Sei sulla pagina 1di 3

4 5

edilizio, le soluzioni impiantistiche e la un materiale sicuro ed eco-compatibi- Bibliograa


produzione di energia rinnovabile. le come lacciaio (riciclabile allinnito De Martino F. P., Francieri R., Relazioni
La vita media di un pannello fotovol- senza perdere le sue propriet), con presentate al Convegno AIPPEG La costru-
zione a secco per ledilizia sostenibile e
taico di almeno 35/40 anni e, alla ne un favorevole rapporto tra resistenza
industrializzata, 2010
del ciclo di vita, i pannelli fotovoltaici, meccanica e incidenza ponderale.
Fondazione Promozione Acciaio, Prodotti piani
per la loro composizione, non rilascia- inne opportuno evidenziare come il - i pannelli metallici coibentati, 2009/2010
no materiale o sostanze nocive. Altre fotovoltaico rappresenti un segnale di De Marco T., Landolfo R., Salvatore W.,
analisi a supporto della tecnologia innovazione nelle costruzioni civili ed Acciai strutturali, prodotti e sistemi di unione,
fotovoltaica arrivano dal risparmio di industriali, basato sulla ricerca di fonti Fondazione Promozione Acciaio, 2007
CO2 immessa nellatmosfera durante energetiche alternative e nel rispetto UNI EN 14509:2007, Pannelli isolanti au-
toportanti con doppia faccia metallica -
il ciclo di vita di un impianto. dellecosistema.
Prodotti fabbricati in stabilimento - Speciche
Costruire con pannelli metallici * Responsabile assistenza tecnica
coibentati (caratterizzati per il notevo- Fondazione Promozione Acciaio
le abbattimento termico ed acustico) Foto
1 AIPPEG
signica costruire correttamente in 2-3 Atelier2
tema di bilancio energetico e utilizzare 4-5 Marcegaglia Spa

PROFILI CAVI STRUTTURALI


Ing. Monica Antinori* Luso dei proli tubolari strutturali ricopre un ruolo di primo piano nelle
costruzioni, spaziando dalle fondazioni (pali di fondazione) ai proli in elevazio-
ne. I proli a sezione cava (tubi o tubolari) vengono sempre pi utilizzati quali
elementi strutturali nei progetti a forte valenza architettonica; in particolare
nel caso dei proli circolari, dove al valore estetico si sommano vantaggi nella
progettazione dovuti a caratteristiche geometriche e prestazionali.
Lentrata in vigore della Nuova Normativa Tecnica per le Costruzioni (NTC
2008) e la quasi contemporanea obbligatoriet della marcatura CE di tutti i pro-
li, prodotti in ottemperanza alladirettiva 89/106/CEE recepita in Italia con DPR
n.246/93 e n. 499/97), ha prodotto un riassetto nel settore dei prodotti per la
costruzione. Nellambito degli acciai per carpenteria metallica soprattutto nel
settore dei prolati cavi per impieghi strutturali che si notano i maggiori cam-
biamenti, poich la nuova normativa offre indicazioni pi chiare ed a garanzia
della sicurezza, sulle caratteristiche che deve avere un prolo tubolare per uso
strutturale nelle costruzioni.
Tutti i prolati cavi devono avere le caratteristiche meccaniche minime
previste dalle normative (allungamento, trazione, snervamento ed eventuale
resilienza - se contemplata) e solo in questo caso possono essere utilizzati
1 nella costruzione metallica. Le prove che deniscono le caratteristiche chimi-

