Sei sulla pagina 1di 16

MARZO

2017
ANNO XXXIII/N.3

Il 77 a Bologna. Fotografia di Enrico Scuro

PROGRAMMA LUMIRE
Piazzetta Pier Paolo Pasolini, 2b Bologna - tel. 051 2195311
Editoriale
Cominciamo da un film che siamo riusciti a inserire solo sul filo
della chiusura di programma, il documentario che Ermanno Olmi
ha dedicato al cardinale Carlo Maria Martini. Si intitola Vedete,
sono uno di voi ed un film magnifico. La figura di un ecclesiastico
molto atipico come Monsignor Martini offre a Olmi la possibilit di
raccontare lItalia dal Novecento ad oggi. lo sguardo di un maestro,
profondo, commosso e carico di rabbia. Una voce, tra le tante che
si intrecciano in questo film, mi ha soprattutto colpito. La voce di
Mussolini che annuncia la dichiarazione di guerra: lora delle
decisioni irrevocabili, e tutto il resto. Voce e parole ben conosciute,
consegnate alla memoria storica dai cinegiornali Luce. Eppure solo
questa volta, nel tempo che Olmi ferma intorno a questo momento,
mi sembrato di sentire veramente lurlo di gioia con cui la folla
accoglie parole terribili, che annunciano una cosa terribile (e che
specialmente terribile, disastrosa, si riveler per lItalia) come la
guerra. Da tenere a mente: le cose terribili, nella storia, non solo
accadono ma vengono annunciate con foga, con terrificante chiarezza,
e lannuncio salutato da ululati di consenso.
Di storia italiana si occupa anche la rassegna dedicata al 77. Lo
scorso mese avevamo acceso le luci sullanno 1963, il mondo e il
cinema nel pieno fermento del cambiamento. Per molti versi il 1977
lanno in cui tutto deflagra e si spegne. La soggettivit, lesplosione
dellio la mozione pi forte, la creativit sembra appropriarsi di
un potere selvaggio e straordinario. Per la prima volta, in maniera
evidente, la sinistra non solo non rappresenta pi la protesta, ma la
reprime. la fine delle utopie, lanno in cui si consuma lultima spinta
verso un mondo migliore. un anno di numerosi film importanti,
alcuni straordinari; quello che pi conta per che esplode la
possibilit diffusa di riprendere la realt. La nostra selezione presenta
quindi molti documenti di quel tumultuoso presente di quarantanni
fa che nel corso degli anni il nostro archivio ha raccolto; ci tengo a
segnalare in particolar modo i materiali restaurati dei Dodo Brothers,
che la realt la riprendevano con tecnologie allora davanguardia, e
che ci restituiscono visioni, formidabili per ironia e tensione.
Tecnologia e ars combinatoria fanno un capolavoro di Dawson City.
Il tempo tra i ghiacci di Bill Morrison, il nostro Cinema Ritrovato al
cinema fuori formato del mese. Sulla genesi di questo film, che
ha suscitato unampia eco a Venezia e poi al New York Film
Festival, potete leggere di pi nel programma; basti dire che Vi presento Toni Erdmann di Maren Ade,
uno dei pi coinvolgenti film di found footage mai realizzati, Il diritto di contare di Theodore Melfi
che porrei accanto, per densit demozione, a Unora sola ti ed Elle di Paul Verhoeven saranno
vorrei di Alina Marazzi. La storia che ricostruisce Morrison non programmati, in versione originale con
per personale, un pezzo fondativo di storia americana; le sottotitoli italiani, nel cartellone di marzo.
Maggiori informazioni su sito,
immagini (fotografie, film e frammenti degli anni Dieci, inserti newsletter e quotidiani
televisivi) ci parlano dellepoca della corsa alloro, evocano
lAmerica di Chaplin e levolversi duna nazione capitalista,
rintracciano lorigine delle grandi fortune americane (e c anche lorigine della fortuna dei Trump,
la cui storia parte da uno dei tanti caff-postribolo del Klondike). Per lavventuroso ritrovamento
dei materiali e per il loro geniale riuso, Dawson City potrebbe essere un ideale trailer del Cinema
Ritrovato che infatti questanno dedicher una personale proprio a Bill Morrison, cineasta,
artista, documentarista e grande sperimentatore.
Infine, i consueti focus dautore. Prosegue lomaggio a Maren Ade, la prima regista tedesca,
dopo Lubitsch, capace di farci ridere, non solo regista-rivelazione di Toni Erdmann, ma anche
produttrice (riproponiamo Arabian Nights); di Dario Argento presentiamo un tris di film anni
Settanta, sua stagione aurea e oscuramente connessa al clima del decennio che culmin nel 77;
e unampia personale dedicata a Silvano Agosti, grande non riconciliato del cinema italiano. Ce
n per tutti i gusti, buone visioni.

Gian Luca Farinelli


Questo mese

IL CINEMA RITROVATO AL CINEMA


tutti i luned e marted di marzo
Dopo Il disprezzo di Godard in versione originale integrale, che ancora possibile re-
cuperare a inizio mese, la distribuzione che la Cineteca promuove sullintero territorio
nazionale prosegue con un insolito fuori formato, Dawson City. Il tempo tra i ghiacci
di Bill Morrison (uno dei pi audaci filmmaker americani lo ha definito Variety). Un
documentario avvincente che parte dal ritrovamento di un giacimento di pellicole sot-
to i ghiacci dello Yukon per ricostruire attraverso luso del found footage una pagina
fondativa della storia americana, lepoca della corsa alloro e dei pionieri del cinema.

ASSALTO AL CIELO. LE IMMAGINI DEL 77


dal 9 al 31 marzo
Luscita del bel documentario di Francesco Munzi loccassione per riflettere, a qua-
rantanni di distanza, su un anno cruciale per il mondo e per il cinema. Un anno di
fermenti, di lotte, di fantasia al potere, tra indiani metropolitani, femministe, autono-
mi e creativi. La nostra selezione presenta molti documenti darchivio di quei mesi li-
beri e tumultusi, oltre a tanti film importanti impregnati dellair du temps: capolavori
della New Hollywood (Il cacciatore, La rabbia giovane, I duellanti), cinema dimpegno
civile (Un borghese piccolo piccolo, Todo Modo, Padre padrone, La terza generazione) e
inconfondibili sguardi dautore (Buuel, Moretti, Fassbinder, Argento, Waters).

IL CINEMA DI SILVANO AGOSTI Prima parte


dal 18 al 31 marzo
Dedichiamo, tra marzo e aprile, unampia retrospettiva a una delle figure pi eclettiche
e irriducibili del cinema italiano, strenuo sostenitore come molti compagni di viaggio
affermatisi negli anni della contestazione (Bellocchio, Grifi, Caligari, Amico) del valore
del cinema come elemento fondante dellimpegno politico. Per Agosti locchio sensibile
della macchina da presa e licasticit del taglio di montaggio sono strumenti per re-
stituire il disagio della condizione umana, il dolore della marginalit e per denunciare
la brutalit del potere e la violenza delle sue istituzioni concentrazionarie.

OMAGGIO A MAREN ADE


dal 10 al 18 marzo
Il suo terzo e ultimo film, Vi presento Toni Erdmann, in sala a inizio marzo, candidato
allOscar come miglior film straniero e ha suscitato lentusiasmo della critica e del
pubblico internazionali (tanto che Hollywood ha gi messo in cantiere un remake con
Jack Nicholson). Attenta osservatrice delle dinamiche psicologiche, la tedesca Maren
Ade ha raccolto consensi anche con i precedenti Der Wald vor lauter Bumen e Alle
anderen. Al ruolo di regista e sceneggiatrice affianca quello di produttrice. Con la sua
Komplizen Film ha prodotto gli ultimi lavori di Miguel Gomes (Arabian Nights e Tabu).

OMAGGIO A DARIO ARGENTO


dal 22 al 26 marzo
Tre capolavori degli anni Settanta del maestro del brivido del cinema italiano.
Lesordio dinizio decennio, Luccello dalle piume di cristallo, atto di nascita di
una poetica unica nel panorama nazionale. Il capolavoro, Profondo rosso: orrore,
follia, trauma, una costruzione implacabile che dai titoli di testa ci consegna
allangoscia e alle note inquietanti dei Goblin. Lomaggio incrocia la retrospettiva
dedicata al 77, anno in cui Dario Argento faceva uscire il suo primo vero horror,
Suspiria, con tanto di streghe, riti occulti e cunicoli tenebrosi.

SCHERMI E LAVAGNE
tutti i sabati e le domeniche di marzo
Per gli spettatori del Cineclub per bambini e ragazzi arriva un altro mese di visioni
sorprendenti. Per i pi piccoli, le meraviglie delle origini del cinema con le vedute
dei fratelli Lumire, gli animali animati e cantanterini di Sing, e Il GGG, versione del
classico di Roald Dahl firmata da Steven Spielberg. Per i pi grandicelli, Abel Il
figlio del vento, fiaba ambientalista sullamicizia tra un bambino e unaquila, e
lirresistibile musical La La Land. In Cinnoteca, due pomeriggi di proiezioni e labo-
ratori, uno in compagnia della Pimpa e altri personaggi, laltro dedicato alla luna.
dellimmagine (Edizioni Cineteca di Bologna 2017)
alla presenza del curatore Emiliano Morreale.

