Sei sulla pagina 1di 1

2 Avvenire Giovedì, 8 luglio 2010

www.avvenireonline.it\vita

«Ministro Meloni, tolga il patrocinio a Travelsex»


la campagna

S
ospendere il patrocinio alla con altre scuole di
Scienza & vita: i dati sulla provetta
legge 40
campagna pro- pensiero».
contraccezione lanciata per il «specchio attuale del nostro Paese»

L’
periodo estivo dalla Sigo, la altra scuola di

I
Società italiana di dati pubblicati dalla Relazione annuale sull’applicazio- pensiero –
ginecologia e ostetricia. È ne della legge 40 «evidenziano un aumento del ricorso al- l’associazione «Due
questa la petizione avanzata al
ministero della Gioventù
le tecniche di fecondazione artificiale per quanto riguar-
da numero di cicli, coppie trattate, gravidanze ottenute e
minuti per la vita» – ha
ripreso carta e penna e Quanti embrioni
dall’associazione «Due Minuti per la
vita», forte di una raccolta firme che
nati vivi», sottolinea Lucio Romano, copresidente naziona-
le dell’associazione Scienza & Vita. «Ciò rappresenta uno
ha fatto presente a
Vittori che molti «costa» un bimbo
La petizione per fermare
la campagna Sigo sul
in pochissimi giorni ha già raccolto
800 adesioni. La richiesta ufficiale è
specchio fedele della nostra situazione sociale, caratterizza-
ta da una sempre maggiore incidenza dell’infertilità e della
autorevoli studiosi
ritengono che il
fatto in provetta?
stata inviata al ministro Giorgia sterilità. Un dato positivo è la riduzione delle iperstimola- contraccettivo non sia la
sesso sicuro che si rivolge Meloni martedì scorso, 6 luglio, con zioni ovariche, riconducibile alla corretta applicazione del- misura di prevenzione

I
l ministro
una lettera circostanziata in cui si dà la Legge 40 e al ricorso di stimolazioni farmacologiche più più efficace contro della salute
di Antonella Mariani

a giovani e giovanissimi, conto della contrarietà alla lievi». l’Aids, e che la strategia Ferruccio Fa-
è stata inviata al campagna Sigo, portatrice di una «A chi dice che attraverso la diagnosi preimpianto si posso- della «riduzione del zio ha pre-
visione della sessualità «edonista e no evitare aborti tardivi dovuti alla scoperta di patologie del danno» – diffusione dei sentato in
ministero della Gioventù deresponsabilizzante, priva di valori bambino – interviene il sottosegretario alla Salute Eugenia preservativi per far questi giorni
dall’associazione «Due veri, una visione in ultima analisi Roccella –, suggeriamo di verificare i dati. In Gran Bretagna, decrescere gli aborti – l’annuale relazio-
che considera l’altra persona come uno dei paesi in cui è più ampia la possibilità di ricorrere non ha funzionato in ne al Parlamento
Minuti per la vita», strumento di piacere, di alla diagnosi preimpianto, le percentuali di aborti dopo la diversi Paesi del mondo. sulle tecniche di procreazione assistita, co-
con 800 firme raccolte divertimento e nulla più». fecondazione assistita sono molto simili a quelle italiane». Detto questo (e molto me prescritto dalla legge 40. I dati conte-
altro), l’associazione da nuti nella relazione offrono lo spunto per
in pochissimi giorni
L
a campagna della Sigo per il una parte invita la Sigo a alcune considerazioni. Il primo dato da
sesso sicuro si rivolge a giovani e «ritirare la campagna pro- sottolineare è quello relativo al numero
giovanissimi. Lanciata all’inizio della protesta, il presidente della Sigo, contraccezione, in quanto foriera di una dei bambini nati nel 2008, che ha supera-

Spagna
dell’estate, comprende Giorgio Vittori, ha inviato una lettera di visione della sessualità che non rende to la quota di diecimila (10.212). Una par-
appuntamenti pubblici in 10 città risposta all’associazione. Vittori insiste affatto giustizia alla verità, né a quella te importante di queste nascite (2357) è
italiane, con distribuzione di sui comportamenti a rischio degli scientifica né a quella antropologica», e stata ottenute con l’inseminazione sem-
materiale informativo sulla più adolescenti ma si dichiara aperto «al dall’altra sollecita il ministro della plice. Gli altri ottomila circa sono nati con
efficace "protezione" durante i dialogo» e pronto a misurarsi «anche Gioventù a ritirarne il patrocinio. l’uso delle principali metodiche di fecon-
Aborto, legge rapporti sessuali, tra cui la guida
Travelsex, che offre il vocabolario
dazione artificiale: Fivet (fecondazione in
vitro embryo transfert) e Icsi (intra cito-
che «indottrina»
l’iniziativa
base in tutte le lingue straniere per plasmic sperm injection). Se si tiene con-
assicurarsi di non correre rischi to che prima dell’entrata in vigore della
durante le vacanze estive (tipo: legge 40 i bambini nati con la Fivet erano

