Sei sulla pagina 1di 8

Contro i fascisti americani il generale pacifista

divent un whistleblower
Smedley Butler, il marine pi decorato degli Stati Uniti, svent
un golpe contro Roosevelt, o forse no.

La lista delle medaglie sul petto del General-Maggiore dello US Marine Corps Smedley Butler
lunghissima. Nessuno mai stato decorato quanto lui: 16 medaglie di cui cinque per atti estremi di
eroismo. Solo 20 uomini hanno ricevuto due volte una Medaglia dOnore e Smedley Butler tra
loro. Solo tre hanno ricevuto sia la Medaglia del Brevetto del Corpo dei Marine che la Medaglia
dOnore e Smedley Butler tra loro. Nessuno ha mai ricevuto una Medaglia del Brevetto e due
Medaglie dOnore tranne Smedley Butler, ciascuna di queste per unazione di guerra diversa.

Quando si present allarruolamento nel 1898 ment sullet per andare in guerra contro la Spagna.
Purtroppo arriv sulla spiaggia di Guantanamo ad invasione gi finita allora il Corpo dei Marines lo
sped subito a farsi le ossa a Manila sul fronte filippino. Partecip alla battaglia di Noveleta, dove
rintuzz senza molto successo gli Insurrectos, ma di questa sua prima vera battaglia conserv
sempre il tatuaggio con linsegna del corpo dei marines sul petto: laquila, il mondo e lancora.
Aveva scelto la sua strada per sempre.

Dopo pass in Cina dove il 13 luglio 1900 prese parte alla battaglia di Tientsin comportandosi in
modo cos coraggioso da meritare la prima medaglia, ma non potevano dargliela essendo di leva
alla fine ottenne un brevetto e la promozione diretta a capitano. Aveva solo 19 anni. Ventanni dopo
gli daranno quella medaglia intitolandola Medaglia del Brevetto.
La sua carriera, con altri numerosi atti di eroismo, si svilupp nei Caraibi, in quelle che vennero
chiamate le Guerre delle Banane in cui i militari americani proteggevano gli interessi della zona,
principalmente della potente United Fruit Company che commerciava banane appunto, ma anche
tabacco e zucchero di canna.

Tra il 1903 e il 1915 la sua partecipazione alle battaglie in Centro America fu continua. Guadagn
la sua prima vera Medaglia dOnore in una battaglia a Veracruz anche se qualche tempo dopo
polemicamente tent di riconsegnarla dicendo che non avesse fatto nulla per meritarla. Gli fu
ordinato di appuntarsela sul petto e non far storie. Poi partecip alla Prima Guerra Mondiale, ma
fuori dalla prima linea perch lo consideravano una testa troppo calda, gli fu ordinato di organizzare
e gestire a Brest in Francia il pi grande campo dimbarco mai realizzato, tutto funzion alla
perfezione a dispetto delle difficolt che sembravano insormontabili e guadagn altre medaglie,
scal tutta la gerarchia militare e quando ritorn in Cina fu nominato Generale Maggiore a soli 48
anni, il pi giovane dei Marines degli Stati Uniti ad avere il massimo grado.

Esther Parada American, 19382005 Who Was Smedley Butler?, 1985 1985 Esther Parada.

Al ritorno negli Stati Uniti, fuori dai campi di guerra, la vita per il general-maggiore Butler si
dimostr molto pi complicata del previsto. Sofferse un primo duro colpo grazie alle bugie degli
italiani, ebbe a che fare con i politici, le questioni internazionali e la stampa. Tutto inizi quando
Cornelius Vanderbilt IV (detto Junior), ultimo dei tanti rampolli della dinastia dei Vanderbilt, figlio
del rinomato Generale Vanderbilt, fece un lungo giro per lEuropa ospite del regime fascista e
nazista raccogliendo, in parte segretamente, materiale filmato. Tornato in patria Vanderbilt Jr.
confezion un documentario molto critico sul regime nazista intitolato Il regno del terrore di
Hitler. Fu il primo a dire chiaramente che Hitler al potere era una minaccia alla pace mondiale ma
il documentario suscit critiche molto aspre in America dove molti industriali flirtavano
apertamente con il nazismo e soprattutto il fascismo.

Subito dopo la Marcia su Roma il New York Tribune, che aveva avuto Karl Marx come
corrispondente da Londra solo cinquanta anni prima, paragon Mussolini a Garibaldi e a Giulio
Cesare. Pochi giorni dopo fu la volta del New York Times di elogiare la forza del duce come
leader tra Napoleone e un pugilista. Ernest Hemingway (che poi cambier idea in modo netto) ne
scrisse in modo entusiastico.

