Sei sulla pagina 1di 3

Unarchitettura

digitale
di Valentina Valente
Il DDDPC, centro di calcolo per i prodotti finan-
ziari derivati della Borsa di Shanghai (Shanghai Futures
Exchange Derivatives Development and Data Processing
Centre) un complesso edilizio che si estende su unarea
di 10 ettari nello Zhangjang Science Park, nellarea sud-
est di Shanghai.
Il progetto porta la firma dellarchitetto italiano Silvio
DAscia, vincitore nel 2005, con il capogruppo AREP
(Jean-Marie Duthilleul - Etienne Tricaud ) e S.M.A.D.
(Shanghai Modern Architecture Design), del concorso
internazionale di progettazione lanciato da Shanghai
Futures Exchange.
Si tratta di un vero e proprio villaggio al servizio della
finanza, un polo tecnologico di nuova generazione costi-
tuito da 14 edifici che comprendono diverse funzioni:
centro di calcolo dati, uffici, centro convegni con annesso
hotel/residence, hall e spazi espositivi, centro sportivo e
ricreativo, centro di ricerca & sviluppo e oltre 10.000 mq
di parcheggio interrati. Gli edifici dunque sono raggrup-
pati per attivit di produzione, ricerca e svago, 90.000
mq organizzati in un masterplan di ispirazione digitale: la
planimetria, infatti, richiama volutamente il layout della
scheda madre di un computer in cui i percorsi di collega-
mento paiono i circuiti elettronici di un micro processore
e gli edifici i componenti della scheda. Questo rimando
alla tecnologia digitale alla base del concept architetto-
nico di questo immenso polo che ha dovuto confrontarsi
anche con il vincolo di una densit di costruzione del
30% e la forte presenza di alcuni elementi naturali nel
contesto circostante. Di qui, la scelta di unarchitettura
che cercasse il dialogo con lambiente e che esprimesse
con il suo linguaggio lessenza stessa del progetto: il valo-
re della ricerca e della tecnologia per lintera comunit. Il
tutto quindi si presenta come un modernissimo campus
in cui la scienza e la tecnologia non dominano la natura
ma convivono con essa creando un ambiente fertile per
la nascita di nuove idee; la presenza dellelemento verde
quindi parte essenziale dellintero progetto.
Nel linguaggio architettonico studiato da DAscia
trova spazio lacciaio, combinato con altri materiali

1
10 Aa Estate 2012 Aa Estate 2012 11
2 3 4

quali la terra cotta, il granito, il ve- sempre grazie allutilizzo di pannelli permesso inoltre di integrare nella tra-
tro. Di fronte allingresso principa- metallici che caratterizzano lintero ma delle bucature la grande quantit
le, per esempio, sorge il Centro delle edificio conferendogli eleganza e leg- di griglie di ventilazione meccanizzata
esposizioni (4.500 mq), la cui fac- gerezza. Le aperture in facciata sono in entrata ed in uscita necessarie per i
ciata principale in terra cotta mar- pi regolari ma sempre rigorosamen- vari volumi funzionali.
rone, mentre il retro rivestito con te geometriche e schematiche. I pannelli metallici utilizzati per
elementi metallici che ricordano lo Il concept delle facciate degli edi- le facciate conferiscono agli edifi-
schema dei chip informatici. fici del DDDPC spiega DAscia ci un carattere contemporaneo di
La stessa ispirazione anche ad trae la sua ispirazione dai celebri grande appeal e, grazie alla scelta
est del sito, dove si trova il Data trigrammi cinesi. In realt si tratta accurata dei cromatismi, dialogano
Processing Centre (DPC), centro di composizioni geometriche basate con gli altri materiali presenti nel 5
nevralgico del complesso e inacces- sulle molteplici combinazioni di due progetto dando vita ad una compo-
sibile al pubblico. La sua funzione tipi di rettangoli di lunghezza diversa sizione armoniosa. Rep. Popolare Cinese 2010 4. Vista sul prospetto posteriore del padiglione espositivo
rivelata da pannelli metallici gri- disposti su tre linee parallele sovrap- Shangai 5. Prospetto anteriore del padiglione espositivo

gio antracite in facciata, ritmati da poste che simbolizzano valori umani DDDPC (centro di calcolo
aperture che ricordano, ancora una e sociali, elementi della natura: la for- per i prodotti finanziari
volta, i calcoli di un microproces- za, la ricchezza, il potere, il fuoco, la derivati della Borsa
sore. Il cromatismo scuro dato dai terra, laria. Al momento della com- di Shangai)
Polo multifunzionale
pannelli di rivestimento accentua il posizione delle facciate, lidea stata
Committente
ruolo centrale di questo edificio e lo quella di prendere spunto proprio S.F.E. (Shangai Futures Exchange)
rende riconoscibile allinterno della dalla geometria dei trigrammi per
Progetto architettonico
gerarchia delle funzioni nel campus. organizzare la trama delle bucature AREP (Jean-Marie DUTHILLEUIL,
Ad esso si contrappone, con la stessa introducendo per una sorta di mec- Etienne TRICAUD); Silvio DAscia Architetto
logica della riconoscibilit giocata sul canismo dissacrante di slittamento Progetto strutturale
1. Vista sul padiglione espositivo S.M.A.D. (Shangai Modern Architecture Design)
cromatismo, il centro sportivo, una delle composizioni geometriche ori- ed il verde pubblico
scatola dorata accogliente e aperta ginali a cui non era necessario fare 2. Vista interna della hall Foto
Tristano Chapuis
a tutti. Leffetto cromatico ottenuto riferimento specifico. Il dispositivo ha 3. Scorcio delledificio espositivo

12 Aa Estate 2012 Aa Estate 2012 13