Sei sulla pagina 1di 48

Formazione Docenti

TEMA 1F
Argomento:
Competenze digitali degli studenti, imprenditorialit e lavoro
Parte compito autentico Project work - Compito autentico

Data 13 febbraio/ 27 marzo


Istituto M. di Savoia
Docente Paolo Aghemo
Tutor Maria Grazia Loiacono
Scuola e mondo reale

Tradizionalmente il sapere a scuola si differenzia dal sapere oltre la scuola,


perch:

"la scuola richiede prestazioni individuali, mentre il lavoro allesterno


condiviso
"la scuola richiede un pensiero puro, privo di supporti, mentre fuori ci si
avvale di strumenti cognitivi o artefatti che assistono il processo cognitivo
"la scuola privilegia il pensiero simbolico, fondato su simboli astratti e
generali, mentre fuori dalla scuola la mente impegnata con oggetti e situazioni
concrete e specifiche
"a scuola si insegnano conoscenze e abilit generali, mentre nelle attivit
esterne dominano competenze specifiche, legate alla situazione.
I compiti di realt

"I compiti di realt si identificano nella richiesta rivolta allo studente di


risolvere una situazione problematica, complessa e nuova, quanto pi
possibile vicina al mondo reale, utilizzando conoscenze e abilit gi
acquisite e trasferendo procedure e condotte cognitive in contesti e ambiti di
riferimento moderatamente diversi da quelli resi familiari dalla pratica didattica

"Non occorre che i bambini possiedano un bagaglio di Saperi eccessivamente


vasto, ma devono imparare a organizzare in modo consapevole e
operativo i contenuti basilari di ciascuna disciplina e metterli in
connessione.
Compiti di realt| Caratteristiche

" Propongono compiti che ci si trova ad affrontare nel mondo reale,


personale o professionale; non sono esercizi scolastici decontestualizzati

" Pongono problemi aperti a molteplici interpretazioni, piuttosto che risolvibili


con lapplicazione di procedure note; la complessit dei problemi viene resa
accessibile allo studente, ma non ridotta

" Offrono loccasione di esaminare i problemi da diverse prospettive teoriche


e pratiche: non c una singola interpretazione come non c un unico percorso
per risolvere un problema; gli studenti devono diventare capaci di selezionare
le informazioni rilevanti e di distinguerle da quelle irrilevanti
Compiti di realt| Caratteristiche

" Sono complessi e richiedono tempo: giorni o settimane

" Forniscono loccasione di collaborare, perch propongono attivit che non possono
essere portate a termine da un solo studente: la collaborazione integrata nella
soluzione del compito

" Sono unoccasione per riflettere sul proprio apprendimento, sia individualmente sia
in gruppo

" Possono essere integrati e utilizzati in settori disciplinari differenti ed estendere i


loro risultati al di l di specifiche discipline; incoraggiano prospettive multidisciplinari e
permettono agli studenti di assumere diversi ruoli e di sviluppare esperienze in molti
settori
Compiti di realt| Caratteristiche

" Sono strettamente integrati con la valutazione, come accade


nella vita reale, a differenza della valutazione tradizionale che
separa artificialmente la valutazione dalla natura della prova

" Sfociano in un prodotto finale completo autosufficiente, non


sono unesercitazione funzionale a qualcosaltro.
Compiti di realt

I problemi del mondo reale coinvolgono:

"Gli studenti nella loro vita quotidiana


"Le persone (cittadini) nel vivere sociale
"I professionisti nel loro lavoro
"I ricercatori per la generazione di nuove soluzioni
Reale ma non Autentico

" Non sono autentiche cio compiti di realt indiscriminatamente tutte le prove
che contengono elementi di realt, ma solo quelle che promuovono transfer
collegando il mondo vero dello studente al curricolo scolastico.