19.00 VISIONI ITALIANE


27 febbraio 5 marzo 2017 Visioni Italiane. Premio Mutti AMM
Il programma completo sar distribuito a parte 20.30 PER UN FIGLIO
www.visionitaliane.it (Italia-Sri Lanka/2016)
di Suranga D. Katugampala (74)
Una donna srilankese di mezzet divide le sue giornate
01 MERCOLED tra il lavoro di badante e un figlio adolescente. La loro
relazione segnata da conflitti. Il ragazzo fa esperienza
di unibridazione culturale che la madre fatica a capire.
18.00 20.00 22.30 VISIONI ITALIANE Al termine incontro con Suranga D. Katugampala,
Soheila Javaleri (vincitrice del Premio Mutti 2016),
02 GIOVED Laura Traversi (Associazione Amici di Giana) e
presentazione del bando Premio Mutti AMM 2017

Visioni Italiane. Incontri 22.30 VISIONI ITALIANE


15.00 IL CINEMA CHE VERR
Incontro con autori e produttori
Un dialogo a pi voci per fare il punto su quello che
sar il cinema della nostra citt e della nostra regione.
04 SABATO
Intervengono Simone Bachini, Mario Chemello, Fe- Piazzetta Pier Paolo Pasolini e Piazzetta Anna Magnani
derico Ferrone, Serena Gramizzi, Germano Mac- 9.00 14.00 IL MERCATO DELLA TERRA
cioni, Manetti Bros., Michele Mellara, Ivan Olgiati, Il mercato contadino promosso da Slow Food. Oltre
Alessandro Rossi, Adam Selo, Adriano Sforzi, Studio quaranta agricoltori del nostro territorio vendono diret-
Croma, Marzia Toscano, ZimmerFrei. tamente a prezzi equi i loro prodotti a chilometro zero.
Conduce Gian Luca Farinelli.
Introduce Massimo Mezzetti (Assessore alla Cultura Visioni Italiane. Incontri
della Regione Emilia-Romagna) 11.30 INCONTRO CON NICOLA GUAGLIANONE
Conduce Marco Spagnoli (Giornale dello spettacolo)
17.30 20.00 22.30 VISIONI ITALIANE
15.30 17.30 20.00 22.30 VISIONI ITALIANE
03 VENERD Sala Cervi
Schermi e Lavagne. Cineclub per bambini e ragazzi
Visioni Italiane. Incontri. Il cinema italiano oggi 16.00 LUMIRE! LA SCOPERTA DEL CINEMA
10.00 RITORNO ALLA REALT (Francia/2015) di Thierry Frmaux (93)
La linea pi interessante del cinema italiano di Nel 1895 i Lumire inventano il cinematografo, la
oggi quella di un ritorno alla realt, nutrito dalla macchina magica capace di riprendere il mondo. La
straordinaria fioritura del documentario. bellezza luminosa e potente di queste vedute lascia
Intervengono Leonardo Di Costanzo, Irene Dionisio, ancora senza fiato. 114 film, realizzati tra il 1895 e il
Leonardo Guerra Sergnoli, Giorgio Diritti, Suranga 1905, presentati nel nuovo restauro in 4K. Con la voce
D. Katugampala, Pietro Marcello, Salvatore Mereu, narrante di Valerio Mastandrea.
Francesco Munzi, Susanna Nicchiarelli, Hleb Papou, Documentario. Dai 6 anni in su
Alice Rohrwacher, Gianni Zanasi.
Conducono Goffredo Fofi ed Emiliano Morreale 24.00 VISIONI PARTY
A cura di Il Cameo, con selezione musicale di Morra MC
Visioni Italiane. Incontri. Il cinema italiano oggi Ingresso libero
14.00 PRODURRE IN ITALIA
La nuova legge sul cinema fotografa e prova a gover- Visioni Italiane
nare un sistema in mutazione velocissima. 24.00 THE ROCKY HORROR PICTURE SHOW
Intervengono Marco Alessi, Simone Bachini, France- (USA-GB/1975) di Jim Sharman (95)
sco Bonsembiante, Carlo Cresto-Dina, Simone Gat- Un film di culto intramontabile, con schiere di seguaci
toni, Alessio Lazzareschi, Pietro Marcello, Gregorio che tuttora frequentano mascherati le proiezioni in
Paonessa, Rita Rognoni. giro per il mondo. Irriverente e ironico inno al piacere
Conducono Emiliano Morreale e Gian Luca Farinelli sessuale, mescola parodiandoli horror e fantascienza
e snocciola numeri musicali irresistibilmente kitsch.
Visioni Italiane. Evento speciale Introduce Antonio Sancassani
17.30 IL PASSAGGIO DELLA LINEA
(Italia/2007) di Pietro Marcello (60)
Pietro Marcello uno dei talenti pi sicuri emersi 5 MARZO 2017
nellultimo decennio di cinema italiano. Il passaggio ULTIMO GIORNO
APERTURA MOSTRA
della linea, il titolo che lo ha rivelato agli spettatori
pi attenti, un viaggio sugli espressi notturni che di
l a poco sarebbero scomparsi. LUMIRE!
LINVENZIONE DEL
Incontro con Pietro Marcello e presentazione del co- CINEMATOGRAFO BIGLIETTO SPECIALE A 5
fanetto Dvd Il cinema di Pietro Marcello. Memoria
05 DOMENICA di superare le categorie tradizionali di realismo e fin-
zione, di fantastico e horror.

Sala Scorsese Il Cinema Ritrovato al cinema. Anteprima


Visioni Italiane. Schermi e Lavagne 21.30 DAWSON CITY
15.00 PREMIAZIONE LUCA DE NIGRIS IL TEMPO TRA I GHIACCI
A seguire proiezione dei film vincitori. Ingresso libero (USA/2016) di Bill Morrison (120)
Dawson City, Yukon, Canada. Tra la fine dellOt-
15.00 VISIONI ITALIANE tocento e gli anni Venti, ultimo avamposto della
civilt yankee (in preda alla febbre delloro), al di
18.00 PREMIAZIONE VISIONI ITALIANE l un deserto gelato, dove nacquero molte fortune
A seguire proiezione dei film vincitori americane. C un cinema e i film arrivano, con
Ingresso libero anni di ritardo; poi per rispedire indietro le pel-
licole troppo costoso. A fine anni Settanta, scavi
Visioni Italiane. Evento speciale di chiusura in quello che era stato un campo da hockey ne ri-
21.00 BELOW SEA LEVEL portano alla luce un piccolo giacimento, preservato
(Italia-USA/2008) di Gianfranco Rosi (110) nel ghiaccio. In molti casi, si tratta di film dati per
BOATMAN perduti. Bill Morrison usa il found footage per mon-
(Italia/1993) di Gianfranco Rosi (55) tare una travolgente ballata sugli anni della corsa
Due dei documentari diretti da Rosi prima del trionfo e alloro, fatta di newsreel, comiche e melodrammi;
dei premi ottenuti con Sacro GRA e Fuocoammare. Be- il suo discorso stabilisce un parallelo tra gli anni
low Sea Level osserva una comunit che vive isolata pionieristici del cinema e linsediamento america-
dalla societ in unex base militare. Boatman segue no nella sua pi remota frontiera (Sophie Mayer).
un barcaiolo di Benares in una giornata tipica. Presentato a Venezia, dove ha suscitato stupore ed
Restaurati da Cineteca di Bologna e Doc & Film emozione, il film di Morrison reca il valore aggiunto
International presso il laboratorio LImmagine della sua storia: come se le persone sullo schermo
Ritrovata. si fossero appena svegliate da un lungo sonno nel
ghiaccio, fantasmi convocati a narrare la propria
06 LUNED lontana avventura, parte della storia americana
del Ventesimo secolo. (pcris)
Ingresso libero con prenotazione obbligatoria:
Il Cinema Ritrovato al cinema cinetecadirezione@cineteca.bologna.it
18.15 20.15 22.15 IL DISPREZZO
(Le Mpris, Francia-Italia/1963)
di Jean-Luc Godard (105)
Per la prima volta in sala il directors cut di un
08 MERCOLED
classico della nouvelle vague, allepoca stravolto
dalla produzione (per ledizione italiana Carlo Ponti
lo fece scorciare di una ventina di minuti). Il ro-
manzo di Moravia diviene il pretesto per uno dei
film pi lineari e narrativi di Godard, dove il pa-
esaggio mediterraneo e marino offre un sontuoso
contrasto alla volgarit del milieu cinematografico Per loccasione la Biblioteca Renzo Renzi sar aperta fino
e allamarezza della fine di una coppia. Tra Cine- alle 22. Lo staff sar a disposizione per una breve visita
citt e una Capri dai colori irresistibilmente pop, alle collezioni e alla mostra Enrico Scuro. I ragazzi del 77.
Michel Piccoli lavora sul set di un improbabile
adattamento dellOdissea (laristocratico regista Festa della donna. Uno sguardo al documentario
Fritz Lang che interpreta se stesso), mentre la Anteprima
moglie Brigitte Bardot corteggiata dal produttore. 18.15 STRANE STRANIERE
Restaurato da Studiocanal nel 2013 (Italia/2016) di Elisa Amoruso (70)
Ana, Ljuba, Radi, Sihem e Sonia sono arrivate in Italia
07 MARTED da paesi diversi: per amore, lavoro, curiosit o forse
destino. Ognuna di loro riuscita a reinventarsi e inte-
grarsi con successo. Dopo Fuoristrada, Elisa Amoruso
17.45 IL DISPREZZO (replica) racconta cosa significhi costruire unidentit in un
paese straniero: Ho scelto di raccontare le storie di
Il Cinema Ritrovato al cinema queste donne perch hanno trasformato una condizio-
20.00 FREAKS ne di difficolt in un punto di forza.
(USA/1931) di Tod Browning (64) In collaborazione con Human Rights Nights
Uno dei capolavori maledetti della storia del cinema.
La brutalit di Freaks, prima voluto e poi rinnegato Festa della donna. Uno sguardo al documentario
dalla MGM (che voleva un successo capace di con- 20.00 PAURA NON ABBIAMO
trastare il Frankenstein della Universal), resta ine- (Italia/2016) di Andrea Bacci (70)
guagliata, cos come la sua oscura umanit. Film Bologna, 8 marzo 1955. Quattro donne vengono arre-
di carne e desiderio, di peccato e violenza (Jacques state davanti alla fabbrica Ducati per aver distribuito
Lourcelles), inno alla mostruosit innocente contro la mimosa. Saranno condannate a un mese di reclusione
normalit colpevole, unopera affascinante, com- presso il carcere di San Giovanni in Monte, oggi sede
movente e inclassificabile, che ci lascia ancora oggi del Dipartimento di Storia dellUniversit. Proprio da
esterrefatti per coraggio e modernit di stile, capace qui, sessantanni dopo, tornano alla luce le storie del-
le migliaia di persone ingiustamente licenziate negli Documenti e repertori
anni Cinquanta a causa dellaffiliazione a organizza- 20.15 DODO BROTHERS. VITA BREVE DI
zioni politiche e sindacali. VIDEORIVOLTOSI
Incontro con gli autori Andrea Bacci, Eloisa Betti e (Italia/2017) di Andrea Ruggeri (42)
Mirco Dondi Dopo quarantanni i video dei Dodo Brothers, cu-
In collaborazione con il corso di Storia stoditi da Andrea Ruggeri e restaurati dalla Cinete-
Contemporanea dellUniversit di Bologna ca di Bologna, hanno ritrovato una narrazione che
permette di non ridurli a immagini del 77. I Dodo
Festa della donna fecero parte di una rivolta moderna e creativa. Eb-
21.45 WANDA bero vita breve, dal 1977 al 1978. Il loro linguaggio
(USA/1970) di Barbara Loden (102) era lontano dal cinema militante, i loro video ag-
Pauline Kael, che pure incoraggia lautrice esordiente, gressivi, girati con unironia molto seria tra consi-
scrive che Wanda cos desolato che al confronto i mili. Il video che vedrete una finzione imbevuta di
romanzi di Zola sembrano commedie musicali. Pur- realt. I testimoni chiamati a dare la loro versione
troppo Barbara Loden, allepoca moglie di Elia Kazan, dei Dodo sono improbabili, parlano lingue diverse.
morir presto e Wanda rimarr la sua opera unica. Le tecniche di ripresa sono svariate: dagli albori
Siamo in pieno new american cinema, ma Wanda, gio- del video analogico al pi attuale digitale. Dodo
vane donna alla deriva, non unAlice non abita pi un album di famiglia allargata.
qui, non ne ha energia n passioni; incontra un balor- Incontro con Andrea Ruggeri
do e si mettono a fare piccole rapine, ma non hanno il A seguire, saranno proiettate due clip di circa 15
glamour di Bonnie e Clyde, pur se il film anche una ciascuna che mostrano i Dodo e gli Skiantos al
minimal love story (ancora Kael). Loden in anti- concerto del 1978 a Bologna e i Dodo con i circoli
cipo: quella che nel 71 sembrava unincompiutezza, giovanili nel 1978 a Milano.
la mancanza di cause apparenti alla vita interrotta
e senza direzione di questa donna, il realismo nichi- Il cinema in sala
lista della sua storia, sarebbe poi diventata nutri- 22.15 ECCE BOMBO
mento di tanto futuro cinema indipendente. Un film (Italia/1977) di Nanni Moretti (103)
da vedere, scoprire, riconsiderare. (pcris) Mitologia della generazione che aspettava il sor-
Copia proveniente da UCLA Film & Television Archive. gere del sole dalla parte sbagliata (il Mereghetti).
Restauro digitale a cura di UCLA Film & Television Ar- Lopera seconda di Moretti inaugura la maturit di
chive con il sostegno di The Film Foundation e Gucci. un autore che restando incollato a se stesso trova
la giusta distanza per fissare lo spirito dun tempo
09 GIOVED travagliato. Percepito subito come film importante,
accende gli animi: Fofi lo accusa di rimestare il
gi detto e gi visto della commedia allitaliana
Inaugurazione della rassegna (Che I pugni in tasca e il 68 siano passati in-
Assalto al cielo. Le immagini del 77 vano?), Silvestri dal Manifesto ribatte uno
sguardo morale e spietato contro tutto ci che fa
17.30 INCONTRO CON ENRICO SCURO la gente stupida, incapace di pensare. Lessico e
E LE SUE IMMAGINI spirito dei tempi, appunto. Che il film di Moretti
Enrico Scuro il fotografo che meglio ha saputo avrebbe superato, per entrare nella storia del mi-
raccontare attraverso i suoi scatti il 77 bolognese. glior cinema italiano. (pcris)
Le sue immagini sono state utilizzate in innumere- Versione italiana con sottotitoli inglesi
voli pubblicazioni, spettacoli, documentari, instal- Copia proveniente da CSC Cineteca Nazionale
lazioni, oltre che esposte in mostre e musei. Precede un estratto di Andrea Pazienza: il segno
Conduce Gian Luca Farinelli di una resa invincibile (Italia/1983)
Ingresso libero di Luca Raffaelli e Rodolfo Roberti (15)