Mussolini una grossa sorpresa. Non il mostro che hanno dipinto. Ha un volto intellettuale ed e
soprattutto un patriota (Ernest Hemingway)

Vanderbilt Jr. invece aveva ben compreso la natura dei regimi fascisti e nazisti e ebbe modo di
confidare al generale Butler un aneddoto vissuto di persona. Era in macchina con Benito Mussolini
e mentre questi correva allimpazzata invest e uccise un bambino. Il Duce prosegu lasciandolo
sulla strada e quando Vanderbilt Jr. gli chiese di fermarsi il Duce rispose solo una vita, cos una
vita in confronto ad uno Stato. Lui era lo Stato.

Il generale indignato si lasci scappare questa storia che ebbe molto risalto sulla stampa, non tanto
per criticare Mussolini, quanto per accusare il generale di dare adito ad una fandonia. Infatti il
governo italiano neg completamente laccaduto e lo stesso Vanderbilt, gi pressato dalle feroci
critiche per il documentario, per quieto vivere si rimangi le sue parole.

Dopo le rimostranze del governo italiano, il presidente Hoover, che non vedeva lora di liberarsi di
Butler, pretese dal capo di Stato Maggiore che questi fosse posto sotto Corte Marziale. Leroe dei
Marines americani fin sotto arresto per una bugia del Governo Italiano, non era mai successo che
un militare di grado cos alto lo fosse dai tempi della guerra civile. Alla fine il generale si scus e fu
scagionato con una semplice nota di censura, ma la sua nomina a Comandante in Capo dei Marines,
per cui era ampiamente il pi titolato, sfum e Butler opt per il pensionamento.
Uno dei motivi per cui Hoover voleva liberarsi di Butler era anche la grande popolarit che il
Generale aveva riscosso nella popolazione quando a met degli anni 20 era stato chiamato a
dirigere la polizia locale di Philadelphia. Con i suoi modi rudi e sbrigativi aveva fatto piazza pulita
del crimine imperante nella citt e ripulito totalmente lestesissima corruzione nella Polizia,
facendone uno dei corpi modello dellintera America per organizzazione ed efficenza. Per questo,
mentre i cittadini di Philadelphia lo osannavano, il sindaco aveva il suo bel da fare per proteggerlo
dalle critiche sempre pi forti dellestablishment economico e politico che proprio dalle attivit
illegali traeva il proprio sostentamento. Lo vollero fuori a tutti i costi e alla fine ci riuscirono, Butler
rinunci allincarico e rientr nei Marines.

Butler pur essendo tutto legge e ordine criticava con asprezza linfatuazione fascista della classe
dirigente americana, aveva conosciuto da vicino i meccanismi degli interventi militari e aveva
combattuto il cancro della corruzione nella polizia, aveva domato i mercati clandestini durante il
proibizionismo e si era confrontato veementemente non solo con i grandi malviventi della storia
americana ma anche con molti dei grandi leader industriali del paese. Quello che ne venne fuori
quando si sent libero di parlare, alla fine della sua carriera militare, fu una miscela esplosiva la cui
detonazione produsse effetti che, ancora adesso, siamo lontani dal comprendere.

Negli ultimi anni prov senza successo la carriera politica ma divent un relatore molto richiesto
per le sue posizioni vivamente proibizioniste e allo stesso tempo antimilitariste, tanto da diventare
portavoce della Lega Americana contro la Guerra e il Fascismo.

Mor il 24 giugno 1940 per un cancro intestinale ma sei anni prima della sua morte ci fu levento
pi inatteso della sua carriera.

Nel Novembre 1934 Butler denunci alle autorit lesistenza di una cospirazione politica da parte di
molti industriali e manager contro il presidente Roosevelt. Il piano, che fu denominato dai giornali
il Business Plot, prevedeva la sostituzione del presidente Roosevelt e linstaurazione di un regime
fascista attraverso un colpo di stato gestito dalle organizzazioni di veterani di guerra. Butler stesso
sarebbe stato indicato dai cospiratori, ed in particolare da Gerald McGuire, come possibile
candidato alla guida della nazione, o in sua vece il Generale Douglas MacArthur.
Butler testimoni davanti alla commissione McCormack-Dickstein sulle attivit anti-americane ma
non ci fu nessun seguito alle sue denunce.

Una gigantesca bufala (New York Times)

Al tempo il New York Times liquid la cosa come una gigantesca bufala ma la versione di Butler
divenne via via la pi accreditata storicamente. La testimonianza di Butler era credibile, precisa e
circostanziata, ma ci nonostante il potere pubblico non fece nulla per verificarne la veridicit.