Esempio :

"Reale e non autentico: un problema in cui si chiede a uno studente di scuola


media di calcolare il costo del carburante per il viaggio di un camion conoscendo la
lunghezza del tragitto, il consumo medio e il costo al litro del gasolio, pur facendo
riferimento a una situazione reale, non si pu definire autentico, in quanto
collegato a una attivit estranea al contesto di realt di un ragazzo di quellet.
Reale e Autentico

" Reale e autentico: far compilare agli studenti un modulo da


consegnare alla segreteria della scuola per lacquisto delle
bevande per la festa di fine anno, in cui indicare la quantit di
bottiglie di bibite necessaria e il costo totale, conoscendo il
numero dei partecipanti e dopo aver stimato il consumo
medio, un compito che aggiunge ai riferimenti a situazioni reali
e vicine alla vita degli studenti anche un incarico autentico da
portare a termine, e quindi utile per losservazione di
competenze agite.
Le competenze

" Cosa sostiene lacquisizione di competenze?


Scontrarsi con la realt, lautostima, la fiducia degli altri, la necessit pratica,
lascolto, il dialogo, la perseveranza, il bisogno di superare lostacolo.
"Quali stati danimo/condizioni interiori risultano determinanti?
Motivazione, empatia/piacere, gratificazioni
"In quali situazioni emergono le competenze?
Situazioni difficili, sconosciute, problematiche, necessit quotidiane
"Cosa le consolida?
Riuscire a risolvere un problema, sentirsi sicuri di s, lesperienza
"Cosa c dentro?
Lesperienza, la sofferenza, il vissuto, i saperi, la ricerca, i valori, il continuo scoprire,
il desiderio di dare senso
Esempio di un compito autentico

Consegna per gli studenti


Situazione:

Un vulcano, situato su una piccola isola turistica, ha iniziato a


eruttare.

Non un evento catastrofico, perch si tratta di uneruzione


effusiva, ma gli abitanti dellisola sono stati presi di sorpresa, perch
il vulcano era inattivo da molti anni.
Esempio di un compito autentico

Consegna per gli studenti


Cosa devi fare:

Con il tuo gruppo avete il compito di preparare unedizione speciale del telegiornale per dare la
notizia delleruzione.

Spiegate in quale luogo avvenuta e fornite semplici informazioni scientifiche al riguardo.

Soprattutto bisogna rassicurare i parenti dei numerosi turisti italiani presenti sullisola della
non pericolosit delleruzione.

Un inviato della redazione e un operatore video (due di voi scelti nel gruppo) sono gi sul posto
per un servizio dal vivo.

Durata massima del video: 7 minuti


Esempio di un compito autentico

Consegna per gli studenti

Tempo a disposizione
3 ore a scuola per la preparazione dei materiali e dei testi
2 ore a casa per la realizzazione del video

Materiali e strumenti utilizzabili


"Libro/eBook del manuale di geografia software per presentazioni
"Video di eruzioni, carte, immagini e animazioni scaricabili da Internet
"Videocamera (per esempio quella dello smartphone) per realizzare il video
"Memoria esterna per trasferire il video/Drive o Dropbox per caricare e
condividere con l'insegnante il video
Esempio di un compito autentico
Come si valuta un compito autentico

" Per valutare le competenze necessario rilevare e valorizzare i


processi di pensiero critico, di soluzione dei problemi, di
metacognizione, di efficienza nelle prove, di lavoro in gruppo, di
ragionamento e di apprendimento permanente.

" Solo in tal modo si potr interpretare la valutazione come


attribuzione e riconoscimento del valore dellapprendimento entro
una cornice di senso, in funzione di uno scopo di miglioramento,
di crescita, di sviluppo della persona.
Come si valuta un compito autentico

" La valutazione della competenza non parte dal risultato ottenuto


(prestazione), ma dalle strade percorse per ottenerlo.

"Tiene conto della capacit dell allievo di mobilitare le risorse


personali al fine di ottenere il risultato.

