Sei sulla pagina 1di 2

Il clima linsieme delle condizioni di temperatura, pressione e venti, umidit e

precipitazioni ed influenza la distribuzione della vegetazione sulla terra.

Landamento del clima di un determinato luogo pu essere rappresentato in un


grafico chiamato climatogramma in cui vengono registrati i valori medi della
temperatura e delle precipitazioni. Sullasse dellascisse ci sono i mesi
dellanno e su quella delle ordinate: a destra i valori delle temperature (linea
rossa) ed a sinistra quelli delle precipitazioni (colonne azzurre)

Gli elementi del clima dipendono da pi fattori come la latitudine, la presenza


di montagne e la distanza dal mare, di conseguenza variano a seconda della
localit.
Ci sono 5 gruppi climatici:

-climi caldi umidi= va dal tropico del cancro a quello del capricorno ed la
fascia che riceve la maggiore quantit di sole in tutto lanno (zona torrida)
.clima equatoriale non ci sono stagioni in quanto le temperature sono
perennemente elevate, grande umidit e abbondanza di acqua. Foresta
pluviale
.clima monsonico forti precipitazioni durante i monsoni estivi (ottobre-maggio).
Giungla
.clima della savana in cui esistono due stagioni calde ed umide ed altre due
meno calde e secche, temperature medie 20. Savana.

-climi aridi= scarsit di precipitazioni e escursioni termiche molto elevate.


.clima predesertico con precipitazioni medie e vegetazione bassa e rada
.clima del deserto che si divide in deserti caldi in cui le massime giornaliere
superano i 60 mentre la notte vanno sotto lo 0 (escursioni termiche
giornaliere). Laria si riscalda ed il vapore acque non si condensa per questo
non ci sono nuvole. Poi abbiamo i deserti freddi (escursioni termiche annue) e
laridit dovuta alla distanza dal mare.

-climi temperati presenti nelle regioni delle medie latitudini.


.clima mediterraneo estati calde e secche inverni tiepidi e umidi, si trova nelle
zone del mar mediterraneo da cui prende il nome. Vegetazione spontanea con
alberi ed arbusti chiamata macchia mediterranea
.clima fresco temperato estati fresche ed inverni miti. Foreste di latifoglie
(foglie larghe) e brughiere(arbusti ed alberi)

-climi freddi .clima freddo a estate calda con inverni che possono durare 8
mesi ed estati brevi e calde. Escursione termica notevole, steppe e praterie.
.clima freddo a inverno prolungato cambia la vegetazione in cui abbiamo
foreste di conifere (foglie strette e allungate)

-climi nivali li ritroviamo nei circoli polari, non hanno periodo caldo e le
temperature possono scendere a -80. Destate sul terreno avviene un breve
disgelo superficiale e la parte sottostante rimane perennemente ghiacciata, ed
chiamata permafrost.

Negli ultimi tempi il clima ha avuto una modificazione: estati particolarmente


calde ed inverni pi miti del solito. Tutto ci dovuto al riscaldamento globale
dellatmosfera terrestre in cui si ha una concentrazione maggiore di gas serra i
quali sono ancora in crescita. Per precauzione e per evitare leccessiva
emissione di questi gas stato stipulato il Protocollo di Kyoto in vigore fino al
2012 e nel quale i paesi industrializzati sono stati invitati a ridurre le proprie
emissioni di anidride carbonica, metano, ossidi di azoto e zolfo.