D
all’entrata in vigore – lunedì – del- «Prendi la pillola?». «Dove posso meno di quattromila, si comprende subi-
la nuova legge sull’aborto di José trovare un preservativo?»). La to come ci sia stato un fortissimo incre-
Luis Rodriguez Zapatero, le pole- campagna si avvale del contributo mento nell’uso delle tecniche di feconda-
miche non hanno fatto altro che mol-
tiplicarsi. Oltre a «facilitare la morte di
finanziario della Bayer Schering
Pharma (produttrice tra l’altro di «Non potevamo restare a guardare» zione artificiale da parte delle coppie ita-
liane e un raddoppio del numero dei bam-
esseri umani che non possono difen- contraccettivi) e l’obiettivo bini nati. Questo dato fa piazza pulita del-
dersi», denuncia Concapa, l’organizza- dichiarato è di ridurre, attraverso

T
utto è co- zione, come frutti avvelenati di una mede- le obiezioni contro la legge, accusata di es-
zione spagnola dei genitori cattolici, la l’uso di opportuni metodi minciato da sima pianta. Crediamo che la difesa della sere illiberale e piena di divieti. Nella realtà
legge vorrebbe «indottrinare i mino- contraccettivi, l’incidenza delle Denver. Era vita non si limiti al contrasto all’aborto, ma la legge 40 ha consentito e consente il ri-
renni in base all’ideologia relativista e malattie sessualmente trasmissibili e il 2005 e si estenda a una concezione della sessua- corso alla fecondazione artificiale a tutte
di genere adottata dal governo, che di- il picco di aborti che, secondo la Giovanni lità che renda giustizia della vera natura le coppie che vogliono percorrere questa
sprezza il non nato e il diritto fonda- Sigo, si verificherebbero tra le Maria Leotta, dell’uomo e della donna. La banalizzazio- via. Sono escluse solo le coppie omoses-
mentale: il diritto alla vita stessa». Men- giovanissime ogni anno a fine estate. giovane studente di ne della sessualità è una delle prime cause suali e alcune coppie portatrici di gravi ma-
tre i genitori più critici si preparano a Giovanni M. Leotta giurisprudenza a del disprezzo della vita umana». lattie, dato che la legge prevede corretta-

C
ricorrere all’obiezione di coscienza an- ontro questa impostazione si è Torino, era venuto a Davide contro Golia... mente il divieto di fecondazione eterolo-
che a scuola, le condanne contro la leg- mossa l’associazione «Due sapere che nella diocesi americana un grup- «Non pretendiamo di fare nulla di ecce- ga e quello della diagnosi pre-impianto.
ge fioccano da tutte le parti. Durante minuti per la vita», lanciando a po di laici pregava ogni giorno per una zionale, ma con la nostra raccolta di firme

