Sei sulla pagina 1di 4

tecnologie

stratificate a secco
per edifici
energeticamente
efficienti
di Valentina Valente

Dal punto di vista compositivo, il progetto per la


nuova ala dellIstituto Einaudidi Chiari si confron-
ta con il tema dellampliamento di un edificio esi-
stente, in questo caso rappresentato da un fabbricato
di quattro piani con prospetto lineare, a corte, scan-
dito da una sequenza di finestrature e caratterizzato
dal rivestimento esterno con blocchi in calcestruzzo
splittato. Il nuovo intervento si pone quindi in modo
dialettico rispetto alla pre-esistenza e mostra una tec-
nologia e un concept pi contemporaneo. Secondo i
progettisti Gallotti & Imperadori, titolari dello stu-
dio Atelier2, un ampliamento costituito da un volu-
me distinto e sganciato dalledificio preesistente, era
certamente una soluzione pi efficace dal punto di
vista della funzionalit complessiva ed architettonica;
il nuovo fabbricato accoglie quindi aule didattiche,
laboratori e uno spazio multifunzione al piano semin-
terrato, dotato di un accesso indipendente e capace di
174 posti a sedere.
In generale, tutto il progetto fortemente ispirato
ai principi dellarchitettura sostenibile ad alta efficien-
za energetica. I prospetti denotano questa attenzione e
mentre quello a Sud, verso la porzione esistente, pi
permeabile alla luce ed in grado durante linverno di
apportare energia solare allinterno delle aule, quello
verso Nord si presenta molto pi isolato termicamen-
te con aperture pi contenute e quindi pi compatto.
Gli schermi solari opportunamente posizionati sul lato
a Sud mantengono inoltre buone condizioni termo-
igrometriche nelle normali condizioni estive: ampie
logge in grigliato metallico e doghe in legno favori-
scono ombreggiature e turbolenze dellaria. Un altro
elemento caratterizzante il prospetto principale latrio

1
44 Aa Estate 2012 Aa Estate 2012 45
2 4 5

a tutta altezza della zona dingresso, logici e la possibilit di smontare se-


delimitato da una facciata continua lettivamente ledificio e di riciclarne
trasparente alta 8 metri, rivolta a Sud i componenti. Le tecnologie strati-
e culminante in sommit con una ficate S/R Struttura e Rivestimento,
copertura con struttura lignea, dalla inoltre, costituiscono un ambiente
particolare forma ad ala di gabbiano; ideale per realizzare gli iperisolamen-
anche in questo caso, gli elementi ti che sono alla base delle esperienze
vetrati sono protetti nelle stagioni pi significative di risparmio energe-
estive, oltre che dallaggetto della co- tico in Europa.
pertura, da un frangisole in grigliato Il paradigma della costruzione
metallico. stratificata a secco prevede tre ele-
Luso esteso delle tecnologie strati- menti: la struttura, linvolucro (ester-
ficate a secco S/R, (Struttura e Rive- no e interno) e lintegrazione con
stimento) un altro carattere domi- limpiantistica delledificio.
nante dellintervento. Come spiega Per quanto concerne la struttura,
Marco Imperadori, in una recente stata privilegiata la carpenteria metal-
pubblicazione dedicata al tema [1] lica non solo per le capacit statiche e
Tali tecnologie consentono una ri- di leggerezza, ma anche per un sem-
duzione dellenergia impegnata per plice e contenuto inserimento degli 1. Vista della facciata principale e dellatrio
la costruzione delledificio e una serie impianti, isolamenti termici e acu- di accesso a tutta altezza
2. Particolare di facciata
di altri vantaggi, tra cui la rapidit di stici. Lacciaio, inoltre, ha consentito
3. Particolare dei grigliati per la schermatura
messa in opera, lottimizzazione dei tempi di realizzazione ridotti rispetto dei serramenti e della facciata
materiali, la facilit di eseguire ma- ad altri sistemi costruttivi tradizionali. 4. Vista interna dellatrio di ingresso
nutenzioni e aggiornamenti tecno- La struttura dellampliamento della 5. La facciata metallica