Documenti e repertori
18.30 POCHI EFFETTI TANTI SPECIALI
LA COERENZA TRA MEDIA E FINI. IL 77 IN TV
10 VENERD
Montaggio sui fatti del marzo 77 e sul Assalto al cielo. Le immagini del 77
Movimento studentesco Documenti e repertori: Bologna, una citt in Movimento
a cura di Fulvio Baglivi (60) 18.00 ALICE IN PARADISO
Lesplosione dei conflitti del 77 coincide con cam- (Italia/2002) di Guido Chiesa (59)
biamenti epocali nella Tv dei paesi occidentali, in Prima di girare Lavorare con lentezza, Guido Chiesa
Italia i media sono un campo aperto in cui ognuno si realizza questo documentario su Radio Alice, storica
sente costretto a una presa di posizione: netta quel- emittente libera bolognese, divertendosi con lassem-
la istituzionale, frastagliate come non mai le altre. blaggio di materiale di repertorio, interviste, immagini
Nelle immagini telecamere, microfoni, macchine fo- contemporanee, persino con il cartoon, e quindi asse-
tografiche sono spesso in scena, non c set, il film condando simpaticamente quello slogan generazionale
dappertutto, come nel cinema di Grifi sono saltate che parlava di fantasia al potere (Umberto Mosca).
le linee di separazione. Non solo la Rai, anche se al precede
tempo possedeva ancora il monopolio delletere, la LA LIBERT NELLARIA. (S)BRANI, URLA E VAGITI
Tv del 77 straripa nelle strade aprendosi gioco for- DELLE RADIO DEL 77
za a ospiti non sempre desiderati (Fulvio Baglivi). Montaggio sulla nascita delle radio libere
Introduce e commenta Fulvio Baglivi a cura di Fulvio Baglivi (20)
10 posti gratuiti per Amici e Sostenitori della Cineteca Introduce Fulvio Baglivi
Prenotazioni: amicicineteca@cineteca.bologna.it
Assalto al cielo. Le immagini del 77 al centro di questa delicata fiaba ecologista. Un per-
Documenti e repertori: Bologna, una citt in Movimento corso di formazione che permetter al protagonista,
20.00 IN DIRETTA, TRE SGUARDI SUL traumatizzato dalla perdita della madre, di recuperare
MOVIMENTO I S8 di Piero Copertini, Nardo il rapporto conflittuale con il padre. Le sequenze di fin-
Giardina e della Questura zione si fondono con le splendide riprese documenta-
a cura dellArchivio della Cineteca (55) rie realizzate in Tirolo, frutto di un lungo e complesso
Entriamo nel vivo del Movimento bolognese adottan- lavoro di pedinamento degli animali. (ac)
do tre sguardi diversi e diversamente amatoriali. Drammatico. Dai 10 anni in su
Luglio 1977: la Questura scruta i manifestanti senza
dare nellocchio, in un bianco nero sporco e febbrile. Sala Cervi
Settembre 1977: lartista Piero Copertini si butta nella Schermi e Lavagne. Cinnoteca
bolgia che accompagna il Convegno sulla Repressione, 16.00 MUOVIAMOCI!
tra coloratissimi assembramenti davanti a San Petro- Selezione di cortometraggi (40)
nio, festosi cortei, faccia a faccia coi celerini, discorsi Un pomeriggio in compagnia della Pimpa, di Cornelio
al palasport, Dario Fo in Piazza VIII Agosto. Marzo 1978: e di altri personaggi animati, tutti accomunati dal-
il jazzista ginecologo e giramondo Nardo Giardina filma la voglia di muoversi ed esplorare il mondo. Dopo la
dalla finestra di casa linfinita processione in ricordo di proiezione, laboratorio (due turni con numero chiuso
Francesco Lorusso. Il viaggio accompagnato dal vivo e prenotazione obbligatoria: schermielavagne@ci-
dalle atmosfere analogiche e digitali dei Tempelhof, neteca.bologna.it) a cura di Elena Ricci, insegnante
scandagliatori di elettronica. (am) di yoga per bambini, e una merenda per tutti offerta
precede da Alce Nero. Ingresso libero presentando la tessera
CAVART 1975: ARCHITETTURE IMPOSSIBILI Schermi e Lavagne (10 validit fino ad agosto 2017).
(Italia/1975) di Piero Brombin (15) Animazione. Dai 4 anni in su
Piero Brombin si mosso, nel corso di una lunga car-
riera imprevedibile e coerente, tra architettura, design, Assalto al cielo. Le immagini del 77
opere grafiche, pittoriche, progettuali e performative. Ricordo di Renato Nicolini
Appassionato filmmaker, ha impressionato con la sua 18.00 CIAO RENATO!
16mm performance, eventi, sperimentazioni, con un (Italia/2012) di Cristina Torelli, Paolo Luciani e
occhio che imprime sterzate beffarde al puro documen- Roberto Torelli (71)
tarismo. Brombin ha depositato i propri materiali filmi- Film di montaggio prodotto da Rai Movie e Officina
ci alla Cineteca di Bologna. Presentiamo un esempio Filmclub di Roma con materiali di repertorio prove-
che ci porta dritti al cuore di uno spirito che alegger nienti da Archivi Rai e Istituto Luce Cinecitt, un
fecondo nel 77. Il concorso Architetture culturalmen- omaggio a Renato Nicolini, architetto, intellettuale,
te impossibili si svolse in una cava abbandonata nei noto soprattutto come assessore alla cultura del Co-
pressi di Monselice, e vide allopera vari artisti nella mune di Roma dal 1976 al 1985. Ideatore dal 1977
realizzazione di abitazioni monouso con tubi innocenti, dellEstate romana, la celebre manifestazione che
piramidi di paglia, totem misteriosi. (am) riversava in tutta la citt eventi e spettacoli dogni
Introduce e commenta Piero Brombin genere, dal cinema al teatro dalla musica alla poesia,
Nicolini il simbolo di una politica culturale aperta
Omaggio a Maren Ade, produttrice e innovativa.
22.00 LE MILLE E UNA NOTTE Precede un montaggio di materiali Rai sul Festival
ARABIAN NIGHTS. VOLUME 1: INQUIETO Internazionale della Poesia di Castelporziano svoltosi
(As Mil e Uma Noites: Volume 1, O Inquieto, Portogallo- a Roma nel 1979 (31)
Francia-Svizzera-Germania/2015)
di Miguel Gomes (125) Omaggio a Maren Ade, produttrice
La trilogia fiume di Miguel Gomes incarna Le mille e 20.00 LE MILLE E UNA NOTTE
una notte nella notte europea della crisi portoghese. ARABIAN NIGHTS. VOLUME 2: DESOLATO
Tre film per un unico percorso tra lincanto delle nar- (As Mil e Uma Noites: Volume 2, O Desolado, Portogallo-
razioni di Sherazade e la prosa della verit sociale. In Francia-Svizzera-Germania/2015)
questo primo capitolo un regista, incapace di filmare di Miguel Gomes (131)
la chiusura di un cantiere navale, fugge nel mito per Nel secondo capitolo della trilogia, storie vere e di
deridere con ironia buueliana i potenti delleconomia finzione, messinscene teatrali e tragedie della vita si
globale: Lumorismo una barriera che si pu erigere susseguono per costruire una galleria di dolore e as-
per proteggere chi guarda il film dai sentimenti dolo- surdit. In tutte spicca la figura di un giudice, donna
rosi che questo contiene (Miguel Gomes). sensibile e sofferente a cui non rimasto altro che il
In collaborazione con Istituto di Cultura Germanica pianto. Ritengo che la seconda parte della trilogia
Goethe-Zentrum Bologna sia la pi cupa, la pi disperata delle tre. Lunico per-
sonaggio felice il cane, perch non capisce quello
11 SABATO che succede (Miguel Gomes).