"Misura la capacit dellallievo di trasferire la competenza, cio


applicarla a casi simili ma non uguali.
Come si valuta un compito autentico

FASI DIDATTICHE PROCESSI DI APPRENDIMENTO

SAPERI RICONOSCIMENTO METACOGNITIVO

MAPPING MEMORIZZAZIONE/RIORGANIZZAZIONE

APPLICAZIONE LEARNING BY DOING/LABORTORIO

TRANSFER DISCRIMINAZIONE PER ANALOGIE/DIFFERENZE

RICOSTRUZIONE MODELLIZZAZIONE/PENSIERO PROCEDURALE

GIUSTIFICAZIONE ARGOMENTAZIONE/PENSIERO LOGICO

GENERALIZZAZIONE RICONOSCIMENTO EPISTEMOLOGICO/


COSTRUZIONE
Come si valuta un compito autentico

SAPERI

Che cosa osservare e rilevare durante lattivit:

" Interesse e coinvolgimento


" Elasticit e fissazioni
" Termini, argomenti e contesti usati dagli allievi
" Modalit di rievocazione
Come si valuta un compito autentico

MEMORIZZAZIONE/RIORGANIZZAZIONE

Che cosa osservare e rilevare durante lattivit:

" Processi di attenzione


" Processi di comprensione del nuovo / rielaborazione
" Grado di pertinenza degli interventi degli allievi
" Qualit del feedback
Come si valuta un compito autentico

APPLICAZIONE/LABORATORIO

Che cosa osservare e rilevare durante lattivit:

" Progressione corretta dei passi di una procedura


"Persistenza di automatismi errati o impropri
"Modi e tecniche di esecuzione
"Tempi e velocit di esecuzione
"Livelli di autonomia e di collaborazione
Come si valuta un compito autentico

TRANSFER SITUAZIONALE

Che cosa osservare e rilevare durante lattivit:

" Incapacit o difficolt a trasferire


"Fissazioni su alcuni parametri
"Originalit e banalit
"Profondit (acume) e superficialit di analisi
"Livelli di partecipazione dei transfer altrui
Come si valuta un compito autentico

RICOSTRUZIONE/GIUSTFICAZIONE

Che cosa osservare e rilevare durante lattivit:

" Coerenza, capacit e tolleranza autovalutativa dellallievo


" Capacit nel ricostruire e controllare le proprie applicazioni
" Capacit nel giustificare e sostenere le proprie tesi
Come si valuta un compito autentico

GENERALIZZAZIONE/CREATIVITA

Che cosa osservare e rilevare durante lattivit:

"Strategie divergenti, alternative, secondarie


"Rielaborazioni del contesto / situazione
"Ricerca in situazione
"Dinamiche relazionali: leadership
Le rubriche di valutazione

"La rubrica lo strumento di valutazione che consente di ottenere una


formulazione sinottica e descrittiva del livello di padronanza espresso da
uno studente in ciascuna delle competenze chiave attivate da un compito di
realt o da un progetto multidisciplinare.

"In fase di progettazione del compito di realt o del progetto pluridisciplinare, il


docente individua e definisce le evidenze, ovvero i comportamenti che,
declinati nei quattro livelli ripresi dalla scheda ministeriale (A, B, C, D),
descrivono il diverso grado di padronanza raggiunto dallo studente nella
competenza agita e che saranno successivamente monitorati nelle diverse fasi
dellattivit.
Come si valuta un compito autentico
Linsegnante deve quindi

"Fare lanalisi dei bisogni


"Definire la competenza attesa
"Definire gli apprendimenti che si vogliono integrare
"Scegliere una situazione, di un livello di complessit adatto, che sia
significativa, che sia nuova, che offra loccasione di integrare ci che si
vuol far integrare
"Assicurarsi che le modalit di realizzazione delle attivit siano
funzionali e garantiscano che lallievo sia al centro dellattivit stessa;
"Definire gli strumenti di valutazione adeguati
Come si conduce il lavoro daula?