I
un atto pubblico presso la Fondazione metà giugno una raccolta di firme manciata di secondi a favore della vita. Co- e la petizione al ministro della Gioventù l secondo dato riguarda proprio la fe-
Giovanni XXIII (che si occupa di disa- via Internet e invitando gli aderenti sì è nata l’associazione «Due vogliamo sottolineare il ruo- condazione eterologa, resa sostanzial-
bili mentali) la ministro della Sanità a spedire email di protesta minuti per la vita»: oggi ac- Giovanni Maria lo dei laici nella società e nel- mente inutile dall’Icsi. La relazione mi-
Trinidad Jimenez ha difeso la norma. direttamente alla Sigo e al ministero canto a Leotta, piemontese Leotta, dalla raccolta la Chiesa. Ci mettiamo nel nisteriale mette in evidenza che circa l’80%
Gli ha risposto il presidente del Patro- della Gioventù, anche utilizzando il 26enne, c’è un nutrito grup- solco dell’Evangelium Vitae di delle fecondazioni artificiali usa la meto-
nato Giovanni XXIII, Juan Arroyo, che modello disponibile sul suo sito po di giovani di ogni parte di 4mila firme per Giovannni Paolo II, che ave- dica Icsi, che prelevando uno spermato-
ha interrotto la ministro ricordando a (www.dueminutiperlavita.info). d’Italia, sostenuti dall’ade- chiedere il decreto va chiesto una preghiera per la zoo soltanto e introducendolo nell’ovulo,
tutti che «l’aborto non è un diritto». Sul «Chi semina contraccettivi raccoglie sione formale di diverse si- «salva-Eluana» vita che attraversasse il mon- permette anche agli uomini una volta con-
fronte più politico, intanto, la regione aborti», si intitola la mozione. Non gle cattoliche. La "missione" do intero». siderati sterili di poter sperare in un figlio
di Murcia è pronta a trasformarsi in u- a caso: perché è ormai accertato che è dedicare ogni giorno una all’uscita per fermare Un po’ di rumore, in proprio. Non è più necessario ricorrere a
na nuova Navarra: stop agli aborti nel la diffusione della contraccezione preghiera alla difesa della vi- la campagna Sigo effetti, l’avete fatto... La un donatore. Questo fatto è di grande im-
suo territorio, chi vuole interrompere la non porta affatto a una ta. La prima uscita pubblica Sigo si è detta pronta al portanza, perché i bambini nati in Italia
gravidanza dovrà farlo in un’altra co- diminuzione degli aborti, ma anzi fu con una raccolta di 4mila firme per chie- dialogo. Soddisfatti? non hanno il buco nero di un genitore bio-
munità autonoma. Fino ad oggi Mur- può indurre, in alcuni casi, un dere il decreto salva-Eluana. La seconda è «Sì, ma ci dispiace, per contro, il silenzio logico sconosciuto.
cia era la regione spagnola con il più al- effetto paradosso. questa contro la campagna della Sigo per del ministro Giorgia Meloni. Le abbiamo Un terzo elemento che emerge dalla rela-
to tasso di aborti. Ma in attesa della sen- In Francia e Gran Bretagna, per fare il sesso sicuro «Scegli tu». chiesto di spiegare la qualità del supporto zione è l’età media delle donne che ricor-
tenza del Costituzionale – dato che «la un esempio, dove la copertura Leotta, come si collega la vita tecnico scientifico offerto dagli esperti mi- rono alle tecniche di fecondazione artifi-
normativa non è chiara» – Murcia de- contraccettiva è pressoché totale, nel nascente all’educazione alla nisteriali che l’ha convinta a concedere il pa- ciale, che in Italia è in crescita (36,1 anni)
vierà verso altre regioni le donne che ri- 2008 sono stati effettuati sessualità? trocinio alla campagna della Sigo. In atte- ed è più elevata della media europea (33,8
chiedono questo intervento. rispettivamente quasi 47mila e «La contraccezione e l’aborto, pur avendo sa di un chiarimento, l’abbiamo invitata a anni). Il dato fa riflettere perché è noto che
Michela Coricelli 32mila aborti tra minorenni. Il 30 una natura e un peso morale evidentemente sospendere questo patrocinio. Per ora, nes- maggiore è l’età della donna, minore è la
giugno, pochi giorni dopo l’avvio diversi, sono molto spesso in intima rela- suna risposta». (A.Ma.) percentuale di successo della fecondazio-
ne artificiale. Purtroppo questa basilare
informazione manca a molte coppie, ma
soprattutto manca l’attivazione di politiche
euroquestioni

E il «caso-Puglia»
l’intervento di Cosmo Francesco Ruppi arriva fino a Bruxelles
a favore della natalità, che non costringa-
no le coppie a rimandare la programma-
zione della nascita dei propri figli.

L’
ultima considerazione dobbiamo ri-

I
l «caso Puglia» approda a Bruxel- servarla al rapporto tra embrioni pro-
«Chi emargina gli obiettori rinnega la 194» les. Con un’interrogazione scrit- dotti e bambini in braccio. Per avere
ta alla Commissione europea, i quasi ottomila bambini in braccio, nel
l’europarlamentare Mario Mau- 2008 sono stati prodotti 84.861 embrio-