Deluso dalla timida reazione del mondo politico alle sue rivelazioni e stretto allangolo da una
stampa chiaramente ostile, il pluridecorato General-Maggiore Smedley Butler pubblic un libro
chiamato, senza troppi giri di parole, La guerra un racket riassunto nella dichiarazione che
rilasci alla rivista socialista Common Sense:

Ho passato 33 anni e quattro mesi di servizio militare attivo e durante quel periodo ho trascorso la
maggior parte del mio tempo come uomo di fatica di alta classe per Big Business, per Wall Street e i
banchieri. In breve, sono stato un criminale, un bandito per il capitalismo. Ho aiutato a rendere il
Messico e soprattutto Tampico sicuro per gli interessi petroliferi americani nel 1914. Ho aiutato a
rendere Haiti e Cuba un posto decente per raccogliere ricavi dei ragazzi della National City Bank.
Ho aiutato nella stupro di una mezza dozzina di repubbliche dellAmerica centrale per il bene di
Wall Street. Ho aiutato a purificare il Nicaragua per la banca internazionale Brown Brothers nel
19021912. Ho portato la luce nella Repubblica Dominicana per gli interessi dello zucchero
americano nel 1916. Ho aiutato a rendere lHonduras adatto alle societ americane di frutta in 1903.
In Cina nel 1927 ho aiutato fare in modo che la Standard Oil potesse continuare il suo cammino
indisturbata. Guardando indietro, avrei potuto dato ad Al Capone alcuni suggerimenti. Il meglio che
lui poteva fare era di tenere sotto controllo tre quartieri. Io ho sottomesso tre continenti.

Il libro di Butler, che divenne in breve un best-seller ma altrettanto velocemente fu dimenticato a


causa dellimminente guerra mondiale, fu un durissimo e documentato atto daccusa di un insider.
Sotto tutti i punti di vista possiamo considerarlo un completo atto di whistle-blowing pubblico.

Alla fine, sebbene molti elementi hanno poi confermato che effettivamente vi fu una cospirazione
che coinvolse una parte del mondo imprenditoriale americano simpatizzante con il fascismo e alti
livelli dellamministrazione pubblica, la societ americana non consider mai questo tentativo di
golpe qualcosa di pi che un passatempo da cocktail di ricchi businessman. Troppo esteso e
ramificato sembr essere il coinvolgimento della classe dirigente americana per poter prendere in
considerazione una azione concreta.
Certo che nellottobre del 1936 quando il cardinale Eugenio Pacelli, che dopo qualche anno
diventer papa Pio XII, in visita negli Stati Uniti, afferm preoccupato Secondo me il pericolo pi
grave che lAmerica divenga comunista. Franklin Delano Roosevelt, allora gi Presidente degli
Stati Uniti, gli rispose senza giri di parole:

No, il pericolo pi grave che lAmerica divenga fascista (Franklin Delano Roosevelt)

Non si sa se questa fosse una semplice scortesia per il futuro Papa che mantenne sempre una
posizione timida nei confronti regimi europei oppure Roosevelt rappresentava solo la tragica
consapevolezza di quello che si agitava nella societ americana del tempo.

Comunque non vi fu nessuna indagine n approfondimento n da parte del governo n dalla stampa.
La simpatia della societ americana verso il fascismo era cos ampia e ramificata che fu pi
ragionevole far finta di non aver compreso la scomoda realt ma senza dubbio le vigorose parole del
generale avevano messo in allarme gli americani e molti (ma non tutti) imprenditori resero pi
sfumata la loro posizione nei confronti del nazismo.

Quando Hitler invase la Polonia, nel 39, e vennero divulgate le prime notizie sulle atrocit naziste
sui campi di battaglia, mentre alcune aziende americane, come lIBM, continuarono ad aiutare
apertamente il regime nazista, altri assunsero via via posizioni pi defilate per poi ricomparire in
prima fila a sostegno dello sforzo bellico contro nazismo e fascismo.

Butler, a cui tutti avevano sempre riconosciuto la seriet delle dichiarazioni, si ritir a vita privata
con la moglie e dopo qualche anno, nel 1940 mor di cancro al colon senza poter vedere da parte
della sua nazione una netta posizione contraria al fascismo. Gli Stati Uniti si manterranno neutrali
fino allattacco di Pearl Harbor nel dicembre del 41.