3
46 Aa Estate 2012 Aa Estate 2012 47
7

Italia - 2011
Chiari (BS)
6 Ampliamento
Edificio Scolastico
scuola di Chiari, quindi costituita da (sp. 80 mm nella porzione non gre- naturalmente fra solaio e terreno. Il ITC Einaudi
telai che impiegano profili tipo HEA cata) con diverse finiture superficiali doppio strato di isolamento in po- Edificio scolastico
come montanti e tipo IPE come travi e cromatiche, materassini in lana di listirene unito al pannello isolante, Committente
Provincia di Brescia
primarie e secondarie. Le connessioni vetro, contropareti interne su strut- supporto del sistema di riscaldamen-
tra gli elementi di piano sono di tipo tura metallica zincata con due lastre to a pavimento con barriera al vapore, Progetto architettonico
Atelier2 - Gallotti & Imperadori Associati
flangiato, scelta che ha consentito di di gesso rivestito sul lato a vista, con- garantiscono un ottimo comporta- con Ufficio Tecnico della Provincia
contenere notevolmente le deforma- tenenti un ulteriore materassino in mento termo-acustico e igro-metrico di Brescia (Carlo Lazzaroni)
zioni e conseguentemente il quantita- lana di vetro. Per quanto riguarda il del solaio verso terra. Progetto strutturale
Studio di Ingegneria G. P. Imperadori
tivo di acciaio impiegato. La resistenza tetto si tratta della medesima tecno- Da un punto di vista architettoni-
Carpenteria metallica
alle forze orizzontali quali vento e si- logia: i pannelli metallici sandwich co, la scelta del sistema costruttivo ha MAP
sma, affidata ai controventi di parete coibentati funzionano in questo ca- quindi permesso al nuovo edificio di Impresa
costituiti da tipiche croci di SantAn- so da supporto allassito che accoglie connotarsi di unimmagine pi con- Coop. Edile Sermidese
drea con coppie di angolari laminati a il manto di copertura metallico. Le temporanea, accentuata dalla scelta Foto
caldo. I solai sono misti con lamiera greche del pannello sandwich cre- dei colori in facciata e dal carattere Atelier2 8
metallica e getto collaborante in calce- ano nella copertura lo strato per la tecnologico dato dalluso dellacciaio Note
[1] Marco Imperadori
struzzo, dotati pertanto di una buona ventilazione necessaria ad impedire come materiale principale. Lintero La meccanica dellarchitettura.
inerzia necessaria per sfalsare lappor- il surriscaldamento della stessa; un edificio denota esteticamente una leg- Monografie Arketipo - Il Sole 24 Ore
to termico dellambiente e mantenere ulteriore strato di lana di vetro ne gerezza formale e un rigore funzionale
ledificio con un clima confortevole. migliora lisolamento termo-acustico che rispecchiano i principi costruttivi
E stata posta particolare attenzio- e il controsoffitto in gesso rivestito di base. Le strategie energetiche sono
ne nella definizione degli involucri costituisce infine la finitura interna quindi evidenti nella forma architet-
verticali e orizzontali (copertura e del sistema di copertura. tonica e costituiscono, in questo caso,
solaio a terra) che prevedono la pre- I solai verso terra (a parte quello un ottimo esempio per gli studenti
senza di importanti spessori di isola- dellaula polifunzionale interrata che che ne abitano gli spazi, di come sia 6. A struttura ultimata si applicano
i pannelli di tamponamento
mento con fini sia acustici che ter- su vespaio areato tipo igloo) sono possibile realizzare edifici sostenibili
7. Schema concettuale dei principi
mici. Per quanto riguarda le chiusure sopraelevati su struttura in acciaio e dallelevato comfort abitativo. Uno di funzionamento delledificio
verticali, esse sono costituite da pan- lamiera grecata con getto collaboran- stimolo a riflettere sullambiente per 8. Sezione
nelli metallici sandwich coibentati te e la ventilazione avviene quindi le future generazioni. 9. Schizzi iniziali di progetto

48 Aa Estate 2012 Aa Estate 2012 49