Assalto al cielo. Le immagini del 77. Il cinema in sala


9.00 14.00 IL MERCATO DELLA TERRA 22.15 NUOVO PUNK STORY
(Desperate Living, USA/1977) di John Waters (91)
Schermi e Lavagne. Cineclub per bambini e ragazzi
16.00 ABEL IL FIGLIO DEL VENTO Paladino incontrastato della trasgressione e del catti-
(Wie Brder im Wind, Austria/2016) vissimo gusto al cinema, John Waters autore di cult
di Gerardo Olivares (98) come Pink Flamingos, Hairspray, o questo Desperate
La speciale amicizia fra un aquilotto caduto dal nido e Living, suo primo lungometraggio senza licona-fe-
un bambino che lo accudisce e gli insegna a volare ticcio Divine. La vita disperata del titolo originale
quella della casalinga Peggy e della sua domestica Omaggio a Maren Ade, produttrice
Grizelda. In fuga dopo aver ucciso il marito di Peggy, 22.00 LE MILLE E UNA NOTTE
esiliano volontariamente a Mortville, citt-rifugio per ARABIAN NIGHTS. VOLUME 3: INCANTATO
criminali. solo linizio di una commedia grottesca in (As Mil e Uma Noites: Volume 3, O Encantado, Portogallo-
cui orrido e fiabesco vanno a braccetto, una parata Francia-Svizzera-Germania/2015)
irriverente di folli personaggi. (aa) di Miguel Gomes (126)
Sherazade sente venir meno la sua capacit di raccon-
Assalto al cielo. Le immagini del 77. Il cinema in sala tare storie. Fugge e viaggia in lungo e in largo per il Por-
24.00 LA FEBBRE DEL SABATO SERA togallo, ma un ultimo racconto la attende. E una citt,
(Saturday Night Fever, USA/1977) Lisbona, con la sua periferia, che cerca forme nuove di
di John Badham (119) sopravvivenza e di resistenza alla povert. Sherazade
Sullo sfondo di una New York livida e marginale, il racconta la storia di un gruppo di costruttori di trappole
ballo, per litaloamericano Tony Manero, strumento per uccelli a Lisbona, la mia citt. Ho pensato che fosse
di riscatto sociale e morale. Le movenze irresistibili di questo il modo giusto di chiudere il film: un elemento
John Travolta tra i colori pop della pista da ballo e la realistico ma al tempo stesso surreale (Miguel Gomes).
colonna sonora composta dai Bee Gees, quintessenza
seventies della disco music, ne hanno fatto uno dei
film musicali di maggiore successo di sempre, un vero
e proprio culto che ha impresso un segno indelebile
13 LUNED
nella storia del cinema e del costume. Eppure, dietro 17.45 20.00 22.15
lo sfavillio delle luci stroboscopiche, resta lamarezza DAWSON CITY. IL TEMPO TRA I GHIACCI (replica)
di un ritratto giovanile crudo e disperato. (aa)

12 DOMENICA 14 MARTED
17.45 20.00 22.15
Schermi e Lavagne. Cineclub per bambini e ragazzi DAWSON CITY. IL TEMPO TRA I GHIACCI (replica)
16.00 SING
(USA/2016) di Garth Jennings (110) Sala Cervi
Buster Moon, un koala azzimato, padrone di un teatro Cinema e musica. In ricordo di Maurizio Deoriti
un tempo glorioso, fa un ultimo tentativo per riportare 20.00 IL GERME DEL MELOGRANO
il suo gioiello agli antichi splendori: una straordinario DOMENICO BACCARINI E IL SUO CENACOLO
talent show canoro. Vi partecipano un topo intonato (Italia/2007) di Silvana Strocchi (155)
ma imbroglione, una timida elefantina adolescente, Nella Romagna dinizio Novecento percorsa da fermen-
una madre scrofa esaurita, un giovane gorilla gan- ti intellettuali e politici, un gruppo di giovani artisti si
gster e una porcospina punk-rock. Alla Illumination raccoglie intorno alla figura carismatica dello scultore e
Entertainment (quella dei Minions, per capirci) sanno pittore Domenico Baccarini, morto poco pi che venten-
come fare di un film una festa, preparando il crescen- ne. Attraverso il doloroso ricordo della madre dal letto
do di ritmo e di emozione (Marianna Cappi). del manicomio di Imola, il film ne ripercorre la vicenda
Animazione. Dai 6 anni in su umana e artistica, inseguendo i sogni, le speranze e la
carica innovatrice di quella piccola bohme di provin-
Omaggio a Maren Ade cia. La serata dedicata alla memoria di Maurizio Deo-
18.00 ALLE ANDEREN riti, pianista, compositore, direttore dorchestra e auto-
(Germania/2009) di Maren Ade (119) re delle musiche del film, scomparso lo scorso gennaio.
Sette anni prima del successo di Toni Erdmann, Maren Incontro con Silvana Strocchi e Gabriella Gherardi
Ade vinceva lOrso dargento a Berlino con questa sua
opera seconda, penetrante indagine psicologica di una
giovane coppia i cui attriti e le cui distanze si palesano
con prepotenza durante una vacanza. Un film causti-
15 MERCOLED
co, divertente, delicato (J. Hoberman), attraversato da Tout court. Nuove voci del cinema francofono
una tensione costante che deriva dalla configurazione 17.30 BOUTIK (Mauritius/2015)
complessa e irripetibile che si genera solo dallintera- di Damien Dittberner (15)
zione tra due individui (Maren Ade). (aa) LES AMOUREUSES (Belgio/2016)
di Catherine Cosme (26)
Assalto al cielo. Le immagini del 77. Il cinema in sala LA GRANDE SAFAE (Marocco/2014)
20.15 LIMPERO DEI SENSI di Randa Maroufi (15)
(Ai no Korida, Giappone/1976) LA MTHODE GREENBERRY (Francia/2016)
di Nagisa Oshima (102) di Baptiste Bertheuil (15)
Lincontro di Oshima con il produttore Anatole Dau- NERVOUS MAN (Belgio/2016) di Aliouch Conchin (5)
man sfocia in una co-produzione con la Francia per OPRATION COMMANDO (Svizzera/2016)
realizzare un film ispirato a un fatto di cronaca avve- di Jan Czarlewski (21)
nuto in Giappone nel 1936: la storia di Sada e Kichi. Dalle Mauritius al Marocco, dal Belgio alla Svizzera,
Affascinato dalla pornografia, Oshima realizza Lim- una selezione di cortometraggi provenienti da paesi
pero dei sensi filmandolo tutto in interni, in Giappone, francofoni, nellambito del Mois de la Francophonie.
spedendo la pellicola in Francia per lo sviluppo del Opere di giovani registi emergenti che hanno ottenuto
negativo, evitando in questo modo la censura del suo risonanza sulla scena cinematografica internazionale.
paese. La storia nota: amour fou. Passione e morte. Rassegna promossa da Associazione NuVo
(Rinaldo Censi) A seguire un piccolo rinfresco offerto da Associazione
Italo-Belga Bologna-Bruxelles A/R
Tout court. Nuove voci del cinema francofono dramma sentimentale il capolavoro del cinema di
20.00CONTE DE FES LUSAGE DES Carlo di Carlo. [...] Il lavoro sullimmagine, sul suono,
MOYENNES PERSONNES (Francia/2015) sul colore, sulla composizione dellinquadratura, sul
di Chlo Mazlo (13) gioco degli attori, sulla musica mira a una cinemato-
UNE BOMBE (Canada/2015) di Guillaume Harvey (16) grafia cristallina in cui lo spettatore diventa, a tutti gli
CE QUI FANE (Canada/2014) di Samuel Pinel-Roy (20) effetti, protagonista assoluto (Flavio De Bernardinis).
DEBOUT KINSHASA! (Francia-Repubblica
Democratica del Congo/2016) di Sbastien Matre (21) Biblioteca Renzo Renzi
VINDICTE (Bnin/2016) 18.30 Presentazione del libro Quello di cui non
di Ange-Rgis Hounkpatin (25) vogliamo parlare (Giovane Holden, 2016)
Dal racconto leggero, spensierato e sognante a quello Un libro che rievoca la personalit di Gian Vittorio
pi intimista e introspettivo, passando per il confronto Baldi, regista e produttore di film di Bresson, Straub
con la perdita, fino al sentimento di rivalsa e alla sete e Pasolini, scomparso nel 2015. Lautore il figlio
di vendetta. Cinque cortometraggi che dimostrano la Gian-Luca, musicista e docente presso il Conserva-
variet e la vitalit della cultura francofona. torio di Castelfranco Veneto, che ha ricevuto il Premio
Introduce Sbastien Matre Bukowski 2016 per il miglior romanzo.
Intervengono Gian-Luca Baldi e Roberto Chiesi
22.15 ALLE ANDEREN (replica) Precede la proiezione di unintervista filmata a Gian
Vittorio Baldi.
16 GIOVED Ingresso libero