Linsegnante deve precisare:

"La consegna precisa data agli allievi


"Ci che fanno gli allievi (assicurandosi che ogni allievo abbia un ruolo/
compito ben specifico da svolgere)
"Ci che far linsegnante
"Il materiale di lavoro a disposizione
"Le modalit di lavoro (individuale, di gruppo, in sottogruppi, etc)
"Le fasi di lavoro (tempi, step, etc)
"Le difficolt da evitare
Alcune idee da sviluppare

"Far progettare di arricchire lilluminazione di un parco (reale e se possibile vicino


alla scuola e conosciuto dagli allievi) facendo scrivere al sindaco
"Far organizzare la visita di un museo facendo definire quale, spiegandone i motivi
della scelta, descrivendo il percorso scuola-museo, definendo quali mezzi utilizzare
per il viaggio, calcolando eventuali convenzioni, costo biglietti, etc..
"Far organizzare il viaggio a..per la classe
"Far progettare una pista ciclabile partendo da un punto deciso dal gruppo fino alla
scuola
"Far progettare un intervento presso (un centro anziani, etc) in cui gli studenti
dovranno spiegare come realizzare la raccolta differenziata consegnando flyer /
manifesti realizzati da loro
"Creare una mostra per un museo per documentare un evento storico sul quale lo
studente ha fatto una ricerca.
Le competenze chiave

Le competenze chiave per lapprendimento permanente sono quelle di cui tutti


hanno bisogno per la realizzazione e lo sviluppo personali, la cittadinanza attiva,
linclusione sociale e loccupazione:

"comunicazione nella madrelingua;


"comunicazione nelle lingue straniere;
"competenza matematica e competenze di base in scienza e tecnologia;
"competenza digitale;
"imparare a imparare;
"competenze sociali e civiche;
"spirito di iniziativa e imprenditorialit;
"consapevolezza ed espressione culturale.
Leggere le etichette alimentari

Compito
Saper leggere le etichette dei prodotti alimentari seguendo le
nuove normative per sviluppare la cura e il controllo della propria
salute attraverso una corretta alimentazione.

Nella classe sono inseriti quattro alunni con BES (due alunni con
DSA, due alunni stranieri).
Leggere le etichette alimentari

Riflessioni sulla proposta

"La proposta nasce dalla lettura dell'opuscolo "Etichettatura degli alimenti" del
Ministero della Salute, dove i bambini hanno rilevato limportanza di sapere
leggere le etichette nuove

"Agli alunni stato chiesto di leggere le etichette delle loro merendine. In seguito
emersa la necessit di capire, al di l della sensazione piacevole che pu dare un
alimento, quale sia il suo reale valore nutritivo, se utile o dannoso per la nostra
salute, per individuare le scelte da operare per alimentarsi correttamente.

"Attraverso fasi pi semplici o pi complesse, la proposta pu essere rivolta


anche a classi inferiori o superiori
Leggere le etichette alimentari
Competenze-chiave prevalenti importante avere
una competenza di
riferimento
su cui focalizzare
Competenze scientifiche lattenzione.

Nella realizzazione di
Altre competenze agite un compito autentico,
oltre alle
Competenza in madre lingua competenze-chiave,
entreranno in gioco
Competenza matematica sia competenze di tipo
trasversale sia pi
Competenza digitale strettamente
disciplinari.
Competenze sociali
Senso di iniziativa e di imprenditorialit
Leggere le etichette alimentari

Conoscenze necessarie

"Conoscere le norme per letichettatura dei cibi emanate dal


Ministero della Salute ( il risultato di approfondimenti e momenti di
studio sperimentati in classe)
Leggere le etichette alimentari

Abilit necessarie

"Saper distinguere gli alimenti in base alle calorie dichiarate in etichetta


"Saper esemplificare le regole per una alimentazione corretta
"Saper comprendere il testo normativo relativo alletichettatura di prodotti
alimentari
"Saper leggere in modo ragionato le etichette di prodotti alimentari
"Saper verificare, leggendo le etichette, quali sono gli ingredienti e la loro
proporzione nei cibi
"Saper leggere le altre informazioni presenti nelle etichette
"Saper supporre/ipotizzare combinazioni alimentari corrette
"Saper utilizzare nel giusto contesto i termini specifici
La sfida del compito autentico

La sfida del compito autentico consiste nella possibilit


che viene offerta di dimostrare il loro
utilizzo in situazioni nuove, fortemente motivate.