62 Aa Autunno 2010
che, siche e meccaniche dei materiali
strutturali, sono indicate nelle rispetti-
ve normative e devono essere eseguite
e certicate da laboratori abilitati come
da Art. 59 del DPR 380/2001.
I prolati cavi possono essere forma-
ti a caldo o a freddo. Entrambi devono
essere fabbricati in accordo alle norma-
tive europee di riferimento: la EN 10210
(recepita in Italia con la UNI EN 10210-
2006 - 1 e 2) per quanto riguarda i proli
formati a caldo e la EN 10219 (recepita
in Italia con la UNI EN 10219-2006 -1 e
2) per quelli formati a freddo.
Le norme specicano le condizioni
tecniche di fornitura, i requisiti relativi
alle tolleranze, alle dimensioni ed al-
le caratteristiche del prolo. E molto
importante sottolineare che le NTC
2008 impongono al progettista ed al
direttore dei lavori luso di proli cavi
prodotti e forniti nel rispetto delle nor-
mative citate.
Quasi contemporaneamente allen-
trata in vigore delle NTC, con la pub-
blicazione della normativa UNI EN
10027 cambiata anche la designa-
zione con la quale venivano denomi-
nati gli acciai. 2
La nuova designazione permette ed i proli cavi formati a freddo con penteria metallica, nel capitolo 11, al
di identicare, nel nostro caso con le trattamento termico successivo (nor- punto 11.3.4.1: Per la realizzazione
lettere S e H, il tipo di prodotto: la malizzati, per ottenere condizioni me- di strutture metalliche e di strutture
lettera S, che si trova allinizio della tallurgiche equivalenti a quelle ottenu- composte si dovranno utilizzare acciai
designazione, indica che un acciaio te nel prodotto formato a caldo). conformi alle norme armonizzate della
per impiego strutturale e la lettera Tutti i proli prodotti, in ottempe- serie UNI EN 10025 (per i laminati), UNI
H che un prolato cavo. ranza alla EN 10210, sono spesso in- EN 10210 (per i tubi senza saldatura) e
Inoltre, dalla designazione si evin- dicati in Italia, impropriamente, con la UNI EN 10219-1 (per i tubi saldati), re-
cono le indicazioni sul carico unitario dicitura semplicata di proli senza canti la Marcatura CE.
di snervamento, sulle caratteristiche saldatura invece che proli formati Le NTC 2008, in questo caso han-
della resilienza e/o sullo stato di par- a caldocos come vengono identicati no adottato la diffusa dicitura pro-
tenza del materiale. dalla normativa stessa. A questo pro- li senza saldatura invece di quella
Analizzando pi dettagliatamente posito la EN 10210 al punto 6.4 Con- formale, data dalla EN 10210, proli
le propriet dei due tipi di proli (for- dizioni di fornitura precisa: I prolati niti a caldo, creando alcune per-
mati a caldo o formati a freddo) si pu cavi formati a freddo con trattamento plessit negli utilizzatori, poich da
riscontrare che per i primi, la denizio- termico successivo, per ottenere ca- una lettura rigida delle NTC 2008 sa-
ne riguarda tutti i tipi di prolati cavi ratteristiche equivalenti a quelle otte- rebbe precluso luso dei proli strut-
(quadri, rettangolari, circolari, ellittici) nute mediante laminazione di norma- turali saldati con trattamento termico
realizzati in accordo alla norma UNI EN lizzazione, sono ritenuti conformi ai successivo secondo le UNI EN 10210.
10210 individuando due tipi di prodotti: requisiti della presente norma.... Non ci rimane che concludere che
i proli cavi (senza saldatura) niti con sotto questa ottica che dovrebbero questo passaggio della normativa
processi di deformazione a caldo con o essere lette le caratteristiche richieste da leggersi come trasposizione della
senza trattamento termico successivo dalle NTC 2008 per gli acciai da car- consuetudine duso, secondo la quale