Tout court. Nuove voci del cinema francofono


Sala Cervi 20.00 69 SEC (Belgio/2016) di Laura Nicolas (1)
Prima visione CARAPACE (Francia/2014) di Flora Molini (16)
16.00 20.00 VEDETE, SONO UNO DI VOI AU TEMPS DES MONSTRES (Canada/2015)
(Italia/2017) di Ermanno Olmi (76) di Sophie Farkas Bolla (22)
La storia personale di Carlo Maria Martini, un pro- HOME SWEET HOME (Canada/2015)
tagonista dei nostri tempi, figura eccellente della di Frdric Lefebvre (10)
Chiesa cattolica che ha speso i giorni della sua vita LA BRLE SAUVAGE (Svizzera/2016)
rigorosamente fedele alla sua vocazione e ai suoi di Greg Clment (27)
ideali. Attraversando eventi drammatici (terrori- QUI NA PAS SA PART DOMBRE? (Francia/2015)
smo degli anni di piombo, Tangentopoli, conflitti, di Lo Favier (15)
corruzione, crisi del lavoro, solitudini), Martini ha SUR ELISE (Belgio/2016) di Stefano Ridolfi (6)
dato senso a smarrimenti e inquietudini della gen- Lultimo incontro con le nuove voci del cinema fran-
te, che in lui ha visto lautenticit della sua testi- cofono ci porta a conoscere sette opere indipendenti e
monianza e lo ha riconosciuto come punto di riferi- visionarie, dal forte impatto estetico.
mento. Uno spirito profetico che, per molti aspetti,
ha anticipato le intuizioni di Papa Francesco. Sala Cervi
20.00 VEDETE, SONO UNO DI VOI (replica)
Tout court. Nuove voci del cinema francofono
17.30 YAADIKOONE (Francia-Senegal/2015) Assalto al cielo. Le immagini del 77. Il cinema in sala
di Marc Picavez (22) 22.00 BERLINGUER TI VOGLIO BENE
PARMI LES SIRNES (Francia/2015) (Italia/1977) di Giuseppe Bertolucci (90)
di Marie Jardillier (12) Enrico Berlinguer lultima icona, lultimo mito ancora
RPLIQUE (Belgio/2016) di Antoine Giorgini (18) praticabile della grande e tragica avventura del comu-
IL TAIT TROIS FOIS (Francia/2015) nismo. Il sottoproletario Cioni Mario e con lui milioni
di Julie Rembauville e Nicolas Bianco-Levrin (3) di italiani lo ascoltano, lo interrogano e lo amano
EN FAMILLE (Francia/2016) di Jrme Waquet (19) come un padre. Utopia, poesia e scurrilit, il mondo
ONLY LOVERS LEAVE TO DIE (Canada/ 2015) contadino e la societ dei consumi: il tutto tradotto in
di Vladimir Kanic (6) quella meravigliosa favella toscana che forse per la
APRS SUZANNE (Francia/2016) prima volta viene messa al servizio della comicit. (rch)
di Felix Moati (15) Copia proveniente da CSC Cineteca Nazionale
Dal Canada al Senegal, sette corti che intrecciano Precede R.A.F. Reperto Archeologico Filmico (Ita-
tematiche sociali, animazione e sperimentazioni vi- lia/1976) di Maurizio Zaccaro, finto cinegiornale ispi-
sive in un caleidoscopio di stili, tecniche e registri rato alla rivista di satira politica Il Male.
differenti in grado di restituirci la variet della lingua
francofona e delle varie culture che la rappresentano.
A seguire un piccolo rinfresco offerto da Caf de la Paix 17 VENERD
Sala Cervi Sala Cervi
In ricordo di Carlo di Carlo 16.00 VEDETE, SONO UNO DI VOI (replica)
17.45 UN SISTEMA INFALLIBILE
(Ein todsicheres System, RFT-Italia/1976) LArena del Sole in Cineteca
di Carlo di Carlo (60) 18.00 PORCILE
A un anno dalla scomparsa, ricordiamo lamico Car- (Italia-Francia/1969) di Pier Paolo Pasolini (98)
lo di Carlo, regista, artista libero da schemi, storico, Pasolini alterna due storie ambientate in epoche di-
personaggio eclettico e vivacissimo della cultura ita- verse un passato indefinito e il 1967 e in spazi
liana. Questa storia di un uomo alla ricerca di un me- emblematici una zona vulcanica e una villa neoclas-
todo sicuro per vincere alla roulette ma travolto da un
sica in Germania per tracciare un crudele apologo 18.00 DER WALD VOR LAUTER BUMEN
sul presente. Nella prima, barbarica e quasi muta, un (replica)
giovane cannibale fa proseliti e sfida legge e morale;
nella seconda, un potente industriale tedesco accetta Sala Cervi
la fusione con un concorrente, ex nazista. Ma il suo 18.00 VEDETE, SONO UNO DI VOI (replica)
rampollo cela uno scandaloso segreto. (rch)
Restaurato da Cineteca di Bologna e Movietime in col- Biblioteca Renzo Renzi
laborazione con Medusa Video. 18.15 SILVANO AGOSTI SCRITTORE
In occasione dello spettacolo Porcile (regia di Valerio Il regista presenta i suoi libri
Binasco, in scena allArena del Sole il 23 e 24 marzo). Ingresso libero
Per chi presenta il biglietto dingresso al film sconto
del 30% sullacquisto di un biglietto per lo spettacolo. Inaugurazione della rassegna
Il cinema di Silvano Agosti
Sala Cervi
18.00 VEDETE, SONO UNO DI VOI (replica) 20.00 IL GIARDINO DELLE DELIZIE
(Italia/1967) di Silvano Agosti (74)
Incontri con il cinema italiano Un uomo (Maurice Ronet) costretto a sposare la
Assalto al cielo. Le immagini del 77 fidanzata perch incinta. Nella prima notte di nozze
20.15 FEMMINISMO! vede tutto il suo futuro e allalba tenta unimpro-
(Italia/2016) di Paola Columba (52) babile fuga. Diretto scritto e montato da Agosti con
Il documentario ricostruisce le battaglie del femmismo le musiche di Morricone, vinse il Primo premio e il
dagli anni Settanta a oggi, quelle vinte e le sfide futu- premio del pubblico al festival di Pesaro; fu inoltre
re, attraverso materiali di repertorio e interviste a chi selezionato da una commissione comprendente
il femminismo lo ha vissuto: Emma Bonino, Dacia Ma- Fritz Lang, John Ford, Jean Renoir e Monte Hellman
raini, Lidia Ravera, Piera Degli Esposti, e molte altre. come uno dei dieci film da proiettare allExpo Uni-
Incontro con Paola Columba e Anna Pramstrahler verselle di Montreal.
(Casa delle donne per non subire violenza Onlus) precede
In collaborazione con FICE Emilia-Romagna IL VIOLINO
(Italia/1963) di Silvano Agosti (10)
Omaggio a Maren Ade Prima opera in 35mm di Agosti, su musiche di
22.00 DER WALD VOR LAUTER BUMEN Bach, Mozart e Paganini. Una fuga in avanti, sia
(Germania/2003) di Maren Ade (81) nella tecnica sia nella struttura delle immagini, che
Lopera prima di Maren Ade presentata con successo descrivono lo strumento musicale nelle sue infinite
a Toronto e al Sundance, dove ottiene il Premio speciale mutazioni, sempre mantenendo al centro la sensi-
della giuria. Ambientata nella citt natale di Karlsuhe, bilit dellesecutore.
prende spunto dai racconti dei genitori, una coppia Incontro con Silvano Agosti
dinsegnanti. Una giovane piena di speranze si trasfe- 10 posti gratuiti per Amici e Sostenitori della Cineteca
risce dalla provincia per insegnare in una nuova scuo- Prenotazioni: amicicineteca@cineteca.bologna.it
la e cambiare vita ma non riesce a integrarsi e scivola
via via in un vortice di disperazione e disagio. Un 22.00 DAMORE SI VIVE
esordio perfettamente controllato che sfrutta le paure (Italia/1983) di Silvano Agosti (90)
primarie dellincompetenza lavorativa e del rifiuto so- Una ricerca durata tre anni nella citt di Parma.
ciale con una meticolosit quasi sadica (Variety). (aa) Da un corpus di settemila interviste, si affacciano i
soli sette personaggi che hanno qualcosa di impor-
18 SABATO tante e profondo da esprimere sulla tenerezza, la
sensualit e lamore. Ecco il risultato della ricerca:
la tenerezza staccata dalla sensualit e dallamo-
9.00 14.00 IL MERCATO DELLA TERRA re produce ipocrisia, la sensualit priva di amore
e di tenerezza produce pornografia, lamore senza
Schermi e Lavagne. Cineclub per bambini e ragazzi sensualit e tenerezza produce misticismo. Infatti
16.00 IL GGG IL GRANDE GIGANTE GENTILE lattuale societ una societ ipocrita pornografica
(The BFG, USA-GB-Canada/2016) e mistica (Silvano Agosti).
di Steven Spielberg (117) precede
Il gigante del titolo diverso da tutti gli altri crudelis- IL MATRIMONIO DI VIVINA
simi esemplari della sua specie: come scopre con sol- (Italia/1959) di Silvano Agosti (6)
lievo lorfanella Sophie, il GGG non mangia gli umani Un donna quarantenne si reca come ogni giorno
(solo disgustosi cetrionzoli) e vive in una caverna dove nella zona appartata di una chiesa a incontrare il
colleziona i sogni dei bambini. Regista del fantastico suo innamorato: Ges Cristo.
a misura di bambino, Spielberg porta sullo schermo Incontro con Silvano Agosti
il famoso romanzo di Roald Dahl con la tecnica della
motion capture, che permette di ricreare digitalmente Assalto al cielo. Le immagini del 77. Il cinema in sala
gli attori (a partire dal gigantesco Mark Rylance, pre- 24.00 ERASERHEAD LA MENTE CHE
mio Oscar 2016 per Il ponte delle spie). CANCELLA
Fantastico. Dai 6 anni in su (Eraserhead, USA/1977)
di David Lynch (89)
Sala Scorsese Nato in un contesto indipendente e underground, il pri-
16.30 IL PERCORSO SOLITARIO DI UN AUTORE mo lungometraggio di David Lynch passa in pochi mesi
IRRIDUCIBILE. DIALOGO CON SILVANO AGOSTI dalle gallerie darte di New York alle sale di tutto il mondo.
Conduce Andrea Morini. Ingresso libero Primo incunabolo (ma per alcuni il pi radicale e ipno-
tico) delle visioni lynchane: b/n avanguardistico, narra- Documentario ospedaliero sulla sperimentazione su
zione apocalittica, vicende inspiegabili e orrore ovunque. pazienti psichiatrici di un medicinale che scatenava
Fantascienza e occulto stravolti per sempre, secondo una orribili convulsioni. Rinvenuto in un mercatino mila-
logica decisamente surrealista. (Roy Menarini) nese dal regista che lo ha firmato come ready made.
IL FESTIVAL DEL PROLETARIATO GIOVANILE
19 DOMENICA AL PARCO LAMBRO
(Italia/1976) di Alberto Grifi (58)
Un concentrato di 27 ore di registrazioni e 3 ore di
Schermi e Lavagne. Cineclub per bambini e ragazzi 16mm sul festival del proletariato giovanile svoltosi
16.00 IL GGG IL GRANDE GIGANTE GENTILE al Parco Lambro di Milano nel giugno del 1976, or-
(The BFG, USA-GB-Canada/2016) ganizzato dalla rivista Re Nudo, alla presenza di
di Steven Spielberg (117) (replica) centocinquantamila persone. Inizialmente il lavoro
era stato finanziato dagli organizzatori che puntavano
Sala Cervi a realizzare un film-concerto, ma in realt il film re-
16.00 VEDETE, SONO UNO DI VOI (replica) gistra la contestazione da parte dei giovani proletari
degli spettacoli musicali e di tutte le merci che gli or-
Muti musicati, il film del mese ganizzatori contavano di vendere, panini, birra, libri e
Giornate FAI di Primavera dischi di sinistra.
18.15 GRAND TOUR ITALIANO (90)
Aspettando le Giornate FAI di Primavera (25 e 26 Il cinema di Silvano Agosti
marzo), presentiamo una selezione di film dinizio 20.00 N.P. IL SEGRETO
Novecento dedicati al paesaggio italiano, tratti dal (Italia/1970) di Silvano Agosti (95)
cofanetto Grand Tour italiano. 61 film dei primi anni Il presidente del Gruppo Industriale Aziende Riunite
del 900 (Edizioni Cineteca di Bologna, 2016). LItalia ha realizzato un procedimento che trasforma la spaz-
come non labbiamo mai vista, dalla Sicilia al Cervi- zatura in cibo. Lo Stato se ne impossessa per annien-
no, sospesa tra Ottocento e modernit, nelle immagini tare il proletariato urbano e la cosiddetta classe ope-
antiche e rare dei cineoperatori dinizio secolo. Con raia (Silvano Agosti). Un apologo sociopolitico, con
laccompagnamento al pianoforte di Daniele Furlati le musiche di Nicola Piovani, che narra le vicende
e il commento di Gian Luca Farinelli. dellItalia dal 1970 al 2029. straordinario come lau-
tore abbia saputo prevedere fino allimpossibile quasi
Assalto al cielo. Le immagini del 77. Il cinema in sala mezzo secolo di storia (Le Nouvel observateur, in
20.30 IL CACCIATORE occasione di una recente proiezione a Parigi).
(The Deer Hunter, USA-GB/1978) precede
di Michael Cimino (182) IL SENSO DELLA LOTTA
Pi che un film sul Vietnam, Il cacciatore una disce- (Italia/1998) di Silvano Agosti (40)
sa epica e dolorosa nel trauma di un popolo che, con Ritratto di Bruno Trentin, uno dei pi importanti e
la guerra, si riscopre corroso dal male, fino al midollo. carismatici sindacalisti italiani che ripercorre qui il
Pu bastare ad estirparlo una pallottola sparata in te- tormentato cammino della classe operaia alla vigilia
sta? Il mio film un periplo dello spirito, che termina della sua sparizione storica.
davanti allalternativa: o il suicidio o il ritorno alla vita
normale con una dose di speranza. Uno dei capola- Omaggio a Dario Argento
vori pi contestati della storia del cinema, epopea di 22.30 LUCCELLO DALLE PIUME DI CRISTALLO
una sconfitta e scavo disperato nel cuore bastardo (Italia-RFT/1970)
dellAmerica. (am) di Dario Argento (98)
Sodoma e Gomorra la catastrofe biblica che sab-
20 LUNED batte sulla Titanus nel 1962. Lo splendore del Gatto-
pardo aveva dato il suo contributo allo sfascio. Tempo
di riposizionamenti, dalla produzione alla distribuzio-
17.45 20.00 22.15 ne. Le strategie di casa non cambiano: cinema di ge-
DAWSON CITY. IL TEMPO TRA I GHIACCI (replica) nere, da cui germina qualcosa dimprevisto. Debutta
Dario Argento con la storia duno scrittore americano
Sala Cervi a Roma, di un serial killer, di un certo particolare che
20.00 VEDETE, SONO UNO DI VOI (replica) sfugge alla visione. linizio duna poetica e duna re-
torica (suoni distorti, rumori amplificati, impermeabili
21 MARTED neri). Nuovi autori crescono. (pcris)
Copia proveniente da CSC Cineteca Nazionale