Quale sia stato il reale contributo di Butler nellimpedire linstaurarsi negli Stati Uniti di un regime
filo-fascista ignoto. Una cosa certa, Butler ha esposto, prima di ogni altro e nel modo pi
evidente possibile, informazioni che molti volevano rimanessero riservate, superando quel muro di
silenzio e di omert che la sproporzione di potere economico e politico contribuiva (e contribuisce
tuttora) a tenere riservato e nascosto.

Come succede per molti whistleblower, Butler ha pagato con lesclusione e il dileggio la propria
presa di posizione e solo grazie al fatto di essere gi in una posizione di rilievo riuscito a non
avere ripercussioni pi rilevanti sulla propria vita.

War is a Racket - Smedley D.

Smedley Butler
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Questa voce o sezione sull'argomento Guerra non cita le fonti necessarie o quelle
presenti sono insufficienti.

Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili secondo le linee guida
sull'uso delle fonti. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento.
(EN)

War is a racket. It always has been.

(Smedley Butler, War Is a Racket)


Smedley Darlington Butler
30 luglio 1881 21 giugno 1940
Old Gimlet Eye, The
Soprannome Fighting Quaker, Old
Duckboard
West Chester,
Nato a
Pennsylvania
Morto a Filadelfia, Pennsylvania
Luogo di Oaklands Cemetery a West
sepoltura Chester, Pennsylvania
Dati militari
Paese servito Stati Uniti
United States Marine
Forza armata
Corps
Anni di servizio 1898-1931
Grado Maggior Generale
Guerra ispano-americana
Guerra filippino-americana
Guerre della banana
Guerre
Ribellione dei Boxer
Rivoluzione messicana
Prima guerra mondiale
Medal of Honor (2)
Marine Corps Brevet
Medal
Army Distinguished
Decorazioni Service Medal
Navy Distinguished
Service Medal
French Order of the Black
Star
[senza fonte]

voci di militari presenti su Wikipedia

Smedley Darlington Butler, soprannominato The Fighting Quaker e Old Gimlet Eye (West
Chester, 30 luglio 1881 Filadelfia, 21 giugno 1940), stato un generale statunitense, fu uno dei 19
militari ad essere insignito due volte della Medal of Honor, la pi alta decorazione militare
assegnata dal Governo degli Stati Uniti.
Maggior generale nel Corpo dei Marines degli Stati Uniti d'America, al momento della sua morte il
marine pi decorato della storia americana. Durante la sua carriera di marine durata 34 anni
partecip ad azioni militari nelle Filippine, in Cina, in America Centrale e nei Caraibi durante le
guerre della banana, in Francia durante la Prima guerra mondiale. Nel corso della sua carriera
ricevette 16 medaglie, cinque delle quali per eroismo. una delle 19 persone ad aver ricevuto la
Medaglia d'Onore del Congresso, una delle tre ad essere premiata sia della Marine Corps Brevet
Medal che della Medaglia d'Onore, e l'unica a essere premiata sia della Brevet Medal sia di due
Medaglie d'Onore, tutte per azioni diverse.

Oltre ai suoi successi militari, prest servizio come Direttore della Pubblica Sicurezza a Filadelfia
per due anni e fu un critico esplicito della rischiosa politica militare statunitense. Nel suo libro del
1935 War Is A Racket, descrisse il funzionamento del complesso militare-industriale e, dopo essersi
ritirato dal servizio, divenne un apprezzato relatore presso manifestazioni organizzate da veterani,
pacifisti e gruppi ecclesiastici negli anni Trenta.

Nel 1934 fu coinvolto in una controversia nota come il Business Plot quando rifer a una
commissione d'inchiesta del Congresso che un gruppo di ricchi industriali lo aveva avvicinato per
guidare un colpo di Stato per rovesciare Franklin D. Roosevelt. Le persone che furono coinvolte
negarono l'esistenza di un complotto, e i media ridicolizzarono le dichiarazioni. Il rapporto finale
della commissione stabil che c'erano prove dell'esistenza di tale complotto, ma non venne intentata
nessuna accusa. L'opinione della maggior parte degli storici che bench i piani per un colpo di
Stato non fossero avanzati, vennero discussi piani poco realistici.

Butler continu i suoi impegni di oratore in un vasto tour ma nel giugno del 1940 si fece visitare in
un ospedale militare, morendo poche settimane dopo di quello che si ritenne un tumore. Fu sepolto
presso l'Oaklands Cemetery nella natia West Chester; la sua casa stata mantenuta come
monumento commemorativo e contiene memorabilia raccolti durante la sua carriera.

Potrebbero piacerti anche