Alcuni spunti didattici


Leggere le etichette alimentari

Consegna operativa

"Utilizzando le informazioni di cui siete in possesso sulletichettatura degli


alimenti, costruite (attivit collettiva) il grafico della merenda sana e,
individualmente, realizzate letichetta (attivit individuale) di una
marmellata preparata in casa da vendere al mercatino della scuola.
"Letichetta dovr essere realizzata al computer. Potete scegliere liberamente
la forma e i colori da utilizzare, le immagini da inserire e aggiungere tutte le
ulteriori informazioni che ritenete utili a valorizzare il prodotto.
"Ricordate che dovranno essere presenti tutte le indicazioni obbligatorie per
legge.
Leggere le etichette alimentari

Dimensioni e indicatori coinvolti nello svolgimento del compito

Cooperare allinterno del gruppo


"Rispettare il proprio ruolo/incarico
"Confrontarsi con i compagni
"Essere propositivo

Regole per una alimentazione corretta


"Identificare le informazioni fondamentali sul piano logistico
"Individuare le regole alimentari seguite in famiglia e confrontarle con quelle
descritte nel libro di testo
"Programmare una possibile colazione rispettosa delle regole individuate
Leggere le etichette alimentari

Dimensioni e indicatori coinvolti nello svolgimento del compito

Lettura ragionata delle etichette


"Raccolta di etichette di alimenti e loro lettura
"Analisi delle loro informazioni principali
"Confronto con la normativa vigente sulletichettatura degli alimenti

Utilizzo delle tecnologie


"Per la ricerca di informazioni
"Per lelaborazione delle informazioni
"Per la presentazione delle informazioni (realizzazione delletichetta)
"Produzione delletichetta per una marmellata sana
"Preparazione delle etichette per le marmellate (situazione individuale)
Rubrica valutativa per il docente
Rubrica valutativa per il docente
Rubrica valutativa per il docente
Ulteriori competenze
Rubrica valutativa per il docente
Ulteriori competenze
Rubrica valutativa per lo studente
Rubrica valutativa per il gruppo
Project Work
45
Progettare per competenze
Individuare
"I destinatari di riferimento
"Un tema/problematica
"Competenza chiave
"Competenze ulteriori
"Le conoscenze pregresse necessarie e come si sono indagate
"Le discipline coinvolte
"Gli obiettivi specifici di apprendimento per ogni disciplina coinvolta
"Le fasi di lavoro
Project Work
46
Progettare per competenze
Individuare
"I destinatari di riferimento
"Un tema/problematica
"Competenza chiave
"Competenze ulteriori
"Le conoscenze pregresse necessarie e come si sono indagate
"Le discipline coinvolte
"Gli obiettivi specifici di apprendimento per ogni disciplina coinvolta
"Le fasi di lavoro
Project Work
47
Progettare per competenze
Dati identificativi Scuola
Destinatari
Insegnanti coinvolti..
Compito unitario in situazione Scelta del tema/argomento/problematica
Competenze attese Individuazione della competenza chiave e
delle ulteriori competenze
Contesto di lavoro Conoscenze pregresse necessarie
Tempi Indicare i tempi per il lavoro (in aula, a casa)

Discipline coinvolte Indicare le discipline coinvolte


Obiettivi specifici di apprendimento Per ogni disciplina indicare gli obiettivi
specifici di apprendimento
Attivit Indicare le fasi di lavoro
Grazie dellattenzione!
paghemo@gmail.com