17.45 20.00 22.15


DAWSON CITY. IL TEMPO TRA I GHIACCI (replica)
La proiezione delle ore 20 sar introdotta dal regista
23 GIOVED
Bill Morrison Assalto al cielo. Le immagini del 77
Tra teatro e cinema
22 MERCOLED 17.00 APOCALYPSIS CUM FIGURIS
(Italia/1979) di Ermanno Olmi (62)
A Milano nel 1979 Ermanno Olmi documenta la storica
Assalto al cielo. Le immagini del 77. La stagione del performance Apocalypsis cum figuris, diretta da Jerzy
cinema militante: omaggio ad Alberto Grifi Grotowski, figura rivoluzionaria del teatro di ricerca.
18.00 IL PRETESO CORPO Filmato tratto dallarchivio di CRT/Teatro dellArte, per
(Italia/1977) di Alberto Grifi (19) gentile concessione di Triennale Teatro dellArte
BENE! QUATTRO DIVERSI MODI Per gentile concessione dellArchivio Audiovisivo del
DI MORIRE IN VERSI Movimento Operaio e Democratico
(Italia/1974-1977) di Carmelo Bene (98) 10 posti gratuiti per Amici e Sostenitori della Cineteca
Carmelo Bene legge e interpreta alcuni grandi poeti Prenotazioni: amicicineteca@cineteca.bologna.it
russi, Majakovskij, Blok, Esenin e Pasternak.
Per gentile concessione di Teche Rai Assalto al cielo. Le immagini del 77. Il cinema in sala
LIVING AL RONCATI (4) I restauri della Cineteca
Performance del Living Theatre nel cortile dellOspe- 20.00 TODO MODO
dale psichiatrico di Bologna (il collettivo tenne una (Italia/1976) di Elio Petri (130)
serie di seminari in citt nel giugno 1977). Riprese Spettacolo sarcastico, pamphlet di fantapolitica,
del fotografo e cineoperatore bolognese Libero Grandi. film surrealista ben connotato rispetto a una realt
chiaramente identificabile, quadro espressionista
Le vie dei monti abilmente coadiuvato dalle inquietanti scenografie di
20.00 NIN Dante Ferretti, satira grottesca che trova espressione
(Italia/2014) di Gigi Giustiniani e nellinterpretazione di Gian Maria Volont: Todo modo
Raffaele Rezzonico (65) un film-summa in cui un cineasta esprime il proprio
Il ritrovamento di un baule pieno di pellicole e foto- odio e il proprio disgusto nei confronti di una classe
grafie permette di ricostruire la storia damore tra dirigente che ha portato lItalia sullorlo del baratro e
Gabriele Boccalatte e Nin Pietrasanta con gli occhi e della quale immagina in modo premonitore limmi-
le voci di una coppia nata su alcune tra le vie alpini- nente scomparsa (Jean Gili).
stiche pi difficili delle Alpi. Restaurato da Cineteca di Bologna e Museo Nazionale
Incontro con Gigi Giustiniani, Raffaele Rezzonico e il del Cinema di Torino, in collaborazione con Surf Film.
produttore Daniele Ietri Pitton.
Modera Lorella Grossi Omaggio a Dario Argento
Rassegna promossa da CAI sezione di Bologna Mario 22.30 PROFONDO ROSSO
Fantin. Ingresso libero (Italia/1975) di Dario Argento (127)
Un jazzista che si fa detective per sfuggire a un
Assalto al cielo. Le immagini del 77. Il cinema in sala destino di vittima, una villa degli orrori sepolti, una
22.00 LULTIMA DONNA storia dordinaria follia, la mai superata tragedia
(Italia-Francia/1976) di Marco Ferreri (108) dellinfanzia. E una costruzione implacabile, un im-
Sullo sfondo delle architetture imponenti e funeree pressionante accumulo di dettagli che non perde mai
delle nuove periferie parigine, lingegnere Depardieu di vista la simmetria, un lavorio lucido sui nervi di
sinnamora di Ornella Muti, maestra dasilo del figlio. chi guarda che confonde gli appelli alla logica. Come
Lamore si fa possessivo e violento, mentre lei scopre in Blow up, tutta una questione di saper vedere, di
le profondit materne del proprio desiderio. Nella riconoscere la cifra nel tappeto. Ma al piacere carte-
apparente povert di un racconto dove si parla per siano dellesercizio intellettuale si sostituisce un ri-
allusioni e intermittenze, affiora una capacit di in- chiamo disturbante a luoghi oscuri dellimmaginario.
venzione narrativa, intensa e continua, che manca Un grande film senza precedenti e senza epigoni nel
totalmente nel cinema, goffamente ideologizzato, che cinema italiano, e non solo. (pcris)
ci affligge e perseguita con le sue maschere inerti Restaurato nel 2014 da CSC Cineteca Nazionale con
(Adelio Ferrero). Rti presso il laboratorio LImmagine Ritrovata

24 VENERD Sabato 25 e Domenica 26 marzo


GIORNATE FAI DI PRIMAVERA 2017
Anche la Cineteca di Bologna partecipa alle
Assalto al cielo. Le immagini del 77. La stagione del speciali aperture a cura della Delegazione FAI
Bologna. Per informazioni: www.giornatefai.it
cinema militante: omaggio a Claudio Caligari
18.00 LA PARTE BASSA
(Italia/1978) di Claudio Caligari e Franco Barbero (64)
Prima di esordire nel lungometraggio con Amore
tossico, Claudio Caligari gira alcuni documentari
25 SABATO
ultraindipendenti su temi sociali e politici. La parte 9.00 14.00 IL MERCATO DELLA TERRA
bassa immortala la parola, il gesto, la rabbia im-
potente e la voglia di vivere dei movimenti giovanili Schermi e Lavagne. Cineclub per bambini e ragazzi
milanesi. Il film brucia il mito morale della radica- 16.00 LA LA LAND
lit alternativa come perfezione interiore, insegnan- (USA/2016) di Damien Chazelle (127)
doci nello stesso tempo come questo fuoco distrut- Damien Chazelle, talentuoso classe 1985 con solo
tivo sia prezioso e debba essere accuratamente e tre film allattivo e reduce dal clamoroso successo di
disperatamente ben regolato e ben diretto (Roberto Whiplash, riscrive il musical classico come nessuno
Silvestri). finora aveva osato e saputo fare, in unopera che tra-
Copia proveniente da CSC Cineteca Nazionale suda amore e rimpianto per il cinema (e il jazz) della
precede golden era. Lo fa raccontando lintensa e burrascosa
FILMANDO IN CITT ROMA 1977 storia damore tra unattrice e un musicista (Emma
(Italia/1977, 28) Stone e Ryan Gosling) in cerca di successo. Trionfatore
Un documento sui fatti sanguinosi del 1977 a Roma. agli ultimi Golden Globe, candidato a ben 14 Oscar.
Gli scontri tra manifestanti e forze dellordine, il feri- Musical. Dai 13 anni in su
mento e larresto di Paolo e Daddo, la morte di Gior- In attesa di conferma
giana Masi. I testimoni oculari intervistati da Renato
Novelli, giornalista di Lotta Continua.
Sala Cervi antro delle streghe, di riti occulti e di morti orribili. Il
Schermi e Lavagne. Cinnoteca gotico si fa formicolante, in senso proprio: si accentua
16.00 VIAGGIO SULLA LUNA qui lossessione dellautore per gli insetti. Titolo tratto
Selezione di cortometraggi (40) dal Suspiria de profundis di Thomas De Quincey. (pcris)
La presentazione del libro Il cane e la luna di Alice Copia restaurata a cura di QMI
Barberini (Orecchio Acerbo editore 2015) loccasione
per un pomeriggio tutto dedicato alla luna: dopo la
proiezione del mitico Voyage dans la lune di Mlis
e di altri cortometraggi animati, i bambini saranno
26 DOMENICA
coinvolti in laboratori a tema e una merenda offerta Schermi e Lavagne. Cineclub per bambini e ragazzi
da Alce Nero. Ingresso libero presentando la tessera Bologna Childrens Book Fair. Omaggio alla Catalogna
Schermi e Lavagne (10 validit fino ad agosto 2017). 16.00 MIKE SULLA LUNA
Animazione, Fantastico. Dai 4 anni in su (Atrapa la bandera, Spagna/2015)
di Enrique Gato (94)
Assalto al cielo. Le immagini del 77. Il cinema in sala Dalla Catalogna, paese ospite donore della 54a edi-
18.00 I DUELLANTI zione del Bologna Childrens Book Fair in programma
(The Duellists, GB/1977) a Bologna dal 3 al 6 aprile, un tenero racconto anima-
di Ridley Scott (100) to di formazione dalla forte impronta ecologista, con
il film che ha fatto conoscere a tutto il mondo il ta- protagonista un intraprendente dodicenne che vuole
lento di Ridley Scott. La trama sembra quella di un raggiungere la Luna prima di un malvagio miliardario
famoso cartone animato di Tex Avery, King Size Canary intenzionato a colonizzarla e a sfruttarne indiscrimi-
(1947), ma qui al posto di un topo, un gatto (e un natamente le risorse naturali.
canarino) che bevono una pozione per crescita istan- In collaborazione con Institut Ramon Lull
tanea, ci sono due ussari (Keith Carradine e Harvey Animazione. Dagli 8 anni in su
Keitel) che se la giurano per tutta la vita, sfidandosi a
duello. Il film una continua rincorsa, un inseguimen- 18.00 DAWSON CITY. IL TEMPO TRA I GHIACCI
to tra i due, fino al magnifico finale. (Rinaldo Censi) (replica)