L
a bufera che si è scate- alternative all’aborto e dà il supporto psicologi- ro chiede se la delibera della ni. Quindi, nonostante le norme protetti-
Mario Mauro
nata sui consultori fa- co, sociale e morale, perché si possa comprendere Giunta Vendola, con la quale si ve della vita degli embrioni introdotte dal-
miliari di Puglia non è che l’aborto non è l’obiettivo della Legge 194. autorizzano i consultori familiari a la legge 40, rimane un rapporto di uno a
affare di poco conto e Il fatto lamentato dall’assessore regionale alla sa- selezionare per l’assunzione solo medici non obietto- dieci e più. Vuol dire che per avere un bam-
Monsignor Ruppi neppure riguarda solo nità di Puglia, Tommaso Fiore, un uomo di scien- ri di coscienza, per rendere di fatto più agevole il per- bino almeno altri nove embrioni vengo-
la delibera della giun- za prestato alla politica, ma, crediamo, non all’i- corso abortivo, non costituisca «violazione dell’artico- no prodotti e perduti. Purtroppo la prote-
ta regionale che prevede la presenza di medici deologia politica, cioè che solo l’11 % degli a- lo 9 della Convenzione per la salvaguardia dei diritti zione degli embrioni è stata indebolita dal-
non obiettori di coscienza, ma, se ispirata da mo- borti avviene nelle strutture pubbliche, mentre il dell’uomo», in particolare sul fronte della «libertà di la sentenza della Corte costituzionale che
tivazioni ideologiche, potrebbe offrire non pochi resto si compie nelle strutture private, non è una pensiero, di coscienza e di religione». L’interrogazione ha annullato il numero di tre embrioni co-
motivi di riflessione sulle strategie che si stanno ragione per violare palesemente il diritto dei me- è firmata da Mario Mauro con altri colleghi. me limite massimo producibile. La mi-
adottando in materia sanitaria e sociale in mol- dici all’obiezione di coscienza e men che meno Intanto mancano pochi giorni naccia per la vita embrionale è in crescita
te regioni. per assumere determinazioni che violano la li- Interrogazione alla prima udienza davanti al Tar per a causa delle diagnosi pre-impianto
C’è, infatti, un evidente contrasto tra quello che bertà di scelta della donna. Si eserciti un maggior regionale riguardo al ricorso pre- degli embrioni. A questa specifica diagno-
dice la legge 194 e la delibera della giunta regio- controllo sulle cliniche private e se medici obiet- rivolta alla sentato da 9 ginecologi obietto- si, vietata dalla legge 40, si cerca una scap-
nale pugliese, perché la suddetta legge stabilisce tori di coscienza fanno aborti nelle strutture pri- Commissione ri contro la delibera 735 della patoia che la renda possibile. Se ciò acca-
nell’articolo 2 che i consultori dovrebbero ri- vate lo si dica pubblicamente e si prendano tut- Ue e promossa Giunta Vendola. L’udienza è fis- desse, la diagnosi pre-impianto non ri-
muovere le cause che possono indurre la donna te le misure adeguate, ma non si criminalizzino sata per il 15 luglio. Ieri sera il di- guarderebbe più solo le coppie portatrici
all’interruzione della gravidanza, sottolineando i medici sulla base dei loro convincimenti etici o da Mario Mauro rettivo del Forum pugliese delle di particolari malattie genetiche, ma dila-
che i consultori familiari devono assistere la don- religiosi. associazioni familiari, in una gherebbe come risultato ovvio di una men-
na in stato di gravidanza, informandola sui di- lunga riunione, ha stabilito le linee d’azione per il pros- talità che ha la pretesa di controllare tutto

A
ritti ad essa spettanti e sui servizi sociali, sanitari trentacinque anni dalla legge 405/75 che li simo futuro: partendo dalla condanna della delibera di il processo, anche quando non ci siano in-
e assistenziali, offerti dalle strutture operanti nel istituì, dobbiamo lamentare che i consultori Giunta (peraltro già espressa in innumerevoli modi), dicazioni specifiche. Insomma la diagno-
territorio. familiari, soprattutto quelli pubblici, si sono si chiede un ampio confronto con i politici per una si pre-impianto verrebbe ad avere una fun-
Escludere i medici non abortisti, che esercitano ridotti a «drogherie di pillole contraccettive» o riorganizzazione dei consultori, in modo da renderli au- zione ansiolitica. A fronte di queste pro-
il diritto all’obiezione di coscienza, vuol dire mi- «anticamera dell’aborto», poiché è stato privile- tentici presidi socio-sanitari e non solo ambulatori me- blematicità morali sarebbe doveroso che,
sconoscere e rinnegare, nei fatti, la stessa legge giato l’aspetto sanitario rispetto a quello sociale, dici. Inoltre si chiede che proprio a partire dai consul- tra i tanti e gravosi impegni a cui le coppie
194, che non porta all’interruzione volontaria che è quello di cui c’è più necessità oggi per pre- tori venga attuata la legge 194 nella sua parte di pre- che accedono alla fecondazione artificiale
della gravidanza, cioè all’aborto, ma determina venire l’aborto e aiutare concretamente la ma- venzione dell’aborto. «Essere obiettori o non obiettori debbono sottoporsi, possa esserci anche
gli aiuti sostanziali alla donna per evitare, finché ternità: la donna incinta, infatti, non ha solo bi- non c’entra nulla – insiste Lodovica Carli, presidente quello benefico di un counselling morale,
è possibile, l’aborto stesso. sogno di liberarsi dall’«ingombro», ma ha il di- del Forum pugliese –. Alla Regione chiediamo di im- in modo che possano decidere con mag-
In questo senso, il medico non abortista non de- ritto di avere un complesso di aiuti psicologici, pegnarsi su questo fronte, con interventi mirati per aiu- giore libertà.
ve trasferire l’aborto dalla struttura pubblica a morali e sociali, che possono rendere più agevo- tare le donne alle prese con una gravidanza indeside- Michele Aramini
quella privata, ma delinea alla donna possibilità le la maternità. rata». (A.Ma.)