Aa Autunno 2010 63
zincato offre una vastissima gamma di
tubi saldati, sia per quanto riguarda le
dimensioni sia per gli spessori. Inoltre
per grandi diametri o per speciche
e determinate necessit progettuali
possibile creare il proprio prolo tubo-
lare attingendo dalla nutrita gamma di
spessori offerta dai nastri di partenza.
Qualunque sia la scelta del prolo,
la qualit e la sicurezza dei progetti
sono garantite dalla tracciabilit im-
posta dalla Normativa ai prodotti, ai
progettisti, ai produttori, ai distributo-
ri, alle imprese ed ai direttori dei lavo-
3 4
ri. Viste le possibilit espressive, strut-
i proli prodotti in ottemperanza alle sponibile in numerosi gradi dacciaio turali ed estetiche proprie dellacciaio
EN 10210 vengono chiamati proli ed in unampia gamma dimensionale. e dei proli tubolari in particolare, ai
senza saldatura. Laltra grande categoria dei prola- progettisti ed ai committenti, resta so-
Con riferimento al metodo di pro- ti cavi (quadri, rettangolari, circolari) lo limbarazzo della scelta, sia questa
duzione: nel primo caso (senza sal- riguarda quelli prodotti mediante pro- indirizzata verso proli cavi formati a
datura e prodotto a caldo) lo sbozzato cessi di deformazione di laminati piani caldo o verso quelli formati a fred-
di partenza viene realizzato mediante e successiva saldatura (longitudinale do, usati da soli, in strutture miste o
perforazione di un elemento pieno (ge- o elicoidale) prodotti in accordo alla in abbinamento con altri materiali.
neralmente lingotto o billetta quadra/ norma UNI EN 10219. * Responsabile assistenza tecnica
circolare) e successivamente viene Fondazione Promozione Acciaio

trasformato nel tubo nale mediante Questi proli sono forniti formati Foto
1 Tenaris Dalmine
dei processi di laminazione, estrusio- a freddo senza trattamento termico 2 Sidervasto Spa
ne o tralatura su mandrino. successivo ad eccezione del cordone 3-4 Marcegaglia Spa
Nel secondo caso i tubolari inizial- di saldatura che pu essere sottopo-
mente formati a freddo e saldati ven- sto a trattamento termico. La norma
gono successivamente riscaldati in stabilisce che devono essere fabbri-
forno (800-1000 gradi circa secondo cati mediante saldatura a resistenza
Bibliograa
il produttore), per ottenere caratte- elettrica (generalmente forniti senza
Fondazione Promozione Acciaio, Prolati cavi
ristiche equivalenti a quelle ottenute scordonatura interna) o a saldatura ad per impieghi strutturali, 2010
mediante laminazione di normaliz- arco sommerso.
UNI EN 10210-1,2:2006, Prolati cavi niti
zazione. In entrambi i casi i tubi cos I prolati cavi fabbricati median- a caldo di acciai non legati e a grano ne per
prodotti sono soggetti ad una serie di te un processo continuo non devono impieghi strutturali
lavorazioni successive di rinitura e comprendere le saldature utilizzate UNI EN 10219-1,2:2006, Prolati cavi formati
controlli, anche non distruttivi (questi per congiungere lunghezze di nastro a freddo di acciai non legati e a grano ne per
strutture saldate
ultimi opzionali). prima della formatura del prolato ca-
UNI EN 10027-1:2006, Sistemi di designazione
Il prodotto ricavato, in tutti e due vo, salvo che per i prolati cavi saldati
degli acciai
i casi, possiede eccellenti propriet elicoidalmente ad arco sommerso.
De Marco T., Landolfo R., Salvatore W., Acciai
meccaniche, ottima saldabilit, tolle- La produzione di tubi ricavati da strutturali, prodotti e sistemi di unione,
ranze dimensionali ristrette ed di- nastro laminato a caldo, a freddo e/o Fondazione Promozione Acciaio, 2007

Anteprima pubblicazioni tecniche / Tubi strutturali, involucro edilizio e strutture


composte. Tra le prossime iniziative editoriali di Fondazione Promozione Acciaio un
manuale dedicato allo sviluppo del tubo in acciaio nelle sue varie forme Impiego di
elementi e collegamenti tubolari nelle strutture in acciaio, un volume dedicato
al pannello ed ai moduli fotovoltaici Linvolucro edilizio in acciaio ed i moduli
fotovoltaici ed una pubblicazione sulle strutture in acciaio e composte acciaio-
calcestruzzo Progettazione di strutture composte acciaio-calcestruzzo. Nuovi
volumi ordinabili su www.promozioneacciaio.it.

64 Aa Autunno 2010