Il cinema di Silvano Agosti Assalto al cielo. Le immagini del 77. Il cinema in sala
Assalto al cielo. Le immagini del 77. Il cinema in sala 20.15 LA RABBIA GIOVANE
20.00 NEL PI ALTO DEI CIELI (Badlands, USA/1973)
(Italia/1977) di Silvano Agosti (90) di Terrence Malick (94)
Mentre si recano a unudienza papale in Vaticano Malick inizia a lavorare al suo primo film quando
quattordici cattolici, religiosi e laici, rimangono chiusi ancora studente. Anche se ispirato da un fatto re-
in un ascensore per un tempo incalcolabile, sostan- almente accaduto negli anni Cinquanta, preferisce
zialmente per sempre, in un tragitto allinfinito verso considerare La rabbia giovane un film senza tempo,
lalto dei cieli. Numerosi i problemi con la censura, simile a una fiaba. Due adolescenti fuggono da tutto
compreso un sequestro. Il film di Silvano Agosti e per un breve periodo di tempo mettono a soqquadro
contiene qualcosa di molto raro. Il suo cattolicesimo ogni cosa. Una candida voce off femminile ricorda i
affonda le radici nellinconscio collettivo (Alberto fatti accaduti. Senza enfasi. Sissi Spacek e Martin
Moravia). Musiche di Nicola Piovani. Sheen sono giovanissimi, Warren Oates un gigante.
il film pi duro e secco di Malick, il che non significa
Giornate FAI di Primavera 2017 che non conservi un certo tono lirico. Fotografia super-
21.30 1.200 KM DI BELLEZZA ba, mozzafiato (Rinaldo Censi). In Italia fu distribuito
(Italia/2015) di Italo Moscati (75) solo nel 1977.
Un affresco del nostro paese fatto di volti e paesaggi,
scenari naturali e opere del lavoro e della creativit 22.00 SUSPIRIA (replica)
umana. Un viaggio che risale lItalia da sud a nord,
dai primi del Novecento fino a oggi, nel nome delle
arti. Immaginare il gran tour con i filmati del Luce di
ieri e di oggi, in bianco e nero, e a colori; cercare nei
27 LUNED
racconti di viaggiatori un paese vissuto come un pa- 17.45 20.00 22.15
radiso, occhi sgranati sullo spettacolo di una bellezza DAWSON CITY. IL TEMPO TRA I GHIACCI (replica)
da amare, da salvare: arte, paesaggi, danze, canzoni,
ritmi, vita, emozioni, baci rubati (Italo Moscati).
Incontro con Italo Moscati 28 MARTED
Assalto al cielo. Le immagini del 77. Il cinema in sala 17.45 20.00 22.15
Omaggio a Dario Argento DAWSON CITY. IL TEMPO TRA I GHIACCI (replica)
24.00 SUSPIRIA
(Italia/1977) di Dario Argento (95)
Attendiamo il remake che ne sta realizzando Luca Gua-
dagnino, sotto buoni auspici: un regista che ha girato
29 MERCOLED
film dinsolito fascino scenografico si confronta con Il cinema di Silvano Agosti
unopera dove scenografie, tendaggi, specchi, cunicoli 18.00 CARO SOCIOLOGO
e fatiscenti volumi vuoti sono i veri protagonisti. Primo (Italia/2009) di Silvano Agosti (35)
film horror di Argento, Suspiria puro design della pau- Unintervista a Silvano Agosti curata e realizzata da
ra (Roberto Pugliese). Una ragazza americana giunge Carmelo Albanese e Lorenzo Negri sul decennio 1968-
a Friburgo per studiare danza, ma lAccademia si rivela 1978. Musiche di Daniele Iacono.
CINEGIORNALE NUMERO 1 e 2 diverse nazionalit e lutilizzo della forma documen-
(Italia/1968) di Silvano Agosti (60) taristica che permette di raccontare lesperienza della
Lotte in diretta e momenti di gioia e libert del mo- vita carceraria senza mediazioni (Enza Negroni).
vimento studentesco, riprese da un collettivo orga- Incontro con Enza Negroni
nizzato e diretto da Silvano Agosti. Musiche di Nicola In collaborazione con Regione Emilia-Romagna, FICE
Piovani. Emilia-Romagna e D.E-R

Assalto al cielo. Le immagini del 77 Assalto al cielo. Le immagini del 77. Il cinema in sala
Incontri con il cinema italiano. Prima visione 22.15 LA TERZA GENERAZIONE
20.00 ASSALTO AL CIELO (Die dritte Generation, RFT/1979)
(Italia/2016) di Francesco Munzi (72) di R.W. Fassbinder (105)
Lassalto al cielo quello tentato dai gruppi giovanili Quella a cui il titolo fa riferimento la terza generazio-
che animarono le lotte politiche extraparlamentari tra ne del terrorismo tedesco. Generazione confusa, inetta,
il 1967 e il 1977, che Francesco Munzi racconta utiliz- tragicamente ridicola, ovviamente borghese, incapace
zando esclusivamente materiali darchivio. Il desiderio di capire chi regge le fila dei giochi e gi pronta a farsi
di fare questo film nasce da un groviglio di racconti, strozzare da quei fili. Il tono acre e beffardo di Fas-
suggestioni, sprazzi di memoria che hanno determinato sbinder caus, come sempre, disagio e critiche accese.
nel tempo unattrazione personale sempre maggiore per Dal groviglio di storie personali, dalla sconnessione
quegli anni e per la parabola di quei ragazzi che inse- tra intenzioni e azioni, dalluso di una colonna sonora
guirono, tra slanci e sogni, ma anche violenze e delitti, composita e a tratti indecifrabile, emergeva comunque
lidea della rivoluzione. una sorta di colossale sberleffo anticapitalistico e an-
Incontro con Francesco Munzi titerroristico (Giovanni Buttafava). (pcris)
In collaborazione con Istituto LUCE e FICE Emilia-Ro-
magna
10 posti gratuiti per Amici e Sostenitori della Cineteca
Prenotazioni: amicicineteca@cineteca.bologna.it
31 VENERD
Assalto al cielo. Le immagini del 77. Il cinema in sala
Assalto al cielo. Le immagini del 77. Il cinema in sala 17.45 PADRE PADRONE
22.15 QUELLOSCURO OGGETTO DEL (Italia/1977) di Paolo e Vittorio Taviani (114)
DESIDERIO Palma dOro nel 1977, con il suo realismo venato di
(Cet obscur objet du dsir, Francia/1977) straniamenti brechtiani, venne salutato come me-
di Luis Buuel (100) tafora sociale sulla lotta tra il vecchio e il nuovo: il
Lultimo sberleffo di Buuel tuttaltro che un film seni- film, come il romanzo autobiografico di Gavino Ledda,
le. Inseguendo leterno oggetto del desiderio maschile, diventarono lettura e visione obbligata per la genera-
il regista e Jean-Claude Carrire disseminano la storia zione dei liceali dellepoca e oltre. Una success story
di false piste, simboli da decifrare, rompicapi narrativi del pi profondo dopoguerra italiano: il bambino sardo
che rinfrescano la mente: in primo luogo, la scelta di far strappato alla scuola per farne un pastore impone la
interpretare la stessa donna, al centro dellossessione, propria silenziosa volont al dispotismo arcaico del
da due attrici per nulla somiglianti, fingendo che tutto padre, studia, se ne va e diventa professore di glotto-
sia perfettamente normale. Finisce con unesplosione, logia: come dire sintesi esemplare demancipazione e
degno suggello di una carriera dinamitarda. (am) riappropriazione identitaria. (pcris)
Copia proveniente da CSC Cineteca Nazionale
30 GIOVED Il cinema di Silvano Agosti
20.00 QUARTIERE
Assalto al cielo. Le immagini del 77. Il cinema in sala (Italia/1987) di Silvano Agosti (90)
17.45 UN BORGHESE PICCOLO PICCOLO Quattro vere storie damore in un quartiere di Roma,
(Italia/1977) di Mario Monicelli (122) interpretate da chi le ha realmente vissute. Le stagioni
Dal romanzo desordio di Cerami, un film gelido e dellamore vengono raccontate sovvertendo i canoni:
tombale sullItalia degli anni Settanta. La commedia lamore giovanile ricorda linverno, lamore della prima
implode in un mondo senza luce, la Roma degli uffici maturit ha il tono dellautunno, la condizione adulta
laida e inospitale, limpiegato Sordi nutre ambizioni allude allestate e la seconda infanzia resa infame dal
cos mediocri che stringono il cuore, finch non preci- nome di vecchiaia offre un trionfo damore simile alla
pitano nella mostruosit della vendetta. Volevo che il primavera (Silvano Agosti). Musiche di Ennio Morri-
personaggio pi amato e simpatico al pubblico diven- cone. In concorso alla Mostra del cinema di Venezia.
tasse il pi repellente, perch la storia rappresentava precede
la conclusione pi logica e chiara del tragitto in nero LE QUATTRO STAGIONI LA PRIMAVERA
della nostra commedia. (pcris) (Italia/1976) di Silvano Agosti (12)
Copia proveniente da CSC Cineteca Nazionale Con Uto Ughi violino solista e i Filarmononici di Roma.
Le stagioni di Vivaldi interpretate e illustrate dal
Uno sguardo al documentario. Doc in Tour grande violinista con immagini di natura e gli affre-
20.00 LA PRIMA META schi di Giotto nella basilica di Assisi.
(Italia/2016) di Enza Negroni (74)
Tre giovani detenuti entrano a far parte della squadra 22.15 ASSALTO AL CIELO (replica)
di rugby del carcere di Bologna. La vita di squadra sul Il film sar programmato anche sabato 1 aprile alle
campo si contrappone alla solitudine delle celle. Le 18 in Sala Cervi e domenica 2 aprile alle 20 al Lumire.
continue sconfitte si trasformano in voglia di riscatto.
Lidea del film nasce da due esigenze: approfondire il Testi di Alice Autelitano, Alessandro Cavazza, Roberto
processo di inclusione attraverso il rugby di detenuti di Chiesi, Paola Cristalli e Andrea Meneghelli
IN MOSTRA
ENRICO SCURO. I RAGAZZI DEL 77
Selezione fotografica a cura dellautore
Biblioteca Renzo Renzi, spazio espositivo
9-31 marzo 2017 (apertura 9 marzo, ore 17.30)
Enrico Scuro il fotografo che meglio ha saputo raccon-
tare il 77 bolognese. In mostra 37 scatti che racconta-
no gli scontri avvenuti a Bologna quellanno.

