al campo. La nuova massa m2 di equilibrio della bilancia quindi data da

(m2 m0) = (m1 m0)/2 m2 = 217.5 g.

c) Utilizzando lespressione della legge di Lorentz nel caso in cui il conduttore perpendicolare al
campo magnetico, si ottiene

F
F = I L B = 0.049 N B = = 0.3 T.
IL