I MESTIERI DEL CINEMA e


I MESTIERI DEL CINEMA DOCUMENTARIO
Corsi di formazione gratuiti in Cineteca
La Cineteca di Bologna propone anche questanno
un ampio ventaglio di percorsi di formazione, volto a
rafforzare la cultura cinematografica e a sostenere le
industrie creative dellaudiovisivo. Tutti i corsi sono a
partecipazione gratuita, grazie al sostegno della Re-
gione Emilia-Romagna e del Fondo Sociale Europeo. Al
via le iscrizioni ai primi corsi.
Classici del cinema che ritrovano il grande schermo e Gli archivi delle immagini in movimento: conservare
lincontro vivo con il pubblico di una sala cinemato- per mostrare (scadenza iscrizioni: 8 marzo 2017).
grafica. Capolavori di ogni tempo (e senza tempo) che Specialista in documentario interattivo (scadenza
ritornano a essere prime visioni. iscrizioni: 8 marzo 2017).
Dopo Il disprezzo di Jean-Luc Godard, la distribuzione La valorizzazione del patrimonio: aspetti legali e ge-
prosegue con Dawson City. Il tempo tra i ghiacci dellar- stionali (scadenza iscrizioni: 15 marzo 2017).
tista e filmmaker Bill Morrison, un documentario avvin- Bandi e informazioni sul sito della Cineteca.
cente che, partendo dal ritrovamento di un giacimento di Info: cinetecaformazione@cineteca.bologna.it
pellicole sotto i ghiacci dello Yukon, ricostuisce una pagi- 0512194841
na di storia americana attraverso luso del found footage,
saldando con originalit lepoca della corsa alloro e gli Operazione Rif. PA 2016-6043/RER e 2016-6044/RER approvate con
anni pionieristici del cinema. Con lenigmatica colonna DGR n. 1962/2016 e co-finanziate dal Fondo Sociale Europeo PO 2014-
sonora del musicista statunitense Alex Somers. 2020 Regione Emilia-Romagna
www.ilcinemaritrovato.it

EDIZIONI CINETECA DI BOLOGNA


IL CINEMA DI PIETRO MARCELLO
Memoria dellimmagine TESSERE AMICI DELLA CINETECA
2 Dvd e booklet, 259, 32 pp.

Pietro Marcello uno dei talenti


pi sicuri emersi nellultimo de-
cennio di cinema italiano. Il suo 1 2 3
percorso singolare, leggibile
allinsegna dello scarto dalla Tessera 25 Tessere 45 Tessere 60
via maestra del cinema italiano.
Fa cinema documentario, ma non realista. I suoi film
ricordano quello che Pasolini definiva cinema di poe- TESSERE SOSTENITORE
sia. Questa edizione Dvd raccoglie i suoi quattro film: Il
passaggio della linea, viaggio sui treni espressi notturni 100 500
che di l a poco sarebbero scomparsi; La bocca del lupo,
canto damore a una citt, Genova, alle sue immagini e
ai suoi reietti; Il silenzio di Pelejan, film-studio dedicato
al regista armeno Artavazd Pelejan; Bella e perduta,
fiaba e documentario sul pastore salvatore della Reggia
di Carditello, nella Terra dei fuochi. TESSERA 10
Nel booklet, curato da Emiliano Morreale, unintervista SCHERMI &
inedita a Pietro Marcello e unantologia critica. LAVAGNE

VOLONTARI CERCASI!
Dal 24 giugno al 1 luglio si svolger la XXXI edizione del Per dettagli relativi ai vantaggi e alle agevolazioni delle tessere
Festival Il Cinema Ritrovato, seguita da Sotto le Stelle Amici e Sostenitori della Cineteca rimandiamo al sito
del Cinema, la manifestazione che per cinquanta serate www.cinetecadibologna.it
destate illumina di cinema Piazza Maggiore. Se desideri Tutte le tessere hanno validit da settembre 2016 a maggio 2017.
partecipare come volontario hai tempo fino al 20 aprile Sono acquistabili alla cassa del Cinema Lumire, presso la Bibli-
per proporre la tua candidatura. oteca Renzo Renzi o sul sito della Cineteca
MARZO 2017
ANNO XXXIII/N.3

LE TARIFFE DEL CINEMA LUMIRE


PRIME VISIONI* Direzione culturale: Fondazione Cineteca di Bologna Presidente:
Interi 7,00 Marco Bellocchio
Mercoled 5,00 Direttore: Gian Luca Farinelli
Riduzioni Consiglio di amministrazione: Marco Bellocchio,
Amici e Sostenitori Cineteca 5,50 Valerio De Paolis, Alina Marazzi
AGIS (escluso sabato e festivi) 6,00 Fondatore: Comune di Bologna
Studenti e Younger Card (escluso sabato e festivi), Sostenitori: Production Path, Shivendra Singh Dungarpur,
Over 60 (escluso sabato e festivi) 4,50 Gruppo Hera
* I prezzi potranno aumentare a 8,00 (interi) e 6,00 (ridotti) o Gestione: Mostra Internazionale del Cinema Libero Presidente
subire variazioni su richiesta dei distributori Gian Paolo Testa
Proiezioni in 3D Direzione e cura del programma: Andrea Morini
Interi 10,00 Coordinamento programmazione: Luisa Ceretto,
Ridotti 8,00 Anna Di Martino, Isabella Malaguti, in collaborazione con
Rossana Ronconi
CINECLUB Segreteria organizzativa: Erika Angiolini
Interi 6,00 Schermi e Lavagne. Cineclub per ragazzi a cura di Luisa
Riduzioni Ceretto, Elisa Giovannelli, Andrea Morini, in collaborazione con
Tessera Cineclub, Amici e Sostenitori Cineteca 4,50 Guy Borle, Cristina Piccinini, Gabriele Veggetti e Narges Bajat
AGIS (escluso sabato e festivi) 5,00 Responsabile sale: Nicoletta Elmi
Studenti e Younger Card (escluso sabato e festivi), Proiezionisti: Alessio Bonvini, Marco Morigi, Irene Zangheri
Over 60 (escluso sabato e festivi) 4,00 Revisione copie: Carlo Citro, Beatrice Lorenzini
Movimento pellicole: Ornella Lamberti
SCHERMI E LAVAGNE Personale di sala: Marco Coppi, Ignazio Di Giorgi, Vania Ste-
Interi 6,00 fanucci
Riduzioni Supervisione tecnica: Andrea Piccinelli
Minori di 18 anni 3,00 Amministrazione: Anna Rita Miserendino, Antonio Volpone
Studenti, Carta Giovani, Over 60 4,00
Soci Coop 4,00 CINETECA MENSILE
Tessera Schermi e Lavagne (minori di 18 anni) 10,00 Periodico di informazione cinematografica
Ogni cinque ingressi, il sesto gratuito Direttore responsabile: Paola Cristalli
Direzione culturale: Fondazione Cineteca di Bologna
Convenzioni (esclusa la prima visione) Redazione: Alice Autelitano, Alessandro Cavazza
Personale docente e non docente dellUniversit di Bologna, Edizione on-line: Alessandro Cavazza
dipendenti del Comune di Bologna, possessori Carta Pi e Mul- Grafica e composizione: Lo Studio - www.lostudio.it
tiPi Feltrinelli, soci Alliance Franaise de Bologne, Associazione Stampa: MIG Moderna Industrie Grafiche
Culturale Italo Britannica, Associazione Hispania, Istituto di Editore: Ente Mostra Internazionale del Cinema Libero
Cultura Germanica, Associazione Culturale Italo-Belga, ARCI, Propriet: Fondazione Cineteca di Bologna (aut. Trib. n. 5243
abbonati annuali TPer, Tessera dellIstituzione Biblioteche di del 14-2-1985)
Bologna, Card Musei Metropolitani Bologna, Fondazione Musica Distribuzione: Bernardo Galasso; Fare mondi di Piazza Grande
Insieme, Teatro Arena del Sole, Casalecchio Teatro Card, Gender cooperativa sociale
Bender card, Carta DOC, Bottega Finzioni, Universit Primo Levi
e Associazione italo-spagnola Regenta 5,00 Ringraziamenti: Fulvio Baglivi, Ermanno Olmi, Elisabetta Olmi,
Piero Brombin, Andrea Ruggeri, Paolo Luciani, Cristina Torelli,
Campagna FICE Chi fa dessai fa per tre Nicoletta Balestreri (CRT Milano), Aurora Palandrani (Fondazi-
per i giovani fino ai 30 anni one AAMOD), Maurizio Zaccaro, Luciano Longo, Silvano Agosti,
Il mercoled, in entrambe le sale 3,00 Francesca Ansuini (Teche RAI), Lia Cotarella (Scuola dArte
Invalidi con accompagnatore ingresso libero Drammatica Paolo Grassi), Barbara Flemac (Melampo Cine-
matografica), Annamaria Licciardello, Gabriele Antinolfi, Maria
Convenzione parcheggio APCOA Riva Reno Coletti, Laura Argento, Raffaella Baracchi, Christiane Perrone
Sconto del 50% per gli spettatori del Cinema Lumire
18APP. LA CULTURA CHE TI PIACE
Tout Court. Nuove voci del cinema francofono Il Cinema Lumire accreditato per il Bonus Cultura, liniziativa a
Abbonamento giornaliero 8 ; abbonamento a 2 giornate 14 cura del Ministero dei Beni e delle Attivit Culturali e del Turismo
e della Presidenza del Consiglio dei Ministri che permette a chi
compie 18 anni nel 2016 di ottenere 500 da spendere in cultura.
IL FILM RITROVATO AL CINEMA Per chi aderisce ingresso 4,50 (prima e seconda visione).
PI BELLO DEL 2016/2017 Per informazioni: www.18app.italia.it
Premi Cineteca di Bologna/Vodafone
Versione originale con sottotitoli italiani
Dopo il successo dei concorsi
dedicati ai migliori film usciti Relatore / incontro / tavola rotonda
in sala nel 2016, al via la terza competizione dedicata Accompagnamento musicale dal vivo
ai classici restaurati distribuiti in prima visione dalla Cinefilia Ritrovata
Cineteca di Bologna nella stagione 20016/2017. Vai sul sito
cinemabo.it. Si vota dal 1 marzo al 30 maggio. Puoi vincere Proiezioni in pellicola
ingressi al Cinema Lumire e altri regali. Buon divertimento! Schermi e Lavagne